Morpheus 4 punta al P2P universale

La nuova versione del celebre client di file-sharing introduce il supporto a tutti i principali network P2P e condisce il tutto con l'integrazione della tecnologia VoIP


Roma – Con una strategia che può in parte considerarsi il proseguimento di quella adottata negli anni addietro e, in parte, un ritorno alle origini, StreamCast Networks ha rilasciato una nuova versione del proprio client di file-sharing, Morpheus, in grado di interoperare con tutti i principali network P2P, inclusa quella rete, la stessa su cui poggia Kazaa, da cui nel 2001 dovette uscire bruscamente per problemi di licenze.

Oltre a Kazaa e alla già supportata “ragnatela” di Gnutella, Morpheus 4 è in grado di connettersi ed effettuare ricerche sulle reti di iMesh, eDonkey, Overnet, Grokster, LimeWire e G2. In aggiunta, la nuova incarnazione di Morpheus integra il supporto alla tecnologia VoIP, la stessa attraverso cui gli utenti possono comunicare a voce in modo gratuito.

StreamCast è il primo grosso player del mercato P2P ad aver intrapreso, come si era preannunciato proprio di recente , la strada dell’interoperabilità fra network di file-sharing. Qualcosa di simile si può trovare in alcuni altri client di nuova generazione che, tuttavia, non sono altrettanto diffusi: fra questi il più noto è forse Shareaza , un programma gratuito in grado di gestire connessioni contemporanee alle reti Gnutella, Gnutella 2, eDonkey 2000 e BitTorrent.

Resta da vedere come i concorrenti accoglieranno la mossa di StreamCast, soprattutto quelli che, come Kazaa, non vedono di buon occhio chi si connette alla propria rete senza autorizzazione. Proprio di recente Kazaa ha messo il bavaglio ad uno dei programmi “abusivi” più noti fra i client FastTrack, Kazaa Lite.

In base a quell’ impegno che StreamCast si assunse la scorsa estate insieme a Grokster e Kazaa Lite, la nuova versione di Morpheus si dichiara scevra di qualsiasi spyware. Oltre a questo, il programma include anche alcune funzionalità per proteggere gli utenti dai più comuni virus e salvaguardare la loro privacy.

L’abbandono della rete FastTrack costò a StreamCast grosse perdite in termini di utenti, perdite che l’hanno fatta bruscamente scivolare da quella posizione di vertice occupata solo pochi anni fa. Con Morpheus 4 l’azienda spera ora di tornare in vetta.

Morpheus 4 può essere scaricato gratuitamente da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E' sufficiente isolare i server
    A che serve mettere dati importanti, segreti e riservati in balia della rete? Tanto è inutile, prima o poi qualcuno accede, per un motivo o per un altro. La soluzione definitiva, pertanto, e a mio parere, è una soltanto: i computer collegati in qualche modo alla rete non devono contenere dati sensibili.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' sufficiente isolare i server
      scusa, il server deve servire dati applicazioni dispositivi e quant'altro... se non lo fa, che server è?un po come dire: mi taccheggiano il negozio -
      chiudo così li ho fregati... un controsenso!eliminando i server con dati sensibili, i servizi remoti per banche e pubblica amministrazione praticamente non esisterebbero più, mettere tutto su access point fisicamente controllabili (ma veramente controllabili!) sarebbe già una grossa riduzione della fruibilità dei sistemi...poi, se parliamo del codice di lancio delle testate nucleari, spero che non venga mai in mente a nessuno di metterlo su una macchina in qualsiasi modo raggiungibile da una rete pubblica o anche una rete che sia in un solo punto fisicamente o informaticamente non perfettamente controllata... anzi, cancellarli proprio sarebbe meglio! ;)
  • Anonimo scrive:
    Sicuramente erano server Linux
    Spiegato tutto, allora :-D
    • Akiro scrive:
      Re: Sicuramente erano server Linux
      (troll)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuramente erano server Linux
        - Scritto da: Akiro
        (troll)

        (linux)"è stato riconosciuto colpevole di essere penetrato nel Fermi National Accelerator Laboratory americano, un centro di ricerca direttamente collegato al governo americano che lavora sulla fisica delle particelle."Senti trollone linaro......lo sai che gran parte dei laboratori ,dove il personale è impiegato nel settore della fisica della materia, sono dotati di server e postazioni client Linux? No? Non lo sapevi? Come mai? Leggi ancora Topolino? :-D
        • lunix scrive:
          Re: Sicuramente erano server Linux
          - Scritto da: Anonimo
          Senti trollone linaro......lo sai che gran
          parte dei laboratori ,dove il personale
          è impiegato nel settore della fisica
          della materia, sono dotati di server e
          postazioni client Linux? No? Non lo sapevi?
          Come mai? Leggi ancora Topolino? :DMa cosa c'entra Linux e Win con tutto questo???Io sono un amante di Linux (vedi mio profilo), ma un OS, per essere sicuro, lo devi configurare...A cosa serve avere l'OS più sicuro del mondo se poi lasci aperte tutte le porte possibili ed immaginabili?bah, mi sa tanto che il (troll) qui sei proprio tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicuramente erano server Linux
            - Scritto da: lunix

            A cosa serve avere l'OS più sicuro
            del mondo se poi lasci aperte tutte le porte
            possibili ed immaginabili?

            bah, mi sa tanto che il (troll) qui sei
            proprio tu...UAUAUAUA. Sostieni che Linux sia l' OS piu' sicuro del mondo? Che (troll) che sei. Ma fila a studiare.....
          • francescone scrive:
            Re: Sicuramente erano server Linux
            Intervengo per farti notare che la frase "OS più sicuro del mondo" può indicare genericamente il sistema "più sicuro", a precindere da quale esso sia. La lettura non è il tuo forte, vero?
          • lunix scrive:
            Re: Sicuramente erano server Linux
            - Scritto da: francescone
            Intervengo per farti notare che la frase "OS
            più sicuro del mondo" può
            indicare genericamente il sistema
            "più sicuro", a precindere da quale
            esso sia. La lettura non è il tuo
            forte, vero?grazie francescone, è cio' che intendevo dire con il mio post
          • francescone scrive:
            Re: Sicuramente erano server Linux
            Grazie anche a te. Infatti mi confermi la mia prima impressione: la lettura non è il forte di alcuni tizi, od almeno non lo è del tizio in questione. Tremo al pensiero delle figure di m***a alle quali si espongono in eventuali discussioni "face to face" questi alfieri del "non capisco ma parto ugualmente lancia in testa".
        • Akiro scrive:
          Re: Sicuramente erano server Linux

          Senti trollone linaro......lo sai che gran
          parte dei laboratori ,dove il personale
          è impiegato nel settore della fisica
          della materia, sono dotati di server e
          postazioni client Linux? No? Non lo sapevi?
          Come mai? Leggi ancora Topolino? :Dminkia sai tutto tu allorama bucati col vinavil(linux)
    • francescone scrive:
      Re: Sicuramente erano server Linux
      - Scritto da: Anonimo
      Spiegato tutto, allora :DCazzo, un'analisi tecnica di grande profondità. Diversi siti che si occupano di sicurezza saranno entusiasti nel pubblicare il tuo "paper".
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicuramente erano server Linux
        - Scritto da: francescone

        - Scritto da: Anonimo

        Spiegato tutto, allora :D

        Cazzo, un'analisi tecnica di grande
        profondità. Diversi siti che si
        occupano di sicurezza saranno entusiasti nel
        pubblicare il tuo "paper".AHUAHUAHUAHUAHUAHU :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicuramente erano server Linux
          - Scritto da: Anonimo....

          AHUAHUAHUAHUAHUAHU :DGuarda che devi respirare il Vinavil, mica l'Attack....
          • Akiro scrive:
            Re: Sicuramente erano server Linux

            Guarda che devi respirare il Vinavil, mica
            l'Attack....ocio ke ti mettono [OT] come me...8DDD
  • samu scrive:
    LOL
    America.. da ora in poi occhio se fate una scoreggia mentre passeggiate sul marciapiedi.. potrebbero prenderlaper il rumore di una mitragliatrice e accusarvi di "attacco terroristico".Quanto agli "espertoni di sicurezza" ai quali non piace la mano morbida tenuta per questo caso sapete perche' dicono cosi' ? Perche' se si sapesse che il 98% delle personeche fanno "cyber attacchi" hanno 12 anni (o la testa di uno di quell'eta') apparirebbe chiaro a tutti che non c'e' motivodi pagare parcelle milionarie per "penetration test" "securityprobe" a questi signori .quanto al giudice: ahime' ormai si prende di meno a sparare in faccia uno, che non a craccare (ops krakkare :-) ) un server o a condividere un divx.. stiamo perdendo il senso del tutto
    • lunix scrive:
      Re: LOL

      quanto al giudice: ahime' ormai si prende di
      meno a sparare in faccia uno, che non a
      craccare (ops krakkare :) ) un server o a
      condividere un divx..
      stiamo perdendo il senso del tutto a quando la sedia elettrica per gli utilizzatori di Kazaa??? :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: LOL
      - Scritto da: samu
      America.. da ora in poi occhio se fate una
      scoreggia
      mentre passeggiate sul marciapiedi..
      potrebbero prenderla
      per il rumore di una mitragliatrice e
      accusarvi di "attacco terroristico".Piu' che altro potrebber accusarvi di attacco terroristico parlando di armi chimiche di distruzione di massa...ocio!
    • Anonimo scrive:
      Re: LOL

      quanto al giudice: ahime' ormai si prende di
      meno a sparare in faccia uno, che non a
      craccare (ops krakkare :) ) un server o a
      condividere un divx..
      stiamo perdendo il senso del tutto scusa 200 ore di alvori sociali ti pare troppo o tanto? a me proprio no, capisco le motivazioni, niente carcere, niente multa, c'è gente che non ha da pagare si trova con lo stipendio pignorato per anni o cambiali a scadenza, questo nemmeno uan mula a comminato200 ore di servizi sociali, portare il cibo agli anziani, eccgiusta punizione e sopratutto educativa
  • lunix scrive:
    TERRORISTI...
    per gli Stati Uniti ogni occasione è buona per parlare di terrorismo, anche un ragazzetto brufoloso che ha scaricato Britney Spears e Matrix su un server del Fermi institute... bah... ogni scusa è buona per avvalorare la tesi di questa amministrazione Bush: se non sei uno statunitense che appoggia la politica di aggressione degli Stati Uniti, allora sei un terrorista - comunista - talibano - violentatore di bambini...non mi piace questo mondo, proprio non mi piace...
    • Anonimo scrive:
      Re: TERRORISTI...

      non mi piace questo mondo, proprio non mi
      piace...Dai non essere così pessimista ed apocalittico. In fin dei conti il giudice non ha sposato la tesi dell'accusa e comunque è stato molto lontano dalla visione americana che tu giustamente hai evidenziato, dove tutto quello che non è conforme è di volta in volta terrore, violenza, comunismo, talebanismo (si pò di'?)...Fortunatamente gli amici inglesi hanno un senso civico e una visione della realtà (e della giustizia) diversa dagli yankee forcaioli. Sulla validità della sentenza se ne potrebbe comunque parlare però mi sembra proprio che il mondo non vada sempre nella direzione dove vanno ALCUNI americani (fortunatamente).Perciò Alto lo Spirito ; )Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: TERRORISTI...
      - Scritto da: lunix
      per gli Stati Uniti ogni occasione è
      buona per parlare di terrorismo, anche un
      ragazzetto brufoloso che ha scaricato
      Britney Spears e Matrix su un server del
      Fermi institute...

      bah... ogni scusa è buona per
      avvalorare la tesi di questa amministrazione
      Bush: se non sei uno statunitense che
      appoggia la politica di aggressione degli
      Stati Uniti, allora sei un terrorista -
      comunista - talibano - violentatore di
      bambini...

      non mi piace questo mondo, proprio non mi
      piace...tutte le ragioni del mondo, ma priam di giudicare un popolo dovresti viverci con quel popolo, noi all'estero siamo tutti mafiosi, siciliani, delinquenti, maleducati, sporchi mangiatori di pizza e suonatori di mandolino. Questo è forse vero?Nemmeno gli americani sono come li state indicando, e per capirli e giudicarli dovreste vivere in america un po', come per giudicare correttamente un arabo mussulmano dovreste abitare nel suo paese, da lontano non si vedono la maggiornaza delle cose.
  • Anonimo scrive:
    attacco terroristico
    Mah... non credo che i signori terroristi siano interessati a internet. Sicuramente hanno ben altri pensieri per la testa. Purtroppo. :(
  • Anonimo scrive:
    La mano morbida ... non è piaciuta???
    Ma insomma, la vogliamo finire di sperare di vedere in carcere ragazzini??? I sistemisti, per quanto trascurati nel gestire i propri sistemi, in carcere non ci andranno *mai* perchè la colpa è sempre del cracker - però intanto il loro lavoro non lo sanno fare. E c'è gente che si augura che in carcere ci vada uno di quelli che probabilmente è finito in un giro più grande di lui (fxp ad esempio).
    • Anonimo scrive:
      Re: La mano morbida ... non è piaciuta???
      Se per sbaglio lascio la porta di casa aperta sono uno sprovveduto, ma se un ladro mi entra in casa questo va in galera (per modo di dire) perche' comunque non aveva il diritto di entrare in casa mia in quanto luogo privato.Se sostituisci casa mia con il mio server non vedo grandi differenze concettuali: chi non ha niente di meglio da fare che entrare nei sistemi altrui deve essere punito per legge, il responsabile IT (o il padrone della ditta, etc.) poi può punire il suo sistemista per l'errore compiuto.
      • Anonimo scrive:
        Re: La mano morbida ... non è piaciuta???
        - Scritto da: Anonimo
        Se per sbaglio lascio la porta di casa
        aperta sono uno sprovveduto, ma se un ladro
        mi entra in casa questo va in galera (per
        modo di dire) perche' comunque non aveva il
        diritto di entrare in casa mia in quanto
        luogo privato.

        Se sostituisci casa mia con il mio server
        non vedo grandi differenze concettuali: chi
        non ha niente di meglio da fare che entrare
        nei sistemi altrui deve essere punito per
        legge, il responsabile IT (o il padrone
        della ditta, etc.) poi può punire il
        suo sistemista per l'errore compiuto.Sarai anche daccordo con te, ma nell'esempio non c'è una guardia a difesa della casa che sarebbe paragonabile al responsabile della sicurezza del server.Non dico che debba finire in carcere ( non ci vanno neanche i veri delinquenti figuriamoci se ci deve andare uno che lavora ), però certo se le sue mancanze sono gravi allora penso sia il caso che ci rimetta come minimo il posto di lavoro.
      • Anonimo scrive:
        Re: La mano morbida ... non è piaciuta???
        - Scritto da: Anonimo
        Se per sbaglio lascio la porta di casa
        aperta sono uno sprovveduto, ma se un ladro
        mi entra in casa questo va in galera (per
        modo di dire) perche' comunque non aveva il
        diritto di entrare in casa mia in quanto
        luogo privato.

        Se sostituisci casa mia con il mio server
        non vedo grandi differenze concettuali: chi
        non ha niente di meglio da fare che entrare
        nei sistemi altrui deve essere punito per
        legge, il responsabile IT (o il padrone
        della ditta, etc.) poi può punire il
        suo sistemista per l'errore compiuto.Casa tua se sei un utente, ma da sistemista sei il custode di un albergo con tanti clienti ognuno dei quali ci tiene anche cose personali e si fida del fatto che tu sappia proteggerli, non mi sembra esattamente la stessa cosa...certi tipi di professioni implicano determinate responsabilità nei confronti di terzi, non basta il titolo sul biglietto da visita...(ovvio poi che anche se uno si mantiene aggiornatissimo, resta comunque soggetto a quegli intervalli tra scoperta di nuova vulnerabilità e disponibilità di patch e lì c'è poco da fare...)KaysiX
      • KrecKer scrive:
        Re: La mano morbida ... non è piaciuta???
        Francamente non sarei così sicuro. Tra casa tua con la porta del giardino aperta ed un locale pubblico non c'e' molta differenza. Se non specifichi con un cartello il divieto di accesso uno che ti entra nel giardino non credo proprio che tu lo possa far ingabbiare! Poi ovviametne se ti ruba o ti danneggia qualcosa è un altro paio di maniche. Sta a te recintare la zona e fare in modo che sia evidnte che non si può entrare!Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: La mano morbida ... non è piaciuta???
          - Scritto da: KrecKer
          Francamente non sarei così sicuro.
          Tra casa tua con la porta del giardino
          aperta ed un locale pubblico non c'e' molta
          differenza. Se non specifichi con un
          cartello il divieto di accesso uno che ti
          entra nel giardino non credo proprio che tu
          lo possa far ingabbiare! Poi ovviametne se
          ti ruba o ti danneggia qualcosa è un
          altro paio di maniche. Sta a te recintare la
          zona e fare in modo che sia evidnte che non
          si può entrare!

          CiaoGuarda che sie ci pensi bene il tuo esempio non calza molto bene.Se lascia la porta del giardino aperta tutti possono entrare, sono d'accordo. Anche perchè una persona potrebbe entrarci camminando senza nemmeno accorgersene. Ma con un server non funziona cosi': prima di tutto non è che tutti possono entrare nei server del Fermi, solo quelli che sanno individuare un bug e ci si intrufolano... e non mi pare proprio che tu mentre navighi tra le pagine di corriere.it (per esempio) casualmente possa finire dentro alla intranet del Fermi... non ti pare?L'esempio da fare è che magari tu monti delle serrature sulla tua porta di casa che hanno dei noti problemi di fabbrica e chi si procura un calco standard da un ferramenta può entrarci tranquillamente. Però anche se così fosse io penserei sempre all'effrazione. Solo perchè la mia porta è facilmente scassinabile non vuol dire che tu me la debba scassinare. Se lo fai sei un criminale senza ne e ma (e magari io un pollo a mettere delle serrature scadenti).CIao
          • Anonimo scrive:
            Re: La mano morbida ... non è piaciuta??

            Se
            lo fai sei un criminale senza ne e ma (e
            magari io un pollo a mettere delle serrature
            scadenti).Ma se tu sei quello che fa e/o monta le serrature, e mi fai/monti in casa una serratura che tutti sanno che si apre con le chiavette del tonno, permetti che io ti possa prendere a calci?
          • Anonimo scrive:
            Re: La mano morbida ... non è piaciuta??

            Ma se tu sei quello che fa e/o monta le
            serrature, e mi fai/monti in casa una
            serratura che tutti sanno che si apre con le
            chiavette del tonno, permetti che io ti
            possa prendere a calci?Vorrei che tu non lo facessi ma, si, potrei aspettarmelo. Ma chi mi è entrato in caso scassinando andrebbe comunque perseguito... Quello è il vero punto.Altrimenti depenalizziamo tutti i reati non troppo difficili da compiere.... Ti rubo la macchina perchè è una stupidaggine forzartela (avevo una UNO che si apriva pure con il pensiero).Ti spacco la faccia perchè essendo io un energumeno di 2 mt per 120 kili (tra l'altro la cosa è molto vicina alla mia realtà eheheh) e tu sei una mezza sega rachitica di 45Kg non mi ci vuole niente... (non ti sto dando della mezza sega, era un "per esempio" ;) "Che discorsi del menga sarebbero?
          • Anonimo scrive:
            Re: La mano morbida ... non è piaciuta??
            - Scritto da: Anonimo

            permetti che io ti

            possa prendere a calci?

            Vorrei che tu non lo facessi ma, si, potrei
            aspettarmelo.
            Ma chi mi è entrato in caso
            scassinando andrebbe comunque perseguito...Certo.
            Ti spacco la faccia perchè essendo io
            un energumeno di 2 mt per 120 kili (tra
            l'altro la cosa è molto vicina alla
            mia realtà eheheh) e tu sei una mezza
            sega rachitica di 45Kg non mi ci vuole
            niente... (non ti sto dando della mezza
            sega, era un "per esempio" ;) "beh, intanto inizia a prendermi, dopodiche' vediamo se 8 anni di arti marziali sono serviti qualcosa a questa mezza sega da 56 Kg...^__^
            Che discorsi del menga sarebbero?Giusto, io mi riferivo solo al fatto che bisogna prendersela anche e soprattutto con gli amministratori di rete improvvisati...Ciaoooo!
          • Anonimo scrive:
            Re: La mano morbida ... non è piaciuta??

            beh, intanto inizia a prendermi, dopodiche'
            vediamo se 8 anni di arti marziali sono
            serviti qualcosa a questa mezza sega da 56
            Kg...
            ^__^
            A parte la cosa ironica che sono andato a pranzo con dei colleghi e casualmente l'argomento del giorno era "conviene più essere grande e grosso (parecchio) o poco prestante (non necessariamente mezza sega) ma esperto di arti marziali" :) se mai riuscissi a prenderti preferirei finire in un pub e discutere davanti a 3-4 o pure 5 pinte di birra buona :Dscusa ma l'influenza irlandese prende ancora e spesso il sopravvento su di me.Comunque per il discorso del cracker siamo alla fine in sintonia.Ciaooooooo anziSlainte
      • Anonimo scrive:
        Re: La mano morbida ... non è piaciuta??
        Quando mi capita qualcosa di negativo ed io sapevo che poteva succedere ed avevo anche la possibilità di evitarlo mi dico idiota per un mese per non aver fatto nulla che evitasse questo evento negativo. Sto sistemista quanto meno deve darsi dell'idiota per un mese. Sul fatto di carcerare o meno chi accede ai sistemi altrui bhe... dipende da quello che fa dopo aver guadagnato l'accesso, i danni non sono ammissibili e anche il furto di dati non lo è se non per "cultura personale" senza fini di lucro e senza divulgazione degli stessi. In merito agli avvisi sui sistemi del tipo: "Vietato l'accesso alle persone non autorizzate" li trovo giusti e coerenti con le nostre leggi, se ben ci pensate non possono farvi una multa con l'autovelox se prima non è stato piazzato un cartello "Attenzione controllo elettronico della velocità"- Scritto da: Anonimo
        Se per sbaglio lascio la porta di casa
        aperta sono uno sprovveduto, ma se un ladro
        mi entra in casa questo va in galera (per
        modo di dire) perche' comunque non aveva il
        diritto di entrare in casa mia in quanto
        luogo privato.

        Se sostituisci casa mia con il mio server
        non vedo grandi differenze concettuali: chi
        non ha niente di meglio da fare che entrare
        nei sistemi altrui deve essere punito per
        legge, il responsabile IT (o il padrone
        della ditta, etc.) poi può punire il
        suo sistemista per l'errore compiuto.
  • Anonimo scrive:
    Bisogna carcerare il sistemista
    In raltà McElroy, che ha confessato tutto, ha spiegato di essere penetrato nei server del Lab sfruttando una vulnerabilità nel sistema di autenticazione.Cosa faceva il sistemista? dormiva? Non credo che il ragazzo sia stato a conoscenza di una vulnerabilità sconosciuta al mondo intero. Allora perchè il sistema non è stato patchato?
  • Anonimo scrive:
    Non imparano davvero mai...
    Poi si lamentano quando li mandano in carcere a raccogliere saponette, poveri "hacker".
    • MrFaber scrive:
      Re: Non imparano davvero mai...
      - Scritto da: Anonimo
      Poi si lamentano quando li mandano in
      carcere a raccogliere saponette, poveri
      "hacker".Potevi fare a meno di utilizzare quel termine impropriamente, anche se fra virgolette.Se non sai la differenza fra hacker e cracker, puoi cercare documentazione in Rete.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non imparano davvero mai...
        Non ho postato in prima battuta però a mio parere potevi fare a meno di fare il professorino...Nel linguaggio comune Hacker e Cracker indicano la stessa cosa, poi c'è qualche purista che rivendica una differenziazione tra i due termini ma qui non siamo all'Accademia della Crusca mi pare, e il punto di chi ha scritto il post era un altro.Tra l'altro babylon (il translator) riporta per hacker e cracker lo stesso significato (operatore di computer abusivo, appassionato di computer che tenta di entrare abusivamente/illegalmente nelle rete di altri computer) ... ma anche se vogliano cercare fonti più autorevoli vediamo che spesso i due termini sono sinonimi.Hacker is a term used by some to mean "a clever programmer" and by others, especially journalists or their editors, to mean "someone who tries to break into computer systems." Journalists or their editors almost universally use hacker to mean someone who attempts to break into computer systems.A Cracker is someone who breaks into someone else's computer system, often on a network; bypasses passwords or licenses in computer programs; or in other ways intentionally breaches computer security. A cracker can be doing this for profit, maliciously, for some altruistic purpose or cause, or because the challenge is there. Some breaking-and-entering has been done ostensibly to point out weaknesses in a site's security system. Per la definizione del suscettibile MrFaber (che non dico abbia completamente torto comunque) rimando a "The New Hacker's Dictionary" di Eric Raymond.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Hackers are not Crackers
          Perchè invece non date un'occhiata qua:http://www.hancproject.org/HANC ---
          Hackers Are Not CrackersQui c'è tutta la documentazione al riguardo che vi servese volete davvero farvi una "cultura"....HolaNimda23
        • Anonimo scrive:
          Re: Non imparano davvero mai...
          se non si fosse fatta confusione da subito i due termini sarebbero ben distinti, ma evidentemente la chiarezza da fastidio.... forse anche a te da fastidio visto che citi fonti "autorevoli" nonchè "ufficiali" a supporto di quanto dici....
          • Anonimo scrive:
            Re: Non imparano davvero mai...
            - Scritto da: Anonimo
            se non si fosse fatta confusione da subito i
            due termini sarebbero ben distinti, ma
            evidentemente la chiarezza da fastidio....
            forse anche a te da fastidio visto che citi
            fonti "autorevoli" nonchè "ufficiali"
            a supporto di quanto dici....e quindi....?non capisco cosa intendi...posso comprare una vocale?:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non imparano davvero mai...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            se non si fosse fatta confusione da
            subito i

            due termini sarebbero ben distinti, ma

            evidentemente la chiarezza da
            fastidio....

            forse anche a te da fastidio visto che
            citi

            fonti "autorevoli" nonchè
            "ufficiali"

            a supporto di quanto dici....


            e quindi....?

            non capisco cosa intendi...
            posso comprare una vocale?
            :)non mi stupisce che tu non capisca, ora che mi hai detto quali trasmissioni segui :Dcomunque mi sento in vena di spiegazioni e invece di invitarti a leggere con più attenzione ti dirò che....se ancora non ci hai fatto caso, il sistema giuridico italiano è così scadente (oltre il 90% dei reati non è punito - fonte C.S.M.) perchè le leggi sono farraginose, mal formulate e di difficile interpretazione... la certezza del diritto, checchè ne dicano i vari giuristi (veri o improvvisati) è andata da un pezzo a farsi benedire, e così non sei più sicuro se stai facendo una cosa giusta o sbagliata.... quindi o ti affidi al caso sperando di non essere beccato, o non fai nulla... anche lì sperando di non essere beccato, perchè non è un caso che in Italia ci sia il detto "quello che non sapeva niente si è fatto 20 anni" :Din sostanza, la confusione fa comodo a molti, e la indifferenziazione tra i termini "hacker" e "cracker" oltre a trarre in inganno chi di informatica non sa nulla, rende più facile stigmatizzare i comportamenti di coloro che ancora credono in una rete libera (cosa che non sta bene a un sacco di gente) equiparandoli a persone che fanno del recar danno al prossimo una ragione di vita.....spero di esser stato chiaro ed aver spiegato quel che volevo dire senza costringerti a spendere dei soldi... sai com'è, in tempi di euro comperare una vocale potrebbe essere DAVVERO una grossa spesa :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Non imparano davvero mai...
            Ok,ma a parte questa buona dose di simpatica, ed efficace ironia che straborda da ogni dove e a parte questa tesina filosofica, che gratuitamente ci propini, sulla giustizia ingiusta, tra l'altro poco condivisibile (cita un esempio di un paese dove il diritto rappresenta adeguatamente quel senso di giustizia a cui tu ti richiami. Forse quelli dove vige la Common Law? Mah, non penso... I Paesi con le Istituzioni di stampo religioso, islamico o ebraico checchè siano? Non mi pare proprio... Allora quei regimi comunisti o post-comunisti...? Meglio sorvolare).A parte tutto questo mi sai dire in cosa consiste l'arricchimento del dibattito derivante dai tuoi interventi?O forse sei uno di quei tanti che si accalorano e si sentono punti sul vivo (senza motivo oltretutto) da chi osa mettere in discussione il dogma per cui chi appartiene ad un clan detenga il verbo e tutti gli altri siano scimmie della foresta che prima di aprire bocca devono consultare il manifesto del clan stesso?Ti ripeto il mio punto perchè forse pensavi ad altro quando l'ho espresso ( non ti dico che sei poco intelligente perchè tu sicuramente lo sei e tanto visto che non vedi quei programmi)...A che serve fare il professorino e mettere a tacere chi esprime un parere con frasi neanche troppo costruttive [della serie vatti a leggere il manifesto di cui sopra o se no statti zitto] quando poi quello che si esprime non è neanche una verità incontrovertibile (cosa lo è dopotutto?).Oltre il fatto che, come dicevo, questa differenzazione hacker-cracker non è così netta e l'accumunare le due cose non è un errore visto il senso comune dei due termini, se proprio volevi ridare dignità a tuo parere negata ad una categoria piuttosto che un'altra potevi circostanziare meglio il tuo pensiero in maniera signorile.... invece, ripeto, ti sei limitato a fare il professorino supponente e sgradevole.Ma in fondo Signori si nasce....senza rancore
          • Anonimo scrive:
            Re: Non imparano davvero mai...
            - Scritto da: Anonimo
            Ok,
            ma a parte questa buona dose di simpatica,
            ed efficace ironia che straborda da ogni
            dove e a parte questa tesina filosofica, che
            gratuitamente ci propini, sulla giustizia
            ingiusta, tra l'altro poco condivisibile
            (cita un esempio di un paese dove il diritto
            rappresenta adeguatamente quel senso di
            giustizia a cui tu ti richiami. Forse quelli
            dove vige la Common Law? Mah, non penso... I
            Paesi con le Istituzioni di stampo
            religioso, islamico o ebraico checchè
            siano? Non mi pare proprio... Allora quei
            regimi comunisti o post-comunisti...? Meglio
            sorvolare).si, forse un pò di common sense (sulla base del quale si fonda la common law) farebbe bene anche a noi, e comunque imho è il meno peggio come sistema....
            A parte tutto questo mi sai dire in cosa
            consiste l'arricchimento del dibattito
            derivante dai tuoi interventi?non trovi forse che un sano contraddittorio, anche ironico, sia comunque un arricchimento?? mi deludi.....
            O forse sei uno di quei tanti che si
            accalorano e si sentono punti sul vivo
            (senza motivo oltretutto) da chi osa mettere
            in discussione il dogma per cui chi
            appartiene ad un clan detenga il verbo e
            tutti gli altri siano scimmie della foresta
            che prima di aprire bocca devono consultare
            il manifesto del clan stesso?accalorato?? mah, se questo per te è accalorarsi.... e poi non si tratta di un manifesto, non mi pare di aver parlato o menzionato manifesti di qualche genere, e non ho nemmeno parlato di scimmie ed esseri umani... forse sei tu quello che si sente punto sul vivo?
            Ti ripeto il mio punto perchè forse
            pensavi ad altro quando l'ho espresso ( non
            ti dico che sei poco intelligente
            perchè tu sicuramente lo sei e tanto
            visto che non vedi quei programmi)...no no ho letto molto bene le tue citazioni "ufficiali"....
            A che serve fare il professorino e mettere a
            tacere chi esprime un parere con frasi
            neanche troppo costruttive [della serie
            vatti a leggere il manifesto di cui sopra o
            se no statti zitto] quando poi quello che si
            esprime non è neanche una
            verità incontrovertibile (cosa lo
            è dopotutto?).infatti non ho nè la pretesa di esprimere verità incontrovertibili (considerando come tutto sia relativo al tempo nel quale ci si trova e al luogo in cui si vive...) nè di mettere a tacere alcuno... sono però FATTI con i quali ci si deve confrontare sempre... almeno nel mondo reale...e poi perchè dare giudizi di non costruttività... ho esposto anche delle idee, cercando di offrirti degli spunti di riflessione, se tu non lo vuoi fare o le vuoi cassare ritenendole arroganti, beh, sono fatti tuoi, ogniuno occupa la mente con le cose che reputa necessarie.... perfino con la ruota della fortuna :D
            Oltre il fatto che, come dicevo, questa
            differenzazione hacker-cracker non è
            così netta e l'accumunare le due cose
            non è un errore visto il senso comune
            dei due termini, se proprio volevi ridare
            dignità a tuo parere negata ad una
            categoria piuttosto che un'altra potevi
            circostanziare meglio il tuo pensiero in
            maniera signorile.... invece, ripeto, ti sei
            limitato a fare il professorino supponente e
            sgradevole.

            Ma in fondo Signori si nasce....
            senza rancorenon è così netta nel senso comune perchè la realtà dei fatti è stata sempre travisata, accomunando erroneamente i due termini, e facendoli quindi diventare l'uno un sinonimo dell'altro.... e poi non capisco perchè mi accusi di essere poco "signorile" e "sgradevole".... non mi pare di averti insultato o di aver usato termini poco consoni ad una pacata discussione.... anche se mi pare proprio di capire che per te per essere "signori" bisogna appartenere ad un'elite nella quale si entra solo per nascita (e scommetto che tu signore ci sei nato) e per essere poco "supponenti" e "gradevoli" è necessario esprimere opinioni omologate....concludendo, mi pare che nemmeno tu abbia apportato un notevole contributo alla discussione, se non quello della tua non troppo velata arroganza, come ben si evince dall'ultima parte del tuo inopportuno intervento....senza rancore
Chiudi i commenti