Nokia non vuole spiare i dipendenti

Eppure la stampa locale se ne dice certa. Anzi, suggerisce ultimatum al Governo: o l'apposita legge passa, oppure tutti via da Helsinki

Nonostante la diretta interessata abbia smentito qualsiasi voce in merito, non cennano ad arrestarsi le indiscrezioni che vedrebbero il colosso della telefonia Nokia pronto a spostare il proprio quartier generale se il Governo finlandese non approverà la legge che permette alle aziende di monitorare la corrispondenza dei propri dipendenti.

Secondo molti la norma sarebbe vista di buon grado dall’azienda telefonica che teme di avere tra le sue fila di dipendenti qualcuno disposto a vendere informazioni alla concorrenza: sarebbe questo lo scenario nel quale non molto tempo fa alcuni tecnici dell’azienda avrebbero fatto irruzione nell’account di un dipendente su cui si annidavano sospetti di tradimento in favore di Huawei.

Il caso ha raggiunto notevole visibilità in seguito ad un articolo pubblicato dal quotidiano nazionale Helsingin Sanomat , secondo il quale Nokia avrebbe lanciato l’ultimatum come ultima forma di pressione sul Governo affinché la legge, ribattezzata da molti come Nokia-Lex , venga approvata.

L’azienda ha definito l’articolo in questione pieno di errori e fraintendimenti, negando ogni possibile coinvolgimento. Comunque, non si tratterebbe della prima volta che la compagnia minaccia di lasciare la Finlandia per approdare in altri lidi: già nel 2001 l’allora CEO Jorma Ollila aveva annunciato la possibilità di trasferire l’azienda all’estero, per via delle ingenti tasse imposte a Nokia nel paese nordeuropeo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fsfs
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-prince-c-9]Rolex Prince watches[/url], Rolex Prince watches
  • Ast scrive:
    Perchè invece di piangere
    e lamentarvi non fate un salto su questo forum:http://antipirateria.governo.it/è il forum del comitato che sta finendo in mano ai videotecari, e c'è una ridotta rappresentanza di utenti normali, che sono ben accetti, ma guardacaso nessuno si iscrive, si preferisce piangere su decisioni che non sono ancora state prese.Magari avete ragione a lamentarvi, ma unendoci e facendo qualche proposta interessante non si lascerà nulla di intentato.Sennò lasciamolo pure in mano ai videonoleggiatori, che (e basta leggere i post) per il loro tornaconto sarebbero disposti a mettersi sotto i piedi persino i nostri diritti fondamentali.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Perchè invece di piangere
      contenuto non disponibile
    • aPenguin scrive:
      Re: Perchè invece di piangere
      hai ragione, ci sono ancora pochi utenti. Spero che qualcun'altro si iscriva
    • krane scrive:
      Re: Perchè invece di piangere
      - Scritto da: Ast
      e lamentarvi non fate un salto su questo forum:
      http://antipirateria.governo.it/
      è il forum del comitato che sta finendo in mano
      ai videotecari, e c'è una ridotta rappresentanza
      di utenti normali, che sono ben accetti, ma
      guardacaso nessuno si iscrive, si preferisce
      piangere su decisioni che non sono ancora state
      prese.Ma non hanno ancora chiuso tutti i videotecari ? Non si rendono conto che stanno venendo sostituiti da degli script ???Andiamo ad iscriverci va'...
  • ullala scrive:
    anche meno di 60!
    Considerando che loro hanno già deciso cosa fare e il resto del mondo (in particolare la rete) ha già deciso che loro sono già morti e quindi ignoreranno (come da un pezzo a questa parte) ogni loro pretesa unilaterale!
    • gommino scrive:
      Re: anche meno di 60!
      mi sa che ti sei perso il fulcro della situazione: non si discute di contenuti legali o illegali (da contrastare in ogni modo), ma del fatto che si possa controllare quello che stai facendo sulla rete.... dal download di file ai siti che guardi..... e chi dovrebbe controllare il tuo operato: gli ISP ? se fosse cosi' sarebbe una situazione MOLTO simile alle intercettazioni telefoniche fatte su chiunque abbia un telefono. Svegliati e pensa che il tuo pc, le tue mail, le tue chat..... potrebbero essere intercettate o quanto meno *marchiate* per dre piu' o meno priorità al tuo traffico in rete.
      • ullala scrive:
        Re: anche meno di 60!
        - Scritto da: gommino
        mi sa che ti sei perso il fulcro della
        situazione: non si discute di contenuti legali o
        illegali (da contrastare in ogni modo), ma del
        fatto che si possa controllare quello che stai
        facendo sulla rete.... dal download di file ai
        siti che guardi..... e chi dovrebbe controllare
        il tuo operato: gli ISP ? se fosse cosi' sarebbe
        una situazione MOLTO simile alle intercettazioni
        telefoniche fatte su chiunque abbia un telefono.
        Svegliati e pensa che il tuo pc, le tue mail, le
        tue chat..... potrebbero essere intercettate o
        quanto meno *marchiate* per dre piu' o meno
        priorità al tuo traffico in
        reteMi sa che tu hai interpretato male il senso di quanto ho detto.Mi sa anche che tu abbia una visione un pochino singolare della rete e delle sue funzioni.Non tutto passa per gli ISP e non tutto è o può essere controllato dipende da molte circostanze.In ogni caso non è possibile farlo su base giurisdzionale solo nazionale.Del resto se le cose fossero così semplici come le descrivi non esisterebbero milioni di computers aggregati in bot-net e neppure il problema dello spam o dei contenuti cosidetti illegali!Fossi in te ci rifletterei un attimo prima di sentenziare con faciloneria su quello che un ISP o un paese può essere in grado di fare in termini di "controllo"...Un pochino più di modestia e di conoscenza su come funziona la rete non guasterebbe.È un consiglio amichevole.Prendilo pure con beneficio di inventario.
  • jobb scrive:
    ma che si controllano
    che ridicoli...ma che si vogliono controllare...lol...
  • ROCSIO scrive:
    Ottima lettera, ragionate...
    Non capisco perche' molti commentatori di questa notizia vogliano mostrare l'ignoranza di essere guidati solo dal pregiudizio, saltino a vedere le firme e non riescano a condividere il contenuto di questa lettera. Leggiamola bene: e' semplicemente una lettera che chiede qualcosa a nostro vantaggio. E tra le firme ci sono persone autorevoli e che ragionano, oltre ai rappresentanti di qualche ente e qualche azienda che si sono messi li' per farsi un po' di propaganda lavacoscienza.Se il contenuto di questa lettera venisse accolto sarebbe un bel passo in avanti. Mi spiegate il perche' di tutta questa rassegnazione e perche' scrivete "e' gia' tutto deciso'?
    • alienoxcaso scrive:
      Re: Ottima lettera, ragionate...
      Beh penso che sia la rassegnazione di chi non vede ascoltate le proprie ragioni quando protesta.. ecco spiagato il motivo della tristezza digitale. Anche se, sembrerebbe che anche autorevoli soggetti chiedino la riflessione a chi è nella stnza dei bottoni.
  • Jeff Caird scrive:
    Re: Riflessione
    1) Come risposto in un altro post, la pirateria permette la diffusione in larga scala di software. L'importante è che le aziende che lo usano lo paghino. Chi userebbe Office se non fosse stato piratato, con il prezzo che ha? Perchè tutte le aziende lo usano? Perchè i "pirati", il resto della giornata lavorano, e continuano ad usare il software che già conoscono.2) Beh, per quanto riguarda questo...perchè l'azienda che l'ha prodotto lo vende. La Divina commedia che fai? Vai a rubarla in libreria? Se ne vuoi uno gratis, cercati uno OpenSource. Io mi auguro si gestisca la faccenda in modo meno poliziesco, ma è ovvio che deve essere gestita.3) I soldi arrivano a chi l'ha prodotto, partendo dall'autore (o chi ne detiene i diritti), passando per produttori e distributori. La catena è lunghetta...4) Non vi sono dubbi che se pago 20Mb di ADSL non lo faccio certo per leggere la posta. Per questo non so quanto convenga al mondo dell'Informatica e delle Telecomunicazioni il metodo francese.
    • Naruto scrive:
      Re: Riflessione
      Vero rubare è reato, questo non lo metto in dubbio.Allora spiegami questo io un pò di giorni fa mi sono comprato una chiavetta usb per dati ecc... a 35 euro un giorno dopo scopro che un mio collega ha comprato la stessa chiavetta a 24 euro in un altro negozio. Chi è il ladro?Ti premetto che lo fanno anche sui dvd e tutte le altre cose.
  • unaDuraLezione scrive:
    Re: Riflessione
    contenuto non disponibile
    • Naruto scrive:
      Re: Riflessione
      Non posso crederci che ci sono ancora persone che pagano per scaricare filmatini XXXXX piuttosto che andare sui siti free(e ce ne sono tanti "ma ormai non ci vado piu'perchè non serve"). E cmq scaricare filmati XXXXX da internet è illegale soprattutto se sono a pagamento.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Riflessione
        contenuto non disponibile
        • Naruto scrive:
          Re: Riflessione
          Sotto il profilo penale lart. 171 ter l.d.a. 22 aprile 1941 stabilisce che È punito, se il fatto è commesso per uso non personale, con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da cinque a trenta milioni di lire chiunque per fine di lucro:a) abusivamente duplica, riproduce, trasmette o diffonde in pubblico con qualsiasi procedimento, in tutto o in parte, unopera dellingegno destinata al circuito televisivo, cinematografico, della vendita o del noleggio, dischi, nastri o supporti analoghi ovvero ogni altro supporto contenente fonogrammi o videogrammi di opere musicali, cinematografiche o audiovisive assimilate o sequenze di immagini in movimento.Se non mi sbaglio è questa.
          • Jeff Caird scrive:
            Re: Riflessione
            La legge che hai citato non è la risposta che ti è stata chiesta. Non cita affatto il XXXXX, ne a pagamento ne gratis; dice solamente che è vietata la riproduzione senza diritti e per uso non personale di un'opera d'ingegno.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Riflessione
            contenuto non disponibile
        • besugo scrive:
          Re: Riflessione
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Naruto

          E cmq

          scaricare filmati XXXXX da internet è illegale

          soprattutto se sono a

          pagamento.

          Citami la legge o taci.Art. 528 del codice penalePubblicazioni e spettacoli osceni. Chiunque, allo scopo di farne commercio o distribuzione ovvero di esporli pubblicamente, fabbrica, introduce nel territorio dello Stato, acquista, detiene, esporta, ovvero mette in circolazione scritti, disegni, immagini od altri oggetti osceni di qualsiasi specie, è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni e con la multa non inferiore a euro 103.da notare la congiunzione "e" tra la pena detentiva e la multa. quindi si vanno a sommare. O)
          • Miao scrive:
            Re: Riflessione
            Vero ma non e' tutto pero' all'articolo 529:...Non si considera oscena l'opera d'arte o l'opera di scienza, salvo, che, per motivo diverso da quello di studio, sia offerta in vendita, venduta o comunque procurata a persona minore degli anni diciotto.A giudicare dal fatto che in tutte le edicole si vendono tranquillamente riviste e film XXXXX, direi che la giurisprudenza ormai le considera opere d'arte... per cui legali (anche su internet).L'ipocrisia di tutto cio' spero non sfugga a nessuno...
          • besugo scrive:
            Re: Riflessione
            Art. 528 del codice penalePubblicazioni e spettacoli osceni. Chiunque, allo scopo di farne commercio o distribuzione ovvero di esporli pubblicamente, fabbrica, introduce nel territorio dello Stato, acquista, detiene, esporta, ovvero mette in circolazione scritti, disegni, immagini od altri oggetti osceni di qualsiasi specie, è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni e con la multa non inferiore a euro 103.da notare la congiunzione "e" tra la pena detentiva e la multa. quindi si vanno a sommare. - Scritto da: Miao
            Vero ma non e' tutto pero' all'articolo 529:

            ...
            Non si considera oscena l'opera d'arte o l'opera
            di scienza, salvo, che, per motivo diverso da
            quello di studio, sia offerta in vendita, venduta
            o comunque procurata a persona minore degli anni
            diciotto.


            A giudicare dal fatto che in tutte le edicole si
            vendono tranquillamente riviste e film XXXXX,
            direi che la giurisprudenza ormai le considera
            opere d'arte... per cui legali (anche su
            internet).

            L'ipocrisia di tutto cio' spero non sfugga a
            nessuno...per opera d'arte non si intende un pornazzo.tranquillo. ;)le edicole, infatti, non espongono pubblicamente immagini "ostetriche" ma eventualmente solo tette e culi (che non offendono più il comune senso del pudore),il XXXXX esplicito è posizionato in modo che solo chi lo vuole vedere vi può accedere (l'esempio migliore di questo lo trovi in tutti gli autogrill d'italia, dove le riviste hard sono dietro all'espositore con la striscia verde e la scritta per adulti)poi ti svelo anche una cosa che pochissimi sanno... sempre per l'ipocrisia tutta italiana che circonda il XXXXX... una edicola (e soltanto l'edicola, nessun altro nè privato nè commerciante) ha la facoltà, per legge, di vendere materiale XXXXX vietato ai minori di 18 anni a chiunque ne abbia compiuti almeno 16 di anni.(anonimo)
  • Funz scrive:
    "contenuti culturali digitali"
    Anche loro parlano di "contenuti", paragonando l'arte alle suonerie per cellulari... ¬_¬
  • vb scrive:
    E' meglio se firma anche Mazza
    A maggior ragione è bene che ci siano anche i nomi di aziende e gruppi che sono dichiaratamente interessate a difendere il diritto d'autore o che certamente non possono essere accusate di "collusione morale" con la pirateria: la critica è innanzi tutto sul METODO adottato dal Comitato, e in questo modo si evita che essa possa essere liquidata (magari pure in cattiva fede) con "vogliono solo difendere i pirati".E' chiaro che poi, sulla SOSTANZA, le varie associazioni firmatarie avranno posizioni diverse...
    • ullala scrive:
      Re: E' meglio se firma anche Mazza
      - Scritto da: vb
      A maggior ragione è bene che ci siano anche i
      nomi di aziende e gruppi che sono dichiaratamente
      interessate a difendere il diritto d'autore o che
      certamente non possono essere accusate di
      "collusione morale" con la pirateria: la critica
      è innanzi tutto sul METODO adottato dal Comitato,
      e in questo modo si evita che essa possa essere
      liquidata (magari pure in cattiva fede) con
      "vogliono solo difendere i
      pirati".
      E per quale motivo è disdicevole apparire (ammesso e non conXXXXX che tale definizione abbia un senso) come quelli che "vogliono difendere solo i pirati" e invece non sarebbe altrettanto disdicevole apparire come quelli che "vogliono difendere solo le majors"?A essere ottimisti mi pare che gli interessi siano comunque non coincidenti e anzi appunto contrapposti.È davvero lecito o utile fare finta che Mazza non sia mazza e i cosidetti "pirati" non siano tali e che Mazza rappresenti (come dove quando?) anche gli autori?"volemose bene"... eggià volemose.... il problema è che manca la voglia di fare i conti da una parte 4 gatti che hanno perso ogni contatto col mondo e persino con i loro clienti (li vedono addirittura come nemici.. quando invece continuano nonostante tutto a mantenerli) e dall'altra? ... a me pare che dall'altra i numeri dicano un po più di 4!
      E' chiaro che poi, sulla SOSTANZA, le varie
      associazioni firmatarie avranno posizioni
      diverse...Ecco appunto DIVERSE!!! o almeno si spera altrimenti (come al solito) è un monologo tra quelli che pensano sempre e solo la stessa cosa nello stesso modo e falliranno come sempre alla stessa maniera di sempre.
  • Luca Pusor scrive:
    Ci son dei nomi che non mi convincono...
    Enzo Mazza, FIMI da sempre in prima linea per restringere le libertà della rete.Più controlli, meno P2P, meno tutto perché prima vengono le vendite e poi il resto.Che ci fa tra i firmatari?Leonardo Chiariglione e Stefano Quintarelli di Dmin.it.Sono i tipi che hanno proposto, anche in passato, un forte orientamento verso materiale "allucchettato", ovvero zuppo di DRM e altre porcherie.Che ci fanno tra i firmatari?Pier Luigi Dal Pino della Microsoft... ora da che mondo è mondo tutti i prodotti M$ sono chiusi a livello software e hardware. La M$ ha tutta la convenienza affinchè la rete sia regolata in modo ferreo, così da impedire la diffusione di software che a loro non vanno (roba pirata in primis, ma anche concorrenza non "licenzata").Che ci fa tra i firmatari?Ecco, non abboccate.Se vi ricordate bene anche in passato hanno tentato di farci firmare una petizione che invece di far bene alla rete restringeva i nostri diritti, poi smascherati proprio qui su P.I.http://punto-informatico.it/2156613/PI/News/dminit-proposta-completa.aspxSiamo al bis?La rete ha memoria lunga ;)
    • rockroll scrive:
      Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
      Quoto completamente Luca Puser: mi ha tolto le parole di bocca!
    • bobo scrive:
      Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
      Mazza, M$ si sono comprati anche le associazioni dei consumatori NOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!
      • Jeff Caird scrive:
        Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
        Qui non c'è proprio niente da firmare, veramente. È una lettera che è stata inviata. Oltretutto non parla di COSA dovrà dire la legge, ma di COME farla. E sui contenuti sono perfettamente d'accordo. Come poi si svilupperebbe, qualora daranno ascolto alle richieste, si vedrà...
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
      contenuto non disponibile
      • Jeff Caird scrive:
        Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
        Se tutta la gente che usa MSOffice illegalmente cominciasse ad usare OpenOffice perchè impedita a scaricarlo abusivamente ora il 90% delle imprese (che l'Office, invece, lo pagano) userebbe software OpenSource dato che gli impiegati che ci lavorano, poi, sono gli stessi che fuori dalla propria azienda sono cittadini comuni e che, alla lunga, conoscerebbero molto di piú OpenOffice piuttosto che MSOffice.Il software piratato, se usato da un comune cittadino, alla fine, conviene anche all'azienda piratata. Ne permette una larga diffusione. L'importante per loro è che siano le aziende a pagarlo.
    • Stefano Quintarell i scrive:
      Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
      preferirei che (eventualmente) si criticasse cio' che io penso e non cio' che altri dicono che io pensi. se qualcuno fosse interessato al mio pensiero, oltre che sul mio blog puo' approfondire quihttp://is.gd/i5nH questo, tra l'altro, e' divertente. Larry Lessig lo ha definito "brillante".http://is.gd/i5nH questo e' la riedizione di un articolo scritto per la Bocconi a fine 2002 su Creative Commons (il primo, da quanto so, in Italia)questi due sono un complemento ai precedenti. Mi scuso, ma in un trasloco ci siamo persi lo stylesheet; infatti siamo a "lavori in corso"http://is.gd/i5mP http://is.gd/i5nc
      • ullala scrive:
        Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
        - Scritto da: Stefano Quintarell i
        preferirei che (eventualmente) si criticasse cio'
        che io penso e non cio' che altri dicono che io
        pensi.


        se qualcuno fosse interessato al mio pensiero,
        oltre che sul mio blog puo' approfondire
        qui

        http://is.gd/i5nH questo, tra l'altro, e'
        divertente. Larry Lessig lo ha definito
        "brillante".

        http://is.gd/i5nH questo e' la riedizione di un
        articolo scritto per la Bocconi a fine 2002 su
        Creative Commons (il primo, da quanto so, in
        Italia)

        questi due sono un complemento ai precedenti. Mi
        scuso, ma in un trasloco ci siamo persi lo
        stylesheet; infatti siamo a "lavori in
        corso"
        http://is.gd/i5mP
        http://is.gd/i5ncMi pare che più che quello che dici si critica la "compagnia" è legittimo dire che il documento ti associa a Mazza e compagnia bella è esattamente lì che sta la tua firma...In ogni caso quello è il documento e quelle sono le firme!Nessuno dubita che tu abbia scritto "anche altro" ma di sicuro ha scritto (o aderito) anche a quello! e non è di "altro" che si parla ma di quel documento!Per quale motivo uno dovrebbe leggere solo quello che ti fa comodo?Meno spocchia please! egregio signore ammesso che Lei sia davvero Quintarelli.
        • Stefano Quintarell i scrive:
          Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
          Il thread a cui ho risposto diceva:
          Stefano Quintarelli di Dmin.it.
          Sono i tipi che hanno proposto, anche in passato, un forte
          orientamento verso materiale "allucchettato", ovvero zuppo
          di DRM e altre porcherie.a questo ho risposto, portando miei scritti che dicono come la penso e non citando persone che asseriscono di sapere come la penso.nel merito della lettera, ribadisco che la sottoscrivo.riguardo gli altri firmatari, rispetto le persone e le loro idee, anche se sono diverse dalle mie.se qualcuno vuole un confronto nel merito, civile, informato e non demagocico, lo invito sul mio blog http://is.gd/i68z
          • ullala scrive:
            Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
            - Scritto da: Stefano Quintarell i
            Il thread a cui ho risposto diceva:

            Stefano Quintarelli di Dmin.it.

            Sono i tipi che hanno proposto, anche in
            passato, un
            forte

            orientamento verso materiale "allucchettato",
            ovvero
            zuppo

            di DRM e altre porcherie.

            a questo ho risposto, portando miei scritti che
            dicono come la penso e non citando persone che
            asseriscono di sapere come la
            penso.

            nel merito della lettera, ribadisco che la
            sottoscrivo.

            riguardo gli altri firmatari, rispetto le persone
            e le loro idee, anche se sono diverse dalle
            mie.

            se qualcuno vuole un confronto nel merito,
            civile, informato e non demagocico, lo invito sul
            mio blog
            http://is.gd/i68zI confronti possono essere "civili" e non "demagogici" (refuso a parte) ovunque sulla rete persino "fuori" dal blog di Quintarelli.Mi consenta (direbbe qualcuno) di pensarla così.Certo che come inizio non è male... :) che facciamo indichiamo ciascuno il proprio blog come fonte di confronto "civile e non demagogico"?Ma confrontarsi dove si è e con chi si trova fa proprio schifo?Questo disprezzo (degno di miglior causa) per la "massa" ... il "popolo bue" è il suo modo "civile e non demagogico" ?Io (non essendo autore del post che la criticava) mi sono limitato a sottolineare che chi lo ha fatto ha espresso legittimi dubbi sull'equilibrio delle posizioni che molti dei firmatari rappresentavano.Lei ha parlato d'altro!Che poi Dmin.it sia portatore di una proposta di DRM (cosa asserita dal post non mio e precedente) non mi pare una rivelazione sconvolgente o contestabile!Sarà lecito (spero) per il nostro amico e suo interlocutore essere contrario alla proposta di dmin.it?Io pensavo (e penso) di si!Voleva (lei) aprire un dibattito più articolato?Bene...Lo faccia! siamo tutti qui per sentirla...Non piace forse il termine mecheronico "allucchettato"?...Forse sono io che non capisco ma quando lei dice "nel merito" (dato che il merito è il documento riportato) e non tanto la proposta di Dmin.it cosa intende di grazia?Io continuo a percepire molta (ancora più di prima) spocchia!Sempre (ripeto) che lei sia Quintarelli.
          • Stefano Quintarell i scrive:
            Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
            nel blog si dice molto circa drm, tpm, watermarking, dpi http://is.gd/i7Fhe' cio' che penso io, basta leggere li.e' una banale questione di economia.non riesco a seguire 1000 fonti.di sicuro seguo e aggiorno il blog.tutto qua.senza tempeste, e' solo un bicchiere.
          • ullala scrive:
            Re: Ci son dei nomi che non mi convincono...
            - Scritto da: Stefano Quintarell i
            nel blog si dice molto circa drm, tpm,
            watermarking, dpi
            http://is.gd/i7Fh
            e' cio' che penso io, basta leggere li.

            e' una banale questione di economia.
            non riesco a seguire 1000 fonti.

            di sicuro seguo e aggiorno il blog.
            tutto qua.

            senza tempeste, e' solo un bicchiere.Egregio signore, il punto non è (ne nei miei post ne in quello precedente) quello che il sig. Quintarelli scrive o vuole scrivere sul suo blog.Si parlava di DMIN.IT (o almeno, mi perdoni ma ne prenda atto, così ho capito io) e delle relative (di dmin.it) posizioni sul DRM.Quello che pensa (soggettivamente parlando) il sig. Quintarelli su Watermarking (o altre tecniche) è piuttosto irrilevante non può "cambiare cappello" a seconda di quanto più le conviene... ora sono dmin.it e ora sono il Quintarelli del blog.Ma comunque sia: Siamo su un altro forum.... non sul suo blog!Non mi è ancora chiaro se lei se ne sia reso conto.Le discussioni si fanno nel contesto in cui nascono (questo su P.I. nella fattispecie) , il fatto che lei (come chiunque altro) fatichi o meno a "seguire 1000 fonti" è in questo contesto del tutto irrilevante, vuoi per lei stesso, vuoi per i suoi interlocutori (che hanno verosimilmente lo stesso identico suo "problema").Per il resto poi...Non c'è alcuna tempesta...Prendo semplicemente atto che lei è indisponibile a discutere fuori dal "suo" bicchiere!E questo (opinione personale) mi pare poco bello e come minimo poco "fair" nei confronti di questo forum (o di qualunque altro dove lei si trovasse a discutere).
  • harari scrive:
    tutto già deciso
    é tutto già deciso.
    • Nilok scrive:
      Re: tutto già deciso
      - Scritto da: harari
      é tutto già deciso.QUOTO IN TOTO.Inutile farsi illudere da poche chiacchiere.A prestoNilok
  • Alessio scrive:
    inutile
    E' perfettamente inutile mandargli qualche milionata di lettere ed e-mail, credo sia chiaro anche ai sassi che la commissione Bondi sia solo una foglia di fico davanti alla decisione già presa di "fare come in Francia".
    • Ho letto scrive:
      Re: inutile
      Quoto.Del resto i politici italiani non sanno far altro che prendere ad esempio le decisioni prese dagli altri politici degli altri stati. Ragionare con la propria testa non è assolutamente una prerogativa dei politici italiani, ma non solo in questo specifico contesto.E noi che diamo loro ancora l'autorizzazione a governarci mediante il voto...Le pecore hanno sempre bisogno di uno o piu pastori. Sinchè saremo pecore, non ci sarà poi molto da fare, se non andarci a lamentare al bar.
      • Homer S. scrive:
        Re: inutile

        Del resto i politici italiani non sanno far altro
        che prendere ad esempio le decisioni prese dagli
        altri politici degli altri stati.Ma magari!Se finalmente l'Italia copiasse davvero quello che fanno nel resto del mondo, non sarebbe certo nella situazione disastrata in cui è adesso! (e non sto parlando della dottrina Sarkozy...)
        • tandreatta scrive:
          Re: inutile
          - Scritto da: Homer S.

          Del resto i politici italiani non sanno far
          altro

          che prendere ad esempio le decisioni prese dagli

          altri politici degli altri stati.

          Ma magari!
          Se finalmente l'Italia copiasse davvero quello
          che fanno nel resto del mondo, non sarebbe certo
          nella situazione disastrata in cui è adesso! (e
          non sto parlando della dottrina
          Sarkozy...)Non dirlo! In questo caso le lobby spingono per copiare dalla Cina o dalla Corea del Nord ...
    • 01234 scrive:
      Re: inutile
      temo pure io :-(
    • vb scrive:
      Re: inutile
      E' possibile.Ma ricapitoliamo: arriva uno con in mano un grosso ombrello e l'intenzione di mettertelo nel c...Tu che fai? Dici "Oh beh, è tutto già deciso", e ti chini offrendogli il posteriore senza fiatare?Un po' di coraggio, perdio...
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: inutile
        contenuto non disponibile
        • Uello scrive:
          Re: inutile
          - Scritto da: unaDuraLezione
          La combriccola dei videonoleggiatori sta
          scrivendo delle XXXXXXXte di tale portata da far
          impallidire il
          bianco.
          concordo con te: magari non si otterrà nulla, ma
          almenop potremo dire ' noi glielo avevamo detto '
          quando l'applicazione delle leggi che verranno
          metteranno nei guai qualche
          innocente.E poi?Voglio dire, date uno sguardo alle XXXXXte che scrivono questi videotecari e poi leggete le riposte ponderate e con argomentazioni tecniche che gli vengono date.sarà che sono paranoico ma questi sbagliano sapendo di sbagliare!
Chiudi i commenti