Napster 2 miagola: sarò re

Mezzo milione di brani musicali e la possibilità di masterizzarli: questa la chiave con cui Roxio spera di essere protagonista di un nuovo inizio per la distribuzione a pagamento via internet
Mezzo milione di brani musicali e la possibilità di masterizzarli: questa la chiave con cui Roxio spera di essere protagonista di un nuovo inizio per la distribuzione a pagamento via internet


Roma – Non si sa ancora quasi nulla ma il nome è grosso, le cifre sono elevate e il mercato si scalda. E’ Napster 2.0 , progettone che il gigante della tecnologia Roxio sta inseguendo ormai da diverso tempo e che debutterà ufficialmente in rete entro il prossimo Natale.

L’idea è quella di un jukebox che metta a disposizione degli utenti internet dotati di PC un catalogo di brani musicali che supera il mezzo milione di “pezzi”. Questa è in sé una grossa novità, se si pensa che il grande successo di un sistema di distribuzione come quello Apple iTunes è legato non solo ad una nicchia di mercato (gli utenti Mac) ma anche ad un catalogo che supera i 200mila brani disponibili.

Di sicuro si sa solo che Roxio proporrà ai suoi clienti un abbonamento mensile per l’accesso ai propri servizi oppure un tot a brano, musica che potrà essere non solo ascoltata in streaming sulla napster radio ma che potrà essere anche scaricata e masterizzata su CD.

Dalla sua Roxio non ha soltanto il nome Napster, che acquistò insieme a poco altro per 5 milioni di dollari, ma anche le tecnologie di Pressplay, piattaforma che fu varata a suo tempo da alcuni big della discografia e che, sotto Napster, potrebbe avere maggiore fortuna.

Difficile dire ora come andrà, anche perché sul mercato della distribuzione a pagamento si stanno affacciando nuovi player, e ci sono analisti come quelli di Jupiter che prevedono una crescita molto modesta del mercato almeno fino al 2008. Di certo è che l’attesa per “il nuovo Napster” è alta e i 5 milioni di dollari spesi da Roxio per assicurarsi il nome del gattone , celeberrimo perché pioniere del file sharing, potrebbero rivelarsi un investimento del tutto remunerativo. Per ora si sentono solo le fusa.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 07 2003
Link copiato negli appunti