Mozilla sì, coi soldi di Google

Pubblicato il bilancio consolidato del 2006. La foundation guadagna 67 milioni di dollari l'anno. E investe (quasi) tutto in personale e titoli di borsa

Roma – È stato pubblicato in questi giorni il bilancio 2006 delle attività di Mozilla Foundation : alla fine dello scorso anno, le casse della mamma di Firefox e Thunderbird erano piene di circa 47 milioni di euro, sette in più che l’anno precedente. La maggior parte di questi ricavi è stato ottenuto con l’utilizzo dei box di ricerca integrati nel browser.

L’85 percento degli introiti di Mozilla proviene dagli accordi stretti con Google , che scadranno (a meno di rinnovi) a novembre 2008. Una bella cifra, tanto che qualcuno si domanda se a Mountain View non dovrebbero pensare di comprarsi direttamente tutta la baracca. In fondo , dice ZDNet , con queste cifre in ballo la lotta tra Firefox e IE si è già trasformata in Google contro Microsoft.

Dei 47 milioni guadagnati, Mozilla ne ha spesi quasi 10 per pagare i suoi novanta dipendenti. Altri 4 se ne sono andati in licenze software, un nuovo datacenter, materiale per l’ufficio e così via. All’appello mancano circa 33 milioni che, a quanto si legge, sono stati tutti investiti: il portafogli azionario – molto ben diversificato, dicono gli esperti – ammonta oggi a circa 35 milioni di euro , abbastanza per assicurare un futuro tranquillo alla fondazione negli anni a venire. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Martin Luther scrive:
    Incomprensioni
    Leggo: "ha sospeso la distribuzione online"ma leggo anche: "ci si attendeva che la sospensione avvenisse nel giorno stesso del lancio di Leopard"e allora?ma voi avreste continuato a distribuire un software la cui licenza scade in 2 giorni????a volte proprio non capisco...
  • john locke scrive:
    l'avevo notato anch'io....
    già da un po' di giorni il link al download rimandava alla pagina di leopard. è un po' da stronzi devo dire, ti obbligano a passare al nuovo sistema. a meno che non rilascino poi una versione "unbundled" per tiger.altrimenti dovremmo rivolgerci a mirror tipo oldversion.com ...bahpotevano anche risparmiarsi questa ennesima prepotenza
    • Leila scrive:
      Re: l'avevo notato anch'io....
      Non c'è scritto nell'articolo, ma quella che è stata ritirata è una BETA, ovvero una versione preliminare e instabile del software. E' normale che sia ritirata dal download nel momento in cui esce una versione stable, sia pure bundled nel nuovo sistema operativo... io non vedo nessuna prepotenza.
      • Mackley scrive:
        Re: l'avevo notato anch'io....
        No, è classico di Apple non fermarsi davanti a niente pur di far capire che il rilascio di un nuovo OS è mafiosamente "un'offerta che non si può rifiutare" eheheh ;-p
      • jackoverfull scrive:
        Re: l'avevo notato anch'io....
        - Scritto da: Leila
        Non c'è scritto nell'articolo, ma quella che è
        stata ritirata è una BETA, ovvero una versione
        preliminare e instabile del software. E' normale
        che sia ritirata dal download nel momento in cui
        esce una versione stable, sia pure bundled nel
        nuovo sistema operativo... io non vedo nessuna
        prepotenza.Precisamente.Inoltre bootcamp è composto da due parti: un cd di drivers che sarà sempre masterizzabile da chi già ha il programma e un'interfaccia ad alcune funzioni di diskutil, tool di partizionamento da riga di comando in realtà piuttosto semplice da utilizzare, e ad un paio di altri tool minori, facilmente rimpiazzabili.
    • mirkojax scrive:
      Re: l'avevo notato anch'io....

      potevano anche risparmiarsi questa ennesima prepotenzaquali sarebbero le altre?
Chiudi i commenti