.NET Messenger caccerà gli abusivi?

Microsoft ha pianificato il rilascio di un aggiornamento per il proprio sparamessaggini che potrebbe mettere fuori dalla porta gli utenti che si connettono al servizio con alcuni client non ufficiali. L?azienda parla di licenze


Roma – Adducendo come motivazione la necessità di incrementare la sicurezza del proprio servizio di messaggistica istantanea, Microsoft ha recentemente comunicato che a partire dal 15 ottobre gli utenti dei vecchi client non saranno più in grado di accedere al proprio network MS.NET Messenger.

Dopo tale data gli utenti potranno connettersi al servizio sparamessaggini del big di Redmond solo disponendo almeno della versione 4.7.2009 di Windows Messenger, 5.0 di MSN Messenger, 3.5 di MSN Messenger per Mac OS X e 2.5 di MSN Messenger per Mac OS 9. L’aggiornamento dei vecchi client verrà notificato agli utenti a partire dal 18 settembre.

Che succederà agli utenti che utilizzano client non ufficiali? E’ una domanda, questa, che come dimostra il thread apparso sul forum dedicato agli utenti di Trillian si stanno ponendo molti di coloro che utilizzano abitualmente programmi alternativi (come Odigo, Miranda o il già citato Trillian) a MSN/Windows Messenger.

Un portavoce di Microsoft ha spiegato a BetaNews.com che rimarranno off-line tutti i client “senza licenza o senza autorizzazione”, spiegando poi che “stiamo incoraggiando le terze parti a contattarci per trovare una soluzione che permetta ai loro clienti di continuare a connettersi al nostro network” e aggiungendo che “non siamo mai stati grandi fan di chi accede alla nostra rete di IM senza autorizzazione”.

Da questa affermazione si può dedurre che la compatibilità con il nuovo protocollo di instant messaging di Microsoft potrebbe non essere più condizione sufficiente per garantire il log-on sul network di MS.NET Messenger da parte dei client non ufficiali. A confermarlo c’è il fatto che Microsoft ha già studiato un programma di licensing per l’accesso al proprio servizio di instant messaging da parte delle applicazioni di terze parti. Sul sito del colosso di Redmond è presente da alcune settimane un modulo di adesione al programma, ma per il momento non si hanno dettagli sulle nuove licenze.

Alcuni temono che Microsoft introduca dei dazi per l’uso del proprio servizio che mettano fuori gioco quei client – la maggioranza – che vengono distribuiti gratuitamente e sotto una qualche licenza open o free. Questa mossa, oltre che impopolare, si porrebbe anche in netto contrasto con gli sforzi di Microsoft per rendere le reti di instant messaging fra loro interoperabili.

Nel passato anche AOL tentò di limitare l’accesso ai propri network di messaggistica istantanea, ICQ e AIM, ai soli utenti autorizzati: il tentativo ebbe tuttavia scarso successo e non fu più ripetuto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Scoppieranno...
    - Scritto da: Anonimo
    Il problema non e' il DECSS, ma i prezzi! E'
    sempre il solito discorso. Perche' la gente
    copia? Perche' il prezzo e' troppo alto, nonA parte il fatto che condivido sostanzialmente quanto dici, vorrei far notare del il decss NON è un software usato o utilizzabile solo per copiare: è un software che permette semplicemente di leggere i DVD aggirando il meccanismo di protezione. Se si usa Linux decss è l'unico modo che si ha per vedere i propri DVD regolarmente acquistati.Quindi dovrebbe essere sanzionata la copia illegale, non la visione tramite decss di un DVD legale. Se poi si rende illegale una cosa perché *potenzialmente* può servire a comettere reati (!) ... il principio andrebbe applicato sempre e non solo quando torna comodo alle multinazionali.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Scoppieranno...
    Il problema non e' il DECSS, ma i prezzi! E' sempre il solito discorso. Perche' la gente copia? Perche' il prezzo e' troppo alto, non e' nemmeno perche' il prezzo di un DVD-R costa meno, no. Se i film costassero ?5 o al massimo ?7 tutti li comprerebbero originali, e venderebbero milioni di DVD in piu'. Ma no, continuano a voler straguadagnare su tutti, a strapagare gli attori, milioni di dollari (che poi tra l'altro vengono spesi e buttati via) in puttane, droga etc. ma non sottilizziamo. Il problema e' il prezzo. Non comprero' MAI un film, per guardarlo 1 max 3 volte nell'arco di anni, spendendo decine di ? solo per fare una raccolta. Piuttosto non lo compro ed altri si fanno la copia, punto e basta.Il prezzo majors, il prezzo o cadrete! Prima o poi capiranno e cederanno, e' solo questione di tempo. Basta aspettare, heheh..ciao a tutti, MindZ
  • Anonimo scrive:
    Re: Se dovesse perdere...
    - Scritto da: Anonimo
    Dovrebbe chiudere tutti i produttori di armi
    in quanto producono arnesi che hanno il solo
    scopo di uccidere e quindi dovrebbero essere
    complici dei delitti commessi da chi le usa.in linea di principio hai perfettamente ragione, ma la vendita delle armi è regolata dalla legge, ti servono permessi.. il venditore paga le tasse etc etc.... qui invece da una parte c'è un ragazzo e dall'altra delle multinazionali del cinema.. con i loro soldoni
  • nop scrive:
    Re: Non capisco...
    - Scritto da: Anonimo
    Confusione tua! :-)In effetti dopo due caffè era più comprensibile.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco...
    Confusione tua! :-)
  • Anonimo scrive:
    abdou2008@caramail.com
  • Anonimo scrive:
    Se dovesse perdere...
    Dovrebbe chiudere tutti i produttori di armi in quanto producono arnesi che hanno il solo scopo di uccidere e quindi dovrebbero essere complici dei delitti commessi da chi le usa.
  • clg scrive:
    Re: Qualche speranza per gli USA?

    Non per rovinare il tuo ottimismo, ma io mi
    preoccuperei di quel che sta arrivando da
    noi: il DMCA ora c'è (si chiama EUCD ma è lo
    stesso) e fra 3 giorni rischiamo pure i
    brevetti sul software...Ma noi dobbiamo sempre copiare gli americani...Solo che le cazzate le copiamo subito, per le cose serie ci pensiamo sopra e poi le copiamo con modifiche.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: ??????
    Infatti nella sentenza c'è scritto che il caso è stato rispedito alla corte d'appello
  • Anonimo scrive:
    Re: Segreto Commerciale???
    - Scritto da: DoubleGJ
    un segreto segretissimo suppongo!!! haha
    ma imparate a lavorare piuttosto....
    Viva la libertà d'espressione!
    DoubleGJBeh, sarebbe stato segreto se qualcuno non avesse spifferato, diciamo che ci troviamo di fronte al classico "segreto di pulcinella" :-)
  • nop scrive:
    Non capisco...
    Su business week io leggo:"The California Supreme Court rules that a Web publisher could be barred from posting DVD-cracking code online without infringing on his free speech rights. "e aggiungo:"The state's high court overturned an earlier decision that said blocking Web publishers from posting the controversial piece of software called DeCSS, which can be used to help decrypt and copy DVDs, would violate their First Amendment rights"e bis-aggiungo:"But judges said that for now, property rights outranked free speech rights in this case, because DVD copy-protection technology was never meant to be public"Confusione mia o di PI?
  • Anonimo scrive:
    Re: Qualche speranza per gli USA?
    - Scritto da: NeutrinoPesante
    Bene, forse c'e' ancora qualche flebile
    speranza che negli USA le leggi tornino a
    proteggere i diritti dei cittadini, e non
    solo quelli delle lobby economiche.

    Una volta tanto una notizia che spinge ad un
    (moderato) ottimismo sul futuro.

    SalutiNon per rovinare il tuo ottimismo, ma io mi preoccuperei di quel che sta arrivando da noi: il DMCA ora c'è (si chiama EUCD ma è lo stesso) e fra 3 giorni rischiamo pure i brevetti sul software...
  • NeutrinoPesante scrive:
    Qualche speranza per gli USA?
    Bene, forse c'e' ancora qualche flebile speranza che negli USA le leggi tornino a proteggere i diritti dei cittadini, e non solo quelli delle lobby economiche.Una volta tanto una notizia che spinge ad un (moderato) ottimismo sul futuro.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: ??????
    Vediamo- Scritto da: Anonimo
    http://www.businessweek.com/technology/cnet/sThe California Supreme Court rules that a Web publisher could be barred from posting DVD-cracking code online without infringing on his free speech rights.mentre PI dice:Probabilmente dunque il prossimo passo per gli Studios di Hollywood sarà quello di tentare di far rimuovere il DeCSS, in quanto infrange un segreto commerciale....ma appunto non per via del Primo Emendamento.

    Delle due l'una: o ha ragione businessweek
    quando dice che la sentenza (per quanto con
    rinvio e sulla base di un'istruttoria
    sommaria) ha escluso nel caso concreto
    l'applicabilità di eccezioni basate sul
    primo emendamento, oppure PI :-)Secondo me dicono le stesse cosa nella sostanza, ma in forma rovesciata

    Per i piu' coraggiosi ;-), ci sono le 53
    pagine della sentenza:
    http://www.courtinfo.ca.gov/opinions/document

    GianlucaForse è meglio che dai una letta con più attenzione ;)Ciao
  • Anonimo scrive:
    ??????
    http://www.businessweek.com/technology/cnet/stories/5067665.htmDelle due l'una: o ha ragione businessweek quando dice che la sentenza (per quanto con rinvio e sulla base di un'istruttoria sommaria) ha escluso nel caso concreto l'applicabilità di eccezioni basate sul primo emendamento, oppure PI :-)Per i piu' coraggiosi ;-), ci sono le 53 pagine della sentenza:http://www.courtinfo.ca.gov/opinions/documents/S102588.PDFGianluca
  • Anonimo scrive:
    Tranquilli...bastano 7 righe.
    Dopo qualche mese dell'inizio di questa vicenda, un programmatore statunitense (di 17 anni!) ha tirato fuori 7 righe di perl (un'enorme regexp) in grado di decifrare i CSS senza avere a priori le chiavi e quindi anche senza infrangere il DMCA.Per fortuna che se qualche uomo è un idiota, come quello che ha pensato di denunciare l'autore di DeCSS, ce n'e' spesso qualcun altro geniale che bilanciando rimette le cose a posto.ciaoRenton78
  • DoubleGJ scrive:
    Segreto Commerciale???
    un segreto segretissimo suppongo!!! hahama imparate a lavorare piuttosto....Viva la libertà d'espressione!DoubleGJ
Chiudi i commenti