MWC 2015/ La nuova galassia di Samsung

I due nuovi dispositivi di punta della coreana possono fare la festa ad iPhone? Puntano su design raffinato, materiali di qualità, ricarica senza fili ed una suite di app completa. In arrivo anche Samsung Pay e un aggiornamento per Gear VR
I due nuovi dispositivi di punta della coreana possono fare la festa ad iPhone? Puntano su design raffinato, materiali di qualità, ricarica senza fili ed una suite di app completa. In arrivo anche Samsung Pay e un aggiornamento per Gear VR

A scintillare durante il Mobile World Congress 2015 di Barcellona, l’evento mondiale dedicato al mondo mobile, è stata Samsung con i suoi annunci: all’orizzonte, nuovi servizi come Samsung Pay, mentre fanno mostra di sé i nuovi modelli di punta, Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge .

I due device incorporano la nuova linea della coreana, che ha l’obiettivo – nelle parole del CEO della divisione mobile di Samsung JK Shin – di “creare un nuovo standard per l’agenda mobile, frutto dei nostri successi, ma anche dei nostri errori”.

Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge esternamente sono di metallo e montano Gorilla Glass 4, per uno schermo da 5,1 pollici Quad HD Super AMOLED (risoluzione 2K) e per il lato posteriore del device. Il tutto per un peso di 138 grammi per S6 e 132 grammi per Edge, con uno spessore rispettivamente di 6,8 e 7 mm. Edge propone un design lievemente curvato su entrambi i lati per un’esperienza maggiormente immersiva per gli utenti.

Sono entrambi basati su un processore mobile 14nm a 64-bit, il processore di casa Samsung octa-core (4×2,1GHz e 4×1,da 5GHz) Exynos, il sistema RAM LPDDR4 (3GB). Offrono WiFi dual-band e dual-antenna (a/b/g/n/ac), Bluetooth 4.1, NFC, infrarossi, accelerometro, giroscopio, magnetometro, barometro, lettore di impronte e sensori di luminosità e prossimità, ma anche un lettore posteriore per il battito cardiaco. Sono equipaggiati con fotocamere frontali da 5MP e posteriori da 16MP e diversi sistemi per migliorare le immagini, come l’ Auto Real-time High Dynamic Range (HDR) e lo Smart Optical Image Stabilization (OIS). Inoltre sono dotati di tecnologia WPC e PMA che garantisce la possibilità di ricarica wireless , oltretutto con una velocità maggiore rispetto ai predecessori (promette 4 ore di utilizzo dopo appena 10 minuti in carica).

A livello di app sorprende , invece, la collaborazione con Microsoft: i due device arrivano nelle mani degli utenti con le app di Redmond precaricate, tra cui Skype, OneNote e OneDrive .

In Italia i due dispositivi esordiranno già da aprile, con prenotazioni a partire da metà marzo, ad un prezzo di 739 euro per il Galaxy S6 da 32 GB (100 euro in più per le versioni con maggiore memoria, fino a 939 euro per il 128 GB) e per il Galaxy S6 Edge potrebbe superare i mille euro nella versione da 128 GB. Saranno disponibili in quattro colorazioni: bianco perla, nero zaffiro, oro platino, più blu topazio per Galaxy S6 e verde smeraldo per Galaxy S6 Edge.

Chi ha avuto modo di metterci le mani, come la redazione di Telefonino.net che sta seguendo l’evento di Barcellona, e offre un’ anteprima video dei due terminali, parla di un dispositivo “leggero, compatto, bello (anche da tenere in mano) e curato: i primi commenti sono dunque essenzialmente a sfondo estetico , ma tutti si mostrano entusiasti .

La galassia dei device della coreana, dunque, continua la strada tracciata da Galaxy Alpha , e nei due S6 incorpora tutto l’impegno profuso nella nuova linea nello stacco sia a livello di performance che di design segnato rispetto ai suoi modelli precedenti ed alla concorrenza : il primo raffronto è naturalmente con Apple – che rappresenta sempre per eccellenza la fascia alta del mercato – ma con cui Samsung appare stavolta in grado di combattere ad armi pari, grazie a materiali di qualità, design accattivante e performance elevate.


I due dispositivi rappresentano anche l’ambiente ideale per lanciare le altre novità di Samsung: così, per esempio, in essi trovano spazio la versione ritoccata dell’interfaccia di Samsung Touchwiz e la piattaforma Knox che corteggia aziende e professionisti.

Con i suoi nuovi gioielli, Samsung ha poi presentato a Barcellona anche l’anticipato sistema per i pagamenti mobile Samsung Pay , frutto dell’ acquisizione dell’azienda LoopPay e che farà il suo esordio ad aprile, nonché la http://www.engadget.com/2015/03/01/samsung-gear-vr-2/” target=”_blank”>novità della sua idea di realtà virtuale incarnata da Gear VR : questa
sarà collegabile proprio ai nuovi S6 ed S6 Edge e dovrebbe offrire – grazie ad un dispositivo del 15 per cento più piccolo dei precedenti ed ottimizzato nella durata della batteria e dell’esperienza visiva – un interessante strumento di intrattenimento per i suoi utenti.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti