Mozilla e i soldi di Google

Per Mozilla sarebbe stato un vero affare, e Mountain View non voleva perdere il contributo di Firefox al suo search. Con la concorrenza di Bing alle porte, il valore del Panda Rosso è aumentato

Roma – La conferma del rinnovo dell’accordo tra Google e Mozilla per il search predefinito del browser Firefox è arrivata , e ora si passa alla dietrologia e alle stime del valore effettivo del succitato accordo. Una di queste stime quantifica il prezzo pagato da Google in 300 milioni di dollari annui , cifra che moltiplicata per i tre anni della nuova partnership arriva a quasi un miliardo di dollari da versare nelle casse di Mozilla.

Nonostante la crescente base di utenza di Chrome, insomma, pare proprio che per Google quel 25 per cento di market share nel mercato dei browser riconducibile a Firefox sia tutt’altro che insignificante: Mountain View avrebbe pagato il rinnovo dell’accordo molto più di quanto avrebbe voluto, dicono le voci, e questo per evitare che la concorrenza (Bing e Yahoo!) si accaparrasse il prezioso contributo di Mozilla Firefox nel mercato del search.

“Mozilla è stato un valido partner di Google nel corso degli anni – ha dichiarato il vicepresidente di Google Alan Eustace – e siamo contenti di continuare questa eccellente partnership anche per gli anni a venire”.

La partnership del search tra Google e Mozilla prosegue, ma la foundation del Panda Rosso sente il bisogno di continuare a rafforzare il proprio business oltre il web tradizionale e il mercato dei browser connesso: il browser “non è il solo fronte strategico nel tentativo di promuovere o mantenere la sovranità delle persone sulle loro vite online”, ha detto il CEO di Mozilla Messaging David Ascher.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti