Nasce l'anagrafe globale dei virus

Ci lavorano sopra il CERT e alcuni dei maggiori player del settore Sicurezza: worm, virus e affini saranno classificati a livello internazionale e avranno una denominazione univoca


Washington (USA) – Lo US-CERT sta promuovendo un’iniziativa, chiamata Common Malware Enumeration (CME), che dovrebbe finalmente mettere un po’ d’ordine nella classificazione dei virus. Formato da rappresentanti del governo americano e delle principali aziende attive nel campo della sicurezza, il gruppo di lavoro del CME si pone l’obiettivo di identificare e classificare in modo univoco le minacce informatiche.

In particolare, gli sforzi del gruppo di lavoro sono indirizzati ad assegnare le priorità al grado di pericolosità degli attacchi, a facilitare lo scambio di informazioni e a sensibilizzare la pubblica opinione circa la necessità di contrastare le insidie che provengono da Internet.

Oggi i fornitori di antivirus utilizzano differenti classificazioni per identificare le medesime tipologie di virus, e questo crea spesso confusione sia fra gli utenti finali che tra gli amministratori di sistema. L’iniziativa del CME intende semplificare le cose fornendo un nome comune alle minacce ad alto profilo, nome utilizzabile dai vendor per realizzare le proprie soluzioni antivirus e per informare gli utenti attraverso i loro siti Internet.

“Storicamente, la denominazione comune dei virus si è scontrata con l’esigenza dei produttori di sicurezza informatica di rilasciare tempestivamente protezioni per i clienti”, ha commentato Mark Harris, direttore dei SophosLabs, la rete globale di centri di ricerca sulle minacce informatiche controllata da Sophos . “Incoraggiamo tutte le aziende che operano nella sicurezza informatica a partecipare a questa iniziativa, che assicura benefici ai clienti e non distoglie risorse dedicate all’immediato sviluppo di soluzioni antivirus”.

Come si è detto, il progetto è sostenuto dallo US-CERT (United States Computer Emergency Readiness Team), una divisione del Dipartimento americano della Sicurezza Interna che coordina le risposte agli attacchi informatici. Oltre a Sophos, partecipano all’iniziativa Computer Associates, McAfee, Microsoft, Symantec e F-Secure.

“La partecipazione di aziende attive nel comparto della sicurezza globale è indispensabile per garantire il successo di questa iniziativa”, ha affermato Desiree Beck, responsabile tecnica dell’iniziativa CME. “La loro esperienza aiuterà il CME ad allinearsi agli effettivi bisogni che il mercato esprime in termini di massima sicurezza”.

L’iniziativa CME è già stata applicata nell’identificazione e denominazione di una serie di minacce codificate nel formato CME-N , dove “N” rappresenta un indice numerico seriale. Per fare un esempio, oggi il noto worm Zotob.B viene chiamato in tanti modi diversi, tra cui Backdoor.Win32.IRCBot.et, W32/Zotob.worm.b, W32/Zotob-B, W32.Zotob.B e WORM_ZOTOB.B. Nella notazione CME lo stesso worm è identificato semplicemente come CME-164 .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    I SOLITI ITALIOTI
    :| Sono sconvolto, a leggere molto /troppi!) dei messaggi sul forum, comincio a 17 anni a sentirmi superiore alla massa degli italiani deficenti per cui vale la regola: finchè sto bene io non me ne frega e tutti glia ltri possono farsi fottere!In una parola Ialioti (italiani idioti)!!!Possibile che io alla mia età sia più intelligente e colto e sopratutto maturo di voi vecchiacci!!!Ho anche sentito uno fare riferimento a qualcosa di matrice comunista, e questo, visto che io sono molto di sinistra e molto impegnato nella vita politica, mi fà incazzare parecchio!L'idea della TRE è molto semplice ma peccato che il vostro unuico neurone non basti per capire!La TRE offre servizi a determinate condizioni: MA A VOI VE LO HA ORDINATO IL MEDICO DI COMPRARE UN VIDEOFONINO3 ???Come sempre questo governo ha dimostrato di fare schifo, per avvantggiare i clienti avrebbe dovuto fare una cosa semplicissima, cioè fare una legge che stabilisce che tutti gli operatori di telef. mobile italiani debbano attraverso le loro antenne, ogni ora, inviare quel particolare segnale (non è fantascienza) che individuato il codice imei di un telefono che è abusivamente utilizzato sotto la propria rete inibisce il funzionamento del telefono:QUESTO CREEREBBE UN MERCATO LIBERO E DI LIBERA CONCORRENZA A PIENO VANTAGGIO DEI CLIENTI PRODOTTO DALLA DIFFUSIONE DEL BLOCCO OPERATORE!
    • Anonimo scrive:
      Re: I SOLITI ITALIOTI
      - Scritto da: Anonimo
      :|
      Sono sconvolto, a leggere molto /troppi!) dei
      messaggi sul forum, comincio a 17 anni a sentirmi
      superiore alla massa degli italiani deficenti per
      cui vale la regola: finchè sto bene io non me ne
      frega e tutti glia ltri possono farsi fottere!
      In una parola Ialioti (italiani idioti)!!!
      Possibile che io alla mia età sia più
      intelligente e colto e sopratutto maturo di voi
      vecchiacci!!!
      Ho anche sentito uno fare riferimento a qualcosa
      di matrice comunista, e questo, visto che io sono
      molto di sinistra e molto impegnato nella vita
      politica, mi fà incazzare parecchio!

      L'idea della TRE è molto semplice ma peccato che
      il vostro unuico neurone non basti per capire!
      La TRE offre servizi a determinate condizioni:
      MA A VOI VE LO HA ORDINATO IL MEDICO DI COMPRARE
      UN VIDEOFONINO3 ???

      Come sempre questo governo ha dimostrato di fare
      schifo, per avvantggiare i clienti avrebbe dovuto
      fare una cosa semplicissima, cioè fare una legge
      che stabilisce che tutti gli operatori di telef.
      mobile italiani debbano attraverso le loro
      antenne, ogni ora, inviare quel particolare
      segnale (non è fantascienza) che individuato il
      codice imei di un telefono che è abusivamente
      utilizzato sotto la propria rete inibisce il
      funzionamento del telefono:
      QUESTO CREEREBBE UN MERCATO LIBERO E DI LIBERA
      CONCORRENZA A PIENO VANTAGGIO DEI CLIENTI
      PRODOTTO DALLA DIFFUSIONE DEL BLOCCO OPERATORE!Metodi da stato di polizia...
    • albaholic scrive:
      Re: I SOLITI ITALIOTI
      - Scritto da: Anonimo
      :|
      Sono sconvolto, a leggere molto /troppi!) dei
      messaggi sul forum, comincio a 17 anni a sentirmi
      superiore alla massa degli italiani deficentiAh però... modesto...
      • blubrando scrive:
        Re: I SOLITI ITALIOTI

        - Scritto da: Anonimosoprattutto ha il coraggio delle sue azioni .....
        • Anonimo scrive:
          Re: I SOLITI ITALIOTI
          Ah perchè tu che sei firmato, allora stato dei fatti cambia qualcosa? Registrarsi non dimostra nulla, e' solo una scelta.- Scritto da: blubrando

          - Scritto da: Anonimo

          soprattutto ha il coraggio delle sue azioni .....
    • Anonimo scrive:
      Re: I SOLITI ITALIOTI
      A 17 anni, che lavoro fai per vivere ?
    • Scorpion scrive:
      Re: I SOLITI ITALIOTI
      - Scritto da: Anonimo
      :|
      Sono sconvolto, a leggere molto /troppi!) dei
      messaggi sul forum, comincio a 17 anni a sentirmi
      superiore alla massa degli italiani deficenti per
      cui vale la regola: finchè sto bene io non me ne
      frega e tutti glia ltri possono farsi fottere!
      In una parola Ialioti (italiani idioti)!!!
      Possibile che io alla mia età sia più
      intelligente e colto e sopratutto maturo di voi
      vecchiacci!!!
      Ho anche sentito uno fare riferimento a qualcosa
      di matrice comunista, e questo, visto che io sono
      molto di sinistra e molto impegnato nella vita
      politica, mi fà incazzare parecchio!

      L'idea della TRE è molto semplice ma peccato che
      il vostro unuico neurone non basti per capire!
      La TRE offre servizi a determinate condizioni:
      MA A VOI VE LO HA ORDINATO IL MEDICO DI COMPRARE
      UN VIDEOFONINO3 ???

      Come sempre questo governo ha dimostrato di fare
      schifo, per avvantggiare i clienti avrebbe dovuto
      fare una cosa semplicissima, cioè fare una legge
      che stabilisce che tutti gli operatori di telef.
      mobile italiani debbano attraverso le loro
      antenne, ogni ora, inviare quel particolare
      segnale (non è fantascienza) che individuato il
      codice imei di un telefono che è abusivamente
      utilizzato sotto la propria rete inibisce il
      funzionamento del telefono:
      QUESTO CREEREBBE UN MERCATO LIBERO E DI LIBERA
      CONCORRENZA A PIENO VANTAGGIO DEI CLIENTI
      PRODOTTO DALLA DIFFUSIONE DEL BLOCCO OPERATORE!17 anni buttati via...e si crede pure il più intelligente..pensa se non lo era che poteva scrivere..
    • Anonimo scrive:
      Re: I SOLITI ITALIOTI
      Ora ti svelo un trucco : quando si esprime un'opinione con veemenza pari alla tua, potenzialmente in grado di stigmatizzare comportamenti e/o idee altrui, la prima cosa da fare è curare le modalità di esposizione.Tu, da "modesto" diciassettenne, hai dimostrato, al di là della validità delle tue argomentazioni, di possedere solo una sommaria conoscenza della lingua italiana, di conseguenza, chi non è d'accordo con te ora ti consiglierà di andare a studiare invece di perder tempo postando su Punto Informatico. Molto probabilmente te lo consiglierà anche chi - pur concordando con te circa quanto dici sui videofonini TRE - a differenza di te è di centro, di destra, di estrema destra, di sinistra moderata.Confidando nelle tue capacità di apprendere almeno le basi dell'arte della retorica, t'invito a tornartene sui libri di scuola.Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    Se compro un cell 3 " sbloccato" ?
    su Ebay o altri siti di mercatino, come faccio a sapere se quell cell era in comodato d'uso o no?cioe' chiaro che so che e stato sbloccato in maniera illegale pero se quel cell era stato comprato allora non c'e niente di illegale ma se invece era in comodato d'usto son problemi...e allora io che compro un cell che non so bene da dove proviene come posso fare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se compro un cell 3 " sbloccato" ?
      era illegale comunque, anche se l'hai comprato.Cazzata? si, sono d'accordo, ma la legge e' cosi'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se compro un cell 3 " sbloccato" ?
      - Scritto da: Anonimo
      su Ebay o altri siti di mercatino, come faccio a
      sapere se quell cell era in comodato d'uso o no?
      cioe' chiaro che so che e stato sbloccato in
      maniera illegale pero se quel cell era stato
      comprato allora non c'e niente di illegale ma se
      invece era in comodato d'usto son problemi...e
      allora io che compro un cell che non so bene da
      dove proviene come posso fare?Comunque se uno vende un cellulare non suo (in comodato ) i guai sono più per chi vende che per chi compra, come acquirente potresti essere accusato di "incauto acquitsto", difficile che accada comunque.. al massimo (penso) ti puoi trovare a pagare una piccola sanzione e a dover restituire il cellulare al legittimo proprietario, 3.
  • Anonimo scrive:
    Sblocco ma solo per altre usim 3!!
    Veramente la Tre permette di sbloccare il telefonino (come già scritto qui) a pagamento e dal 13esimo mese, ma questo consente SOLO di poterci mettere una usim 3 diversa da quella con cui l'abbiamo comprato, non ci permette di mettere una sim TIM, Wind o Vodafone!!! Cioè, dopo un anno possiamo passare il telefonino a nostra mamma, che può metterci la sua usim, ma non possiamo passare a tim e continuare ad usare quel cellulare!Ho scritto cavolate? Mi potete smentire?A me è sembrato di capire così!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sblocco ma solo per altre usim 3!!
      Ti smentisco, hai capito male. Il sito di Tre parla specificatamente di "Operator Lock".Quello di cui parli tu è il "SIM-lock", cioé l'impossibilità di usare usare un cellulare UMTS di Tre con una USIM (sempre di Tre) diversa da quella originale. Questa opzione scade in automatico dopo 13 mesi dall'acquisto, ma in genere, pur essendo prevista, non è mai stata applicata. Infatti sul mio cellulare UMTS Tre posso usare tranquillamente qualsiasi USIM Tre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sblocco ma solo per altre usim 3!!
      - Scritto da: Anonimo
      Veramente la Tre permette di sbloccare il
      telefonino (come già scritto qui) a pagamento e
      dal 13esimo mese, ma questo consente SOLO di
      poterci mettere una usim 3 diversa da quella con
      cui l'abbiamo comprato, non ci permette di
      mettere una sim TIM, Wind o Vodafone!!! Cioè,
      dopo un anno possiamo passare il telefonino a
      nostra mamma, che può metterci la sua usim, ma
      non possiamo passare a tim e continuare ad usare
      quel cellulare!
      Ho scritto cavolate? Mi potete smentire?
      A me è sembrato di capire così!Sul famigerato sigillo c'è scritto che lo sblocco è completo e gratuito. Nel mondo reale lo sblocco da usim lock è gratuito dopo l'anno,lo sblocco da operator lock è a pago come riportato nelle pagine interne del sito..... Nessun commento su questo tipo di politica.
  • Anonimo scrive:
    Si poteva fare?
    Ma una volta il blocco dell' operatore non era proibito?Mi ricordo che leggevo sempre che all' estero lo facevano ma che in italia questa pratica era proibita. Boh. Anche quando qualche provider cominciò a vendere modem, qualcuno temeva che quei modem funzionassero solo con quel provider, e ancora una volta venivano rassicurati che il blocco dell' operatore era vietato.
    • Guybrush scrive:
      Re: Si poteva fare?
      Il blocco dell'operatore non e' vietato ovunque: io posso decidere di bloccare il mio telefonino.E' mio, posso disporne come voglio.Se io blocco il mio telefonino e poi lo presto a te in cambio di una modesta somma, posso farlo tranquillamente.Anche tre puo' farlo.Interrogata in merito, Tre ha detto chiaro e tondo che sui suoi telefonini fa quello che gli pare.Quando vai al negozio a "comprare" un telefonino fai bene attenzione a quello che fai.Invece di un telefonino rischi di comprare beni e servizi di telecomunicazioni.Il "Bene" e' una scheda servizi con del traffico prepagato e altri prodotti di comunicazione.Il servizio e' l'uso di un apparecchio adatto all'utilizzo della scheda e dei servizi forniti da tre.Il sim lock potra' pure durare sei mesi, ma se molli tre devi restituire il telefono.Se lo modifichi commetti un reato da codice penale.
      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: Si poteva fare?
        - Scritto da: Guybrush
        Il blocco dell'operatore non e' vietato ovunque:
        io posso decidere di bloccare il mio telefonino.
        E' mio, posso disporne come voglio.
        Se io blocco il mio telefonino e poi lo presto a
        te in cambio di una modesta somma, posso farlo
        tranquillamente.

        Anche tre puo' farlo.

        Interrogata in merito, Tre ha detto chiaro e
        tondo che sui suoi telefonini fa quello che gli
        pare.

        Quando vai al negozio a "comprare" un telefonino
        fai bene attenzione a quello che fai.
        Invece di un telefonino rischi di comprare beni e
        servizi di telecomunicazioni.
        Il "Bene" e' una scheda servizi con del traffico
        prepagato e altri prodotti di comunicazione.
        Il servizio e' l'uso di un apparecchio adatto
        all'utilizzo della scheda e dei servizi forniti
        da tre.

        Il sim lock potra' pure durare sei mesi, ma se
        molli tre devi restituire il telefono.

        Se lo modifichi commetti un reato da codice
        penale.


        GT
      • Anonimo scrive:
        Re: Si poteva fare?
        - Scritto da: Guybrush

        Quando vai al negozio a "comprare" un telefonino
        fai bene attenzione a quello che fai.
        Invece di un telefonino rischi di comprare beni e
        servizi di telecomunicazioni.
        Il "Bene" e' una scheda servizi con del traffico
        prepagato e altri prodotti di comunicazione.
        Il servizio e' l'uso di un apparecchio adatto
        all'utilizzo della scheda e dei servizi forniti
        da tre.Opss.. ma se e' cosi' mi hanno dato una cosa quando io ne ho chiesto un'altra e sopratutto loro ne hanno pubblicizzata un'altra.Se fosse cosi' ci sarebbero tutti gli estremi per chiedere la recessione del contratto e la restituzione di TUTTI i soldi pagati, oltre la possibilita' di danneggiarli per truffa commerciale.
  • avvelenato scrive:
    6 mesi
    Mi sembra un buon compromesso, poche palle.
    • Anonimo scrive:
      Re: 6 mesi
      - Scritto da: avvelenato
      Mi sembra un buon compromesso, poche palle.Già, ma cacciare 200 euro o 400 euro (potrebbero raddoppiare la somma dovendo dimezzare i tempi) porterebbe ugualmente a cercare lo sblocco altrove...vorrei chiarezza dalle varie autorità indipendenti e dalle associazioni dei consumatori del tipo:- il cellulare è vostro di proprietà e potete sbloccarlo da chi volete e se invece è in comodato non potete sbloccarlo se tre non vuole e alle condizioni che impone...- il cellulare è vostro di proprietà, ma tale diritto non è godibile appieno in quanto limitato dal contratto stipulato con tre e quindi lo sblocco è praticabile alle sole condizioni previste (a discrezione) da tre e lo stesso dicasi per il caso di cellulare in comodato d'uso.Mi pare che si stia perdendo di vista (di proposito?) il problema...Buona notte e buone onde elettromagnetiche a tutti! :D
  • Anonimo scrive:
    Evvia il Sim locked!
    Mantiene i prezzi bassi perciò è un bene.Tre lo dice chiaramente, sia sulla scatola che sul sito ed è ormai risaputo. Ci lamentiamo dei prezzi di tutto, andiamo in UK e poi diciamo che la i cellulari te li tirano dietro...è ovvio, il sim locked è praticata in ogni paese europeo e non solo.Se voglio il celluare sbloccato lo compro no brand e lo pago a prezzo pieno. Tre è corretta, molto meno Tim e Voda che commercializzano cellulari non bloccati ma mozzati in molte delle loro funzioni (trasmissioni file via bluetooth o IR e così via)
    • Anonimo scrive:
      Re: Evvia il Sim locked!

      Mantiene i prezzi bassi perciò è un bene.
      Tre lo dice chiaramente, sia sulla scatola che
      sul sito ed è ormai risaputo. Quoto in pieno!
      Ci lamentiamo dei prezzi di tutto, andiamo in UK
      e poi diciamo che la i cellulari te li tirano
      dietro...è ovvio, il sim locked è praticata in
      ogni paese europeo e non solo.Continuo a quotare!
      Se voglio il celluare sbloccato lo compro no
      brand e lo pago a prezzo pieno. Giustissimo! Peccato che qui in Italia vige la furbizia, vuoi pagare il meno possibile e non accetti i compromessi!
      Tre è corretta, molto meno Tim e Voda che
      commercializzano cellulari non bloccati ma
      mozzati in molte delle loro funzioni
      (trasmissioni file via bluetooth o IR e così via)Parole sante!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Evvia il Sim locked!
      Pur combattendo i privilegi e i monopoli che stanno portando alla rovina di questo paese, in questo caso sono pienamente d'accordo. Credo che in un mercato libero, i consumatori debbano avere il diritto di scegliere il contratto che vogliono: io con la mia sim locked ho avuto il telefonino gratis, e accetto di buon grado le limitazioni. Se non le avessi volute, ero libero di comprare il pacchetto "unlocked" a prezzo di mercato. Non vedo dove sta il problema.
    • AnyFile scrive:
      Re: Evvia il Sim locked!
      - Scritto da: Anonimo
      Mantiene i prezzi bassi perciò è un bene.
      Tre lo dice chiaramente, sia sulla scatola che
      sul sito ed è ormai risaputo.
      Diciamolo chiaramente il fatto che 3 dia dei telefonini a tali prezzi NON lo fa per l'interesse delle persone suoi potenziali clienti. Lo fa per i SUOI interessi. Se la gente non potesse passare a poco prezzo a telefonini UMTS nessuno (o quasi) sarebbe suo cliente.Visto che orami la cosa che piu' importa e' il marketing l'emulazione, 3 ha la necessita' che il suo pordotto si diffonda in modo che i suoi clienti gli facciano (gratuitamente) pubblicita'.E' 3 ad aver bisogno che il cliente abbia un telefonino di nuova generazione, non il cliente!Mi risulta che quando una casa farmaceutca regala ai vari medici cose tipo blocknotes con scritto il nome del farmaco, il medico puo' farci quello che vuole. Non solo scrivere quante confezioni di quel farmaco ha prescritto.Se 3 ha bisogno che i NON suoi clienti abbiano un telefonino di terza generazione per diventare suoi clienti, allora sia 3 a pagarlo.Ci si lamenta che gli altri operatori vogliono portare via i clienti a 3, ma la prima a voler portare via i clienti agli altri operatori e' lei stessa (e questa cosa e' piu' che evidente se si confrontano i numeri di clienti).Se mi VENDE o mi fa credere che mi vende un telefonino allora deve vendermelo. Altrimenti mi dica chiarro e tondo che me lo impresta (diciamo in termine tecnico "commodato d'uso") senza farmi pagare alcunche' e che il mio unico onere se disdico il contratto sia quello di restituirlo nelle condizioni in cui si trova.Che abbassi il prezzo e' tutto da vedere. Sara' vero che fanno pagare poco il cellulare (ma se invece di venderti per quella cifra il cellulare ti vendono un servizio di non si sa bene cosa, gia' questo non e' piu' vero), ma se poi devi pagare delle tariffe piu' alte per telefonare dove sta il risparmio?Per la cronaca (onde evitare che pensiate che parli per i miei interessi) io NON ho acquistato un telefonino 3, mi tengo il mio vecchio telefonino (finanto che dura visto che i produttori fanno apposta a far si' che si rompano facilmente) e non ho bisogno che la pubblicita' mi faccia venire dei bisogni che non ho.
    • Anonimo scrive:
      Re: Evvia il Sim locked!
      - Scritto da: Anonimo
      Mantiene i prezzi bassi perciò è un bene.Peccato invece li tenga alti bloccando il prezzo dei cellulari verso il basso e le case produttrici son ben contente. I GSM son calati di prezzo perchè c'era concorrenza libera qui manca del tutto ed infatti gli umts non calano di prezzo....
      Tre lo dice chiaramente, sia sulla scatola che
      sul sito ed è ormai risaputo. Sulla scatola si parla esplicitamente di sblocco totale gratuito dalla limitazione dopo un anno sul sito si parla d'altro....

      Ci lamentiamo dei prezzi di tutto, andiamo in UK
      e poi diciamo che la i cellulari te li tirano
      dietro...è ovvio, il sim locked è praticata in
      ogni paese europeo e non solo.In UK è pieno di servizi legali che te lo sbloccano per una cifra irrisoria e si è posto un limite temporale alla durata del blocco....
      Se voglio il celluare sbloccato lo compro no
      brand e lo pago a prezzo pieno. Se il mercato non fosse bloccato e con prezzi gonfiati potrebbe essere un'idea... resta il fatto che non puoi passare per vendita quello che in realtà è un comodato d'uso a spese del cliente. Se vendi vendi , altrimenti fai solo contratti di comodato d'uso.

      Tre è corretta,molto meno Tim e Voda che
      commercializzano cellulari non bloccati ma
      mozzati in molte delle loro funzioni
      (trasmissioni file via bluetooth o IR e così via)De gustibus :).... nel caso di tre oltra ai blocchi sulla sim ci sono anche gli altri.... Comunque sono tutti causa di nullità dell'acquisto volendo.
  • Anonimo scrive:
    Sarebbe anche ora...
    ...ma cavolo...uno compra una stampante, la paga 20 euro poi scopre che le cartucce costano 30 a botta (ovviamente vanno acquistate in coppia) e dagli di fregatura. Uno compra un cellulare lo paga 20 euro e poi scopre che deve tirare fuori la tangente mensile per periodi eterni. Va bene che nessuno regala niente, che la teoria delle rate/leasing/abbonamento ecc. è sempre un'ottima calamità nei periodi di crisi ma a tutto c'è un limite.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe anche ora...
      - Scritto da: Anonimo
      ...ma cavolo...
      uno compra una stampante, la paga 20 euro poi
      scopre che le cartucce costano 30 a botta
      (ovviamente vanno acquistate in coppia) e dagli
      di fregatura. Uno compra un cellulare lo paga 20
      euro e poi scopre che deve tirare fuori la
      tangente mensile per periodi eterni. Va bene che
      nessuno regala niente, che la teoria delle
      rate/leasing/abbonamento ecc. è sempre un'ottima
      calamità nei periodi di crisi ma a tutto c'è un
      limite.E informarsi prima, no è?Certo per informarsi ci vuole tempo...e il tempo è denaro!
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarebbe anche ora...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...ma cavolo...

        uno compra una stampante, la paga 20 euro poi

        scopre che le cartucce costano 30 a botta

        (ovviamente vanno acquistate in coppia) e dagli

        di fregatura. Uno compra un cellulare lo paga 20

        euro e poi scopre che deve tirare fuori la

        tangente mensile per periodi eterni. Va bene che

        nessuno regala niente, che la teoria delle

        rate/leasing/abbonamento ecc. è sempre un'ottima

        calamità nei periodi di crisi ma a tutto c'è un

        limite.

        E informarsi prima, no è?
        Certo per informarsi ci vuole tempo...e il tempo
        è denaro!Il negoziante che mi ha venduto il cellulare ha aperto la scatola al posto mio rompendo quindi lui il sigillo, non mi ha fatto firmare alcun contratto (non ne ho quindi copia, ma i miei dati alla tre li hanno dati) e quando gli chiedevo se potevo usare altre schede nel videofonino o la sim tre nei miei cellulari mi rispondeva che con il nuovo cellulare non mi sarebbe servito... non mi ha mai detto nulla a proposito di sim e operator lock...e fino a poco tempo fa nel sito tre le informazioni in merito erano pressocchè nascoste alla vista e non certo evidenti nella varie pubblicità mandate in onda nei primi tempi... il messaggio era che potevi avere il cellulare a poco perchè c'era la promozione e loro erano i nuovi arrivati a caccia di clienti, non perchè avresti avuto un apparecchio bloccato...
        • AnyFile scrive:
          Re: Sarebbe anche ora...
          Se stanno cosi' le cose hai tutto il diritto di riportargli indietro il cellulare, farti restituire i soldi, fare annullare qualsiasi contratto (che di fatto tu non hai mai firmato) e a farti rimborsare danni materiali e morali. In questo caso non si tratta solo di un problema di garnzia ma di un vero e proprio inganno (raggiro, truffa, chiamatela come meglio vi piace, ma la sostanza non cambia)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe anche ora...

      Uno compra un cellulare lo paga 20
      euro e poi scopre che deve tirare fuori la
      tangente mensile per periodi eterni.Chi prende il cellulare il comodato d'uso sa BENISSIMO a cosa va in contro. Peggio per lui!Io ho comprato un favoloso cellulare UMTS Tre a 99 ? (Wind lo vendeva a 400...) e non ho più spese.
  • skizzo scrive:
    In verità si può...
    Ancora nessuno ha messo in rilievo il fatto che su un telefono VENDUTO il cliente-proprietario è libero di cambiare e rimaneggiare quanto vuole il software, pur dentro i limiti dell'accordo di licenza d'uso dello stesso.In pratica si può sostituire o configurare nei limiti del lecito, ma non modificare nelle parti strutturali.Giusto che Tre si arrabbi con chi ha fatto questa operazione avendo il telefono in COMODATO D'USO, ma è perfettamente inutile prendersela con gli altri. Tre ha fatto una promozione commerciale vendendo apparecchi sottocosto, e il rischio d'impresa è suo e soltanto suo.A mio avviso la campagna di comunicazione (oltre che legale) contro queste pratiche si risolverà con un'archiviazione per chi ha il telefono in proprietà e con lo scioglimento del contratto (+ ev. penuali) per chi lo ha in comodato d'uso.Da non dimenticare che le uniche accuse mosse contro gli unlocker sono quelle (presunte) di evasione fiscale, per chi lo fa in nero.Aspetto che qualcuno mi smentisca.Ale
    • Anonimo scrive:
      Re: In verità si può...
      il problema è questo: TRE vende a prezzo basso i cellulari per acquistare nuovi clienti. Giusto?*Vende* il cellulare, quindi in teoria il cliente lo può sbloccare e rimettere la sim del vecchio operatore.Ma se la Vodafone "invoglia" tale pratica? Vodafone ha tariffe nettamente + alte rispetto a TRE (tranne per la connessione dati), vende i cellulari a prezzo intero... non vedo quali vantaggi ci siano per noi clienti.Se il sim-lock verrà eliminato, Tre dovrà alzare i prezzi... tanto i suoi cellulari verranno acquistati e usati con altri operatori!Io non vedo nulla di male nel vendere qualcosa che è bloccato con una certà società: se io lo SO, la società me lo dice CHIARO e TONDO, perché devo fare il furbo? A rimetterci saranno tutti!
      • avvelenato scrive:
        Re: In verità si può...
        - Scritto da: Anonimo

        Io non vedo nulla di male nel vendere qualcosa
        che è bloccato con una certà società: se io lo
        SO, la società me lo dice CHIARO e TONDO, perché
        devo fare il furbo? A rimetterci saranno tutti!perché ciò disincentiva vodafone ed altri dal fare tariffe più bassi. Sì va bene adesso ce le ha più alte; ma se tutti avessero i cellulari bloccati si avrebbero TRE MONOPOLI, ognuno dei quali potrebbe alzare le proprie tariffe, e disincentivando la migrazione a differenti gestori tramite sia il disagio del cambiar numero sia il possibile aumento delle spese di attivazione.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: In verità si può...
      - Scritto da: skizzo
      Ancora nessuno ha messo in rilievo il fatto che
      su un telefono VENDUTO il cliente-proprietario è
      libero di cambiare e rimaneggiare quanto vuole il
      software, pur dentro i limiti dell'accordo di
      licenza d'uso dello stesso.
      In pratica si può sostituire o configurare nei
      limiti del lecito, ma non modificare nelle parti
      strutturali.
      Giusto che Tre si arrabbi con chi ha fatto questa
      operazione avendo il telefono in COMODATO D'USO,
      ma è perfettamente inutile prendersela con gli
      altri.
      Tre ha fatto una promozione commerciale vendendo
      apparecchi sottocosto, e il rischio d'impresa è
      suo e soltanto suo.

      A mio avviso la campagna di comunicazione (oltre
      che legale) contro queste pratiche si risolverà
      con un'archiviazione per chi ha il telefono in
      proprietà e con lo scioglimento del contratto (+
      ev. penuali) per chi lo ha in comodato d'uso.

      Da non dimenticare che le uniche accuse mosse
      contro gli unlocker sono quelle (presunte) di
      evasione fiscale, per chi lo fa in nero.

      Aspetto che qualcuno mi smentisca.

      AleVorrei esserlo anch'io. Prendiamo il mio caso, so che è abbastanza peculiare ma cos'avrei dovuto fare: usare il cellulare solo in roaming internazionale? O relegarlo a player mp3? Di certo non avrei pagato centinaia di euro a loro per sbloccarlo, e non mi risulta che nel contratto d'acquisto ci fosse tanta chiarezza in merito alla distinzione simlock/operator lock, né riguardo cosa sarebbe stato possibile fare trascorso l'anno dall'acquisto. Nel mio caso, inoltre, Tre non ha perso un cliente a favore di un'altro fornitore nazionale, bensì di uno di un'altro continente. Per loro non cambia nulla. Se tornassi in Italia userei Tre perchè mi sono sempre trovato bene con loro e non avrei cambiato operatore se fossi rimasto.
    • Anonimo scrive:
      Re: In verità si può...
      Hai mai letto quello che c'è scritto sull'ADESIVO che togli prima di aprire la confezione dei cellulari TRE?Leggilo e poi parla...
      • skizzo scrive:
        Re: In verità si può...
        Non l'ho letto.Qualunque cosa ci sia scritta, non può avere valore contrattuale.Pensa ad un fruttivendolo che mi vende una mela. Io la sbuccio, e all'interno, nei semi, ci trovo un biglietto con scritto "non la mangiare, è avvelenata!"Ale
      • Anonimo scrive:
        Re: In verità si può...
        - Scritto da: Anonimo
        Hai mai letto quello che c'è scritto sull'ADESIVO
        che togli prima di aprire la confezione dei
        cellulari TRE?

        Leggilo e poi parla...C'è scritto che dopo un anno rimuovono il blocco usim tre a casa mia vuol dire che sbloccano il cellulare e ci metti quel che ti pare. Se non rimuovono l'operator lock stanno contravvenendo ad una causa contrattuale e se insistono con le cause è facilissimo dimostrare che sono loro in violazione della clausola medesima.
      • Anonimo scrive:
        Re: In verità si può...
        Un contratto è valido in Italia solo se firmi specificatamente le sue clausole.
    • Anonimo scrive:
      CHE LAGNA-- Re: In verità si può...

      Aspetto che qualcuno mi smentisca.Tu sei liberissimo a mettere sul tuo hardware il software che vuoi (hai mai visto che su di un pc dove c'è windows non puoi mettere linux?)Il problema però è che per sbloccare i cellulari:a) Su alcuni modelli viene modificato il software esistente, non ne viene caricato uno nuovo, quindi vuoli delle leggi sul diritto d'autore.b)su altri modelli viene caricata una versione del software sbloccata che non è stata autorizzata al pubblico, sono copie pirata, visto che nessun produttore a messo il libera circolazione il software dei propri cellulari licenziandone l'utilizzo da parte degli utenti.quindi.. quando qualcuno scriverà da 0 il software per un cellulare sbloccato o quando un produttore darà una licenza d'uso al proprio software sbloccato che ne permetterà l'installazione da parte degli utenti sbloccare sarà legale. per ora non lo è.
      • Anonimo scrive:
        Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...
        - Scritto da: Anonimo
        Tu sei liberissimo a mettere sul tuo hardware il
        software che vuoi (hai mai visto che su di un pc
        dove c'è windows non puoi mettere linux?)a volte capita.
        a) Su alcuni modelli viene modificato il software
        esistente, non ne viene caricato uno nuovo,
        quindi vuoli delle leggi sul diritto d'autore.ma delle leggi sul diritto del compratore non esistono?
        • Anonimo scrive:
          Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...



          a) Su alcuni modelli viene modificato il
          software

          esistente, non ne viene caricato uno nuovo,

          quindi vuoli delle leggi sul diritto d'autore.

          ma delle leggi sul diritto del compratore non
          esistono?Si ma non contemplano la modifica di contenuti frutto dell'intelletto altrui (è per la legislazione italiana anche il software è incluso in questa categoria) senza l'autorizzazione del detentore del diritto d'autore dello stesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...
            - Scritto da: Anonimo
            Si ma non contemplano la modifica di contenuti
            frutto dell'intelletto altrui (è per la
            legislazione italiana anche il software è incluso
            in questa categoria) senza l'autorizzazione del
            detentore del diritto d'autore dello stesso.sotto quest'ottica, qualsiasi cosa e' frutto di intelletto altrui. Vuoi dirmi che per cambiare le gomme della mia macchina la fiat puo' impormi potere decisionale sul gommista da cui vado?Se voglio tagliare le gambe ad un tavolino, devo avere il permesso di mister Ikea?
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...


            sotto quest'ottica, qualsiasi cosa e' frutto di
            intelletto altrui.
            non è un'ottica, è una legge dello stato. Un mobile, una gomma non sono coperti dal diritto d'autore, un software, un libro, una canzone si.Che si sia giusto o sbagliato se ne può discutere, ma la legge parla chiaro e dice questo, e questa legge in italia è in vigore.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...
            - Scritto da: Anonimo
            non è un'ottica, è una legge dello stato. Un
            mobile, una gomma non sono coperti dal diritto
            d'autore, un software, un libro, una canzone si.ma sul cellulare in quanto tale no, e se sblocco tramite codice digitato sul pad o tramite reflash di un altro bios della societa' stessa, non violo nessun diritto d'autore.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...

            ma sul cellulare in quanto tale no, e se sblocco
            tramite codice digitato sul pad Bah.. con i nuovi cellulari non si può più.. si sono svegliati anche loro.....,comunque in italia dalla messa in vigore del decreto urbani non è più legale neanche questa operazione, se non ricordo male vi sono due violazioni specifiche, una riguardo all"accesso non autorizzato a sistema informatico" e una riguardo "detenzione, uso, comunicazione a terzi di codici o programmi o [...] atti a limitare o inattivare blocchi o protezioni [.. ]"sto andando a memoria.. forse non è esattamente scritto cosìo tramite reflash
            di un altro bios della societa' stessa, non violo
            nessun diritto d'autore.Si, se hai il diritto legale di possedere ed utilizzare il nuovo bios sbloccato, cosa che nessun produttore da..
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...
            - Scritto da: Anonimo
            Bah.. con i nuovi cellulari non si può più.. si
            sono svegliati anche loro.....,
            comunque in italia dalla messa in vigore del
            decreto urbani non è più legale neanche questa
            operazione, se non ricordo male vi sono due
            violazioni specifiche, una riguardo all"accesso
            non autorizzato a sistema informatico" e una
            riguardo "detenzione, uso, comunicazione a terzi
            di codici o programmi o [...] atti a limitare o
            inattivare blocchi o protezioni [.. ]"
            sto andando a memoria.. forse non è esattamente
            scritto cosìin altri termini, fai la stessa cosa per i computer, ed apriamo le nostre porte a palladium. la ferraglia e' tua, ma quello che c'e' dentro no, e guai a toccarla.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...

            in altri termini, fai la stessa cosa per i
            computer, ed apriamo le nostre porte a palladium.
            la ferraglia e' tua, ma quello che c'e' dentro
            no, e guai a toccarla.
            Be, io non ti sto criticando, ti sto solo dicendo come è la legislazione attuale. Anche io non sono d'accordo su queste leggi, ma ci sono.Motivare la legalità di uno sblocco, come vedo spesso su questo forum, citando come esempi sentenze sulla playstation (che è precedente all'entrata in vigore di diverse leggi sull'argomento, compreso il ddl urbani) o ragionamenti tipo "il cellulare è mio e posso caricagli il software che voglio" (si, se hai i diritti di possedere e usare il sw che stai caricando) oppure "la clausola di blocco è vessatoria e deve essere firmata da me altrimenti non è valida" (si, peccato che intanto è da più di un'anno che la legislazione per il sw dice altro) non fanno altro che creare confusione, perchè fanno credere agli utenti che sbloccare un cellulare sia un'operazione non illegale. invece è un'operazione illegale! che poi non venga mai perseguita legalmente a carico degli utenti finali, per ovvi problemi logistici, è un'altro fatto, ma per la legge italiana sbloccare un cellulare ora come ora, senza autorizzazione del detentore dei diritti d'autore del sw su di esso installato, è illegale. punto.
          • Kudos scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...
            - Scritto da: Anonimo



            in altri termini, fai la stessa cosa per i

            computer, ed apriamo le nostre porte a
            palladium.

            la ferraglia e' tua, ma quello che c'e' dentro

            no, e guai a toccarla.



            Be, io non ti sto criticando, ti sto solo dicendo
            come è la legislazione attuale.

            Anche io non sono d'accordo su queste leggi, ma
            ci sono.

            Motivare la legalità di uno sblocco, come vedo
            spesso su questo forum, citando come esempi
            sentenze sulla playstation (che è precedente
            all'entrata in vigore di diverse leggi
            sull'argomento, compreso il ddl urbani) o
            ragionamenti tipo "il cellulare è mio e posso
            caricagli il software che voglio" (si, se hai i
            diritti di possedere e usare il sw che stai
            caricando) oppure "la clausola di blocco è
            vessatoria e deve essere firmata da me altrimenti
            non è valida" (si, peccato che intanto è da più
            di un'anno che la legislazione per il sw dice
            altro) non fanno altro che creare confusione,
            perchè fanno credere agli utenti che sbloccare un
            cellulare sia un'operazione non illegale.

            invece è un'operazione illegale! che poi non
            venga mai perseguita legalmente a carico degli
            utenti finali, per ovvi problemi logistici, è
            un'altro fatto, ma per la legge italiana
            sbloccare un cellulare ora come ora, senza
            autorizzazione del detentore dei diritti d'autore
            del sw su di esso installato, è illegale. punto.Salvo diversamente indicato (e non è indicato in nessuna scatola di nessun cellulare) io col mio cellulare ci faccio quello che voglio. allora se voglio prendere il tool motorola e cancellare dei file di sistema dal mio cellulare, posso farlo e nessuno verrà a rompermi il cazzo. quello che non si può fare è modificare il software e venderlo come mio, oppure il reverse engineering o simili. non si è mai visto che mi denunciassero per aver cancellato shell32.dll o per aver rinominato il pannello di controllo in "cesso pubblico".ora, se la tre mi da un cellulare in comodato d'uso, io non ho il diritto neanche di graffiare il display, credo che su questo siamo tutti d'accordo, ma se la tre mi dice: "200% di sconto, il cellulare è tuo ma te lo do bloccato" e si limita a dire solo questo, allora non sussiste nulla di legale, lei è libera di darmi il cellulare conciato come le pare (sim-lock, operator-lock, Irda bloccato ecc...) ma se non firmo un qualche strampalato contratto con il quale cedo a tre i miei diritti sul mio cellulare, allora posso fare quello che mi pare, posso andare su internet a cercare il codice o collegarlo allo sciaccuone del cesso per migliorare la ricezione.Forse il problema si pone per gli unlocker a pagamento, che guadagnano modificando il software altrui, ma quello non è un problema mio che compro... non esiste che un contratto entri in vigore quando apro una scatola o rompo un adesivo. altrimenti potrei scriverci quello che voglio nel contratto, e metterlo in una scatola di cioccolatini o di preservativi...
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...

            Salvo diversamente indicato (e non è indicato in
            nessuna scatola di nessun cellulare)Be.. è indicato da diverse leggi in vigore.. mi sembra che valgano di più delle scatole..
            io col mio
            cellulare ci faccio quello che voglio. allora se
            voglio prendere il tool motorola e cancellare dei
            file di sistema dal mio cellulare, posso farlo e
            nessuno verrà a rompermi il cazzo. quello che non
            si può fare è modificare il software e venderlo
            come mio, oppure il reverse engineering o simili.No purtroppo, anche nel caso avessi il diritto di farlo essendo software altrui prima devi chiedere ad un giudice il permesso di farlo art. 392 c.p."Chiunque, al fine di esercitare un preteso diritto, potendo ricorrere al giudice, si fa arbitrariamente ragione da sé medesimo, mediante violenza sulle cose, è punito a querela della persona, con la multa fino a euro 516. Agli effetti della legge penale, si ha violenza sulle cose allorché la cosa viene danneggiata o trasformata, o ne è mutata la destinazione. Si ha altresì violenza sulle cose allorché un programma informatico viene alterato, modificato o cancellato in tutto o in parte ovvero viene impedito o turbato il funzionamento di un sistema informatico o telematico?.
            non si è mai visto che mi denunciassero per aver
            cancellato shell32.dll o per aver rinominato il
            pannello di controllo in "cesso pubblicosi, ma se modifichi un programma è diverso, tu non modifichi la shell32.dll, la cancelliquindi:All?art. 1 della legge 22 aprile 1941, n. 633 "Sono altresì protetti i programmi per l?elaboratore come opere letterarie ai sensi della Convenzione di Berna sulla protezione delle opere letterarie ed artistica ratificata e resa esecutiva con legge 20 giugno 1978, n. 399".perciò è puniota ancheArt 64 bis, comma b"la traduzione, l?adattamento, la trasformazione e ogni altra modificazione del programma per elaboratore, nonché la riproduzione dell?opera che ne risulti, senza pregiudizio dei diritti di chi modifica il programma"
            allora posso fare quello che mi pare,
            posso andare su internet a cercare il codice ono, non puoi andare su internet a cercare codici:articolo 615 C.P. "Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un profitto o di arrecare ad altri un danno, abusivamente si procura, riproduce, diffonde, comunica o consegna codici, parole chiave o altri mezzi idonei all?accesso ad un sistema informatico o telematico, protetto da misure di sicurezza, o comunque fornisce indicazioni o istruzioni idonee al predetto scopo, è punito con la reclusione fino ad un anno e con la multa fino a euro 5.164?.
            collegarlo allo sciaccuone del cesso per
            migliorare la ricezione.
            Si puoi farlo
            Forse il problema si pone per gli unlocker a
            pagamento, che guadagnano modificando il software
            altrui, ma quello non è un problema mio che
            compro... non esiste che un contratto entri in
            vigore quando apro una scatola o rompo un
            adesivo. altrimenti potrei scriverci quello che
            voglio nel contratto, e metterlo in una scatola
            di cioccolatini o di preservativi...si ma le leggi valgono ..
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...

            No purtroppo, anche nel caso avessi il diritto
            di farlo essendo software altrui prima devi
            chiedere ad un giudice il permesso di farlo
            art. 392 c.p.
            "Chiunque, al fine di esercitare un preteso
            diritto, potendo ricorrere al giudice, si fa
            arbitrariamente ragione da sé medesimo, mediante
            violenza sulle cose, è punito a querela della
            persona, con la multa fino a euro 516. Agli
            effetti della legge penale, si ha violenza sulle
            cose allorché la cosa viene danneggiata o
            trasformata, o ne è mutata la destinazione. Si ha
            altresì violenza sulle cose allorché un programma
            informatico viene alterato, modificato o
            cancellato in tutto o in parte ovvero viene
            impedito o turbato il funzionamento di un sistema
            informatico o telematico?.Si ma in questo caso il sistema informatico è di proprietà del'utente, che quindi ha diritto di accedervi ad ogni livello. La proprietà, come dicevono i romani, è ottima massima, quindi dà titolo di fare qualunque cosa sul bene in oggetto.
            no, non puoi andare su internet a cercare codici:

            articolo 615 C.P.
            "Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri
            un profitto o di arrecare ad altri un danno,
            abusivamente si procura, riproduce, diffonde,
            comunica o consegna codici, parole chiave o altri
            mezzi idonei all?accesso ad un sistema
            informatico o telematico, protetto da misure di
            sicurezza, o comunque fornisce indicazioni o
            istruzioni idonee al predetto scopo, è punito con
            la reclusione fino ad un anno e con la multa fino
            a euro 5.164?.Anche questo articolo non si applica se il sistema informatico è di proprietà di chi si procura il codice allo scopo di accede al sistema di sua proprietà.Posso darti ragione solo sul diritto d'autore, posto che comunque non è affatto vero che le case produttrici non mettano a disposizione al pubblico sui loro siti, il software per i loro cellulari.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...

            Si ma in questo caso il sistema informatico è di
            proprietà del'utente, che quindi ha diritto di
            accedervi ad ogni livello. La proprietà, come
            dicevono i romani, è ottima massima, quindi dà
            titolo di fare qualunque cosa sul bene in
            oggetto.Purtropppo per i software non è così, compreso l'os dei terminali. Ti sei mai chiesto perchè vengono date licenze d'uso per i software e non vengono mai venduti formalmente i software?


            no, non puoi andare su internet a cercare
            codici:



            articolo 615 C.P.

            "Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri

            un profitto o di arrecare ad altri un danno,

            abusivamente si procura, riproduce, diffonde,

            comunica o consegna codici, parole chiave o
            altri

            mezzi idonei all?accesso ad un sistema

            informatico o telematico, protetto da misure di

            sicurezza, o comunque fornisce indicazioni o

            istruzioni idonee al predetto scopo, è punito
            con

            la reclusione fino ad un anno e con la multa
            fino

            a euro 5.164?.

            Anche questo articolo non si applica se il
            sistema informatico è di proprietà di chi si
            procura il codice allo scopo di accede al sistema
            di sua proprietà.Come sopra
            Posso darti ragione solo sul diritto d'autore,
            posto che comunque non è affatto vero che le case
            produttrici non mettano a disposizione al
            pubblico sui loro siti, il software per i loro
            cellulari.I OS sbloccati? mai visto uno, al massimo ho visto qualche casa che ha fatto causa a chi li distribuiva, come NEC in passato
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LAGNA-- Re: In verità si può...

            Come sopra
            ps.non ho gli articoli sottomano, ma con le aggravanti 1) un telefono cellulare è un "terminale radiomobile atto a trasmissioni in radiofrequenza" quindi caricare un software modificato non uguale a quello utilizzato per l'omologazione può implicare anche i reati relativi alla trasmissione in radiofrequenza con apparecchiatura non omologata.2) la rete cellulare è considerata "rete di pubblica utilita", quindi il suo utilizzo con apparecchi non omologati può presentare ulteriori aggravanti
  • Anonimo scrive:
    E dovrebbe giovare a noi clienti?
    Come da articolo: "L'approvazione di un limite di sei mesi al blocco dell'apparecchio, sarebbe quindi molto vicina alle richieste dei Consumatori e alquanto lontana dalle strategie commerciali di TRE (le cui condizioni, sopra ricordate, perderebbero validità e liceità), che potrebbe quindi rivedere il listino dei propri videofonini, non certo al ribasso." :'( Se questo piace a Vodafone certo non è nei nostri interessi, a lei non interessa la concorrenza ma solo il guadagno... :@ Preferisco restare a TRE ma pagare poco il telefonino!!!Tra l'altro mi trovo da dio, spendo poco e il servizio è decente... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?
      bene allora, visto che il tuo punto di vista è condivisibile, per cui ti tieni il cellulare bloccato, ma pagato poco si dovrebbe anche dire che:1) la 3 per sbloccare il videofonino dopo 13 mesi ti chiede 200 euro, un telefonino che dopo 1 anno già di suo visto come va il mercato di questi oggetti, (ed a maggior ragione di quelli 3 che costeranno 10 euro l'uno,) riduce il suo valore anche oltre il 50% ..... e mi sembra un bel furto.......2) se il loro servizio fa pena, allora io che ho comprato il videofonino proprio per le tue stesse ragioni, visto che continuo a fare roaming in ogni punto della città dove mi trovo, visto che se c'è anche uno straccio di segnale 3, ma talmente minimo da non poter inviare nenche un sms, il roaming me lo scordo e non posso telefonare......visto che ho pagato per un qualcosa che non posso utilizzare....allora ritorno al negozio, restituisco il tutto e faccio valere il diritto di recesso....che però non vale, non lo posso fare, ovvero ho regalato 100 euro alla 3 ..... Visto quanto sopra, me ne sbatto e sblocco il videofonino.
      • Anonimo scrive:
        Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?

        Visto quanto sopra, me ne sbatto e sblocco il
        videofonino.Che tu sia maledetto insieme a tutti i sbloccatori! Per colpa vostra finiremo per dover di nuovo strapagare i cellulari! Vergognatevi furbastri da strapazzo!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?
          - Scritto da: Anonimo

          Visto quanto sopra, me ne sbatto e sblocco il

          videofonino.

          Che tu sia maledetto insieme a tutti i
          sbloccatori! Per colpa vostra finiremo per dover
          di nuovo strapagare i cellulari! Vergognatevi
          furbastri da strapazzo!!!(troll)(troll)
      • TaGoH scrive:
        Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?
        - Scritto da: Anonimo
        (ed a maggior ragione di quelli 3 che costeranno 10 euro l'uno)No alla 3 i cellulari li regalano! :)La LG ha una pressa di plastica che sforna cellulari e poi li passa alla 3 chiedendo solo il costo della plastica grigia!Al massimo e dico AL MASSIMO ha pagato un povero chinese per disegnare l'estetica!Dentro sappiamo tutti non esserci niente, e anche se cifosse qualcosa sarebbe gratis!Dopo tutto scusate le CPU non sono fatte di sabbia e quindi costano solo alcuni centesimi?Basta questo mito della tecnologia!in realtà nel mondo tutto è gratis, e il guadagno dei produttori è del 100%e il guadagno dei rivenditori è anche quella del 100%!(la matematica è fattta delle corporation per farvi credere che questo sia impossibile! ;) )Siamo solo noi che paghiamo!Basta ribellione proletaria!ritorniamo al mondo contadino! :)Saluti a tutti! ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?

          Dopo tutto scusate le CPU non sono fatte di
          sabbia e quindi costano solo alcuni centesimi?Allora vai al mare e fammi una CPU.Ma davvero credi in quello che hai scritto?
    • Anonimo scrive:
      Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?
      ma perchè la gente non compra un nokia da 49 euro e ci telefona e basta?un videofonino è un bene di lusso e dovete pagarlo 1000 euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?
        - Scritto da: Anonimo
        ma perchè la gente non compra un nokia da 49 euro
        e ci telefona e basta?

        un videofonino è un bene di lusso e dovete
        pagarlo 1000 euro.Su questo sono perfettamente d'accordo!
      • Anonimo scrive:
        Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?
        - Scritto da: Anonimo
        ma perchè la gente non compra un nokia da 49 euro
        e ci telefona e basta?

        un videofonino è un bene di lusso e dovete
        pagarlo 1000 euro.Avessero usato l'operator lock 10 anni fa anche quel nokia costerebbe 1000 ? .... :)
      • Anonimo scrive:
        Re: E dovrebbe giovare a noi clienti?
        Di cui 700 di tasse !Saluti,Pii
  • Anonimo scrive:
    Ingiusto
    Se uno compra un cellulare 3, sa bene che se vuole tale cellulare ad un prezzo basso, deve rimanere con tre.All'estero lo si fa da anni ma con gli abbonamenti, 3 invece (oltre a quelli) ha fatto un mix con le prepagate.Forse sarebbe giusto limitare la sim-lock, ma certamente NON l'operator lock; se uno vuole passare a Wind/Tim/Vodafone lo può fare liberamente ma perde il cellulare (che ha acquistato a prezzo scontato)... Io ero un cliente Vodafone, sono passato a TRE, ho comprato un cellulare 3 ad un prezzo abbastanza vantaggioso e ora sono felice così (e risparmio)... non chiedo la botte piena e la moglie ubriaca!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiusto
      concordo!!! :p
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Ingiusto
      - Scritto da: Anonimo
      Se uno compra un cellulare 3, sa bene che se
      vuole tale cellulare ad un prezzo basso, deve
      rimanere con tre.
      All'estero lo si fa da anni ma con gli
      abbonamenti, 3 invece (oltre a quelli) ha fatto
      un mix con le prepagate.
      Forse sarebbe giusto limitare la sim-lock, ma
      certamente NON l'operator lock; se uno vuole
      passare a Wind/Tim/Vodafone lo può fare
      liberamente ma perde il cellulare (che ha
      acquistato a prezzo scontato)...

      Io ero un cliente Vodafone, sono passato a TRE,
      ho comprato un cellulare 3 ad un prezzo
      abbastanza vantaggioso e ora sono felice così (e
      risparmio)... non chiedo la botte piena e la
      moglie ubriaca!Anch'io ero cliente tre in Italia, qui in Brasile a rispettare le loro "regole contrattuali" non avrei avuto opzioni salvo comprare un altro cellulare o lavorare in roaming internazionale a tariffe da chiamata intergalattica.Io chiedo: perchè per vedere lo sblocco dell'operator lock quasi gratis devo attendere 3 anni dall'acquisto? Mi sembra che alla Tre siano un tantino esosi. Inoltre non ricordo affatto tutte quelle distinzioni tra operator lock/simlock sul contratto d'acquisto, quella pagina del loro sito da quanto tempo è lì? Mica possono farsi le norme retroattive su misura!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiusto
      Se io distruggo il telefono appena acquistato da TRE, loro , penso, saranno ben contenti visto che sarò costretto a ricomprarlo. Se sblocco il MIO cellulare TRE invece devo rischiare ripercussioni del gestore. Con quello che compro ci faccio quello che mi pare è MIO. Quindi, io se mai dovessi comprare un cellulare TRE la seconda cosa che farei dopo l'acquisto sarebbe portarlo a sbloccare indipendentemente da contratto stipulato con il gestore.
      • blubrando scrive:
        Re: Ingiusto
        infatti non è tuo, è in comodato d'uso. cmq se sei avvocato ci puoi cavillare sopra in quano penso (e non sono avvocato) che tre faccia pubblicità ingannevole
        • Anonimo scrive:
          Re: Ingiusto

          infatti non è tuo, è in comodato d'uso. Per favore, non parliamo solo per dare aria ai denti! Tre offre DUE opzioni:1. comodato d'uso, in cui praticamente il cellulare UMTS è gratis ma hai un minimo di traffico al mese2. acquisto del cellulare UMTS a prezzi inferiori anche del 75% a quelli di mercato, con operator-lock e senza minimi di traffico
      • Anonimo scrive:
        Re: Ingiusto
        - Scritto da: Anonimo
        Se io distruggo il telefono appena acquistato da
        TRE, loro , penso, saranno ben contenti visto
        che sarò costretto a ricomprarlo. Se sblocco il
        MIO cellulare TRE invece devo rischiare
        ripercussioni del gestore. Con quello che compro
        ci faccio quello che mi pare è MIO. Quindi, io se
        mai dovessi comprare un cellulare TRE la seconda
        cosa che farei dopo l'acquisto sarebbe portarlo a
        sbloccare indipendentemente da contratto
        stipulato con il gestore.Ma che cazzo vuol dire!??!?!?Quando compri un cellulare tre sai già benissimo prima che le cose stanno cosi,se non ti va bene prendine uno per i fatti tuoi no?!??A già però sei fai cosi lo devi pagare molto di più,quindi meglio fregare quelli della tre(che non è un ente di beneficienza per la distribuzione di cellulari,ma un'azienda che cerca di guadagnare e quindi propone i suoi prodotti come meglio crede,starà poi alla clientela decretarne il successo o il fallimento) e poi lamentrasi perchè con il loro comportamento limitano la nostra libertà e violano chissà quali altri diritti umani,quando in realtà lo si fà solo per risparmiare del "vile"denaro,che può essere anche una cosa comprensibile,basta però ammetterlo,anzichè tirare in ballo questioni pseudo-democratiche che in questo caso non centrano una mazza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ingiusto
          Si, ma allora chi è il furbo TRE o gli altri operatori che ci fanno pagare il cellulare molto di più? Non credo alla beneficenza di TRE come a quella delle altre compagnie. TRE anche se poco guadagna anche dalla vendita del cellulare.Una domanda sorge spontanea: Quanto costerebbe un cellulare se le non ci fossero le compagnie telefoniche?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiusto
      Concordo: sono anni che all'estero si fa e i telefonini vengono dati GRATIS! Si paga solo le chiamate   :)
    • TheMad77 scrive:
      Re: Ingiusto
      Invece è giustissimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiusto
      Sei chiaramente un operatore del call center di TRE pagato per dire queste cose... ti capisco, tutti devono mangiare per cui lo stipendio serve a tuttisaluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiusto
      - Scritto da: Anonimo
      Se uno compra un cellulare 3, sa bene che se
      vuole tale cellulare ad un prezzo basso, deve
      rimanere con tre.
      All'estero lo si fa da anni ma con gli
      abbonamenti, 3 invece (oltre a quelli) ha fatto
      un mix con le prepagate.
      Forse sarebbe giusto limitare la sim-lock, ma
      certamente NON l'operator lock; se uno vuole
      passare a Wind/Tim/Vodafone lo può fare
      liberamente ma perde il cellulare (che ha
      acquistato a prezzo scontato)...

      Io ero un cliente Vodafone, sono passato a TRE,
      ho comprato un cellulare 3 ad un prezzo
      abbastanza vantaggioso e ora sono felice così (e
      risparmio)... non chiedo la botte piena e la
      moglie ubriaca!Il punto della questione è che QUESTA PRATICA LIMITA GRAVEMENTE LA CONCORRENZA E LA NUMBER PORTABILITY.Inoltre secondo l'autorità si tratta di un ABUSO della posizione dominante che TTRE ha nello stabilire le condizioni contrattuali col cliente.
Chiudi i commenti