MS e Yahoo alleate nell'instant messaging

Clamoroso accordo fra i due giganti statunitensi: dal prossimo anno le due piattaforme proprietarie di messaging saranno pienamente compatibili. I dettagli
Clamoroso accordo fra i due giganti statunitensi: dal prossimo anno le due piattaforme proprietarie di messaging saranno pienamente compatibili. I dettagli


Roma – Microsoft e Yahoo hanno annunciato un’interessante novità per i rispettivi utenti dei servizi di instant messaging. Dal secondo trimestre del 2006 sarà attivata la piena interoperabilità fra le due piattaforme proprietarie. Microsoft e Yahoo!, infatti, stanno per implementare la libera comunicazione vocale e testuale fra le loro applicazioni di instant messaging.

“Yahoo e Microsoft condividono l’impegno a garantire agli utenti la migliore qualità possibile nell’utilizzo dei propri servizi e l’annuncio odierno sottolinea il nostro desiderio di fornire l’interoperabilità a livello consumer tra le nostre rispettive comunità di IM. Si tratta di un vero punto di svolta per l’intero settore IM e riteniamo che il nostro accordo con Microsoft aiuterà a inaugurare una nuova era nella comunicazione IP”, ha dichiarato Terry Semel, Chief Executive Officer di Yahoo.

Si tratta della prima partnership mondiale di questo tipo: ben 275 milioni di utenti all’interno di un’unica grande comunità online. Sempre che non si consideri l’ accordo fra MSN e Vodafone come qualcosa di clamoroso. Guardando al passato, si potrebbe ricordare che nel 1999 Microsoft rese compatibile il client MSN Messenger con l’ AOL Instant Messenger senza accordi preventivi. La partita, però, si risolse alla fine con una separazione consensuale.

“Microsoft e Yahoo sono impazienti di colmare il gap che separa le rispettive comunità online creando metodi più semplici e ricchi affinché i nostri consumatori possano entrare in contatto tra loro. L’interoperabilità IM è un passo importante per i nostri clienti, le aziende e l’intero settore nel suo complesso e Microsoft è lieta di contribuirvi insieme a Yahoo”, ha commentato Steve Ballmer, Chief Executive Officer di Microsoft.

Secondo Radicati Group , società specializzata in indagini di mercato, i due giganti raggiungeranno nel comparto IM una share del 44%. Certamente un fastidio per la leader AOL che domina con circa il 56% grazie a AIM e ICQ . comScore Media Metrix , comunque, sembra prevedere un possibile sorpasso: attualmente, infatti, MSN Messenger e Yahoo! Messenger registrano complessivamente 33,5 milioni di utenti unici al mese, decisamente di più rispetto ai 23 milioni di AIM.

Il settore instant messaging è diventato più che strategico, secondo molti analisti, perché viene utilizzato come prodotto civetta per attirare verso nuovi servizi – come avverrà con il nuovo Google Talk . Non si tratta più solo di chattare, ma anche di spedire file, comunicare grazie ai sistemi VoIP, effettuare ricerche online e fra i blog.

Microsoft riuscirà certamente a consolidare la propria posizione nel settore; Yahoo ne guadagnerà in visibilità. E AOL? Il Wall Street Journal recentemente ha accennato di un possibile accordo fra il gigante di Redmond e Time Warner , proprietaria di AOL. Vera partnership o shopping compulsivo?

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 10 2005
Link copiato negli appunti