Miliardi per un floppy

Toshiba dovrà sborsare una cifra enorme per tener buoni i suoi clienti, quelli secondo cui il drive rotto l'azienda lo ha inserito apposta nei suoi portatili


New York (USA) – Toshiba è riuscita a far valere le sue ragioni contro le tesi di un gruppo di suoi clienti secondo i quali l’azienda avrebbe inserito di proposito, in una gamma di portatili, numerosi floppy drive guasti. Una tesi che se fosse passata in tribunale sarebbe costata cara a Toshiba: i clienti avevano infatti richiesto la bellezza di 8,8 miliardi di dollari in danni per la perdita di dati subita a causa dei guasti.

Nonostante la vittoria in tribunale, Toshiba dovrà rifondere a ciascun cliente 331 dollari per i guasti del drive. Nell’insieme la cifra che l’azienda dovrà sborsare supera i 2 miliardi di dollari, una cifra ritenuta colossale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti