Musica, consigli per gli acquisti legali

Una guida per genitori ed insegnanti, affinché educhino i ragazzi del Belpaese alla fruizione legittima di contenuti sul web. Tra ammonimenti legali e consigli pratici per una campagna di sensibilizzazione
Una guida per genitori ed insegnanti, affinché educhino i ragazzi del Belpaese alla fruizione legittima di contenuti sul web. Tra ammonimenti legali e consigli pratici per una campagna di sensibilizzazione

Parlare con i propri figli dell’utilizzo del computer. Esplorare il web legale. Controllare il PC e la propria connessione wireless . Sono questi i tre consigli offerti a tutti i genitori italiani da Childnet , organizzazione internazionale per la tutela dei minori e la promozione di quello che viene definito un corretto utilizzo della Rete.

Musica, Film, TV e Internet e la nuova “guida per genitori e insegnanti”, recentemente presentata nel corso di una conferenza stampa presso la sede della Provincia di Milano. Un’occasione per promuovere “una serie di iniziative atte a sensibilizzare le scuole, le famiglie e i ragazzi, ad un corretto e legale utilizzo della musica digitale”.

Una guida per “restare connessi restando nella legalità”, che ha approfittato del momento per annunciare il nuovo sito di pro-music.it , descritto come unica risorsa per la musica online legittima. Proprio su pro-music.it è possibile ottenere una lista aggiornata di siti legali dove scaricare o guardare in streaming i più svariati contenuti audiovisivi.

Consigli per utilizzare il web in “maniera sicura e responsabile”, in modo da non incappare nelle sanzioni previste per la condivisione illecita dei contenuti. “Ci sono possibili conseguenze penali e civili – si può leggere nella guida – la condivisione e il download non autorizzati possono condurre ad azioni legali e al pagamento dei danni e delle spese”.

Stando alle informazioni offerte da Childnet nella guida, chi scarica materiale non autorizzato potrebbe incorrere in una sanzione pari a 154 euro . “Nel caso di condivisione di materiale si rischia una sanzione penale e sanzioni amministrative per decine o centinaia di migliaia di euro”.

Agli ammonimenti hanno fatto seguito i consigli, alla luce delle iniziative di sensibilizzazione annunciate in conferenza stampa. Gli insegnanti dovrebbero discutere con i propri studenti, cercando di capire che valore assegnino al diritto d’autore .

“Sapete come i vostri figli utilizzano il PC per accedere ai contenuti multimediali? – si legge ancora nella guida (sezione genitori) – Invitateli ad utilizzare siti legali in maniera tale che tutti coloro che producono musica, cinema e televisione vengano ricompensati per il loro lavoro”.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 06 2011
Link copiato negli appunti