Le migliori sedie per lo smart working e il lavoro in ufficio

Le migliori sedie per lo smart working e il lavoro in ufficio

Ecco una selezione delle migliori sedie attualmente in commercio per lavorare da casa stando al PC in maniera comoda ed efficiente.
Ecco una selezione delle migliori sedie attualmente in commercio per lavorare da casa stando al PC in maniera comoda ed efficiente.

In molti ne erano già perfettamente consapevoli, ma la pandemia da Covid-19 lo ha insegnato ai più: lavorare da casa, stando al PC, è possibile e in talune circostanze può addirittura diventare necessario. Proprio in virtù di ciò, siamo spesso costretti a trascorrere ore e ore dinanzi il computer, per cui disporre di una postazione confortevole e ben organizzata e fondamentale, per rendere il meglio di sé, ma anche e sopratutto per evitare di andare incontro a fastidiosi problemi fisici, primo tra tutti l'assunzione di una cattiva postura. In questo, l'uso di sedie per smart working studiate ad hoc può e deve fare la differenza.

Ma quali sono le migliori sedie per smart working attualmente presenti sul mercato, sia in termini di qualità che di prezzo? Noi ce lo siamo chiesto e abbiamo deciso di affrontare l'argomento. Ecco quindi segnalate tutte quelle che sono le principali caratteristiche di cui occorre tenere conto nella selezione della propria sedia per lavorare al computer da casa e i migliori prodotti appartenenti alla categoria a cui vale la pena rivolgersi.

Caratteristiche da tenere in considerazione

Sedia ergonomica

Prima di procedere con l'acquisto di una sedia per lo smart working, è bene valutare con attenzione quelle che sono le principali caratteristiche da considerare e quali di questi si adattano maggiormente alle proprie necessità. Eccole.

Ergonomia

L'ergonomia è la caratteristica da tenere principalmente in considerazione nella scelta di una sedia per smart working se prevediamo di passare oltre 8 ore al giorno seduti dinanzi il PC. Una sedia ergonomica, infatti, presenta linee progettate per fornire al corpo il supporto di cui ha bisogno e per aiutare la schiena a mantenere la postura corretta, in modo da allentare la pressione sugli arti e sulla muscolatura, oltre che il collo. Trascorrere tante ore al computer, mantenendo una posizione fissa scorretta, può nuocere alla muscolatura, alla circolazione e alla postura e con l'andar del tempo potrebbero presentarsi anche disturbi più seri.

Ergonomia, postura corretta delle sedie smart working

Purtroppo spesso si confonde per ergonomia il fatto che la sedia risulti semplicemente comoda e ben imbottita, ma in realtà i due concetti non sono necessariamente sinonimi. Infatti, scegliere e usare la sedia più comoda e confortevole in commercio può comunque dare adito a problemi, mentre una sedia ergonomica può risultare meno comoda andando tuttavia a tutelare contro i problemi muscolari e articolari.

Comfort

La comodità (o la scomodità) di una sedia per lo smart working dipende da almeno tre fattori principali: la forma della seduta, la posizione dello schienale e il materiale con cui essa è rivestita.

Per quanto riguarda i primi due aspetti, non si può parlare di comodità in maniera “assoluta”, in quanto tutto varia in funzione delle operazioni svolte al PC, del tempo trascorso sulla sedia e dei dispositivi di output utilizzati: idealmente, sarebbe opportuno avere una seduta comoda, possibilmente imbottita, alta sufficientemente da poter poggiare comodamente i piedi sul pavimento e con un’inclinazione della schiena con angolazione pari (o poco superiore) ai 90°. La maggior parte delle sedie da gaming consente di ottenere un posizionamento simile.

Stile

Un'altra fondamentale caratteristica da prendere in considerazione prima di scegliere e acquistare una sedia per lo smart working è lo stile, vale a dire il formato che ne definisce la seduta e, in generale, la postura assunta durante il suo utilizzo. Quelli più diffusi in tale ambito sono i seguenti:

  • Ufficio – è lo stile esteticamente più sobrio. In genere le sedie di questo tipo vengono realizzate in materiale traspirante, hanno una colorazione neutra, dispongono di schienale leggermente reclinabile, seduta regolabile in altezza e base mobile con rotelle.
  • Gaming – si tratta di sedie pensate principalmente per i videogiocatori, che però si prestano bene anche per essere usate per lavorare normalmente al PC. In genere somigliano ai sedili delle auto, dispongono di comodi cuscini per dare supporto a schiena e collo, sono regolabili in altezza, lo schienale può essere inclinato, dispongono di braccioli e sono realizzate in colori piuttosto sgargianti
  • Inginocchiate – si tratta di una particolare tipologia di seduta che incoraggia il corpo ad assumere una postura aperta, stando praticamente inginocchiati, appunto. Quando si sta seduti su una sedia normale, il corpo assume una forma a “h”, e solitamente la posizione di seduta presenta un angolo chiuso di 90° o meno, mentre in questo caso si sta seduti in una posizione con un angolo aperto di circa 110°. Le sedie di questo tipo sono solitamente realizzate in legno e in tessuto e alcune di esse sono dotate anche di schienale.

Materiale

Un altro aspetto da tenere in considerazione nella scelta di una sedia per lo smart working è il materiale con cui è realizzata. Esistono svariate tipologie di sedie e poltrone, alcune rivestite completamente di ecopelle, altre fatte con materiale traspirante, altre ancora di stoffa, cotone ecc. Alcune di esse, inoltre, dispongono di un sistema anti-schizzo, che le rende impermeabili e anti-macchia.

Sempre riguardo i materiali, è bene considerare pure com'è stato costruito il telaio della sedia. Se in legno risulta essere sicuramente più leggero e di facile gestione, ma non è in grado di reggere un peso eccessivo, mentre un telaio in allumino aumenta il peso della seduta ma la rende molto più stabile e resistente.

Quale sedie per lo smart working comprare

Comprese quelle che sono le caratteristiche principali che vale la pena tenere in considerazione nella scelta di una buona sedia per lo smart working, andiamo a scoprire, dunque, quelle che sono le migliori soluzioni parte della categoria attualmente disponibili sul mercato che vale la pena comprare.

Hbada, una delle migliori sedie per smart working

Sedia Hbada

Iniziamo da questa sedia a marchio Hbada, che è una tra le migliori per lo smart working in circolazione e che può vantare un ottimo prezzo e un'ottima qualità dei materiali. Presenta un design semplice, ma accattivante, è poco ingombrante, sostiene bene la schiena, la'ltezza è regolabile e ci sono pure le rotelle. La si può regolare in altezza e i braccioli si possono alzare e abbassare proprio come quelli che si trovano sui sedili degli aerei.

Inoltre, ha superato le certificazioni BIFMA e SGS. Purtroppo lo schienale non è reclinabile in autonomia, infatti portandolo indietro viene spostata anche la seduta, ma per i più potrebbe essere un dettaglio di poco conto. Per quanto riguarda i materiali, il cuscino del sedile è in spugna naturale, la struttura dello schienale è traspirante e il resto della sedia è ricoperta in similpelle. La si trova su Amazon al prezzo di 93,49 euro  (ma molto spesso è in offerta!)

Sedie ufficio HomeGoGo

Sedia HomeGoGo

Questa di HomeGoGo è senza dubbio alcuno un'altra bella sedia per lo smart working da prendere in considerazione. È dotata di supporto lombare e di poggiatesta, entrambi regolabili, così come lo sono anche i braccioli. Può essere regolata fino a 145° all'indietro utilizzando l'apposita leva e, ovviamente, la si può anche alzare e abbassare in base alla propria altezza e alle proprie esigenze.

Presenta linee piuttosto pulite e moderne, è realizzata in fibra di vetro, lega di alluminio e nylon e risulta essere anche sufficientemente traspirante. Ci sono pure le ruote, in modo tale da potersi muovere liberamente stando alla scrivania. Da notare che ha superato anch'essa le certificazioni BIFMA e SGS. È disponibile su Amazon al prezzo di 189,9 euro .

Songmics, poltrona per smart working

Sedia Songmics

La sedia di Songmics è un prodotto che presenta linee simili a quelle delle sedie da gaming, ma è pensata anche e soprattutto per lo smart working. È particolarmente adatta a chi cerca una soluzione semplice, ma comunque comoda e in grado di garantire una buona ergonomia, con cuscino lombare e cervicale, che però non sono regolabili. Lo schienale, comunque, segue la naturale curvatura del corpo, per cui riesce ad essere abbastanza confortevole.

Ha le rotelle, lo schienale reclinabile, dispone di braccioli, si può regolare in altezza tramite l'apposita leva e non manca la manopola che permette di rendere la sedia basculante. Per quanto riguarda i materiali, è realizzata in finta pelle facile da pulire ed è disponibile in varie colorazioni. Da notare che nella confezione di vendita sono presenti anche rotelle e viti per la sostituzione. Meglio di così? La si trova su Amazon con prezzi a partire da 100,17 euro .

IntimaTe, sedie per smart working

Sedia IntimaTe

 

Un'altra bella sedia da prendere in considerazione per lavorare al PC stando a casa è quella a marchio IntimaTe. Presenta un design ergonomico, lo schienale regolabile, il supporto lombare, il cuscino cervicale e ci sono pure i braccioli pieghevoli. È realizzata in tessuto a rete, in modo tale da risultare confortevole e sufficientemente traspirante.

La si può regolare anche in altezza, dispone di ruote girevoli, è bella da vedere ed è anche abbastanza facile da pulire e da montare. Insomma, ha tutte le carte in regola per essere un must have. È in vendita su Amazon al prezzo di 109,99 euro .

Sedie per smart working Varier

Varier Variable 

 

La Varier, per la precisione il modello denominato Variable, è una sedia per lo smart working molto diversa dalle altre. Venne progettata negli anni 70 dallo scandinavo Peter Opsvik, conosciuto per le sue idee non convenzionali sul modo di sedersi. Si presenta, infatti, come una sorta di sgabello a dondolo senza schienale, con una sola seduta e due sostegni per appoggiarci sopra gli stinchi, per cui chi si siede sta praticamente in ginocchio e proprio per questo tende a portare il bacino in avanti e a tenere schiena e collo nella postura corretta. Usandola si possono comunque assumere anche altre posizioni si seduta, sempre dinamiche e attive, consentendo al corpo di muoversi e trovare il proprio equilibrio, in modo assolutamente naturale.

È realizzata in legno, è disponibile in varie colorazioni e il rivestimento è in tessuto. Volendo è anche possibile aggiungere lo schienale in un secondo momento, per dare maggiore sostegno alla schiena. Da notare, però, che l'altezza non è regolabile e che non essendo dotata di ruote potrebbe non prestarsi bene per postazioni di smart working con più computer. È disponibile su Amazon con prezzi a partire da 253,3 euro .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 08 2021
Link copiato negli appunti