Nokia in Safari con Apple

Il gigante finlandese collaborerà con Apple per lo sviluppo di un browser mobile basato sulle stesse tecnologie open source alla base di Safari. Il futuro browserino girerà sugli smartphone Series 60
Il gigante finlandese collaborerà con Apple per lo sviluppo di un browser mobile basato sulle stesse tecnologie open source alla base di Safari. Il futuro browserino girerà sugli smartphone Series 60


Helsinki (Finlandia) – Buone notizie per l’open source, meno buone per Opera Software . Nokia ha infatti annunciato una collaborazione con Apple per lo sviluppo di un browser basato su tecnologie open source da integrare nella propria piattaforma per smartphone Series 60.

Il nuovo mini browser poggerà sugli stessi componenti open source di Safari, e in particolare sul motore javascript KJS e sul motore di rendering KHTML sviluppati in seno al progetto Konqueror di KDE. Apple chiama le proprie versioni di questi due componenti JavaScriptCore e WebCore, e proprio la scorsa settimana ha provveduto a condividerne l’intero codice sorgente con la comunità di sviluppatori di Konqueror: una mossa con cui Apple ha voluto rispondere alle critiche di chi sosteneva che il suo contributo al progetto fosse troppo esiguo rispetto ai benefici che ne traeva.

Nokia ha detto che intende continuare la propria cooperazione con Apple anche nel prossimo futuro e, nello stesso tempo, “partecipare attivamente alla comunità open source per sviluppare e migliorare ulteriormente questi componenti”.

Lo scorso anno il colosso finlandese annunciò il proprio appoggio ad un altro progetto open source, quello di Mozilla Minimo , che ha per obiettivo lo sviluppo di un browser per dispositivi mobili basato su di una versione ad hoc del motore di rendering Gecko.

“Apple e Nokia condividono l’impegno negli standard di Internet e nell’uso di una base di codice comune”, ha dichiarato Pertti Korhonen, CTO di Nokia. “Il frutto di questi sforzi sarà un browser unificato e compatibile che fornirà una scelta di sicuro interesse per gli sviluppatori di contenuti web”.

Nokia farà del suo cucciolo di Safari il browser standard degli smartphone Series 60, proponendolo come tale a tutti i suoi licenziatari a partire dalla prima metà del 2006. Ciò significa che Opera Software, con cui Nokia ha per altro stipulato un accordo di licenza proprio lo scorso marzo, dovrà probabilmente accontentarsi di una fetta assai più piccola di mercato. Opera, che ad oggi gira su oltre una decina di modelli di telefonini Nokia, dovrebbe rimanere l’applicazione di browsing standard per gli smartphone Series 80.

Il gigante finlandese non ha rivelato alcun dettaglio tecnico sul suo prossimo browser, limitandosi ad affermare che questo “supporterà tutte le funzionalità dell’attuale browser per Series 60 insieme ad altre eccitanti caratteristiche e a migliori performance”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 06 2005
Link copiato negli appunti