mSpy: monitoraggio remoto dello smartphone

mSpy è un'app per il controllo parentale che permette di monitorare lo smartphone dei figli, bloccando l'installazione di app e l'accesso ai siti web.
mSpy è un'app per il controllo parentale che permette di monitorare lo smartphone dei figli, bloccando l'installazione di app e l'accesso ai siti web.

Sul mercato ci sono numerose soluzioni di controllo parentale che permettono di monitorare da remoto lo smartphone dei figli, bloccando eventualmente l'accesso ai siti web non adatti ai minori e l'installazione di determinate app. Una di esse è mSpy che può essere utilizzato su Android e iOS, consentendo di vigilare sulle attività online ed eseguire azioni da remoto nell'interesse dei più piccoli.

mSpy: controllo remoto dello smartphone

mSpy permette di controllare le attività dei figli attraverso un'interfaccia web molto chiara e completa. Nella colonna sinistra sono elencate le singole voci corrispondenti alle funzionalità supportate. L'app può visualizzare i contatti presenti sullo smartphone, gli SMS inviati e ricevuti, l'elenco delle chiamate in entrata e uscita, calendario, foto e video. È possibile conoscere inoltre i dati delle reti WiFi utilizzate per la connessione ad Internet, la posizione GPS e le app installate.

Altre funzionalità sono:

  • registrazione dello schermo
  • keylogger
  • monitoraggio di Facebook
  • accesso ad email, cronologia del browser e segnalibri
  • visualizzazione dei contenuti (testo, foto e video) dei servizi di messaggistica: WhatsApp, Telegram, Facebook Messenger, Skype, Viber, Line, Hangouts, Kik, Snapchat, Instagram e Tinder

Il genitore può eventualmente bloccare l'installazione di app specifiche, l'accesso e determinati siti web e la connessione WiFi. Un resoconto delle attività è visibile nella dashboard (bacheca). Quelle sospette vengono segnalate con una notifica. I dati, aggiornati ogni 5 minuti, sono protetti tramite crittografia.

mSpy Dashboard

Come monitorare uno smartphone con mSpy

La software house garantisce il funzionamento con Android (versione 4 e successive) e iOS (versione 7 e successive). Sul sito ufficiale è presente una pagina che illustra la compatibilità con le varie versioni dei sistemi operativi. L'app opera in background e può essere cancellata solo seguendo una serie di istruzioni inviate al termine dell'acquisto.

mSpy

Dopo aver effettuato l'acquisto e la registrazione online, l'utente può avviare la procedura di configurazione iniziale. Per installare mSpy su Android occorre l'accesso fisico al dispositivo, mentre per monitore un iPhone servono ID Apple e password. L'azienda chiarisce che il monitoraggio è legale, ma è necessario informare il proprietario, ovvero chiedere la sua autorizzazione (che ovviamente non occorre per i figli). Non sono consentiti gli usi impropri indicati nella licenza del software.

Gli utenti possono acquistare il pacchetto Premium con funzionalità complete. I prezzi variano in base alla durata dell'abbonamento: 59,99 euro (1 mese) – 100,99 euro (3 mesi) – 169,99 euro (12 mesi).

Prima dell'acquisto è possibile vedere le varie funzionalità tramite demo. In caso di problemi tecnici, non risolvibili dall'assistenza clienti, si può chiedere il rimborso della spesa entro i primi 14 giorni dalla data di acquisto.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 07 2021
Link copiato negli appunti