Netflix conferma l'abbonamento con la pubblicità, ma bisogna attendere

Netflix conferma l'abbonamento con la pubblicità, ma bisogna attendere

Netflix conferma di stare lavorando a un abbonamento più economico che includa la pubblicità, ma si trova ancora in una fase embrionale.
Netflix conferma di stare lavorando a un abbonamento più economico che includa la pubblicità, ma si trova ancora in una fase embrionale.

La pubblicità arriva su Netflix. Il colosso dello streaming ha confermato ufficialmente la novità per voce del co-chief Ted Sarandos nel corso del Festival internazionale della creatività Leoni di Cannes. L’obiettivo è quello di dare agli iscritti la possibilità di sottoscrivere un abbonamento più economico, accettando che vengano mostrati degli annunci pubblicitari.

Non ci sono per il momento ulteriori informazioni, ma interpellato in un secondo momento da Engadget un portavoce della società ha spiegato che lo sviluppo della novità è solo agli inizi e non è stato ancora stabilito il tipo di approccio in tal senso.

Siamo ancora al processo embrionale su come lanciare un’opzione a prezzo più basso e supportata dalla pubblicità e non ci sono in tal senso indicazioni ufficiali. A questo punto qualsiasi informazione è da considerarsi come una mera speculazione“.

Pubblicità su Netflix: Google in prima linea?

Le speculazioni a cui si riferisce il portavoce riguardano il modello con cui Netflix intende introdurre la pubblicità nella sua piattaforma. Alcune fonti del Wall Street Journal sostengono che Google e NBCUniversal sarebbero tra le compagnie più interessate a supportare la società nella costruzione di un piano con annunci pubblicitari inclusi.

Come ha ribadito Netflix stessa, tuttavia, in questo senso non sono ancora state prese delle decisioni e si stanno valutando diverse opportunità sul tavolo, come la quantità di annunci che potremmo vedere ogni ora o se ci sarà un targeting specifico per l’utente.

Netflix sta affrontando la sua prima crisi di abbonati da un decennio, dopo aver annunciato un calo delle iscrizioni nell’ultimo trimestre. L’inserimento di un abbonamento più economico, pur supportato dalla pubblicità, rientra nella strategia volta ad un ritorno immediato alla crescita.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Engadged
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 25 giu 2022
Link copiato negli appunti