Netbook, Acer prepara il Natale

Si rinnova l'offerta del produttore taiwanese. Più spazio a stato solido e Windows XP, nessuna variazione significativa all'estetica. Ma c'è posto per l'attesa integrazione del 3G
Si rinnova l'offerta del produttore taiwanese. Più spazio a stato solido e Windows XP, nessuna variazione significativa all'estetica. Ma c'è posto per l'attesa integrazione del 3G

Si avvicina la fine dell’anno, il periodo in cui – complici le festività natalizie – i produttori di elettronica maturano una fetta importante dei propri profitti annuali: scontato quindi che anche Acer, dopo MSI , si appresti ad introdurre un po’ di novità nella sua offerta netbook in vista dello shopping .

Il nuovo A110BGB Il segmento dei netbook, inaugurato da Asus con il suo EeePC, da tempo coltiva sogni di convergenza: molti produttori hanno indicato nella presenza di un modulo UMTS a bordo la ciliegina sulla torta per rendere i propri mini-portatili il vero uovo di colombo della comunicazione in mobilità. Anche Acer, rispettando un copione da lei stessa scritto, si appresta dunque ad integrare un modem 3G nel suo Aspire One mantenendo una promessa fatta ai tempi del lancio. Ma non è la sola novità.

Secondo le indiscrezioni riportate da blogeee.net , sui listini europei starebbe per debuttare la nuova offerta Acer declinata su tre modelli: un A110 non meglio identificato con 1GB di RAM, hard disk a stato solido da 8GB e Linux identico all’attuale a meno della memoria volatile; un A150-BB con Windows XP e hard disk magnetico da 160 GB; e un nuovo A110-BGB con SSD da 16GB, Windows XP e connettività 3G integrata. Quest’ultima versione, inoltre, sarebbe disponibile anche in una variante senza connettività UMTS ( A110-BW ).

Sul fronte prezzi , la faccenda si fa più confusa. Il sito transalpino cita infatti come fonte dell’anteprima il rivenditore francese Pixmania: sulle pagine del sito di ecommerce, tuttavia, della versione 1GB di RAM con Linux non vi è traccia ( blogeee.net parla di un costo di 299 euro), mentre le altre si presentano con un prezzo di listino diverso da quello riportato. Ci vogliono 373 euro per portarsi a casa l’ A150-BB , 399 euro per l’ A110-BGB e infine 349 euro per l’ A110-BW .

Aggiungendo le spese di spedizione, poco più di 400 euro per un netbook con disco a stato solido e connettività 3G non sembrano davvero male. Un costo peraltro allineato a quello della concorrenza , che in certi casi in più può anche vantare connettività WiFi aggiornata allo standard 802.11n, Bluetooth, uno schermo più grande e più spazio disco anche nelle versioni che montano SSD. La batteria montata su tutte e tre le versioni del netbook Acer è ancora, peraltro, una tre celle: non proprio il massimo per garantire l’autonomia auspicata dai potenziali acquirenti.

Chi sembra ancora al palo nel rinnovo tecnico della gamma dei propri Netbook è ironicamente proprio Asus: nonostante il produttore asiatico vanti una delle offerte più variegate e complete del lotto, al momento sembra leggermente indietro rispetto alla concorrenza per quanto riguarda la connettività 3G e altri dettagli . Discorso diverso per quanto attiene alla cifra estetica: in questo senso Asus sembra voler spendere il proprio vantaggio , guadagnato grazie al suo arrivo prima di tutte sul mercato, nel tentativo di esplorare altre nicchie ( più o meno sostanziose ) oltre quella del low-cost.

Luca Annunziata

Il listino dei nuovi Acer Aspire One

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 10 2008
Link copiato negli appunti