MPEG Surround, segnali di vita

Il Fraunhofer annuncia accordi di licenza e nuove strategie che potrebbero rivitalizzare MPEG-D, che scommette sulla compressione multicanale

Roma – Suscita attenzione il tentativo dei suoi creatori e licenziatari di dare nuovo smalto e nuova diffusione a MPEG-D, anche noto come MPEG Surround. C’è voluta infatti l’IFA di Monaco perché il Fraunhofer Institute tentasse il riavvio di una tecnologia promettente, grazie soprattutto a partnership con nomi come Dolby Labs e Philips.

MPEG Surround, come noto , è studiato per aggiungere dati spaziali ai formati di compressione audio tradizionali, dando la possibilità ai produttori di tecnologia di integrare un supporto ad hoc per ricreare un effetto surround senza nuocere all’audio stereo tradizionale. E ci sono stazioni di digital radio, come Rockantenne , che utilizzano MPEG-D per sparare un effetto surround 5.1 con un bitrate di poche decine di Kb.

La possibilità di “piazzare” MPEG Surround a condimento di codec notissimi come AAC o HE-AAC, intriga evidentemente anche produttori come Philips che sembrano intenzionati a preferirlo all’MP3 Surround che già circola da tempo perché offre, assicurano i suoi sostenitori, flessibilità assai superiore.

All’IFA i partner di MPEG Surround, in seguito alla standardizzazione finalizzata nei mesi scorsi, hanno annunciato un programma di licensing che consentirà ai produttori, e alle imprese di digital radio e televisione mobile, di adottare il nuovo Surround, e di realizzare hardware e software dedicato. Dolby Labs, tra i sostenitori di MPEG-D, è speranzosa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fabbrica del terrore scrive:
    E mo' ?
    Non potremo vedere piu' i video di Bin Laden ? Alla CIA dovranno licenziare un po' di persone...(rotfl)
  • Sba scrive:
    Approvo ma è inutile
    Inutile perché internet è nato per essere libero e democratico, è impossibile filtrare tutti i video del tubo. Giusto cmq non insegnare come fare molotov o bombe, non serve a nessuno saperlo tranne a chi vuole usarle..
    • ndr scrive:
      Re: Approvo ma è inutile
      - Scritto da: Sba
      Inutile perché internet è nato per essere libero
      e democratico, è impossibile filtrare tutti i
      video del tubo. Giusto cmq non insegnare come
      fare molotov o bombe, non serve a nessuno saperlo
      tranne a chi vuole
      usarle..Diciamo che se non altro è meglio di niente. Non risolve il problema ma piuttosto che niente almeno rendiamogli le cose un po' meno facili...Riescono pur ad evitare filmati porno su youtube...spero facciano lo stesso con questa roba.
    • trantor scrive:
      Re: Approvo ma è inutile
      e se un domani saremo costretti a combattere le macchine come facciamo senza una guida per costruire una molotov? ;-)
  • Nome e cognome scrive:
    Autoregolamentazione
    Sono d'accordo con questa nuova policy che è indubbiamente stata adottata per varie ragioni, in primis quella commerciale, ovviamente. Però questa scelta fa anche capire che a tutto c'è un limite; se non è per i soldi deve esserlo per la moralità, intesa come rispetto per la dignità umana. Molti network più o meno underground e totalmente gratuiti pubblicano invece ogni cosa in nome di una libertà di informazione malata e virulenta. Ma c'è chi ci crede ciecamente in questa farlocca liberà e c'è anche chi non vuole vedere, e usa questi network inquinati per scaricare l'ultima versione del suo programma preferito, pur sapendo che nello stesso sito esistono contenuti che riducono la dignità umana alla stessa stregua di una merda sotto le scarpe. Sunto: il paradosso è che il net commerciale si autoregolamenta in qualche modo, quello dark no. E poi ci lamentiamo tutti quanti del p2p e di chi è contro di esso... ma prima dovremmo fare un atto di coscienza e non permettere a ragazzini scervellati in possesso di uno stupido sito, di indicizzare i contenuti di quello che succede in casa del loro vicino, di casa tua! Loro non pubblicheranno mai i fatti loro.Allora chi è il piu cinico, chi il più disumano e vigliacco, com o org? L'anarchia è una utopia, chi ci credo è solo un povero stupido, perchè il semplice rispetto del prossimo è una regola che non è presente nel loro vocabolario.
Chiudi i commenti