Microsoft.NET divora il wireless

La convergenza fra reti aziendali wireless e reti mobili parlerà .NET e consentirà di accedere via cellulare alla propria intranet
La convergenza fra reti aziendali wireless e reti mobili parlerà .NET e consentirà di accedere via cellulare alla propria intranet


Atlanta (USA) – L’ultima fase della strategia.NET di Microsoft si gioca sul mobile, ed in particolare sull’integrazione delle reti wireless aziendali con le reti mobili della telefonia cellulare.

La tecnologia, denominata Mobile Information 2001 (MI-2001), ha fatto la sua prima apparizione al Tech-Ed 2001 di Atlanta, dove Microsoft ha dimostrato come sarà possibile, per le aziende, creare servizi e applicazioni per le intranet accessibili dall’esterno attraverso un dispositivo mobile come un PDA o un telefono cellulare di nuova generazione (a tal proposito, Microsoft punta sugli SmartPhone , dispositivi ibridi PDA/cellulare).

Il server MI-2001 comprende Outlook Mobile Access (OMM) , uno strumento che, interagendo con Exchange Server, consente di inoltrare, da un PC, e-mail ed altri messaggi verso i dispositivi mobili capaci di ricevere informazioni testuali. Fra le caratteristiche più interessanti di OMM c’è la funzione “Intellishrink” che si preoccupa, in base a diversi livelli di compressione, di ridurre le dimensioni del messaggio al minimo indispensabile.

Sono già diverse le aziende impegnate a sviluppare applicazioni per MI-2001, fra cui HP e IBM, mente colossi della telefonia come BT Cellnet e Deutsche Telekom e Sprint hanno in programma servizi pilota per le aziende.

Dal lato della sicurezza, un punto estremamente caldo ogni qual volta si parla di comunicazioni wireless aziendali, Microsoft ha dichiarato che la tecnologia MI-2001 “vanta un livello di sicurezza realmente elevato” integrando due standard per la sicurezza come Secure Sockets Layer (SSL) e Wireless Transport Layer Security (WTLS).

Durante il Tech-Ed Microsoft ha poi presentato Content Management Server 2001, una piattaforma per costruire e gestire contenuti Web, e l’imminente nuova versione di SQL Server, conosciuta con il nome in codice di Yukon.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 06 2001
Link copiato negli appunti