Mod chip e schede R4 affondano in tribunale

Il Tribunale di Milano ha confermato l'illegalità di quei dispositivi, inclusi mod-chip e schede come la R4, che consentono di far girare giochi non originali sulle console

Roma – “Game copier ultimo atto”. Così titola una nota diffusa ieri da Nintendo Italia in cui si comunica che il Tribunale di Milano avrebbe confermato anche in appello l’illegalità di quei dispositivi, come mod chip e game copier , che permettono di far girare giochi piratati sulle console della casa giapponese.

Secondo Nintendo, a creare questo “importante precedente giudiziario” è una sentenza emessa dalla Sezione Proprietà Industriale e Intellettuale del Tribunale Civile di Milano, sentenza che “ordina alla società PCBox Srl di Firenze di cessare immediatamente la distribuzione dei dispositivi illegali per console Nintendo Wii e Nintendo DS, come l’R4 Revolution (o similari) per Nintendo DS”.

La mamma di Mario ha spiegato che lo scorso gennaio il tribunale lombardo aveva già proibito a PCBox la distribuzione di tali dispositivi, ma quest’ultima era ricorsa in appello. Ora la corte avrebbe confermato la sentenza in via definitiva.

Da notare che il tribunale non ha proibito soltanto la vendita dei mod chip, che in passato erano già stati più volte protagonisti di cause legali e che la Cassazione aveva già giudicato fuori legge, ma anche tutta quella miriade di cartridge , come la già citata R4, che permettono di copiare i giochi scaricati da Internet su una memory card (tipicamente microSD) e avviarli dal Nintendo DS attraverso un’apposita interfaccia grafica. Tali schede consentono anche di lanciare i cosiddetti programmi homebrew , sviluppati a scopo amatoriale e privi della firma digitale di Nintendo, e di riprodurre file multimediali.

In primo grado la difesa di PCBox aveva tentato di evidenziare proprio tali caratteristiche, sostenendo che mod chip e game copier hanno principalmente lo scopo di far girare applicazioni e giochi “fatti in casa” e di estendere – in modo a loro dire legittimo – le funzionalità della console. Secondo quanto riportato da Nintendo, però, il tribunale avrebbe definito tali motivazioni “irrilevanti”, accogliendo la tesi che “questi dispositivi non sono utilizzati per espandere le funzionalità della console, ma nascono con il preciso obiettivo di consentire l’utilizzo di copie illegali”.

“Siamo ovviamente soddisfatti di questa sentenza, che colpisce dispositivi che non soltanto sono illegali ma incoraggiano la pirateria e la contraffazione, causando danni evidenti a tutto il settore videoludico”, ha dichiarato Andrea Persegati, direttore generale di Nintendo Italia.

Va ricordato che lo scorso gennaio PCBox inviò una lettera a Punto Informatico in cui affermava di aver presentato un esposto all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e alla Commissione Europea (DG Competition) “al fine di far verificare dagli organi antitrust se sia legittimo l’impiego di asserite misure tecnologiche di protezione per tutelare non già il sacrosanto diritto degli autori e degli sviluppatori di software, bensì rendite di mercato derivanti dalla posizione dominante di alcuni operatori economici, tra i quali coloro il cui obiettivo pratico parrebbe essere, piuttosto, quello di impedire la circolazione dei cosiddetti homebrew e, più in generale, degli applicativi – a scopo ludico o meno che siano – “non licenziati” dai produttori di consolle”.

PI non è per ora riuscito a mettersi in contatto con PCBox: auspichiamo di poter pubblicare a breve anche il punto di vista della società fiorentina.

Nintendo ha sempre adottato una linea molto dura contro chi vende e distribuisce modifiche per le proprie console, e proprio lo scorso mese ha annunciato una nuova offensiva contro questi soggetti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • marco scrive:
    mediaset e premium grande fratello
    be io avrei da dire uan cosa.su premiunm grande fratello 9 be cam che ci sono in casa ci sarano anche 300 milla cam ma se poi ti inquadrano idem cose e avendo solo 2 regie e pagando anche e vedere muri o 2 regie che fanno vedere idem cosa be ditemi se questo e giusto pagare anche su 2 regie e mi sidice che cis ono 300 millia came poi ti fano vedere quello che vogliono loro se si ascolta un discordo lo spezano per farti vedere quella che si fa i capelli poi con 300mila cam perche solo 2 regie perche non metere 10 regie e chi paga puo vedere quello che vuole in quel momento in qunto fanno sempre idem erorre metono sempre 2 regie su una cosa e non e solo una volta e quasi continuo e io devo pagare pervedere cio anno agunto 2 regie qundo fanno lo sporto chiudono le regie e riprendono qundo dicono loro e che anno agunto afare 2 regie in piu e anche perceh fare 2 regie per far vedere idem cose e ancora perche non ce un modo per comunicare con loro tramite mai perche gia sanno che le persoen si lamentano di cio o un numero verde dove comunicare con loro no e ce il numero 199 strano non basta che si paga carta anche telefonate per qundo non va e poi trovono la scusa che si deve far controlare la antenna da tecnico strano funsiona sempre poi qundo si deve vedre non va piu volte e non basta cio per cancelarsi dal loro sito ce una procedura ma non funsiona e non si puo comnicare conloro tramite mail strano che diano posibilita di comunicare con loro almeno tramite mail e che si rivevese risposta mi chiamano a casa dicendo de voglio continuare con loro che ce promo e io dico di no ma chiedo info perche io voglio cancelarmi da loro sito perche nonposo risposta mie stato chiuso telefono bella risposta intanto io perso 6 euro e dicono per riavere devo fare raccomandata con ricevuta di ritorno alla premium e loro mandano modulo di rimbordo quindi 2 raccomandate e se io devo ricevere 6 euro con una sola raccomandata gia andiamo a circa 5 euro che faciamo quelli che devo ricevere li faccio in raccomandata mi viene a costare di piu di quello che devo ricevre perche non fanno quello che ai passi su nuova schede in automatico nel momento di attivazione no perche devono far guadagliare anche alle poste e tutto dacordo fra di loro qui chi ci perde e sempre il clinte antro la difesa consumatore che ance loro ci marciano e tutto un tranzatranza fra di loro complimenti per quello che fate per avere clinti.
  • caccola scrive:
    Proprietà editoriale
    • aldorossi scrive:
      Re: Proprietà editoriale
      Chissà perché continuano a chiamarlo "diritto d'autore"... "Diritto di dittatore" sarebbe talmente più semplice, ed eliminerebbe tanti di quegli equivoci
  • Pigri Hackerozzi scrive:
    Oca .Giuliva Carlucci & Univideo
    L'on. Gabriella Carlucci ha pubblicato sul suo blog la proposta di legge Pedofilia e internet:scaricando il documento Word ho visto dalle proprietà che il file è stato creato da Davide Rossi presidente della Univideo (Unione Italiana Editoria Audiovisiva).Cosa c'entra con la pedofilia???Una legge per combattere il reato di pedofilia l'avrei magari scritta in collaborazione con una Onlus che si occupa dell'assistenza dei bambini vittime di tali abusi e non con una società che rappresenta Home Entertainment in Italia.Spero di esserti stato utile.Saluti
    • Pigri Hackerozzi scrive:
      Re: Oca .Giuliva Carlucci & Univideo
      il link al documento èhttp://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2009/03/proposta-di-legge.docche Puupä...sta Oca Giuliva Carlucci...RiToccata, StraRifatta ed Infantile
    • caccola scrive:
      Re: Oca .Giuliva Carlucci & Univideo
      Tra l'altro all'interno dell'organismo incaricato dal governo ci sono anche due esponenti di confindustria e uno della siae.
      • aldorossi scrive:
        Re: Oca .Giuliva Carlucci & Univideo
        Ahimè, il tuo post è molto interessante ma temo che non durerà a lungo... Infatti qualche giorno fa un mio post è stato censurato perché osavo definire cog**oni Barbareschi ed Enzo Mazza, quindi suppongo che anche dare dell'oca giuliva alla Carlucci non piacerà alla nuova proprietà filoberlusconiana. Comunque grazie per il prezioso link... approfittiamone finché possiamo. Ormai anche PI è diventato governativo in stile cinese (che tristezza! il mio adorato PI vittima degli ultracorpi, sniff), e gli spazi di libertà si restringono sempre più...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 marzo 2009 13.43-----------------------------------------------------------
    • aPenguin scrive:
      Re: Oca .Giuliva Carlucci & Univideo
      Si l'ho vista anch'io la sua proposta... No non sono masochista, ma ultimamente se devo leggere qualcosa di ridicolo vado anche sul suo blog.Ti quoto in pieno!Con l'Onlus doveva farla non con Univideo che NON C'ENTRA PROPRIO UN BEL NIENTE.
  • 3my78 scrive:
    Mediaset
    Non vedo l'ora che piano piano scompaia mangiata dalla Rete e da Sky...http://3my78.blogspot.com/
  • peppa scrive:
    Proprietà intelettuale???
    Beh io mi vergognerei a pretendere diritti sul GF.Non si può definire "intelettuale" il GF
    • Osvy scrive:
      Re: Proprietà intelettuale???
      - Scritto da: peppa
      Beh io mi vergognerei a pretendere diritti sul GF.
      Non si può definire "intellettuale" il GFTi do' straragione, ma hai visto che numeri di spettatori fa? Per chi fa TV quelli contano, che voi fà?Comunque per noi intellettuali c'è Mai Dire GFche francamente a me fa spanciare (Forrest è favoloso),oltre che amareggiarmi vedendo spezzoni di quello che succede li dentro, che tristezza di comportamenti,hai presente la bionda uscita (Federica?) quando parlava di quella borsa da 6000 euro che "quando hai quella, puoi andare a giro nuda ecc. ecc.". Alé. ciao
      • aldorossi scrive:
        Re: Proprietà intelettuale???
        Ah, quelli che guardano "Mai dire GF" sarebbero gli intellettuali? Quel cumulo di facili ironie e servili strizzatine d'occhio ammantate di irriverenza nei confronti di un padrone dall'occhio benevolo sarebbero cibo per intellettuali? E allora chi ancora lascia spenta la tv per leggere "Guerra e pace" che cos'è, Alien? Brrrrr, che brutti tempi che vedo avvicinarsi....
  • Alfonso lo Gatto scrive:
    striscia la notizia ecc
    Ma striscia la notizia, ed altre eventuali trasmissioni MEDIASET, non prendono spesso da Internet pezzi che poi trasmettono dalle loro reti?Maniacciano di danni quando essi stessi fanno la medesima cosa.
    • Balto scrive:
      Re: striscia la notizia ecc
      - Scritto da: Alfonso lo Gatto
      Ma striscia la notizia, ed altre eventuali
      trasmissioni MEDIASET, non prendono spesso da
      Internet pezzi che poi trasmettono dalle loro
      reti?No, non lo fanno.Mediaset paga i diritti o si fa firmare una delibera per poter trasmettere contenuti che non ha prodotto lei stessa.Se non lo facesse, si beccherebbe denunce milionarie dai detentori dei diritti.Sul Bilancio trovi anche l'indicazione di quanto pagano per i diritti che non possiedono.
      • passante scrive:
        Re: striscia la notizia ecc
        Guarda che proprio Striscia NON lo fa!Secondo te hanno dato soldi a tutti gli autori dei filmati su youtube? Non mi risulta proprio. Un esempio lampante è stato quando hanno mandato in onda il filmato (bufala) di un aereo ad elica che pur perdendo un'ala atterra normalmente; era un video bufala che pubblicizzava come viral marketing sulla rete una nuova azienda di vestiti. Se avessero pagato i diritti al produttore di tale filmato ne avrebbero anche conosciuto la storia e quindi la bufala.Poi vorei consocere la storia di un recente video di un privato, non so come ottenuto, mandato in onda sicuramente senza liberatoria e senza oscurare le facce, mixandolo con un altro video di cui altra rete aveva avuto una liberatoria parziale.Ma loro sono Mediaset, ed i soldi per difendersi ne hanno moooolto di più di un comune mortale che vorrebbe tutelati i propri diritti.ciao
      • aldorossi scrive:
        Re: striscia la notizia ecc

        Mediaset paga i diritti o si fa firmare una delibera per
        poter trasmettere contenuti che non ha prodotto lei
        stessa.Si fa firmare cosa???? Magari volevi dire una LIBERATORIA. Già dal tuo uso accurato dei termini si capisce quanto siano affidabili le informazioni che dai. E' fantastico come i difensori a tutti i costi di Mediaset siano imbattibili nell'inventarsi storie di sana pianta, tipo che Mediaset pagherebbe i diritti... Chissà da chi avranno preso...
  • ILBaK scrive:
    Re: La questione non è tanto semplice...
    Un video preso dalla televisione contiene necessariamente il logo della rete da cui è stato preso... Quindi garantisce automaticamente un ritorno d'immagine pari a quella di un link o di una citazione...Se questa normativa fosse valida ed imparziale si dovrebbe proibire a tutte le reti Mediaset di utilizzare (come spesso accade e, si noti bene, senza citare la fonte) video presi ad esempio da Youtube o immagini dai blog...Secondo me siamo di fronte a quello che si dimostrarà un "precedente pericoloso"...
    • Balto scrive:
      Re: La questione non è tanto semplice...
      - Scritto da: ILBaK
      Un video preso dalla televisione contiene
      necessariamente il logo della rete da cui è stato
      preso... Quindi garantisce automaticamente un
      ritorno d'immagine pari a quella di un link o di
      una
      citazione...Guarda che on sei tu (né il Corriere) a decidere in che modo Mediaset deve avere un ritorno di immagine.Mediaset ha il suo bel diritto di decidere se e come presentarti ai suoi clienti, se e cosa presentare delle sue produzioni ai suoi clienti. Tu no. Tu puoi decidere se essere cliente o meno.
  • Alberto Revelant scrive:
    Un'altra chiave di lettura
    Prescindendo dal discorso tecnologico, da internet diritto d'autore etc etc, ma non si potrebbe vedere tutto ciò come una guerra tra gruppi editoriali? Che poi la guerra si faccia a colpi di avvocati e cause è una vecchia storia. Poi il giudice decide. Sinceramente non vedo in tutto questo un tentativo spregiudicato di rendere internet un mezzo passivo. In generale il sistema internet è una rete di comunicazione che permette di trasmettere e ricevere, non potrà mai essere completamente passivo.
    • Osvy scrive:
      Re: Un'altra chiave di lettura
      - Scritto da: Alberto Revelant
      Prescindendo dal discorso tecnologico, da
      internet diritto d'autore etc etc, ma non si
      potrebbe vedere tutto ciò come una guerra tra
      gruppi editoriali?Vedo che la tua ipotesi non ha avuto molti adepti,ma invece mi pare molto fondata. Specie in tempi di crisi economica e pubblicitaria.Tutto sommato un'entrata derivante da un risarcimento per causa è sempre un'entrata... vediamo cosa succederà con YouTube.
  • daysleeper scrive:
    Re: La questione non è tanto semplice...
    Il problema è sempre quello! Qui da noi chi fa le leggi e chi le fa applicare ha almeno (e sono andato basso) 60 anni!!!Ci fossero persone più giovani avremmo qualche possibilità in più, questi si preoccupano del pannolone invece di tentare di capire certe cose.Leggi fatte da vecchi e che sono già vecchie in partenza(digitale terrestre docet), e se non lo fanno per ignoranza lo fanno per convenienza...la loro!
  • Bool scrive:
    Do you remember Wikipedia?
    Mi chiedo come mai in parlamento producano leggi.Do you remember Wikipedia? Un inutile ente aveva negato a Wikipedia la possibilità di riprodurre qualunque tipo di opera architettonica o artistica italiana (monumenti ma anche palazzi... praticamente, tutto!) sotto la sua tutela.A sua volta Wikipedia aveva completamente eliminato dall'enciclopedia libera qualunque fotografia italiana.Allora hanno fatto in fretta e furia una legge per permettere di pubblicare opere artistiche, architettoniche, musicali ecc. ma in forma DEGRADATA (cioè non paragonabile all'originale). Poi siccome in Italia ci vuole sempre un'iscrizione in qualche albo anche per defecare, hanno riservato questa possibilità agli enti culturali ufficiali. Non a noi, miseri mortali, con i nostri MP3 ed MPG4 (che sono una palese degradazione di un vinile o un film su pellicola).Praticamente, hanno fatto una legge per Wikipedia e altri 4 gatti che possono fare pubblicità turistica all'Italia.Ci voleva tanto ad estendere questa legge anche ai giornalisti e affini? O in Italia per risolvere il problema della riproducibilità digitale bisogna emanare altre 14mila leggi inapplicabili?
  • giancarlofff scrive:
    G.F.
    Io porterei in tribunale chi guarda G.F.
  • Aleph72 scrive:
    Io farei così
    Prenderei uno spazio web su di un host, che so, in Afghanistan, e pubblicherei centinaia di spezzoni presi da vari programmi Mediaset... poi voglio vedere a chi chiedono di toglierli.Voglio vedere i loro fegati esplodere!Probabilmente faranno in modo di oscurare l'intero sito dall'Italia, ma sappiamo tutti che non potranno bloccarlo continuamente....Uhm... mi sa che ora faccio una ricerca di host afghani.. :)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Io farei così
      contenuto non disponibile
      • Aleph72 scrive:
        Re: Io farei così
        - Scritto da: unaDuraLezione
        chiedono (ed ottengono) ai provider italiani di
        bloccare il traffico verso il tuo
        sito.

        Tu e 5 altri genialoidi lo raggiungereste
        ugualmente con TOR, ma questo non conta nulla: il
        sito gli italiani non lo
        vedrebbero.Basta informare la gente. Tipo sulla home del sito si mettono le istruzioni per utilizzare OpenDNS e/o TOR.Poi chi è davvero interessato impara.Ma il solo fatto di sapere che Mediaset SA che i suoi contenuti tanto amati (GF? Pfui!!) sono comunque alla mercè di chiunque fuori dal territorio italiano, mi farebbe godere da morire!
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Io farei così
          contenuto non disponibile
        • Balto scrive:
          Re: Io farei così

          Ma il solo fatto di sapere che Mediaset SA che i
          suoi contenuti tanto amati (GF? Pfui!!) sono
          comunque alla mercè di chiunque fuori dal
          territorio italiano, mi farebbe godere da
          morire!Un po' come se la Francia facesse di tutto per distruggere la Renault.Solo noi italiani siamo contenti di veder fallire le poche grandi imprese nazionali che abbiamo.
  • Manwë scrive:
    Welcome To Italy 2010
    Ancora una vagonata di XXXXX fredda su tutti gli Italiani che vivono di intellettualità, cultura e libertà di pensiero ed espressione.Ancora una manna per tutti i dirigenti Mediaset (e non solo) che sono come i vescovi durante l'inquisizione. Indovinate chi è il Papa...Vedo l'Italia diventare sempre più itaglia, sempre più feudo e latrina a cielo aperto.Ronde, censura, minacce, paura indotta da tv e giornali contro tutto e tutti per seguire la più antica regola dei despota: divide et impera.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2009 10.44-----------------------------------------------------------
    • pabloski scrive:
      Re: Welcome To Italy 2010
      questo succede ad eleggere presidente del consiglio il rais dei mediail conflitto d'interessi c'è, anzi c'è sempre stato....rete 4 è abusiva...ma guai a dirlo, verrai tacciato di essere un comunista, disfattista, nemico di popoloogni itagliano si guardi allo specchio la mattina e si renda conto di quanto è trogloditama si sa, nella repubblica delle banane può succedere questo ed altropoi si lamentano che pure il Brasile ci ha disprezzato...per forza un Paese come quello volto al progresso non può essere amico di un Paese inputridito dalle caste, ordini professionali, mangioni di Stato e compagnia
  • ilmio scrive:
    sinceramente
    non me ne può XXXXXXX de meno del GF e tutte le volte che escono gli auditel che dicono che 10-15 milioni di persono stanno a guardare il GF mi VERGOGNO di essere italianodiventato un popolo di ignoranti all'ennesima potenzasiceramente non mi immaginerei neanche di prendere spezzoni da trasmissioni spazzatura mediaset, o dei loro fantastici telegiornali propaganda dove dedicano 30 secondi di servizio su gravi problemi mondiali e 3 minuti per segnalare l'aggresione subita dalla madre di un ministro(poveretta gli hanno rubato la borsetta come ad almeno 1000 donne ogni giorno) e 5 minuti per il GF ......................... ma per favore
    • Balto scrive:
      Re: sinceramente
      - Scritto da: ilmio
      non me ne può XXXXXXX de meno del GF e tutte le
      volte che escono gli auditel che dicono che 10-15
      milioni di persono stanno a guardare il GF mi
      VERGOGNO di essere
      italianoPerché? Credi che nel resto del mondo non trasmettano il GF?Dovresti essere orgoglioso di essere italiano, perché italiana è la società che vende quello show in giro per il mondo, portando palate di denaro in Italia.
      diventato un popolo di ignoranti all'ennesima
      potenzaUn popolo che fino a pochi anni fa non sapeva l'italiano, né sapeva leggere e scrivere?
      siceramente non mi immaginerei neanche di
      prendere spezzoni da trasmissioni spazzatura
      mediaset,Ok, ce l'hai con Mediaset, l'abbiamo capito. Puoi andare oltre?Qui il problema è un po' più vasto del solo Grande Fratello: perché non cerchi di allargare la tua visione al resto dei contenuti audio/video?
      • enpese scrive:
        Re: sinceramente
        E quanti te ne vengono a te, sul tuo cc, di questi guadagni che rientrano in Italia, magari passando dalle Cayman?Sei altrettanto orgoglioso delle aziende italiane che producono mine antiuomo e fanno palate di denaro?Scusate l'OT, ma quando leggo "vergogno" "orgoglioso" "di essere italiano" mi girano...Credo che la posizione di Mediaset sia leggermente "pelosa" e penso rientri in un progetto più grande giocato su diversi tavoli di mettere le briglie alla rete, sia per motivi economici (la tv generalista è sicuramente sempre meno attraente come business)che puramente di controllo "censorio" (come sottolineato da un post precedente sulla possibilità di trovare in rete quello che l'informazione "ufficiale nasconde o manipola, come per esempio cosa è sucXXXXX a Bergamo pochi giorni fa)
        • Balto scrive:
          Re: sinceramente
          - Scritto da: enpese
          E quanti te ne vengono a te, sul tuo cc, di
          questi guadagni che rientrano in Italia, magari
          passando dalle
          Cayman?Tanto per farti un esempio, Mediaset versa ogni anno 400-500 milioni di euro al fisco.Questo solo di tasse, poi c'è tutto l'indotto.Non disprezzare a priori.
          • enrico scrive:
            Re: sinceramente
            Ma ti pagano a post, a battuta o hai un fisso mensile? Oppure è solo sano patriottismo?adios
      • rock3r scrive:
        Re: sinceramente
        - Scritto da: Balto
        Dovresti essere orgoglioso di essere italiano,
        perché italiana è la società che vende quello
        show in giro per il mondo, portando palate di
        denaro in
        Italia.credo proprio tu stia facendo confusione, endemol è olandese, qui in italia ha solo una filiale (che produce, come prodotti originali ad esempio che tempo che fa, e come prodotti lanciati dalla casa madre olandese il grande fratello)
        • Uff... scrive:
          Re: sinceramente
          http://punto-informatico.it/1987898/PI/Brevi/aduc-mediaset-compra-endemol-rai.aspx
        • Mariuolo scrive:
          Re: sinceramente

          credo proprio tu stia facendo confusione, endemol
          è olandese, qui in italia ha solo una filiale
          (che produce, come prodotti originali ad esempio
          che tempo che fa, e come prodotti lanciati dalla
          casa madre olandese il grande
          fratello)che io sappia la Endemol è stata acquistata da Mediaset, ed ora è un'azienda italiana.http://www.tvblog.it/post/5130/endemol-da-oggi-nelle-mani-di-mediaset
        • Balto scrive:
          Re: sinceramente
          - Scritto da: rock3r
          - Scritto da: Balto

          Dovresti essere orgoglioso di essere italiano,

          perché italiana è la società che vende quello

          show in giro per il mondo, portando palate di

          denaro in

          Italia.

          credo proprio tu stia facendo confusione, endemol
          è olandese, qui in italia ha solo una filialePerché non ti informi prima di scrivere?
      • 01234 scrive:
        Re: sinceramente
        orgoglioso di essere italiano? e poi: per il GF?no, vabbeh, sei un troll
        • Balto scrive:
          Re: sinceramente
          - Scritto da: 01234
          orgoglioso di essere italiano? e poi: per il GF?Non per il GF, ma per avere un'azienda che vende contenuti in tutto il mondo.Sono veramente poche le aziende italiane in grado di competere col resto del mondo, le vogliamo distruggere?
      • ilmio scrive:
        Re: sinceramente

        Qui il problema è un po' più vasto del solo
        Grande Fratello: perché non cerchi di allargare
        la tua visione al resto dei contenuti
        audio/video?perchè Mediaset ha contenuti?questa mi mancavamediaset non esporta un bel niente, il 99% dei palinsesti mediaset sono copiati da trasmissioni da tutto il mondo(naturalmente solo la spazzatura prendono) ma in particolare dagli stati uniti, il bello è che in molti casi non si limitano a copiare(vabbè in molti casi hanno l'autorizzazione dei proprietari del format .... anzi diciamo solo di quelli americani) il format, ma pure la scenografia, il milionario è sicuramente l'esempio limitel'innovazione di Mediaset è molto al di sotto dello 0non è che ce l'ho a priori con mediaset è che mi sono rotto le palline di essere preso per il XXXX(vabbè forse esagero però le battute feroci si sprecano e sono giornaliere) in mezza europa"purtroppo" lavoro diciamo per il settore dell'informazione e passo gran parte del mio anno in giro per i paesi nordici e tutte le volte che torno in italia mi sembra di tornare nel medioevops. è verissimo che ogni paese o quasi ha il suo grande fratello(meglio dire trasmissioni simili perchè non raggiungo neanche lontanamente la demenza di quelli italiani) ma hanno ascolti ben ben ben ben + ridotti, in molti casi ragazzi e adoloscenti, non 1/4 della popolazione .........
        • Balto scrive:
          Re: sinceramente
          - Scritto da: ilmio

          Qui il problema è un po' più vasto del solo

          Grande Fratello: perché non cerchi di allargare

          la tua visione al resto dei contenuti

          audio/video?

          perchè Mediaset ha contenuti?
          questa mi mancava

          mediaset non esporta un bel niente, il 99% dei
          palinsesti mediaset sono copiati da trasmissioni
          da tutto il mondo(naturalmente solo la spazzatura
          prendono) ma in particolare dagli stati uniti, il
          bello è che in molti casi non si limitano a
          copiare(vabbè in molti casi hanno
          l'autorizzazione dei proprietari del format ....
          anzi diciamo solo di quelli americani) il format,
          ma pure la scenografia, il milionario è
          sicuramente l'esempio
          limiteSei andato proprio a fare l'esempio limite sbagliato, dato che Il Milionario è una coproduzione di RTI ed Endemol, entrambe italiane.Siamo noi ad esportare il format all'estero.
      • DAvideiona scrive:
        Re: sinceramente
        Vorrei fare presente che la Endemol Italia è solo una succursale della Endemol Internazionale, e che il format Grande Fratello non è un format Italiano, ma appartiene alla Endemol internazionale, che lo RIVENDE alle società partecipate in giro per il mondo, tra cui anche l'Italia.Farebbe bene ricordare che la ENdemol italia compra vari format che poi crediamo essere opere di ingegno italiane, ma così non è. Altra nota importante: tra i proprietari della Endemol Utalia spiccano i figli di Craxi.Solo per cronaca.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: sinceramente
      contenuto non disponibile
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: sinceramente
        contenuto non disponibile
        • Ricky scrive:
          Re: sinceramente
          "CVD....Vuoi imporre una TV secondo il tuo personalissimo punto di vista.Allora facciamo un giochino: sostituisco nel tuo discorso 'TV' con 'internet' e chiedo pertanto che vengano tolti tutti i siti che non informano e che non fanno crescere ma che fanno solo 'sprecare tempo inutilmente'"Tua personale interpretazione.Ho detto che la tv deve avere dei punti fermi di partenza, non paletti definitivi in cui circoscriverla.La tv entra nelle case di tutti e sempre piu' spesso porta solo bugie e scemenze.A TE puo' anche star bene , a me no.Una Tv di qualita' DEVE essere il fine, se poi vogliamo discuisire su cosa sia la qualita' per TE o per il VICINO allora apriamo un dibattito.Ma il fine ultimo deve essere quello.E nulla , ovviamente , vieta (come ho gia' scritto mentre tu pensavi ad altro) di infarcire l'etere di emittenti ricolme di XXXXXte di ogni tipo e sorta, basta che esista almeno un canale DECENTE che porti informazione LIBERA (gia' scritto), CULTURA, SAPERE e che aiuti a CRESCERE e a diventare consapevoli.
        • Gino scrive:
          Re: sinceramente
          E' un paragone che non regge. Tu parti dal presupposto che in TV ci sia tanta libertà di scelta quanta ce n'è su internet... ma non è così. Se cerchi in Tv qualcosa che possa portare ad un arricchimento culturale non lo trovi se non forse all'1 di notte. E'un meccanismo di comunicazione non paragonabile a internet, poichè molto più assimmetrico e, purtroppo, anche molto più popolare. Questo dovrebbe responsabilizzare la figura di chi diffonde e distribuisce contenuti televisivi.
          • Balto scrive:
            Re: sinceramente
            - Scritto da: Gino
            E' un paragone che non regge. Tu parti dal
            presupposto che in TV ci sia tanta libertà di
            scelta quanta ce n'è su internet... ma non è
            così.In Italia abbiamo la bellezza di 600 tv e passa, solo nell'analogico.È evidente che alcune di queste dovrebbero aggregarsi per poter competere con quelle più grandi.
            Se cerchi in Tv qualcosa che possa portare
            ad un arricchimento culturale non lo troviDiciamo che non hai voglia di cercarlo, ma c'è.Poi chi diavolo ha detto che la tv deve fare cultura?È un elettrodomestico, fa intrattenimento.Vuoi la cultura? La paghi a parte.
          • DAvideiona scrive:
            Re: sinceramente
            E'la seconda volta che mi tocca riprendere Balto.In italia non abbiamo 600 televisioni....sei disinformato.Secondo il piano delle frequenze solo 9 televisioni hanno il diritto di trasmettere in ambito nazionale. Le altre sono divise tra televisioni a copertura interregionale, regionale, provinciale e locale. Per legge è vietata la trasmissione in"network" di contenuti su diverse emittenti a copertura capillare, se non per limitati periodi di tempo giornalieri. Quindi anche se volessero organizzarsi come dici tu, per legge non potrebbero farlo.Ma chi ti scrive i post, Confalonieri?????
    • Osvy scrive:
      Re: sinceramente
      - Scritto da: ilmio
      non me ne può XXXXXXX de meno del GFConcordo, ma non c'entra col tema :-) ciao
  • Balto scrive:
    Un errore
    Per scongiurare il pericolo di restare passivi davanti al PC (o Mac), non è obbligatorio pubblicizzare contenuti protetti e di proprietà altrui, basta creare dei propri contenuti NUOVI.Chi l'ha detto che si è attivi solo rubando il materiale video altrui?
    • Alessandrox scrive:
      Re: Un errore
      Se voglio fare cronaca e/o critica a qualcosa di andato in onda in TV e' inevitabile usare spezzoni di trasmissioni per poter argomentare le proprie tesi o raccontare dei fatti che altrimenti non potrebbero essere documentati.
    • aldorossi scrive:
      Re: Un errore
      Quello che tu chiami "rubare", oggi è diventato incorporare frammenti di cose vecchie per creare cose nuove. Per fare un esempio tra mille, ascoltati il brano "Lose Yourself" di Eminem: il brano utilizza un riff di una vecchissimo pezzo dei Led Zeppelin. Questo significa che Eminem ha rubato ai Led Zeppelin? No, semplicemente che ha preso un vecchio frammento di opera per creare qualcosa di interamente nuovo. Talmente nuovo, che il brano ha ottenuto l'Oscar 2003 come miglior canzone in una colonna sonora. Nel caso tu non te ne sia accorto, questo è il ventunesimo secolo, e alcuni concetti, tra cui quello della c.d. "proprietà intellettuale", stanno subendo profonde trasformazioni. Prima l'establishment se ne accorgerà, meglio sarà.
      • Balto scrive:
        Re: Un errore
        - Scritto da: aldorossi
        Quello che tu chiami "rubare", oggi è diventato
        incorporare frammenti di cose vecchie per creare
        cose nuove.Che sia vecchio, non importa. E' sempre rubare.
        • mahhh scrive:
          Re: Un errore
          - Scritto da: Balto
          - Scritto da: aldorossi

          Quello che tu chiami "rubare", oggi è diventato

          incorporare frammenti di cose vecchie per creare

          cose nuove.
          Che sia vecchio, non importa. E' sempre rubare.Considerando che nessuno nasce "saputo" e che tutti in un modo o nell'altro traiamo ispirazione da quello che abbiamo impartato nel tempo, non posso altro che dirti che questo è "un mondo di ladri" :-D
        • 01234 scrive:
          Re: Un errore
          rubare.......mamma mia che tristezza....avere un vocabolario così ristretto....se ti rubo qualcosa io poi ce l'ho e tu no
          • Osvy scrive:
            Re: Un errore
            - Scritto da: 01234
            rubare.......mamma mia che tristezza....avere un
            vocabolario così
            ristretto....
            se ti rubo qualcosa io poi ce l'ho e tu noChe modo ristretto di ragionare. Con i nuovi Media, anche quello è rubare. Non a caso si chiama "proprietà" intellettuale.
          • Skywalker scrive:
            Re: Un errore
            Non ha caso LO HANNO CHIAMATO "Proprietà Intellettuale".Per rafforzare il principio che volevano far passare, ovvero che le Idee potessero essere assimilate agli oggetti. Ma resta il fatto che se creare una copia di una Idea non prevede la sottrazione dell'originale, mentre per avere un oggetto (allo stato attuale delle conoscenze tecnologiche) non c'è modo se non sottrarlo alla disponibilità-
            Definizione di "rubare". Stai usando la tesi per validare le ipotesi.
          • Osvy scrive:
            Re: Un errore
            - Scritto da: Skywalker
            Non ha caso LO HANNO CHIAMATO "Proprietà
            Intellettuale".
            Per rafforzare il principio che volevano far
            passare, ovvero che le Idee potessero essere
            assimilate agli oggetti.Lo sono, in quanto capaci di fornire una "utilità" in senso economico, e quindi un guadagno all'autore dell'idea.
            disponibilità-
            Definizione di "rubare".Rubando un'idea, sottrai il guadagno che quella può generare. Dunque rubi comunque. Comunque guarda, non sono di quelli che si innamorano delle parole: mi interessa solo che non si equivochi sul concetto, il concetto è che - rubare o non rubare - è un comportamento illegale.
            Stai usando la tesi per validare le ipotesi.Mah, può darsi. Credo che il concetto di "proprietà" intellettuale sia tutt'altro che recente, per cui ritengo a buonsenso che si tratti di una definizione - libera dagli attuali condizionamenti - che rifletta una valutazione di tipo "giuridico". Ma ripeto, non voglio innamorarmi. ciao
          • aldorossi scrive:
            Re: Un errore
            Tutt'altro che recente? Beh, dipende dai punti di vista. Facciamo un po' di conti: fissando approssimativamente l'inizio della storia della letteratura occidentale con il 1000 AC (Omero) e calcolando che il concetto di diritto d'autore nasce al principio del '700 (per tutt'altri scopi che per proteggere gli autori, ma questa è un'altra storia), fanno 3 secoli sui 30. Quindi piuttosto recente direi
        • ceppo scrive:
          Re: Un errore
          tu mi rubi l'aria!!(rotfl)
        • Gino scrive:
          Re: Un errore
          Allora è il caso di rivedere il concetto di furto, non trovi?
      • Osvy scrive:
        Re: Un errore
        - Scritto da: aldorossi
        Quello che tu chiami "rubare", oggi è diventato
        incorporare frammenti di cose vecchie per creare
        cose nuove. Per fare un esempio tra mille,
        ascoltati il brano "Lose Yourself" di Eminem: il
        brano utilizza un riff di una vecchissimo pezzo
        dei Led Zeppelin. Questo significa che Eminem ha
        rubato ai Led Zeppelin? No, semplicemente cheche magari Eminem ha chiesto il permesso ai Led Zeppelin?...
        • braccino scrive:
          Re: Un errore
          Infatti.Sulle 'citazioni' in musica c'è una industria dietro. Se vuoi ottenere l'autorizzazione ad utilizzare un frammento (anche di soli 3 secondi, rimanipolato in qualsiasi modo) di un brano altrui in una tua opera nuova, armati di dollari, pazienza, avvocati anche solo per mandare una richiesta (che non sempre il detentore dell'opera ti concederà).Resta poi sempre il diritto morale dell'autore, che può bloccare la tua strada.
          • aldorossi scrive:
            Re: Un errore
            Risposta ovvia e prevedibile. Ma la mia era un'osservazione che valeva dal punto di vista artistico e non economico. E serviva solo per suggerire che la "creazione" non è più quell'operazione "dal nulla" che si concepiva in età romantica, ma un incorporare naturalmente pezzi - c'è chi le chiama scorie - altrui. E tanto per scendere più sul concreto, i Led Zeppelin avranno certo avuto la loro percentuale di soldi, ma l'Oscar lo hanno dato solo a Eminem, non a loro.
    • rockroll scrive:
      Re: Un errore
      Chi l'ha detto che si è attivi solo rubando il materiale video altrui? Non ti accorgi di usare a sproposito il verbo rubare? Caso mnai si tratterebbe di "copiare", riportare uno stralcio a scopo documentativo, e non certo lucrare "vendendo" materiale di cui non si posseggono i diritti.
      • Balto scrive:
        Re: Un errore
        - Scritto da: rockroll
        Chi l'ha detto che si è attivi solo
        rubando il materiale video
        altrui? è proprio il punto sbagliato nell'articolo.Non c'è alcun bisogno di prendere i contenuti di altri ILLEGALMENTE per essere attivi.Si può essere attivi davanti al pc (o mac), senza violare la legge, quindi non ha senso imitare il rischio di essere passivi dando la possibilità di rubare contenuti di cui non si hanno i diritti.
        Non ti accorgi di usare a sproposito il verbo
        rubare?
        Caso mnai si tratterebbe di "copiare"Copiare *illegalmente*, va meglio?
        • mahhh scrive:
          Re: Un errore
          - Scritto da: Balto
          - Scritto da: rockroll

          Chi l'ha detto che si è attivi solo

          rubando il materiale video

          altrui?

          è proprio il punto sbagliato nell'articolo.
          Non c'è alcun bisogno di prendere i contenuti di
          altri ILLEGALMENTE per essere
          attivi.
          Si può essere attivi davanti al pc (o mac), senza
          violare la legge, quindi non ha senso imitare il
          rischio di essere passivi dando la possibilità di
          rubare contenuti di cui non si hanno i
          diritti.


          Non ti accorgi di usare a sproposito il verbo

          rubare?



          Caso mnai si tratterebbe di "copiare"

          Copiare *illegalmente*, va meglio?Le citazioni si fan da sempre e non è mai morto nessuno anzi. E' evidente che quelli del corriere non stavano cercando di far passare nulla per proprio, qui siamo al ridicolo di aziende che pretendono diritti d'autore anche per la semplice citazione che peraltro è tutelata dalla legge.
        • 01234 scrive:
          Re: Un errore
          copiare non è rubare insomma, fattene una ragionecopiare illegalmente significa solo che c'è una legge che lo vieta, ma NON che quella cosa sia automaticamente sbagliata - mentre il furto è condannabile da sempre (non ovunque, culturalmente), la copia e il diritto di copia sono invenzione recente e di natura politica prima e economica dopoIn altre parole, come molte leggi, il DDA (o meglio di editore) difende chi già HA, e non è in testa alla hit parade delle leggi più giusteinfine qui si tratta di copiare per informare documentandosi, rafforzando la notizia o il commento con l'oggetto in questione o sue parti
          • Osvy scrive:
            Re: Un errore
            - Scritto da: 01234
            copiare non è rubare insomma, fattene una ragione
            copiare illegalmente significa solo che c'è una
            legge che lo vieta, ma NON che quella cosa sia
            automaticamente sbagliata - mentre il furto è
            condannabile da sempreNon sempre. Ad esempio pare che occupare le case di altri possa essere "cosa buona e giusta". Probabilmente la differenza sta solo se la casa è la tua... :-)
          • Skywalker scrive:
            Re: Un errore
            Guarda, è talmente "illegale" che se lo fai per 30 anni e ne godi "alla luce del sole" ed il "legittimo" proprietario ti ignora per 30 anni, la Casa diventa "legittimamente" tua (Diritto di Usucapione).Ergo la legge PREVEDE il caso che un immobile venga occupato, semplicemente tende a limitarlo a quelli abbandonati e non utilizzati, allo scopo di reintrodurre risorse altrimenti "bloccate".Un appartamento "sfitto" per 30 anni e non utilizzato dai "proprietari" è fondamentalmente uno "spreco".
          • aldorossi scrive:
            Re: Un errore
            Ecco. E ti pareva se qualcuno non la buttava sul politico. Potevi anche tirare in ballo l'esproprio proletario, già che c'eri, se proprio volevi fare il clone perfetto di Emilio Fede
      • Osvy scrive:
        Re: Un errore
        - Scritto da: rockroll
        Non ti accorgi di usare a sproposito il verbo
        rubare?
        Caso mnai si tratterebbe di "copiare", riportare
        uno stralcio a scopo documentativo, e non certo
        lucrare "vendendo" materiale di cui non si
        posseggono i diritti.Ma fate finta di non capire? Secondo te Google perché ti mette a disposizione la sua ricerca e tutte le varie altre cosette, gratis? Perché in quel modo attira visitatori quindi pubblicità quindi soldi ecc. ecc.Probabilmente nel caso Mediaset-RCS c'è anche un intento "preventivo" di evitare che quel comportamento - la libera citazione - diventi "lecita" di fatto e per consuetudine,però c'è anche l'altro aspetto che RCS dotando quegli articoli dei video correlati, rende il tutto più "appetibile" da chi visita il sito - noi - e quindi in qualche modo ci attira più facilmente e dunque acquisisce pubblicità. Se invece fosse costretta a linkare, ad es., al sito Mediaset, la pubblicità andrebbe a maggiore vantaggio di Mediaset.A parte questo, più in generale, è certo che ogni proprietario di contenuti cerca di tirarci fuori tutto quello che può. Ti faccio un esempio: su Mediaset c'è la pubblicità dei DVD con gli episodi di Scherzi a Parte. Se fossero liberamente disponibili su YouTube (magari lo sono, ma per ora non "liberamente"... la RAI per es. ha invece fatto un accordo, speriamo dai, anche io mica sono contrario purché siano concordi i legittimi proprietari) li acquisterebbero quantomeno meno persone. ciao
    • Blenderman scrive:
      Re: Un errore
      - Scritto da: Balto

      Chi l'ha detto che si è attivi solo rubando il
      materiale video
      altrui?Non si tratta di rubare.Diciamo che Youtube è una scomoda memoria storica. Grazie a questo strumento è dura fare affermazioni in tv e poi smentirle il giorno seguente dando la colpa ai giornalisti comunisti.Se il Presidente del Consiglio spara una delle sue famose "XXXXXXXXX" può pure ritrattarle, ma i video sono li come prova di ciò che ha detto veramente.
      • bellachioma scrive:
        Re: Un errore

        Diciamo che Youtube è una scomoda memoria
        storica. Grazie a questo strumento è dura fare
        affermazioni in tv e poi smentirle il giorno
        seguente dando la colpa ai giornalisti
        comunisti.
        Se il Presidente del Consiglio spara una delle
        sue famose "XXXXXXXXX" può pure ritrattarle, ma i
        video sono li come prova di ciò che ha detto
        veramente.Quoto.E questo non piace assolutamente a Bellachioma e alla banda di zerbini che lo circonda.Come può sopravvivere al ridicolo quando chiunque in ogni momento può accedere, senza la sua autorizzazione e controllo, ai video che dimostrano quello che in effetti è?Assurdo! Inaccettabile! Bisogna vietare internet.Bevetevi i nostri tiggì propaganda che ve lo diciamo noi come stanno le cose.Lasciatelo perdere questo internet che non è una cosa buona per voi.Sieg Heil!
      • Osvy scrive:
        Re: Un errore
        - Scritto da: Blenderman
        Se il Presidente del Consiglio spara una delle
        sue famose "XXXXXXXXX" può pure ritrattarle, ma i
        video sono li come prova di ciò che ha detto
        veramenteChe è di sicuro un'ottima cosa. E che peraltro a volte serve anche a lui: i video hanno dimostrato come quella sulla dittatura argentina (che poi cosa avevano da offendersi? era una dittatura, certo, era proprio una dittatura XXXXXXvolo!, gli dobbiamo anche portare rispetto?...) non fosse quella battuta che gli avevano attribuito (magari non era il massimo dell'eleganza, ma nemmeno era una "presa in giro", almeno io il video l'ho valutato così, era una constatazione amara di una vicenda che aveva - il pallone in aereo - nella sua tragicità un aspetto kafkiano).Pare che anche nel caso della frase a Sarkozy poi non avesse detto della Bruni "ve l'abbiamo data noi" o simili.Eccezioni che confermano la regola... ciao
    • panda rossa scrive:
      Re: Un errore
      - Scritto da: Balto
      Chi l'ha detto che si è attivi solo rubando il
      materiale video
      altrui?Ormai la lingua italiana sta decadendo, le parole perdono il significato originario per acquisirne uno opposto.Rubare significa sottrarre, togliere, diminuire, portar via.Non significa moltiplicare! In nessun contesto.Altrimenti, prima mi devi convincere che Gesu' presso il lago di Tiberiade, rubo' pani e pesci.Poi potrai dirmi che diffondere e moltiplicare materiali altrui e' rubare.
      • di passaggio scrive:
        Re: Un errore
        OT: ma i pesci non erano altrui! eran di suo padre :-Dsulla questione nn mi voglio esprimere.
        • panda rossa scrive:
          Re: Un errore
          - Scritto da: di passaggio
          OT: ma i pesci non erano altrui! eran di suo
          padre
          :-DNo, no, erano proprio altrui quei pesci.L'iconografica classica tramanda l'episodio con un pescatore che umilmente porgeva i pesci contenuti in una cesta di vimini.Sarebbe come dici tu se avesse estratto i pesci direttamente dal lago camminandoci sopra, ma quello fu un altro episodio.
          sulla questione nn mi voglio esprimere.
          • di passaggio scrive:
            Re: Un errore
            eheh qua sfociamo su argomenti delicati...teoricamente i pesci sono sempre del padreterno, che li ha donati al pescatore.
          • skyeye scrive:
            Re: Un errore
            erano pesci open source!!!comunque bella anche la caxxata "eran di suo padre"!!!ROTFL
          • panda rossa scrive:
            Re: Un errore
            - Scritto da: di passaggio
            eheh qua sfociamo su argomenti delicati...
            teoricamente i pesci sono sempre del padreterno,
            che li ha donati al
            pescatore.Quindi gia' 2000 anni fa gli eredi potevano godere dei diritti di copia sulle opere dei genitori?
      • Osvy scrive:
        Re: Un errore
        - Scritto da: panda rossa
        Ormai la lingua italiana sta decadendo, le parole
        perdono il significato originario per acquisirne
        uno opposto.
        Rubare significa sottrarre, togliere, diminuire,
        portar via.
        Non significa moltiplicare! In nessun contesto.Francamente mi sembra che ti stai arrampicando sugli specchi.Il problema è che il "titolare" non è d'accordo con quella moltiplicazione! Non stai rubandogli l'oggetto, stai rubando il suo diritto. Potrei allora dire che rubare non è rubare se il derubato è d'accordo: ad es. rubare la suocera può essere cosa gradita!Comunque nel contesto generale dei tuoi interventi mi stai simpatico ;-)
        • aldorossi scrive:
          Re: Un errore
          non lo sto affatto rubando, anche perché è impossibile rubare un diritto, a rigor di logica. Se mai sto "infrangendo" il suo diritto. Mi spiace, cari difensori della legalità a tutti i costi, ma qui il verbo rubare c'entra come i cavoli a merenda
    • ceppo scrive:
      Re: Un errore
      il diritto di citazione a fini di critica (e forse anche di divulgazione scientifica-educativa, non ricordo) esiste da prima che internet diventasse quel che è adesso, e impedirlo sarebbe mooooooooooolto perniciosoutilizzare contenuti altrui per promuovere il proprio sito (che a sua volta vende pubblicità) è un'altra cosa ancora(anche se fare le giuste distinzioni non è sempre così facile)
Chiudi i commenti