Nest Thermostat E: facilità e risparmio energetico

Nest presenta il nuovo modello del proprio termostato intelligente: Nest Thermostat E costa meno, è di facile installazione e dialoga con Google Home.

Nest Thermostat E: facilità e risparmio energetico

Costa meno e non richiede impegnativi lavori di installazione: sono questi due motivi più che sufficienti per fare del Nest Thermostat E un nuovo importante candidato al successo della famiglia Nest. “Facile è la parola d’ordine“: il termostato intelligente sviluppato dalla controllata del gruppo Alphabet (la famiglia di Google, tanto per intendersi) fa un passo indietro per riuscire a farne due in avanti, raggiungendo uno standard più elevato proprio grazie al fatto che il dispositivo si allontana più di prima rispetto al tradizionale concetto di termostato.

Nest Thermostat E e Heat Link E

A differenza del primo modello, il nuovo Nest Thermostat E può essere appoggiato su un tavolo qualsiasi. Per dialogare con la caldaia, si avvale dell’elemento complementare “Heat Link E” che, appeso al muro laddove era originariamente previsto un termostato, diventa il canale di scambio delle informazioni con l’impianto di casa. Nest Thermostat E comanda, Heat Link E esegue; Nest Thermostat E è l’interfaccia sempre disponibile, Heat Link E è il sensore discreto da appendere al muro per rilevare la temperatura in posizione ottimale.

Quasi tutti installano Nest Thermostat E in 60 minuti o meno, poiché non è necessario avere accesso all’impianto di riscaldamento. Heat Link E va nello stesso posto del tuo attuale termostato cablato, e puoi mettere Nest Thermostat E ovunque tu voglia.

Nest Heat Link E

La filosofia è la medesima già adottata dall’intera famiglia Nest: strumenti intelligenti per la gestione della casa, device connessi che consentono una gestione remota dei parametri dell’ambiente domestico, dispositivi smart in grado di interfacciarsi con la casa per coadiuvare l’uomo nella gestione del benessere, del risparmio, della sicurezza e della personalizzazione dell’esperienza casalinga.

Nest Thermostat E ha la forma di un piccolo orologio da tavolo con diametro di circa 8 centimetri (per una altezza complessiva pari a 9,5 cm). Il display ha risoluzione 320×320 a 182 ppi ed il dispositivo è dotato di sensori di temperatura, umidità, prossimità e luce ambientale. Il consumo complessivo è pari a meno di 1 kWh/mese, valore ridotto al minimo grazie ad una gestione ottimizzata del display in termini di tempo di accensione e di luminosità.

Misure Nest Thermostat E

Nest Heat Link 3 ha diametro di 11,7 cm, peso pari a 147 grammi ed è alimentato da due batterie AA. Può essere affisso al muro tramite apposita piastra di installazione in dotazione.

Misure Nest Heat Link E

Quanto costa?

Nest Thermostat E, dotato del suo relativo Heat Link E, costa 219 euro ed è immediatamente disponibile sul sito Nest, anche in Italia. Rispetto al modello antecedente ha un costo di 30 euro in meno, ma il risparmio è nell’ordine di almeno 100 euro se si considera che il modello precedente va installato con la supervisione di un tecnico specializzato.

Come funziona

Tra le caratteristiche del nuovo Nest Thermostat E:

  • punto di incontro tra le esigenze dell’utente e le caratteristiche tecniche dell’impianto di casa, il termostato intelligente è in grado di calibrare i parametri per il riscaldamento al fine di ottenere sempre la miglior esperienza al minor costo in termini di consumo;
  • design immaginato per un facile adattamento in ogni abitazione, una presenza discreta da poter inserire nell’arredamento senza problemi;
  • possibilità di gestione remota tramite l’app Nest: “puoi regolare la temperatura dall’app Nest sul tuo smartphone, tablet o laptop“;
  • possibilità di gestire il termostato con semplici comandi vocali trasmessi mediante Google Home: “Hai freddo? Chiedi al tuo Assistente Google di aumentare il riscaldamento” (funzione presto disponibile);
  • l’interfaccia si adatta alla luce ambientale, oscurando il display di notte ed aumentandone la luminosità di giorno: per ottimizzare il risparmio energetico, il display si attiva inoltre soltanto quando nota persone in prossimità che potrebbero aver interesse a valutarne i valori ed a gestirne l’interazione;
  • da un unico account Nest si possono controllare fino a 3 case; per ogni singola casa si possono controllare fino a 20 termostati differenti per ottenere 20 zone climatiche indipendenti.

Le differenze rispetto a Nest Learning Thermostat

Il prezzo, anzitutto, poiché il nuovo modello consente un risparmio di 30 euro rispetto al modello antecedente. Il risparmio è però ancor più cospicuo se si considera che il Nest Learning Thermostat richiede l’intervento di un tecnico professionista mentre il Nest Thermostat E può essere installato in piena autonomia.

Mentre il Nest Learning Thermostat è disponibile in più colorazioni, la nuova versione è disponibile soltanto in bianco con display satinato: look&feel differente e di minor prestigio, insomma, ma con posizionamento differente nell’arredo domestico poiché lo si appoggia su un qualsiasi supporto orizzontale invece di appenderlo al muro in posizione spesso centrale e visibile. Differenti anche i metalli utilizzati nella scocca: policarbonato con finitura ceramicata contro il precedente metalli in finitura lucida.

Il nuovo modello non consente inoltre la lettura a distanza poiché il display si attiva soltanto quando ci sono persone in prossimità: la differente tecnologia utilizzata sullo schermo non consentirebbe medesime performance in termini di definizione e luminosità.

Un apposito strumento di verifica della compatibilità con il proprio impianto domestico è disponibile per entrambi i modelli, così da poter valutare a priori l’opportunità dell’acquisto.

Nest Thermostat E e Nest Learning Thermostat

Risparmio energetico

Il termostato è in grado di avviare programmi di risparmio energetico (raffigurati da una fogliolina verde che compare sull’interfaccia) semplicemente grazie al monitoraggio delle attività casalinghe, imparando dal comportamento dell’utente e raccogliendo dati utili ad una gestione intelligente dell’impianto. Non si tratta di una elaborazione elementare basata su improvvidi cicli di caldo e freddo (gli sbalzi della temperatura sono deleteri ai fini del risparmio energetico), ma una procedura più complessa e raffinata.

Ogni casa è diversa e il termostato Nest apprende anche quanto impiega la tua casa a scaldarsi e a raffreddarsi, tenendo sempre in considerazione le condizioni meteo. Quando fa molto freddo, ci vuole più tempo per raggiungere la temperatura ottimale in casa e il termostato Nest calcola a che ora accendere il riscaldamento per raggiungerla in tempo e anche quando spegnerlo per evitare di superarla.

Il termostato giunge in Italia dopo una prima sperimentazione USA: in dotazione standard il termostato ha già incluso uno specifico programma di risparmio energetico, base sulla quale verrà elaborato il piano singolo per tutte le case e per tutte le esigenze.

Precisa inoltre Nest, differenziandosi in ciò rispetto agli altri congegni rivali “non intelligenti”:

Abbiamo calcolato una fascia di risparmio che tiene conto dei comportamenti reali della gente, del clima e delle caratteristiche delle abitazioni in Italia. Da un lato, abbiamo calcolato il risparmio ipotizzando che nelle case fosse mantenuta una temperatura costante di 20 °C, prima dell’installazione del termostato Nest. Dall’altro lato, abbiamo invece ipotizzato che la maggior parte delle persone abbassasse o spegnesse il riscaldamento alla sera e anche di giorno durante la settimana. I risultati di questo studio, basato sull’osservazione di una varietà di abitazioni e condizioni climatiche in Italia, hanno confermato un risparmio di energia utilizzata per il riscaldamento fra il 7% e il 25%.

Se si sommano l’attenzione una tantum da riporre sulla scelta delle migliori offerte luce e gas sul mercato libero ed il lavoro automatico che può fare un termostato intelligente, il risparmio potenziale in un anno si aggira su qualche centinaio di euro. Quanto basta per ripagare dell’investimento iniziale, migliorando il benessere in casa e soprattutto aumentando la consapevolezza su quel che sia possibile fare per risparmiare energia attraverso piccoli accorgimenti ed un buon bagno di tecnologia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti