MS denunciata per i crash di Xbox 360

Un insoddisfatto acquirente americano ha querelato Microsoft accusandola di aver immesso sul mercato una console che tende a surriscaldarsi e generare malfunzionamenti. Chiesta la class action
Un insoddisfatto acquirente americano ha querelato Microsoft accusandola di aver immesso sul mercato una console che tende a surriscaldarsi e generare malfunzionamenti. Chiesta la class action


Chicago (USA) – Tra gli sfortunati acquirenti di una Xbox 360 difettosa c’è chi ha reagito facendo sua la filosofia hacker e chi, in modo più bellicoso, ha prontamente adito le vie legali. E’ il caso di Robert Byers, un uomo di Chicago che ha fatto causa a Microsoft perché, a suo dire, la nuova console da gioco contiene un difetto che ne causa il surriscaldamento e il conseguente blocco.

Byers chiede a Microsoft un non precisato risarcimento danni e la sostituzione o il richiamo di tutte le Xbox 360 potenzialmente difettose. Il querelante ha poi proposto al tribunale l’avvio di una class action , ovvero una procedura che, se venisse accettata dal giudice, darebbe la possibilità ad altri utenti insoddisfatti di costituirsi parte civile ed essere rappresentati come una singola parte lesa.

L’acquirente americano sostiene che, per anticipare le mosse di Sony, Microsoft avrebbe introdotto sul mercato un prodotto ancora immaturo , afflitto da “problemi progettuali” che porterebbero al surriscaldamento dell’alimentatore e/o della CPU e allo sporadico verificarsi di crash e “congelamenti” del sistema. Questi sono gli stessi problemi lamentati nelle scorse settimane anche da altri utenti di Xbox 360.

Microsoft ha preferito non commentare la causa in corso, tuttavia ha ribadito che il numero di clienti che hanno segnalato malfunzionamenti “è assai ridotto”: la percentuale di console difettose, secondo un portavoce del colosso, sarebbe inferiore a quella che normalmente accompagna il lancio di ogni nuovo prodotto hi-tech. Lancio che, va detto, ha visto il tutto esaurito su quasi tutte le piazze.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 12 2005
Link copiato negli appunti