MS: guerra totale contro i virus informatici

Microsoft versione baygon parte all'attacco degli insetti che infestano la Rete e mettono a repentaglio la sicurezza degli utenti. Primo passo, blindare Windows XP e trasformare gli utenti Outlook in monache di clausura


San Francisco (USA) – Intervenuta alla RSA Data Security Conference, Microsoft ha lanciato il suo grido di guerra contro tutto ciò che definisce “codice ostile” e che insidia la sicurezza dei computer.

Il big di Redmond ritiene infatti che ora che tutti gli utenti, anche quelli consumer, potranno presto avvantaggiarsi di quello che definisce “un vero sistema operativo”, ossia Windows XP, sia giunto il momento di varare una strategia decisa e drastica contro tutte quelle debolezze di sicurezza fin troppo spesso sfruttate con successo da una marmaglia di virus, worm, cracker e via dicendo.

Secondo Steve Lipner, manager del security response center di Microsoft, l’obiettivo è quello di far sì che il normale utente accenda il suo PC e, senza far null’altro, possa sentirsi protetto e sicuro.

Microsoft – che deve “liberarsi” di una reputazione negativa dovuta alla diffusione di molti virus via Outlook – sostiene che un primo grande livello di sicurezza è dallo dalla stessa architettura NT su cui poggia Windows XP, che concede fra l’altro la possibilità di limitare i permessi per ogni utente del sistema, una funzionalità comune in Unix ed altri sistemi operativi multiutente. Ma fin qui, nulla di nuovo sotto il sole.

La prima vera novità sarà data dall’intenzione, da parte del big di Redmond, di “educare” il mondo aziendale alla cultura della sicurezza, compiendo una serie di azioni tese ad incoraggiare a scrivere codice sicuro e supportare più da vicino gli sviluppatori affinché producano software privo di bug e più affidabile.

Sostenendo poi la centralità degli aggiornamenti software in una qualsiasi politica di sicurezza, Microsoft ha rilasciato le specifiche in XML che permetteranno alle aziende di scrivere agenti per l’upgrade automatico dei propri prodotti e per la classificazione degli aggiornamenti in base alla loro importanza.


Fra i nuovi strumenti di sicurezza che Windows XP metterà a disposizione degli amministratori di sistema, vi saranno dei programmi per gestire le politiche di sicurezza in azienda, come la possibilità di limitare l’accesso ad Internet e le risorse consultabili dagli utenti ed impedire loro l’invio o la ricezione di allegati di posta elettronica potenzialmente pericolosi.

Microsoft incoraggerà anche l’uso di firewall personali ed integrerà nel sistema un “credential manager” che consentirà agli utenti di archiviare in modo sicuro tutte le proprie password e sarà capace di fornirle in modo automatico al momento del log-in ad una risorsa.

Ci sono poi le nuove politiche di sicurezza adottate nell’imminente Outlook 2002, politiche messe in atto in seguito all’imbarazzante numero di worm virus che insidiano la sicurezza degli utenti Windows attraverso allegati di posta elettronica “maliziosi”: basti ricordare l’attualissimo Hybris, I Love You o Melissa.

Sebbene Microsoft abbia già rilasciato alcune patch per le attuali versioni di Outlook che consentono all’utente di rinunciare ad alcune “comodità” in favore della sicurezza, nella versione 2002 l’azienda sembra essere andata in una direzione ben più drastica e, secondo alcuni, discutibile.

Di default, il client e-mail di Outlook 2002 rifiuterà ben 30 differenti tipi di allegati, fra cui file in formato Windows Help, eseguibili e batch, script Java e Visual Basic, applicazioni HTML, screensaver ed altri ancora.
Se l’utente a cui si tenta di mandare uno di questi tipi di file non potrà riceverlo, si verrà avvisati per mezzo di una notifica automatica.

Come anticipato, queste politiche di protezione sono già state criticate per il fatto di non concedere all’utente un modo facile per sbarazzarsene e per dare all’utente un falso senso di sicurezza.

Insomma, pare proprio che mettere d’accordo tutti sarà una grossa impresa anche per un colosso come Microsoft.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Forza ai Radicali
    Mi convinco sempre di più che i Radicali fanno bene all'Italia: danno la spinta giusta a tutte le riforme serie del nostro paese.W i Radicali!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Forza ai Radicali ???
      - Scritto da: Luke L.
      W i Radicali!!!!!Anche io condivido molte delle cose che sostengono.Pero' ...Pero' continuo a non capire come fanno a sostenere (peraltro da moltissimi anni) il sistema elettorale all'Americana, che non consente alternative oltre ai 2 "poli", per poi non riuscire MAI (MAI!!!) ad entrare in coalizione con chicchesia.Non ricordo infatti nessuna occasione che abbia smentito questo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Forza ai Radicali
      I casi sono due: o abusi di sostanze allucinogene o vivi in un altro universo.I "radicali" sono solo casinari pronti a vendersi la mamma per un po' di pubblicita'.ISOLIAMO I RADICALI
  • Anonimo scrive:
    Radicali ? NO, GRAZIE
    Ma ricordate COSA HANNO FATTO questi personaggi ?L'ultima, la "cara" Bonino, che ha SPAMMATO in modo VERGOGNOSO ED INTOLLERABILE (IMPUNITA) con DECINE DI MIGLIAIA di msgs, SENZA che si riuscisse a togliersi dalla sua ml.Parliamo poi del caro Cicciomessere (sapete CHI E'?) ?Meglio di no.GUARDATEVI DA QUESTA GENTE !Stanno solo calvalcando l'onda di una doverosa protesta ma LORO SONO UN PERICOLO per la Rete !
    • Anonimo scrive:
      Re: Radicali ? NO, GRAZIE
      Cara vittima dalla tua mail è evidente il tuo concetto di vittima.Non credo che nel ricevere delle mail sia mai morto nessuno al contrario di quello che succede con il proibizionismo dilagante in Italia.I Radicali non cavalcano l'onda come vuoi dar a intendere,questa è una vecchia battaglia politica che i radicali portano avanti da un decennio almeno.(vedi referendum sull'abrogazione dell'ordine dei giornalisti)E'facile sparlare della gente e nascondersi dietro l'anonimato, se una persona sa di essere nel giusto non ha paura di farsi riconoscere.- Scritto da: una delle vittime dei radicali
      Ma ricordate COSA HANNO FATTO questi
      personaggi ?
      L'ultima, la "cara" Bonino, che ha SPAMMATO
      in modo VERGOGNOSO ED INTOLLERABILE
      (IMPUNITA) con DECINE DI MIGLIAIA di msgs,
      SENZA che si riuscisse a togliersi dalla sua
      ml.

      Parliamo poi del caro Cicciomessere (sapete
      CHI E'?) ?

      Meglio di no.

      GUARDATEVI DA QUESTA GENTE !

      Stanno solo calvalcando l'onda di una
      doverosa protesta ma LORO SONO UN PERICOLO
      per la Rete !
      • Anonimo scrive:
        Re: Radicali ? NO, GRAZIE
        Caro Vianello, tu che vuoi dare lezioni ad altri, abbi il CORAGGIO DI DIRE che ruolo tu hai (o comunque HAI AVUTO) nel movimento radicale.Perche' il tuo nome mi diceva qualcosa.. alla fine MI SONO RICORDATO.E, gia' che ci sei, spiega a tutti CHI E' CICCIOMESSERE...il diavolo fa le pentole...Credete che le persone siano cosi' stupide ? Fra un mese avrete la risposta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Radicali ? NO, GRAZIE
      Perchè SOLO per la Rete?- Scritto da: una delle vittime dei radicali
      ...
      GUARDATEVI DA QUESTA GENTE !

      Stanno solo calvalcando l'onda di una
      doverosa protesta ma LORO SONO UN PERICOLO
      per la Rete !
      • Anonimo scrive:
        Re: Radicali ? NO, GRAZIE
        Perche' la Rete diventera' IL media per eccellenza, essendo aperto a chiunque.Gli altri media, in realta', sono TUTTI controllati, in buona o in malafede, da potentati economici e/o politici.La rete, per ora, NO.Le "battaglie" che i radicali portano avanti, sono note a tutti e, regolarmente, alle elezioni vengono messi alla porta.Appena c'e' qualcosa che possa far presa sull'opinione pubblica, acnhe in piccola parte, questi partono lancia in resta e iniziano a rompere le scatole.Un po' come gli ignorantoni dei verdi, che predicano (poco) bene ma razzolano malissimo.IMPEDIAMO A QUESTI PERSONAGGI DI DECIDERE IL NOSTRO FUTURO !Pensa ai varii Grauso e al suo gemello Soru: altra MEGA BUFALA messa in piedi per essere poi rivenduta. Ma chi credono di fregare ?La Rete NON DEVE essere anarchica. Deve essere RESPONSABILE e quindi non regolamentata da questa gente ignorante.Mi rendo conto che e' utopico sperare in questo, ma di sicuro possiamo fermarli limitando al minimo i danni.Informando gli utenti sulle modalita' per sfuggire alle demenziali leggi che limitano la liberta' d'espressione, si puo' generare un VERO movimento e, credimi, alla fine i cioccolatai dovranno battere in ritirata.L'importante, ora, e' che non si sminuisca il VALORE di questa SACROSANTA protesta.Il fatto che i radicali siano saltati, per l'ennesima volta, su un carro non loro, puo' solo portar sfiga 8-)
  • Anonimo scrive:
    Diamo forza ai Radicali
    Con questo mio piccolo contributo intendo dare forza alle battaglie dei radicali, tra cui appunto l'abrogazione della nuova legge sull'editoria.Una legge antiliberale mirata a standartizzare l'informazione per interessi esclusivamente corporativi e di controllo dell'informazione da parte di chi ha interesse che il cittadino "ignori"le verità o abbia l'informazione da un'altro punto di vista.Al riguardo ricordo il giornalista di radio radicale "Antonio Russo" assassinato in Cecenia perchè dava un'informazione alternativa a quella di regime.Giornalista indipendente che mai ha avuto la tessera dell'ordine dei giornalisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diamo forza ai Radicali
      - Scritto da: Stefano Vianello
      Con questo mio piccolo contributo intendo
      dare forza alle battaglie dei radicali, tra
      cui appunto l'abrogazione della nuova legge
      sull'editoria.Anch'io sono per la abrogazione della norma. Ma i radicali e i politicanti mi stanno sui cosidetti.Anche perchè Pannella e Soci sono complici degli inciuci di regime (vedi i miliardi sganciati dallo Stato a Radio Radicale per le dirette dal Parlamento).
  • Anonimo scrive:
    Sostegno ai Radicali
    Poche storie: oggi in Italia o sei con loro o sei contro Internet. Rutelli e' un falso che dice di volere Internet libera mentre i suoi compari la imbavagliano e Berlusconi finira' per trattarla come ha trattato le televisioni e le radio private.I radicali hanno dimostrato che con i mezzi di comunicazione hanno un rapporto "decente". Vedi RadioRadicale (che sia in audio per il servizio che fa che in rete nono ha paragoni) e la comunita' di Agora' telematica. Non andranno al governo. Non faranno pasticci. Saranno in pochi se li aiutiamo e daranno il fastidio che noi vorremmo dare in prima persona.Ci devono essere!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sostegno ai Radicali
      - Scritto da: marella
      Poche storie: oggi in Italia o sei con loro
      o sei contro Internet. Rutelli e' un falso
      che dice di volere Internet libera mentre i
      suoi compari la imbavagliano e Berlusconi
      finira' per trattarla come ha trattato le
      televisioni e le radio private.Sono d'accordo!
      I radicali hanno dimostrato che con i mezzi
      di comunicazione hanno un rapporto
      "decente". Vedi RadioRadicale (che sia in
      audio per il servizio che fa che in rete
      nono ha paragoni) e la comunita' di Agora'
      telematica. Agorà, che ne sappia io, è di proprietà di alcuni imprenditori...
      Non andranno al governo. Non faranno
      pasticci. Saranno in pochi se li aiutiamo e
      daranno il fastidio che noi vorremmo dare in
      prima persona.Fastidio?
      Ci devono essere!Si, questo penso sia giusto: tutti ci dobbiamo essere!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sostegno ai Radicali
      - Scritto da: marella
      Poche storie: oggi in Italia o sei con loro
      o sei contro Internet.Veramente, qualche tempo fa hanno dimostrato che di internet capivano ben poco.Ti ricordi lo SPAM della Bonino?(e' anche vero che potrebbero aver imparato dagli errori del passato. C'è da sperarlo)
  • Anonimo scrive:
    ma senti chi parla...
    da quale pulpito viene il commento?dai radicali?ma non erano e/o sono quelli che usano internet per lo SPAMMO?state attenti, perchè anche voi siete nel mirino di BAFFONE
    • Anonimo scrive:
      Caro Paolo De Andreis... vittima del tuo disprezzo
      Ecco Paolo,vittima del disprezzo per la verita' tuo e del buon Mantellini, oggi perche' non trovi il modo di spiegare ed approfondire QUEL discorso.E' stato semplice per Mantellini fare il saccentello, e' stato semplice "non capire". Dare voce all'ignoranza e alla superficialita'.Oggi a questo tuo lettore, che aveva il diritto di essere informato e di capire -da te perche' tu sei tra i pochi che puo' e sa farlo- cosa c'era dietro quella cosa."Senti chi parla", dice peppecar. Si' lo starei a sentire di piu' se solo sapessi che chi parla, che quella stessa forza politica, che quel movimento, oggi, ieri, un anno fa, dieci, venti e addirittura prima si *faceva denunciare*, si faceva condannare per distribuire i giornali "clandestini" (come oggi lo sono i siti), per distribuire Risorgimento Liberale, Notizie Radicali, Liberazione.Ai tuoi lettori, Paolo, non farlo sapere!- Scritto da: peppecar
      da quale pulpito viene il commento?
      dai radicali?
      ma non erano e/o sono quelli che usano
      internet per lo SPAMMO?
      state attenti, perchè anche voi siete nel
      mirino di BAFFONE
  • Anonimo scrive:
    PER PUNTO INFORMATICO
    AVETE ROTTO I COGLIONI CON I POLITICI.QUESTO "ERA" PUNTO INFORMATICO.SALUTI E BACI.
  • Anonimo scrive:
    da PI
    Ciao a tutti.Per chiarire: in questi giorni stiamo cercando di intervistare tutti gli esponenti politici "coinvolti" in un modo o nell'altro in questa legge (pro o contro).Siamo in attesa di una risposta da Giulietti (DS) mentre la segreteria del sottosegretario Chiti ci ha detto che ora c'e' la campagna elettorale e non c'e' tempo per altre domande. Altri sono "in corsa".Stiamo lavorando per conoscere la posizione (se ce l'hanno) dei partiti che si presenteranno alle prossime elezioni.Grazie a tutti, diamoci dentro!
    • Anonimo scrive:
      Re: da PI
      Fate bene e credo che sia stata legittima al 100 per 100 l'intervista di ieri a Martino. Altra cosa è il diritto\dovere dei lettori di PI di stanare le contraddizioni e a volte le fregnacce degli intervistati (e nel caso di ieri anche dell'intervistatore).Condivido i concetti espressi dall'onorevole Milio in gran parte, anche quando dice :"Siamo di fronte all'ennesima ripetizione e riproduzione del meccanismo di concessione di contributi e di ricorso all'assistenzialismo pubblico"Per fare un esempio : Radioradicale nel 1995 ha preso poco più di 8 miliardi di contributi statali. (facendo peraltro bene il prorpio mestiere)Aspetto al varco Giulietti e soci.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: da PI
        - Scritto da: wamba
        Fate bene e credo che sia stata legittima al
        100 per 100 l'intervista di ieri a Martino.
        Altra cosa è il diritto\dovere dei lettori
        di PI di stanare le contraddizioni e a volte
        le fregnacce degli intervistati (e nel caso
        di ieri anche dell'intervistatore).

        Condivido i concetti espressi dall'onorevole
        Milio in gran parte, anche quando dice :
        "Siamo di fronte all'ennesima ripetizione e
        riproduzione del meccanismo di concessione
        di contributi e di ricorso
        all'assistenzialismo pubblico"

        Per fare un esempio : Radioradicale nel 1995
        ha preso poco più di 8 miliardi di
        contributi statali. (facendo peraltro bene
        il prorpio mestiere)

        Aspetto al varco Giulietti e soci.
        CiaoE dagli con questa storia dei soldi pubblici dati a radio radicale!Loro li hanno avuti legittimamente,vincendo un concorso!La rai,tra canone e soldi pubblici,prende dieci e più volte tanto,per fare poi che informazione...?ciao
        • Anonimo scrive:
          siamo in Europa o in Corea del Nord ??
          pensavo di trovarmi in un paese democratico e libero europeo, invece mi sono appena svegliato in una nazione che impone la sua censura sulla liberta di espressione, in barba alla costituzione italiana, agli articoli sui diritti umani dell'ONU eccetera, eccetera....complimenti a chi ha partorito una simile legge: VERGOGNA !! Ma la cosa interessante che siamo gia in tanti ad essere veramente INCAVOLATI !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: da PI
          Scusa Tom non mai detto che li ha presi illegalmete, ho voluto soltanto sottolineare che qualche contraddizione c'è dappertutto anche in chi della coerenza (o della cocciutaggine) fa giustamente sfoggio.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: da PI
      Ottimo.- Scritto da: La redazione
      Ciao a tutti.
      Per chiarire: in questi giorni stiamo
      cercando di intervistare tutti gli esponenti
      politici "coinvolti" in un modo o nell'altro
      in questa legge (pro o contro).
      Siamo in attesa di una risposta da Giulietti
      (DS) mentre la segreteria del
      sottosegretario Chiti ci ha detto che ora
      c'e' la campagna elettorale e non c'e' tempo
      per altre domande. Altri sono "in corsa".
      Stiamo lavorando per conoscere la posizione
      (se ce l'hanno) dei partiti che si
      presenteranno alle prossime elezioni.
      Grazie a tutti, diamoci dentro!
    • Anonimo scrive:
      Re: da PI
      - Scritto da: La redazione
      Ciao a tutti.
      Per chiarire: in questi giorni stiamo
      cercando di intervistare tutti gli esponenti
      politici "coinvolti" in un modo o nell'altro
      in questa legge (pro o contro).
      Siamo in attesa di una risposta da Giulietti
      (DS) mentre la segreteria del
      sottosegretario Chiti ci ha detto che ora
      c'e' la campagna elettorale e non c'e' tempo
      per altre domande. Altri sono "in corsa".
      Stiamo lavorando per conoscere la posizione
      (se ce l'hanno) dei partiti che si
      presenteranno alle prossime elezioni.
      Grazie a tutti, diamoci dentro!Allora non vi arrabbierete se vi anticipo.Al "Futur Show" di Bologna, il 7 aprile, c'è stato un intervento di Rutelli sul tema "Servizio Universale e Alfabetizzazione per Internet". Rutelli ha affermato:
      Quihttp://www.rutelli2001.it/notizie/news/20010410_137.htmltrovate il testo completo.Sarebbe molto bello se PI riuscisse a contattare Rutelli per spiegare questa dichiarazione alla luce della nuova legge.
      • Anonimo scrive:
        Rutelli ? AHAH
        Ragazzi, per carita'.. Lasciate quel burattino giocare finche' potra'.Ma come si puo' permettere a simili individui di aprir bocca su argomenti di cui NULLA SANNO (e l'hanno dimostrato) ?..il "verde" che fa costruire campi da golf.. per carita'..
  • Anonimo scrive:
    Gatti, volpi e simili
    ... citato Bertinotti, riporatato in più righe Chiti, intervista a Milio parrebbe "par condicio" dopo Martino. Ma è proprio così?E' vero che l'informazione è appunto la forma che ciascuno crede opportuno di dare ai fatti (dati) ma questa forma deve essere autoconsistente, deve quantomeno reggersi da sè (altrimenti è un'informazione "budinosa" e un'informazione "budinosa" ha bisogno di una scodella che la contenga e ne eviti lo sfascio e il mondo è pieno di "condiscendenti scodelle", di carta ed elettroniche) anche PI si mette a fare la "scodella"?credevo che strumenti come questo (PI) fossero fornitori di "crivelli" di diverse misure e forme, poi sta a ciascuno sciegliere quella che gli piace di più e filtrare i fatti come crede...una sana regola mentale dice "confrontati in gruppo con quante più idee puoi e decidi da solo" ma se il confronto è con giudizi a senso unico si finisce per confrontarsi da soli e decidere in gruppo,... (già, ma questo è proprio quello che desidera un sistema di controllo e censura)..Chiedo: E' bello dare "crivelli" esclusivamente di una certa misura e forma?P.S.Bravo "S.nt", "ne col gatto ne con la volpe" ma è una posizione difficile ...Tutti infatti cercano di dirti che la realtà è iuventina: bianca e nera (adesso azzurra e rossa) o al massimo con un terzo colore (radicchio? altro?), e tutti gli altri colori?tutti i colori nei quali la luce si scompone passando nel prisma della realtà? Dove stanno? certo è difficile mettere insieme tutti i colori..., ma qualcuno ha pensato che è più facile controllare poche parti (o partiti!) che faticosamente metterne d'accordo molti (e quando le finalità sono non propriamente generali, costosamente cercare di "persuadere" una gran parte di questi molti) e se ci svegliassimo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gatti, volpi e simili
      In astratto potresti aver ragione.In concreto l'ultimo studio ha evidenziato come quasi il 40% del consenso si ottiene negli ultimi giorni di campagna elettorale televisiva (non ricordo la fonte, purtroppo). Io credo che sia proprio la mancanza di conoscenza da parte delle persone a permettere eventi coma la legge in oggetto. Nessuno ha mai detto (neanche Repubblica o l'Unità) che il governo Berlusoni si è interpretata la legge Tremonti per defiscalizzarsi 400 Miliardi di beni acquistati. Nessuno ha mai detto (o meglio, lo ha scritto Milano Finanza ma non Il Giornale) che il PDS-DS hanno una esposizione bancaria di circa 1000 miliardi (avete letto bene...) buona parte nei confronti del Monte dei Paschi. E poi ci stupiamo della legge sull'usura favorevole alle banche...Potrei continuare sull'aborto (che il Polo vuole ostacolare ma che 4 su 5 dei loro leader hanno "utilizzato"), su mucca pazza e elettrosmog (indegno spreco di soldi per l'estremismo verde), Nato, uranio impoverito... Una informazione corretta crea una possibilità di difesa da parte del cittadino nei confronti degli interessi dei partiti (molto in sintesi).Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gatti, volpi e simili
      Premetto che ho il naso "affilato" per le "scodelle accondiscendenti" e non mi stanno affatto simpatiche ma non ti sembra un po' prematura questa tua affermazione?Quello che hai scritto fa il paio con cio' che ha scritto XP ed in parte condivido come preoccupazione cio' che per voi appare gia' come una certezza.Pero', ad ora, le dichiarazioni sono quelle che abbiamo sentito e letto. OK non sara' tutto, non sara' tutta la realta' ma , a parte il fatto che non potrai mai averla tutta in blocco, in una volta, c'e' da considerare il fatto che , ad ora, le uniche "risposte positive" a tentativi di intervista pare siano quelle che abbiamo letto... mica possono inventarsele per rispetto alla par- condicio (che pure e' giusta e sacrosanta). Ovvio che, data la trasversalita' delle opposte opinioni, mi aspetto dichiarazioni costruttive anche da altre parti. Ma intanto aspetto... - Scritto da: hagakure
      ... citato Bertinotti, riporatato in più
      righe Chiti, intervista a Milio parrebbe
      "par condicio" dopo Martino. Ma è proprio
      così?
      E' vero che l'informazione è appunto la
      forma che ciascuno crede opportuno di dare
      ai fatti (dati)
      ma questa forma deve essere autoconsistente,
      deve quantomeno reggersi da sè (altrimenti è
      un'informazione "budinosa" e un'informazione
      "budinosa" ha bisogno di una scodella che la
      contenga e ne eviti lo sfascio e il mondo è
      pieno di "condiscendenti scodelle", di carta
      ed elettroniche)
      anche PI si mette a fare la "scodella"?
      credevo che strumenti come questo (PI)
      fossero fornitori di "crivelli" di diverse
      misure e forme, poi sta a ciascuno
      sciegliere quella che gli piace di più e
      filtrare i fatti come crede...
      • Anonimo scrive:
        Re: Gatti, volpi e simili
        Forse hai ragione Alessandro, c'un po' di impulsività nella mia risposta.Mi rendo conto di quanto sia difficile far comprendere il proprio pensiero,... quello che intendevo dire è che PI è ovviamente schierato, ma sino ad ieri mi pareva uno strumento abbastanza in linea con la policy che dicevo nel precedente messaggio: dare spazio a piu idee senza forzarle in una predeterminata forma.Oggi proprio grazie alla tua lettera mi accorgo di qualcosa che mi era sfuggita.La parte lettere è sicuramente "open" e probabilmente "free" (poi dipende da chi scrive ovviamente) la parte news è invece ovviamente "indirizzata" (e ciò non mi scandalizza assolutamente).Nutro invece una grossa preoccupazione per chi crede che basti sciegliere il "radicchio" per non stare con il "gatto" o con la "volpe" (mi piacerebbe sapere se qualcuno si è mai chiesto chi ha seminato il "radicchio" e chi e perchè lo ha concimato abbondantemente)Voglio dire che * non esiste la bacchetta magica che svela tutta la "verità" (d'accordo con te io per esempio mi accontento di ricercare quanta più "realtà" possibile,... non tutta in un blocco); * non c'è quello che molti sognano un cavaliere (senza allusioni) senza macchia e senza paura...macchie ne hanno tutti (soprattutto quelli che si protestano immacolati) e paura ne hanno tutti (soprattutto gli arroganti che così la possono nascondere) Comunque grazie per le tue considerazioni sono diverse dalle mie ma mi sono utili... e poi aspetto anch'io, ...spero sempre nelle buone idee, quelle che normalmente qualcuno butta via...p.s.ma una mail, soprattutto se indirizzata a una lista (o "similia"), è un "prodotto editoriale"? e l'autore della mail cos'è autore, direttore responsabile, editore...boh? devo fare l'esame da pubblicista? se mi iscrivo all'albo poso avere contributi?- Scritto da: Alessandro
        Premetto che ho il naso "affilato" per le
        "scodelle accondiscendenti" e non mi stanno
        affatto simpatiche ma non ti sembra un po'
        prematura questa tua affermazione?
        Quello che hai scritto fa il paio con cio'
        che ha scritto XP ed in parte condivido come
        preoccupazione cio' che per voi appare gia'
        come una certezza.
  • Anonimo scrive:
    ndo sta er rosicone rosso?
    quello che sbraitava ieri?Milio mi pare in gamba, ma non so se jela fanno i radicchi a anna' in parlamento purtroppo...non dico di votalli senno' me crocifiggono colla X rossa!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ndo sta er rosicone rosso?
      - Scritto da: Sandrokan
      quello che sbraitava ieri?

      Milio mi pare in gamba, ma non so se jela
      fanno i radicchi a anna' in parlamento
      purtroppo...

      non dico di votalli senno' me crocifiggono
      colla X rossa!!!Bon, Bert o x, l'importante sarebbe non votare ne per il gatto ne per la volpe.
    • Anonimo scrive:
      Re: ndo sta er rosicone rosso?

      Rita Bernardini, radicale, patto di
      desistenza on l ulivo a Romama di che parli?la tua informazione la basi solo sulle vignette dell'ottimo Vincino?Bernardini non e' candidata contro Rutelli e contro Vito perche' non e' riuscita a raccogliere le firme necessarie. Dove le firme sono state raccolte i radicali sono presenti e alternativi sia a Berlusconi che a Rutelli.
    • Anonimo scrive:
      Re: ndo sta er rosicone rosso?
      - Scritto da: Roverello
      I "radicchi", anni fa, si sono fatti
      approvare uan legge ad hoc che obbliga lo
      Stato italiane a versare nelle casse di
      Radio Radicale svariati miliardi (più di 10)
      con la scusa che fa informazione
      parlamentare. Quando RAI si offrì di farla
      gratis, gridarono al liberticidio.Certo che davvero la tifoseria fa brutti scherzi.A parte le tue valutazioni sul contratto di Radio Radicale per la trasmissione delle sedute del Parlamento che valuti come un "scusa"...la storia che la Rai avrebbe fatto qualcosa gratuitamente sfiora il ridicolo.Se tu non te ne fossi accorto la Rai e' finanziata da una tassa che si chiama con un dolce eufemismo canone, la Rai azienda pubblica finanziata da soldi pubblici e qualsiasi cosa fa la paghiamo profumatamente con le tasse.psGR Parlamento Rai esiste e costa piu' di 40 miliardi l'anno per fare lo stesso servizio che fa Radio Radicale per 15
Chiudi i commenti