NFT: un video del robot Sophia all'opera venduto per quasi 700000 dollari

NFT e arte: questa volta tocca al robot Sophia

Un file MP4 dalla durata pari a 12 secondo è quanto battuto all'asta: l'acquirente, la cui identità è rimasta misteriosa, ha sborsato 688888 dollari.
Un file MP4 dalla durata pari a 12 secondo è quanto battuto all'asta: l'acquirente, la cui identità è rimasta misteriosa, ha sborsato 688888 dollari.

Il mercato dei Non-Fungible Token è letteralmente esploso negli ultimi mesi, tanto che alcuni dei suoi stessi protagonisti parlano di una bolla gonfiata dall'improvviso interesse e destinata inevitabilmente a scoppiare. Un'ennesima dimostrazione nell'asta che ha visto assegnare per 688.888 dollari un file video MP4 da 12 secondi che ritrae il robot Sophia all'opera per la creazione di un autoritratto.

Un video da 12 secondi venduto a 688.888 dollari

La proprietà dell'asset digitale è legittimata da un certificato che poggia su una blockchain. Qui sotto il dipinto “Sophia Instantiation”, creato dall'automa in collaborazione con l'italiano Andrea Bonaceto. Per chi necessitasse di un ulteriore chiarimento, a rendere il tutto interessante è il fatto che l'acquisto non riguarda il quadro in sé (che finirà comunque nelle mani del compratore), ma una breve clip che mostra la sua realizzazione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Bonaceto (@andreabonac_art)

L'acquirente è a sua volta un artista noto come 888, che per quel numero ha una sorta di ossessione: ha offerto 88.888,88 dollari nel tentativo di aggiudicarsi il primo tweet di Jack Dorsey, poi venduto per 2,9 milioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sophia the Robot (@realsophiarobot)

Restando in tema di NFT, il record però ora spetta a Beeple e al collage di immagini intitolato “EVERYDAYS: THE FIRST 5000 DAYS, 2021” ceduto per ben 69,3 milioni.

Fonte: The Next Web
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti