MS, nuovi tool per creare videogiochi

Microsoft ha presentato nuovi software e piattaforme dedicati allo sviluppo di videogiochi in grado di girare, con poche modifiche, sia sotto Windows che sotto Xbox. Ecco le novità
Microsoft ha presentato nuovi software e piattaforme dedicati allo sviluppo di videogiochi in grado di girare, con poche modifiche, sia sotto Windows che sotto Xbox. Ecco le novità


San Jose (USA) – Alla Developers Conference, tenutasi negli scorsi giorni a San Jose, Microsoft ha presentato nuovi strumenti di sviluppo dedicati agli sviluppatori di videogiochi: XNA Studio e XNA Framework.

XNA Studio è un insieme di strumenti e tecnologie che Microsoft sta creando con l’intenzione di razionalizzare e ottimizzare il processo di sviluppo dei videogiochi.

“Gli sviluppatori hanno bisogno di un strumento migliore per realizzare giochi e gestire il processo di produzione”, ha dichiarato Chris Satchell, general manager del Game Developer Group di Microsoft. “XNA Studio consente a ogni sviluppatore, dai grandi studios fino all’appassionato che insegue il suo sogno in un garage o nella propria camera, di realizzare giochi secondo nuove e più efficienti modalità”.

Microsoft ha rilasciato una Community Technology Preview (CTP) della suite che rappresenta la prima opportunità pubblica per gli sviluppatori di videogiochi di provare i nuovi strumenti. La CTP comprende una pre-release di XNA Build che permette, ad esempio, di creare build incrementali dei contenuti e identificare i contenuti inutilizzati.

“Strumenti come XNA Build consentono agli sviluppatori di impegnare meno tempo a realizzare e mantenere la propria infrastruttura di tool dedicandosi invece alla creazione di giochi di successo”, ha proclamato il big di Redmond.

XNA Framework contiene invece una speciale versione di MS.NET Framework e nuove librerie specifiche per lo sviluppo di videogiochi: questi software, secondo Microsoft, semplificano lo sviluppo di titoli multi piattaforma in grado di girare, con pochissime modifiche, sia su Windows che Xbox 360 utilizzando il linguaggio di programmazione C#.

“Attraverso XNA Framework gli sviluppatori potranno riutilizzare codice e asset nella creazione di titoli multi piattaforma senza rinunciare alle performance e alla flessibilità”, ha affermato l’azienda.

Microsoft ha presentato anche un’iniziativa pensata per estendere Xbox Live Services con Live Server Platform (LSP). Grazie alla nuova piattaforma, gli sviluppatori possono creare i propri server back-end parallelamente a quelli di Xbox Live. Sarà possibile sperimentare direttamente i nuovi tool con il prossimo Xbox Development Kit atteso per maggio. Gli sviluppatori avranno a disposizione il linguaggio XML per aggiornare elementi come condizioni meteo, classifiche o altre informazioni dinamiche. LSP può essere usata anche per supportare la creazione di mondi Massive Multiplayer Online (MMO), e agire da piattaforma provvisoria per provare nuove tecnologie di giochi server-driven.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 03 2006
Link copiato negli appunti