MioDottore Beta, gestionale per la Medicina Generale

MioDottore Beta, gestionale per la Medicina Generale

MioDottore ha annunciato una nuova piattaforma riservata ai medici di medicina generale per gestire in modo efficiente il contatto con i pazienti.
MioDottore ha annunciato una nuova piattaforma riservata ai medici di medicina generale per gestire in modo efficiente il contatto con i pazienti.

MioDottore ha rilasciato un nuovo software dedicato ai Medici di Medicina Generale, un nuovo hub di comunicazione per facilitare la presa di contatto tra paziente e medico curante. Questa soluzione risponde alle mutate condizioni del rapporto tra le parti, una sorta di conseguenza dell’evoluzione vissuta in quest’ultima annata ed un modo per aiutare i medici a gestire in modo più fluido ed efficiente tutte le richieste in entrata.

Nella giornata di ieri è stato Mario Draghi a ricordare alla Camera, durante la presentazione del PNRR, quanto importante sarà negli anni a venire il rapporto a distanza tra medici e pazienti: se l’assistenza da remoto sarà l’importante punta dell’iceberg, resta evidente quanto l’intero processo evolutivo del settore sarà fortemente caratterizzato dalla necessità di nuovi strumenti e nuovi gestionali. Si tratta di strumenti utili a rendere strutturali ed efficienti queste nuove dinamiche nel dialogo tra le parti, elementi portanti di un nuovo modo di pensare il rapporto medico-paziente per facilitare il compito ai primi e migliorare l’assistenza ai cittadini bisognosi.

Oggi siamo arrivati a un punto di svolta, in cui anche il sistema sanitario si sta rendendo conto di quanto il digitale sia fondamentale e ormai necessario. In MioDottore crediamo che i Medici di Medicina Generale abbiano un ruolo cruciale nella rivoluzione della sanità e per questo abbiamo voluto sviluppare uno strumento che possa rispondere alle loro esigenze e supportarli nella loro attività. Soprattutto in un momento come quello attuale, è per noi ancora più importante scendere in campo al loro fianco, ascoltare le loro necessità e lavorare insieme per fornire i giusti strumenti per comunicare con i pazienti e ottimizzare la gestione degli studi oltre a svolgere un ruolo attivo volto a supportare e velocizzare il processo di digitalizzazione e aiutare nella gestione della pandemia

Luca Puccioni, CEO di MioDottore

“Attraverso l’implementazione di questa tecnologia”, spiega MioDottore nel proprio comunicato ufficiale, “i Medici di Medicina Generale potranno ottimizzare due aree principali: la comunicazione con i pazienti e la gestione delle agende“. E continua: “Attraverso la possibilità di indirizzare tutti i mezzi di comunicazione – social, messaggistica istantanea, linee telefoniche – a un’unica pagina web, i medici di medicina generale potranno contare su un canale unico per dialogare con i pazienti, sia che si tratti dello scambio di documenti – come schede cliniche, immagini, file e altri documenti importanti – o della realizzazione di un check-in preventivo che consentirà di prioritizzare la tipologia di intervento con un conseguente miglioramento delle tempistiche e delle diagnosi“.

La trasformazione digitale è qualcosa di molto più vasto e pervasivo di quanto spesso non ci si immagini: coinvolgerà estesamente e capillarmente l’intera società, offrendo opportunità per quanti sapranno cavalcare il cambiamento in ogni singolo settore. I vantaggi possibili nel mondo della medicina avranno profonde ripercussioni sulla qualità della vita ed è infatti questo uno dei settori nei quali maggiore sarà l’attenzione per tutto ciò che l’innovazione è in grado di fornire. Partendo dalla telemedicina, ma arrivando al semplice contatto quotidiano tra la medicina di base ed il comune cittadino in cerca di informazioni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 04 2021
Link copiato negli appunti