MSN Messenger ora è 7

Microsoft rinnova la sfida ai servizi di instant messaging dei rivali con il lancio del nuovo sparamessagggini e lancia la versione finale di MSN Spaces per la pubblicazione di blog. Ecco le novità

Redmond (USA) – Dopo quattro mesi di beta testing Microsoft ha lanciato le versioni finali del proprio sparamessaggini MSN Messenger 7.0 , che include novità come le videochiamate a pieno schermo, il VoIP e gli SMS, e il neonato servizio di blogging MSN Spaces , che incrementa lo spazio a disposizione di ogni utente.

Le nuove funzionalità più in vista di MSN Messenger 7.0 sono quelle di comunicazione audio/video tra PC e PC: la videochiamata e le conversazioni audio. Il primo servizio si basa su di una tecnologia fornita da Logitech e, per la prima volta in un software consumer di Microsoft, può avvenire a pieno schermo. Per usufruire appieno di questa funzione è necessario disporre di una connessione a banda larga, come ADSL.

Le chiamate vocali sfruttano la nota tecnologia Voice over IP e possono essere effettuate solo fra utenti di MSN Messenger. Microsoft ha detto di essere al momento poco interessata alle chiamate verso telefoni fissi o cellulari: questo genere di servizio, a suo dire, viene utilizzato ancora molto poco dagli utenti consumer (a tal proposito, il colosso sostiene che solo il 10% degli utenti di Skype effettuerebbe chiamate a pagamento).

La nuova versione dello sparamessaggini di Microsoft include poi un servizio, questa volta a pagamento, che consente di inviare SMS verso i telefoni cellulari. Chi riceve il messaggio può rispondere all’utente di MSN Messenger inviando un testo che verrà visualizzato direttamente nella finestra di conversazione del clienti di IM. Questa funzione sarà disponibile nelle prossime settimane in vari mercati, tra cui l’Italia: il costo del servizio sarà di 3,99 euro per 25 SMS, 6,99 euro per 50 SMS e 19,99 euro per 150 SMS.

MSN Messenger 7.0 - Videochiamata Per quanto riguarda le novità più frivole e giocose, MSN Messenger 7.0 porta con sé le animoticon , immagini animate dotate di sonoro che vengono visualizzate nella finestra di conversazione, e il trillo , ovvero una sorta di “scossa” accompagnata da un suono data alla finestra dell’interlocutore per richiamarne l’attenzione. Non mancano poi nuove collezioni di icone, emoticon e sfondi con cui personalizzare l’aspetto del client: alcune di queste avranno come tema marche o prodotti e faranno parte integrante delle campagne promozionali che Microsoft veicola attraverso i suoi servizi consumer. Si avvarranno di tali programmi di advertising società come Adidas, Coca-Cola e Pepsi.

Microsoft ha integrato il nuovo client di IM con il proprio servizio di ricerca e di musica: gli utenti possono infatti compiere ricerche su MSN Search direttamente all’interno della finestra di conversazione e condividere i risultati con i propri amici, oppure possono scegliere che il titolo della canzone che stanno ascoltando attraverso Windows Media Player o iTunes appaia accanto al proprio nome, nella lista dei contatti, con un link al negozio on-line MSN Music.

MSN Messenger 7.0 consente di condividere foto e slideshow; aggiungere le foto degli amici al proprio album virtuale; personalizzare il proprio stato (ad esempio, “occupato”, “al telefono” o “invisibile”) prima della connessione al network; e visualizzare accanto al proprio soprannome una piccola frase di benvenuto.

Con il suo nuovo programma di messaggistica istantanea Microsoft afferma di aver migliorato anche la sicurezza – particolarmente importante dopo che le reti di IM sono divenute il nuovo bersaglio di worm e phishing – ed aver implementato un nuovo modello di comunicazione P2P capace di risolvere molti dei problemi generalmente legati all’attraversamento di firewall e proxy.

La versione in italiano di MSN Messenger 7.0 può essere scaricata da qui .

MSN Spaces, di cui si era già parlato in occasione della prima beta pubblica, rappresenta la sfida di Microsoft a servizi rivali come Blogger di Google. Anche in questo caso il gigante di Redmond ha posto particolare cura all’integrazione del suo nuovo servizio con gli altri prodotti chiave di MSN, tra cui Music, Messenger ed Hotmail: è ad esempio possibile notificare ai propri amici e familiari ogni modifica o aggiornamento al proprio blog oppure restringerne l’accesso a certi contatti di MSN Messenger.

La versione finale di MSN Spaces porta lo spazio a disposizione degli utenti da 10 a 30 MB e fornisce 50 nuovi sfondi con cui personalizzare il proprio spazio Web.

Microsoft afferma che in quattro mesi di beta testing MSN Spaces ha raccolto 4 milioni e mezzo di utenti, un traguardo che, a suo dire, lo rende “una delle comunità di blogging a più elevata crescita del pianeta”.

La versione italiana di MSN Spaces è raggiungibile qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    GUARDATE LE IMMAGINI DEL BREVETTO!!!!!!!
    ASSURDO!!!!!!!:|:|:|http://www.freepatentsonline.com/patents/us/672/6729337/6729337.pdf
  • Anonimo scrive:
    CRAZY PATENTS
    http://www.freepatentsonline.com/crazy.html
  • Anonimo scrive:
    Io invece brevetto ...
    ... la possibilità di brevettare un'invenzione.Poi brevetto la possibilità di aggirare un brevetto.Poi brevetto la possibilità di costruire un qualcosa che non sia coperto da brevetto.E non potrete più fare a meno di me.
  • Anonimo scrive:
    A me sembra.....
    ...na sulenne strunzata......l' ennesima!
  • Anonimo scrive:
    Hanno inventato (copiato) il simstim !!!
    Ciao,praticamente hanno "inventato" quello che sui libri di Gibson e forse non solo lui, si legge dal 1980.A questo punto non mi meraviglierei se a breve brevettassero un dek cyberspace .. magari lo chimeranno PS4 :-)Comunque la notizia è veramente tragica sulla legislazione che regola i brevetti..Mi auguro che la sony rimanga invischiata in qualche altro processo sui brevetti come i recenti che ha avuto, molto presto, visto il loro atteggiamento.Ciao, Carlo.
  • Locke scrive:
    Ciò è preoccupante...
    Questa invenzione teorica è molto bella, romperà le scatole quando sarà usata per scopi pubblicitari (me le immagino le TV che durante la pubblicità del pollo arrosto ti fanno annusare il suo odore... e se uno è a dieta? E se a uno non piace?) ma c'è una cosa che mi preoccupa...Pensate un po' a potenziali armi tascabili e nascoste, magari cammuffate in altri oggetti, che potrebbero dare al cervello la sensazione del dolore, senza che nessun danno venga effettivamente fatto. in teoria un apparecchio abbastanza grosso potrebbe sterminare una piazza intera.Pure congetture ovviamente, ma forse non così lontane dalla realtà, una tecnologia nelle mani sbagliate può essere tremenda
    • Anonimo scrive:
      Re: Ciò è preoccupante...

      Pure congetture ovviamente, ma forse non così
      lontane dalla realtà, una tecnologia nelle mani
      sbagliate può essere tremendaMah, il brutto è che non si può dire "fermiamo questa tecnologia" perchè una scoperta può essere replicata da altri indipendentemente.La censura delle tecnologie può forse rallentarne l'impatto, ma non evitarlo definitivamente, quindi non può essere l'unica e l'ultima risposta ad una tecnologia di cui si intuiscono i pericoli.Forse la cosa migliore da fare è studiarle comunque le nuove tecnologie, con cautela ma studiarle, sia perchè per alcune applicazioni nocive ce ne potrebbero essere altre di buone, sia per trovare i possibili rimedi del caso, sia, infine, perchè i cittadini del mondo siano consapevoli che una data tecnologia esiste e dal limite che sia ben chiaro sotto gli occhi di tutti che è una follia usarla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ciò è preoccupante...
      beh oddio,se ti punti un forno microonde alla testa,già da adesso fai in tempo a farti male...il "problema" x chi vorrà costruire armi del genere sarà la trasportabilità e cmq,non credo ke possano in tempi t=0 farti esplodere il cervello o farti provare dolore...
  • Anonimo scrive:
    Cervelli Fritti
    Immaginatevi un bel cinema dove si usa questa tecnologia, immaginatevi che nessuno decide di interrompere il film.Oppure che ne dite di un bel fascio di onde da parte della polizia direttamente nei cervelli di chi fa una manifestazione poco gradita?E se io mi metto su un ponte autostradale con un proiettore e mi diverto con chi passa sotto?Oppure vogliamo fare in un aeroporto?
  • The Raptus scrive:
    Un altro sito dove leggerla
    .. direi autorevole insomma:http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2005/04_Aprile/07/sony.shtmlsaluti a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Un altro sito dove leggerla
      - Scritto da: The Raptus
      .. direi autorevole insomma:

      http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecno

      saluti a tutti'Se il BREVETTO usa avrà successo....'eeeeeh?? Ma prima non bisognerebbe fare ricerche, sviluppare la tecnologia, sperimentarla, rilevarne i possibili pericoli (si parla di manipolare direttamente il cervello, si vorrà pure essere sicuri che non causerà danni alla salute, miseriaccia!), correggere, passare alla sperimentazione umana... poi dato che si tratta di entertainment vorranno inventarsi dei DRM adatti, ecc. Per ora non esiste niente di tutto questo. Solo un pezzo di carta rilasciato da un ufficio pubblico che dice che "un tale ha inventato blablabla". E per certi giornalisti questo equivale a una scoperta scientifica.MAH!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Un altro sito dove leggerla
        - Scritto da: Anonimo
        http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecno


        [CUT]
        E per certi giornalisti questo
        equivale a una scoperta scientifica."Chirurgia addio: se il brevetto Usa avrà successo, potrebbe essere una scoperta da premio Nobel"Da notare che le scoperte non sono brevettabili.
  • Anonimo scrive:
    la prima applicazione saranno....
    ....i videogames, la seconda il porno.
  • Alfonso It scrive:
    leggere le leggi........
    Ciò è quanto accade in Italia ma i principi sono pressocchè uguali in tutti i paesi - Accordi TRIPS - Art. 45.Oggetto del brevetto1. Possono costituire oggetto di brevetto per invenzione leinvenzioni nuove che implicano un'attivita' inventiva e sono atte adavere un'applicazione industriale.2. Non sono considerate come invenzioni ai sensi del comma 1 inparticolare:a) le scoperte, le teorie scientifiche e i metodi matematici;b) i piani, i principi ed i metodi per attivita' intellettuali,per gioco o per attivita' commerciale ed i programmi di elaboratore;c) le presentazioni di informazioni.3. Le disposizioni del comma 2 escludono la brevettabilita' di cio'che in esse e' nominato solo nella misura in cui la domanda dibrevetto o il brevetto concerna scoperte, teorie, piani, principi,metodi, programmi e presentazioni di informazioni considerati inquanto tali.4. Non sono considerati come invenzioni ai sensi del comma 1 imetodi per il trattamento chirurgico o terapeutico del corpo umano oanimale e i metodi di diagnosi applicati al corpo umano o animale.Questa disposizione non si applica ai prodotti, in particolare allesostanze o alle miscele di sostanze, per l'attuazione di uno deimetodi nominati;5. Non possono costituire oggetto di brevetto le razze animali ed iprocedimenti essenzialmente biologici per l'ottenimento delle stesse.Questa disposizione non si applica ai procedimenti microbiologici edai prodotti ottenuti mediante questi procedimenti.Art. 46.La novita'1. Un'invenzione e' considerata nuova se non e' compresa nellostato della tecnica.2. Lo stato della tecnica e' costituito da tutto cio' che e' statoreso accessibile al pubblico nel territorio dello Stato o all'esteroprima della data del deposito della domanda di brevetto, mediante unadescrizione scritta od orale, una utilizzazione o un qualsiasi altromezzo.3. E' pure considerato come compreso nello stato della tecnica ilcontenuto di domande di brevetto nazionale o di domande di brevettoeuropeo o internazionali designanti e aventi effetto per l'Italia,cosi' come sono state depositate, che abbiano una data di depositoanteriore a quella menzionata nel comma 2 e che siano statepubblicate o rese accessibili al pubblico anche in questa data o piu'tardi.4. Le disposizioni dei commi 1, 2 e 3 non escludono labrevettabilita' di una sostanza o di una composizione di sostanzegia' compresa nello stato della tecnica, purche' in funzione di unanuova utilizzazione.http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/codice_industriale/indice_decreto.htmlA voi la disamina con relative le conclusioni!!E prima di sparare a zero.... leggiamo informiamoci ...
    • Anonimo scrive:
      Re: leggere le leggi........
      Ho paura che con l'ultima trovata del Con(s)iglio europeo alcuni di quei begli articoli di legge andranno un tantinello rivisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: leggere le leggi........
      - Scritto da: Alfonso It
      Art. 45.
      Oggetto del brevetto
      1. Possono costituire oggetto di brevetto per
      invenzione le
      invenzioni nuove che implicano un'attivita'
      inventiva e sono atte ad
      avere un'applicazione industriale.

      [CUT]

      A voi la disamina con relative le conclusioni!!
      E prima di sparare a zero.... leggiamo
      informiamoci ...Non esistendo nessun prototipo funzionante, direi che tale "invenzione" non è "atta ad avere un'applicazione industriale" e quindi non brevettabile.
    • IppatsuMan scrive:
      Re: leggere le leggi........
      - Scritto da: Alfonso It
      Art. 45.
      2. Non sono considerate come invenzioni ai sensi
      del comma 1 in
      particolare:
      b) i piani, i principi ed i metodi per attivita'
      intellettuali,
      per gioco o per attivita' commerciale ed i
      programmi di elaboratore;Scusate l'ignuranza... ma questo vuol dire che allo stato attuale gli algoritmi non sono brevettabili? E quind la sfilza di numerelli che compaiono in Adobe Acrobat, Photoshop, MS Word, ViaVoice e compagnia cantando sono tutti aria fritta e bagigi?
      • Anonimo scrive:
        Re: leggere le leggi........
        - Scritto da: IppatsuMan
        Scusate l'ignuranza... ma questo vuol dire che
        allo stato attuale gli algoritmi non sono
        brevettabili? In Italia no, almeno fino a quando non verrà recepita la direttiva europea sui brevetti, negli USA ed in altri stati si. IMHO se dovessero permettere la brevettabilità degli algoritmi dovrebbero permettere pure la brevettabilità dei metodi matematici (il confine tra i due è abbastanza sottile), il che mi sembra una cosa assurda.
  • miomao scrive:
    ETHICAL ARTIFICIAL INTELLIGENCE
    La pagina ufficiale del beneficiario di un brevetto concesso dall'Ufficio Brevetti USA su un intelligenza artificiale con senso dell'etica.http://www.ethicalvalues.com/Chi trova tracce di un prototipo funzionante vince una bambolina... dotata di intelligenza artificiale ovviamente... :-D
  • Anonimo scrive:
    Strange days
    ...ci avevano già pensato in quel film, faranno causa alla Sony? :D
    • The Raptus scrive:
      Re: Strange days
      Brainstorm generazione elettronica, mi pare dell'82 con Cristopher walken.Davvero un bel film, sconosciuto ai puù. consigliatissimo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Strange days
        E Until The End Of The World di Wim Wenders (1991), allora?http://en.wikipedia.org/wiki/Until+the+End+of+the+WorldAndrea Garbagnoli
  • Anonimo scrive:
    Allora non avete capito?
    Che la tecnologia e' cosa nostra!!!Le Multinazionali
  • Anonimo scrive:
    che societa' di merda in cui vivo
    L'ultimo degli ultimi, BREVETTA una cosa che non sa fare, vurria mai che domani IO so farlo e PAGO lui, perche' a LUI e' venuta l'idea : QUANTO MENO, mi aspetto che IL brevetto venga INVALIDATO AL VOLO, E LA SONY PAGHI MILIARDI DI EURO DI DANNI ALLA - M a r v e l - , per aver tentato di rubargli il business, e le idee.E' come se uno domani mi brevetta il teletrasporto, sul principio che l'idea e' sua......
    • Anonimo scrive:
      Re: che societa' di merda in cui vivo
      - Scritto da: Anonimo
      E' come se uno domani mi brevetta il
      teletrasporto, sul principio che l'idea e'
      sua......Ci ho già pensato io, ed ho brevettato anche i motori a curvatura! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: che societa' di merda in cui vivo
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        E' come se uno domani mi brevetta il

        teletrasporto, sul principio che l'idea e'

        sua......

        Ci ho già pensato io, ed ho brevettato anche i
        motori a curvatura! :@Tsé, dovrai pagarmi miliardi di royalties, ho brevettato i motori e la curvatura e, tanto per andare sul sicuro, il moto e l'immobilità, nonché la descrizione di linee, superfici e solidi a 3 o più dimensioni mediante sistemi di equazioni.Ora devo andare in tribunale in Australia per ottenere un decreto d'urgenza per uno screening genetico di massa dell'umanità intera per individuare i discendenti di Pitagora, Archimede, Euclide e quant'altri e citarli per danni.
  • Anonimo scrive:
    Sara' un fallimento!
    10 a 1 che il tutto dovra' essere codificato in formato ATRAC.(troll)
  • HotEngine scrive:
    "assolutamente non invasiva"
    ROTFL.Ti sparano fasci di energia (chiamateli come volete, ultrasuoni, infrasuoni, ultravioletti, onde radio, è sempre energia) direttamente nel cervello e la chiamano tecnologia non invasiva! ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: "assolutamente non invasiva"
      - Scritto da: HotEngine
      ROTFL.

      Ti sparano fasci di energia (chiamateli come
      volete, ultrasuoni, infrasuoni, ultravioletti,
      onde radio, è sempre energia) direttamente nel
      cervello e la chiamano tecnologia non invasiva!
      ;-)quoto, non solo immaginatevi pubblicità che DEVI per forza SENTIRE .....ma non c'e' da stupirsi da quando la Microsoft CI ha BREVETTATO come mezzo di comunicazione verso il pc...
      • The Raptus scrive:
        Re: "assolutamente non invasiva"
        Mah, non mi preoccuperei troppo: in fondo la food & drug amm. americana non è mica quella qi in Italia. Li ha mazzolati sempre bene.Quindi .. non mi preoccuperei troppo. Vediamo cosa sapranno fare: Qui non si dice, ma se riescno a rimolare le TERMINAZIONI nervose per dei lesi alla colonna ... cavoli!Peccato che sia in mano ad una casa simile: dovrebbe essere più "alla portata di tutti", si svilupperebbe molto prima.
  • Anonimo scrive:
    WILLIAM GIBSON - LUCE VIRTUALE
    Nessuno di voi ha mai letto questo libro?Al centro della vicenda si parla di un paio di occhiali che trasmettono gli impulsi ai nervi ottici bypassando gli occhi, permettendo così anche ai ciechi di vedere.Il libro è del 1993.
    • Anonimo scrive:
      Re: WILLIAM GIBSON - LUCE VIRTUALE
      il buon WG aveva teorizzato un sacco di cose molti molti anni fa, come ad esempio il cyberspace.
    • Anonimo scrive:
      Re: WILLIAM GIBSON - LUCE VIRTUALE
      - Scritto da: Anonimo
      Nessuno di voi ha mai letto questo libro?
      Al centro della vicenda si parla di un paio di
      occhiali che trasmettono gli impulsi ai nervi
      ottici bypassando gli occhi, permettendo così
      anche ai ciechi di vedere.

      Il libro è del 1993.Bel racconto, anticipatore di qualcosa che è in effetti allo studio, almeno secondo la notizia seguente:http://www.repubblica.it/2005/d/sezioni/scienza_e_tecnologia/occhbio/occhbio/occhbio.htmlIn fin dei conti la S.F ha sbagiato sempre per difetto, mai per eccesso....(non mi ricordo lo scrittore che lo disse, ma la frase mi è rimasta impressa.)
      • Anonimo scrive:
        Re: WILLIAM GIBSON - LUCE VIRTUALE
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Nessuno di voi ha mai letto questo libro?

        Al centro della vicenda si parla di un paio di

        occhiali che trasmettono gli impulsi ai nervi

        ottici bypassando gli occhi, permettendo così

        anche ai ciechi di vedere.



        Il libro è del 1993.
        Bel racconto, anticipatore di qualcosa che è in
        effetti allo studio, almeno secondo la notizia
        seguente:
        http://www.repubblica.it/2005/d/sezioni/scienza_e_

        In fin dei conti la S.F ha sbagiato sempre per
        difetto, mai per eccesso....(non mi ricordo lo
        scrittore che lo disse, ma la frase mi è rimasta
        impressa.)In effetti molte delle idee della fantascienza di fine '800 sono state raggiunte o superate dalla realtà, tranne in un caso, le auto volanti, che pur già realizzate hanno consumi troppo elevati rispetto al beneficio, oltre al fatto che diffuse in massa produrrebbero problemi di sicurezza del traffico enormi.Sembra che l'unica cosa che nell'800 hanno ignorato o sottovalutato è stata l'informatica e la sua diffusione.In questo senso la fantascienza scritta dopo l'invenzione di laser e circuiti integrati e la manipolazione genetica è molto avvantaggiata nelle previsioni, almeno in alcuni campi.Anche le nanotecnologie sembrano promettenti, sia nella realtà che nella sua anticipazione con la fantasia (vedi il virus ibrido fra bio- e nano- tecnologia di Deus Ex).
  • The Raptus scrive:
    Brevetti ...
    hey, ma che succede?Qui, in quei pochi interventi che leggo, si parla solo (a sproposito) di brevetti.Non si brevetta un idea, ma ilMODo con cui 'sto tizio deve ANCORA verificare di poter trasmettere ai sensi.Se il suo modo non fnziona, fine!NON è possibile brevettare l'idea: è già stata raffigurata in almeno un paio di film che ricordo:Brainstorm generazione elettronicaStrange daysDi gran lunga migliore il primo. Il secondo venne presentato come l'erede dei fil di Ridley scott sui replicanti, ma era un filmettino solo mediocre.Saluti a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Brevetti ...
      - Scritto da: The Raptus[...]
      NON è possibile brevettare l'idea: è già stata
      raffigurata in almeno un paio di film che
      ricordo:[...]"Per il momento, però, la tecnologia descritta da Dawson, e gelosamente custodita da Sony, si basa unicamente su concetti teorici: il suo inventore, infatti, non ha ancora avuto modo di testare sul campo il suo metodo."
    • ishitawa scrive:
      Re: Brevetti ...

      Non si brevetta un idea, ma ilMODo con cui 'sto
      tizio deve ANCORA verificare di poter trasmettere
      ai sensi.
      Se il suo modo non fnziona, fine!

      NON è possibile brevettare l'idea: vallo a dire a quelli dell'ufficio brevetti americano, cito:
      La tecnologia di cui si parla nel brevetto 6.729.337
      rilasciato dal Patent Office americanoc'e tanto di numero, evidentemente appena vedono un "grande nome" questi accettano tutto e brevettano i voli di fantasiaLa stessa Sony ammette che "non c'è nessuan sperimentazione in corso"E allora sto brevetto ????
    • Mazinga@ scrive:
      Re: Brevetti ...
      Io non ho capito se si tratta di un brevetto o di un "parcheggio" (una di quelle robe che ti permettono di "prenotare" un'idea che non hai tempo di sperimentare o produrre), in ogni caso e' facile brevettare qualche cosa di "possibile", aspettare che le universita' o altri laboratori la mettino in pratica e infine richiedere la paternita' della "pensata".Una volta esistevano solo artigiani, contadini e poco altro, quindi "serviva" qualcosa come i brevetti per stimolare la gente a "inventare". Ma oggi siamo talmente tanti che imporre un brevetto (ventennale) su una qualsiasi cosa (scarsa o geniale che sia) mi sembra che non possa far altro che stagnare l'innovazione.Io se dovessi mettermi in proprio preferei + sovvenzioni e consulenza x un piano di marketing appropriato x il mio nuovo prodotto (o magari una "serie" di prodotti). Il brevetto puo' aiutare solo in caso di idea SUPERGENIALE e non per una serie di idee che migliorano o "estendono" prodotti e concetti dei giorni nostri.Riguardo ai brevetti software:supponiamo che abbia pensato e brevettato, che so, "un sito web navigabile 3D" (in realta' esiste gia' ma e' solo un esempio): ora in tutta Italia solo io potro' fare siti 3D. Ok, mi da un vantaggio, ma se poi io miro a fare siti web solo per la mia regione? E se poi non ne ho voglia di migliorarlo + di tanto? E se poi voglio concederne l'utilizzo a qualche amico e non ad altri personaggi scomodi?Lo stesso discorso lo si puo' applicare x i prodotti di consumo.Ma allora, chi puo' essere a favore dei brevetti a parte le grandi imprese? Naturalmente certi "inventori", che non prevedono di aprirsi una ditta per realizzare le proprie idee ma preferiscono "pensare" a qualcosa, brevettarla e aspettare che i soldi arrivino... tanto facile!
      • Anonimo scrive:
        Re: Brevetti ...
        - Scritto da: Mazinga@
        Io non ho capito se si tratta di un brevetto o di
        un "parcheggio" (una di quelle robe che ti
        permettono di "prenotare" un'idea che non hai
        tempo di sperimentare o produrre)La seconda che hai detto: Sony ha già preso la sua bella scottata con i brevetti, ha imparato la lezione e ora brevetta ca**te che possano venire utili, che so, per dare scacco alla ricerca medica e presentare il conto alle università...
        Ma allora, chi puo' essere a favore dei brevetti
        a parte le grandi imprese? Naturalmente certi
        "inventori", che non prevedono di aprirsi una
        ditta per realizzare le proprie idee ma
        preferiscono "pensare" a qualcosa, brevettarla e
        aspettare che i soldi arrivino... tanto facile!Ed è proprio per questo che chiunque non sia una megamultinazionale o un profittatore è contro i brevetti: che senso ha investire in ricerca e sviluppo (cosa costosissima) che darà i suoi frutti, se ne darà, solo tra parecchi anni quando puoi più semplicemente prendere qualche mediocre ingegnere fallito, metterlo lì a PENSARE a delle cose che si possano brevettare e mandare i tuoi avvocati all'ufficio brevetti per poi sbranare chiunque inventi per davvero quello che la tua mediocre testa d'uovo ha solo immaginato, acquisire l'invenzione vera, implementarla investendo il meno possibile e campare sulla rendita di monopolio oppure rivenderla a caro prezzo al miglior offerente (che farà lo stesso)?Il brevetto ormai non tutela più chi inventa qualcosa, ma chi SI inventa qualcosa. Avrà incentivato grandi scoperte in passato, ma visto il marciume che gravita intorno a questo istituto, penso proprio sarebbe ora di smantellarlo.
  • Anonimo scrive:
    Boycot Sony
    l'unica arma
    • Anonimo scrive:
      Re: Boycot Sony
      - Scritto da: Anonimo
      l'unica armaho appena registrato il tuo ipSony
      • Anonimo scrive:
        Re: Boycot Sony
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        l'unica arma

        ho appena registrato il tuo ip

        SonyCIUCCIAMI LA CAZZA
    • Mazinga@ scrive:
      Re: Boycot Sony

      Re: Boycot SonySi', chissa' in quanti smetteranno di comprare la PS, le videocamere e le televisioni... :Piuttosto bisogna portare l'argomento nella televisione (e non x 3 minuti come notizia di fondo): a quanto pare, i nostri politici ascoltano di + quella che noi...E non bastera', perche' ci sara' sempre il tizio di turno che dira': "ma a me i brevetti servono!!!", "Ma no, lasciate perdere gli imprenditori, gli statisti, i programmatori... tutta gente che non ne sa' niente..."
  • Anonimo scrive:
    hanno brevettato il ...
    hanno brevettato pure il prossimo papa. quando verrà eletto il nuovo pontefice dal conclave pioverà una causa multimiliardaria sul vaticano e chiuderanno i battenti
    • Anonimo scrive:
      Re: hanno brevettato il ...
      - Scritto da: Anonimo
      hanno brevettato pure il prossimo papa. quando
      verrà eletto il nuovo pontefice dal conclave
      pioverà una causa multimiliardaria sul vaticano e
      chiuderanno i battentimagari!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: hanno brevettato il ...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        hanno brevettato pure il prossimo papa. quando

        verrà eletto il nuovo pontefice dal conclave

        pioverà una causa multimiliardaria sul vaticano
        e

        chiuderanno i battenti

        magari!!!!!!E' più probabile cha dal Vaticano parta una citazione a livello mondiale contro tutto e tutti per sfruttamento non autorizzato del creato, in quanto per definizione diretta di Dio durante la creazione, tutto è a disposizione degli uomini perché ne facciano buon uso...e non l'abuso che è sotto gli occhi di tutti coloro che lo vogliono vedere.
        • Anonimo scrive:
          Re: hanno brevettato il ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          hanno brevettato pure il prossimo papa. quando


          verrà eletto il nuovo pontefice dal conclave


          pioverà una causa multimiliardaria sul
          vaticano

          e


          chiuderanno i battenti



          magari!!!!!!

          E' più probabile cha dal Vaticano parta una
          citazione a livello mondiale contro tutto e tutti
          per sfruttamento non autorizzato del creato, in
          quanto per definizione diretta di Dio durante la
          creazione, tutto è a disposizione degli uomini
          perché ne facciano buon uso...e non l'abuso che è
          sotto gli occhi di tutti coloro che lo vogliono
          vedere.Se questa citazione colpisse in primis chi ha proposto i brevetti software, potrei prendere in considerazione l'idea di ridiventare cattolico.
  • JoCKerZ scrive:
    Ah beh, allora io brevetto ....
    ... la macchina del tempo, l'antigravita' ...... sono brevetti proiettati nel futuro.Ma che stupidaggine. Ma per brevettare una cosa non si doveva creare un prototipo funzionante una volta? Adesso arriva uno tipo fantascienza che spara una tavanata .... poi arriva un genio che lo fa per davvero e il primo fenomeno magari vuole i diritti ...... ormai siamo al teatro dell'assurdo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ah beh, allora io brevetto ....
      Credo che l'arroganza dei pezzenti agli uffici brevetti americani stia toccando picchi inaccettabili. Questa gente va fermata ed i brevetti da loro emessi vanno ricontrollati ed annullati in caso di palese nonsense (come brevettare la ruota, ad esempio). Infine, occorre punirli in maniera esemplare, riempiendo le loro orecchie con yogurth e sigillandole con la cera.
      • seranto scrive:
        Re: Ah beh, allora io brevetto ....
        La presententi per diffidare gli scriventi di entrambi i messaggi precedenti.La società futurcazz da me rappresentata ha brevettato gli oggetti menzionati + molti altri (essndo appassionato di fantascienza), a breve riceverete comunicazione dal mio avvocato.......
        • Anonimo scrive:
          Re: Ah beh, allora io brevetto ....
          - Scritto da: seranto
          La presententi per diffidare gli scriventi di
          entrambi i messaggi precedenti.
          La società futurcazz da me rappresentata ha
          brevettato gli oggetti menzionati + molti altri
          (essndo appassionato di fantascienza), a breve
          riceverete comunicazione dal mio avvocato.......Mi dispiace non puoi : ho appena brevettato l'idea di mandare gli avvocati in caso qualcuno ti freghi un'idea fantascientifica brevettata.O meglio puoi pagandomi le royality:-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ah beh, allora io brevetto ....
        - Scritto da: Anonimo
        Credo che l'arroganza dei pezzenti agli uffici
        brevetti americani stia toccando picchi
        inaccettabili. Questa gente va fermata ed i
        brevetti da loro emessi vanno ricontrollati ed
        annullati in caso di palese nonsense (come
        brevettare la ruota, ad esempio). Infine, occorre
        punirli in maniera esemplare, riempiendo le loro
        orecchie con yogurth e sigillandole con la cera.Se non ricordo male, il brevetto della ruota era stato rilasciato in Australia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ah beh, allora io brevetto ....
      E chi te lo impedisce.. se credi che un corpo possa viaggiare alla velocita' della luce...
      • nata scrive:
        Re: Ah beh, allora io brevetto ....
        Negli Stati Uniti puoi brevettare quello che vuoi, basta pagare...(per il brevetto, poi per rinnovarlo, etc. ..)Non a caso ci sono brevetti assolutamente pazzeschi,impossibili o di cose gia' note (ad esempio mi pare ci siail brevetto delle reti neurali...).Poi pero' se qualcuno usa una cosa che hai brevettato,sta a te dimostrare davanti al giudice che il tuo brevettoera "originale" (cioe' su qualcosa di "non conosciuto",non solo non brevettato, ma per esempio non pubblicatoin riviste scientifiche, o non noto...), oltre al fatto che il tuo brevetto e' stato veramente copiato. E decide il giudice.In europa, credo, ci sia piu' controllo a livello di Ufficio brevetti (infatti costa di piu' brevettare).In generale, dipende molto dalla "politica" delle aziende,alcune sono molto aggressive e brevettano di tutto(tipo IBM credo abbia il record), altre sono piu' caute...ed anzi se trovano qualcosa e decidono di non brevettarlo(perche' costa troppo), lo rendono pubblico, in questo modonessun concorrente lo puo' brevettare in seguito...(con un brevetto valido...).Questo, un po' generico, e' quello che so...ciao
        • nata scrive:
          Aggiunta..
          Sui brevetti impossibili (macchine che viaggianopiu' veloci della luce), ma anche futuribili (tipo questo).Il problema che si pone, e' che il brevetto deve essereun po' tecnico per essere difendibile...Un'idea generale, come brevetto, anche se accettata dopodiventa difficilmente sostenibile davanti ad un giudice...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ah beh, allora io brevetto ....
        Ah no, quest'idea l'ho già brevettata io!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ah beh, allora io brevetto ....
      - Scritto da: JoCKerZ
      Ma che stupidaggine. Ma per brevettare una cosa
      non si doveva creare un prototipo funzionante una
      volta? Certo, una volta il brevetto serviva per poter sfruttare in esclusiva un'invenzione. Quindi niente invenzione niente sfruttamento. Ora invece si brevettano le idee (di altri) per sfruttare le invenzioni non tue.
  • Anonimo scrive:
    Prior art
    Sicuramente qualche libro o qualche film precedono questa idea. Sinceramente avevo pensato anche io ad un elettroencefalogramma al contrario qualche anno fa. Tanto prima che una cosa del genere prenda piede il brevetto farà a tempo a scadere. il Gioco dei Brevetti più insulsi......
    • Anonimo scrive:
      Re: Prior art
      - Scritto da: Anonimo
      Sicuramente qualche libro o qualche film
      precedono questa idea. Sinceramente avevo pensato
      anche io ad un elettroencefalogramma al contrario
      qualche anno fa. Tanto prima che una cosa del
      genere prenda piede il brevetto farà a tempo a
      scadere. il Gioco dei Brevetti più insulsi......Senti ma io ricordo che nel fumetto Il Gioco di Milo Manara tramite una telecomando che mandava impulsi al cervello si riusciva a portare all'orgasmo una gnocca pazzesca.Mi sembra che questo renda nullo il brevetto della Sony.
      • Anonimo scrive:
        Re: Prior art
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Sicuramente qualche libro o qualche film

        precedono questa idea. Sinceramente avevo
        pensato

        anche io ad un elettroencefalogramma al
        contrario

        qualche anno fa. Tanto prima che una cosa del

        genere prenda piede il brevetto farà a tempo a

        scadere. il Gioco dei Brevetti più insulsi......

        Senti ma io ricordo che nel fumetto Il Gioco di
        Milo Manara tramite una telecomando che mandava
        impulsi al cervello si riusciva a portare
        all'orgasmo una gnocca pazzesca.
        Mi sembra che questo renda nullo il brevetto
        della Sony.Vuoi dire che la Sony ha brevettato un dildo ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Prior art
          - Scritto da: Anonimo
          Vuoi dire che la Sony ha brevettato un dildo ?No, perché il dildo esiste. Ora è di moda brevettare solo cose che non esistono nel mondo reale.
      • jokanaan scrive:
        Re: Prior art
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Sicuramente qualche libro o qualche film

        precedono questa idea. Sinceramente avevo
        pensato

        anche io ad un elettroencefalogramma al
        contrario

        qualche anno fa. Tanto prima che una cosa del

        genere prenda piede il brevetto farà a tempo a

        scadere. il Gioco dei Brevetti più insulsi......

        Senti ma io ricordo che nel fumetto Il Gioco di
        Milo Manara tramite una telecomando che mandava
        impulsi al cervello si riusciva a portare
        all'orgasmo una gnocca pazzesca.
        Mi sembra che questo renda nullo il brevetto
        della Sony.no, nel "gioco" l'aggegio veniva impiantato tramite operazione chirurgica.cmq feeeko il fumetto ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Prior art
          - Scritto da: jokanaan
          no, nel "gioco" l'aggegio veniva impiantato
          tramite operazione chirurgica.

          cmq feeeko il fumetto ;)Pensa che alle Iene avevano fatto vedere un'azienda che vendeva un prodotto del genere, però (incredibile) non funzionava!
          • jokanaan scrive:
            Re: Prior art
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: jokanaan

            no, nel "gioco" l'aggegio veniva impiantato

            tramite operazione chirurgica.



            cmq feeeko il fumetto ;)

            Pensa che alle Iene avevano fatto vedere
            un'azienda che vendeva un prodotto del genere,
            però (incredibile) non funzionava!ma LOL! (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Prior art
      - Scritto da: Anonimo
      Tanto prima che una cosa del
      genere prenda piede il brevetto farà a tempo a
      scadere. il Gioco dei Brevetti più insulsi......Mah. Sta storia delle onde cerebrali mi puzza di ca**ta lontano 10000 km.....Ma che il brevetto software è legale si rischia di finire come per il copyright, la cui durata, legge dopo legge, si è estesa a tempi del tutto irragionevoli.
  • Anonimo scrive:
    Brainstorming
    Mai parola (e film) fu tanto piu' azzeccata.
  • Anonimo scrive:
    Cioè, no... allora....
    ...costoro...prima si leggono qualche Urania poi vanno all'ufficio brevetti, mettono sotto copyright una vera e propria fantasticheria premettendo che al momento non esiste alcuna applicazione pratica e non è tantomeno esistita alcuna sperimentazione, gli americani rilasciano il brevetto di una cosa puramente immaginariae se un giorno...qualche genio dovesse riuscirci veramente, verrà costretto a cedere il proprio lavoro con le conseguenti royalties a questa manica di furbi ?
Chiudi i commenti