Pcbox vs. Nintendo per la libertà di sviluppo

L'azienda chiarisce i fatti su una questione importante per l'intero settore

Roma – Riceviamo a volentieri pubblichiamo un comunicato della società Pcbox, che chiarisce alcune notizie circolate in rete in questi giorni a proposito di un caso dirimente nel mondo videoludico. Ecco di seguito il testo completo:

Firenze, 27 Gennaio 2009 – “La società Pcbox s.r.l. (di seguito “Pcbox”), a seguito della pubblicazione di notizie inesatte e lesive della propria reputazione commerciale, si vede costretta ad uscire dal riserbo che si era imposta e a puntualizzare quanto segue.

Il giudice designato dal Tribunale di Milano, in primo luogo, non ha emesso alcuna “sentenza di condanna”, ma semplicemente un’ordinanza in sede cautelare e sommaria (con verifica limitata per legge al cosiddetto “fumus boni juris” e non certo alla fondatezza della domanda avversaria) che è stata reclamata nei termini di legge. Il Tribunale di Milano, in composizione collegiale, ha fissato l’udienza del 5 febbraio 2009 per la trattazione dell’impugnazione. Lo stesso primo giudice, peraltro, ha respinto la richiesta di pubblicazione del provvedimento cautelare, inopinatamente “riassunto” dai media con frasi decontestualizzate e “liberamente” estrapolate dalla motivazione.

Pur senza entrare nel merito, Pcbox ritiene doveroso precisare che la vicenda non ha nulla a che vedere con pratiche assimilabili alla cosiddetta “pirateria” attenendo, piuttosto, ai più elementari diritti dei consumatori che, secondo taluni, non avrebbero il diritto di fruire, sull’hardware acquistato a caro prezzo, di software “non ufficiale”, ovverosia di programmi realizzati da sviluppatori indipendenti. Non a caso il sequestro di recente eseguito presso la sede legale su impulso di Nintendo ha dato esito negativo.

Confidando in rapido e definitivo chiarimento della Magistratura, Pcbox anticipa che ha dato mandato ai propri legali, coordinati dall’avvocato Sandro Guerra di Firenze, per la presentazione di un esposto all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e alla Commissione Europea (DG Competition) al fine di far verificare dagli organi antitrust se sia legittimo l’impiego di asserite misure tecnologiche di protezione per tutelare non già il sacrosanto diritto degli autori e degli sviluppatori di software, bensì rendite di mercato derivanti dalla posizione dominante di alcuni operatori economici, tra i quali coloro il cui obiettivo pratico parrebbe essere, piuttosto, quello di impedire la circolazione dei cosiddetti homebrew e, più in generale, degli applicativi – a scopo ludico o meno che siano – “non licenziati” dai produttori di consolle.

L’ordinanza del giudice del Tribunale di Milano oggetto di reclamo, peraltro, ad avviso di Pcbox, costituisce sostanziale parafrasi della sentenza emessa il 25 maggio 2007, in altra vicenda e ad altri fini, dalla Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione, nella quale tuttavia era dato leggere che “la Corte non poteva esimersi dal sottolineare la delicatezza dei temi coinvolti dall’esigenza di assicurare tutela alle opere dell’ingegno in un contesto in cui i titolari dell’opera e dei suoi diritti possono sommare la qualità di titolari esclusivi anche degli strumenti tecnologici indispensabili all’utente per fruire del prodotto, con il rischio, a tutti evidente, della creazione di limitazione dei diritti dell’individuo e del consumatore potenzialmente sproporzionata”. La decisione così concludeva: “Da questo punto di vista, ad esempio, qualche perplessità sorgono a seguito delle pratiche, adottate da alcune multinazionali (…) di frazionamento del mercato, così come meriterebbero ulteriore attenzione i rischi di posizione dominante o di compressione della concorrenza derivanti dall’obbligo di acquistare unicamente specifici apparati (di costo rilevante) che viene imposto al consumatore che intenda utilizzare un’opera di ingegno contenuta in un supporto che necessita di quel tipo di apparato per poter essere finita e “consumata”.”.

Di ciò, nondimeno, il Tribunale di Milano, nella prima fase del giudizio cautelare, non pare aver tenuto conto, e poiché, ad avviso degli stessi giudici di legittimità i rischi segnalati avrebbero dovuto “trovare in altre sedi istituzionali le eventuali opportune risposte”, Pcbox, a tutela dei propri clienti e dei consumatori, intende proseguire la battaglia per vedere ripristinate quel coacervo di regole che, in un “normale” contesto di mercato, dovrebbe costituire la stella polare di ogni operatore commerciale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gobi2000 scrive:
    Aria copertura: Umbria
    In questo momento, 20/01/2015, la copertura per la città di Perugia è intorno all'80%, che dopo il 15/02/2015 dovrebbe avere una copertura del 100%.
  • rigolato Giovanni scrive:
    telefonia ARIA MAX
    ATTENZIONE la pratica commerciale di ARIA è agressiva NON fidatevi Vi parlo per esperienza personale anche dopo aver mandato disdetta con ricevuta di ritorno non vi lasciano in pace con altre proposte e poi non ritirando il loro modem che dovete rispedire a vostre spese continue bollette abche se non usufruite dei loro servizi e minaccie di ricorrere da parte loro a vie legali. AYYENZIONE NON FIDATEVI!!!!
  • martinelli bruno scrive:
    modem aria
    vorrei vedere il modem aria
  • Ditta Simonelli Armando scrive:
    richiesta preventivo
    Desidererei ricevere un preventivo per l' allaccio se possibile inviare a Simonelli Armando via G.Verdi n°9 63100 Ascoli PicenoIl preventivo rimarra come tale e cioè senza impegno alcunoIn attesa di una vostra risposta colgo occasione per salutarvi
  • manuela scrive:
    info
    Buongiorno, siamo un'Associazione in Lombardia e precisamente in provincia di Pavia (Centro di Aiuto Psicologico Onlus - Cascina San Giuseppe 18 - 27010 Inverno e Monteleone PV)e desidereremmo sapere se la nostra zona è coperta dal vostro servizio.Contattare lo 0382 73328 - 392 0263635o scrivere a segreteria.centro@email.itRingrazio e porgo i migliori saluti.Manuela R.
  • diop scrive:
    baye
    fghjklòà
  • lauri christian scrive:
    aria=niente
    ho fatto aria adsl a settembre a novembre già non funzionava piu,operatori che rispondono sono incompetenti,e l'ufficio tecnico uguale.nessuno ti da una risposta esatta sul perchè non ce segnale,le prime 3 settimane prendevo 2 tacche poi piu nulla per 3 mesi,ho dovuto fare la disdetta e speriamo mi risarciscano i 4 mesi di buio.i tecnici sono venuti 3 volte e anno segnalato lo stesso problema assenza di segnale.non fidatevi ne della 7mega ne della 4,non è reale e molto discontinua.e non fidatevi dei loro consulenti che vengono a casa con il modem,credo che prima di entrare nelle case a vendere fumo devono assicurarsi un segnale piu brillante, in download non va bene e ve lo spiego io perchè anche avendo le famose 4 tacche il download e di 120kbps.ultimamente sono diventatitutti molto scortesi grazie aria.
  • Kokka scrive:
    dubbi
    avevano promesso 300 assunzioni..da quello che ne so sono sempre gli stessi.copertura in tutta umbria, non coprono nemmeno la zona dove sta la sede.competitività, il contratto è pieno di fregaturema allora perchè creare un'azienda, vincere una gara per poi fare le cose in questa maniera???
  • e.ch scrive:
    Dove il wireless è stato inventato
    Segnalo un interessante convegno che si svolge a Sasso Marconi (vicino a Bologna) il 14 maggio. Si parla di tecnologie wirless nella lotta al divario digitale. Aria è uno dei relatori...,ma partecipano anche il Ministero, l'Authority per le Comunicazioni e le principali aziende del settore. Dall'elenco degli ospiti e degli interventi si presenta come appuntamento di grande rilevanza per gli operatori del settore.http://www.comune.sassomarconi.bologna.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=1398
  • scontento09 scrive:
    copertura
    ho disdetto il mio contratto wimax,perchè la copertura era solo sul sito di aria, in realtà il mio ariabox non da segnali di vita, 0 copertura, per fortuna che siamo la regione madre di partenza PS:sono sotto il comune di perugia. sola!!!
  • lobelius scrive:
    Attese lunghe
    Da come vanno le cose, sembra che mezza Italia debba attendere ancora a lungo l'arrivo del wimax.Speriamo bene......-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 marzo 2009 23.30-----------------------------------------------------------
  • navarrone scrive:
    info
    salve! sono un abitante di talsano un quartiere/frazione di taranto dove (seppure qualke mio vicino è servito da copertura adsl)io e quasi tutta la zona ne siamo sprovvisti.a tal proposito ho aputo della copertura wimax.e vorrei sapere se e quando la mi zona potrà usufruire di tale servizio e come fare x avere maggiori info su detto servizio. grazie.
  • antoniopicc ioni scrive:
    WiMAX
    io vivo in in paese in abruzzo dove attualmente non esiste ADSL,Siccome ho sentito parlare molto bene del WiMAX, volevo sapere se c'e' la possibilità di attivare WiMAX.grazie
  • Anon scrive:
    dtt web &co
    considerando che son un personal computer collegato alla rete e le tecnologie di streaming si possono offrire trasmissioni digitali di qualità più che accettabile fare direttament eun passaggio dalla rete analogica a reti in streaming on line e destinare i fondi del dtt alla creazione di una copertura web nazionale?sarebbe stata una soluzione realmente impraticabile?
  • Copia e incolla scrive:
    Aria di tumori
    al cervello... oltre ai cellulari adesso c'è pure il wi-max, pubblicizzato al punto giusto, e ovviamente applaudito dal grosso (e sciocco) pubblico.Fzzzzt fzzzzt!
  • juri gagarin scrive:
    802.11n vs wimax
    ma insomma l'802.11n non riesce a fare quello che fa il wimax ?
  • panda rossa scrive:
    Quali comuni?
    Non c'e' un elenco di questi 21 comuni?Ho fatto delle prove sul sito di ariamax e la zona intorno a Perugia, fino ad Assisi, e' coperta, ma se scendiamo verso sud, gia' Foligno non risulta coperta in base al sito.E qui l'articolo invece sottolinea che questa cosa coprira' i comuni non raggiunti dalla ADSL.Io conosco bene l'Umbria: tutta la zona intorno a Perugia la ADSL ce l'ha.Sono le campagne, le colline e l'appennino, dove ci sono 4 case sparse, che non hanno ADSL, e a quanto pare non ancora il Wimax.Quali sono questi 21 comuni?Voglio un elenco, che poi vado a verificare se e' vero!
    • lll scrive:
      Re: Quali comuni?
      http://www.ariamax.it/copertura.aspx
      • toscano scrive:
        Re: Quali comuni?
        A me dice che il mio indirizzo non è valido!
        • Sutter_Kain e scrive:
          Re: Quali comuni?
          Ce scritto che parte a febbraio il servizio magari basta aspettare un po', ma poi scusate non ho capito una cosa se io faccio un'abbonamento a casa poi posso connettermi da qualsiasi punto dove sia coperta da wimax?
          • massimo m scrive:
            Re: Quali comuni?
            ahahahahah credete veramente che ci si possa collegare in giro...??? In giro ti prendono loro!Solo da casa.... scatolotto.... e allora gli ho chiesto ma a cosa serve il Wimax...?????!!!!!!mi viene da ridere
          • vday scrive:
            Re: Quali comuni?
            - Scritto da: massimo m
            ahahahahah credete veramente che ci si possa
            collegare in giro...??? In giro ti prendono
            loro!
            Solo da casa.... scatolotto.... e allora gli ho
            chiesto ma a cosa serve il
            Wimax...?????!!!!!!
            mi viene da ridereSai dove se lo devono infilare lo scatolotto?????(rotfl)
        • fdhfg fghfg scrive:
          Re: Quali comuni?
          - Scritto da: toscano
          A me dice che il mio indirizzo non è valido!non penso sia cosi strettamente legato alla via...
    • Perugino scrive:
      Re: Quali comuni?
      Ciao, sono di Perugia, assicuro che a Perugia l'adsl c'é ma appena esci dalla città storica è a macchia di leopardo!! intere zone come Montelaguardia o Mantignana che distano 4-5 km sono scoperte da sempre!!! ben vengano le adsl, nel 2009 almeno!!!!
  • ninjaverde scrive:
    Come-al-solito
    Come al solito chi vince gli appalti sono i soliti soggetti.In parole povere chi ha soldi e potere ne ha sempre di più.I soggetti deboli stanno a guardare ed inoltre si ricreano altri monopoli alla faccia dell'antitrust.
    • Luca scocciasan ti scrive:
      Re: Come-al-solito
      guarda che ariadsl e' nata proprio per il wimax, indi parlare di monopolio mi sa un po' di "lamento aggratisse"ma se fa star meglio.. prego
      • ninjaverde scrive:
        Re: Come-al-solito
        - Scritto da: Luca scocciasan ti
        guarda che ariadsl e' nata proprio per il wimax,
        indi parlare di monopolio mi sa un po' di
        "lamento
        aggratisse"

        ma se fa star meglio.. pregoAh certo: dalla padella alla brace...Già perchè le ditte "piccole" non lo saprebbero fare nè?
    • Luigi scrive:
      Re: Come-al-solito
      Non c'è da stupirsi...Infatti la classe dominante è sempre la più abbiente e sarebbe strano se fosse il contrario.
  • vday scrive:
    Il WIMAX doveva essere GRATIS!
    Non A PAGAMENTO!!!!Il nostro GOVERNO con mr. bellicapelli HA FATTO i SUOI COMODI ed i NOSTRI SOLDI sono stati BUTTATI a quella PORCHERIA DI DIGITALE TERRESTRE!Con quello che hanno BUTTATO per far vendere al mr. le partite ed il GF oltre a varie porcherie, ALTRO CHE RETE WIMAX veniva fuori!!!!NON E' GIUSTO che in alcuni comuni non si paga mentre altri dovranno PAGARE per usufruire del servizio!!!!I cittadini DEVONO ESSERE TUTTI UGUALI!!!! :@
    • Zoppas scrive:
      Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
      Ma che stai a di?Gratis? Perchè dalle altre parti d'italia l'adsl (su cavo) non la pagano? WiMax gratis...bha! Se il comune trova soldi e sponsor lo può anche fare, prenditela col tuo comune non con mr. bellicapelli.
      • vday scrive:
        Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
        Il nostro Governo (mr. bellicapelli in primis) HA VENDUTO LE LICENZE e come al solito i soldi DOVE SONO FINITI??????Ci doveva essere UN'UNICA IMPRESA PUBBLICA a gestire tutto, non i soliti AMICI DEGLI AMICI FURBETTI DEL QUARTIERINO!!!!(rotfl)
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
          contenuto non disponibile
          • cece scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            veramente mi sa che sei tu che non hai capito....il post diceva un'unica impresa pubblica doveva gestire la copertura, non i soliti furbetti...questo presuppone di non vendere una mazza ma di FORNIRE un servizio pagato con le tasse...o è una cosa troppo "comunista" e quindi ormai al pari di una bestemmia?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            contenuto non disponibile
          • chojin scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            - Scritto da: cece
            veramente mi sa che sei tu che non hai
            capito....il post diceva un'unica impresa
            pubblica doveva gestire la copertura, non i
            soliti furbetti...questo presuppone di non
            vendere una mazza ma di FORNIRE un servizio
            pagato con le tasse...o è una cosa troppo
            "comunista" e quindi ormai al pari di una
            bestemmia?Quindi vorresti che lo Stato mettesse in piedi un servizio di acXXXXX nazionale ad Internet? Ma sai che spreco di denaro ci sarebbe con una cosa simile?!Già i privati si rubano una marea di soldi... ci manca solo aggiungere altra inutile burocrazia
          • vday scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            Guarda che in ESTONIA (e l'ESTONIA non è una POTENZA MONDIALE ma un paese non ricco dell'ex URSS) l'acXXXXX a INTERNET E' GRATIS e GESTITO DALLO STATO!!!!Guarda ora in che condizioni sono le AUTOSTRADE italiane, dopo che sono state SVENDUTE dal mortadellone ad un PRIVATO ('tacci sua!!!!) che fa il caxxo che gli pare AUMENTANDO LE TARIFFE e fornendo un SERVIZIO DI MXRDA!!!!Guardati Report ed altre trasmissioni che DENUNCIANO lo stato delle cose in itaglia, non farti rimbambire dal GF ed altre porcherie!!!! :@
          • uomo comune scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            perchè non vai in Estonia a urlare al vento !
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            un genio.. vramente un genio.. Vai a farti una navigata in rete dalla cina (dove lo stato puo' mettere le zampe sulle connessioni).Tutti ad urlare contro la censura.. quando un sistema di acXXXXX alla rete gestito dallo stato sarebbe il massimo per censurare. Cina Docet.Le autostrade sono decisamente messe meglio delle strade dove lo stato (e sue ramificazioni) ha la gestione della manutenzione. Tu vaneggi.Fatti curare.
        • Nicolaus scrive:
          Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
          Ma sai chi è il presidente di aria adsl almeno?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 gennaio 2009 16.00-----------------------------------------------------------
          • Nicolaus scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            scusate ho postato per sbaglio...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 gennaio 2009 15.59-----------------------------------------------------------
          • Ricky scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            Il WIMAX doveva essere inteso come un servizio nato per eliminare l'annoso problema del digital divide.In questo modo,rendendolo a pagamento e gestito da un solo peratore UNICO (ancora una volta un monopolio) le cose non sono state fatte proprio come si sperava.O esiste un oepratore NAZIONALE PUBBLICO ed e' un conto, oppure ne esistono MOLTI PRIVATI e allora abbiamo quella cosa chiamata concorrenza.Ora chi mi spiega cosa e' questo COSO UNICO e perche' e' privato invece che pubblico?E' un po come il telefono, al giorno d'oggi e' un bene primario, dovrebbe essere alla portata di tutti, anche i meno abbienti.Non e' cosi'... ma daltronde sono tante le cose che "dovrebbero" essere gestite in modo tale da farne fruire tutti,INFORMAZIONE PULITA COMPRESA, ma la tendenza e' un'altra...hanno anche tolto i farmaci salvavita dagli sconti o dalla gratuicita' per chi non ha soldi.Come dire...MORITE COSI' VI LEVATE DAI PIEDI, PARASSITI.GRande...
          • Nicolaus scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            www.linkem.come altri che non ricordo..Aria non è la sola ad avere le licenze, per esempio linkem non ha bisogno di aria per operare, ha proprie soluzioni e proprie infrastrutture, poi credo ci si anche qualcuno in sicilia che ha le licenze, prova a cercare, cmq non è un monopolio...
          • vday scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            Modificato dall' autore il 28 gennaio 2009 16.00
            --------------------------------------------------Sarà il solito str.... che è in "contatto" con gente "potente".......(newbie)
    • Nicolaus scrive:
      Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
      porcheria di digitale... bhe non per dirti niente ma quasi tutto il mondo ha la tv in digitale e noi dovremmo ancora usare le antenne analogiche scusa? a parte tutto il disocrso di servizi premium etc.. amodernizzare un attimo le infrastrutture della tv, mi pare che debba essere una cosa che si deve fare...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 gennaio 2009 16.00-----------------------------------------------------------
      • vday scrive:
        Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
        Porcheria di digitale perchè E' SERVITA SOLO A BELLICAPELLI per VENDERE LE SUE PORCHERIE e per non far andare Rete4 SUL SATELLITE!!!!Vedrete che a poco a poco PER VEDERE LA TV (CIO' CHE DECIDERA' CHI COMANDERA') DOVRETE PAGARE altrimenti.... ZAC!!!!(rotfl)
      • vday scrive:
        Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
        Modificato dall' autore il 28 gennaio 2009 16.00
        --------------------------------------------------Ah, DIMENTICAVO!!!!Quando un padre di famiglia (in C.I.G. o DISOCCUPATO) non può dare DA MANGIARE AI SUOI FIGLI, perchè LO STATO ha usato (BUTTATO) i soldi PER AMMODERNARE LE INFRASTRUTTURE TV glielo dici TU che si MANGINO IL DECODER.....(rotfl)
        • Nicolaus scrive:
          Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
          Siccome i soldi ci sono per far tutte e due le cose, ovvero aiutare il disoccupato e rimodernizzare le infrastrutture non vedo dove sia problema e questo è il solito luogocomune... ci sono tanti altri sprechi in italia non di certo saranno le infrastrutture televisive a far mancare il pezzo di pane al figlio del disoccupato..
          • rodryz scrive:
            Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
            - Scritto da: Nicolaus
            Siccome i soldi ci sono per far tutte e due le
            cose, ovvero aiutare il disoccupato e
            rimodernizzare le infrastrutture non vedo dove
            sia problema e questo è il solito luogocomune...
            ci sono tanti altri sprechi in italia non di
            certo saranno le infrastrutture televisive a far
            mancare il pezzo di pane al figlio del
            disoccupato..scusa, ma fornire un contributo a fondo perduto per acquistare un decoder per una tecnologia già obsoleta, me lo chiami "rimodernizzare le infrastrutture televisive" ?la televisione - in Italia ben inteso - é solo il "nuovo" strumento di governo, assolutamente artificiale, falso ed asocialeio sarei più contento che parte dei soldi delle mie tasse fossero investiti in maniera più lungimirante; che so, per la ricerca ?... non per far acquistare uno strumento di controllo dell'informazione - presunta - tralaltro tecnologicamente inefficiente
    • lufo88 scrive:
      Re: Il WIMAX doveva essere GRATIS!
      Aveva senso lasciare parte della banda libera più che altro, così se il comune voleva poteva farlo. Invece no, per giunta la licenza nazionale è unica, ed ancora va bene che ci sono quelle regionali. Perché non fanno come negli USA dove il monopolista AT&T è stato diviso in 23 aziende nel 1984, proprio per creare un mercato senza monopolisti? BAH!
  • Stefano Dessi scrive:
    Ma la fruizione è fissa o mobile?
    Quello che non ho capito è se i provider prevedono un utilizzo mobile dell'abbonamento, ovvero: io aderisco all'offerta ARIA Casa e ho l'adsl nell'appartamento (Wi-Fi o no); ma ho hanche la possibilità di avere la connessione in mobilità, se ho un notebook con un apparato WiMax?
    • pippuz scrive:
      Re: Ma la fruizione è fissa o mobile?
      - Scritto da: Stefano Dessi
      Quello che non ho capito è se i provider
      prevedono un utilizzo mobile dell'abbonamento,
      ovvero: io aderisco all'offerta ARIA Casa e ho
      l'adsl nell'appartamento (Wi-Fi o no); ma ho
      hanche la possibilità di avere la connessione in
      mobilità, se ho un notebook con un apparato
      WiMax?che io sappia, in Italia sono state concesse licenze soltanto per il WiMax "fisso", non quello in mobilità. se poi i vari gestori aggirano la questione in altre maniere, non lo so.
      • lufo88 scrive:
        Re: Ma la fruizione è fissa o mobile?
        Solo fisso? Che cag***! Il wimax doveva servire per gli apparati mobili. Usavo un numero legato al wimax e potevo rispondere alla telefonate di casa anche se ero fuori! Una sorta di sistema cordless gigante!P.S. I prezzi almeno non sono esagerati, 20 per 7 mega è circa il prezzo di Alice fisso.
  • Francesco scrive:
    Io sono soddisfatto
    io uso Aria in Hiperlan da 1 anno in Umbria...sono a molti km in linea d'aria dalla base station e funziona molto bene.
    • deryl scrive:
      Re: Io sono soddisfatto
      - Scritto da: Francesco
      io uso Aria in Hiperlan da 1 anno in
      Umbria...sono a molti km in linea d'aria dalla
      base station e funziona molto
      bene.ciao francesco puoi dirmi dove vivi?anche io sono in umbria
      • Francesco scrive:
        Re: Io sono soddisfatto
        il posto si chiama pornello, è a circa 7km da montegiove...e l'antenna punta sul monte peglia.
    • ruppolo scrive:
      Re: Io sono soddisfatto
      - Scritto da: Francesco
      io uso Aria in Hiperlan da 1 anno in
      Umbria...sono a molti km in linea d'aria dalla
      base station e funziona molto
      bene.Grazie al XXXXX, Hiperlan è un sistema superiore.
    • SonoIO scrive:
      Re: Io sono soddisfatto
      - Scritto da: Francesco
      io uso Aria in Hiperlan da 1 anno in
      Umbria...sono a molti km in linea d'aria dalla
      base station e funziona molto
      bene.Pure io sto in hiperlan in provincia di BG.Tutto OK ma il P2P è quasi inutilizzabile. :-(
      • bellali scrive:
        Re: Io sono soddisfatto
        E' il servizio della provincia? Si riesce a giocare a poker?
      • fdhfg fghfg scrive:
        Re: Io sono soddisfatto
        - Scritto da: SonoIO
        - Scritto da: Francesco

        io uso Aria in Hiperlan da 1 anno in

        Umbria...sono a molti km in linea d'aria dalla

        base station e funziona molto

        bene.

        Pure io sto in hiperlan in provincia di BG.

        Tutto OK ma il P2P è quasi inutilizzabile. :-(io sapevo che bisognava collegarsi in vpn
  • ilmassi scrive:
    Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
    ma voi godete a configurare i XXXXXX di linux no?
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
      - Scritto da: ilmassi
      ma voi godete a configurare i XXXXXX di linux no?che gusto perverso ci trovi a infilare qualsiasi amenita' sul tuo pc-windows e a vedere finestre che scorrono del tipo..."trovato nuovo hardware...""ricerca del driver in corso...""driver trovato, installazione in corso...""installazione effettuata con sucXXXXX""ora il supporto e' configurato e pronto all'uso"... vuoi mettere ricompilarsi un kernel navigando tra le circa 1000 opzioni alla ricerca di quella giusta, poi compilare (mezz'oretta...) quindi riconfigurare alcuni file...
  • Giulio scrive:
    i soliti furbetti
    Quindi è solo "Aria fritta"
  • bugbuster scrive:
    diffidate dalle buone notizie
    ormai bisogna pensarla così.Una buona notizia nasconde sempre gravi conseguenze.Soprattutto da articoli senza firma.Questo è uno spot non una notizia... ovvero una marketta... complimenti ancora a PI. :(
  • Manuel Salvatori scrive:
    Quello che non dicono....
    Sonio cliente ariadsl con tecnologia pre wimax, attualmente ho una 4mb home a casa e una 4mb business in ufficio, il servizio è ottimo ma tagliano la banda se si fanno più di 4 minuti di upload continuativo, questo è estremamente limitante, non riesco a usare ftp, a fare upload di grosse quantità di dati sui miei siti, spesso mi entra il limite anche se sto facendo una conferenza con skype...La versione home mi limita a 7kb di upload e la business a 10kb, una vera vergogna.....ciao
    • lordmax scrive:
      Re: Quello che non dicono....
      Ma nel contratto è indicato chiaramente questo limite?Perché mi pare ben poco corretto.
    • user scrive:
      Re: Quello che non dicono....
      anche io ho lo stesso identico problema, e anche se mi attacco al telefono non schiodano la situazione.....
    • ... scrive:
      Re: Quello che non dicono....
      sul loro sito dichiarano"Velocità di invio file (upload) fino a 512 Kbps, per spedire file, foto e filmati agli amici"
    • chojin scrive:
      Re: Quello che non dicono....
      - Scritto da: Manuel Salvatori
      Sonio cliente ariadsl con tecnologia pre wimax,
      attualmente ho una 4mb home a casa e una 4mb
      business in ufficio, il servizio è ottimo ma
      tagliano la banda se si fanno più di 4 minuti di
      upload continuativo, questo è estremamente
      limitante, non riesco a usare ftp, a fare upload
      di grosse quantità di dati sui miei siti, spesso
      mi entra il limite anche se sto facendo una
      conferenza con
      skype...
      La versione home mi limita a 7kb di upload e la
      business a 10kb, una vera
      vergogna.....

      ciaoL'unica è informare le associazioni consumatori e chiedere il loro supporto legale perchè Aria la smetta di limitare il servizio ai clienti paganti. Se non hanno i soldi per gestire i clienti collegati allora farebbero meglio a chiudere.
      • massimo m scrive:
        Re: Quello che non dicono....
        è vero. io infatti sto dando la disdetta e passerò sempre via antenna ad un'altra organizzazione che non mi limita l'up.Sono degli s....i e glielo detto diverse volte. Vorrebbero 10 euro in più al mese e io gli mando la disdetta.CHE SODDISFAZIONE!!! per rimediare volevano darmi un mese omaggio.Glielo do io. Pago e me ne vado prima.GARANTISCONO IN UP 20 Kb.... gli ho detto che mi conveniva il modem.... Non pensate di scaricare con il P2P... a me non interessa. ma almeno inviare si! per spedire un file di 80 mega non bastano due ore!
        • vday scrive:
          Re: Quello che non dicono....
          - Scritto da: massimo m
          è vero. io infatti sto dando la disdetta e
          passerò sempre via antenna ad un'altra
          organizzazione che non mi limita
          l'up.
          Sono degli s....i e glielo detto diverse volte.
          Vorrebbero 10 euro in più al mese e io gli mando
          la
          disdetta.
          CHE SODDISFAZIONE!!! per rimediare volevano darmi
          un mese
          omaggio.
          Glielo do io. Pago e me ne vado prima.
          GARANTISCONO IN UP 20 Kb.... gli ho detto che mi
          conveniva il modem....

          Non pensate di scaricare con il P2P... a me non
          interessa. ma almeno inviare si! per spedire un
          file di 80 mega non bastano due
          ore!10 in più al mese???? Mandali pure affanc..... GRATIS!!!!! @^
  • nattu_panno_dam scrive:
    Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
    - Scritto da: Melamarcia

    linkem ha sia un modem router con interfaccia
    ethernet (che quindi attacchi a quel cacchio che
    ti pare) che una scheda pcmcia a cui per non sono
    certo funzionino altri OS, io però lo uso con il
    router ethernet e mi trovo
    benissimoChe razzo c'entra linkem?
    • Melamarcia scrive:
      Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
      - Scritto da: nattu_panno_dam
      - Scritto da: Melamarcia



      linkem ha sia un modem router con interfaccia

      ethernet (che quindi attacchi a quel cacchio che

      ti pare) che una scheda pcmcia a cui per non
      sono

      certo funzionino altri OS, io però lo uso con il

      router ethernet e mi trovo

      benissimo

      Che razzo c'entra linkem?vende la stessa tecnologia di ariadsl, e visto che è già in commercio e lo sto usando riportavo come va
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
        - Scritto da: Melamarcia
        - Scritto da: nattu_panno_dam

        - Scritto da: Melamarcia





        linkem ha sia un modem router con interfaccia


        ethernet (che quindi attacchi a quel cacchio
        che


        ti pare) che una scheda pcmcia a cui per non

        sono


        certo funzionino altri OS, io però lo uso con
        il


        router ethernet e mi trovo


        benissimo



        Che razzo c'entra linkem?

        vende la stessa tecnologia di ariadsl, e visto
        che è già in commercio e lo sto usando riportavo
        come
        vaDicono che Linkem non sia il massimo come qualità e assistenza clienti..
        • Melamarcia scrive:
          Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
          - Scritto da: nattu_panno_dam

          Dicono che Linkem non sia il massimo come qualità
          e assistenza
          clienti..non so, non ho avuto molto a che fare per ora, l'ho preso per fare test e capire le potenzialità in ottica di sviluppare dei servizi commerciali in mobilità, mi sono sembrati molto all'inizio, mi hanno mandato un commerciale per 3 volte a provare il servizio, firmare il contratto e portarmi l'hardware, mi pare una follia spero non lo facciano sempre se no si rovinano, il segnale è buono, ma non lo uso come linea principale, switcho ogni tanto per vedere che vada bene, e ho fatto delle prove in giro, ma credo sia usabile come linea principale, anche se per svariate ragioni preferisco la mia adsl2
          • al bel scrive:
            Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
            la connessione in casa arriva sul tetto o fuori dalla finestra,dove c'è l'antenna, lì c'è un router che ti rimodula il tutto su un normalissimo WIFI,(o al max cavo ethernet...) così non devi comprare nessun ricevitore wimax,ma te lo danno in comodato d'uso...!!!ma dai il Wifi su linux viaggia molto meglio che windows xp o mac os...non c'è paragone...
        • aaaaaaaaaaa a scrive:
          Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
          - Scritto da: nattu_panno_dam
          - Scritto da: Melamarcia

          - Scritto da: nattu_panno_dam


          - Scritto da: Melamarcia







          linkem ha sia un modem router con
          interfaccia



          ethernet (che quindi attacchi a quel cacchio

          che



          ti pare) che una scheda pcmcia a cui per non


          sono



          certo funzionino altri OS, io però lo uso
          con

          il



          router ethernet e mi trovo



          benissimo





          Che razzo c'entra linkem?



          vende la stessa tecnologia di ariadsl, e visto

          che è già in commercio e lo sto usando riportavo

          come

          va

          Dicono che Linkem non sia il massimo come qualità
          e assistenza
          clienti..be quelli che dicono così HANNO RAGIONE,anche se adesso devo dire che è un po che non ho più problemi con la connessione ,ma prima c'era da strapparsi i capelli..
  • r1348 scrive:
    Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
    lo stack WiMAX ed il supporto alle schede Intel è stato appena aggiunto al kernel, lo vedrai nella versione 2.6.29.Ora mancano i tool userspace e possibilimente l'integrazione in NetworkManager.http://www.linuxwimax.org/ offre dei tool proprietari già funzionanti, di uno verranno aperti presto i sorgenti, dell'altro no poiché non è di proprietà Intel.Comunque come vedi le cose si stanno muovendo anche in casa linux, magari informarsi un po' prima...P.S. cosa c'è di difficile con il WiFi in linux, Broadcom a parte?
  • execcr scrive:
    Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
    per supportare le schede forse, ma dubito che queste aziende te le diano.Di solito il loro ruoter è direttamente sull'antenna, e ti entrano con un cavo di rete in casa,quindi che tu usi Windows Linux BSD mac amiga os non è rilevante in questo caso!
    • carobeppe scrive:
      Re: Con linux dovremo al solito impazzire?
      che tu usi Windows Linux BSD mac
      amiga os non è rilevante in questo
      caso!Sbagliato... con AmigaOS 3.1 è necessario installare AmiTCP sennò non hai lo stack TCP/IP...
  • MeX scrive:
    qualche info in più...
    visto che PI riporta solo la velina pubblicitaria di Aria aggiungo queste utili info:"Ricordiamo che per accedere ai servizi WiMax, come per altre tecnologie come Hiperlan, è necessario avere una antenna esterna ricevente ed essere in linea di vista con le antenne (nessun ostacolo di mezzo, neppure alberi) a meno di non trovarsi a qualche centinaio di metri dalla torre WiMax; in questo caso la linea di vista non è del tutto indispensabile (anche se le prestazioni potrebbero essere spesso non accettabili). Ovviamente oltre una certa distanza, come accade per la telefonia cellulare, il segnale non diventa più ricevibile; la distanza massima dall'antenna emittente varia molto a seconda delle condizioni orografiche e anche di quelle meteorologiche."fonte: http://www.macitynet.it/macity/aA36295/aria_ecco_le_prime_offerte_wimax.shtml
    • Andrea scrive:
      Re: qualche info in più...
      Scusate la banalità, ma lo devo dire...Non è tutto oro quello che luccica.
      • MeX scrive:
        Re: qualche info in più...
        giá é l'articolo di PI sembra scritto dal direttore del marketing di Aria... complimenti a PI per l'"approfondimento" :D
    • Trunk scrive:
      Re: qualche info in più...

      "Ricordiamo che per accedere ai servizi WiMax,
      come per altre tecnologie come Hiperlan, è
      necessario avere una antenna esterna ricevente ed
      essere in linea di vista con le antennePer le antenne TV il principio del "diritto all'informazione" prevale addiritturo sul "possesso del tetto", pertanto se una casa ti fa "ombra" in Italia hai diritto a montare la tua antenna (satellitare o meno) anche sul tetto del vicino (almeno in principio non so quanto sia facile da concretizzare in pratica).Per questi impianti qualcuno sa se varrà un principio simile?
    • Melamarcia scrive:
      Re: qualche info in più...
      - Scritto da: MeX
      visto che PI riporta solo la velina pubblicitaria
      di Aria aggiungo queste utili
      info:
      "Ricordiamo che per accedere ai servizi WiMax,
      come per altre tecnologie come Hiperlan, è
      necessario avere una antenna esterna ricevente ed
      essere in linea di vista con le antenne (nessun
      ostacolo di mezzo, neppure alberi) a meno di non
      trovarsi a qualche centinaio di metri dalla torre
      WiMax; in questo caso la linea di vista non è del
      tutto indispensabile (anche se le prestazioni
      potrebbero essere spesso non accettabili).
      Ovviamente oltre una certa distanza, come accade
      per la telefonia cellulare, il segnale non
      diventa più ricevibile; la distanza massima
      dall'antenna emittente varia molto a seconda
      delle condizioni orografiche e anche di quelle
      meteorologiche."non è vero, io uso wimax con modem dentro edificio in cemento armato, a 2km linea d'aria dalla torre con prestazioni ancora molto buone
      • MeX scrive:
        Re: qualche info in più...
        prega che in quei due KM nessuno faccia un palazzo che ti metta in ombra :)
        • Melamarcia scrive:
          Re: qualche info in più...
          - Scritto da: MeX
          prega che in quei due KM nessuno faccia un
          palazzo che ti metta in ombra
          :)cmq guarda sono 2 mesi che ho attivato il servizio, ho fatto un po' di test (l'ho preso solo per i test in realtà) sia indoor che outdoor e le prestazioni sono generalmente accettabili, ovvio restando comunque in aree di distanza ragionevoli, se vai a 6-7 km dalla torre manco più sai che il segnale esiste, però la visibilità non mi è sembrata una discriminante, test sul campo alla mano, ho provato anche presso un altra torre (quella che uso normalmente è su un grattacielo), posta su un monte, e anche dal lato teoricamente oscuro del monte si aveva segnale, prestazioni decisamente migliori di RDSL che avevo testato in precedenza, dove lì si la visibiltà era una forte discriminante
          • MeX scrive:
            Re: qualche info in più...
            bouno a sapersi!Ma in mobilitá che antenna usi?Ad ogni modo finché non c'é diffussione delle torri come le celle cellulari l'UMTS resta un concorrente imbattibile... purtroppo
          • Melamarcia scrive:
            Re: qualche info in più...
            - Scritto da: MeX
            bouno a sapersi!
            Ma in mobilitá che antenna usi?
            Ad ogni modo finché non c'é diffussione delle
            torri come le celle cellulari l'UMTS resta un
            concorrente imbattibile...
            purtroppoho provato solo col router per ora in postazioni fisse, non ho fatto prove con la pcmcia visto che non me l'hanno ancora data, ma mi interessava di più poter creare postazioni fisse non mobili
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: qualche info in più...
        - Scritto da: Melamarcia

        non è vero, io uso wimax con modem dentro
        edificio in cemento armato, a 2km linea d'aria
        dalla torre con prestazioni ancora molto
        buoneHai fissato l' antenna di recezione sull' attaccapanni al posto del solito palo per antenna?
        • Melamarcia scrive:
          Re: qualche info in più...
          - Scritto da: nattu_panno_dam
          - Scritto da: Melamarcia



          non è vero, io uso wimax con modem dentro

          edificio in cemento armato, a 2km linea d'aria

          dalla torre con prestazioni ancora molto

          buone

          Hai fissato l' antenna di recezione sull'
          attaccapanni al posto del solito palo per
          antenna?l'wimax non usa antenne di ricezione, è integrata nel router, un aggeggino poco più grande di un normale router ADSL
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: qualche info in più...
            - Scritto da: Melamarcia
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            - Scritto da: Melamarcia





            non è vero, io uso wimax con modem dentro


            edificio in cemento armato, a 2km linea d'aria


            dalla torre con prestazioni ancora molto


            buone



            Hai fissato l' antenna di recezione sull'

            attaccapanni al posto del solito palo per

            antenna?

            l'wimax non usa antenne di ricezione, è integrata
            nel router, un aggeggino poco più grande di un
            normale router
            ADSLModello del router con antenna wimax omnidirezionale?
          • Melamarcia scrive:
            Re: qualche info in più...
            - Scritto da: nattu_panno_dam
            - Scritto da: Melamarcia

            - Scritto da: nattu_panno_dam


            - Scritto da: Melamarcia







            non è vero, io uso wimax con modem dentro



            edificio in cemento armato, a 2km linea
            d'aria



            dalla torre con prestazioni ancora molto



            buone





            Hai fissato l' antenna di recezione sull'


            attaccapanni al posto del solito palo per


            antenna?



            l'wimax non usa antenne di ricezione, è
            integrata

            nel router, un aggeggino poco più grande di un

            normale router

            ADSL

            Modello del router con antenna wimax
            omnidirezionale?loro lo chiamano linkem box, è una versione modificata di questo, con antenna diversityhttp://www.alvarion.com/upload/contents/291/DS_Self_Install_03_2008_LR.pdf
    • Mavors scrive:
      Re: qualche info in più...
      Con la tecnologia WiMax come con la Hiperlan2 non è necessario essere in LoS (in vista) con la stazione ricevente. questo grazie a fenomeni quali la diffrazione, diffuzione etc. del segnale che gli consente di "aggirare" ostacoli (stessa cosa che avviene per la fonia radiomobile).ovvio che se si è in condizione di LoS il segnale giungerà con una degradazione inferiore rispetto a un punto a pari distanza ma zona d'ombra.quindi,non dite XXXXXXXXX apocalittiche!
      • MeX scrive:
        Re: qualche info in più...

        quindi,
        non dite XXXXXXXXX apocalittiche!beh nel caso di cellulari hai molte antenne e molte piú possibilitá di beccare "un rimbalzo" ma se l'antenna é UNA e tu sei dietro il pirellone la vedo tesa...
  • blackshard scrive:
    WiMax e digital divide
    Una domanda, forse polemica.Ma se il WiMax sarebbe dovuto essere il salvatore delle aree digital-divise, perchè lo stato ha munto fino all'estremo i futuri operatori?
  • Fabio Bacco scrive:
    Latenza
    qualcuno sa dirmi qualcosa sulla Latenza?E' paragonabile ad una connessione Wi-fi o ad una umts?ciaofabio
    • Melamarcia scrive:
      Re: Latenza
      - Scritto da: Fabio Bacco
      qualcuno sa dirmi qualcosa sulla Latenza?
      E' paragonabile ad una connessione Wi-fi o ad una
      umts?
      ciao
      fabioping a 90/100
      • al bel scrive:
        Re: Latenza
        ma, calcola che che per fare 5-10 KM il segnale qualcosa ci mette, poi bisogna vedere l'infrastruttura di rete, ma considerando che erano zone in digital divide, forse non sarà delle migliori...Se ci sono altri vari ponti radio in mezzo, prima di arrivare ad una connessione in fibra...allora latenza altina...comunque tranquillo è sicuramente meglio che l'UMTS
        • www scrive:
          Re: Latenza
          andiamo maluccio in fisica eh? :-)La latenza dipende praticamente tutta dalla tecnologia di trasmissione e dall'eventuale packet loss.I segnali elettromagnetici viaggiano alla velocità della luce! la frase "per fare 5-10 KM il segnale qualcosa ci mette" non ha molto senso, se vogliamo essere precisi al 100% nell'aria la velocità della luce è inferiore rispetto al vuoto, ma 5-10 Km sono comunque distanze irrisorie.
          • lufo88 scrive:
            Re: Latenza
            Sì, in effetti è così. Quello che sarà limitante saranno tutti i passaggi che il segnale dovrà fare (pc-
            router-
            antenna-
            (finalmente) infrastrttura telefonica).Quello che mi domando è la banda teorica del wimax. Sarà paragonabile al wifi (56Mbps)? Perché in quest'ultimo caso si potrebbero fare cose interessanti, perché si potrebbe togliere quel fastidioso ultimo miglio che è la causa di tutti i limiti dell'ADSL (UTP3 come cavo usato, ricordiamo).
      • lll scrive:
        Re: Latenza
        ip pubblico o privato?
  • Ste scrive:
    Ottimo, un paio di domande però
    se qualcuno ne conosce la risposta. Ora ARIA parte in Umbria, ma dice di volersi estendere a tutto il territorio nazionale. Vedremo con che tempistiche e con quali priorità. Immagino abbiano una roadmap di massima (che credo preveda in primis le aree non coperte da Adsl via cavo). Poi molto dipenderà da come andranno gli affari ovviamente.Una volta che avranno ampliato la copertura, le questioni sono:1) un abbonato Aria potrà accedere alla connessione Wimax da essa fornita da qualsiasi "cella" in tutta Italia, oppure solo nella "cella" di "competenza territoriale"?2) Si sa già se e quali servizi saranno offerti, ovvero quali saranno le limitazioni eventuali? E non parlo di p2p, parlo di cose come voip, ftp, vpn, ip pubblico (statico o dinamico), ecc. insomma di tante cose che possono essere molto utili (se non indispensabili).Perchè ai prezzi proposti un'offerta del genere si profila come estremamente competitiva rispetto ad una connessione UMTS ed in caso di copertura nazionale (o almeno delle aree principalmente popolate) diventerebbe un'alternativa di fatto.Oppure (cosa altrettanto positiva) obbligherebbe a ridimensionare le tariffe dati su telefonia mobile, che ad oggi in Italia non hanno eguali (in negativo) nel mondo sviluppato.
    • YellowT scrive:
      Re: Ottimo, un paio di domande però

      1) un abbonato Aria potrà accedere alla
      connessione Wimax da essa fornita da qualsiasi
      "cella" in tutta Italia, oppure solo nella
      "cella" di "competenza
      territoriale"?Rispondo solo a questa perchè delle altre non sono sicuro. TI potrai agganciare alla sola cella territoriale ma non per limitazioni contrattuali. Semplicemente oggi il wimax viene implementato con un apparecchio wimax che riceve il segnale dal tetto e lo rasferisce in casa con il semplice wi-fi. è un impianto fisso...
      • XXXXXX scrive:
        Re: Ottimo, un paio di domande però
        Ma sei sicuro .....a me risulta che Intel stesse sviluppando chipset WiMax per portatili ..... quindi ripeteri la domanda da portare direttamente al management di Aria, in quanto serve proprio capire se esistono limitazioni burocratiche.Ciao
      • tohyob scrive:
        Re: Ottimo, un paio di domande però
        - Scritto da: YellowT

        1) un abbonato Aria potrà accedere alla

        connessione Wimax da essa fornita da qualsiasi

        "cella" in tutta Italia, oppure solo nella

        "cella" di "competenza

        territoriale"?

        Rispondo solo a questa perchè delle altre non
        sono sicuro. TI potrai agganciare alla sola cella
        territoriale ma non per limitazioni contrattuali.
        Semplicemente oggi il wimax viene implementato
        con un apparecchio wimax che riceve il segnale
        dal tetto e lo rasferisce in casa con il semplice
        wi-fi. è un impianto
        fisso...Mica vero.... esistono access point indoor... liberamente posizionabili
    • Melamarcia scrive:
      Re: Ottimo, un paio di domande però
      ti rispondo di come si comporta linkem che ha un offerta analoga sempre wimax
      1) un abbonato Aria potrà accedere alla
      connessione Wimax da essa fornita da qualsiasi
      "cella" in tutta Italia, oppure solo nella
      "cella" di "competenza
      territoriale"?ti puoi connettere da qualunque cella con linkem e so che lo potrai fare anche con aria

      2) Si sa già se e quali servizi saranno offerti,
      ovvero quali saranno le limitazioni eventuali? E
      non parlo di p2p, parlo di cose come voip, ftp,
      vpn, ip pubblico (statico o dinamico), ecc.
      insomma di tante cose che possono essere molto
      utili (se non
      indispensabili).il voip ovviamente lo potrai fare con tutti, anzi è il loro vero punto di forza spingere il voip, p2p linkem lo permette, e l'ip al momento è statico, ma vedremo quando ci saranno più utenti, loro non offrono ufficialmente un ip statico, anche se al momento lo hanno attribuito, io a brescia ho valori di 4-5 mega in down e 6-700 in up, discretamente stabili.
      • ciccio pasticcio scrive:
        Re: Ottimo, un paio di domande però

        brescia ho valori di 4-5 mega in down e 6-700 in
        up, discretamente
        stabili.Byte/s o bit/s?
        • Melamarcia scrive:
          Re: Ottimo, un paio di domande però
          - Scritto da: ciccio pasticcio

          brescia ho valori di 4-5 mega in down e 6-700 in

          up, discretamente

          stabili.

          Byte/s o bit/s?bit
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Ottimo, un paio di domande però
            cacchio, un pò pochino...grazie dell'info
          • Melamarcia scrive:
            Re: Ottimo, un paio di domande però
            - Scritto da: ciccio pasticcio
            cacchio, un pò pochino...
            grazie dell'infoai livelli di una adsl 7 mega, anzi in up vai meglio
      • Reef scrive:
        Re: Ottimo, un paio di domande però
        Il P2P è bloccato..
        • Melamarcia scrive:
          Re: Ottimo, un paio di domande però
          - Scritto da: Reef
          Il P2P è bloccato..avevo provato torrent e andava, ma ammetto che proprio non me ne frega nulla per l'uso che ne devo fare.
    • massimo m scrive:
      Re: Ottimo, un paio di domande però
      non sperare in nessuna di tutte queste cose.Sarà difficile anche spedire grossi file perchè dopo un po si abbassa la banda e spesso non riesci nemmeno a spedire.Se aggiungi altri euro allora è possibile.ma sopratutto hai una scatola in casa e quindi tutti i nostri sogni sono naufragati.io ho dato disdetta anche per l'adsl senza fili......
Chiudi i commenti