Netbook, Acer prepara il Natale

Si rinnova l'offerta del produttore taiwanese. Più spazio a stato solido e Windows XP, nessuna variazione significativa all'estetica. Ma c'è posto per l'attesa integrazione del 3G

Roma – Si avvicina la fine dell’anno, il periodo in cui – complici le festività natalizie – i produttori di elettronica maturano una fetta importante dei propri profitti annuali: scontato quindi che anche Acer, dopo MSI , si appresti ad introdurre un po’ di novità nella sua offerta netbook in vista dello shopping .

Il nuovo A110BGB Il segmento dei netbook, inaugurato da Asus con il suo EeePC, da tempo coltiva sogni di convergenza: molti produttori hanno indicato nella presenza di un modulo UMTS a bordo la ciliegina sulla torta per rendere i propri mini-portatili il vero uovo di colombo della comunicazione in mobilità. Anche Acer, rispettando un copione da lei stessa scritto, si appresta dunque ad integrare un modem 3G nel suo Aspire One mantenendo una promessa fatta ai tempi del lancio. Ma non è la sola novità.

Secondo le indiscrezioni riportate da blogeee.net , sui listini europei starebbe per debuttare la nuova offerta Acer declinata su tre modelli: un A110 non meglio identificato con 1GB di RAM, hard disk a stato solido da 8GB e Linux identico all’attuale a meno della memoria volatile; un A150-BB con Windows XP e hard disk magnetico da 160 GB; e un nuovo A110-BGB con SSD da 16GB, Windows XP e connettività 3G integrata. Quest’ultima versione, inoltre, sarebbe disponibile anche in una variante senza connettività UMTS ( A110-BW ).

Sul fronte prezzi , la faccenda si fa più confusa. Il sito transalpino cita infatti come fonte dell’anteprima il rivenditore francese Pixmania: sulle pagine del sito di ecommerce, tuttavia, della versione 1GB di RAM con Linux non vi è traccia ( blogeee.net parla di un costo di 299 euro), mentre le altre si presentano con un prezzo di listino diverso da quello riportato. Ci vogliono 373 euro per portarsi a casa l’ A150-BB , 399 euro per l’ A110-BGB e infine 349 euro per l’ A110-BW .

Aggiungendo le spese di spedizione, poco più di 400 euro per un netbook con disco a stato solido e connettività 3G non sembrano davvero male. Un costo peraltro allineato a quello della concorrenza , che in certi casi in più può anche vantare connettività WiFi aggiornata allo standard 802.11n, Bluetooth, uno schermo più grande e più spazio disco anche nelle versioni che montano SSD. La batteria montata su tutte e tre le versioni del netbook Acer è ancora, peraltro, una tre celle: non proprio il massimo per garantire l’autonomia auspicata dai potenziali acquirenti.

Chi sembra ancora al palo nel rinnovo tecnico della gamma dei propri Netbook è ironicamente proprio Asus: nonostante il produttore asiatico vanti una delle offerte più variegate e complete del lotto, al momento sembra leggermente indietro rispetto alla concorrenza per quanto riguarda la connettività 3G e altri dettagli . Discorso diverso per quanto attiene alla cifra estetica: in questo senso Asus sembra voler spendere il proprio vantaggio , guadagnato grazie al suo arrivo prima di tutte sul mercato, nel tentativo di esplorare altre nicchie ( più o meno sostanziose ) oltre quella del low-cost.

Luca Annunziata

Il listino dei nuovi Acer Aspire One

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rosy71 scrive:
    Un pò instabile la ver. win con 512 ram
    Da diverso tempo, con la conoscenza di poche righe di codice e con molto copia-incolla, sono riuscito a fare diversi applicativi in PHP su DB MySQL, come sapete tutta roba Open. Ho notato con enorme sorpresa come rispetto ad Access un DB MySQL sia mille volte più facile da realizzare e leggero da usare.Incoraggiato quindi da tutto ciò, da queste incredibili opportunità esistenti nel mondo Open ho deciso anche di passare ad Open Office e devo dire che bello è anche bello, però in ufficio (dove ho un PC con solo 512 MB di ram con WIN XP) è davvero difficile da gestire, a parte il tempo che ci mette per aprirsi. Provate ad esempio a selezionare con il mouse una porzione di pagina contenente magari anche delle tabelle, il mio comincia a ballare per conto suo e poi si ferma dove decide lui. Se poi selezione del testo in una tabella a volte il testo diventa illeggibile e quella porzione di tabella si deforma. A casa invece ho installato la versione Linux 3.1 su Ubuntu 9.04 (amd64 dual core e 1 Gb di ram) e devo dire che va decisamente meglio, è addirittura velocissimo ad aprirsi e poi non presenta tutte le instabilità viste in Win. L'ho anche installato su un netbook Acer Aspire One con Atom 280 e 1 Gb di ram. Anche in questo caso sembra andare bene. Alla fine quindi penso che sia determinante avere molta ram per farlo andare bene. Sul netbook era presente anche l'ultima versione di MS Office in prova che devo ammettere era molto stabile e veloce, anche se con la nuova disposizione dei comandi per i primi giorni devi riabituarti alla nuova logica, è come usare Open Office le prime volte, sembra uguale, ma poi in realtà devi imparare a gestire diversamente quasi tutto.
  • stefano corsi scrive:
    pdf
    Come mai open office non esporta in PDF in quadricromia?
    • -ToM- scrive:
      Re: pdf
      - Scritto da: stefano corsi
      Come mai open office non esporta in PDF in quadricromia?Beh forse l'exporter è limitato... ma se devi uscire in cmyk significa che devi fare una stampa di un certo livello e a monte ci deve essere un progetto di un certo livello e per quello si usa altri applicativi che non sono ne openoffice ne office... IMHO
  • SiN scrive:
    L'installer è bruttino
    nel senso che mi costringe a chiuder tutto, ma proprio tutto.Adesso vediamo però il programma vero
    • SiN scrive:
      Re: L'installer è bruttino
      Molto Brutto.Fa fatica a installarsi su Vista
      • amazing scrive:
        Re: L'installer è bruttino
        Sei pregato di non copia/incollare tutto quell'output per il debug.Non si comprende nulla, e il post e' troppo lungo, cosi si rischia un thread infinito.Suggeriamo di allegare un file test con tutte le informazioni importanti.In ogni caso, grazie per la quantita' di informazioni postate, sara' sicuramente di aiuto a qualcun'altro nella tua stessa situazione.
        • SiN scrive:
          Re: L'installer è bruttino
          OK: su WIndows Vistami ha chiesto di chiudere "Esplora risorse"FattoRiprova a convalidareMe lo chiede di nuovoDa Task manager termino explorer Mi dice ancora che c'è un processo aperto da terminare (mi mette solo un numero)Dico "ignora" e finalmente si installa...
    • krane scrive:
      Re: L'installer è bruttino
      - Scritto da: SiN
      nel senso che mi costringe a chiuder tutto, ma
      proprio tutto.Tipo rational rose che ti chiede di chiudere anche gli antivirus ?
      Adesso vediamo però il programma vero
  • dovella scrive:
    Funziona Benissimo
    http://www.italiamac.it/forum/showpost.php?p=3572143&postcount=8
  • AndyCapp scrive:
    Su hackintosh ?
    A me su MSI Wind semplicemente non va :(Qualcun altro ha fatto prove ?
  • JiJJal scrive:
    Le barre degli strumenti...
    Bello Ooo3.Lo uso ormai dalla versione 1.1.4 e di strada ne ha fatta parecchia. Dalla versione 2 pero' ha notato un passo indietro (a meno che proprio io non abbia capito nulla.... cosa da non escludere).Insomma: nelle versioni 1 di Ooo, si potevanpo facilemnte salvare le barre degli strumenti dopo la personalizzazione. La cosa era molto comoda anche per chi, come me, deve installarlo su poche macchine (4 o 5 compreso quella a casa) ma comunque sempre di qualche ora dilavoro risparmiata si trattava. Dalla versione 2 questa funzione è sparita (oppure io non sono piu' riuscito a trovarla) ed è veramente un peccato Tra l'altro non ho trovato nemmeno un plug-in che permettesse di fare qualcosa del genere.Qualcuno ne sa qualcosa?
  • pippo75 scrive:
    E' un errore nel menu?
    Nel programma di disegno c'è una opzione che si chiama "sillabazione" non è che volevano scrivere "correttore grammaticale" :).Stavo provando il programma e sono riuscito a disegnare un rettangolo e quando l'ho misurato con l'apposito strumento ho scoperto che è di lunghezza negativa :)
    • VITRIOL scrive:
      Re: E' un errore nel menu?
      - Scritto da: pippo75
      Nel programma di disegno c'è una opzione che si
      chiama "sillabazione" non è che volevano scrivere
      "correttore grammaticale"Sì, è un errore della traduzione italiana, ed è già stato segnalato
      Stavo provando il programma e sono riuscito a
      disegnare un rettangolo e quando l'ho misurato
      con l'apposito strumento ho scoperto che è di
      lunghezza negativaQuale strumento? Le linee di quotatura? Comunque le dimensioni degli oggetti le puoi leggere sulla barra di stato.SalutiVITRIOL
      • pippo75 scrive:
        Re: E' un errore nel menu?
        grazie per le risposte

        Quale strumento? Le linee di quotatura? Comunque
        le dimensioni degli oggetti le puoi leggere sulla
        barra di
        stato.stavo provando le linee di quota, ho notato che usando che i decimali che vengono visualizzati non sempre coincidono con quelli scelti nei parametri della linea.( caso ai fini pratici inutile ) Mettendo 9 cifre decimali, tutte le misure diventano negative e tutte prendono il valore -2,147483648.Che sia la combinazione vincente del superenalotto :).Ora stavo provando il programma database, mi sono creato una tabella con 4 campi, ma non riesco a capire come inserire i record :(.Ho provato anche a fare la creazione guidata di un formulario ( credo che volessero tradurre in italiano il termine form o qualcosa di simile ).
        • VITRIOL scrive:
          Re: E' un errore nel menu?
          - Scritto da: pippo75
          Ora stavo provando il programma database, mi sono
          creato una tabella con 4 campi, ma non riesco a
          capire come inserire i recordBasta che fai un doppio clic sul nome della tabella. Però è obbligatorio assegnare una chiave primaria a un campo, generalmente a un numero ID autoincrementale.
          Ho provato anche a fare la creazione guidata di
          un formulario ( credo che volessero tradurre in
          italiano il termine form o qualcosa di simile
          )Sì, sono dei form, o maschere.SalutiVITRIOL
          • pippo75 scrive:
            Re: E' un errore nel menu?


            Basta che fai un doppio clic sul nome della
            tabella. Però è obbligatorio assegnare una chiave
            primaria a un campo, generalmente a un numero ID
            autoincrementale.ecco il motivo, non avevo messo la chiave primaria.
          • shevathas scrive:
            Re: E' un errore nel menu?
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: pippo75


            Ora stavo provando il programma database, mi
            sono

            creato una tabella con 4 campi, ma non riesco a

            capire come inserire i record

            Basta che fai un doppio clic sul nome della
            tabella. Però è obbligatorio assegnare una chiave
            primaria a un campo, generalmente a un numero ID
            autoincrementale.
            e questa è una delle peggiori feature da mettere in un database.Se a me serve una chiave primaria artificiale (come un campo autoincrementante) vorrei essere io a deciderlo.Obbligare a mettere un campo chiave in una tabella serve solamente a rendere confusa la gestione delle chiavi primarie delle tabelle e pasticciato il disegno del database.Per la cronaca è un qualcosa che odio anche in access ma almeno lì puoi dirgli "no grazie, il campo autoincrementante non mi serve".
          • Sempre io ma non me logga scrive:
            Re: E' un errore nel menu?
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: VITRIOL

            - Scritto da: pippo75




            Ora stavo provando il programma database, mi

            sono


            creato una tabella con 4 campi, ma non riesco
            a


            capire come inserire i record



            Basta che fai un doppio clic sul nome della

            tabella. Però è obbligatorio assegnare una
            chiave

            primaria a un campo, generalmente a un numero ID

            autoincrementale.



            e questa è una delle peggiori feature da mettere
            in un
            database.
            Se a me serve una chiave primaria artificiale
            (come un campo autoincrementante) vorrei essere
            io a
            deciderlo.
            Obbligare a mettere un campo chiave in una
            tabella serve solamente a rendere confusa la
            gestione delle chiavi primarie delle tabelle e
            pasticciato il disegno del
            database.
            Per la cronaca è un qualcosa che odio anche in
            access ma almeno lì puoi dirgli "no grazie, il
            campo autoincrementante non mi
            serve".Fatto mai un pochino di basi di dati ??? :o
          • pippo75 scrive:
            Re: E' un errore nel menu?


            Fatto mai un pochino di basi di dati ??? :oa cosa servirebbe una chiave obbligatoria?Potrei avere anche una tabella con pochi elementi.
          • di passaggio scrive:
            Re: E' un errore nel menu?
            scusate se mi intrometto... parlo con tutti e 2 (o 3)...qual è il problema della chiave? almeno su Access nn esiste...fai una tabella e imposti la chiave primaria che vuoi.... un campo stringa, un campo numerico, un id autoincrementante... una coppia (o terna, o ecc ecc) di valori insieme...ma credo di non aver capito di cosa parliate veramente.
          • pippo75 scrive:
            Re: E' un errore nel menu?
            - Scritto da: di passaggio
            scusate se mi intrometto... parlo con tutti e 2
            (o
            3)...
            qual è il problema della chiave? almeno su Access
            nn esiste...In openoffice se non metto la chiave non ho capito come aggiungere i record.Sembra che diventi ReadOnly, mentre mettendo la chiave sono riuscito ad aggiungerli.Bug o cosa voluta o io che non ho capito come fare?
          • VITRIOL scrive:
            Re: E' un errore nel menu?
            - Scritto da: pippo75
            Bug o cosa voluta o io che non ho capito come
            fare?Non è un bug, è obbligatoria. Se non la metti e tenti di salvare la tabella, ti si apre una finestra dove te lo spiega, no? Poi puoi anche rifiutare, ma non potrai aggiungere dati fino a quando non la definisci, anche in un secondo momento. Vedi immagine:http://img225.imageshack.us/img225/1643/chiavefl1.pngSalutiVITRIOL-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2008 20.40-----------------------------------------------------------
          • pippo75 scrive:
            Re: E' un errore nel menu?


            Non è un bug, è obbligatoria. Se non la metti e
            tenti di salvare la tabella, ti si apre una
            finestra dove te lo spiega, no? Poi puoi anche
            rifiutare, ma non potrai aggiungere dati fino a
            quando non la definisci, anche in un secondo
            momento. ci credo, mi piacerebbe però sapere il motivo per cui richiede una chiave primaria.ciao
  • pippo75 scrive:
    ortografia e grammatica
    Nel menu strumenti c'è questa voce, ma il controllo grammaticale, se presente, come si fa a farlo funzionare per la lingua italiana?
    • VITRIOL scrive:
      Re: ortografia e grammatica
      - Scritto da: pippo75
      Nel menu strumenti c'è questa voce, ma il
      controllo grammaticale, se presente, come si fa a
      farlo funzionare per la lingua
      italiana?Per ora c'è solo l'infrastruttura API. E' possibile sfruttarla già da ora con l'estensione LanguageTool, ma l'italiano praticamente non è ancora supportato. Almeno non in modo utilizzabile.Qui trovi tutte le informazione del caso:http://lingucomponent.openoffice.org/grammar.htmlhttp://www.languagetool.org/SalutiVITRIOL
  • qualok scrive:
    Ms office funziona male
    Ms Office funziona male una volta l'ho provato e mi dava un sacco di problemi.
  • qallok scrive:
    Open office funziona male
    Open office funziona male una volta l'ho provato e mi dava un sacco di problemi.
    • pabloski scrive:
      Re: Open office funziona male
      guarda a me invece un amico dello zio del cane di mia sorella mi ha detto che Vista fa esplodere le cartucce d'inchiostro delle stampanti
    • Ma basta... scrive:
      Re: Open office funziona male
      - Scritto da: qallok
      Open office funziona male una volta l'ho provato
      e mi dava un sacco di
      problemi.Oooo finalmente! Erano giorni che aspettavo un'opinione così illuminante!!! Ho letto questo e mi è sorto spontaneo esclamare............STIKAZZI?????bah...
      :[
    • Alberto trinca scrive:
      Re: Open office funziona male
      Una volta non basta per imparare ad usarlo...ritenta!
  • Gino Rti scrive:
    OOo non è MAI stato concorrenziale...
    Certo che spendere un fracco di quattrini per scrivere 2 lettere all'anno con Word o fare il database dei film in salotto con access non è una cosa furbissima, e in questi casi ufficio aperto va benissimo; ma non appena devi LAVORARCI sul SERIO vien fuori la differenza con office, che avrà anche i suoi bug, ma chepperò vengono regolarmente pacciati. Io speravo tantissimo in OOo sin dalle primissime versioni (ancora al tempo di Star Office ci stavo dietro) ma non ce n'è MAI stata una che potessi seriamente prendere in considerazione per il mio lavoro: è semplicemente buggato ovunque, non si sa come si comporta in certi ambiti (prova a far digerire al word processor un doc da 2 o 3 mega di testo e vedi come zompa!) e ad usarlo si ha la costante sensazione di camminare sulle uova. Mi dispiace, ma con tutto l'amore di questa terra per i soldi, non posso proprio usare questa roba per lavoro e alla fin fine mi costa meno comprare le licenze di office (tappandomi il naso) e usare quello. Amen.
    • passante curioso scrive:
      Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
      - Scritto da: Gino Rti
      Certo che spendere un fracco di quattrini per
      scrivere 2 lettere all'anno con Word o fare il
      database dei film in salotto con access non è una
      cosa furbissima, e in questi casi ufficio aperto
      va benissimo; ma non appena devi LAVORARCI sul
      SERIO vien fuori la differenza con office, che
      avrà anche i suoi bug, ma chepperò vengono
      regolarmente pacciati. Io speravo tantissimo in
      OOo sin dalle primissime versioni (ancora al
      tempo di Star Office ci stavo dietro) ma non ce
      n'è MAI stata una che potessi seriamente prendere
      in considerazione per il mio lavoro: è
      semplicemente buggato ovunque, non si sa come si
      comporta in certi ambiti (prova a far digerire al
      word processor un doc da 2 o 3 mega di testo e
      vedi come zompa!) e ad usarlo si ha la costante
      sensazione di camminare sulle uova. Mi dispiace,
      ma con tutto l'amore di questa terra per i soldi,
      non posso proprio usare questa roba per lavoro e
      alla fin fine mi costa meno comprare le licenze
      di office (tappandomi il naso) e usare quello.
      Amen.Scusa mi diresti la percentuale di chi LAVORA SUL SERIO su tutti gli utilizzatori do Office?
    • gino scrive:
      Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
      Esattamente l'opposto, Openoffice, è stato come la manna dal cielo, per la nostra piccola azienda.Abbiamo potuto liberarci delle inutile licenza Microsoft, che in quanto a prodotti buggati non a rivali.
    • CCC scrive:
      Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
      - Scritto da: Gino Rti
      Certo che spendere un fracco di quattrini per
      scrivere 2 lettere all'anno con Word o fare il
      database dei film in salotto con access non è una
      cosa furbissima, e in questi casi ufficio aperto
      va benissimo; ma non appena devi LAVORARCI sul
      SERIO vien fuori la differenza con office, che
      avrà anche i suoi bug, ma chepperò vengono
      regolarmente pacciati. Io speravo tantissimo in
      OOo sin dalle primissime versioni (ancora al
      tempo di Star Office ci stavo dietro) ma non ce
      n'è MAI stata una che potessi seriamente prendere
      in considerazione per il mio lavoro: è
      semplicemente buggato ovunque, non si sa come si
      comporta in certi ambiti (prova a far digerire al
      word processor un doc da 2 o 3 mega di testo e
      vedi come zompa!) e ad usarlo si ha la costante
      sensazione di camminare sulle uova. Mi dispiace,
      ma con tutto l'amore di questa terra per i soldi,
      non posso proprio usare questa roba per lavoro e
      alla fin fine mi costa meno comprare le licenze
      di office (tappandomi il naso) e usare quello.
      Amen.bello "con tutto l'amore di questa terra"... come si sta su marte? è da molto che sei via... torna a trovarci ogni tanto...
    • arturu.it scrive:
      Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
      Ecco è arrivato quello che ha la verità in tasca...Che parla in termini assoluti...
      • . . scrive:
        Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
        veramente ha riportato la sua esperienza....
        • advange scrive:
          Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
          - Scritto da: . .
          veramente ha riportato la sua esperienza....L'esperienza è costituita da fatti, non da parole. Dove sono i fatti? In cosa Office è meglio di OpenOffice? Perché OpenOffice non va bene per il suo lavoro?
      • pabloski scrive:
        Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
        sarà mica venuto in trasferta da hwupgrade? :D
    • Sempre io ma non me logga scrive:
      Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
      - Scritto da: Gino Rti
      Certo che spendere un fracco di quattrini per
      scrivere 2 lettere all'anno con Word o fare il
      database dei film in salotto con access non è una
      cosa furbissima, e in questi casi ufficio aperto
      va benissimo; ma non appena devi LAVORARCI sul
      SERIO vien fuori la differenza con office, che
      avrà anche i suoi bug, ma chepperò vengono
      regolarmente pacciati. Io speravo tantissimo in
      OOo sin dalle primissime versioni (ancora al
      tempo di Star Office ci stavo dietro) ma non ce
      n'è MAI stata una che potessi seriamente prendere
      in considerazione per il mio lavoro: è
      semplicemente buggato ovunque, non si sa come si
      comporta in certi ambiti (prova a far digerire al
      word processor un doc da 2 o 3 mega di testo e
      vedi come zompa!) e ad usarlo si ha la costante
      sensazione di camminare sulle uova. Mi dispiace,
      ma con tutto l'amore di questa terra per i soldi,
      non posso proprio usare questa roba per lavoro e
      alla fin fine mi costa meno comprare le licenze
      di office (tappandomi il naso) e usare quello.
      Amen.Tu, semplicemente, non hai idea di come (e per cosa) venga usata la suite office nella maggior parte degli uffici. Nel 98% (e voglio essere ottimista) OO e' un OTTIMO concorrente... almeno non si hanno costi di licenza.
    • Mah scrive:
      Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
      Stiamo sostituendo Office con OO su 1800 postazioni.Da un questinario interno il 98% degli utenti usava office per scrivere lettere e fase fogli di calcolo molto banali o presentazioni basilari.Molti non sapevano neppure cose fosse access.Openoffice, in realtà aziendali grosse, fa il 99.9% di quello che serve agli utenti.
    • DDT scrive:
      Re: OOo non è MAI stato concorrenziale...
      - Scritto da: Gino Rti[CUT]
      semplicemente buggato ovunque, non si sa come si
      comporta in certi ambiti (prova a far digerire al
      word processor un doc da 2 o 3 mega di testo e
      vedi come zompa!) [CUT]A me succede il contrario, usavo word per scrivere i miei racconti e quando superavo le 200/250 pagine cominciava a diventare instabile e crashava in continuazione facendomi perdere un sacco di tempo, OpenOffice invece non fa una piega anche con scritti di quasi 600 pagine.Fai te.....
  • nome e cognome scrive:
    LINUX AL TAPPETO
    :D :D :D :D
  • Martin scrive:
    OpenOffice su CD e DVD: molto comodo!
    Ciao, ho scoperto che OpenOffice3 è distribuito anche su CD e DVD da questo sito:http://linux.studenti.polito.it/ileana.phpMolto comodo per passarlo ai colleghi ed agli amici o averlo con sè per installarlo all'occorrenza!
  • starmilk scrive:
    Iwork fa cagare.
    Ho provato Iwork08 per 3 giorni di fila e devo ammettereche non serve a nulla.Si blocca ogni 10 minuti, è incompatibile con i Maced è il programma più lento che ho maiconosciuto in vita mia!State attenti!
  • sunmilk scrive:
    Open office & Ms Office fanno cagare
    Li ho provati entrambi per 3 giorni di fila e devo ammettereche non servono assolutamente a nulla.Si bloccano ogni 10 minuti, sono incompatibili tra loro, sono i 2 programmi più lenti che ho mai conosciuto in vita mia!State attenti!
  • moonmilk scrive:
    MS Office fa cagare
    Ho provato MS Office per 3 giorni di fila e devo ammettere che non serve assolutamente a nulla.Si blocca ogni 10 minuti, è incompatibile con qualsiasi file Open Document ed è il programma più lento che ho mai conosciuto in vita mia!State attenti
  • sunmilk scrive:
    Ms Office fa cagare
    Ho provato Ms Office 2007 per 3 giorni di fila e devo ammettere che non serve assolutamente a nulla.Si blocca ogni 10 minuti, è incompatibile con qualsiasi file di Open office ed è il programma più lento che ho mai conosciuto in vita mia!State attenti.
  • sunmilk scrive:
    Open office fa cagare
    Ho provato Open Office per 3 giorni di fila e devo ammettere che non serve assolutamente a nulla.Si blocca ogni 10 minuti, è incompatibile con qualsiasi file di office ed è il programma più lento che ho mai conosciuto in vita mia!State attenti
  • CCC scrive:
    Video guide OOo
    Ottime videoguide OOo, distribuitr con licenza CC-BY-NC-ND (Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia):http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=461&Itemid=33...e chi vuole continuare a usare (e pagare) M$Off faccia pure
  • Allegati Velenosi scrive:
    Dite BASTA agli allegati proprietari
    Qualcuno capacino e volenteroso che lo traduca in ita?Bellino da usare come risposta automatica eh?A Response Letter to the Word AttachmentsThis is an automatic message: The document you have sent is not an Internet mail format. It is a proprietary format that is unreadable on several types of computers, including those used by visually-impaired readers and older computers used in foreign countries. In most cases, the size of the file is substantially larger than a plain-text file containing the same information. (Even if it LOOKS like plain-text to you, chances are it is not, and contains a considerable amount of unnecessary formatting codes, printer information, etc.) In addition, Microsoft Word documents are often infected with viruses. Excel, Access, and Power Point files are also vulnerable to infection. Please “Save As” DOS Text, HTML or Portable Document Format (PDF) and send the resulting file as an attachment. Another option is to simply type your message directly into mail (not Microsoft Outlook or Microsoft Word) then you won't need to use an attachment at all. In the highly unlikely event that your document cannot be converted to an open, non-proprietary format, consider posting it on a web page, and sending e-mail with the URL which points to the file. Thank you. (Microsoft is a criminal company that has been found guilty of antitrust violations by both the U.S. District Court and the U.S. Court of Appeals.)
    • Gauss scrive:
      Re: Dite BASTA agli allegati proprietari
      Magari aggiungi sotto un tutorial in italiano a quei poveri sfigati che non sanno manco cosa sia un html, un file di testo (non sanno nemmeno cosa sia un file, figurati di testo) o come si fa per creare un pdf.
    • OOo user scrive:
      Re: Dite BASTA agli allegati proprietari
      http://www.gnu.org/philosophy/no-word-attachments.it.htmlGIà c'è. ;)
    • Capacino Volenteros o scrive:
      Re: Dite BASTA agli allegati proprietari
      Questa e' una risposta automatica:Il documento che avete inviato non fa parte degli standard utilizzati su Internet per la posta elettronica. E' un formato proprietario che non può essere letto da tutti i computer, inclusi quelli utilizzati da lettori non-vedenti o sistemi di vecchia generazione ma correntemente utilizzati in alcuni paesi esteri. Inoltre nella maggior parte dei casi le dimensioni del documento in questo formato (proprietario) sono sostanzialmente maggiori rispetto un documento in formato solo-testo contenente le stesse informazioni. (Anche se apparentemente il documento sembra composto da solo-testo, questo formato contiene una quantità considerevole di codice per la formattazione del testo, informazioni sulle stampanti, ecc.) Inoltre i documenti salvati in formato Microsoft Word sono spesso infettati da virus informatici. Anche i documenti in formato Excel, Access e Power Point sono vulnerabili a questo tipo di infezioni.Vi preghiamo di salvare i documenti usando i seguenti formati: solo-testo in formato DOS, HTML o PDF e di mandare questi documenti come allegati. Un'altra possibilità e' quella di scrivere direttamente il messaggio nella e-mail (evitando di usare Microsoft Outlook o Microsoft Word). In questo modo non avrete bisogno di mandare allegati.Nel caso, poco probabile, in cui il vostro documento non possa essere convertito in un formato aperto non-proprietario, vi preghiamo di pubblicarlo in una pagina sul web e di inviare per e-mail il link (indirizzo) contente l'URL di quella pagina.Grazie,(Microsoft e' una compagnia che e' stata condannata per violazioni delle leggi l'antitrust da entrambi i due gradi di giudizio delle corti americane: il "U.S. District Court" e la "U.S. Court of Appeals".)
      • di passaggio scrive:
        Re: Dite BASTA agli allegati proprietari
        io risponderei..."E CHI SE NE FREGA???" :-D
        • TdQ scrive:
          Re: Dite BASTA agli allegati proprietari
          se non frega a te che li invii che i tuoi allegati siano leggibili quanto pensi possa fregare a quello che li riceve?mah...!? devi essere ben fulminato per rispondere in questo modo.Conta poi che salvare ed inviare in un formato compatibile non richiede nessuno "sforzo" particolare.Ma riesci a comprendere questo? Naaaaaa...non credo!
          • di passaggio scrive:
            Re: Dite BASTA agli allegati proprietari
            se non frega a te che li invii che i tuoi allegati siano leggibili quanto pensi possa fregare a quello che li riceve?R: peggio per chi riceve :-Dse poi è "fuori dal mondo" peggio ancoramah...!? devi essere ben fulminato per rispondere in questo modo.R: LOLConta poi che salvare ed inviare in un formato compatibile non richiede nessuno "sforzo" particolare.R: beh mi pare che word sia più che compatibile... rifiutare un pdf poi è roba da matti... forse sto confondendo cn qlke altro commento ma ricevessi una mail di quelle in risposta mi girerebbero nn poco.Ma riesci a comprendere questo? Naaaaaa...non credo!R: no no, per niente
  • sviluppatoreritirato scrive:
    supporto a ms-access
    Alla prima prova di apertura di database ho riscontrato problemi di velocità assolutamente inaccettabili per tabelle con campi memo di alcuni kb di dati ognuno.Qualcuno ha fatto prove simili?
    • CCC scrive:
      Re: supporto a ms-access
      - Scritto da: sviluppatoreritirato
      Alla prima prova di apertura di database ho
      riscontrato problemi di velocità assolutamente
      inaccettabili per tabelle con campi memo di
      alcuni kb di dati
      ognuno.database e access sono parole che non vanno d'accordo
      Qualcuno ha fatto prove simili?prove di che? se parliamo di database non stiamo parlando di access...
      • Bearseeker scrive:
        Re: supporto a ms-access
        Oh, andiamo, lo sanno tutti che access è un mini db. E' ovvio che per registrare le entrate/uscite domestiche in genere non si usa Oracle ;)E comunque mi sembra una ossefvazione costruttiva: dato che c'è una feature, perchè deve funzionare male? =)
        • CCC scrive:
          Re: supporto a ms-access
          - Scritto da: Bearseeker
          Oh, andiamo, lo sanno tutti che access è un mini
          db. certo... ma molti (anche qui) lo negano e cercano si spacciarlo per ciò che invece non è...
          E' ovvio che per registrare le entrate/uscite
          domestiche in genere non si usa Oracle
          ;)ehehe... meno male...
          E comunque mi sembra una ossefvazione
          costruttiva: dato che c'è una feature, perchè
          deve funzionare male?
          =)lo so... in effetti hai ragione... ma quando sento access (con cui purtroppo ho dovuto combattere spesso...) mi viene il sangue alla testa...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: supporto a ms-access
            - Scritto da: zazzo

            perchè tanta avversione verso access...? E' un
            database pieno di funzionalità e tipi, funziona
            bene ed molto pratico sia in ambito webtroll
          • pinco pallino scrive:
            Re: supporto a ms-access
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: zazzo




            perchè tanta avversione verso access...? E' un

            database pieno di funzionalità e tipi, funziona

            bene ed molto pratico sia in ambito web

            trollcomunista.
          • ... scrive:
            Re: supporto a ms-access
            Se proprio uno deve usare un mini db in ambito web di siti a piccolo o medio traffico, meglio usare sqlite, è molto più rapido e gestisce senza problemi anche siti con 100 mila accessi giornalieri.
          • retuz scrive:
            Re: supporto a ms-access
            - Scritto da: ...
            Se proprio uno deve usare un mini db in ambito
            web di siti a piccolo o medio traffico, meglio
            usare sqlite, è molto più rapido e gestisce senza
            problemi anche siti con 100 mila accessi
            giornalieri.certo che se per te sqlite è meglio di access, o sei di parte in modo sfacciato, o di informatica non ci capisci nientesqlite? se non erro è quel database che usa file di testo, senza distinguere un double da un floattu si che sai di informatica, immagino pure che stai usando linux opensouuuurceee!! (rotfl)
          • ... scrive:
            Re: supporto a ms-access
            Non hai torto in ciò che dici, poi non è che non li differenzia, l'approccio di sqlite è differente. Io, in ogni caso, ho fatto un chiaro riferimento e non ero nemmeno sarcastico: sito web, piccolo/medio traffico. È una situazione che sqlite può gestire tranquillamente occupando il minimo delle risorse, e inoltre è multipiattaforma, basta trasferire il file del database per poterlo usare.Poi ci sono altri contesti in cui è molto più usato, ma forse non si sa: mozilla firefox e skype, tanto per citarne due, non si tratta di siti web ma di applicazioni desktop, ok.Il mio intento non era un commento di parte ma indicare un'alternativa valida in un contesto ben determinato.Ovviamente un forum, un blog o un sito che richieda operazioni di scrittura e lettura da parte di più utenti (tipo l'inserimento, la modifica e la cancellazione di un commento) non può usare sqlite, ma nemmeno access è il più adatto in questi casi.Quanto al discorso open source se è possibile ben venga altrimenti cerco l'alternativa migliore. Quando posso cerco di usare soluzioni cross-platform, con access non si può, per questo motivo non lo tengo in considerazione.
          • di passaggio scrive:
            Re: supporto a ms-access
            quoto! alcuni non capiscono affatto la comodità di agganciare a un proprio programma un semplice "filettino" che funziona ovunque (e al limite basta installare MDAC)... ma che stiamo scherzando?cioè in base al programma che si realizza e al target di clienti Access PUO' essere una buona soluzione!poi ovvio che non è nè Oracle, nè SqlServer, nè MySql, nè altro.
      • paoloholzl scrive:
        Re: supporto a ms-access

        database e access sono parole che non vanno
        d'accordoNon sono assolutamente daccordo.Utilizzo Access dalla versione 1 (uno dei pochi visto che la maggioranza degli utilizzatori storici è partita dalla 2).Fino a oggi ho lavorato su Ingres, Informix, SQLBase di Gupta, Oracle, MySql e Potgresql e ovviamente SQL Server.Ho gestito tabelle fino a 80.000.000 di records.Insomma permettimi di dire che mi ritengo in grado di distinguere cosa è un database e cosa no.Mi si potrà dire che Access non è un Database Server, e su questo non ci piove non essendoci la divisione Client Server (per la quale c'è tutto il resto che oltretutto con Access lavora perfettamente).Dire che Access non è un database quando è uno dei pochi dall'inizio era già dotato di integrità referenziale query e tutto il resto è un assurdo.Certamente non è fatto per reggere carichi che portino le sue dimensioni per gestire 'a spanne' un giga di dati e oltre 500.000 records (anche se i limiti sulla carta sarebbero più alti).Il limite di Access non è l'affidabilità ma il carico di rete che genera, personalmente negli anni avrò installato 200 database Access senza alcun problema di affidabilità.Se po ti trovi in situazioni con due o tre utenti e database al di sotto di un centinaio di mega (ovvero la stragrande maggioranza delle installazioni attive) usare un database server al posto di Access è come prendere una portaerei per attraversare una vasca da bagno e ti ritrovi più svantaggi che vantaggi.Parlando di OpenOffice mi piacerebbe poter farci il porting di alcune applicazioni ma purtroppo trovo che l'implementazione del database sia l'anello debole di tutta la Suite.
        • CCC scrive:
          Re: supporto a ms-access
          - Scritto da: paoloholzl

          database e access sono parole che non vanno

          d'accordo

          Non sono assolutamente daccordo.
          Utilizzo Access dalla versione 1 (uno dei pochi
          visto che la maggioranza degli utilizzatori
          storici è partita dalla
          2).
          Fino a oggi ho lavorato su Ingres, Informix,
          SQLBase di Gupta, Oracle, MySql e Potgresql e
          ovviamente SQL
          Server.
          Ho gestito tabelle fino a 80.000.000 di records.
          Insomma permettimi di dire che mi ritengo in
          grado di distinguere cosa è un database e cosa
          no.mai detto il contrarioma permettimi: anche io qualche esperienza con quella "cosa" l'ho fatta...
          Mi si potrà dire che Access non è un Database
          Server, si... come client windows è accettabile...[...]
          Dire che Access non è un database quando è uno
          dei pochi dall'inizio era già dotato di integrità
          referenziale query e tutto il resto è un
          assurdo.tutto vero, tutte belle cose...ma cosa servono se con db in multiutenza è praticamente improponibile (anche con pochissimi utenti)?
          Certamente non è fatto per reggere carichi che
          portino le sue dimensioni per gestire 'a spanne'
          un giga di dati e oltre 500.000 records (anche se
          i limiti sulla carta sarebbero più
          alti).concordo... quattro tabelline e quattro utenti li regge...
          Il limite di Access non è l'affidabilità ma il
          carico di rete che genera, personalmente negli
          anni avrò installato 200 database Access senza
          alcun problema di
          affidabilità.db locali e monoutente immagino...
          Se po ti trovi in situazioni con due o tre utenti
          e database al di sotto di un centinaio di mega
          (ovvero la stragrande maggioranza delle
          installazioni attive) usare un database server al
          posto di Access è come prendere una portaerei per
          attraversare una vasca da bagno e ti ritrovi più
          svantaggi che
          vantaggi.scusa ma ci vedo solo svantaggi:- portabilità prossima a zero (a parte le sole tabelle)- incompatibilità tra versioni successive di access (se ci hai lavorato dalla 1 in poi dovresti sapere bene di cosa parlo...)- interfaccia client che dipende dal s.o. e richiede installazione (con relativa licenza) dell'applicativo su ogni macchinacon un db server (per es. via "lampp", tipo xampp=apache+mysql+php):- max. portabilità- interfaccia web- tutto standardizzato- no installazione e zero costi di licenza
          Parlando di OpenOffice mi piacerebbe poter farci
          il porting di alcune applicazioni ma purtroppo
          trovo che l'implementazione del database sia
          l'anello debole di tutta la
          Suite.su questo concordo... ma fino a un certo punto: fare da db server o client è il lavoro di una suite di desktop automation???secondo me no...
          • paoloholzl scrive:
            Re: supporto a ms-access


            ...grado di distinguere cosa è un database e cosa

            no.

            mai detto il contrarioallora non sta in piedi la frase ..database e access sono parole che non vanno d'accordo
            ...ma cosa servono se con db in multiutenza è
            praticamente improponibile (anche con pochissimi
            utenti)?Le prime versioni fino a 3 utenti in rete locale andavano perfettamente con tempi di risposta più che accettabili (sempre che il programmatore non avesse fatto delle stupidate).Oggi arrivi a 6/7 utenti con 'normale concorrenza' senza problemi.

            Certamente non è fatto per reggere carichi che

            portino le sue dimensioni per gestire 'a spanne'

            un giga di dati e oltre 500.000 records (anche
            se

            i limiti sulla carta sarebbero più

            alti).

            concordo... quattro tabelline e quattro utenti li
            regge...Quattro tabelline? Uno dei progetti più grandi che ho su mdb con programma su accdb ha 25 tabelle temporanee 49 tabelle in integrità referenziale, 130 query, 139 tra forms e subforms.Insomma se hai sempre visto persone che paciugano con le macro e fanno l'hello word' non fare l'errore di pensare che il mondo sia tutto lì ti garantisco che sono in contatto con tanti altri sviluppatori che hanno procedure analoghe alle mie.Se poi un giorno cambiano le esigenze ho fatto dei porting che hanno appoggiato l'applicativo su SQL Server e su PostgreSQL via ODBC senza particolari problemi.

            Il limite di Access non è l'affidabilità ma il

            carico di rete che genera, personalmente negli

            anni avrò installato 200 database Access senza

            alcun problema di

            affidabilità.

            db locali e monoutente immagino...No come ti dicevo da 1 e tre utenti i primi tempi oggi da 1 a 8 utenti (in casi di limitata concorrenza).Il 90% delle installazioni su Access non su database server ha comunque da 1 a 3 utenti.

            Se po ti trovi in situazioni con due o tre
            utenti

            e database al di sotto di un centinaio di mega

            (ovvero la stragrande maggioranza delle

            installazioni attive) usare un database server
            al

            posto di Access è come prendere una portaerei
            per

            attraversare una vasca da bagno e ti ritrovi più

            svantaggi che

            vantaggi.

            scusa ma ci vedo solo svantaggi:
            - portabilità prossima a zero (a parte le sole
            tabelle)
            - incompatibilità tra versioni successive di
            access (se ci hai lavorato dalla 1 in poi
            dovresti sapere bene di cosa
            parlo...)
            - interfaccia client che dipende dal s.o. e
            richiede installazione (con relativa licenza)
            dell'applicativo su ogni
            macchina

            con un db server (per es. via "lampp", tipo
            xampp=apache+mysql+php):
            - max. portabilità
            - interfaccia web
            - tutto standardizzato
            - no installazione e zero costi di licenza Stiamo parlando di mondi diversi, Chi vende l'applicativo aveva la versione Developer che per cui il programma comprendeva il runtime, oggi il runtime è gratis (quindi non dobbiamo più pagarlo noi sviluppatori).Quando hai un applicativo che gira tra 1 e tre utenti l'inserimento di un database server diventa complesso per l'autoinstallazione gli spostamenti il debugging ecc., per non parlare dei processi che incidono sulla macchina e caricamento anche quando non lavorano.Se poi hai una installazione monoutente il livello di astrazione penaliza le prestazioni.Ci si metta che più elementi carichi sulla macchina maggiori rischi di incompatibilità e scontri con altri applicativi generi.Per quanto concerne i cambi di versione semplicemente nei programmi di produzione piccoli il runtime non viene sostituito a meno che non nasca l'esigenza davvero.Stessi problemi li hai al cambio delle release del PHP di PostgreSQL ecc. ecc., se poi le strutture dei database si evolvono cambi l'applicativo e, volendo lasci invariato il formato del database.Per quanto concerne l'interfaccia Web e il php ottima soluzione per altre cose, i tempi di sviluppo non sono minimamente confrontabili un rapporto 1 a 5 come minimo e il debugging non è minimamente confrontabile, ovviamente se cambiamo il numero di utenti la gestione cambia da locale a remota ecc. il discorso è tutto da rivedere.
            su questo concordo... ma fino a un certo punto:
            fare da db server o client è il lavoro di una
            suite di desktop
            automation???
            secondo me no...Infatti Access è nato come un programma per smanettare tabelle ma è diventato benaltro e oggi nell'Office ci sta come i cavoli a merenda, e chi se ne è accorto per tempo e ha capito le potenzialità ti garantisco che lo apprezza eccome.Insomma Access a mio parere è un ottimo database per scarsi volumi e scarsa concorrenza, ma questo in Italia circa il 90% del mercato.
          • Antonino scrive:
            Re: supporto a ms-access

            Se poi un giorno cambiano le esigenze ho fatto
            dei porting che hanno appoggiato l'applicativo su
            SQL Server e su PostgreSQL via ODBC senza
            particolari
            problemi.Senza particolari problemi???Mi spieghi come hai fatto??sto lavorando sulla conversione di un CRM (abbastanza complicato e non fatto da me)da access a SQL Server (mantenendo la retrocompatibilità) visto che ha appena fatto il boom e a funzionalità straccia la concorrenza...e sto trovando grosse difficoltà che mi costringono a continui workaround e ad un relativo appesantimento del codice...(funzioni in access derivate dal VBA tipo TRIM, LAST, MID, INSTR e te ne potrei elencare almeno un'altra decina) che in SQL Server non esistono o hanno un nome differente.Mi spieghi come hai fatto, è una domanda seria??

            Insomma Access a mio parere è un ottimo database
            per scarsi volumi e scarsa concorrenza, ma questo
            in Italia circa il 90% del
            mercato.Quoto a pieno....
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: supporto a ms-access
            contenuto non disponibile
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: supporto a ms-access
          contenuto non disponibile
      • di passaggio scrive:
        Re: supporto a ms-access
        ridicolo o spiritoso?
    • lettore scrive:
      Re: supporto a ms-access
      Mi hai incuriosito, ho provato è non ho riscontrato alcuna lentezza.
      • sviluppatoreritirato scrive:
        Re: supporto a ms-access
        - Scritto da: lettore
        Mi hai incuriosito, ho provato è non ho
        riscontrato alcuna
        lentezza.Hai provato con campi memo? Riempiti con alcuni kb?
  • OOo user scrive:
    Tutto bello ma...
    Il plugin per blender è fermo alla versione 2 e non c'è notizia di ulteriori sviluppi. :(
    • Blender powered scrive:
      Re: Tutto bello ma...
      - Scritto da: OOo user
      Il plugin per blender è fermo alla versione 2 e
      non c'è notizia di ulteriori sviluppi.
      :(In compeso il plugin di OO3 per blender funziona che è una meraviglia! 8)
  • dont feed the troll scrive:
    Questioni oziose
    tipo: una licenza M$Office costa poco al giorno per postazione.Oppure OOo3 non legge i docx (perchè oltre a office 2007, chi diamine li legge?)Oppure Iwork costa poco e mi piace parecchio.Insomma di tutte queste cose: chi se ne fotte?E' arrivata una nuova versione di una suite per ufficio che è ottima (magari non la migliore) con molte caratteristiche interessanti (anche se non è perfetta).Oltre ad essere un buon prodotto è GRATIS, ed è pure open source, con tutto quelo che ne consegue (quello che ne consegue gli ignoranti fan del closed non ci arrivano, spero che gli altri invece sì).E' un ottimo prodotto al punto che le aziende possono usarlo nelle loro attività.Questa è la notizia, ed è interessante.Poi se volete continuare ad usare M$ Office, o quant'altro, pagando anche dei soldi, fatelo.Io dico che + è ampio è il mercato meglio è per tutti.Non capisco perchè ci si deve scatenare in rosicate, rivendicazioni e amenità inutili simili ogni volta che l'open source ottiene un successo.State veramente male.
    • Commerciale Piaga Sociale scrive:
      Re: Questioni oziose
      - Scritto da: dont feed the troll
      tipo: una licenza M$Office costa poco al giorno
      per
      postazione.

      Oppure OOo3 non legge i docx (perchè oltre a
      office 2007, chi diamine li
      legge?)

      Oppure Iwork costa poco e mi piace parecchio.

      Insomma di tutte queste cose: chi se ne fotte?

      E' arrivata una nuova versione di una suite per
      ufficio che è ottima (magari non la migliore) con
      molte caratteristiche interessanti (anche se non
      è
      perfetta).
      Oltre ad essere un buon prodotto è GRATIS, ed è
      pure open source, con tutto quelo che ne consegue
      (quello che ne consegue gli ignoranti fan del
      closed non ci arrivano, spero che gli altri
      invece
      sì).
      E' un ottimo prodotto al punto che le aziende
      possono usarlo nelle loro
      attività.
      Questa è la notizia, ed è interessante.

      Poi se volete continuare ad usare M$ Office, o
      quant'altro, pagando anche dei soldi,
      fatelo.
      Io dico che + è ampio è il mercato meglio è per
      tutti.

      Non capisco perchè ci si deve scatenare in
      rosicate, rivendicazioni e amenità inutili simili
      ogni volta che l'open source ottiene un
      successo.

      State veramente male.Quel che mi chiedo io è invece:Perchè un commerciale MS (off-topic già di suo) viene su di una notizia di OO3 a spacciare i suoi prodotti (off topic, oltre che cenciosi)? Perchè la redazione non interviene?Perchè si lasciano intervenire questi CREATORI DI FLAME? E i post per constatare questo sono tutti li, belli come il sole, ancora senza lucchetto.Misteri della moderazione.Ah, conoscendo l'andazzo (flame su pi=SI/critiche su PI=NO) , ho già provveduto a fare lo screenshot di questo post.
      • Renji Abarai scrive:
        Re: Questioni oziose
        - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale
        Quel che mi chiedo io è invece:
        Perchè un commerciale MS (off-topic già di suo)
        viene su di una notizia di OO3 a spacciare i suoi
        prodotti (off topic, oltre che
        cenciosi)?Non sono di MS e te insisti.Non è OT dato che tirate in ballo la questione di costi ho semplicemente dimostrato che sono inezie per un azienda.
        Perchè la redazione non interviene?
        Perchè si lasciano intervenire questi CREATORI DI
        FLAME? Perchè per parcondicio dovrebbe cancellare tutti i post nei thread dove di parla di win e di office dato che arrivano i linari a fiotti.
        E i post per constatare questo sono tutti li,
        belli come il sole, ancora senza
        lucchetto.
        Misteri della moderazione.Ehi ti risenti perchè civilmente si è dimostrata una tua pessima scelta per un azienda e la tua non conoscenza di pratiche di downgrade?
        Ah, conoscendo l'andazzo (flame su pi=SI/critiche
        su PI=NO) , ho già provveduto a fare lo
        screenshot di questo
        post.Ti sarà utile per il tuo Blog visitato da 10 persone.
        • krane scrive:
          Re: Questioni oziose
          - Scritto da: Renji Abarai
          - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale

          E i post per constatare questo sono tutti li,

          belli come il sole, ancora senza

          lucchetto.

          Misteri della moderazione.
          Ehi ti risenti perchè civilmente si è dimostrata
          una tua pessima scelta per un azienda e la tua
          non conoscenza di pratiche di downgrade?Cioe' insultare e parlare di chiamare M$ perche' ti non ne sapevi abbastanza sarebbe fare quello che hai scritto sopra ?Che visione della realta' distorta, per fortuna ci sono i log con cui si puo' facilmente constatare com'e' effettivamente avvenuto il dialogo...
        • Commerciale Piaga Sociale scrive:
          Re: Questioni oziose
          - Scritto da: Renji Abarai
          - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale



          Quel che mi chiedo io è invece:

          Perchè un commerciale MS (off-topic già di suo)

          viene su di una notizia di OO3 a spacciare i
          suoi

          prodotti (off topic, oltre che

          cenciosi)?

          Non sono di MS e te insisti.Ma allora sei autolesionista, oppure non hai mai lavorato veramente in vita tua!(intortare la gente vendendogli immondizia non è un lavoro)
          Non è OT dato che tirate in ballo la questione di
          costi ho semplicemente dimostrato che sono inezie
          per un
          azienda.Inezie?Fai questo conto, superman del portafoglio:5 persone che PERDONO 3 giorni (8+2 ore di lavoro) per sistemare 300 Pc.

          Perchè la redazione non interviene?

          Perchè si lasciano intervenire questi CREATORI
          DI

          FLAME?

          Perchè per parcondicio dovrebbe cancellare tutti
          i post nei thread dove di parla di win e di
          office dato che arrivano i linari a
          fiotti.
          che lo facciano pure

          E i post per constatare questo sono tutti li,

          belli come il sole, ancora senza

          lucchetto.

          Misteri della moderazione.

          Ehi ti risenti perchè civilmente si è dimostrata
          una tua pessima scelta per un azienda e la tua
          non conoscenza di pratiche di
          downgrade?Al proposito di downgrade, aspetto ancora una risposta.

          Ah, conoscendo l'andazzo (flame su
          pi=SI/critiche

          su PI=NO) , ho già provveduto a fare lo

          screenshot di questo

          post.

          Ti sarà utile per il tuo Blog visitato da 10
          persone.Che non ho, ancora una volta sparare panzanate (ti riesce bene, deformazione professionale?) ti si è ritorto contro.Ma va a vender zucchine e torba almeno,che li non è richiesta preparazione.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Questioni oziose
            scritto da Shevathas
            la possibilità di downgrade è previsto nella
            licenza enterprise.
            Infatti autorizza ad installare X copie del
            software o versioni precedenti della stessa
            classe.
            Cioè con una licenza 2007 base puoi installare
            invece 2000 base, non un 2000
            professional.

            Teoricamente puoi acquistare una multilicenza da
            100 postazioni di office 2007 e installare invece
            100 macchine con il 97 e sei a
            posto.Che guardacaso sono le licenze di cui ti ho parlato. Forse le avrai sentite in vita tua per la prima volta.Se non sai leggere allora ritorniamo a scuola. O da un buon ottico.
            5 persone che PERDONO 3 giorni (8+2 ore di lavoro) per sistemare 300 Pc.Il capo ha voluto sistemare il parco macchine? sarà a conoscenza dei costi anche delle 5 persone. Se hai sottodimensionato il preventivo del tuo lavoro pensando di metterci meno allora sei te che non hai mai lavorato in vita tua.
          • Commerciale Piaga Sociale scrive:
            Re: Questioni oziose
            - Scritto da: Renji Abarai
            scritto da Shevathas

            la possibilità di downgrade è previsto nella

            licenza enterprise.

            Infatti autorizza ad installare X copie del

            software o versioni precedenti della stessa

            classe.

            Cioè con una licenza 2007 base puoi installare

            invece 2000 base, non un 2000

            professional.



            Teoricamente puoi acquistare una multilicenza da

            100 postazioni di office 2007 e installare
            invece

            100 macchine con il 97 e sei a

            posto.

            Che guardacaso sono le licenze di cui ti ho
            parlato. Forse le avrai sentite in vita tua per
            la prima
            volta.
            Se non sai leggere allora ritorniamo a scuola. O
            da un buon
            ottico.


            5 persone che PERDONO 3 giorni (8+2 ore di
            lavoro) per sistemare 300
            Pc.

            Il capo ha voluto sistemare il parco macchine?
            sarà a conoscenza dei costi anche delle 5
            persone. Se hai sottodimensionato il preventivo
            del tuo lavoro pensando di metterci meno allora
            sei te che non hai mai lavorato in vita
            tua.Si vabbè, Ciao eh, tu devi ancora capire (o fai fionta di non capire) dove sta il problema di fondo con MS...Non ho proprio tempo da perdere con voi vendi-biscotti sub programmati,addio e stammi bene.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Questioni oziose
            ecco vai che ci sono 300 macchine che ti aspettano e se stai qua mica le finisci....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 13.01-----------------------------------------------------------
          • Che spettacolo scrive:
            Re: Questioni oziose
            Una delle litigate più belle che abbia mai letto!
        • CCC scrive:
          Re: Questioni oziose
          - Scritto da: Renji Abarai
          - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale[..]
          Non è OT dato che tirate in ballo la questione di
          costi ho semplicemente dimostrato che sono inezie
          per un
          azienda.inezie?quelle che dici sono BALLE!da me, per una entrerprise maintenance su 500 client, M$ in persona (non rivenditori, ma M$ Italia direttamente) se la fa pagare oltre 80.000 (ottantamila) Euro l'anno ...inezie un par di balle!!!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Questioni oziose
            ovvero 160 euro a pc.
          • advange scrive:
            Re: Questioni oziose
            - Scritto da: Renji Abarai
            ovvero 160 euro a pc.Cioè 80 mila euro! [OT]Un applauso a Renji che ha imparato a fare le divisioni con la calcolatrice di Windows[/OT]
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Questioni oziose
            con krunner bastava fare alt-f2 :D :D :D :D :D :D
          • CCC scrive:
            Re: Questioni oziose
            - Scritto da: Renji Abarai
            ovvero 160 euro a pc.certo... bruscolini pagati con i soldi pubblici = TASSE!!!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Questioni oziose
            deciditi.Allora è un PA = tasse (e anche qua è da vedere dato che MS la gara la fa direttamente con i comuni) o è un azienda come avevo affermato prima e quindi non tasse.DECIDITI O MIO TROLL!
          • CCC scrive:
            Re: Questioni oziose
            - Scritto da: Renji Abarai
            deciditi.
            Allora è un PA = tasse (e anche qua è da vedere
            dato che MS la gara la fa direttamente con i
            comuni) la gara? ma quale gara???quando mai la PA ha fatto gare per acquistare licenze di suite office? quando mai la M$ ha partecipato a gare per acquistare licenze di suite office???fammi vedere dai... posta un po' di link di queste gare...tutta la PA compra licenza M$ Off ad affido diretto...
            o è un azienda come avevo affermato prima
            e quindi non
            tasse.io non ho parlato di aziende...ho parlato di PA che comprano (affido diretto a M$ Italia) office enterprise maintenance per 500 client a 80000 euri non sarà cambiando discorso che ti prendi la ragione
            DECIDITI O MIO TROLL!ma se non sai neanche di cosa stai parlando... ...e con quella specie di avatar da ragazzino deficiente vieni a dire troll a me? ma va là...
          • pippo75 scrive:
            Re: Questioni oziose

            da me, per una entrerprise maintenance su 500
            client, M$ in persona (non rivenditori, ma M$
            Italia direttamente) se la fa pagare oltre
            80.000 (ottantamila) Euro
            l'anno ...160 euro all'anno per postazione non mi embra poi tanto, comunque si dovrebbe vedere cosa ti danno per quella cifra.Cosa è un Enterprise Maintenance?
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Questioni oziose
      Generalmente evito di risponderti ma ogni tanto faccio uno strappo alla regola che mi sono autoimposto.Se noti gli interventi miei non sono a riguardo di critiche verso OO3 ma sono tutti in risposta a quelli che, vuoi per disinformazione vuoi per maldicenze, non sanno di cosa stanno parlando e sparano a casaccio.Dimostrato civilmente la cosa non ho assolutamente messo in discussione la validità di OO3.Tempo fa dissi che il sistema migliore è quello permette all'utente di fare il proprio lavoro con il minor sforzo.E qua lo ribadisco, chi si troverà meglio con Office e chi con OO.Però è brutto vedere che la stessa parcondicio e educazione non si applichi a parecchi utenti registrati che ogni volta vengono a trollare su news di Win.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Questioni oziose
        - Scritto da: Renji Abarai
        Generalmente evito di risponderti ma ogni tanto
        faccio uno strappo alla regola che mi sono
        autoimposto.L'importante è sapere che mi leggi.:D

        Se noti gli interventi miei non sono a riguardo
        di critiche verso OO3 ma sono tutti in risposta a
        quelli che, vuoi per disinformazione vuoi per
        maldicenze, non sanno di cosa stanno parlando e
        sparano a
        casaccio.
        C'è una categoria di persone che crede che lo standard imposto di fatto da Microsoft con i suoi formati proprietari sia un male da estirpare dall'informatica.Sinceramente io credo che sia così, i formati devono essere pubblici, poi il software per realizzarli ognuno se lo sceglie per i fatti suoi.Una suite come Office, o Open Office o Iwork, contiene cenitnaia di migliaia di funzionalità diverse.L'utente medio ne utilizzerà si e no il 10%.E' per questo motivo che trovo esagerato sostenere che una certa suite sia indispensabile.LA stragrande maggiornza delle aziende che compra licenze Office non ne ha un reale bisogno effettivo, è un fatto.Di questo si parla, la questione su come si faccia a fare il downgrade è oziosa per questo: se non ti serviva la licenza di office 2007, bastava non comprarla. Certo questo dovrebbe essere + facile che acquistarla, per quesot detesto e schifo le soluzioi preinstalalte, generano questo tipo di problemi.
        Dimostrato civilmente la cosa non ho
        assolutamente messo in discussione la validità di
        OO3.No scusa, ma nei tuoi interventi la civiltà non trova comodamente cittadinanza.
        Però è brutto vedere che la stessa parcondicio e
        educazione non si applichi a parecchi utenti
        registrati che ogni volta vengono a trollare su
        news di
        Win.Parliamoci chiara Abaranj o come cacchio ti chiami, questa rivendicazione è infatile, e parecchio pure.Su questi forum c'è una certa tendenza al trolleggio, e alla redazione sta benissimo così, quale che sia l'argomento.Tu non puoi fare il sepolcro imbiancato, ti ci diverti a rompere i cosiddetti con la bellezza e la perfezione di Microsft, ergo puntare il dito accusatore ti riesce male.
        • Renji Abarai scrive:
          Re: Questioni oziose
          pensala come vuoi e poi il mio scambio di battute con te oggi è terminato.La mia è una risposta a un patetico tentativo di una persona di salvarsi in extremis.Da li ho preso spunto per cercare di far stare la gente al proprio posto.Non andrò mai a sbandierare che OO è meglio o peggio di Office.Ognuno ha le sue necessità.Diversamente sono convinto che in ambito DESKTOP Win ha molte più possibilità di Linux. Non vado però nelle discussioni di Linux a parlare di Win troleggiando per 50 reply. Al massimo 1 ironico :) Il contrario invece è la norma.E poi trolleggiare diverte anche te e me!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 12.58-----------------------------------------------------------
    • shevathas scrive:
      Re: Questioni oziose
      - Scritto da: dont feed the troll
      tipo: una licenza M$Office costa poco al giorno
      per
      postazione.se devi considerare quanto economicamente conviene mantenere M$ oppure cambiare a OO.org devi tenere conto sia di quanto ti costino le licenze di office che di quanto ti costi adattare il tuo sistema informativo ad open office.
      Oppure OOo3 non legge i docx (perchè oltre a
      office 2007, chi diamine li
      legge?)
      gli office patchati dal 2000 in su credo, anche se imho la cosa migliore sarebbe avere l'RTF con formato di default.
      Oltre ad essere un buon prodotto è GRATIS, ed è
      pure open source, con tutto quelo che ne consegue
      (quello che ne consegue gli ignoranti fan del
      closed non ci arrivano, spero che gli altri
      invece
      sì).e cosa ne consegue ? per l'utonto della strada che sia open, close, fifty-fifty non ha importanza, quello che importa è quanto costa e quanto funziona.
      E' un ottimo prodotto al punto che le aziende
      possono usarlo nelle loro
      attività.
      Questa è la notizia, ed è interessante.e dov'è la novità rispetto alla 2.4 ?
      Non capisco perchè ci si deve scatenare in
      rosicate, rivendicazioni e amenità inutili simili
      ogni volta che l'open source ottiene un
      successo.

      State veramente male.credo per lo stesso motivo di quando la M$ ha ottenuto standardizzazione del suo formato.
      • advange scrive:
        Re: Questioni oziose

        se devi considerare quanto economicamente
        conviene mantenere M$ oppure cambiare a OO.org
        devi tenere conto sia di quanto ti costino le
        licenze di office che di quanto ti costi
        adattare il tuo sistema informativo ad open
        office.Completa il tuo pensiero con: "devi considerare quanto di costa far continuare a dipendere le tue attività da formati proprietari che cambiano in continuazione e che diventano incompatibili da una versione ad un'altra (mediamente ogni 2 anni)
        gli office patchati dal 2000 in su credo, anche
        se imho la cosa migliore sarebbe avere l'RTF con
        formato di
        default.I docx li leggon gli Office patchati; gli OOXML sembrerebbe solo OpenOffice dato che per ammissione di MS Office 2007 supporta una versione pre-standard ISO
        e cosa ne consegue ? per l'utonto della strada
        che sia open, close, fifty-fifty non ha
        importanza, quello che importa è quanto costa e
        quanto
        funziona.Per fortuna certe decisioni non le prende l'utonto: o stiamo forse insinuando che certi presunti esperti che prendono le decisioni sono degli utonti? ;)


        e dov'è la novità rispetto alla 2.4 ? potresti leggere l'articolo che stai commentando; poi leggere i link in esso contenuti; poi leggere i link suggeriti da alcuni utenti. Così, giusto per farsi un'idea.
        credo per lo stesso motivo di quando la M$ ha
        ottenuto standardizzazione del suo
        formato.Chi ha votato a favore della standardizzazione è sotto inchiesta. La votazione è stata palesemente irregolare; basti pensare che è stata usata la Fast Track, procedura che si utilizza quando si approvano formati già correntemente utilizzati. Come ti ho detto sopra OOXML è da oggi utilizzato per la prima volta dal solo OpenOffice.
        • shevathas scrive:
          Re: Questioni oziose
          - Scritto da: advange

          se devi considerare quanto economicamente

          conviene mantenere M$ oppure cambiare a OO.org

          devi tenere conto sia di quanto ti costino le

          licenze di office che di quanto ti costi

          adattare il tuo sistema informativo ad open

          office.
          Completa il tuo pensiero con: "devi considerare
          quanto di costa far continuare a dipendere le tue
          attività da formati proprietari che cambiano in
          continuazione e che diventano incompatibili da
          una versione ad un'altra (mediamente ogni 2
          anni)mah il doc formato office 97/2000/xp/2003 non ha mai dato rogne. neppure l'xls. Con access devi usare l'accortezza di salvare in formato 2000 se vuoi la compatibilità verso le versioni precedenti, ma access non è un software per utonti.Nessun problema con excel 2007, basta salvare in formato xls97.

          e cosa ne consegue ? per l'utonto della strada

          che sia open, close, fifty-fifty non ha

          importanza, quello che importa è quanto costa e

          quanto

          funziona.
          Per fortuna certe decisioni non le prende
          l'utonto: o stiamo forse insinuando che certi
          presunti esperti che prendono le decisioni sono
          degli utonti?
          ;)generalmente ichi paga la fattura sceglie con la calcolatrice facendo conti su adesso, domani e fra cinque anni. Non si affidano alle mode del momento.
          • advange scrive:
            Re: Questioni oziose

            mah il doc formato office 97/2000/xp/2003 non ha
            mai dato rogne. Ma, dico, solo a me capita che tra un Office e un altro lo stesso identico .doc si veda in due modi leggermente diversi? sono l'unico sulla Terra?Sembrerà una cretinata, ma se uno lavora 10 minuti per fare entrare un documento in una pagina e chi lo stampa usa un Office diverso e si ritrova 2 pagine, direi che la cosa NON funziona.Se uno deve scrivere su carta intestata anche 0.5 cm di differenza sono un problema enorme perché significano carta e inchiostro buttati!
  • pippolo scrive:
    wow openoffice3 me lo scarico dal mulo
    mamma mia quante storie, ma se tutti cominciassero ad utilizzare software come openoffice ci sarebbero meno problemi pagare per un office o scaricarselo illegalmente sono cose assurdeé lo stile di vita che va cambiato, usate software libero e open e vedrete che il mondo puo cambiare, ma se non vi piace comprate cio che vi piace, ma non venite qui a fare storie.
  • cukigelo scrive:
    OpenOffice con Email
    Noto con dispiacere che anche nella versione 3 manca l'integrazione tra un programma di posta e OpenOffice, tale da consentirmi di usare embedded Writer come editor per le email. Chi usa Outlook sa bene di cosa parlo. Word è inglobato in Outlook e fornisce all'utente di Outlook tutti gli strumenti per scrivere una mail usando tutta le features di Word.
    • William scrive:
      Re: OpenOffice con Email
      Vai col testo puro che non sbagli mai...
    • iRoby scrive:
      Re: OpenOffice con Email
      E a che serve usare un word processor completo di formattazione avanzata e stili per scrivere delle semplici email?
      • cukigelo scrive:
        Re: OpenOffice con Email
        Ad esempio se devi scrivere una stessa mail in francese, tedesco, inglese e italiano Word ha un "correttore ortografico" che è superiore a quello di OOo e puoi scrivere facilmente mail del genere senza dover impazzire con copia e incolla. Ma questo è giusto il primo esempio che mi viene in mente
        • devil scrive:
          Re: OpenOffice con Email
          il correttore ortografico di Word è superiore di quello di openoffice3, chi lo ha stabilito? tu? in che modo?
          • cukigelo scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            Premesso che stiamo andando fuori tema, perché il tema è: non c'è un' integrazione di OOo con un programma di posta elettronica come tra Outlook e Word.Hai notato che ho messo le parole correttore ortografico tra virgolette prima di rispondermi?Se indichiamo con "correttore ortografico" tutti i tools di correzione che sono presenti in Word allora ritengo, per un'esperienza quotidiana maturata su ambedue i software, che non vi sia alcun modo di confrontare le prestazioni dei tools di Word con i tools di OOo. Già solo per il fatto che OOo ha solo il correttore ortografico mentre Word fa, oltre al controllo ortografico, anche un'altra serie di controlli sulla sintassi etc. mi sento di affermare che il correttore ortografico di Word è superiore.Ma limitandoci alla sola funzione di correzione ortografica, io dico che quella di OOo è basata su di una base di dati che non mi è mai sembrata superiore a quella di Word, e non nego che il più delle volte sia suffiiciente, ma l'algoritmo di ricerca certamente non mi sembra superiore a quello di Word.In conclusione, la funzione di correzione ortografica in OOo c'è, la base di dati anche, ma non ci metterei la mano sul fuoco per certificarne la qualità, mentre mi sento molto più sicuro quando utilizzo quella di Word, e sicuramente il complesso di tutti gli strumenti messi a disposizione da Word rende quest'ultimo superiore ad OOo almeno sotto questo profilo.
          • devil scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            non ho chiesto le tue considerazioni, il tuo punto di vista rimane isolato.
          • cukigelo scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            E cosa vorresti un confronto scientifico tra i due tools con un benchmark che ti dia una misura delle performance?Non m'interessa essere così preciso e scientifico e men che meno darti delle dimostrazioni di quelle che sono esperienze quotidiane. Ti faccio osservare che non ho detto che la funzione di correzione ortografica di OOo sia da buttare ma c'è solo quella.Che il complesso di tools di Word per la correzione non sia presente in OOo questo è un fatto ed è una cosa che è sotto gli occhi di tutti.Che la correzione ortografica di Word sia ottima è un fatto altrettanto incontrovertibile.
          • devil scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            rimangono pur sempre tue opinioni.
          • cukigelo scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            Quale sarebbe una mia opinione, quella secondo cui in OOo non esiste la funzione che svolge un controllo sulla grammatica o sulla sintassi?
          • devil scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            da quello che hai scritto adesso si capisce che non usi o non sai usare Openoffice3.
          • cukigelo scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            E da cosa deduci cio?
          • VITRIOL scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            Guarda, a me verrebbe da dire che *fortunatamente* OOo non ha un correttore grammaticale :-)Però devo dire che che lo stanno implementando, e OOo 3.0 ha fatto il primo passo in questa direzione implementando una infrastruttura di API adatte allo scopo.Qui puoi trovare informazioni:http://lingucomponent.openoffice.org/grammar.htmlSalutiVITRIOL
          • cukigelo scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            - Scritto da: VITRIOL
            Guarda, a me verrebbe da dire che
            *fortunatamente* OOo non ha un correttore
            grammaticale
            :-)
            Però devo dire che che lo stanno implementando, e
            OOo 3.0 ha fatto il primo passo in questa
            direzione implementando una infrastruttura di API
            adatte allo
            scopo.
            Qui puoi trovare informazioni:

            http://lingucomponent.openoffice.org/grammar.html
            Grazie per le informazioni in ambito Unix e per la sola lingua inglese i correttori grammaticali e sintattici e i software che effettuano controlli sulla leggibilità sono strumenti, per quanto rudimentali, presenti da almeno 20 anni. Noto con piacere grazie al link che mi hai segnalato che è stata sviluppata una piattaforma per lavorare a questo strumento.
          • VITRIOL scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            - Scritto da: cukigelo
            Noto con piacere grazie al link che mi hai
            segnalato che è stata sviluppata una piattaforma
            per lavorare a questo
            strumento.Utilizzando l'estensione LanguageTool, che si appoggia alle nuove API, è possibile già da ora applicare un controllo grammaticale in tempo reale in OOo 3.0.http://www.languagetool.org/Il problema è che per l'italiano ancora nessuno si è preso la briga di rilasciare un insieme di regole utilizzabile. Attualmente le lingue più supportate sono inglese, francese, tedesco e polacco.SalutiVITRIOL
          • LaNberto scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            - Scritto da: cukigelo
            Che la correzione ortografica di Word sia ottima
            è un fatto altrettanto
            incontrovertibile.quella che cambia "cliccare" in "ciccare"?o che mi segnalava "cult" parola da non usare suggerendomi "fortuna" o "deretant"?
          • cukigelo scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            Guarda di Word non mi preoccupo molto visto che con aggiungi al dizionario posso tranquillamente aggiungere cult e cliccare e non me li segnerà né come errori, né me li sostituirà inopinatamente, mi preoccupa di più il fatto che il mio Devoto Oli in due tomi del 1990 non riporti le parole cliccare e cult. Che mi consigli li butto entrambi?
          • LaNberto scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            - Scritto da: cukigelo
            Guarda di Word non mi preoccupo molto visto che
            con aggiungi al dizionario posso tranquillamente
            aggiungere cult e cliccare e non me li segnerà né
            come errori, né me li sostituirà inopinatamente,
            mi preoccupa di più il fatto che il mio Devoto
            Oli in due tomi del 1990 non riporti le parole
            cliccare e cult. Che mi consigli li butto
            entrambi?sicuramente.
        • advange scrive:
          Re: OpenOffice con Email
          - Scritto da: cukigelo
          Ad esempio se devi scrivere una stessa mail in
          francese, tedesco, inglese e italiano Word ha un
          "correttore ortografico" che è superiore a quello
          di OOo e puoi scrivere facilmente mail del genere
          senza dover impazzire con copia e incolla. Ma
          questo è giusto il primo esempio che mi viene in
          menteSe vuoi un client di e-mail con correttore ortografico c'è Thunderbird. Non mi dire che mandi e-mail pesantissime al solo scopo di avere un correttore ortografico: è una follia.
        • William scrive:
          Re: OpenOffice con Email
          Eh sì, perché ci sono un sacco di manicomi aperti dopo l'introduzione del copia/incolla: sai quanti danni ha fatto nelle nostre menti?
    • advange scrive:
      Re: OpenOffice con Email
      - Scritto da: cukigelo
      Noto con dispiacere che anche nella versione 3
      manca l'integrazione tra un programma di posta e
      OpenOffice, tale da consentirmi di usare embedded
      Writer come editor per le email. Chi usa Outlook
      sa bene di cosa parlo. Word è inglobato in
      Outlook e fornisce all'utente di Outlook tutti
      gli strumenti per scrivere una mail usando tutta
      le features di
      Word.Scrivere e-mail con Word è la fesseria del secolo: riesci a creare delle mail più pesanti per scrivere le stesse cose."Word è inglobato in Outlook" mi ricorda "Internet Explorer è una modifica di Explorer per il web".
      • cukigelo scrive:
        Re: OpenOffice con Email
        Puoi anche pensare che sia una fesseria ma Outlook funziona anche così e nessuno si lamenta.Quanto alla questione delle email pesanti, credo sia anacronistico oggi parlare di email pesanti, nell'era dell'ADSL e delle caselle postali di GB, questo discorso aveva un senso quando le mail si scaricavano con un 56k e le web mail avevano una capacità massima di 100mb
        • advange scrive:
          Re: OpenOffice con Email
          - Scritto da: cukigelo
          Puoi anche pensare che sia una fesseria ma
          Outlook funziona anche così e nessuno si
          lamenta.Almeno uno l'hai trovato: io!
          Quanto alla questione delle email pesanti, credo
          sia anacronistico oggi parlare di email pesanti,
          nell'era dell'ADSL e delle caselle postali di GB,
          questo discorso aveva un senso quando le mail si
          scaricavano con un 56k e le web mail avevano una
          capacità massima di
          100mbIo credo che il peso delle e-mail sia importante; oggi posso leggere la mail sul cellulare e ci sono tariffe che funzionano sul consumo in byte: spendere di più solo perché non mandi e-mail in plain text mi sembra una fesseria. Ovviamente ci sono altri esempi del perché è meglio evitare l'appesantimento delle e-mail, ma non mi voglio dilungare.Abbiamo modi diversi di vedere il mondo evidentemente: me ne farò una ragione se non la penso come sacchetto per i congelatori (rotfl)
        • TdQ scrive:
          Re: OpenOffice con Email
          le webmail sono effettivamente salite a 1gb e anche oltre ma di persone che si connettono a 56k o poco piu ce ne sono ancora moltissime.Inviare mails piu pesanti, senza alcun evidente vantaggio e' pura follia. Oltre che un'evidente scortesia.Non ne avevo bisogno ma mi e' stato ricordato da un amico al quale, per errore, ho inviato una mail con allegato (non era per lui).Si connette, quando va bene, a 42k ed e' stato in linea una buona mezzora per scaricarsela.Mi ha chiamato al telefono, incazzatissimo, dicendomi che se non so usare la posta elettronica devo andare a zappare. Non ha detto proprio cosi'...e' stato molto piu' colorito.In definitiva il mondo e' piu' popolato di quel che credi e scrivere mails in puro testo e' comunque vantaggioso per tutti.Oltre ad avere la certezza che verra' letta si evita di fare la figura dei piccioni.
          • cukigelo scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            Beh certamente non ci sono gli stessi problemi di grandezza delle mail a casa con la 56k e in un'azienda con una linea ADSL e l'ambito aziendale è quello a cui è destinato outlook e non certamente quello domestico dove è più che sufficiente un software come Mail,e non c'è esigenza di spedire una mail in 4 lingue diverse.Quanto al maggior peso delle mail utilizzando Word, questo è falso, nel senso che inviando un messaggio di solo testo verrà recapitato un messaggio contenente solo testo. Se poi uno vuole utilizzare la formattazione di Word e usa il carattere Courier per farlo apparire come una mail in formato testo allora è un altro discorso. Ma oltre a quello che ho già citato del testo in più lingue ci sono svariati casi aziendali in cui c'è bisogno d'inviare mail con un testo riccamente formattato. Correzione di report tecnici, scambio d'informazioni tecniche che necessitano l'inserimento di formule. Insomma non bisogna giudicare sempre con il metro di chi stà a casa e usa la posta elettronica solo per scambiarsi i saluti di Natale. In un'azienda la posta oggi giorno è uno dei principali strumenti di lavoro e avere l'integrazione tra un wordprocessor e un mail agent è sicuramente un vantaggio. Nella stessa comunità di openoffice si avverte questa necessità. Il padre di OpenOffice, StarOffice 5 aveva inglobato un programma come Outlook, quindi non sto dicendo cose dell'altro mondo, fu tolto per questioni legate alle licenze e non perché fosse inutile.
          • Mor Taccio scrive:
            Re: OpenOffice con Email
            Non metto in dubbio che hai determinate esigenze, ma non capisco la ragione per cui tu non possa redigere un testo formattato e quant'altro con il tuo elaboratore testi preferito e poi con un semplicissimo gesto allegare il file al messaggio, nel tuo programma di posta.
        • Mah scrive:
          Re: OpenOffice con Email
          L'embedding di html, soprattutto quello autogenerato da word e soci, aumenta solitamente lo spamscore della mail su spamassassin di circa 1.2 (con immagini anche 2.0) quindi infilare html nella email è una della tecniche migliori per finire nella spamlist degli utenti.Mandate testo.
    • anonimo scrive:
      Re: OpenOffice con Email
      Povero ignorante.Il dizionario per il correttore ortografico può essere facilmente condiviso tra thunderbird, firefox (per usarlo nei form) e OOo; in effetti è sempre lo stesso.Se poi fai parte, come è facile intuire, dei bastardi (nonciclopedia li definisce bimbiminkia) che trovano figo mandare un documento word formattato in carattere enorme e scarsamente leggibile per un paio di righe... ti auguro la peggior sorte possibile.
      • cukigelo scrive:
        Re: OpenOffice con Email
        Se è per questo allora possiamo dire che il correttore di OOo che si basa sul dizionario italiano presente su sourceforge è lo stesso su cui si basa aspell e con aspell ci correggi qualunque testo anche quello scritto con un semplice editor.Ma non è questo il punto. Con "correttore ortografico" messo tra virgolette volevo intendere tutto il complesso di tools messo a disposizione da Word. Tools che non si limitano al solo correttore ortografico ma c'è ad esempio anche un controllo sulla sintassi.
    • puro testo scrive:
      Re: OpenOffice con Email
      - Scritto da: cukigelo
      Noto con dispiacere che anche nella versione 3
      manca l'integrazione tra un programma di posta e
      OpenOffice, tale da consentirmi di usare embedded
      Writer come editor per le email. Chi usa Outlook
      sa bene di cosa parlo. Word è inglobato in
      Outlook e fornisce all'utente di Outlook tutti
      gli strumenti per scrivere una mail usando tutta
      le features di Word.Meno male, se questi sono i presupposti.L'e-mail deve essere PURO TESTO.I fronzoli sono sempre e solo dannosi (mailreader non sempre compatibili, link alterati, possibili script dannosi ecc).Se serve un documento formattato in maniera speciale è opportuno allegarlo.
    • arturu.it scrive:
      Re: OpenOffice con Email
      in thunderbird c'è già il correttore ortografico, in firefox pure in caso usi la posta dal sito web.Non sarai uno di quelli che scrive le mail formattate in milioni di stili diversi? uff...
  • eXe scrive:
    A mente aperta
    Ok valutiamo se puo' funzionare in azienda da me :Apro un doc di una lettera ed un fax: ok Interfaccia funzionalita' : mi sembra okApro un documento docx semplice : koApro dei file xls : ko a raffica.Quanto costerebbero all'azienda tutti i disservizi e incompatiblità? E rifare i fogli di macro estrazione dalle sorgenti dati, stampa etichette gestione lettere etc ?nel mio caso, non ci siamo ancora.
    • William scrive:
      Re: A mente aperta
      Non posso che darti ragione, mi sono illuso anch'io tante volte in occasione delle varie versioni. La compatibilità è tutto, il resto conta poco o niente...
      • The Mind withCake scrive:
        Re: A mente aperta
        Se nelle vostre aziende aveste usato dei formati standard anziché i formati piuttosto naive proposti da Microsoft adesso non avreste problemi del genere e potreste scegliervi il software in base alla sua qualità... ma inizialmente non avete prestato attenzione a queste "piccolezze" e adesso vi trovate schiavi dei prodotti di Redmond.E poi c'è che ancora chi critica Stallman e le sue idee circa la libertà degli utenti...
        • eXe scrive:
          Re: A mente aperta
          formati open tipo quali ? i formati office si sono diffusianche perchè all'inizio non esisteva un software opensourceche desse le stesse funzionalità sotto win.Non dico che e' un bene, non dico che e' un male.E' andata cosi'.Inoltre ora la micro se la sta' giocando con l'integrazione con sharepoint, exchange e varie per le aziende.- Scritto da: The Mind withCake
          Se nelle vostre aziende aveste usato dei formati
          standard anziché i formati piuttosto naive
          proposti da Microsoft adesso non avreste problemi
          del genere e potreste scegliervi il software in
          base alla sua qualità... ma inizialmente non
          avete prestato attenzione a queste "piccolezze" e
          adesso vi trovate schiavi dei prodotti di
          Redmond.

          E poi c'è che ancora chi critica Stallman e le
          sue idee circa la libertà degli
          utenti...
        • William scrive:
          Re: A mente aperta
          Non mi hai capito, io sono assolutamente per i formati aperti e standard: però ritengo che quando si fa la rivoluzione si debbano avere le armi per vincerla, altrimenti è solo un bagno di sangue di gente innocente che credeva nel tuo stesso sogno e che ha inavvertitamente mostrato ad altra gente che non conviene sognare. A buon intenditore poche parole...
      • xls scrive:
        Re: A mente aperta
        ma dare ragione per cosa? io uso openoffice 3 su Linux e su Windows apro file xls senza problemi.
        • eXe scrive:
          Re: A mente aperta
          Foglio in excel 2003 colorato stile arlecchino, ogni colore ha un significato particolare.Apro con calc .. niente colori.Ovviamente non parlo di pivot , olap e cosine varie..un disastro- Scritto da: xls
          ma dare ragione per cosa? io uso openoffice 3 su
          Linux e su Windows apro file xls senza
          problemi.
          • xls scrive:
            Re: A mente aperta
            ho chiesto immagini, perchè io con openoffice 3 non ho il minimo problema ad aprire i file xls. gradirei delle immagini.
    • xls scrive:
      Re: A mente aperta
      scusa apro tranquillamente file xls con Openoffice 3 sia si Linux che su Windows. Potresti postare l'immagine di questi errori che tu ottieni.
      • eXe scrive:
        Re: A mente aperta
        - Scritto da: xls
        scusa apro tranquillamente file xls con
        Openoffice 3 sia si Linux che su Windows.
        Potresti postare l'immagine di questi errori che
        tu
        ottieni.
    • advange scrive:
      Re: A mente aperta
      - Scritto da: eXe
      Ok valutiamo se puo' funzionare in azienda da me :
      Apro un doc di una lettera ed un fax: ok
      Interfaccia funzionalita' : mi sembra ok
      Apro un documento docx semplice : ko
      Apro dei file xls : ko a raffica.Stai parlando di MS Office? Quale versione: 2000, 2002, 2003 o 2007?

      Quanto costerebbero all'azienda tutti i
      disservizi e incompatiblità? E rifare i fogli di
      macro estrazione dalle sorgenti dati, stampa
      etichette gestione lettere etc
      ?

      nel mio caso, non ci siamo ancora.Lo so, ripeti con me: "NON userò MAI più formati proprietari" ogni sera 10 volte prima di andare a dormire.
    • gerry scrive:
      Re: A mente aperta
      - Scritto da: eXe
      Quanto costerebbero all'azienda tutti i
      disservizi e incompatiblità? E rifare i fogli di
      macro estrazione dalle sorgenti dati, stampa
      etichette gestione lettere etc
      ?

      nel mio caso, non ci siamo ancora.E questo da un'idea del concetto "rendite di posizione".
    • pippo75 scrive:
      Re: A mente aperta

      Apro un doc di una lettera ed un fax: ok
      Interfaccia funzionalita' : mi sembra ok
      Apro un documento docx semplice : koio ho soltanto un DocX e OO3 lo apre bene, il problema è nella formattazione ma per colpa di chi usa lo spazio invece del TAB.
    • arturu.it scrive:
      Re: A mente aperta
      mai riscontrato uno dei tuoi problemi, specialmente su xls...
    • Sin out scrive:
      Re: A mente aperta
      - Scritto da: eXe
      Quanto costerebbero all'azienda tutti i
      disservizi e incompatiblità? E rifare i fogli di
      macro estrazione dalle sorgenti dati, stampa
      etichette gestione lettere etc
      ?
      Macro estrazioni dati????Ma chi le ha mai viste usare?Se devi estrarre dati usi Access, mica Excel!(almeno nelle aziende con un minimo di buon senso...)
  • dovella scrive:
    Office è ancora lamigliore soluzione in
    Office di microsoft è ancora la migliore soluzione in assoluto .Potete perdere tempo come vi pare, non intendo manco rispondervi.
  • Federico scrive:
    La qualità dei software si abbassa
    Mi riferisco a TUTTI i software. OpenOffice non è mai stato leggero e comunque per funzionare ha bisogno di computer sempre più potenti. Meno male che almeno è gratis, visto quello che vi fa spendere in hardware...Abiword mi faceva ben sperare, quando è uscito. Se avessero speso un po' di tempo per correggere alcuni bug sarebbe ottimo. Non molto tempo, poco, davvero poco. Ma in tutti questi anni non l'hanno ancora fatto e dubito che vogliano farlo.Non ho la sventura di conoscere le ultime versioni di Office. Ho visto invece alcune installazioni di Vista. Per rispetto verso chi usa quel sistema operativo non faccio commenti, però potevate pensarci prima di buttare via i soldi.Credo che il meccanismo malato sia questo: ognuno guarda i concorrenti e vede che versione dopo versione il numero di bug aumenta esponenzialmente. Di conseguenza tutti evitano di correggere i propri e sviluppano nuove FEATURES. Features che non completano mai (nei to-do ci sono FEATURES lasciate a metà negli anni 90) e che per non funzionare richiedono computer sempre più potenti.E in tutto questo gli utenti non trovano niente di meglio da fare che esaltare le qualità dei software che, comunque, non riescono a usare.
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: La qualità dei software si abbassa
      Uomo: c'e' della verita in quello che dici!
    • pabloski scrive:
      Re: La qualità dei software si abbassa
      beh in controtendenza c'è il kernel, che con la release 2.6.27 è diventato ancora più leggero e veloce e hanno risolto pure un mucchio di bugin generale tutti i sistemi informatici che girano intorno al controllo dei robot migliorano progressivamente, al contrario del software per PC e workstation
    • advange scrive:
      Re: La qualità dei software si abbassa
      OpenOffice diventa sempre migliore, release dopo release; Firefox occupa oggi molto meno memoria, si avvia più velocemente che in passato e questo nonostante abbia molte più feature.Non generalizziamo.
      • Matx scrive:
        Re: La qualità dei software si abbassa
        - Scritto da: advange
        OpenOffice diventa sempre migliore, release dopo
        release; Firefox occupa oggi molto meno memoria,
        si avvia più velocemente che in passato e questo
        nonostante abbia molte più
        feature.
        Non generalizziamo.Quoto!Per fortuna ci sono ancora progetti, sopratutto nel mondo open source dove sono un po' fuori dalle logiche di mercato, che cercano di mantenere alta la qualità del software che scrivonoProva a pensare per esempio a KDE 4... per farlo hanno praticamente riscritto tutto da capo usando le qt4, ed alla fine hanno ottenuto un software che è molto più veloce ed occupa meno ram di kde 3.Alla microsoft invece dicono che per fare Vista hanno rimesso mano a tutto il codice ed alla fine è uscito fuori un sistema che è il doppio più pesante di xp... c'è qualcosa che non funziona ;)
  • beppe scrive:
    Openoffice3 il meglio per tutti.
    Questa stupenda suite, è disponibile per tutte le piattaforme, per me è un grosso vantaggio, visto che utilizzo Linux,Windows, Os X.
    • next scrive:
      Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
      - Scritto da: beppe
      Questa stupenda suite, è disponibile per tutte le
      piattaforme, per me è un grosso vantaggio, visto
      che utilizzo Linux,Windows, Os
      X.Scusa ma... premesso che anche io sono utente di osx.Spendi u n sacco di soldi per comprare un mac e ci fai girare openoffice quando per 79uero ti porti a casa iwork?Boh mi sa che il tuo è più accanimento che una reale necessità
      • nifft scrive:
        Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
        ma iwork gira anche su windows e linux?- Scritto da: next
        - Scritto da: beppe

        Questa stupenda suite, è disponibile per tutte
        le

        piattaforme, per me è un grosso vantaggio, visto

        che utilizzo Linux,Windows, Os

        X.


        Scusa ma... premesso che anche io sono utente di
        osx.
        Spendi u n sacco di soldi per comprare un mac e
        ci fai girare openoffice quando per 79uero ti
        porti a casa
        iwork?
        Boh mi sa che il tuo è più accanimento che una
        reale
        necessità
        • next scrive:
          Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
          - Scritto da: nifft
          ma iwork gira anche su windows e linux?No ma che c'entra scusa. Nemmeno tutti i software che usi sono multi piattaforma. E non è neanche un requisito per valutare se un software è migliore di altri.
          • Funz scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: next
            - Scritto da: nifft

            ma iwork gira anche su windows e linux?

            No ma che c'entra scusa. Nemmeno tutti i software
            che usi sono multi piattaforma. E non è neanche
            un requisito per valutare se un software è
            migliore di
            altri.E invece sì, se uno vuol sperare di poter aprire i suoi documenti da tutti i suoi computer con SO diversi.
          • William scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Beh, la multipiattaforma e l'adesione a veri standard universali e non proprietari mi sembra proprio sia uno dei requisiti fondamentali... Ma correggetemi se sbaglio!
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: William
            Beh, la multipiattaforma e l'adesione a veri
            standard universali e non proprietari mi sembra
            proprio sia uno dei requisiti fondamentali... Ma
            correggetemi se
            sbaglio!Per me non lo è in assoluto! Un software è valido, a mio avviso, a prescindere che sia multipiafforma, open o free.
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: next
            - Scritto da: William

            Beh, la multipiattaforma e l'adesione a veri

            standard universali e non proprietari mi sembra

            proprio sia uno dei requisiti fondamentali... Ma

            correggetemi se

            sbaglio!

            Per me non lo è in assoluto! Un software è
            valido, a mio avviso, a prescindere che sia
            multipiafforma, open o
            free.Esatto: un esempio può essere Final Cut o per rimanere in ambito wordprocessing Mellel.questi due software non sono multipiattaforma ma sono praticamente il top.
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: LaNberto
            Esatto: un esempio può essere Final Cut o per
            rimanere in ambito wordprocessing
            Mellel.
            questi due software non sono multipiattaforma ma
            sono praticamente il
            top.Io ci metto anche logic e garageband.Per molti l'interfaccia è un optional ma a me permette di impare ad utilizzare un applicazione in tempi brevissimi se tutte hanno la stessa behavior e so dove al primo colpo cercare le cose. Non è solo una question estetica.Ad esempio office 2007 per me è stato un trauma.
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: next
            - Scritto da: LaNberto
            Io ci metto anche logic e garageband.
            Per molti l'interfaccia è un optional ma a me
            permette di impare ad utilizzare un applicazione
            in tempi brevissimi se tutte hanno la stessa
            behavior e so dove al primo colpo cercare le
            cose. Non è solo una question
            estetica.
            Ad esempio office 2007 per me è stato un trauma.office:mac 2008 invece non è così rivoluzionato. si limita a funzionare peggio
          • Uby scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: next
            - Scritto da: William

            Beh, la multipiattaforma e l'adesione a veri

            standard universali e non proprietari mi sembra

            proprio sia uno dei requisiti fondamentali... Ma

            correggetemi se

            sbaglio!

            Per me non lo è in assoluto! Un software è
            valido, a mio avviso, a prescindere che sia
            multipiafforma, open o
            free.Certo, se lavori su una sola macchina (o su più macchine con lo stesso OS) non ha importanza, basta che il SW sia valido.Ma se hai necessità di scambiare file tra macchine (e/o utenti) diverse diventa fondamentale che il SW sia multipiattaforma o che il formato sia aperto ed esista un SW per utilizzarlo.Non si discute della qualità di iWork, si parla di esigenze diverse :)
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: Uby
            Non si discute della qualità di iWork, si parla
            di esigenze diverse
            :)certo, infatti Pages salva in doc, docx, rtf (l'unico formato che valga la pena di usare), pdf. salva ancje i .dot.dov'è il problema?
          • advange scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.

            certo, infatti Pages salva in doc, docx, rtf
            (l'unico formato che valga la pena di usare),
            pdf.


            salva ancje i .dot.

            dov'è il problema?Il fatto che tu abbia detto che rtf è l'unico formato che valga la pena di usare (rotfl)
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: advange

            certo, infatti Pages salva in doc, docx, rtf

            (l'unico formato che valga la pena di usare),

            pdf.





            salva ancje i .dot.



            dov'è il problema?
            Il fatto che tu abbia detto che rtf è l'unico
            formato che valga la pena di usare
            (rotfl)beh è vero, è nache l'unico che non mi dà mai problemi nelle impaginazioni. Sia chiaro, se qualcuno mi manda roba in formati che non voglio la rimanda nel formato giusto. Come impaginatore sono io che ho il coltello dalla parte del manico
          • Uby scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: LaNberto
            - Scritto da: Uby


            Non si discute della qualità di iWork, si parla

            di esigenze diverse

            :)

            certo, infatti Pages salva in doc, docx, rtf
            (l'unico formato che valga la pena di usare),
            pdf.


            salva ancje i .dot.

            dov'è il problema?Il problema è il "vice-versa". Per quanto apprezzi Pages (veramente ben fatto) non riesce a leggere documenti docx molto complessi, quindi diventa inutile in quel caso.Se salvi un ODF in OOo, su qualsiasi piattaforma, te lo ritrovi uguale identico in tutte le altre.
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: Uby
            - Scritto da: LaNberto

            - Scritto da: Uby




            Non si discute della qualità di iWork, si
            parla


            di esigenze diverse


            :)



            certo, infatti Pages salva in doc, docx, rtf

            (l'unico formato che valga la pena di usare),

            pdf.





            salva ancje i .dot.



            dov'è il problema?

            Il problema è il "vice-versa". Per quanto
            apprezzi Pages (veramente ben fatto) non riesce a
            leggere documenti docx molto complessi, quindi
            diventa inutile in quel
            caso.mi stupirei del contrario. Comunque se qualcuno mi manda un docx e vuole che lo usi lo deve rimandare in un formato più onesto (che prepotente...)

            Se salvi un ODF in OOo, su qualsiasi piattaforma,
            te lo ritrovi uguale identico in tutte le
            altre.per me pari sono
          • beppe scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            come cosa centra? ho specificato che lavoro su diverse piattaforme.
      • Uby scrive:
        Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
        - Scritto da: next
        Scusa ma... premesso che anche io sono utente di
        osx.
        Spendi u n sacco di soldi per comprare un mac e
        ci fai girare openoffice quando per 79uero ti
        porti a casa
        iwork?
        Boh mi sa che il tuo è più accanimento che una
        reale
        necessitàOOo è gratis, puoi installarlo/disinstallarlo a piacimento, indipendentemente dal fatto che compri o meno iWork.Non capisco poi perchè, se uno spende dei soldi per un mac, non può installare OOo che è gratis...
        • next scrive:
          Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
          - Scritto da: Uby
          Non capisco poi perchè, se uno spende dei soldi
          per un mac, non può installare OOo che è
          gratis...Infatti era solo una curiosità. OS x è per filosofia il sistema chiuso per eccellenza quindi chi lo sceglie di solito non è interessato ad un discorso open o free.
          • iRoby scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Un'azienda che ha centinaia di computer si farebbe certamente due conti... Che siano PC o Mac...
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: iRoby
            Un'azienda che ha centinaia di computer si
            farebbe certamente due conti... Che siano PC o
            Mac...Pensavo fosse un utente singolo. Ovvio che su i grandi numri ha senso.
          • Uby scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: next
            Infatti era solo una curiosità. OS x è per
            filosofia il sistema chiuso per eccellenza quindi
            chi lo sceglie di solito non è interessato ad un
            discorso open o
            free.Io uso OSX non per la sua filosofia ma perchè mi ci trovo benissimo. Non tutti scelgono il SW in base alla filosofia che seguono.Personalmente uso buon software, se poi è open ancora meglio, se è anche gratis più meglissimo ancora :D
          • Elf scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: Uby
            - Scritto da: next

            Infatti era solo una curiosità. OS x è per

            filosofia il sistema chiuso per eccellenza
            quindi

            chi lo sceglie di solito non è interessato ad un

            discorso open o

            free.

            Io uso OSX non per la sua filosofia ma perchè mi
            ci trovo benissimo. Non tutti scelgono il SW in
            base alla filosofia che
            seguono.
            Personalmente uso buon software, se poi è open
            ancora meglio, se è anche gratis più meglissimo
            ancora
            :DStraquoto!
          • TheGynius scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: next
            Infatti era solo una curiosità. OS x è per
            filosofia il sistema chiuso per eccellenza quindi
            chi lo sceglie di solito non è interessato ad un
            discorso open o
            free.Questo vale solo se l'utente è coerente in maniera assurda.Che io sappia gli utenti utilizzano il software per le funzionalità, non per scelta filosofica.Parlo di utenti medi "normali", non gli estremisti religiosi MS, GNU o Apple. Quelli non fanno testo :P
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: TheGynius
            Che io sappia gli utenti utilizzano il software
            per le funzionalità, non per scelta
            filosofica.Si.. te piacerebbe... poi soprattutto qui!
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: next
            - Scritto da: Uby



            Non capisco poi perchè, se uno spende dei soldi

            per un mac, non può installare OOo che è

            gratis...

            Infatti era solo una curiosità. OS x è per
            filosofia il sistema chiuso per eccellenza quindi
            chi lo sceglie di solito non è interessato ad un
            discorso open o
            free.ma sì, tranciamo giudizi un tanto al metro. Vediamo cosa c'è sulla mia macchina attuale:Adobe CS3, iWork, Omnifocus, Transmit FTP, iLife, Toast, Bento, Omnigraffle, Yopjimbo (COMMERCIALI)Booxter, roadmovie, visualhub, popchar, Little snitch, 1Password, graphic Converter, CssEdit, TextEdit, Coda (SHAREWARE)Solidworks eDrawing , Linotype FontExplorer, Flip4mac, paparazzi, skype (FREE, CLOSED)VLC, Mpeg streamclip, Adium, Camino, Firefox, MySQLtools,sunrise browser, transmission, MAMP, SimplyRAR, The Unarchiver, Miro, Mplayer, ffmpegx (OSS)Come vedi c'è un po' di tutto, non vedo chiusure. Se non vedi OOo è perché non mi piace e non mi serve
        • LaNberto scrive:
          Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
          - Scritto da: Uby
          Non capisco poi perchè, se uno spende dei soldi
          per un mac, non può installare OOo che è
          gratis...ti dico cosa faccio io: uso iWork perché per quello che costa è ottimo e scambia bene i dati con office (che è l'importante). Poi è agile e produce le migliori presentazioni mai viste.Non uso OOo perché sul mac fa schifo, è lento, pesante e ha grossi problemi coi font (ed essendo grafico la cosa mi pesa tantissimo)
          • GoldenBoy scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            E' ottimo per quello che devi farci TE, io ad esempio sto benissimo con OpenOffice, e così tanti altri.Che poi se ho a che fare con formati doc o xls a valanga, tanto vale usare Office:mac 2008...Vari doc con iWork non me li ha aperti correttamente, così come alcuni file xls...mentre office:mac si...Tutto è soggettivo...
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: GoldenBoy
            E' ottimo per quello che devi farci TE, io ad
            esempio sto benissimo con OpenOffice, e così
            tanti
            altri.
            Che poi se ho a che fare con formati doc o xls a
            valanga, tanto vale usare Office:mac
            2008...
            Vari doc con iWork non me li ha aperti
            correttamente, così come alcuni file xls...mentre
            office:mac
            si...
            Tutto è soggettivo...certamente. Per esempio io penso che office per ma quei soldi non li valga e non lo uso. Tieni presente che io uso i file di office solo per aprirli e impaginarli, quindi mi importa di leggere i contenuti,.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Oddio la versione 3 per OSX è migliorata notevolmente, tra l'altro non è più lenta come la fame.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: Sgabbio
            Oddio la versione 3 per OSX è migliorata
            notevolmente, tra l'altro non è più lenta come la fame.C'è il trascurabile dettaglio che si tratta della prima release sviluppata nativamente per OSX.
      • GoldenBoy scrive:
        Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
        Se uno vuole spendere questi 79, può benissimo usarsi OpenOffice.Non è che per forza uno deve spendere dei soldi, se ci sono software all'altezza.Che poi, se uno ha esigenza di fare un certo tipo di lavori ok...ma per un word o excel "primitivo" o giusto per visualizzare i file, OpenOffice va piu che bene.La suite iWork è bella, ma non mi convince il suo formato di salvataggio...infatti non lo uso praticamente mai.
        • next scrive:
          Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
          - Scritto da: GoldenBoy
          Se uno vuole spendere questi 79, può benissimo
          usarsi
          OpenOffice.Perchè l'utente mac è fissato con le interfacce. C'è una regola non scritta sotto os x. Se la gui di un software non rispetta le direttive apple questo prodotto normalmente non ha successo.Per questo è nato neo office.
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: next
            Perchè l'utente mac è fissato con le interfacce.
            C'è una regola non scritta sotto os x. Se la gui
            di un software non rispetta le direttive apple
            questo prodotto normalmente non ha
            successo.
            Per questo è nato neo office.non ti chiedi perché? le interfacce apple da sempre sono estremamente ottimizzate e facili da usare, senza privare l'utente delle funzioni necessarie, anche avanzate. Guarda bene l'interfaccia di Pages e scoprirai che ha una marea di funzioni sofisticate presentate in maniera eccellente. Esattamente il contrario di Office e derivati/cloni.Nello stesso modo Keynote è migliore di Powerpoint con un'interfaccia eccezionale e facile.Certo, quando uno è abituato al top è difficile scendere più in basso
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: LaNberto
            non ti chiedi perché? Il mio motivo è molto più semplice.Quando pago qualcosa pretendoche , oltre che funzionante, sia bella e curata. Regola che applico in ogni campo.
          • GoldenBoy scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Ma TU sarai fissato con le interfacce!Sul macbook avevo la suite iWork che non ho messo nel pro...e sto benissimo comunque! E OpenOffice fa egregiamente il suo lavoro e se devo passare dati tra me e vari amici con windows e linux, non devo impazzire io, e fare impazzire loro tra conversioni e stili sballati.Che poi dire che OpenOffice sia difficile da capire...ce ne passa eh...non è che tutti i software devono puntare solo sull'eye candy...
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: GoldenBoy
            Ma TU sarai fissato con le interfacce!Io si. E non capisco dove sia il problema
          • GoldenBoy scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Il problema se si parla di te e del tuo mondo non sussiste.Ma definire OpenOffice, la 3 poi, lenta e blablabla...per me sbagli, e te lo dico.Che poi nel tuo lavoro iWork sia lo strumento ideale, non lo metto in dubbio, metto in dubbio che sia l'ideale per tutti.
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: GoldenBoy
            Il problema se si parla di te e del tuo mondo non
            sussiste.
            Ma definire OpenOffice, la 3 poi, lenta e
            blablabla...per me sbagli, e te lo
            dico.Mai detto che è lento. Non ho proprio detto nulla contro openoffice a parte che, esteticamente, lo trovo orrendo. Io ho fatto solo una domanda e tu hai tirato su un polpettone!Se vuoi usare openoffice che vuoi che mi freghi?
          • GoldenBoy scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Niente, ma cosa vuoi che importi chi usa cosa sul suo pc/mac?Mi pare logico, come logico sarebbe dire "per me..." o "per il mio lavoro..." senza per forza dire "hai speso 2 miliardi di euro per un mac, puoi spenderne 79 per iWork"...questa è una stupidaggine.Per il polpettone...puoi benissimo non rispondermi e scendere in provocazioni...non te lo dice il medico(penso) ;-)
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Tesoroio la domanda non l'ho fatta solo a te.Era per tutti i troll di PI!
          • GoldenBoy scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            ah potevi dirlo subito :-D(apple)
          • GoldenBoy scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Cmq il perché di Neo Office è qui: http://www.neooffice.org/neojava/it/faq.php#11Cito:Quando abbiamo avviato il progetto NeoOffice, la ragione principale per mantenerci separati era il fatto che non ci piaceva la licenza SISSL di OpenOffice.org. Tuttavia, ora che il progetto NeoOffice è attivo da alcuni anni, le questioni legate alla licenza non sono più la ragione principale che ci tiene separati. La ragione principale per cui rimaniamo separati è che lo si fa per sviluppare, rilasciare e dare supporto ad una office suite nativa per Mac OS X in molto meno tempo e con molto meno denaro rispetto a lavorare all'interno del progetto OpenOffice.org.Quindi l'interfaccia non c'entra un piffero.
          • next scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: GoldenBoy
            Quindi l'interfaccia non c'entra un piffero.Io frequento forum apple e sono bene come la pensano gli utenti riguardo openoffice e neo office....L'interfaccia cocoa è l'unico motivo che tiene in vita neo office. Tra l'altro neo office non è mai allineato alle ultime release di openoffice.Poi per carità, non voglio mica convincerti del contrario!
          • GoldenBoy scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            Potevo darti ragione sull'usare neo office...ma prima della versione 3...ora, a mio parere, non ha nessun motivo di esistere, a meno che non lo "addobbino" di piu in stile osx.Sulla mia macchina è nettamente piu veloce openoffice che neo office...poi si vedrà cosa farà neo office dei sorgenti di OO3...
      • xxxxxxxxxx scrive:
        Re: Openoffice3 il meglio per tutti.


        piattaforme, per me è un grosso vantaggio, visto

        che utilizzo Linux,Windows, Os

        X.Ed ecc signori il vero macaco!!!!Uno scrive: "OO mi e' utile perche' lavoro siasu Win che su Linux che su OSX": tre righe soltanto echiarissime e lui cosa risponde???
        Spendi u n sacco di soldi per comprare un mac e
        ci fai girare openoffice quando per 79uero ti
        porti a casa iwork?Come si fa ad essere cosi' tanardi?
        • xxxxxxxxxx scrive:
          Re: Openoffice3 il meglio per tutti.


          Come si fa ad essere cosi' tanardi?
          No aspetta... è vero che sono un macaco,
          Ma l'ho detto perchè ritengo iwork superiore alla
          suite openoffice.Si beh, avevo intuito che ti piace iwork e cheil senso del messaggio e' che secondo te e' megliodi OO ma...
          Poi il prezzo mi sembra accessibile.
          So di sprecare fiato con te visto che tu iwork
          probabilmente non sai neanche cosa sia....mi sa che sono io a sprecare il fiato!Non mi frega nulla di quanto e' bello iworkperche' l'OP sottolineava che Open Office gliviene bene perche' *e' multipiattaforma* etu gli hai risposto di usare iwork (che va solosu mac).Ora hai capito o ti si deve fare un disegnino?Se la risposta e' la seconda fattelo fareda qualcun'altro!Lo so, sono antipatco ma cribbio!!
      • beppe scrive:
        Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
        Perchè non dovrei usare Openoffice3 su Os X?Stiamo parlando di un software di qualità, che mi da la possibilità di lavorare su diverse piaffaforme, come ho già detto prima io utilizzo Linux, Windows e Os X.
        • LaNberto scrive:
          Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
          - Scritto da: beppe
          Perchè non dovrei usare Openoffice3 su Os X?
          Stiamo parlando di un software di qualità, che mi
          da la possibilità di lavorare su diverse
          piaffaforme, come ho già detto prima io utilizzo
          Linux, Windows e Os
          X.se ti accontenti va bene e fai bene
          • Sgabbio scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            ma hai provato OO 3 ?
          • LaNberto scrive:
            Re: Openoffice3 il meglio per tutti.
            - Scritto da: Sgabbio
            ma hai provato OO 3 ?lo farò con calma: in definitiva non mi serve a granché e mi prende posto
  • Commerciale Piaga Sociale scrive:
    Re: Office Ultimate a 52 Euro

    Il discorso è un altro.
    Prezzo di una OEM basic è 150 euro e il SW lo
    cambiano col parco
    macchine.
    Un azienda conta almeno di usare il SW 8 anni.
    18.75 euro all'anno.
    1.56 euro al mese.
    0.005 euro al giorno.
    Ora: se un dipendente non ti porta almeno 0.005
    euro al giorno non ci siamo
    proprio.
    Per la versione ultimate basta raddoppiare la
    spesa sopra. Senza contare che il SW è detraibile
    quasi del
    tutto.
    Non dare false notizie ti prego.A proposito di falsità , secondo te in qualde ditta si usa ancora software per l'ufficio di OTTO anni fa, cioè Office 2000 ?Te lo dico io: NESSUNA !!!Quindi i tuoi conti per la serva li vai a fare a qualche allocco (immagino tu sia un commerciale o qualche sottoprodotto simile) a cui stai vendendo cianfrusaglia colorata, e non a noi che con quella immondizia incompatibile con se stessa ( moduli nei doc , ho detto tutto) dobbiamo convivere.
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      te lo dico io:PIU' DI QUANTO TU PENSI.In effetti ci sono ancora aziende con Win 98.Potremmo estendere il conto a 10 anni.Ma voglio farti contento.Ipotizziamo 3 anni (normali roadmap prima di una nuova versione)150 di spesa50 all'anno4.16 al mese0.14 al giornoE non è ancora detassato come dovrebbe fare un azienda.
      • Fabrizio scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        - Scritto da: Renji Abarai
        te lo dico io:
        PIU' DI QUANTO TU PENSI.
        In effetti ci sono ancora aziende con Win 98.
        Potremmo estendere il conto a 10 anni.

        Ma voglio farti contento.
        Ipotizziamo 3 anni (normali roadmap prima di una
        nuova
        versione)
        150 di spesa
        50 all'anno
        4.16 al mese
        0.14 al giorno
        E non è ancora detassato come dovrebbe fare un
        azienda.nell'azienda dove lavoro abbiamo ancora dei p3 500 con win 98 e office 97 (o openoffice 1 se formattati di recente)
    • Mech scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale

      A proposito di falsità , secondo te in
      qualde ditta si usa ancora software per l'ufficio
      di OTTO anni fa, cioè Office
      2000 ?


      Te lo dico io: NESSUNA !!!Dove lavoro io abbiamo 5 licenze di Office 2000, una upgrade a 2000 da 97, una licenza di Office 2007 (pagata un botto) e 8 installazioni di OpenOffice 2.41 che presto passeranno alla 3.0Ciao
      • lettore scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        - Scritto da: Mech
        - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale




        A proposito di falsità , secondo te in

        qualde ditta si usa ancora software per
        l'ufficio

        di OTTO anni fa, cioè Office

        2000 ?





        Te lo dico io: NESSUNA !!!

        Dove lavoro io abbiamo 5 licenze di Office 2000,
        una upgrade a 2000 da 97, una licenza di Office
        2007 (pagata un botto) e 8 installazioni di
        OpenOffice 2.41 che presto passeranno alla
        3.0

        Ciaoe dove lavorano in molti, spesso, c'è underlicensing con office97.ovvero 100 installazioni e un acquisto.sicuramente capita.a mio avviso sono quelli che passeranno volentieri a OpenOffice.A quelli costa meno imparare a riprogrammare macro che acquistarsi tutto
    • lettore scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale
      A proposito di falsità , secondo te in
      qualde ditta si usa ancora software per l'ufficio
      di OTTO anni fa, cioè Office
      2000 ?hai ragione, perché in effetti si usa il 97.è uno standard de facto ed infatti è evidente l'obiettivo da raggiungere anche per Oo. Chiunque lavori sa bene che da quel punto in poi c'è stata tanta aggiunta di fuffa , qualche fix ... ma il grosso delle feature era già presente.

      Te lo dico io: NESSUNA !!!ah beh, se lo dici tu.io so che nelle aziende che conosco si passa a versioni successive solo con acquisti di pc recenti e sw oem.ma una cosa mi parla chiaramente: ogni DOC e XLS che trovo online FUNZIONA con office 97.Come mai? Dopo tutte queste proteste per l'incompatibilità?Forse perché chi produce i documenti USA QUELLA versione?
      Quindi i tuoi conti per la serva li vai a fare a
      qualche allocco come mai MS negli anni scorsi fece la pubblicità dei dinosauri parlando di Office 97? si vede che di dinosauri ce n'erano parecchi in giro.La verità è che office97 era un ottimo prodotto. Perfettibile sotto moltissimi aspetti che invece poi sono spesso stati trascurati, ma in totale un obiettivo davvero eccelso da raggiungere.Ciao!
    • Commerciale Piaga Sociale scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      Rispondo a tutti, perchè mi sembra di capire che oltre al piccolo ufficio con 15-20 postazioni non sapete (mentalmente) andare.Ci sono ditte, e il signor fanfalucca qui presente questo lo sa benissimo (se le referenze che mi hanno dao su costui sono corrette) che hanno parchi-macchine da centinaia di postazioni. Costoro, per quando organizzino il round-over dei pc per settori, si trovano spesso a dover richiedere esplicitamente versioni vecchie di software perchè MS e lorsignori HANNO DECISO che ad esempio office 97 è vecchio etc etc (adesso ad esempio l'incubo da cui fuggire è sVista ME causa incompatibilità assolute)I responsabili tecnici non è che fanno la gara ad avere la versione più recente del software, semplicemente se la trovano tra capo e collo! Fosse per noi faremo usare a tutti Office2000, ma questo non è possibile per i motivi sopra citati.Succede così che la fiera dell'incopatibilità apra le danze con gli errori più assurdi, campi che non funzionano più, file excel semivuoti che "pesano" decine di mega (poichè ad ogni apertura l'office di turno vuole "convertire il file alla versione aggiornata") con tutto quello che ne consegue. DEFECTIVE BY DESIGN! A questo si aggiunge il fatto che generalmente una ditta ha a che fare con l'esterno, e nel malaugurato caso abbia pure a che fare con PA (del nord italia, aggiungo, da qual che capisco al sud le cose sono differenti) di capoluoghi ci si trova ad affrontare documenti redatti con versioni più aggiornate di quelle che si hanno in ditta (pichè l'onnipresente M$ piazza appalti di Office con cadenza maniacale), con tutto quello che ne consegue!Altro che 8 anni! Ma magari, fosse per me userebbero tutti lo stesso tipo di office (il 97 o il 2000) ma NON E' MATERIALMENTE POSSIBILE! (e sorvolo di commentare il "furbone" che paga una licenza e installa su tutti i pc, guarda ti giuro che se mi posti il tuo nome ti mando la finanza)
      • Renji Abarai scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        Per questo esiste la possibilità del downgrade.Senza contare che le postazioni sono quasi tutte licenze enterprise e quindi formalmente un pezzo di carta.Cambi la macchina e poi rimetti la licenza.Pensi davvero che le aziende con 100-300 macchine abbiano ognuna la sua singola OEM?Chi non sa proporre le soluzioni adeguate non dovrebbe nemmeno essere pagato come tecnico.SPIDERMAN SCENDI DALLE FINESTRE!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 11.18-----------------------------------------------------------
        • krane scrive:
          Re: Office Ultimate a 52 Euro
          - Scritto da: Renji Abarai
          Per questo esiste la possibilità del downgrade.Scusa mi indichi le modalita' ed i costi per avere il dowgrade a office (il 97 o il 2000) ?
          Senza contare che le postazioni sono quasi tutte
          licenze enterprise e quindi formalmente un pezzo
          di carta.
          Cambi la macchina e poi rimetti la licenza.
          Pensi davvero che le aziende con 100-300 macchine
          abbiano ognuna la sua singola OEM?
          Chi non sa proporre le soluzioni adeguate non
          dovrebbe nemmeno essere pagato come tecnico.Verissimo.
          SPIDERMAN SCENDI DALLE FINESTRE!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: krane
            Scusa mi indichi le modalita' ed i costi per
            avere il dowgrade a office (il 97 o il 2000)
            ?Basta chiamare in MS Italia, dare le generalità dell'azienda a cui è intestata la licenza, la key, e loro attivano il cambio.Non so se però si arriva fino alla versione 97 o solo alla precedente rispetto a quella attualmente in commercio (2003) Ammetto la mia ignoranza su questa cosa :)
          • krane scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: Renji Abarai
            - Scritto da: krane

            Scusa mi indichi le modalita' ed i costi per

            avere il dowgrade a office (il 97 o il 2000) ?
            Basta chiamare in MS Italia, dare le generalità
            dell'azienda a cui è intestata la licenza, la
            key, e loro attivano il cambio.
            Non so se però si arriva fino alla versione 97 o
            solo alla precedente rispetto a quella
            attualmente in commercio (2003)
            Ammetto la mia ignoranza su questa cosa :)Bene : sallo ti sputano in faccia alla faccia di quello che dici tu sui dowgrade NON E' POSSIBILE FARE IL DOWNGRADE ALLA VERSIONE DI CUI SI PARLAVA SOPRA.Le tue solite figure da commerciale M$ che spara che si puo' fare tutto solo per acchiappare il cliente, per poi fargli scoprire che non si puo' fare niente...Comunque su una cosa avevi ragione quando hai risposto alle affermazioni di " nr: Commerciale Piaga Sociale" : Chi non sa proporre le soluzioni adeguate non dovrebbe nemmeno essere pagato come tecnico.SPIDERMAN SCENDI DALLE FINESTRE!Devi solo imparare ad applicare la cosa a te stesso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 11.32-----------------------------------------------------------
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            ho parlato di downgrade e non ho detto a che versione.Infatti ho espresso un dubbio per le versioni sopra citate.Io informo che l'eventuale possibilità c'è. Poi per lo specifico basta telefonare e chiedere.Non ho mai detto che posso offire la precisione assoluta e che porto il Verbo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 11.35-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: Renji Abarai
            ho parlato di downgrade e non ho detto a che
            versione.Lui si, ti ricordo le sue parole : "...software perchè MS e lorsignori HANNO DECISO che ad esempio office 97 è vecchio etc etc"
            Infatti ho espresso un dubbio per le versioni
            sopra citate.Ti ricordo le parole che hai usato a lui : "Chi non sa proporre le soluzioni adeguate non dovrebbe nemmeno essere pagato come tecnico.SPIDERMAN SCENDI DALLE FINESTRE!"
            Io informo che l'eventuale possibilità c'è. Poi
            per lo specifico basta telefonare e chiedere.
            Non ho mai detto che posso offire la precisione
            assoluta e che porto il Verbo.Infatti io ti ho solo suggerito di non dare del tuo agli altri, visto che comunque la prima cosa che hai fatto e' stato criticare imprecisioni altrui (peraltro inesistenti).
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            ho mai detto di essere un tecnico?Proporre delle licenze OEM per un parco da 100 ma anche solo da 50 macchine è una follia (e non è Sparta).Li ci vanno le Enterprise.Per la faccienda del Downgrade ho scritto esplicitamente che esiste e che bisogna chiedere in MS esponendo un mio dubbio riguardante le versioni da te citate.Vuoi anche te un libro di testo per comprendere la lingua italiana?
          • krane scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: Renji Abarai
            ho mai detto di essere un tecnico?No, infatti hai sparato la tipica razzata da commerciale, naturalmente dopo aver pure tacciato di ignoranza chi ha fatto l'affermazione da cui siamo partiti.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            l'ignoranza era data dalla faccenda OEM-ENTERPRISE.per le certezze ho anche dato la soluzione.Ma d'altra parte non sapete fare altro che lamentarvi ed alzare la cornetta è scontato.
          • Tony scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            Ma smettila di voler per forza cadere in piedi.....hai sbagliato e punto
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            hai cambiato nick? va che ti ho riconosciuto! (non ti sei tolto le ventose)
          • Tony scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            veramente no o__O
          • krane scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: Renji Abarai
            hai cambiato nick? va che ti ho riconosciuto!
            (non ti sei tolto le ventose)Veramente stavo lavorando e non cacavo il forum da un po'... (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Ma basta... scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            ...che fastidio questo rumore di unghie sui vetri...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            eggià uscite dalla porta della cantina non dalla finestra!
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: Renji Abarai
            eggià uscite dalla porta della cantina non dalla
            finestra!Evviva la civiltà!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            distinguere il sarcarsmo no eh...
          • Ma basta... scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            Il sarcasmo non ti salva dalle pessime figure che fai... :)
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            gneeeeeeeeeeeeeeckkkkkkkkkkkkkk
          • Ma basta... scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            Ti fai il verso da solo adesso??? o.O
          • shevathas scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Renji Abarai

            Per questo esiste la possibilità del downgrade.

            Scusa mi indichi le modalita' ed i costi per
            avere il dowgrade a office (il 97 o il 2000)
            ?
            la possibilità di downgrade è previsto nella licenza enterprise.Infatti autorizza ad installare X copie del software o versioni precedenti della stessa classe.Cioè con una licenza 2007 base puoi installare invece 2000 base, non un 2000 professional.Teoricamente puoi acquistare una multilicenza da 100 postazioni di office 2007 e installare invece 100 macchine con il 97 e sei a posto.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            grazie per la conferma.Krane sostiene il contario. Io attualmente non sono interessato a verificare ma mi ricordavo una possibilità.
        • Commerciale Piaga Sociale scrive:
          Re: Office Ultimate a 52 Euro
          - Scritto da: Renji Abarai
          Per questo esiste la possibilità del downgrade.Questo è quello che ripetono i buffoni di M$ ogni volta.Si sà: il downgrade avviene per schiocco di dita.
          Senza contare che le postazioni sono quasi tutte
          licenze enterprise e quindi formalmente un pezzo
          di
          carta.
          Cambi la macchina e poi rimetti la licenza.Et voià, eccheccivuole? Niente! Due minuti e via!(facile farlo seduto in poltrona, nevvero vendichiacchiere?)
          Pensi davvero che le aziende con 100-300 macchine
          abbiano ognuna la sua singola
          OEM?
          Pensi davvero che le aziende cambino 2-300 macchine al colpo?Pare di si, nel tuo mondo glow e brilluccicoso.
          SPIDERMAN SCENDI DALLE FINESTRE!Che tu viva nei film e telefil Americani si era capito da un pezzo.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            Se oltre a non saper fare il tuo lavoro di tecnico non sai nemmeno leggere in italiano allora ti consiglio di riprendere gli studi dalla 1 elementare.LE LICENZE ENTERPRISE SONO SEMPLICEMENTE DEI FOGLI DI CARTA.PRENDI IL CD, LO METTI NELLA MACCHINA NUOVA E AVVII L'INSTALLAZIONE.CAMBI 10 MACCHINE? PUOI APPLICARE LA LICENZA ENTRPRISE A QUELLE MACCHINE COME SE FOSSE RETAIL.TI PREGO LIMITATI A FARE IL TUO LAVORO. PULIRE I VETRI CON LE MANI E I PIEDI IN ARRAMPICATA.
          • Commerciale Piaga Sociale scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: Renji Abarai
            Se oltre a non saper fare il tuo lavoro di
            tecnico non sai nemmeno leggere in italiano
            allora ti consiglio di riprendere gli studi dalla
            1
            elementare.
            Vedi, sostanzialente il tuo problema è un tantinello più complesso, poichè oltre all'ignoranza (v: non sapere le cose ) sei pure una sottospecie commerciale che dicevo prima, per te vendere pentole, lavandini o licenze è tutto uguale, sono sempre ottimi prodotti, esenti da problemi, è tutto facile, divertente e rivoluzionario! Peccato che sono solo chiacchiere pubblicitarie! E lo dimostrate quando è ora di FARE quello che dite: ma veramente...ora non lo so...devo sentire il collega...però in compenso...confesso che non sono informato su... I commerciali sono i killer dell'efficenza, ti spacciano pupù facendi credere di aver fatto un buon investimento, così poi devi perdere ORE a sistemare quel piccolissimo dettaglio che non ti avevabno detto!
            LE LICENZE ENTERPRISE SONO SEMPLICEMENTE DEI
            FOGLI DI
            CARTA.
            PRENDI IL CD, LO METTI NELLA MACCHINA NUOVA E
            AVVII
            L'INSTALLAZIONE. SI MA PER OGNI STRAMALEDETTISSIMO COMPUTER!
            CAMBI 10 MACCHINE? PUOI APPLICARE LA LICENZA
            ENTRPRISE A QUELLE MACCHINE COME SE FOSSE
            RETAIL.
            Vedi che parli a caso? Lo vedi che stai sommariamente trattando il problema, come se non esistesse? Che vui che sia! installi il cd e fatto! PECCATO CHE 10 macchine sono 3 uffici, e qui di uffici ne abbiamo una ventina, e ci sono realtà molto più grandi;Che vuoi che sia, inserisci il cd e fatto!Vi farei iniziare a lavorare sul serio io, altro che chiacchiere e corsi.
            TI PREGO LIMITATI A FARE IL TUO LAVORO. PULIRE I
            VETRI CON LE MANI E I PIEDI IN
            ARRAMPICATA.Tanto ci sei tu che ci vendi l'apposito prodotto sgrassante, nevvero? CVD. PS: senza contare che il downgrade non sposta DI UNA VIRGOLA (anzi, peggiora) il problema della compatibilità con l'esterno (altre ditte, PA, finanza etc), ma si sa, questo non è un problema per i commerciali!!!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            Eggià in effetti anche gli altri SW (vedi OO ma preso da esempio) non hanno bisogno di essere messi sul PC. Entrano da soli per opera dello spirito santo.Se adotti le licenze enterprise puoi downgradare. Se non alzi la cornetta quando sei il diretto interessato allora sono fatti tuoi e puoi continuare a parlare a vanvera.
          • Commerciale Piaga Sociale scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            - Scritto da: Renji Abarai
            Eggià in effetti anche gli altri SW (vedi OO ma
            preso da esempio) non hanno bisogno di essere
            messi sul PC. Entrano da soli per opera dello
            spirito
            santo.
            Spostare la discussione su altri SW non risolverà il problema con Office.Fai un corso di aggiornamento, devono insegnarti altre tecniche per imbambare le persone, questa non funziona.
            Se adotti le licenze enterprise puoi downgradare.ma allora non capisci niente. :300 PC= 3 giorni di Downgrade, solo perchè MS ha deciso così.ma siccome per te lavorare=vendere pentole, allora non vedi dove sia il problema.In catena di montaggio ti metterei io, altro che fare il businessman trendy.
            Se non alzi la cornetta quando sei il diretto
            interessato allora sono fatti tuoi e puoi
            continuare a parlare a
            vanvera.Si ciao, hai capito proprio tutto tu.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            Sempre mettendo in dubbio la mia memoria (e quindi attendo come prima delle conferme) la versione Enterprise non basta metterla su server e poi diramarla ai client?Mi pare di si ma attendo gente più esperta di me.D'altra parte sempre lo spirito santo metterà nei tuoi 300 pc il sw che ti serve in alternativa. O quando li compri sono già configurati?
          • shevathas scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro

            ma allora non capisci niente. :
            300 PC= 3 giorni di Downgrade, solo perchè MS ha
            deciso
            così.
            il classico modo pasticcione di lavorare. Linux SysrescueCD esiste, perchè non usarlo ?1) arrivano i PC in azienda2) piallo ed installo decentemente una macchina 3) uso una distribuzione linux con partimage e creo un'immagine del disco4) sparo l'ìmmagine su un server di rete5) per ogni PC avvio da cd live e lancio la copia dell'immagine del disco del PC iniziale6) ultimo giretto per le personalizzazioni specifiche per quel PC.Fine.
            Si ciao, hai capito proprio tutto tu.già, mai discutere di automazione con avvitabulloni.
      • Lemon scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale
        Rispondo a tutti, perchè mi sembra di capire che
        oltre al piccolo ufficio con 15-20 postazioni non
        sapete (mentalmente)
        andare.

        Ci sono ditte, e il signor fanfalucca qui
        presente questo lo sa benissimo (se le referenze
        che mi hanno dao su costui sono corrette) che
        hanno parchi-macchine da centinaia di postazioni.


        Costoro, per quando organizzino il round-over dei
        pc per settori, si trovano spesso a dover
        richiedere esplicitamente versioni vecchie di
        software perchè MS e lorsignori HANNO DECISO
        che ad esempio office 97 è vecchio etc etc
        (adesso ad esempio l'incubo da cui fuggire è
        sVista ME causa incompatibilità
        assolute)

        I responsabili tecnici non è che fanno la gara ad
        avere la versione più recente del software,
        semplicemente se la trovano tra capo e collo!
        Fosse per noi faremo usare a tutti Office2000, ma
        questo non è possibile per i motivi sopra
        citati.

        Succede così che la fiera dell'incopatibilità
        apra le danze con gli errori più assurdi, campi
        che non funzionano più, file excel semivuoti che
        "pesano" decine di mega (poichè ad ogni apertura
        l'office di turno vuole "convertire il file alla
        versione aggiornata") con tutto quello che ne
        consegue.


        DEFECTIVE BY DESIGN!


        A questo si aggiunge il fatto che generalmente
        una ditta ha a che fare con l'esterno, e nel
        malaugurato caso abbia pure a che fare con PA
        (del nord italia, aggiungo, da qual che capisco
        al sud le cose sono differenti) di capoluoghi ci
        si trova ad affrontare documenti redatti con
        versioni più aggiornate di quelle che si hanno in
        ditta (pichè l'onnipresente M$ piazza appalti di
        Office con cadenza maniacale), con tutto quello
        che ne
        consegue!

        Altro che 8 anni! Ma magari, fosse per me
        userebbero tutti lo stesso tipo di office (il 97
        o il 2000) ma NON E' MATERIALMENTE
        POSSIBILE!
        Scusami ma non ci siamo, è proprio in aziende così grandi che Office funziona meglio. Questo perchè esistono:- licenze openvolume o software assurance (mi sembra si scriva così)- group policy per deploy e configurazioni- wsus per aggiornamentiSe tu avessi openoffice ti dovresti fare il giro per centinaia di PC che io sappia.Se mi sbaglio o sono impreciso che qualcuno mi correga please, grazie.PS: riguardo l'incopatibilità delle versioni io in oltre 10 anni ho avuto solo il problema che office 2007 in automatico salva in docx, basta cambiare questo e sei a posto, tramite grouppolicy lo fain in tre minuti anche per 10000 pc distribuiti geograficamente...
        • advange scrive:
          Re: Office Ultimate a 52 Euro

          PS: riguardo l'incopatibilità delle versioni io
          in oltre 10 anni ho avuto solo il problema che
          office 2007 in automatico salva in docx, basta
          cambiare questo e sei a posto, tramite
          grouppolicy lo fain in tre minuti anche per 10000
          pc distribuiti
          geograficamente...Hai vinto il premio per la fesseria dell'anno; come fai a dire che non ci sono incompatibilità? Ma se è la stessa MS ad affermarlo.Ti è mai capitato di scrivere qualcosa con Office 2000 (sostituire con 95/97/XP/2003/2005/2007) e di aprirlo con 2003 (sostituire con 95/97/2000/XP/2005/2007)? E' un delirio, ogni Word dà una sua interpretazione del file!
          • Lemon scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro

            Ti è mai capitato di scrivere qualcosa con Office
            2000 (sostituire con 95/97/XP/2003/2005/2007) e
            di aprirlo con 2003 (sostituire con
            95/97/2000/XP/2005/2007)? E' un delirio, ogni
            Word dà una sua interpretazione del
            file!No, sinceramente no perchè io non lo uso, però lavoro per decine di aziende (e PA) che hanno diverse versioni di office all'interno della stessa azienda ed oltre a quest ofanno anche uno scambio massiccio di documenti con altre aziende, MAI una volta mi hanno detto "si apre male" o storto o altro, e parlo di migliaglia di utenti in oltre 10 anni. L'unico caso, come ho già detto, è stato il docx con l'office 2007. Attenzione che io parlo di word excel e power point, non di access o altro. Può darsi che sia stato fortunato io ma mi sembra strano, tu hai riferimenti o KB della MS a riguardo?
          • advange scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro

            No, sinceramente no perchè io non lo uso, però
            lavoro per decine di aziende (e PA) che hanno
            diverse versioni di office all'interno della
            stessa azienda ed oltre a quest ofanno anche uno
            scambio massiccio di documenti con altre aziende,
            MAI una volta mi hanno detto "si apre male" o
            storto o altro, e parlo di migliaglia di utenti
            in oltre 10 anni. L'unico caso, come ho già
            detto, è stato il docx con l'office 2007.
            Attenzione che io parlo di word excel e power
            point, non di access o altro. Può darsi che sia
            stato fortunato io ma mi sembra strano, tu hai
            riferimenti o KB della MS a
            riguardo?Attenzione, io non parlo di problemi drammatici, tipo tabelle che si distruggono o cose del genere.Parlo del fatto che la renderizzazione è leggermente diversa tra una versione e l'altra di Office. Sono piccole cose, ma se uno deve stampare su carta intestata, anche 1 cm è un errore drammatico. Che poi tra una versione e l'altra di Office il formato doc cambia è cosa arcinota, basta farsi un giro su google per trovare i riferimenti.
    • GoldenBoy scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      Sbagliato!!In una azienda, di medie dimensioni, che gestisco lato server e IT, usano ancora proficuamente Office 2000...e non passano al 2003 o altro perché le licenze costano troppo per il parco macchine che hanno.Prima di dire nessuno io ci andrei cauto, altro che nessuno!
    • LicioGelly scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      Nella PA ad esempio siamo a win2000 e office 97 quando va bene. E non sono pochi i pc..PS. 1.56 / 30 = 0.052
    • The FoX scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      Hai detto una cavolata.Noi quello abbiamo originale e noi quello usiamo... proprio OFFICE 2000.In abbinamento a OO2.x... pe ora.E presto a OO3.
    • daysleeper scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      Ce ne sono tantissime di aziende che usano office 2000, se no la microsoft non avrebbe fatto uscire la patch per aggiornare i formati di office 2000 aggiungendo anche i formati di office 2007.
    • asd scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      noi lo usiamo il 2000 stiamov aluitando di passare a 2007 ma costa tanto
    • antonio scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      nessuna non direi proprio, mi sn trovato davanti uffici che sitrovano bene aqnche solo con office XP o addirittura office 97, solo al pensiero di farli migrare a office 2003 gli viene una mazzata in fronte...
      • pinco pallino scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        - Scritto da: antonio
        nessuna non direi proprio, mi sn trovato davanti
        uffici che sitrovano bene aqnche solo con office
        XP o addirittura office 97, solo al pensiero di
        farli migrare a office 2003 gli viene una mazzata
        in
        fronte...Se gli fai vedere office 2007 gli viene un colpo.(a dire il vero è venuto anche a me...)
    • aspettando dovella scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      sono admin di una rete di 480 client e giusto per dirne una tranne 4 che hanno office 2007(quelle dedicate alle proiezioni) tutte e dico TUTTE hanno office 2000 paghiamo circa 25.ooo eurini l'anno per le licenze totali microzozz
    • pinco pallino scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      - Scritto da: Commerciale Piaga Sociale[CUT]
      A proposito di falsità , secondo te in
      qualde ditta si usa ancora software per l'ufficio
      di OTTO anni fa, cioè Office
      2000 ?


      Te lo dico io: NESSUNA !!!Come minimo 6000 degli 8000 comuni italiani usano office 2000.Come minimo metà delle ditte private che fornisco usano office 2000.E fanno bene.Per quello che fanno va benissimo office 2000.
  • badms scrive:
    Re: Office Ultimate a 52 Euro
    - Scritto da: Renji Abarai
    Un azienda conta almeno di usare il SW 8 anni.
    18.75 euro all'anno.
    1.56 euro al mese.
    0.005 euro al giorno.Per ogni "macchina" però. Particolare da non trascurare.
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      infatti parlavo a singolo dipendente :)SE UN dipendente non ti fa rientrare 0.005 euro al giorno non vedo come puoi permetterti di pagargli uno stipendio ;)
      • badms scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        - Scritto da: Renji Abarai
        infatti parlavo a singolo dipendente :)
        SE UN dipendente non ti fa rientrare 0.005 euro
        al giorno non vedo come puoi permetterti di
        pagargli uno stipendio
        ;)Si, ma il calcolo del costo software per un'azienda non si fa sul singolo dipendente.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        - Scritto da: Renji Abarai
        infatti parlavo a singolo dipendente :)
        SE UN dipendente non ti fa rientrare 0.005 euro
        al giorno non vedo come puoi permetterti di
        pagargli uno stipendio
        ;)Ah perché i dipendenti lavorano per ripagare il software, non per fare utili.Quanta supponenza.
        • Renji Abarai scrive:
          Re: Office Ultimate a 52 Euro
          allora vedo che non capisci il discorso....Un dipendende deve prima pagarsi i costi che grava sull'azienda, il suo stipendio e poi portare utile.Ovviamente l'utile ne perderà dei 0.005 euro giornalieri!Cambia le ventose che quelle per l'arrampicata sugli specchi non vanno bene.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 10.52-----------------------------------------------------------
          • badms scrive:
            Re: Office Ultimate a 52 Euro
            Si, però ad arrampicate anche tu non scherzi.Te lo ripeto: un'azienda non calcola i costi di produzione nel modo in cui l'hai descritto tu.
  • dovella scrive:
    Office Ultimate a 52 Euro
    http://office.microsoft.com/search/redir.aspx?AssetID=XT100354341040&Origin=HH101315301040&CTT=5Open Office può essere utile, ma la suite Microsoft Office è qualcosa di sensazionale, Outlook è insuperabile, One Note è fondamentale, Ribbon è la salvezza della mia vita.
    • Testazza scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      Devo dire che questa volta quoto Dovella, OO.org non è un prodotto Pro, se a fine giornata devo avere pronta una presentazione in PP uso Office, non muoio con OO e le sue incompatibilità/bug assurdi.E' un po' come ostinarsi ad usare The Gimp in luogo do PhotoShop.
      • Tony scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        certo che se devi fare un uso professionale di presentazioni e usi la PP sei proprio messo male
      • dan80 scrive:
        Re: Office Ultimate a 52 Euro
        Certo, basta piratare Office e Photoshope avete un prodotto migliore... :-o-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 10.04-----------------------------------------------------------
    • VITRIOL scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      - Scritto da: dovella
      http://office.microsoft.com/search/redir.aspx?AsseLeggete anche le belle condizioni però:http://www.microsoft.com/student/discounts/office30elode/terms.aspxOOo lo possono avere tutti, lo possono usare dove vogliono e farci quello che voglio. Per sempre. Senza schedature o incubi di licenza.SalutiVITRIOL
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Office Ultimate a 52 Euro
      Vabbè anche io preferisco i prodotti MS ma stai linkando la Home&Student.Versione che poi non puoi portare nelle aziende.Il discorso è un altro.Prezzo di una OEM basic è 150 euro e il SW lo cambiano col parco macchine.Un azienda conta almeno di usare il SW 8 anni.18.75 euro all'anno.1.56 euro al mese.0.005 euro al giorno.Ora: se un dipendente non ti porta almeno 0.005 euro al giorno non ci siamo proprio.Per la versione ultimate basta raddoppiare la spesa sopra. Senza contare che il SW è detraibile quasi del tutto.Non dare false notizie ti prego.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 10.03-----------------------------------------------------------
  • Stefano scrive:
    MICROSOFT: GAME OVER
    Attaccata su tutti i fronti: vista non piace, office 2007 non piace e ora ha un'alternativa di tutto rispetto. Se questo non e' l'inizio della fine davvero poco ci manca.Che sia iniziata la recessione per il colosso di zio Bill ?
    • Olmo scrive:
      Re: MICROSOFT: GAME OVER

      ora ha un'alternativa di
      tutto rispetto.Perché, prima non ce l'avevi?
      • pinco pallino scrive:
        Re: MICROSOFT: GAME OVER
        se devi LAVORARE non ce l'hai nemmeno ora...
        • Olmo scrive:
          Re: MICROSOFT: GAME OVER

          se devi LAVORARE non ce l'hai nemmeno ora...vero.Dipende anche dagli investimenti fatti dall'azienda.Da noi si usa Microsoft Office (250 dipendenti).Nell'azienda dove lavoravo prima (140 dipendenti) si era migrati a OpenOffice, non senza costi. Ma nemmeno senza successi e quasi immediati vantaggi.
    • TdQ scrive:
      Re: MICROSOFT: GAME OVER
      ma no, perchè mai?vista non piace, office2007 non piace ma le stecche e le zoccole ai mannagerr e agli amministratori continuano a piacere un sacco...ed è poi questo che conta davvero!scusate, questa volta non ho resistito 8)
    • Mauro scrive:
      Re: MICROSOFT: GAME OVER

      Attaccata su tutti i fronti: vista non piace,e qui sono d'accordo.
      office 2007 non piacee questo chi te l'ha detto? per i vecchi utenti office 2007 è diverso e quindi si si trova un po' spiazzati, ma è molto più razionale e semplice da usare per che non lo conosce. Infatti non conosco nessuno che dopo averlo usato per qualche settimana abbia voluto tornare indietro.con vista hanno toppato, ma nell'informatica bisogna anche capire quando è il tempo di cambiare e aggiornarsi altrimenti si resta nella preistoria.
      e ora ha un'alternativa di
      tutto rispetto. Se questo non e' l'inizio della
      fine davvero poco ci manca.Io propongo sempre alternative opensource se possibile, ma qui tu stai delirando.
    • Skywalker scrive:
      Re: MICROSOFT: GAME OVER
      ma quale recessione!!! Vedrai che tra qualche mese o al massimo un anno tutti (o quasi) migreranno su Vista che nel frattempo sarà diventato più stabile e affidabile e Office 2007 diventerà lo standard. Altro che open office (che ha 1000 problemi di incompatibilità) e simili!!! Mi dispiace per te ma il predominio di microsoft restera ancora a lungo...
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: MICROSOFT: GAME OVER
        - Scritto da: Skywalker
        tra qualche
        mese o al massimo un anno tutti (o quasi)
        migreranno su Vista che nel frattempo sarà
        diventato più stabile e affidabileNel frattempo (forse) sarà stato sostituito da un sistema operativo.
        Office 2007 diventerà lo standard.E Mike Bongiorno diventerà regina d'Olanda (ROTFL)
        Altro che open office (che
        ha 1000 problemi di incompatibilità)Incompatibilità con cosa? Sono rispettati gli standard, cosa che alla Microsoft non hanno mai imparato a fare.
    • Pit scrive:
      Re: MICROSOFT: GAME OVER
      Non avevo il minimo dubbio che qualcuno avrebbe colto l'occasione per parlare male di MS... C'avete proprio il complesso eh?
      • Hiryuken scrive:
        Re: MICROSOFT: GAME OVER
        Che dire, io purtroppo devo vendere decine di licenze per prodotti microsoft ad aziende i cui manager sono emeriti imbecilli che se dipendesse da loro non si schioderebbero da tecnologie ormai obsolete pur di non "rischiare" (rischiare cosa poi...).Ma onestamente mi vengono i brividi ogni volta che vendo Office 2007 e Windows Vista. Sono prodotti pessimi, buttati nel mercato solo per prendere per i fondelli i consumatori, e per "acchiappare" gli stolti. Io utilizzo XP e Linux e lavoro esclusivamente con prodotti opensource in ogni ambito. Openoffice è un ottimo prodotto e soprattutto questa nuova versione (che è disponibile da qualche settimana in versione RC3) ha un eccellente rapporto tra COSTO (inteso come curva di apprendimento visto che non si PAGA per averlo) e prestazioni.Purtroppo si, Microsoft fa prodotti scadenti che ritira dal mercato quando diventano stabili ed efficienti (vedi XP Professional). Viva l'Open Source, i cui prodotti sono di gran lunga i migliori (si veda PHP, Apache, AJAX*, Firfox, Open Office, Nmap, Wireshark, Inkscape, 7-Zip, Mysql e via e via..).
    • William scrive:
      Re: MICROSOFT: GAME OVER
      Il momento è quello buono, bisogna vedere se OOo è davvero pronto...
  • lol scrive:
    Fa devvero pena
    http://attivissimo.blogspot.com/2008/10/openofficeorg-30-anche-nativo-per-mac.html
    • VITRIOL scrive:
      Re: Fa devvero pena
      - Scritto da: lol
      http://attivissimo.blogspot.com/2008/10/openofficeAttivissimo parla di un problema nel riconoscimento di alcuni tipi di font, ma è relativo solo e unicamente alla versione nativa per Mac. Le versioni per le altre piattaforme non presentano alcun problema.Io ho già inviato un commento al blog di Attivissimo segnalando una issue che sembra la causa del problema. E' già dichiarata fixed, e la correzione sarà integrata nella versione Mac di OOo 3.0.1.SalutiVITRIOL
      • Testazza scrive:
        Re: Fa devvero pena
        Certo, chissà come mai ne salta fuori una ogni dove di bug, con Office non accade.Ciao
        • Blinky scrive:
          Re: Fa devvero pena
          Già, è vero: il principale bug di Office si limita a quittarmi Word e le altre applicazioni del pacchetto senza preavviso: lo stesso, sensazionale bug da quindici anni a questa parte.Spero che OO maturi in fretta anche su piattaforma mac, per avere una alternativa praticabile e *definitiva* a M$.
          • pinco pallino scrive:
            Re: Fa devvero pena
            prova a pagare la licenza e a fare gli aggiornamenti... scommettiamo che poi va?
          • irolav scrive:
            Re: Fa devvero pena
            Aspetta che non ricordo... quanti anni ci hanno messo a risolvere il problema del correttore ortografico in italiano?Ah ho letto che qualcuno lo ha riscontrato anche in Word 2008... http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=322310Confermi?
          • pinco pallino scrive:
            Re: Fa devvero pena
            perche' non provi a cercare su technet anziche' sul forum dei cantinari?toh, prendi la pallina e vai a giocare vicino all'autostrada...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Fa devvero pena
            - Scritto da: pinco pallino
            perche' non provi a cercare su technet anziche'
            sul forum dei cantinari?http://office.microsoft.com/en-us/products/FX101633871033.aspxQuesto va bene?
          • pinco pallino scrive:
            Re: Fa devvero pena
            se mi segnali dove parla del dizionario...
          • Tony scrive:
            Re: Fa devvero pena
            Be in ufficio ne ho 150 di licenze sono tutti aggiornati ma ogni tanto mi crasha lo stessoe non e' bello perdere anche 2 minuti di lavoro dopo che ho pagato una cosa
          • pinco pallino scrive:
            Re: Fa devvero pena
            hai detto tutto. 150 copia e "QUALCHE VOLTA" crasha.Installa 150 copie di openoffice su quei PC, fai LE STESSE COSE che facevi con MS Office e vediamo chi ti permette di lavorare meglio...
          • aspettando dovella scrive:
            Re: Fa devvero pena
            io non pago la licenza ... però va bene ... sarà un baco?
          • Mario Govoni scrive:
            Re: Fa devvero pena
            Uso Office XP licenziato e aggiornato allo stato dell'arte e riscontro ugualmente il problema segnalato, quindi, prima di scrivere, forse faresti meglio a contare fino a dieci.La cosa simpatica, poi, è che con OpenOffice Calc sono riuscito ad aprire un documento di Excel corrotto che Office schifava impallandosi ... ah, ovviamente ho dovuto usare le arti magiche, perché mi è bastato fare tasto destro -
            apri con -
            OpenOffice Calc sull'icona del file di Excel.Decisamente il livello di questi commenti è piuttosto basso.
        • duffogrup scrive:
          Re: Fa devvero pena
          Vallo a dire alla mia collega che ogni volta che apre un documento di testo con office xp gli si pianta
        • Illo Illi scrive:
          Re: Fa devvero pena
          Con office non accade inquanto non accade con nessun software commerciale closed source, per motivi talmente ovvii che se non li sai...
          • aspettando dovella scrive:
            Re: Fa devvero pena
            quali? illuminaci
          • Bacherozzo scrive:
            Re: Fa devvero pena
            Provo ad illuminarti io.I closed source non ti mettono a disposizione un sito con l'elenco di tutti i bug e il loro stato di lavorazione e quindi sembra che i bug non ci siano.Occhio non vede, cuore non duole ma i bachi dentro il sw ci sono lo stesso. Alcuni vengono riparati in silenzio e le fix inserite in versioni successive che però dovrai pagare per avere, altri semplicemente vengono ignorati; tanto se non sono pubblici spesso non saprai mai se capitano solo a te per colpa di qualche altro sw che hai installato sul tuo computer o se sono bachi veri.Dal punto di vista del bug management l'open source è decisamente meglio del closed source tipico.
        • Uby scrive:
          Re: Fa devvero pena
          - Scritto da: Testazza
          Certo, chissà come mai ne salta fuori una ogni
          dove di bug, con Office non
          accade.
          CiaoMi stai dicendo che Office è il primo software della storia a non avere alcun bug?Uno scoop sensazionale! :D
        • FDG scrive:
          Re: Fa devvero pena
          - Scritto da: Testazza
          Certo, chissà come mai ne salta fuori una ogni
          dove di bug, con Office non accade.A parte che Office è anni che esiste per mac... ma da qui a dire che è assolutamente privo di bug!
        • anon scrive:
          Re: Fa devvero pena
          Ma solo io no installato tre service pack e dozzine di aggiornamenti di sicurezza di Office? ma va, va...
        • xxxxxxxxxx scrive:
          Re: Fa devvero pena
          - Scritto da: Testazza
          Certo, chissà come mai ne salta fuori una ogni
          dove di bug, con Office non
          accade. CiaoTu che si vede che te ne capisci mi sai dire se MSOfficefa ancora quello scherzo che ogni tanto un doc nonsi riesce piu' ad aprire e te lo da per spacciato?Ti ficca ancora i fatti tuoi dentro il doc, percorsi delledirectory dove salvi, dati vari delle versioni che usie di registrazione ecc ecc?
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Fa devvero pena
          - Scritto da: Testazza
          Certo, chissà come mai ne salta fuori una ogni
          dove di bug, con Office non accade.(ROTFL)Stai dicendo che MSOffice non ha alcun bug? Informati:http://office.microsoft.com/en-us/products/FX101633871033.aspx
        • 3mpty scrive:
          Re: Fa devvero pena
          - Scritto da: Testazza
          Certo, chissà come mai ne salta fuori una ogni
          dove di bug, con Office non
          accade.
          CiaoMS Office invece ha parecchi bug... Basta vedere la quantità di exploit per word/excel e soci.I bug che causano problemi di sicurezza sono parecchio peggio di 2 font che non vengono visualizzati correttamente sulla versione per Mac di una suite office.
      • lettore scrive:
        Re: Fa devvero pena
        - Scritto da: VITRIOL
        - Scritto da: lol


        http://attivissimo.blogspot.com/2008/10/openoffice

        Attivissimo parla di un problema nel
        riconoscimento di alcuni tipi di font, ma è
        relativo solo e unicamente alla versione nativa
        per Mac. Le versioni per le altre piattaforme non
        presentano alcun
        problema.
        Io ho già inviato un commento al blog di
        Attivissimo segnalando una issue che sembra la
        causa del problema. E' già dichiarata fixed, e la
        correzione sarà integrata nella versione Mac di
        OOo
        3.0.1.

        Saluti
        VITRIOLgrande Vitriol, tu agisci come si deve, sei molto corretto. Sono contento che ci sia gente così, auguroni e buon lavoro.Allo stato attuale anche io non posso passare (e far passare) a Oo, ma osservo con impazienza; purtroppo non so e non posso dare una mano e quindi... apprezzo te! :)
      • lol scrive:
        Re: Fa devvero pena
        fixed sta cippa
    • tef scrive:
      Re: Fa devvero pena
      a bhe.. almeno hai letto?è un bug, su versione mac, che pare già risolto (io non posso provarlo) se per te questo unguale "pena" mi sa che non frequenti molto i software
      • lol scrive:
        Re: Fa devvero pena
        io utilizzo solo mac e hanno risolto sta cippa
        • VITRIOL scrive:
          Re: Fa devvero pena
          - Scritto da: lol
          io utilizzo solo mac e hanno risolto sta cippaInfatti si parla di bug risolto nella versione 3.0.1 per Mac, non nella attuale 3.0.Ragazzi, tenete conto che questa è la prima versione nativa di OOo per Mac. Credo che occorra dargli il tempo di stabilizzarsi un po', anche col contributo delle segnalazioni degli utilizzatori.SalutiVITRIOL
  • Testazza scrive:
    Office molto meglio
    Per quel che costa va meglio ed è più leggero, inoltre è inutile reinventare la ruota.Ciao
    • duffogrup scrive:
      Re: Office molto meglio
      Quanto costa office? E in cosa andrebbe meglio? Nel scrivere una lettera?
      • Testazza scrive:
        Re: Office molto meglio
        Se usi Ufficio per scrive una missiva lo stai sottoutilizzando, se lo usi in maniera più estesa avrai un prodotto più leggero potente e compatibile.Non è una novità mi pare.
        • VITRIOL scrive:
          Re: Office molto meglio
          - Scritto da: Testazza
          compatibile.Compatibile solo con se stesso, forse :-)SalutiVITRIOL
        • duffogrup scrive:
          Re: Office molto meglio
          Non mi hai detto comunque quanto costa? io non lo so davvero.Quello che so è che in tutti gli uffici dove ho lavorato si pagano decine di migliaia di euro di licenze microsoft per scrivere lettere in word e fare tabelle excel senza nessuna macro. Senza fare gli estremisti pro o contro Microsoft, qualcuno mi deve spiegare perchè in un posto di lavoro si deve pagare per qualcosa che non si usa. Writer è gratis, Word no. Se uno vuol buttare soldi è libero di accomodarsi.
          • pinco pallino scrive:
            Re: Office molto meglio
            la tua risposta denota IGNORANZA.Office, nemmeno in multilicenza (a meno che non parliamo di CENTINAIA di posazioni) costa decine di migliaia di euro.Con una MOLP o comunque con una licenza a volume, con qualche migliaio di euro licenzi 50 postazioni... Sempre che devi usare la small busness (o l'equivalente di OOO...).E hai supporto, funzionalità a disposizione, compatibilità e parli col resto del mondo senza problemi...Prima di parlare, informatevi.
    • lettore scrive:
      Re: Office molto meglio
      - Scritto da: Testazza
      Per quel che costa va meglio ed è più leggero,
      inoltre è inutile reinventare la
      ruota.
      Ciaorenderla gratuita non è inutile.ma in effetti se per ora è ellittica, non va bene.
  • FlaviaVent scrive:
    Ha le stesse funzioni della 2.0
    L'ho installato e provato velocemente ma a parte le icone abbellite, non hanno introdotto alcun nuovo comando. Mi chiedo che cosa abbiano fatto per giustificare il cambio di nome dalla 2.0 alla 3.0, perchè sono identici!
    • duffogrup scrive:
      Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
      Stesso dicasi per le ultime 20 release MS Office
    • VITRIOL scrive:
      Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
      - Scritto da: FlaviaVent
      L'ho installato e provato velocemente ma a parte
      le icone abbellite, non hanno introdotto alcun
      nuovo comando. Mi chiedo che cosa abbiano fatto
      per giustificare il cambio di nome dalla 2.0 alla
      3.0, perchè sono
      identici!Le nuove funzionalità più importanti:http://www.plio.it/sites/default/files/ooo30-features_0.pdfSalutiVITRIOL
      • FlaviaVent scrive:
        Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
        - Scritto da: VITRIOL
        Le nuove funzionalità più importanti:

        http://www.plio.it/sites/default/files/ooo30-featu
        praticamente non ha nulla di nuovo a parte qualche stronzatina grafica visuale, ma nessun nuovo comando
        • VITRIOL scrive:
          Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
          - Scritto da: FlaviaVent
          praticamente non ha nulla di nuovo a parte
          qualche stronzatina grafica visuale, ma nessun
          nuovo
          comandoSe lo dici tu, sarà vero :-)Ah, quel PDF è un PDF ibrido... questa è già una novità che da sola vale tutto l'aggiornamento...SalutiVITRIOL
          • FlaviaVent scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: VITRIOL
            Se lo dici tu, sarà vero :-)
            Ah, quel PDF è un PDF ibrido... questa è già una
            novità che da sola vale tutto
            l'aggiornamento...se ho bisogno di gestire i PDF di sicuro non uso open office. Che si concentrino a potenziare le funzioni di office, non le cose marginali
          • VITRIOL scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: FlaviaVent
            se ho bisogno di gestire i PDF di sicuro non uso
            open office. Che si concentrino a potenziare le
            funzioni di office, non le cose
            marginaliLa condivisione dei documenti non è certo un aspetto marginale. E il supporto dei PDF ibridi è una piccola-grande rivoluzione per gli utenti.Se non è un potenziamento questo...SalutiVITRIOL
          • FlaviaVent scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: VITRIOL
            E il supporto dei PDF ibridi è
            una piccola-grande rivoluzione per gli
            utenti.i PDF ibridi servono solo ad aprire nuove falle di sicurezza in OO
          • FDG scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: FlaviaVent
            i PDF ibridi servono solo ad aprire nuove falle
            di sicurezza in OONon hai niente di meglio da dire?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: FlaviaVent
            i PDF ibridi servono solo ad aprire nuove falle
            di sicurezza in OOPuoi indicarne qualcuna?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            Qualche fonte che validi la tua frase ?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: FlaviaVent
            se ho bisogno di gestire i PDF di sicuro non uso
            open office. Perché?
            Che si concentrino a potenziare le funzioni di office,Tipo?
            non le cose marginaliIn cosa sarebbe marginale la gestione dei PDF ibrido? Sai cos'è?
        • FlaviaVent scrive:
          Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
          - Scritto da: FlaviaVent
          praticamente non ha nulla di nuovo a parte
          qualche stronzatina grafica visuale, ma nessun
          nuovo
          comandomi aspettavo qualche potenziamento nella gestione del disegno in Draw, qualche comando in più, invece non si sono degnati di aggiungere niente.
          • dan80 scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            Per la grafica vettoriale conviene usare Inkscape, è molto più potente
          • FlaviaVent scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: dan80
            Per la grafica vettoriale conviene usare
            Inkscape,

            è molto più potentela comodità di draw è che posso modificare le figure al volo da dentro openoffice quindi mi piacerebbe che lo potenziassero. Ad esempio la funzione di allineamento di draw fra 2 forme non fa distinzione se seleziono la prima figura o la seconda e l'allineamento è praticamente incontrollabile perchè non posso dire di allineare la seconda forma alla prima o la prima o alla seconda.
          • Mor Taccio scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            O anche una gestione dei .mdb dei vecchi MS A-cess ...AFAIK a livello di librerie di collegamento con DB esterni siam messi male ... Tra l'altro non mi pare che si possa facilmente collegare neanche sqlite ... e il database predefinito hsql in java è pesantone.
        • dan80 scrive:
          Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
          Quali sono le grandi novità di Office 2007, a parte le "stronzatine visuali" come le chiami tu? (idea)
          • FlaviaVent scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: dan80
            Quali sono le grandi novità di Office 2007, a
            parte le "stronzatine visuali" come le chiami tu?
            (idea)In Office 2007 hanno aggiunto dei nuovi comandi e delle nuove funzioni. Mentre in OO 3.0 non ho visto alcun nuovo pulsante o comando in più rispetto al 2.x. Uno sforzo per aggiungere nuove feature e le carenze che aveva era auspicabile, invece è identico alla 2.x
          • luxsuria scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            Office 2007, a parte la grafica diversa non è nulla di che, la funzione più importante che hanno è giunto, è la possibilità di leggere documenti ODT di Openoffice.
          • nifft scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: luxsuria
            Office 2007, a parte la grafica diversa non è
            nulla di che, la funzione più importante che
            hanno è giunto, è la possibilità di leggere
            documenti ODT di
            Openoffice."Creeping Featurerism"...
          • Uby scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: FlaviaVent
            In Office 2007 hanno aggiunto dei nuovi comandi e
            delle nuove funzioni. Mentre in OO 3.0 non ho
            visto alcun nuovo pulsante o comando in più
            rispetto al 2.x. Uno sforzo per aggiungere nuove
            feature e le carenze che aveva era auspicabile,
            invece è identico alla
            2.xQuali sarebbero questi nuovi comandi e queste nuove funzioni? (rigorosamente *di potenziamento*, non marginali, eh... quelle non valgono!) :D
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: FlaviaVent
            In Office 2007 hanno aggiunto dei nuovi comandi e
            delle nuove funzioni.Per esempio?
            Mentre in OO 3.0 non ho
            visto alcun nuovo pulsante o comando in piùPuoi aggiungere da solo altri pulsanti. Puoi aggiungere tutte le funzioni che ti servono tramite estensioni. Ma alla fine quale 'comando in più' ti serve?
            è identico alla 2.xSe ti fermi a quel che vedi, è comprensibile la superficialità delle tue affermazioni. Del resto come potresti accorgerti delle modifiche se giudichi dalle apparenze?
          • Funz scrive:
            Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
            - Scritto da: dan80
            Quali sono le grandi novità di Office 2007, a
            parte le "stronzatine visuali" come le chiami tu?
            (idea)Domande su office 2007:Hanno sistemato la schifosissima impaginazione delle immagini in Word?Se inserisci un'immagine, puoi fare il resize o ti tieni sempre documenti da 10 mega o più?la gestione dei formati del testo fa sempre schifìo?l'equation editor fa sempre schifìo?il riconoscimento della lingua / correttore automatico fa sempre schifìo?Si riesce a importare tabelle di Excel in W o PP senza schifìo?le interfacce di word, excel e degli altri programmi hanno adesso un minimo di coerenza tra loro?Questi sono i primi aspetti irritanti dell'office vecchio che mi vengono in mente...
    • Reef scrive:
      Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
      Veramente la versione 3 consente l'utilizzo di addons diventando di fatto estendibile all'infinito..
      • iRoby scrive:
        Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
        Questa secondo me è una killer function.Uno dei punti di forza di Firefox sono i plugin che Explorer e altri browser non hanno. Per alcune persone sono essenziali e insostituibili.Poi i migliori software di grafica sono tutti estensibili con plug-in anche di terze parti, vedi Photoshop e Gimp.Questa funzione apre anche alle aziende che possono creare e vendere plugin utili.-------------------ProgrammabilitàOpenOffice.org permette di sviluppare estensioni che aggiungono funzionalità alla suite, senza aumentare le dimensioni del programma per gli utenti che non hanno bisogno di esse. L'architettura viene utilizzata per aggiungere dizionari ortografici, funzioni specifiche, modelli per uno o tutti i moduli, e permette l'installazione con un semplicissimo doppio clic sul file dell'estensione.
    • CCC scrive:
      Re: Ha le stesse funzioni della 2.0
      - Scritto da: FlaviaVent
      L'ho installato e provato velocemente ma a parte
      le icone abbellite, non hanno introdotto alcun
      nuovo comando. Mi chiedo che cosa abbiano fatto
      per giustificare il cambio di nome dalla 2.0 alla
      3.0, perchè sono
      identici!stai parlando di m$ office?
  • Mario Rossi scrive:
    Strumenti di versioning
    Quelli che lo hanno già visto, sanno dire se sono state finalmente implementate le funzioni per il confronto delle versioni?
    • Johnny scrive:
      Re: Strumenti di versioning
      Sei sicuro che manchi il confronto delle versioni? E meno male che l'articolo esordisce con "Se non è un evento poco ci manca": se è così che sperano che i winari migrino, stiamo freschi.
    • VITRIOL scrive:
      Re: Strumenti di versioning
      - Scritto da: Mario Rossi
      Quelli che lo hanno già visto, sanno dire se sono
      state finalmente implementate le funzioni per il
      confronto delle
      versioni?C'era anche prima. Esempio:http://img371.imageshack.us/img371/6515/versionizq1.pngSalutiVITRIOL
      • Mario Rossi scrive:
        Re: Strumenti di versioning
        OK, ma dove si trova? La guida non ne parla.
        • Ellis scrive:
          Re: Strumenti di versioning
          Vedi quest'articolo http://www.linuxjournal.com/article/8911Attento però: non si tratta di un clone di Word e quindi l'approccio è un po' diverso. Potrà piacere di più o di meno, de gustibus.
        • VITRIOL scrive:
          Re: Strumenti di versioning
          - Scritto da: Mario Rossi
          OK, ma dove si trova?File
          Versioni... per la finestra di gestione.
          La guida non ne parla.Certo che ne parla. Basta mettere "versioni" in "cerca".
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Strumenti di versioning
            OK, trovato. Ma perché non posso apportare commenti a documenti Word?
          • VITRIOL scrive:
            Re: Strumenti di versioning
            - Scritto da: Mario Rossi
            OK, trovato. Ma perché non posso apportare
            commenti a documenti
            Word?Non credo che la gestione delle versioni sia supportata nei documenti DOC. I formati proprietari MS vanno usati solo quando è strettamente necessario per scambiare documenti, ma per lavorare usate sempre i formati ODF. Altrimenti i problemi sono dietro l'angolo.Salvate una copia in DOC solo a fine lavoro, se proprio dovete distribuire in quel formato.SalutiVITRIOL
          • VITRIOL scrive:
            Re: Strumenti di versioning
            - Scritto da: Mario Rossi
            Beh, io continuerò a non passare a Ooo finché non
            sarà possibile tener traccia delle modifiche
            apportate a un documento Word e visualizzarle
            ovvero apporvi commenti e riconsegnare il
            documento nel formato
            originale.Il fatto reale è che OOo possiede una compatibilità, anche se non perfetta, con un formato proprietario che, oltre tutto, sta ber essere abbandonato anche dalla stessa MS.Invece, allo stato attuale, nessuna versione di MS Office è compatibile di suo con il formato ODF, che è uno standard ISO e UNI accettato, con specifiche libere e accessibili a tutti i produttori. Chi sta sbagliando?MS sta solo sfruttando la posizione che si è guadagnata quando di alternative non ce n'erano, e poteva controllare il mercato in modo più o meno aggressivo.Ora il vento sta cambiando, e ormai l'accettare questa condizione imposta è più inerzia che effettiva necessità.SalutiVITRIOL
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Strumenti di versioning
            Tutte posizioni ideologiche, appunto, che dimostrano perché l'OSS dieci anni dopo le profezie di molti è ancora fenomeno di nicchia.Gli utenti acquistano (e non acquistano) quello che viene proposto come il top, e non è il caso di OOo.La questione degli standard lascia il tempo che trova: la recente querelle sui formati proposti da Microsoft lo dimostra.A me non interessa chi stia sbagliando: le questioni filosofiche le lascio fuori dai servizi che rendo, ai miei clienti non interessano, e nemmeno ai miei studenti. Entrambi sono interessati a cose più pratiche. I primi ai costi di migrazione, i secondi, ci piaccia o no, alla popolarità.I "quattrini" non "si escono" solo per le licenze. In molti casi, anzi, il costo della licenza non è il problema più grosso.Adeguarsi, quindi, vuol dire, innanzitutto, prendere atto dello status quo. Strapparsi le vesti è infantile, davanti alla realtà. Io posso concordare con tutto quello che è stato detto, in linea di principio, ma poi devo proporre soluzioni accettabili, non crociate.Il fatto di giudicare "pessimo" il mio esempio, è solo una dimostrazione di ottusità: io cerco soluzioni e mi sforzo di proporre un motivo immanente per il passaggio a OOo, non questioni filosofiche o di principio.Quindi, proprio perché "il pragmatismo va riferito ad un fine da raggiungere", l'obiettivo è soddisfare esigenze concrete, e in questo momento, con queste premesse, il passaggio a OOo è tutt'altro che indolore per molti professionisti del testo. Se qualcuno di voi Soloni, è in grado di fornirmi numeri che possano dimostrare la convenienza immediata del passaggio all'OSS e a OOo in particolare, in certi ambiti, ben venga: io ci lavoro da tempo e ancora questi numeri non li ho elaborati.Dimostratemi che lo "sforzo" di oggi è davvero minimo e che sia davvero "un prezzo estremamente conveniente", con i numeri e i fatti, non con affermazioni di principio, quelle posso produrle da solo.
    • io si scrive:
      Re: Strumenti di versioning
      http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=260300372844&ssPageName=STRK:MESE:IT&ih=016
  • shevathas scrive:
    problema di compatibilità delle macro.
    ho provato la 3.0, non riconosce le macro di excel.L'alternativa sarebbe o riscrivere tonnellate di codice già preparato, testato ed aggiornato oppure continuare a pagare le (multi)licenze allo zio bill.E non erano macro incasinatissime.
    • VITRIOL scrive:
      Re: problema di compatibilità delle macro.
      - Scritto da: shevathas
      ho provato la 3.0, non riconosce le macro di
      excel.
      L'alternativa sarebbe o riscrivere tonnellate di
      codice già preparato, testato ed aggiornato
      oppure continuare a pagare le (multi)licenze
      allo zio
      bill.
      E non erano macro incasinatissime.La compatibilità con VBA per ora è abbastanza limitata. Comunque, hai spuntato Strumenti
      Opzioni...
      Carica/salva
      Proprietà VBA
      Microsoft Excel
      Codice eseguibile?SalutiVITRIOL
      • shevathas scrive:
        Re: problema di compatibilità delle macro.

        Microsoft Excel
        Codice
        eseguibile?
        trovato, erano le opzioni di sicurezza che bloccavano automaticamente il codice VBA.Mi aspettavo le impostazioni di sicurezza nel codice macro.Per il resto riesce a funzionare bene con macro semplici con quelle un poco incasinate fallisce.Comunque adesso ci gioco un poco.
        • lettore scrive:
          Re: problema di compatibilità delle macro.
          - Scritto da: shevathas

          Microsoft Excel
          Codice

          eseguibile?


          trovato, erano le opzioni di sicurezza che
          bloccavano automaticamente il codice
          VBA.
          Mi aspettavo le impostazioni di sicurezza nel
          codice
          macro.
          Per il resto riesce a funzionare bene con macro
          semplici con quelle un poco incasinate
          fallisce.
          Comunque adesso ci gioco un poco.mi fai un esempio di "incasinate" ?ovvero su cosa precisamente si blocca di più?ho un collega che non legge niente, ma sarà sicuramente interessato alle info, magari passa ad Oo e mi permette di far passare anche un sacco di altra gente.
          • shevathas scrive:
            Re: problema di compatibilità delle macro.

            mi fai un esempio di "incasinate" ?
            ovvero su cosa precisamente si blocca di più?
            ho lanciato un paio di file a casaccio con macro così per provare.Ad esempio mi ha dato errore quanto tentavo di usare un foglio di calcolo che apre e legge i dati presenti in altri fogli nella sua stessa directory.
          • lettore scrive:
            Re: problema di compatibilità delle macro.
            - Scritto da: shevathas

            mi fai un esempio di "incasinate" ?

            ovvero su cosa precisamente si blocca di più?


            ho lanciato un paio di file a casaccio con macro
            così per
            provare.
            Ad esempio mi ha dato errore quanto tentavo di
            usare un foglio di calcolo che apre e legge i
            dati presenti in altri fogli nella sua stessa
            directory.ahi ahi ahi.capisco.grazie!
    • CCC scrive:
      Re: problema di compatibilità delle macro.
      - Scritto da: shevathas
      ho provato la 3.0, non riconosce le macro di
      excel.
      L'alternativa sarebbe o riscrivere tonnellate di
      codice già preparato, testato ed aggiornato
      oppure continuare a pagare le (multi)licenze
      allo zio
      bill.buona la prima
      E non erano macro incasinatissime.tanto meglio...
  • lupoalberto scrive:
    del me please
    post errato-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 08.44-----------------------------------------------------------
  • sciamannikoo scrive:
    Formati proprietari e compatibilità
    Mi chiedo se per caso OpenOffice, così come tante altre suites e programmi singoli che leggono e scrivono uno o più formati (escludendo magari Access), pagano delle licenze a Microsoft, Adobe o altre aziende.Perché a me sembra che quei formati così detti proprietari, siano piuttosto aperti.E per quanto riguarda la compatibilità, devo ancora provare questa nuove release, ma, specialmente con Writer, ho trovato grosse difficoltà a lavorare su documenti precedentemente creati con Word o, viceversa, far lavorare altri su documenti creati con Writer. Purtroppo, benché sia possibile aprire e creare documenti in altri formati, la gestione del layout é completamente diversa.E siamo realisti: non pensiamo di poter convincere tutti gli enti, pubblica amministrazione, scuole, università, grandi e piccole aziende, che per anni hanno lavorato su Office (magari sono pure fermi ad un bell'Office 97), a passare ad un formato nuovo, con un programma che usa un'interfaccia molto simile, ma diversa (soprattutto nella pubblica amministrazione, i dipendenti ancora cercano di usare INVIO per passare da un campo all'altro e scrivono ancora tutto in maiuscolo, perché sono ancora abituati a lavorare su mainframe con emulatore terminale!).Io ci ho pure provato ogni tanto a fare lo gnorri e ad inviare per esempio il mio CV in odf, ma sistematicamente veniva rifiutato e chiesto il formato word. Me lo chiedono addirittura se invio un documento in PDF!Ritengo piuttosto che una volta sistemato il discorso della PIENA compatibilità con i formati così detti ufficiali (layout identico a quello generato con il programma originale e piena compatibilità con VBA, specialmente in Excel), allora sì, la migrazione potrà essere un'aspettativa realistica.Non so quanti siano effettivamente consapevoli del fatto che moltissime aziende non solo Italiane (lavoro in Olanda), utilizzano MSExcel in maniera avanzata, creando macro e tabelle molto complesse, che con OpenOffice, al momento, non sarebbe possibile gestire (per non parlare delle funzioni, che mancano o sono diverse).Chiedere a queste aziende di migrare, anche con tutta la buona volontà, richiederebbe una grossa spesa per adeguare i documenti (ammesso che sia possibile farlo).Non ultimo, con questa bella trovata delle certificazioni ISO, molte aziende che utilizzano un sistema di gestione documentale, anche in questo caso, dovrebbero sostenere grosse spese per la migrazione, se non addirittura l'aggiornamento ad un sistema che permetta la gestione dei nuovi formati.Insomma, la si fa un po' troppo facile: non basta semplicemente installare OpenOffice su tutte le macchineComunque, l'occhiata la darò lo stesso. Inoltre sta per arrivarmi una macchina Linux sulla quale farò sicuramente un bell'uso approfondito della suite.
    • vince scrive:
      Re: Formati proprietari e compatibilità
      Rispetto il tuo punto di vista, però mi pare tu sia un po' preveuto.Posso raccontarti la mia esperienza: pur avendo le licenze (in quanto partner Microsoft), sono passato a OpenOffice.org e non ho avvertito un grosso cambiamento né ho mai avuto grossi problemi di compatibilità, anzi, ci sono file scritti in Word 2003 che con Word 2003 non si aprivano (si piantava Word) e che con OpenOffice.org riuscivo ad aprire, modificare e salvare (e a quel punto perfino Word riusciva a riaprirlo). Quindi una buona compatibilità è data, pur se una piena compatibilità non la si avrà mai perché è un'aspettativa irrealista, tant'è che, a quanto mi consta, nemmeno fra le diverse versioni di Office c'è una piena compatibilità.Riguardo all'utenza normale, ho eseguito diverse installazioni di OpenOffice.org a gente abituata a lavorare con Office da una vita, a quelle persone basta spiegare che "questo si fa così e quest'altro si fa cosà", senza andare a tirare in ballo sterili e inutili paragoni con altri software più o meno simili; è la stessa strategia che spiego a coloro ai quali, abituati da una vita a lavorare con Windows, installo Linux, ed è una strategia senz'altro pagante.Per quanto concerne le macro, poi, ti faccio osservare che OOo supporta non solo Base, ma anche JavaScript, Perl, Python, PHP, linguaggi aperti e portatili.Certo, una migrazione da un sistema chiuso e proprietario a un sistema aperto potrebbe essere lunga e dispendiosa (ma allora se parliamo di costi dobbiamo anche porci il quesito del costo delle licenze di software proprietari), e un'azienda potrebbe chiedersi "chi me lo fa fare?". La risposta, che è la stessa che fornisco a chi si interessa a Linux ma è "intimorito" dallo sforzo necessario per adattarsi ad un sistema operativo diverso, è molto semplice: è un investimento che non solo fa risparmiare sui costi di licenza, ma anche che consente di guadagnare la libertà e l'indipendenza informatica.
      • next scrive:
        Re: Formati proprietari e compatibilità
        Non vorrei insistere su un punto già ampiamente trattato qui, ma tu sei davvero sicuro che la gente non passa a linux perchè intimorita?Penso che sia ora di svegliarsi,aprire gli occhi e capire una volta per tutte che il motivo non è quello.In questo momento linux come desktop non è all'altezza windows o os x. E' per questo che la gente non lo usa. Non ci sono altre ragioni ed è inutile andare a cercare complotti in casa microsoft.Quando un software funziona bene la gente lo usa. Se non lo usa evidentemente non si trova bene.Firefox lo usano in tanti perchè è una valida alternativa a IE. Linux non è un alternativa a windows, in particolare a xp.
        • Simon the Sorcerer scrive:
          Re: Formati proprietari e compatibilità
          - Scritto da: next
          Non vorrei insistere su un punto già ampiamente
          trattato qui, ma tu sei davvero sicuro che la
          gente non passa a linux perchè
          intimorita?
          Penso che sia ora di svegliarsi,aprire gli occhi
          e capire una volta per tutte che il motivo non è
          quello.
          In questo momento linux come desktop non è
          all'altezza windows o os x. E' per questo che la
          gente non lo usa. Non ci sono altre ragioni ed è
          inutile andare a cercare complotti in casa
          microsoft.Dipende da cosa intendi con utilizzo desktop; se come lo usa parecchia gente lo usi per andare online, editare documenti, guardare video, ascoltare musica e giocare ogni tanto ad un solitario, allora ti devo contraddire; se invece con utilizzo desktop intendi giocare a crysis allora anche windows è inadatto in quanto è troppo pesante.
          Quando un software funziona bene la gente lo usa.
          Se non lo usa evidentemente non si trova
          bene.O forse non ne è in grado, o non lo conosce, o grazie a una politica di terrorismo psicologico volto a penalizzare gli altri competitor; si possono identificare migliaia di possibili cause, ad esempio molta gente usa IE, nonostante sia probabilmente il peggior browser mai creato, di conseguenza la causa da te additata non è molto plausibile.
          Firefox lo usano in tanti perchè è una valida
          alternativa a IE. Linux non è un alternativa a
          windows, in particolare a
          xp.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: Simon the Sorcerer
            Dipende da cosa intendi con utilizzo desktop; se
            come lo usa parecchia gente lo usi per andare
            online, editare documenti, guardare video,
            ascoltare musica e giocare ogni tanto ad un
            solitario, allora ti devo contraddire; se invece
            con utilizzo desktop intendi giocare a crysis
            allora anche windows è inadatto in quanto è
            troppo
            pesante.OS X lo usano in tanti invece ed è estremamente diverso da windows.Come utilizzo desktop intendevo tutto quello che esclude l'ambito server. Diciamo, per restringere il campo, l'ambito casalingo.
            se invece
            con utilizzo desktop intendi giocare a crysis
            allora anche windows è inadatto in quanto è
            troppo
            pesante.Puoi anche contraddirmi se vuoi ma se la gente lo usa evidentemente è adatto e ti stai sbagliando tu.
            O forse non ne è in grado, o non lo conosce, o
            grazie a una politica di terrorismo psicologico
            volto a penalizzare gli altri competitor; si
            possono identificare migliaia di possibili cause,
            ad esempio molta gente usa IE, nonostante sia
            probabilmente il peggior browser mai creato, di
            conseguenza la causa da te additata non è molto
            plausibile.Si però è innegabile che c'è stato un aumento degli utilizzatori di firefox anche per windows.Quindi molti hanno le capacità di scelta.Poi ti ripeto io lascerei perdere il terrorismo psicologico che nessuno fa.Microsoft semmai lo fa contro apple perchè è il vero competitor.
          • krane scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            - Scritto da: Simon the Sorcerer

            Dipende da cosa intendi con utilizzo desktop; se

            come lo usa parecchia gente lo usi per andare

            online, editare documenti, guardare video,

            ascoltare musica e giocare ogni tanto ad un

            solitario, allora ti devo contraddire; se invece

            con utilizzo desktop intendi giocare a crysis

            allora anche windows è inadatto in quanto è

            troppo pesante.

            OS X lo usano in tanti invece ed è estremamente
            diverso da windows.
            Come utilizzo desktop intendevo tutto quello che
            esclude l'ambito server. Diciamo, per restringere
            il campo, l'ambito casalingo.

            se invece

            con utilizzo desktop intendi giocare a crysis

            allora anche windows è inadatto in quanto è

            troppo

            pesante.

            Puoi anche contraddirmi se vuoi ma se la gente lo
            usa evidentemente è adatto e ti stai sbagliando
            tu.Secondo me il problema e' il preinstallato, infatti su EEE si vende un bel po.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: krane
            Secondo me il problema e' il preinstallato,
            infatti su EEE si vende un bel
            po.Non mi pare che xandros sia stato apprezzato.D'altro canto la gente compra gli eepc e pretende di eseguirci task da server...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            D'altro canto la gente compra gli eepc e pretende
            di eseguirci task da server...(Suono d'unghie su specchi)(ROTFL) (ROTFL)Tipo?
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: next

            D'altro canto la gente compra gli eepc e
            pretende

            di eseguirci task da server...

            (Suono d'unghie su specchi)
            (ROTFL) (ROTFL)
            Tipo?Era una battuta. Sono in tanti che, facendosi abbindolare dal prezzo, poi pretendono di utilizzarlo come portatile tradizionale.Che oggi poi ci sono certi portatili da 19" che sembrano più dei fissi...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            Puoi anche contraddirmi se vuoi ma se la gente lo
            usa evidentemente è adatto Questa frase presuppone che ci sia stata una scelta, cosa che quasi sempre non è avvenuta. Più verosimile dunque è asserire che la gente lo usa perché è ciò che trova installato.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: next

            Puoi anche contraddirmi se vuoi ma se la gente
            lo

            usa evidentemente è adatto

            Questa frase presuppone che ci sia stata una
            scelta, cosa che quasi sempre non è avvenuta. Più
            verosimile dunque è asserire che la gente lo usa
            perché è ciò che trova
            installato.La gente sceglie, come io ho scelto di non usare (in ambito home) linux.Però ho scelto di usarlo sui server.E come tanti hanno deciso di passare ad apple perchè stanchi di vista.
          • krane scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org

            - Scritto da: next


            Puoi anche contraddirmi se vuoi ma se la gente

            lo


            usa evidentemente è adatto



            Questa frase presuppone che ci sia stata una

            scelta, cosa che quasi sempre non è avvenuta.
            Più

            verosimile dunque è asserire che la gente lo usa

            perché è ciò che trova

            installato.

            La gente sceglie, come io ho scelto di non usare
            (in ambito home)
            linux.
            Però ho scelto di usarlo sui server.
            E come tanti hanno deciso di passare ad apple
            perchè stanchi di
            vista.La gente scieglie il preinstallato, anche apple os X lo e' ed i portatili / mini con linux preinstallato hanno percentuali di vendita molto superiori rispetto a chi si installa linux a mano sul proprio sistema.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: krane
            La gente scieglie il preinstallato, anche apple
            os X lo e' ed i portatili / mini con linuxSi chiama mac os x caprone!E spero la gente compri un mac prima per quello e non perchè è figo da vedere.
          • krane scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            La gente sceglie il preinstallato, anche apple

            os X lo e' ed i portatili / mini con linux
            Si chiama mac os x caprone!Non ti ha insegnato la mamma che non e' bello dare del proprio agli altri ? Chissa' in che bella famiglia sei venuto su per insultare cosi' gli sconosciuti nei forum...
            E spero la gente compri un mac prima per quello e
            non perchè è figo da vedere.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            Ma ti sei offeso sul serio?Se si scusami perchè io stavo scherzando.
          • Uby scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            La gente sceglie, come io ho scelto di non usare
            (in ambito home)
            linux.
            Però ho scelto di usarlo sui server.
            E come tanti hanno deciso di passare ad apple
            perchè stanchi di
            vista.La gente non conosce linux.La gente si trova preinstallato Win su PC e OSX su Mac.Il problema di Linux può essere la mancanza di SW in ambito professionale, ma in ambito domestico va più che bene.La mia ragazza e mio fratello se lo sono ritrovati "preinstallato" sul loro notebook (dal sottoscritto, non dal vendor :D) e vanno tranquilli :)
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: Uby
            La mia ragazza e mio fratello se lo sono
            ritrovati "preinstallato" sul loro notebook (dal
            sottoscritto, non dal vendor :D) e vanno
            tranquilli
            :)Beh come dite voi... poter scegliere è importante!
          • Uby scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            Beh come dite voi... poter scegliere è importante!Si, ovviamente non dico che tutti sceglierebbero Linux. Io ho scelto OSX per esempio :D
        • Funz scrive:
          Re: Formati proprietari e compatibilità
          - Scritto da: next
          Non vorrei insistere su un punto già ampiamente
          trattato qui, ma tu sei davvero sicuro che la
          gente non passa a linux perchè
          intimorita?
          Penso che sia ora di svegliarsi,aprire gli occhi
          e capire una volta per tutte che il motivo non è
          quello.
          In questo momento linux come desktop non è
          all'altezza windows o os x. E' per questo che la
          gente non lo usa. Non ci sono altre ragioni ed è
          inutile andare a cercare complotti in casa
          microsoft.
          Quando un software funziona bene la gente lo usa.
          Se non lo usa evidentemente non si trova
          bene.
          Firefox lo usano in tanti perchè è una valida
          alternativa a IE. Linux non è un alternativa a
          windows, in particolare a
          xp.Stupidaggini, non è vero niente. Linux è usabile tanto quanto xp dall'utente inesperto, se non di più.La gente usa win perché non sa, se lo ritrova preinstallato da una vita, non c'ha voglia di imparare cose nuove. Non certo perché Linux sia peggio di win.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: Funz
            Stupidaggini, non è vero niente. Linux è usabile
            tanto quanto xp dall'utente inesperto, se non di
            più.Sarebbe bello verificarla questa cosa. Giusto per toglirsi i dubbio e riuscire a passare oltre.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            - Scritto da: Funz


            Stupidaggini, non è vero niente. Linux è usabile

            tanto quanto xp dall'utente inesperto, se non di

            più.

            Sarebbe bello verificarla questa cosa. Giusto per
            toglirsi i dubbio e riuscire a passare oltre.Mio padre s'è adattato ala perfezione a Ubuntu nel giro di pochi giorni. Dopo tre anni di Windows XP senza andare oltre la scrittura di testi, in due settimane di Linux si è messo a comunicare con i parenti del Sud America via email. E senza il mio aiuto. Personalmente a me basta per convincermi della semplicità d'utilizzo di Gnome.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            Mio padre s'è adattato ala perfezione a Ubuntu
            nel giro di pochi giorni. Dopo tre anni di
            Windows XP senza andare oltre la scrittura di
            testi, in due settimane di Linux si è messo a
            comunicare con i parenti del Sud America via
            email. E senza il mio aiuto.Ti avevo già risposto che tuo padre non fa testo proprio perchè è padre di un linaro che può assisterlo in tutto.
            Personalmente a me basta per convincermi della
            semplicità d'utilizzo di
            Gnome.Te credo. Mettici a fianco amigaos l'amiga sembra più moderna!
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org


            Mio padre s'è adattato ala perfezione a Ubuntu

            nel giro di pochi giorni. Dopo tre anni di

            Windows XP senza andare oltre la scrittura di

            testi, in due settimane di Linux si è messo a

            comunicare con i parenti del Sud America via

            email. E senza il mio aiuto.

            Ti avevo già risposto che tuo padre non fa testo
            proprio perchè è padre di un linaro che può
            assisterlo in tutto.Era mio padre anche quando sul suo PC c'era Windows. I suoi progressi sono comunque soltanto suoi. Io abito a cinquanta chilometri di distanza, ci vediamo una volta a settimana e non parliamo di computer.
            Te credo. Mettici a fianco amigaos l'amiga sembra
            più moderna!Può essere, ma io mi limito a ciò che ho costatato di persona. tra XP e Ubuntu il secondo è più semplice da capire.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            Può essere, ma io mi limito a ciò che ho
            costatato di persona. tra XP e Ubuntu il secondo
            è più semplice da
            capire.Secondo me no, ma tanto da qui non ne usciamo!
          • di passaggio scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            rumori di unghia su specchi....
        • next scrive:
          Re: Formati proprietari e compatibilità
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org

          Se non lo usa evidentemente non si trova bene.

          O non sa che esiste.O non si trova bene
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org



            Se non lo usa evidentemente non si trova bene.



            O non sa che esiste.

            O non si trova beneQuindi tu ti riferisci solo al piccolo numero di persone che ha effettivamente provato di persona ed ha deciso di sesistere. Sai bene che per la maggioranza dei casi non è così.
          • next scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            Quindi tu ti riferisci solo al piccolo numero di
            persone che ha effettivamente provato di persona
            ed ha deciso di sesistere.

            Sai bene che per la maggioranza dei casi non è
            così.Ma ti ho risposto 2 ore fa.Stavi riavviando linux? :-)
          • Uby scrive:
            Re: Formati proprietari e compatibilità
            - Scritto da: next
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org


            Quindi tu ti riferisci solo al piccolo numero di

            persone che ha effettivamente provato di persona

            ed ha deciso di sesistere.



            Sai bene che per la maggioranza dei casi non è

            così.

            Ma ti ho risposto 2 ore fa.
            Stavi riavviando linux? :-)Scusa, ma onestamente che difficoltà si riscontrano in un uso casalingo?
    • TheGynius scrive:
      Re: Formati proprietari e compatibilità
      - Scritto da: sciamannikoo
      Mi chiedo se per caso OpenOffice, così come tante
      altre suites e programmi singoli che leggono e
      scrivono uno o più formati (escludendo magari
      Access), pagano delle licenze a Microsoft, Adobe
      o altre aziende.Dipende, normalmente le specifiche vengono rilasciate con licenze gratuite per garantire l'interoperabilità con altri sistemi e non limitare il proprio mercato.In passato MS ha tenuto segrete queste specifiche nella speranza di spingere gli utenti a comprare il suo software, strategia che ha parzialmente funzionato, incrementando le copie pirata di MS Office. Infatti inizialmente OpenOffice.org riusciva ad aprire i formati MS solo grazie a reverse engeneering, praticamente cercando di tradurre alla cieca i file.
      Io ci ho pure provato ogni tanto a fare lo gnorri
      e ad inviare per esempio il mio CV in odf, ma
      sistematicamente veniva rifiutato e chiesto il
      formato word. Me lo chiedono addirittura se invio
      un documento in PDF!In questi casi ti direi di diffidare: MAI inviare un curriculum modificabile!
    • Piddieffe scrive:
      Re: Formati proprietari e compatibilità
      - Scritto da: sciamannikoo
      Io ci ho pure provato ogni tanto a fare lo gnorri
      e ad inviare per esempio il mio CV in odf, ma
      sistematicamente veniva rifiutato e chiesto il
      formato word. Me lo chiedono addirittura se invio
      un documento in PDF!Addirittura il PDF... Ma cosa c'è di strano? E' uno standard ISO come l'ODF (vedi http://en.wikipedia.org/wiki/Portable_Document_Format) e di sicuro molto più diffuso: in pratica c'è un lettore PDF su ogni computer e pure su molti telefoni di fascia medio alta. Se mandare un ODF è un rischio ed un DOC la norma, mandare un PDF dovrebbe essere una sicurezza.
      • sciamannikoo scrive:
        Re: Formati proprietari e compatibilità
        Sentite, il PDF lo uso da secoli e so perfettamente cos'è! :De' che qui all'estero utilizzano i CV per completare le loro schede e non sanno nemmeno come fare a fare un copia e incolla (tanto più che il mio CV in PDF è protetto solo dalla modifica).Ma il punto non era se inviare un CV in PDF, ODF, DOC o TXT.Il punto è che siamo ancora al punto che buona parte delle azienda ha problemi ad utilizzare un PDF, figuriamoci un sibillino (per loro) ODF.E questo è solo uno dei tanti aspetti che non permetto, per ora, il passaggio a sistemi diferci da MSOffice in certi contesti.Io stesso, quando mi ostinavo ad usare solo ed unicamente OpenOffice, dovevo comunque lavorare su documenti Word, perché chi doveva poi ricevere tali documenti, avrebbe avuto problemi (e ne ha comunque avuti alla fine, vista la diversa gestione dei layout pagina).Non starò a ripetere i veri punti salienti del mio commento. Voglio solo far capire che il punto non era il mio CV :D
  • harvey scrive:
    Ma la conpatibilità?
    Speriamo che con le 3 sia stata corata un po' piu' la compatibilità con office.Che nella 2 mi si piantava quando cercavo di aprire alcuni documenti di office.Fino a quando non ci sarà la piena compatibilità dei 2 prodotti la migrazione per molti e' un miraggio. Perche' a meno di non vivere in un isola deserta, i documenti devono essere conformi a uno standard, che normalmente e' il doc di microsoft
    • advange scrive:
      Re: Ma la conpatibilità?
      - Scritto da: harvey
      Speriamo che con le 3 sia stata corata un po'
      piu' la compatibilità con
      office.

      Che nella 2 mi si piantava quando cercavo di
      aprire alcuni documenti di
      office.A me succede solo con Office: se apro un .doc le probabilità che MSOffice si imballi sono 30 volte superiori rispetto ad OpenOffice. Spesso quando con MSOffice ho perso ogni speranza ricorro ad OpenOffice; ovviamentee potrebbe essere una casualità.

      Fino a quando non ci sarà la piena compatibilità
      dei 2 prodotti la migrazione per molti e' un
      miraggio. Perche' a meno di non vivere in un
      isola deserta, i documenti devono essere conformi
      a uno standard, che normalmente e' il doc di
      microsoftIl .doc non è uno standard, è solo il formato più usato, ma è in forte decrescita (sul web è diventato molto raro); ma questo credo lo sapevi. Per la migrazione prova la tattica terroristica:a) converti tutti i tuoi .doc in .odt (OpenOffice lo può fare in un sol colpo)b) invia a tutti i .odtc) per chi si lamenta dici: "Scaricati OpenOffice dal sito ... è gratis e puoi leggere i miei file che sono scritti in un formato nettamente superiore a quello che usate di solito"P.S.: attenzione ad usare questa tattica con i clienti / fornitori che potresti perderci qualche soldino. :D
      • VITRIOL scrive:
        Re: Ma la conpatibilità?
        Non dimentichiamoci che OOo 3.0 + estensione Sun PDF Import permette di gestire i PDF ibridi. Cosa che potrebbe anche dare una svolta al sistema di distribuzione e condivisione dei documenti.SalutiVITRIOL-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 08.57-----------------------------------------------------------
        • advange scrive:
          Re: Ma la conpatibilità?
          - Scritto da: VITRIOL
          Non dimentichiamoci che OOo 3.0 + estensione Sun
          PFD Import permette di gestire i PDF ibridi. Cosa
          che potrebbe anche dare una svolta al sistema di
          distribuzione e condivisione dei
          documenti.

          Saluti
          VITRIOLGià, è davvero fantastico: una marcia in più rispetto ad ogni altro Word Processor!
        • TheGynius scrive:
          Re: Ma la conpatibilità?
          Non la conoscevo, è straordinaria! Questo thread sta diventando una miniera di informazioni (e di estensioni utili).Lascio anche il link per i posteri:http://extensions.services.openoffice.org/project/pdfimport
          • VITRIOL scrive:
            Re: Ma la conpatibilità?
            - Scritto da: TheGynius
            Non la conoscevo, è straordinaria! Questo thread
            sta diventando una miniera di informazioni (e di
            estensioni
            utili).
            Lascio anche il link per i posteri:
            http://extensions.services.openoffice.org/project/Raccomando vivamente di installare la versione 0.3.2 (settembre per Win e ottobre per Linux) e NON la 0.3.1.Su OOo 3.0 definitivo la 0.3.1 presenta un grave problema proprio coi PDF ibridi, che è stato corretto perfettamente nella 0.3.2.Mi chiedo perché non si decidono a rimuovere la vecchia versione, visto che ormai OOo 3.0 definitivo è uscito, e credo che nessuno utilizzerà ancora la beta...SalutiVITRIOL
      • Mauro scrive:
        Re: Ma la conpatibilità?


        Che nella 2 mi si piantava quando cercavo di

        aprire alcuni documenti di

        office.
        A me succede solo con Office: se apro un .doc le
        probabilità che MSOffice si imballi sono 30 volte
        superiori rispetto ad OpenOffice. Spesso quando
        con MSOffice ho perso ogni speranza ricorro ad
        OpenOffice; ovviamentee potrebbe essere una
        casualità.Credo proprio di si, ciò che ho notato e che la gente comune intalla una marea di porcherie sui pc e riesce sempre a causare malfunzionamenti anche in dei sistemi collaudatissimi come office.Il fatto che office si pianta 30 volte di più con i suoi formai rispetto a openoffice credo sia solo perché non usi molto spesso openoffice.Prova a disinstallare office e ricaricarlo e scommetto che non avrai più problemi. :-)
        Il .doc non è uno standard, è solo il formato più
        usato, ma è in forte decrescita (sul web è
        diventato molto raro); ma questo credo lo sapevi.
        Per la migrazione prova la tattica
        terroristica:
        a) converti tutti i tuoi .doc in .odt (OpenOffice
        lo può fare in un sol
        colpo)
        b) invia a tutti i .odt
        c) per chi si lamenta dici: "Scaricati OpenOffice
        dal sito ... è gratis e puoi leggere i miei file
        che sono scritti in un formato nettamente
        superiore a quello che usate di
        solito"Purtroppo questa tattica funziona poco perché dici agli utenti di fare delle operazioni e questo normalmente gli spaventa. Figurati che uno dei 10 maggiori difetti riscontrati in ubuntu è stato il fatto di non essere subito compatibile con divx, mp3 e company... eppure su ubuntu basta schiacciare un tasto... ma bisogna leggere e questo a quanto pare scoccia terribilmente.

        P.S.: attenzione ad usare questa tattica con i
        clienti / fornitori che potresti perderci qualche
        soldino.
        :DPerfettametne vero :-)
        • advange scrive:
          Re: Ma la conpatibilità?

          Credo proprio di si, ciò che ho notato e che la
          gente comune intalla una marea di porcherie sui
          pc e riesce sempre a causare malfunzionamenti
          anche in dei sistemi collaudatissimi come
          office.
          Il fatto che office si pianta 30 volte di più con
          i suoi formai rispetto a openoffice credo sia
          solo perché non usi molto spesso
          openoffice.Io uso SOLO OpenOffice sul mio PC (di casa) e sul portatile (aziendale); purtroppo a volte capita di dovere usare PC aziendali che hanno MS Office e LI' e solo LI' ho problemi con i doc (da notare: non i miei doc, ma i doc inviati dal altre versione di Office o dalla stessa versione di Office).
          Prova a disinstallare office e ricaricarlo e
          scommetto che non avrai più problemi.
          :-)Office non si trova sui MIEI computer da 4 anni!
          Purtroppo questa tattica funziona poco perché
          dici agli utenti di fare delle operazioni e
          questo normalmente gli spaventa. Figurati che uno
          dei 10 maggiori difetti riscontrati in ubuntu è
          stato il fatto di non essere subito compatibile
          con divx, mp3 e company... eppure su ubuntu basta
          schiacciare un tasto... ma bisogna leggere e
          questo a quanto pare scoccia
          terribilmente.Infatti, questo è il punto debole :Mi hai scoperto!
    • TdQ scrive:
      Re: Ma la conpatibilità?
      -
      Fino a quando non ci sarà la piena compatibilità
      dei 2 prodotti la migrazione per molti e' un
      miraggio. Perche' a meno di non vivere in un
      isola deserta, i documenti devono essere conformi
      a uno standard, che normalmente e' il doc di
      microsoftho inserito da anni in firma ad ogni mia mail questo:Per favore NON mandatemi allegati in Word (.doc) o PowerPoint (.pps)Si veda http://www.gnu.org/philosophy/no-word-attachments.it.htmlqualche formato lebbroso, ogni tanto, arriva ancora ma di terremotati mentali ce n'è sempre meno
    • lettore scrive:
      Re: Ma la conpatibilità?
      - Scritto da: harvey
      Speriamo che con le 3 sia stata corata un po'
      piu' la compatibilità con
      office.

      Che nella 2 mi si piantava quando cercavo di
      aprire alcuni documenti di
      office.

      Fino a quando non ci sarà la piena compatibilità
      dei 2 prodotti la migrazione per molti e' un
      miraggio. Perche' a meno di non vivere in un
      isola deserta, i documenti devono essere conformi
      a uno standard, che normalmente e' il doc di
      microsoftper non parlare di realtà in cui potresti installare Oo per quasi tutti, ma poi c'è un 5% di utenti che fa le macro per tutti gli altri.e con che cosa le leggono gli altri?con la lente di ingrandimento?:-(
    • Funz scrive:
      Re: Ma la conpatibilità?
      - Scritto da: harvey
      Fino a quando non ci sarà la piena compatibilità
      dei 2 prodotti la migrazione per molti e' un
      miraggio. Perche' a meno di non vivere in un
      isola deserta, i documenti devono essere conformi
      a uno standard, che normalmente e' il doc di
      microsoft"Standard" a casa mia ha un significato ben preciso, e non è quello che intendi tu...La piena compatibilità si avrà quando MS rilascerà le specifiche complete dei suoi formati, cosa che tra l'altro è il minimo indispensabile per poterli definire "standard"
      • harvey scrive:
        Re: Ma la conpatibilità?
        - Scritto da: Funz
        "Standard" a casa mia ha un significato ben
        preciso, e non è quello che intendi
        tu...Dalle mie parti se lavoro per un azienda devo seguire i suoi standard. E non le ISO tal dei tali che descrivono il lingiaggio, altrimenti non e' uno standard
        La piena compatibilità si avrà quando MS
        rilascerà le specifiche complete dei suoi
        formati, cosa che tra l'altro è il minimo
        indispensabile per poterli definire
        "standard"per me gli standard sono pure quelli di fatto. Perche' la teoria e' una cosa, il lavoro un altra
        • Funz scrive:
          Re: Ma la conpatibilità?
          - Scritto da: harvey
          - Scritto da: Funz

          "Standard" a casa mia ha un significato ben

          preciso, e non è quello che intendi

          tu...

          Dalle mie parti se lavoro per un azienda devo
          seguire i suoi standard. E non le ISO tal dei
          tali che descrivono il lingiaggio, altrimenti non
          e' uno
          standardGli standard della tua azienda probabilmente sono codificati nella ISO 9001.Certo non c'è scritto che formato devi usare col word processor, ed infatti è il far west dove il più forte vince con la prepotenza...

          La piena compatibilità si avrà quando MS

          rilascerà le specifiche complete dei suoi

          formati, cosa che tra l'altro è il minimo

          indispensabile per poterli definire

          "standard"

          per me gli standard sono pure quelli di fatto.
          Perche' la teoria e' una cosa, il lavoro un
          altraMi rifiuto di chiamare standard i formati spazzatura di Microsoft.
          • harvey scrive:
            Re: Ma la conpatibilità?
            - Scritto da: Funz
            Gli standard della tua azienda probabilmente sono
            codificati nella ISO
            9001.
            Certo non c'è scritto che formato devi usare col
            word processor, ed infatti è il far west dove il
            più forte vince con la
            prepotenza...Le aziende per cui lavoriamo utilizzano tutti word, e solo word. E indovina, l'archiviazione e' fattibile solo in word visto che accetta solo formati docEd essendo multinazionali, e' difficile imporsi dicendo che noi lavoriamo solo in OO :DSoprattutto visto che ci sono già gli archivi pieni di documenti, che quando ho provato ad aprirli con OO si e' semplicemente piantato
            Mi rifiuto di chiamare standard i formati
            spazzatura di
            Microsoft.Ma lo e', volenti o nolentiSpesso e volentieri mi sembra che l'informatici puri sono fuori dal mondo, e non hanno idea di come lavora il resto del mondo. E quando se ne accorgono disprezzono solo, manco si interrogano del perche'
          • Funz scrive:
            Re: Ma la conpatibilità?
            Anche io per lavoro sono obbligato a usare windows e office, ma non è affatto un bene che sia così. Spero vivamente che le cose cambino, e nel mio piccolo mi impegno a diffondere la cultura open tra colleghi, parenti e amici (senza apparire come un troll di PI beninteso :D )In ogni caso la situazione per l'open source è molto più rosea oggi di appena due anni fa, e l'avanzata è costante. Anche le aziende più retrograde presto impareranno a farsi i loro conti e per Microsoft saranno dolori, stanne certo. Magari non quest'anno né il prossimo, ma alle due cash cow di Microsoft si restringeranno le mammelle :p
          • harvey scrive:
            Re: Ma la conpatibilità?
            - Scritto da: Funz
            Anche io per lavoro sono obbligato a usare
            windows e office, ma non è affatto un bene che
            sia così.Purtroppo e' cosi', ma non mi stupoisco che sia cosi', visto le risposte che ho avutoInvece di capire i problemi reali, si mettono a puntualizzare stizziti su cosa sono gli standard.Insomma, solo teroia e realtà
            In ogni caso la situazione per l'open source è
            molto più rosea oggi di appena due anni fa, e
            l'avanzata è costante. Anche le aziende più
            retrograde presto impareranno a farsi i loro
            conti e per Microsoft saranno dolori, stanne
            certo.Non so, chi tira le fila spesso sono grandissime aziende, che non hanno molti problemi, e gli altri si devono adeguare.Per non parlare degli archivi. Non e' possibile buttarli nel cesso.L'OO diventerà realtà solo e soltanto se potrà aprire i vecchi documenti office
          • Funz scrive:
            Re: Ma la conpatibilità?
            - Scritto da: harvey
            Invece di capire i problemi reali, si mettono a
            puntualizzare stizziti su cosa sono gli
            standard.

            Insomma, solo teroia e realtàCapisco bene i problemi reali, ma a me non sta bene questa situazione, mentre a te evidentemente si. Forse perché tu sei un sysadmin, mentre io sono un semplice utonto...

            In ogni caso la situazione per l'open source è

            molto più rosea oggi di appena due anni fa, e

            l'avanzata è costante. Anche le aziende più

            retrograde presto impareranno a farsi i loro

            conti e per Microsoft saranno dolori, stanne

            certo.

            Non so, chi tira le fila spesso sono grandissime
            aziende, che non hanno molti problemi, e gli
            altri si devono
            adeguare.E MS è una, poi ci sono IBM, Sun, Novell, Google, eccetera...
            Per non parlare degli archivi. Non e' possibile
            buttarli nel
            cesso.

            L'OO diventerà realtà solo e soltanto se potrà
            aprire i vecchi documenti
            officeCosa che può già fare oggi, se è solo per visualizzare gli archivi, con pochi problemi. Se poi ci sono ostacoli insormontabili, una licenza di office per la visualizzazione / conversione dei vecchi documenti la si può sempre acquista
          • harvey scrive:
            Re: Ma la conpatibilità?
            - Scritto da: Funz
            Capisco bene i problemi reali, ma a me non sta
            bene questa situazione, mentre a te evidentemente
            si. Forse perché tu sei un sysadmin, mentre io
            sono un semplice
            utonto...Pure a me non piace, ma sai, bisogna pur lavorare...
            E MS è una, poi ci sono IBM, Sun, Novell, Google,
            eccetera...Non tanto la MS.Ma se lavori ad esempio per la GE e loro usano solo MS office per i documenti, ti ci devi adeguare
            Cosa che può già fare oggi, se è solo per
            visualizzare gli archivi, con pochi problemi.Da esperienza non e' proprio cosi'. Ogni tanto provo, ma i documenti un po' piu' complessi o vengono sformattati o non si aprono proprio (piantanto OO)
          • krane scrive:
            Re: Ma la conpatibilità?
            - Scritto da: harvey
            - Scritto da: Funz

            Capisco bene i problemi reali, ma a me non sta

            bene questa situazione, mentre a te

            evidentemente si. Forse perché tu sei un

            sysadmin, mentre io sono un semplice

            utonto...
            Pure a me non piace, ma sai, bisogna pur
            lavorare...E per lavorare chiami "standard" una cosa che non lo e' ? Che fai il commerciale ?E' colpa di gente come te se la massa crede che il .doc sia uno standard, spargi ignoranza e te la tiri anche.

            E MS è una, poi ci sono IBM, Sun, Novell,

            Google, eccetera...
            Non tanto la MS.
            Ma se lavori ad esempio per la GE e loro usano
            solo MS office per i documenti, ti ci devi
            adeguareInfatti, ma adeguarsi non vuol dire ne' smettere di chiamare le cose con il loro nome corretto, ne' utilizzare prodotti non standard quando non sia indispensabile.

            Cosa che può già fare oggi, se è solo per

            visualizzare gli archivi, con pochi problemi.
            Da esperienza non e' proprio cosi'. Ogni tanto
            provo, ma i documenti un po' piu' complessi o
            vengono sformattati o non si aprono proprio
            (piantanto OO)Esiste un viewer free per Office fornito da M$.
        • krane scrive:
          Re: Ma la conpatibilità?
          - Scritto da: harvey
          - Scritto da: Funz

          "Standard" a casa mia ha un significato ben

          preciso, e non è quello che intendi tu...
          Dalle mie parti se lavoro per un azienda devo
          seguire i suoi standard. E non le ISO tal dei
          tali che descrivono il lingiaggio, altrimenti non
          e' uno standardInfatti si parla di interfacciarsi con altre soceta', mica di standard interni.

          La piena compatibilità si avrà quando MS

          rilascerà le specifiche complete dei suoi

          formati, cosa che tra l'altro è il minimo

          indispensabile per poterli definire

          "standard"
          per me gli standard sono pure quelli di fatto.
          Perche' la teoria e' una cosa, il lavoro un
          altraImparare dagli errori del passato e' possibile anche nel mondo del lavoro.
    • The Mind withCake scrive:
      Re: Ma la conpatibilità?
      - Scritto da: harvey
      i documenti devono essere conformi
      a uno standard, che normalmente e' il doc di
      microsoftOk, ora che hai finito di fare il riscaldamento per le dita puoi anche smetterla di digitare caratteri a casaccio e provare a scrivere frasi di senso compiuto... Fossi in te comincerei dall'informarmi su cosa significhi "standard" prima di usare tale parola a caso nei discorsi.
      • Massimo Ricelli scrive:
        Re: Ma la conpatibilità?
        - Scritto da: The Mind withCake
        - Scritto da: harvey

        i documenti devono essere conformi

        a uno standard, che normalmente e' il doc di

        microsoft

        Ok, ora che hai finito di fare il riscaldamento
        per le dita puoi anche smetterla di digitare
        caratteri a casaccio e provare a scrivere frasi
        di senso compiuto... Fossi in te comincerei
        dall'informarmi su cosa significhi "standard"
        prima di usare tale parola a caso nei
        discorsi.Sarcasmo fuori luogo che si attacca pedantemente a una parola e trascura la sostanza di quello che evidentemente l'utente voleva dire.Ovvero che *di fatto* se sul lavoro spedisco file di Office tutti (colleghi, clienti e fornitori) li aprono mentre se mando file di OpenOffice lo fa solo una ristretta minoranza.
        • harvey scrive:
          Re: Ma la conpatibilità?
          - Scritto da: Massimo Ricelli
          Sarcasmo fuori luogo che si attacca pedantemente
          a una parola e trascura la sostanza di quello che
          evidentemente l'utente voleva
          dire.Ma tanto e' il tipico sarcasmo del linuxaroopen surce. Che vivono nel loro mondo elittario fatto di teoria e non vogliono sentire altro
          Ovvero che *di fatto* se sul lavoro spedisco file
          di Office tutti (colleghi, clienti e fornitori)
          li aprono mentre se mando file di OpenOffice lo
          fa solo una ristretta
          minoranza.Oltre al fatto che uno si deve rifare il 90% dei documento da capo, visto che tutti i documenti che ho provato ad aprire o provocavano un impallamento o sformattavano il file.Visto che la maggior parte della gente (apparte i linuxari ovviamente) usano i programmi come strumento e non fine a se stesso, non vedo la possibilità di usare OO fino a quando non sarà pienamente compatibile con MS office
    • WinIce scrive:
      Re: Ma la conpatibilità?
      hahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    • CCC scrive:
      Re: Ma la conpatibilità?
      - Scritto da: harvey
      Speriamo che con le 3 sia stata corata un po'
      piu' la compatibilità con
      office.

      Che nella 2 mi si piantava quando cercavo di
      aprire alcuni documenti di
      office.

      Fino a quando non ci sarà la piena compatibilità
      dei 2 prodotti la migrazione per molti e' un
      miraggio. Perche' a meno di non vivere in un
      isola deserta, i documenti devono essere conformi
      a uno standard, che normalmente e' il doc di
      microsoftpeccato che il doc NON è uno standardpeccato che ODF è standard ISO da 2 annipeccato che Office NON supporta il nuovo "standard" ISO OOXMLpeccato che OpenOffice supporta il nuovo "standard" ISO OOXML
    • mosilon scrive:
      Re: Ma la conpatibilità?
      ma si fa prima usando notepad o un editor di testo offerto da windows stesso
  • Xilitolo scrive:
    OpenOffice Draw e SVG
    Non importa il formato SVG (ma lo esporta).Questo dal punto di vista del supporto ai formati aperti mi sembra una carenza da rimarcare.
    • VITRIOL scrive:
      Re: OpenOffice Draw e SVG
      - Scritto da: Xilitolo
      Non importa il formato SVG (ma lo esporta).
      Questo dal punto di vista del supporto ai formati
      aperti mi sembra una carenza da
      rimarcare.E' una delle richieste più votate, e si sta lavorando in questa direzione. Go-oo di Novell implementa già un filtro sperimentale per l'importazione del formato SVG. Quando si riterrà che sarà pronto, di sicuro lo vedremo anche nella versione di Sun.SalutiVITRIOL
    • pluto scrive:
      Re: OpenOffice Draw e SVG
      Forse perché c'è già inkscape? Importi l'svg, lo converti in .png e poi lo inserisci nel documento.
      • VITRIOL scrive:
        Re: OpenOffice Draw e SVG
        - Scritto da: pluto
        Forse perché c'è già inkscape? Importi l'svg, lo
        converti in .png e poi lo inserisci nel
        documento.Non è certo una soluzione ottimale, perché trasformando un formato vettoriale in uno bitmap, perdi tutte le sua caratteristiche principali di possibilità di modifica e ridimensionamento.SalutiVITRIOL
        • pluto scrive:
          Re: OpenOffice Draw e SVG
          E' vero, ma se devi mettere un .svg in un documento di testo per poi stamparlo, una volta che lo hai convertito alle dimensioni volute non devi certo ridimensionarlo.
          • frrancesco scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            Che c'entra: PNG non è vettoriale, ed una volta inserito e datagli una dimensione, quella resta: se ingrandisci sgrana.Dovresti ricaricare Inkscape, dargli la nuova dimensione, esportarlo e finalmente ricaricarlo in Writer.E' scomodo.
          • dan80 scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            Inkscape esporta anche in formato vettoriale Openoffice draw (odg) ;)
          • frrancesco scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            Cosa c'entra Inkscape?Non si stava parlando di OpenOffice?
          • dan80 scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            vedi 6 commenti fa in questo thread. Qualcuno aveva suggerito di esportare da Inkscape in png
          • frrancesco scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            Ma il PNG non è vettoriale, è un formato raster, ed è sensibile al ridimensionamento.
          • dan80 scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            è appunto quello che stavo dicendo. Invece di aprire Inkscape ed esportare in png, si può esportare in odg (vettoriale opendocument) e importare in Openoffice.
          • frrancesco scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            Veramente il topic del thread è la mancanza dell'import nativo in OpenOffice del formato SVG.
          • dan80 scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            Forse dovresti leggere tutto il thread prima di scrivere ;)Mancando il filtro di importazione SVG in Openoffice, si era replicato che da Inkscape (programma di grafica vettoriale che utilizza come formato nativo l' SVG) si poteva esportare l'svg in png da importare in Openoffice. Si tratta però di un formato raster. La soluzione più efficiente è esportare da Inkscape in formato vettoriale .odg Openoffice e importare il file odg in Openoffice. Questo naturalmente finché non sarà creato un filtro SVG per Openoffice
          • TheGynius scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            La soluzione più efficiente l'ha postata MarcoA qui sotto: una estensione di OpenOffice.org che permette l'import dei file SVG http://www.ipd.uka.de/~hauma/svg-import ;)
          • dan80 scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            Adesso lo provo
          • Funz scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            - Scritto da: frrancesco
            Ma il PNG non è vettoriale, è un formato raster,
            ed è sensibile al
            ridimensionamento.Sembra un dialogo tra sordi (rotfl)(manca la faccina che mangia i popcorn)
          • -ToM- scrive:
            Re: OpenOffice Draw e SVG
            - Scritto da: pluto
            E' vero, ma se devi mettere un .svg in un
            documento di testo per poi stamparlo, una volta
            che lo hai convertito alle dimensioni volute non
            devi certo ridimensionarlo.beh ma il vettoriale in stampa ha sempre una qualità maggiore... certo il problema non si pone su una clipart in un documento d'ufficio o di studio ;)
      • lupoalberto scrive:
        Re: OpenOffice Draw e SVG
        non è proprio la stessa cosa.svg è un formato vettoriale, png pur essendo ottimo, no!
    • MarcoA scrive:
      Re: OpenOffice Draw e SVG
      - Scritto da: Xilitolo
      Non importa il formato SVG (ma lo esporta).http://www.ipd.uka.de/~hauma/svg-import/M.
  • picard12 scrive:
    prg
    ora che ci hai illuminato andiamo tutti in massa a farci fregare un pò di soldi per un prodotto proprietario che ci costringe ad usare dei formati proprietari..pronti..via..Critichi un sw ancora prima di aver finito di scaricarlo.. bello...
  • anonimo scrive:
    OpenOffice == MS Office 97
    Come al solito i linari sono fermi alla preistoria dell'informatica...Rassegnatevi, per quanto vi sforziate Microsoft sarà sempre superiore a voi! (rotfl)
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      Si vabbè, ma chi se ne frega di Office97 e della Microsoft ...
      • rotfl scrive:
        Re: OpenOffice == MS Office 97
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Si vabbè, ma chi se ne frega di Office97 e della
        Microsoft
        ...Siete voi linari che vi ostinate a fare confronti con la Microsoft! (rotfl)
        • vince scrive:
          Re: OpenOffice == MS Office 97
          Sei troppo preso dalla foga di trollare e ti contraddici da solo, prima paragoni OpenOffice.org 3 a Office 97 e subito dopo dici che sono i linari a fare paragoni con i prodotti Microsoft. Già i troll sono ridicoli di loro, ma uno così scarso che si contraddice in 2 post consecutivi è meno di zero. Fatti un favore, non sprecare il tuo tempo a fare il clown qui e torna ad aggiornare l'antivirus, va'...
      • nome e cognome scrive:
        Re: OpenOffice == MS Office 97
        office 97?ha si l'ultimo office usabile della microsoft!
      • Mauro scrive:
        Re: OpenOffice == MS Office 97

        Si vabbè, ma chi se ne frega di Office97 e della
        Microsoft
        ...Questa è la risposta peggiore che potessi dare.Bisogna sempre studiare la concorrenza in modo da poterne copiare le idee migliori e migliorare tutto il resto.Pensa al fatto di poter avere le pagine affiancate, office ha questa possibilità almeno dalla preistorica versione 95 openoffice invece ce l'ha solo ora. E ti assicuro che se hai un monitor 16:10 (come quasi tutti coloro che hanno comprato un monitor negli ultimi anni) poter lavorare con 2 pagine affiancate è comodissimo.Openoffice ha copiato è ha fatto benissimo.Il problema è che la strada da fare è ancora lunga anche se alcune cose sono stati finalmente migliorate, adesso ad esempio è possibile creare una tabella pivot e modificarla, e anche se l'interfaccia è pessima perlomeno si può fare, prima dovevi obbligatoriamente cancellare e ricreare la tabella da capo ;-)
    • vavava scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      - Scritto da: anonimo
      Come al solito i linari sono fermi alla
      preistoria
      dell'informatica...

      Rassegnatevi, per quanto vi sforziate Microsoft
      sarà sempre superiore a voi!
      (rotfl)Vero infatti MS Office 2097 (infatti la versione 1997 non è mai esistita) è superiore al OpenOffice, PECCATO CHE sarà TRA 2000ANNI !!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Shiba scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      - Scritto da: anonimo
      Come al solito i linari sono fermi alla
      preistoria
      dell'informatica...

      Rassegnatevi, per quanto vi sforziate Microsoft
      sarà sempre superiore a voi!
      (rotfl)Cos'è la microsoft? (newbie)
      • Giovanni scrive:
        Re: OpenOffice == MS Office 97

        Cos'è la microsoft? (newbie)Ottima domanda cos'è? Dal nome sembra una micro società di software.
        • Xilitolo scrive:
          Re: OpenOffice == MS Office 97
          E' una società che produce piccoli cuscini. :-D
        • wintermute scrive:
          Re: OpenOffice == MS Office 97
          - Scritto da: Giovanni

          Cos'è la microsoft? (newbie)

          Ottima domanda cos'è? Dal nome sembra una micro
          società di
          software.[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/c/cd/Utah_array_pat5215088.jpg[/img]Un "microsoft" è un piccolo chip di plastica contenete dei datagrammi precompressi, è usato in congiunzione con il wetware di un bioimpianto standard posto dietro l'orecchio. Finchè inserito un microsoft permette all'utente di utilizzare le conoscenze che contiene, ad esempio con un microsoft di lingua francese l'utilizzatore conoscerà il francese e così via.I principali produttori di microsoft sono * Maas-Neotek * OndaSIM * Tessier-Ashpool TApiù gli innumerevoli cloni e varianti di fabbricazione Americana.
          • Kaio scrive:
            Re: OpenOffice == MS Office 97
            - Scritto da: wintermute
            - Scritto da: Giovanni


            Cos'è la microsoft? (newbie)



            Ottima domanda cos'è? Dal nome sembra una micro

            società di

            software.

            [img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/c/cd

            Un "microsoft" è un piccolo chip di plastica
            contenete dei datagrammi precompressi, è usato in
            congiunzione con il wetware di un bioimpianto
            standard posto dietro l'orecchio. Finchè inserito
            un microsoft permette all'utente di utilizzare le
            conoscenze che contiene, ad esempio con un
            microsoft di lingua francese l'utilizzatore
            conoscerà il francese e così
            via.

            I principali produttori di microsoft sono
            * Maas-Neotek
            * OndaSIM
            * Tessier-Ashpool TA
            più gli innumerevoli cloni e varianti di
            fabbricazione
            Americana.Neuromancer ^^
    • theusualidi ot scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      paga paga la licenza. io sto molto meglio senza. t'ho fatto anche la rima, umiliazione totale. sparisci
    • irolav scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o
    • Homo Sapiens Sapiens scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      E' vero, perché dalle versioni successive Microsoft ha cominciato ad aggiungere specchietti e perline colorate per vendere il suo prodotto ai selvaggi con l'anello al naso.
    • Difensore scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      Lo sai che Office 97, e` la migliore versione di tutte di Office, veloce, semplice ed essenziale, gira anche bene su Wine. Vai a giocare con Office 2007, dove devi stare ad aspettare 30 min prima che parta...
    • Ellis scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      Office 97 è stata l'ultima versione che veramente valeva la pena comprare. Tutti i miglioramenti che sono venuti dopo sono stati praticamente irrilevanti, tranne per le casse della MS. Se ora ho un OO gratuito all'incirca equivalente a Office 97, sono felice.In effetti è da due anni che uso solo quello e scambio senza problemi documenti in formato ODF o .doc con partner e clienti. Non va sottovalutato poi quante volte si spediscono documenti che non si vuole vengano modificati (offerte, fatture, etc): li mando in PDF e così risolvo automaticamente qualsiasi problema di compatibilità.La mia opinione è che in tante situazioni lavorative il word processor, il client email e il foglio elettronico siano delle commodity, come l'OS per chi usa solo il browser web: quelli MS vanno bene tanto quanto quelli di altre aziende e la differenza la fa il costo.
    • upper scrive:
      Re: OpenOffice == MS Office 97
      - Scritto da: anonimo
      Come al solito i linari sono fermi alla
      preistoria
      dell'informatica...Se per te OpenOffice ==
      Linari allorahai un bel po' di confusione in testa.
  • lettore scrive:
    se non fosse proprio il mio capo
    se non fosse proprio il mio capo a passarci la roba in access ...
    • vavava scrive:
      Re: se non fosse proprio il mio capo
      - Scritto da: lettore
      se non fosse proprio il mio capo a passarci la
      roba in access
      ...Il bello che Access è limitato appositamente (lo dice la MS stessa) per acquistare MS-SQL-Server !Ecco perchè è lento o veloce come gli gira, limitato nei record e spesso perde i dati se è troppo grosso e si rovina spesso e non permette gli accessi contemporanei. Insomma usarlo professionalmente è da deficienti, con tanto d'avvertimento della Microsoft !!!Ciao
      • pluto scrive:
        Re: se non fosse proprio il mio capo

        Il bello che Access è limitato appositamente (lo
        dice la MS stessa) per acquistare MS-SQL-ServerNon puoi paragonare Access a Sql Server, è come paragonare il db relazionale di OpenOffice con MySql
        • lettore scrive:
          Re: se non fosse proprio il mio capo
          - Scritto da: pluto

          Il bello che Access è limitato appositamente (lo

          dice la MS stessa) per acquistare MS-SQL-Server

          Non puoi paragonare Access a Sql Server, è come
          paragonare il db relazionale di OpenOffice con
          MySqlah, ecco quello che volevo sapere... quindi siamo daccapo, fa lo stesso
          • Olmo scrive:
            Re: se non fosse proprio il mio capo

            ah, ecco quello che volevo sapere... quindi siamo
            daccapo, fa lo
            stessocerto.Ma puoi sempre interfacciare OO a qualche RDBMS serio (e gratuito).
          • lettore scrive:
            Re: se non fosse proprio il mio capo
            - Scritto da: Olmo

            ah, ecco quello che volevo sapere... quindi
            siamo

            daccapo, fa lo

            stesso


            certo.
            Ma puoi sempre interfacciare OO a qualche RDBMS
            serio (e
            gratuito).ecco, ecco, qui ci siamo di più: qualche esempio (già testato) ?
      • shevathas scrive:
        Re: se non fosse proprio il mio capo

        Il bello che Access è limitato appositamente (lo
        dice la MS stessa) per acquistare MS-SQL-Server
        !
        se servisse un database server sarebbe opportuno usare un database "serio", access serve per gestire piccole basi di dati personali.Non credo che la M$ l'abbia limitato di proposito, semplicemente si limita a distribuire e supportare un programma che svolge abbastanza decentemente il lavoro per cui è stato pensato.Se poi serve avere accessi contemporanei, gestirsi giga di tabelle con viste incasinte, trigger etc. etc. allora è meglio prendere qualche dbserver che li supporta.
        • tuba scrive:
          Re: se non fosse proprio il mio capo
          con la differenza che oobase può anche essere usato come gui per mysql ad esempio
          • massimo idiot scrive:
            Re: se non fosse proprio il mio capo
            E access può essere usato come front-end per MSSQL server
          • lettore scrive:
            Re: se non fosse proprio il mio capo
            - Scritto da: massimo idiot
            E access può essere usato come front-end per
            MSSQL
            servere quindi siamo daccapo, vedo
          • shevathas scrive:
            Re: se non fosse proprio il mio capo
            - Scritto da: tuba
            con la differenza che oobase può anche essere
            usato come gui per mysql ad
            esempioanche access se per quello.Ti scarichi i driver ODBC dal sito di mysql e ci lavori alla grande con mysql usando access come GUI.
      • lettore scrive:
        Re: se non fosse proprio il mio capo
        - Scritto da: vavava
        - Scritto da: lettore

        se non fosse proprio il mio capo a passarci la

        roba in access

        ...

        Il bello che Access è limitato appositamente (lo
        dice la MS stessa) per acquistare MS-SQL-Server
        !

        Ecco perchè è lento o veloce come gli gira,
        limitato nei record e spesso perde i dati se è
        troppo grosso e si rovina spesso e non permette
        gli accessi contemporanei.


        Insomma usarlo professionalmente è da deficienti,
        con tanto d'avvertimento della Microsoft
        !!!

        Ciaoè il mio capo, non ammette altre opinioni.io invece si!Tu consigli di iniziare a livello utente con Oo per poi poterlo usare professionalmente ed espanderlo a qualsiasi livello (accessi concorrenti ecc) dunque?interessante.mi dai qualche confronto?
      • davide73 scrive:
        Re: se non fosse proprio il mio capo
        Spesso perde i dati... cosa tocca scrivere pur di denigrare i prodotti Microsoft... - Scritto da: vavava
        - Scritto da: lettore

        se non fosse proprio il mio capo a passarci la

        roba in access

        ...

        Il bello che Access è limitato appositamente (lo
        dice la MS stessa) per acquistare MS-SQL-Server
        !

        Ecco perchè è lento o veloce come gli gira,
        limitato nei record e spesso perde i dati se è
        troppo grosso e si rovina spesso e non permette
        gli accessi contemporanei.


        Insomma usarlo professionalmente è da deficienti,
        con tanto d'avvertimento della Microsoft
        !!!

        Ciao
    • nifft scrive:
      Re: se non fosse proprio il mio capo
      Tipico (purtroppo) ...- Scritto da: lettore
      se non fosse proprio il mio capo a passarci la
      roba in access
      ...
    • CCC scrive:
      Re: se non fosse proprio il mio capo
      - Scritto da: lettore
      se non fosse proprio il mio capo a passarci la
      roba in access
      ...proprio non puoi sopprimerlo?;-)
    • SiN scrive:
      Re: se non fosse proprio il mio capo
      - Scritto da: lettore
      se non fosse proprio il mio capo a passarci la
      roba in access
      ...in fondo è l'unico pezzo di Office di cui ho ancora bisogno...
  • Gold Partner scrive:
    Domandone
    Visto che MS Office si trova gratis in giro perché uno dovrebbe switchare a questa suite bacatissima e obsoleta?(newbie)
    • GoldenBoy scrive:
      Re: Domandone
      gratis dove??Piratato vorrai dire...se è così è inutile parlarci su...
    • Sgabbio scrive:
      Re: Domandone
      Trollata SCARSA! :DComunque perchè scaricarsi un software commerciale per vie traverse quando puoi avere un'alternativa di buona fattura realmente a gratis ?
    • gigio scrive:
      Re: Domandone
      - Scritto da: Gold Partner
      Visto che MS Office si trova gratis in giro
      perché uno dovrebbe switchare a questa suite
      bacatissima e
      obsoleta?
      (newbie)Il troll è sempre in agguato p.s.Certo che hai proprio il senso della legalità
    • Rino scrive:
      Re: Domandone
      beh ma ovvio, perchè usare office senza pagarlo è illegale! e soprattutto costringe tutti gli enti ad adottare(e pagare) msoffice per leggere i file che tu fai a casa tua con la tua versione piratata di msoffice. chiaro? ;)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Domandone
        Open Office legge i documenti di Office, quindi non si ponte il problema (eccezioni tecniche permettendo)
        • Anonimo scrive:
          Re: Domandone
          Approfitto del tuo post per chiedere: a chi posso inviare un documento di Word che OO mi legge male in modo che correggano il problema ?Ho aspettato fino alla versione 3 per vedere se migliorava la lettura ma niente.E' un documento di Word, penso 2000, che pero' contiene 2 tabelle di Word: OO lo legge in maniera disastrosa. Lo devo stampare dal PC al lavoro per forza.Grazie.
          • advange scrive:
            Re: Domandone
            Segnala il bug al PLIO.
          • z f k scrive:
            Re: Domandone
            - Scritto da: Anonimo
            E' un documento di Word, penso 2000, che pero'
            contiene 2 tabelle di Word: OO lo legge in
            maniera disastrosa. Lo devo stampare dal PC al
            lavoro per
            forza.Anch'io ho sempre avuto problemi con le tabelle dei documenti msword (cavolo, non mi ricordavo come si chiamava... stavo per scrivere mswrite ^_^;; ): in particolare le larghezze; tipicamente, finisce per debordare oltre i margini di stampa.Sono sempre stato incerto se attribuirlo ad un reverse incompleto o all'uso di sporki trukki da parte dei programmatori ms, per sistemare il codice man mano che si presentavano aggiustamenti da fare (insomma, m'immagino quel codice come un'enorme collezione di patch e workaround ;) ).CYA
          • Mario Govoni scrive:
            Re: Domandone
            Iscriviti alla lista utenti di OpenOffice e segnala il problema: potrebbe esserci già una soluzione oppure ti indicano come fare per inviare il file e, eventualmente, aprire una issue.Per iscriverti alla lista:utenti-subscribe@it.openoffice.orgNon è possibile mandare in lista post con allegati, quindi fai presente il problema e aspetta istruzioni.
    • vavava scrive:
      Re: Domandone
      - Scritto da: Gold Partner
      Visto che MS Office si trova gratis in giro
      perché uno dovrebbe switchare a questa suite
      bacatissima e obsoleta?
      (newbie)Perché il 90% di quelli che usano MSOffice piratato hanno scoperto o tuttora (anche con un buon antivirus) NON lo sanno, che si son installati un bel virus o un keylog o un buca-porte !(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Shiba scrive:
      Re: Domandone
      - Scritto da: Gold Partner
      Visto che MS Office si trova gratis in giro
      perché uno dovrebbe switchare a questa suite
      bacatissima e
      obsoleta?
      (newbie)asdf quando sarai più grande te lo spiegheremo.
    • ... scrive:
      Re: Domandone
      - Scritto da: Gold Partner
      Visto che MS Office si trova gratis in giro
      perché uno dovrebbe switchare a questa suite
      bacatissima e
      obsoleta?
      (newbie)-_-' lo odio
    • nifft scrive:
      Re: Domandone
      Perché MS Office è "il Male". Anche e soprattutto se ottenuto per vie poco legali.- Scritto da: Gold Partner
      Visto che MS Office si trova gratis in giro
      perché uno dovrebbe switchare a questa suite
      bacatissima e
      obsoleta?
      (newbie)
    • vince scrive:
      Re: Domandone
      Tu invece pensa se Mamma Microsoft ti beccasse il software piratato sul tuo PC: già ti vedo a dover comprare legalmente le licenze (piene, non le "furbate" di licenze OEM) di Windows, Office & co... anzi, a quel punto dovresti ricorrere a Linux e OpenOffice.org, perché Mamma Microsoft ti ritirerebbe i sussidi per troll... il tutto sempreché almeno il computer tu l'abbia comperato e non rubato...
    • Fabrizio scrive:
      Re: Domandone
      - Scritto da: Gold Partner
      Visto che MS Office si trova gratis in giro
      perché uno dovrebbe switchare a questa suite
      bacatissima e
      obsoleta?
      (newbie)perchè uno dovrebbe scrivere quello che scrivi tu?Perchè è scemo!!!
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Domandone
      megaupload
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Domandone
      - Scritto da: Gold Partner
      Visto che MS Office si trova gratis in giroMS Office non è gratis, a meno che tu non lo rubi.
      perché uno dovrebbe switchare a questa suite
      bacatissima e obsoleta?Perché è veloce, di ottima qualità e tecnologicamente avanzata. C'è persino il supporto a OOXML, che a MS Office manca...Ah, in più (IN PIU'!) si può copiare o scaricare gratuitamente senza commettere reato.
    • CCC scrive:
      Re: Domandone
      - Scritto da: Gold Partner
      Visto che MS Office si trova gratis in giro
      perché uno dovrebbe switchare a questa suite
      bacatissima e
      obsoleta?
      (newbie)prima pagati le licenze M$Off... e poi ritenta... magari sarai più fortunato a trollare
    • aspettando dovella scrive:
      Re: Domandone
      per me si !poi magari nn me ne faccio niente però giusto per il gusto di averlo aggratis
    • Mario Govoni scrive:
      Re: Domandone
      Per non commettere un reato o, nel migliore dei casi, una violazione amministrativa.Dammi il tuo indirizzo che ti mando Finanza, Polizia postale e BSA.Non so se te ne rendi conto ma sei ai limiti dell'apologia di reato e ti nascondi dietro l'anonimato
  • filosofo scrive:
    Provate a digitare in calc...
    questi comandi e a premere invio...ci sono cose nascoste in OOo....E sono carine e divertenti!=GAME("StarWars")Giochino divertente presente anche nella versione 2!=GAME(A2 :C4 ; "TicTacToe")Altro gocoe=starcalcteam()Foto del team!
    • Radio Notte scrive:
      Re: Provate a digitare in calc...

      =GAME("StarWars")

      Giochino divertente presente anche nella versione
      2!

      =GAME(A2 :C4 ; "TicTacToe")

      Altro goco
      e

      =starcalcteam()

      Foto del team!Ma invece di sta roba, non possono rendere più efficiente il codice?Ci mette 3 ore ad avviarsi, OOo va bene per un uso molto semplicistico, quando gli si chiede qualcosa di più va in palla.Provato ad usare Calc con qualche migliaio di dati (nemmeno molti)?Diventa inutilizzabile. Excel è ben una spanna oltre.
      • Zomfg scrive:
        Re: Provate a digitare in calc...
        e fattela na risata mammia mia!
      • Alvaro Vitali scrive:
        Re: Provate a digitare in calc...
        Ma tu stai qui solo per criticare?
      • vavava scrive:
        Re: Provate a digitare in calc...
        - Scritto da: Radio Notte
        Ma invece di sta roba, non possono rendere più
        efficiente il
        codice?
        Ci mette 3 ore ad avviarsi, OOo va bene per un
        uso molto semplicistico, quando gli si chiede
        qualcosa di più va in
        palla.

        Provato ad usare Calc con qualche migliaio di
        dati (nemmeno
        molti)?
        Diventa inutilizzabile. Excel è ben una spanna
        oltre.Ma se stai usando Openoffice 1.0 non è colpa di nessuno !Sei indietro di ben 2 versioni base !!!1)Openoffice 2.0 s'avvia molto velocemente , ora è uno schizzo !2) Calc anche con milioni di dati (anche 2.0) e velocissimo !Ciao
      • Fabrizio scrive:
        Re: Provate a digitare in calc...
        - Scritto da: Radio Notte

        =GAME("StarWars")



        Giochino divertente presente anche nella
        versione

        2!



        =GAME(A2 :C4 ; "TicTacToe")



        Altro goco

        e



        =starcalcteam()



        Foto del team!

        Ma invece di sta roba, non possono rendere più
        efficiente il
        codice?
        Ci mette 3 ore ad avviarsi, OOo va bene per un
        uso molto semplicistico, quando gli si chiede
        qualcosa di più va in
        palla.

        Provato ad usare Calc con qualche migliaio di
        dati (nemmeno
        molti)?
        Diventa inutilizzabile. Excel è ben una spanna
        oltre.mi dispiace deluderti ciccio ma "io" lo uso con qualche migliaio di dati (qualche volta ho portato alla fine le celle) non è un draqgo ma fa tranquillamente il suo dovere
      • dilbert68 scrive:
        Re: Provate a digitare in calc...
        Per la verità mi ricordo chiaramente che almeno fino alla versione 3.0 c'erano di questi easter eggs anche in Microsoft Excel... con la differenza però che lì li pagavi. Infatti mi ricordo di un tipo in u.s.a. che aveva fatto causa a MS per farsi dare una parte dei soldi indietro.
      • asd scrive:
        Re: Provate a digitare in calc...
        ma non ti vergogni allora? dopoc he ti hanno dimsotrato che dici balle ripondi chiedendo scusa
      • TheGynius scrive:
        Re: Provate a digitare in calc...
        A questo proposito ultimamente m'è capitato spesso di "salvare" dei colleghi che non riuscivano più ad aprire i propri file Excel e Word perchè MS Office li riteneva "corrotti" (i file, non i colleghi).Gli stessi file aperti con OpenOffice.org e salvati (dividendo le tabelle nel caso di Excel) magicamente funzionavano.
        • VITRIOL scrive:
          Re: Provate a digitare in calc...
          - Scritto da: TheGynius
          perchè MS Office li riteneva "corrotti" (i
          file, non i colleghi).ROTFLSalutiVITRIOL
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Provate a digitare in calc...
        - Scritto da: Radio Notte
        Ma invece di sta roba, non possono rendere più
        efficiente il codice?Il codice è efficiente, come gli altri software sul mercato. Forse un po' di più. Anche gli Easter Egg ci sono in tutti i software, più o meno. Persino in quelli Microsoft. Cosa c'è di male?
        Ci mette 3 ore ad avviarsiSe tu provassi realmente ad avviarlo potresti verificare quanto è falsa questa affermazione.
        OOo va bene per un
        uso molto semplicistico,Come può essere usato in modo 'molto semplicistico' un foglio di calcolo?
        quando gli si chiede
        qualcosa di più Di preciso cosa 'in più'?
        va in palla.E' un termine tecnico?
        Provato ad usare Calc con qualche migliaio di
        dati (nemmeno molti)?Sì, e molti. Ci sono file troppo grandi che Excel non riesce ad aprire o che Excel corrompe. La procedura più usata per recuperarli prevede l'apertura con OpenOffice ed il successivo salvataggio.
        Excel è ben una spanna oltre.Vogliamo parlare della limitazione nel numero di colonne?
  • 0verture scrive:
    Open source sì ma...
    ...con un'azienda dietro che ne gestisce lo sviluppo e limita i fork indipendentisti: ed ecco che si ottiene un gran risultato !
    • filosofo scrive:
      Re: Open source sì ma...
      Dai , non iniziare a trollare, che stavolta ci lasci le penne!Polemica sterile, a meno che non conosci qualcuno che fa qualcosa davvero gratis!Su, vai a letto e ricordati che vista ci mette un pò a spegenrsi, per cui portati avanti!!!!
      • Sgabbio scrive:
        Re: Open source sì ma...
        Appunto, che poi un Fork di Open Office ESISTE :D
        • Radio Notte scrive:
          Re: Open source sì ma...
          - Scritto da: Sgabbio
          Appunto, che poi un Fork di Open Office ESISTE :DMa ne esiste solo uno?Io non vorrei che col passare del tempo, il codice di OpenOffice divenisse (ma diciamo che lo è già) troppo complicato per permettere ad altri di metterci mano.Se a questo aggiungiamo che OOo ha l'obiettivo di diventare la prima suite d'ufficio, già possiamo intravedere i pericolo di un nuovo monopolio di OpenOffice che si sostituisce a quello di Microsoft.Non va bene. Ci sono delle alternative?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Open source sì ma...
            - Scritto da: Radio Notte
            - Scritto da: Sgabbio

            Appunto, che poi un Fork di Open Office ESISTE
            :D

            Ma ne esiste solo uno?Bhe ufficialmente si ed è Neo Office che è un Fork della versione per OSX di Open Office che metteva un rudimentale supporto ad aqua del sistema operativo della apple.Aggingo che IBM aveva fotto un FORK basandosi su una vecchia versionedi OO :D
            Io non vorrei che col passare del tempo, il
            codice di OpenOffice divenisse (ma diciamo che lo
            è già) troppo complicato per permettere ad altri
            di metterci
            mano.Il sorgente è aperto, poi mettono sempre dei commenti nel sorgente!
            Se a questo aggiungiamo che OOo ha l'obiettivo di
            diventare la prima suite d'ufficio, già possiamo
            intravedere i pericolo di un nuovo monopolio di
            OpenOffice che si sostituisce a quello di
            Microsoft.E da escludere, soprattutto perchè i sorgenti sono disponibili, quindi chiunque che abbia delle capacità possono fare una versione alternativa per OO poi sinceramente non ci sarebbe problema nemmeno per i formati visto che OpenDocument è totalmente aperto, quindi se usi Open Office, non pratichi del Bandage come con MS Microsoft.
            Non va bene. Ci sono delle alternative?Si! Esitono altri suit da ufficio alternativa, da sempre ma adesso non ricordo i nomi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2008 01.27-----------------------------------------------------------
          • ... scrive:
            Re: Open source sì ma...
            l'otx :p
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Open source sì ma...


            Non va bene. Ci sono delle alternative?Lotus symphony su tutteSoftmaker Office 2008Koffice...
          • z f k scrive:
            Re: Open source sì ma...
            - Scritto da: Sgabbio
            Aggingo che IBM aveva fotto un FORK basandosi su
            una vecchia versionedi OO
            :DLa cosa interessante del fork (o porting?) di ibm sono i filtri d'importazione dei documenti di SmartSuite.Poi aveva altre chicche nell'impostazione dell'interfaccia...CYA
          • Dave scrive:
            Re: Open source sì ma...
            Duo ottimi fork sono GO-OOhttp://go-oo.org/ (c'è Novell dietro)e OxygenOfficehttp://sourceforge.net/projects/ooopOvviamente sono ancora basati su OOo 2.4.1
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Open source sì ma...
            http://it.wikipedia.org/wiki/Software_di_produttivit%C3%A0_personale
    • GoldenBoy scrive:
      Re: Open source sì ma...
      se l'azienda che proponi è ms...preferisco 2 miliardi di volte sun, che a mio avviso con la versione 3 si è superata
    • bibop scrive:
      Re: Open source sì ma...
      e in che modo potrebbe un azienda.. qale poi? limitare i fork??nn era difficile bastava andare su wikipedia....Currently, there are several derived and/or proprietary works based on OOo, with some of them being:Sun Microsystem's StarOffice, with various complementary add-ons.IBM's Lotus Symphony, with a new interface based on Eclipse (based on OO.o 1.x).OpenOffice.org Novell edition, integrated with Evolution and with an OOXML filter.Beijing Redflag Chinese 2000's RedOffice, fully localized in Chinese characters.Planamesa's NeoOffice for Mac OS X with Aqua support via Java.Go-oo[49], a branch of OpenOffice.org.[50][51]ritenta sarai piu' fortunato!!
      • jackoverfull scrive:
        Re: Open source sì ma...
        Poco aggiornata wikipedia: neooffice non usa più java da tempo…Comunque sia dubito che ci siano pericoli del genere, anzi! :-D
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Open source sì ma...
          - Scritto da: jackoverfull
          Poco aggiornata wikipediaCome tutti i progetti open source.Non c'è nulla da fare, se non c'è un incentivo economico per collaborare a tali progetti sono destinati a rimanere obsoleti.
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Open source sì ma...
            tu-vengi-dalla-lunae.t.-telefono-casa
          • Funz scrive:
            Re: Open source sì ma...
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: jackoverfull

            Poco aggiornata wikipedia

            Come tutti i progetti open source.
            Non c'è nulla da fare, se non c'è un incentivo
            economico per collaborare a tali progetti sono
            destinati a rimanere
            obsoleti.Che paraocchi. OO.org 3 è davanti al tuo naso a smentire questa tua affermazione.
          • Max scrive:
            Re: Open source sì ma...
            Apri gli occhi invece di scrivere a vanvera...!
          • bibop scrive:
            Re: Open source sì ma...
            grazie per questa perla di saggezza...
          • Sandro scrive:
            Re: Open source sì ma...
            alle due di notte.che ti pagano per sparare boiate a quell'ora o sei di turno senza un tubo da fare?mi fanno morire:un prodotto opensource non si deve evolvere tanto perchè altrimenti gli altri non possono farne prodotti derivati.o wikipedia è poco aggiornata perchè non si viene pagati per aggiornarla...contenti voi
        • bibop scrive:
          Re: Open source sì ma...
          NeoOffice 2.2.5p1 del 27 Sep 2008 usa java, neooffice e' una implementazione java di ooo che usa l'interfaccia nativa di osx... ora nn so te come calcoli il tempo ma al 27 settembre 2008 usa ancora java... nn sembra poi cosi' "molto tempo fa" se poi con la versione 3 abbandonera' java e' un altro discorso(e onestamente nn ho voglia di indagare)... ma attualmente neooffice usa java
          • jackoverfull scrive:
            Re: Open source sì ma...
            - Scritto da: bibop
            NeoOffice 2.2.5p1 del 27 Sep 2008 usa java,
            neooffice e' una implementazione java di ooo che
            usa l'interfaccia nativa di osx... ora nn so te
            come calcoli il tempo ma al 27 settembre 2008 usa
            ancora java... nn sembra poi cosi' "molto tempo
            fa" se poi con la versione 3 abbandonera' java e'
            un altro discorso(e onestamente nn ho voglia di
            indagare)... ma attualmente neooffice usa
            javaIn una piccola parte.http://neowiki.neooffice.org/index.php/NeoOffice_and_AquaStando a questa pagina il 7% dell'1% del codice di neooffice è in javaFino a qualche tempo fa (2006? non ricodo) c'erano due neooffice: neooffice/c e neooffice/j, il primo un port che tantava di ottenere un'interfaccia grafica senza usare java, abbandonato per vari problemi dopo una fase iniziale, il secondo una versione che tentava di arrivare allo stesso obiettivo via java. Quando iniziarono ad abbandonare massicciamente java e carbon levarono la "j".
          • bibop scrive:
            Re: Open source sì ma...
            senti... nn per voler girare il coltello nella piaga... neooffice/j E' neooffice ti sei preso una cantonata bella grossaneooffice/j che e' neooffice ora usa java per l'interfaccia come lo usava neooffice/j 2 annifa.. usa i bindings tra java e gli elementi dell'interfaccia grafica, per apple e' una cosa disdicevole da fare.. tanto che da un aggiornamento all'altro potrebbe smettere di funzionare tutto il baraccone... quindi.. hai scritto una cavolata... ammettilo e passiamoci sopra...neooffice USA java per quel che l'ha sempre usata ... L'interfaccia grafica e poco altro... ora ci siamo capiti? su wikipedia nn c'e' scritto null'altro "Planamesa's NeoOffice for Mac OS X with Aqua support via Java." con supporto ad aqua via java che e' CORRETTISSIMO, discorso chiuso
          • jackoverfull scrive:
            Re: Open source sì ma...
            - Scritto da: bibop
            senti... nn per voler girare il coltello nella
            piaga... neooffice/j E' neooffice ti sei preso
            una cantonata bella
            grossaQuale parte di "Quando iniziarono ad abbandonare massicciamente java e carbon levarono la "j"" non hai capito?

            neooffice/j che e' neooffice ora usa java per
            l'interfaccia come lo usava neooffice/j 2
            annifa.. Col piccolo particolare che rispetto ad un paio di anni fa non ne usa quasi più!Da qui l'abbandono della "j"
            usa i bindings tra java e gli elementi
            dell'interfaccia grafica, per apple e' una cosa
            disdicevole da fare.. tanto che da un
            aggiornamento all'altro potrebbe smettere di
            funzionare tutto il baraccone...
            Estremamente improbabile come cosaNon prima del sistema operativo dopo snow leopard, perlomeno.

            ora ci siamo capiti? su wikipedia nn c'e'
            scritto null'altro "Planamesa's NeoOffice for Mac
            OS X with Aqua support via Java." con supporto
            ad aqua via java che e' CORRETTISSIMO, discorso
            chiuso"Correttissimo" fino ad un certo punto. Era correttissimo fino a qualche anno fa, ma ormai sono rimaste ben poche tracce di java in neoofficePer esempio, tutte le aggiunte recenti (i nuovi plugin, arrivati qualche mese fa, tanto per dirne una) non hanno nulla a che vedere con java.E meno male che almeno non si parla di "carbon"
          • jackoverfull scrive:
            Re: Open source sì ma...
            - Scritto da: bibop
            senti... nn per voler girare il coltello nella
            piaga... neooffice/j E' neooffice ti sei preso
            una cantonata bella
            grossaQuale parte di "Quando iniziarono ad abbandonare massicciamente java e carbon levarono la "j"" non hai capito?

            neooffice/j che e' neooffice ora usa java per
            l'interfaccia come lo usava neooffice/j 2
            annifa.. Col piccolo particolare che rispetto ad un paio di anni fa non ne usa quasi più!Da qui l'abbandono della "j"
            usa i bindings tra java e gli elementi
            dell'interfaccia grafica, per apple e' una cosa
            disdicevole da fare.. tanto che da un
            aggiornamento all'altro potrebbe smettere di
            funzionare tutto il baraccone...
            Estremamente improbabile come cosaNon prima del sistema operativo dopo snow leopard, perlomeno.

            ora ci siamo capiti? su wikipedia nn c'e'
            scritto null'altro "Planamesa's NeoOffice for Mac
            OS X with Aqua support via Java." con supporto
            ad aqua via java che e' CORRETTISSIMO, discorso
            chiuso"Correttissimo" fino ad un certo punto. Era correttissimo fino a qualche anno fa, ma ormai sono rimaste ben poche tracce di java in neoofficePer esempio, tutte le aggiunte recenti (i nuovi plugin, arrivati qualche mese fa, tanto per dirne una) non hanno nulla a che vedere con java.E meno male che almeno non si parla di "carbon"
  • Ruben F. Bernardino scrive:
    Non vedo l'ora di installarlo...
    Lo sto scaricando ora, ma dal sito mi sembra un tantino lento, nonostante stia usando DownThemAll che solitamente fa schizzare la velocità di DL anche a 5-600 kBps.... ora le punte sono a 100. Dev'essere affollato assai il server.Spero che DMaths funzioni ancora... mi seccherebbe non poter usare questa estensione x swriter. Speriamo bene...
    • Ruben F. Bernardino scrive:
      Re: Non vedo l'ora di installarlo...
      OK... funziona benissimo anche con tutte le estensioni della 2.4.1 che avevo finora... Very good!Si apprezza un notevole miglioramento nella fase di caricamento, sensibilmente più veloce rispetto alle versioni precedenti (ovviamente il pc è sempre lo stesso...). Dev'essere una delle poche applicazioni la cui versione successiva non è più pesante della precedente.... Avanti così!
      • advange scrive:
        Re: Non vedo l'ora di installarlo...
        - Scritto da: Ruben F. Bernardino
        OK... funziona benissimo anche con tutte le
        estensioni della 2.4.1 che avevo finora... Very
        good!
        Si apprezza un notevole miglioramento nella fase
        di caricamento, sensibilmente più veloce rispetto
        alle versioni precedenti (ovviamente il pc è
        sempre lo stesso...). Dev'essere una delle poche
        applicazioni la cui versione successiva non è più
        pesante della precedente.... Avanti
        così![IRONIC MODE ON] Non è più pesante delle precedenti? Allora è peggiorata! [IRONIC MODE OFF]Scusami, per lo spirito degli MS Fan aveva preso possesso di me.
    • tmx scrive:
      Re: Non vedo l'ora di installarlo...
      io l'ho preso dal mulo.per non appesantire i loro server. già ce lo regalano, usiamo almeno questo piccolo accorgimento ;)
    • TheGynius scrive:
      Re: Non vedo l'ora di installarlo...
      Non riuscendo ad accedere ai siti openoffice.org sono andato direttamente sui mirror.Se possono servire lascio qui i link:http://ooo.mirror.garr.it/mirrors/openoffice/stable/3.0.0/ftp://openoffice.cict.fr/openoffice/localized/it/3.0.0/http://openoffice.mirrors.tds.net/pub/openoffice/localized/it/3.0.0/http://www.mirrorservice.org/sites/download.openoffice.org/localized/it/3.0.0/
  • Sgabbio scrive:
    Ottima versione
    Veramente sono rimasto stupito nella migliorie apportate! Soprattutto per quanto riguarda l'avvio del software che è un enorme salto in avanti rispetto alla 2! Praticamente ci mette meno di un secondo! Almeno su Windows e OSX, su Linux non ho avuto modo di provare.Comunque la storia dell'estensibilità mi piace... mi domando se avvisi la presenza di aggiornamenti di quest'ultimi come per FF!PS: Redazione, potevate dire il nome dell'estenzione che avete citato per scrivere nei blog, off line!
    • nodata scrive:
      Re: Ottima versione
      - Scritto da: Sgabbio
      Veramente sono rimasto stupito nella migliorie
      apportate! Soprattutto per quanto riguarda
      l'avvio del software che è un enorme salto in
      avanti rispetto alla 2! Praticamente ci mette
      meno di un secondo! Almeno su Windows e OSX, su
      Linux non ho avuto modo di provare.Vero.
      Comunque la storia dell'estensibilità mi piace...
      mi domando se avvisi la presenza di aggiornamenti
      di quest'ultimi come per FF!Ma non eri contrario alle estensioni (plugin) stile FF ?
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ottima versione
        - Scritto da: nodata
        Ma non eri contrario alle estensioni (plugin)
        stile FF
        ?dalla 2.4 se non erro c'era questa possibilità, ma non era molto curata rispetto alla 3 :D
        • VITRIOL scrive:
          Re: Ottima versione
          - Scritto da: Sgabbio
          dalla 2.4 se non erro c'era questa possibilità,
          ma non era molto curata rispetto alla 3C'era ma ora è stata molto potenziata, rendendo OOo un vero software modulare.Basti pensare che ora anche i dizionari aggiuntivi possono venire installati come semplice estensione, cosa che invece nella versione 2.4.x non era certo immediata.SalutiVITRIOL
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ottima versione
            Si, verissimo! Diciamo che la gestione dei plug-in è simile a Firefox, un'ottima cosa.PS: ho trovato il famoso plug in citato nell'articolo di PI:http://extensions.services.openoffice.org/node/26sembra interessante!
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Ottimo !!!! le aziende ...
    Ma ottimo non solo ora, ma sin dalla versione 1.0 !!!!Che sia forse l'ora che qualche azienda nostrana che non abbia particolare esigenze con macro specifiche, decidesse di non spendere un pacco di quattrini per MS Office ?!?!?Openoffice per legge in tutte le PA Italiane, e anche nelle aziende se non sono fesse ! ;D
    • Undragged scrive:
      Re: Ottimo !!!! le aziende ...

      Openoffice per legge in tutte le PA Italiane, e
      anche nelle aziende se non sono fesse !
      ;DProporrei infatti di rendere del tutto illegale il software proprietario, almeno in Europa, in USA si facciano dragare allegramente, ma qui non siamo fessi.
    • Piero Angela scrive:
      Re: Ottimo !!!! le aziende ...

      Openoffice per legge in tutte le PA Italiane, e
      anche nelle aziende se non sono fesse !
      ;DWow tu si che vedi lontano e sai subito identificare i problemi maggiori...Sveglia!!!! Quello delle licenze nella PA è un finto problema, se proprio vogliamo fare qualcosa per ridurre i costi nella PA guardiamo al problema vero, LE CONSULENZE!
    • lettore scrive:
      Re: Ottimo !!!! le aziende ...
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Ma ottimo non solo ora, ma sin dalla versione 1.0
      !!!!

      Che sia forse l'ora che qualche azienda nostrana
      che non abbia particolare esigenze con macro
      specifichepuoi dirmi cosa è una macro specifica e cosa una macro non specifica?sono ignorante e vorrei imparare
      • Xilitolo scrive:
        Re: Ottimo !!!! le aziende ...
        Credo che intenda macro di MSOffice scritta specificatamente per le esigenze di un'azienda.
        • panda rossa scrive:
          Re: Ottimo !!!! le aziende ...
          - Scritto da: Xilitolo
          Credo che intenda macro di MSOffice scritta
          specificatamente per le esigenze di
          un'azienda.Che si puo' benissimo rifare con OOo che ha una gestione di macro molto piu' efficiente della roba similbasic della M$
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            Ehi Zelig era ieri sera!
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            - Scritto da: Renji Abarai
            Ehi Zelig era ieri sera!Se ti puo' divertire la cosa, ieri ho provato anche la versione per winsozz di OOo 3.0E' bacata! @^Ho provato a salvare il documento con nome aux.odt e mi andava in errore.Invece sotto linux funziona benissimo. (linux)
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            infatti era meglio se guardavi zelig.
          • SiN scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            - Scritto da: panda rossa

            E' bacata! @^
            Ho provato a salvare il documento con nome
            aux.odt e mi andava in
            errore.cavolo! come farò senza un file aux?????????????
          • TheGynius scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            Non sempre è così facile, ci sono aziende che praticamente usano macro enormi come gestionali. So che questo non è bene, ma questa pratica è veramente molto diffusa secondo la mia esperienza.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            - Scritto da: TheGynius
            Non sempre è così facile, ci sono aziende che
            praticamente usano macro enormi come gestionali.
            So che questo non è bene, ma questa pratica è
            veramente molto diffusa secondo la mia
            esperienza.Quelle macro non funzionerebbero comunque dal passaggio da Office 95 a Office 97 a Office 2003 a Office 2007...Non ricordo di una macro complessa che non abbia richiesto manutenzione con la migrazione alla versione successiva di Office.Tanto vale passare a OOo con la certezze di eliminare questo problema.
          • TheGynius scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            - Scritto da: panda rossa
            Tanto vale passare a OOo con la certezze di
            eliminare questo
            problema.Hai ragione, ma si tratta comunque di una conversione, quindi non di una migrazione a costo zero, almeno in termini di ore-lavoro.Poi fosse per me chi crea queste soluzioni aziendali andrebbe fustigato in sala mensa, ma una volta che il danno è fatto bisogna solo tenerne conto...
          • lettore scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Xilitolo

            Credo che intenda macro di MSOffice scritta

            specificatamente per le esigenze di

            un'azienda.

            Che si puo' benissimo rifare con OOo che ha una
            gestione di macro molto piu' efficiente della
            roba similbasic della
            M$cosa intendi per molto più efficiente?la registrazione delle macro è più facile?i parametri sono tutti più gestibili?la programmazione è più semplice e accessibile?la documentazione è più facile e completa?ci sono più persone nel mondo che usano quel sistema e possono aiutarti?sono più veloci nell'esecuzione (ad esempio di un pc vecchio in cui gira - e svolge un eccellente lavoro - Office 97) ?dialogano meglio con tutto il resto di windows ?rendono più semplice lo scambio (in e out) dei dati con altri sistemi via odbc senza piantarsi?mi interessa, ridurre i costi è sempre bello, ma se hai 40 persone che devono trovarsi spaesate, è una valutazione da fare con molta, molta attenzione e vorrei farla avendo delle buone informazioni.non vorrei però sparate markettare tipo "è il migliore" "più efficiente!" ... quelle le fa già MSvorrei confronti fattuali, dati, esempi.
          • antilettore scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            Beh ... ma tu hai dei problemi personale vero ... 'lettore'? Sei in paranoia per gli alieni ... sisi ho capito, il 2012.Ma finiscila di sparare cazzate ... il software e' free ed e' li dove sai di trovarlo, non rompere i cogli*** agli altri con le tue stronzate, e continua ad usare Microsoft che sofficemente te lo pianta nel deretano da epoche lontane.Fatti un sonnellino, scardinato che non sei altro.
    • Lemon scrive:
      Re: Ottimo !!!! le aziende ...


      Openoffice per legge in tutte le PA Italiane, e
      anche nelle aziende se non sono fesse !
      ;DRibadisco per l'ennesima volta che chi non la pensa come noi non è necessariamente un fesso, anzi, probabilmente, è proprio chi lo dice che è molto chiuso mentalmente.Seconda cosa: la PA a volte non può fare a meno di office perchè ha applicativi che a torto o a ragione si appogiano su di esso per export o altro, quindi, ribadisco ancora, non è che i CED delle PA sono fessi, solo che tra dire e il fare...Terza cosa: office consente sia l'installazione che l'amministrazione centralizzata tramite group policy, open office che io sappia per adesso ha solo un tool a pagamento, chiedo lumi a chi ha più esperienza di me, magari a te visto che sei così preparato e furbo.
      • advange scrive:
        Re: Ottimo !!!! le aziende ...

        Seconda cosa: la PA a volte non può fare a meno
        di office perchè ha applicativi che a torto o a
        ragione si appogiano su di esso per export o
        altro, quindi, ribadisco ancora, non è che i CED
        delle PA sono fessi, solo che tra dire e il
        fare...Correggo: non è che sono fessi, è che sono stati super fessi: ci sono PA che hanno creato software interamente basato su Access e ora di cosa ci vogliamo lamentare?Closed Source Closed Mind
        • Lemon scrive:
          Re: Ottimo !!!! le aziende ...
          Il runtime di access è gratuito. E comunque non hai colto il punto.
          • advange scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            - Scritto da: Lemon
            Il runtime di access è gratuito. E comunque non
            hai colto il
            punto.Non volevo cogliere il punto (a proposito: qual è?) volevo solo sottolineare che "la PA a volte non può fare a meno di office perché ha applicativi che a torto o a ragione [a torto di sicuro] si appoggiano su di esso" è una realtà triste; fai bene a sottolinearlo, ma ciò non toglie che ci vuole una forte spinta, anche politica, in direzione esattamente opposta.Quello che tu e io stiamo dicendo è che la PA DIPENDE da una multinazionale straniera: questo non è un bene.
          • Lemon scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            - Scritto da: advange
            - Scritto da: Lemon

            Il runtime di access è gratuito. E comunque non

            hai colto il

            punto.
            Non volevo cogliere il punto (a proposito: qual
            è?) volevo solo sottolineare che "la PA a volte
            non può fare a meno di office perché ha
            applicativi che a torto o a ragione [a torto di
            sicuro] si appoggiano su di esso" è una realtà
            triste; fai bene a sottolinearlo, ma ciò non
            toglie che ci vuole una forte spinta, anche
            politica, in direzione esattamente
            opposta.
            Quello che tu e io stiamo dicendo è che la PA
            DIPENDE da una multinazionale straniera: questo
            non è un
            bene.Hai ragione sulla spinta politica, però dipendere da una multinazionale straniera o da una azienda locale per me non cambia nulla, anzi, le peggio cose le ho viste proprio fare dalle aziende italiane che detengono le PA in pugno con i loro gestionali. Tieni conto che 10 anni fa non c'era linux e neppure openoffice, è normale che ad oggi MS sia il sistema ed il software più diffuso nelle PA.Aggiungiamo a questo che office ti offre degli strumenti di gestione che non hai con openoffice ecco allora che non darei del fesso così a caso solo perchè a casa mi funziona benissimo l'openoffice.Io per conto mio il software per la PA lo farei fare ad una unica azienda statalizzata, ci metti dentro 400-500 persone e tutta la PA sarebbe a posto con costi molto inferiori, naturalmente si potrebbe spiengere sull'open-source, su linux e su openoffice ecc ecc.Per come stanno le cose adesso invece a me non sembra giusto sparare a zero su tanti CED della PA (e ne conosco tanti) che fanno bene il loro lavoro e quando non lo fanno magari è perchè non possono e non perchè non vogliono, e magari frenati pure dalle stesse persone (politici) che si riempono la bocca di parole "politicamente corrette" tipo FLOSS, open-source e linux portando più danni che benefici.
          • advange scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...

            Io per conto mio il software per la PA lo farei
            fare ad una unica azienda statalizzata, ci metti
            dentro 400-500 persone e tutta la PA sarebbe a
            posto con costi molto inferiori, naturalmente si
            potrebbe spiengere sull'open-source, su linux e
            su openoffice ecc
            ecc.E' quello che ho sempre pensato; oppure, invece di mettere su un'altra azienda statale, semplicemente sponsorizzare i progetti opensource; ce ne sono diversi che dietro pagamento spingono lo sviluppo nella direzione da te desiderata. In ogni caso è assurdo che le PA paghino persone per realizzare software closed source a danno di altre PA; meglio pagare qualcosa in più e ottenere un prodotto opensource da cui possono trarre beneificio tutti.E' vero che in passato non c'era Linux, OpenOffice, Firefox... ma se invece di buttare soldi in licenze si fosse creato qualcosa come quella che hai ipotizzato tu? O se si fossero finanziati progetti opensurce? Quanti anni di vantaggio ci ritroveremmo?
            Per come stanno le cose adesso invece a me non
            sembra giusto sparare a zero su tanti CED della
            PA (e ne conosco tanti) che fanno bene il loro
            lavoro e quando non lo fanno magari è perchè non
            possono e non perchè non vogliono, e magari
            frenati pure dalle stesse persone (politici) che
            si riempono la bocca di parole "politicamente
            corrette" tipo FLOSS, open-source e linux
            portando più danni che
            benefici.Ti chiedo scusa; purtroppo la mia esperienza con CED delle PA è pessima. Gli esempi che ho riportato non sono fatti a caso, ma provengono da esperienza personale; nella migliore delle ipotesi ho trattato con persone prive di cultura informatica e arroganti; nella peggiore con dei semplici commerciali che sono stati promossi sul campo esperti di computer perché sono stati i primi ad imparare a mandare e-mail.Io stesso qualche anno fai impedii la migrazione dei server di posta elettronica di una grande PA da una versione OS ad una MS; parlo di 500 mila euro all'anno risparmiati. Per farlo ho dovuto smontare pezzo per pezzo tutte le argomentazioni pro MS sui costi e i benefici, argomentazioni in puro stile "Get the Facts".Ma ho generalizzato; probabilmente altrove non è così e ci sono dei CED ben gestiti e oppressi da manager incapaci. Chiedo venia
          • Lemon scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...

            Ma ho generalizzato; probabilmente altrove non è
            così e ci sono dei CED ben gestiti e oppressi da
            manager incapaci. Chiedo
            veniaSi, ma sicuramente ci sono anche casi come quelli che hai trovato tu ed altri come li ho trovati io. Poi ho anche notato che nelle PA locali, diciamo i piccoli comuni, magari c'è personale specializzato più nello sviluppo (magari ereditato da esperienze precedenti) ed allora si risparmierà di più in assistenza sui gestionali o la produzione del sito web, mentre altri sono più tecnici sistemisti ed allora più bravi nella gestione del parco macchine, nell'adozione di soluzioni open ecc... insomma, nessuno è perfetto, invece nelle grandi organizzazioni ognuno si occupa di qualcosa e di solito sono più organizzati e preparati.
          • davide73 scrive:
            Re: Ottimo !!!! le aziende ...
            Scandaloso che la PA abbia Office, Microsoft o Open che sia... Gli uffici della PA **DEVONO** lavorare secondo processi ben precisi e NON e' ammissibile che ogni ufficio locale si stampi i propri moduli, i propri elenchi... la PA **DEVE** tornare ai bei sistemi client server basati su 3270...- Scritto da: advange
            - Scritto da: Lemon

            Il runtime di access è gratuito. E comunque non

            hai colto il

            punto.
            Non volevo cogliere il punto (a proposito: qual
            è?) volevo solo sottolineare che "la PA a volte
            non può fare a meno di office perché ha
            applicativi che a torto o a ragione [a torto di
            sicuro] si appoggiano su di esso" è una realtà
            triste; fai bene a sottolinearlo, ma ciò non
            toglie che ci vuole una forte spinta, anche
            politica, in direzione esattamente
            opposta.
            Quello che tu e io stiamo dicendo è che la PA
            DIPENDE da una multinazionale straniera: questo
            non è un
            bene.
    • Fabrizio scrive:
      Re: Ottimo !!!! le aziende ...
      da me sono migrati a openoffice da un bel pòa parte i nostalgici che non possono vivere senza excel perchè si tutti usano openoffice (alcuni anche la 1.x) senza essersi mai lamentatiper la cronaca sono impiegato per un gruppo portuale toscano- Scritto da: Marco Marcoaldi
      Ma ottimo non solo ora, ma sin dalla versione 1.0
      !!!!

      Che sia forse l'ora che qualche azienda nostrana
      che non abbia particolare esigenze con macro
      specifiche, decidesse di non spendere un pacco di
      quattrini per MS Office
      ?!?!?

      Openoffice per legge in tutte le PA Italiane, e
      anche nelle aziende se non sono fesse !
      ;D
    • io si scrive:
      Re: Ottimo !!!! le aziende ...
      e vero http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=260300372844&ssPageName=STRK:MESE:IT&ih=016
  • laforgia.be bnet.org scrive:
    Proprio carino
    Provato ieri. Si vedono passi da gigante su molti fronti, e la grafica mi pare piu' piacevole....chissa' se verra' inserito in intrepid ibex :))
    • Luca scrive:
      Re: Proprio carino
      Temo di no. Nei repository c'è ancora la 2.4.1:http://packages.ubuntu.com/intrepid/openoffice.orge mi sa che siamo in feature freeze da un pezzo per intrepid.Comunque dal sito ufficiale puoi scaricare anche comodamente il .deb per Debian e Ubuntu:http://www.openoffice.org/=) Pensavo avessero defacciato il sito di OOo, invece l'hanno solo allegerito per il sovraccarico!
      • Mahatma XII detto il supremo scrive:
        Re: Proprio carino
        Dagli n'attimo che decidanohttp://ubuntuforums.org/showthread.php?t=946781
        • laforgia.be bnet.org scrive:
          Re: Proprio carino
          - Scritto da: Mahatma XII detto il supremo
          Dagli n'attimo che decidano

          http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=946781votato grazie :)
    • OOo user scrive:
      Re: Proprio carino
      Hòla vistabuntu! 8)Ti sei rifatto la verginità cambiando nickname? ;)
      • laforgia.be bnet.org scrive:
        Re: Proprio carino
        - Scritto da: OOo user
        Hòla vistabuntu! 8)
        Ti sei rifatto la verginità cambiando nickname? ;)Nono propendo un po per VistaBuntu un po per il mio portale :)
    • tonino scrive:
      Re: Proprio carino
      Anch'io lo ho trovato la versione 3.0 abbastanza carina e gradevole. Nettamente inferiore ad Office per quanto riguarda le stampe e le tabelle pivot.
Chiudi i commenti