Nomine/ Nuovo manager Tech Data

Alfredo Bonazzola è stato nominato Business Unit Manager PC Components


Roma – Tech Data Italia annuncia la nomina di Alfredo Bonazzola a Business Unit Manager PC Components. Nella sua posizione, Bonazzola riporterà direttamente a Claudio Monteverdi, Product Marketing Director Volume Business che è responsabile, oltre che dell’area PC Components, delle Unit Peripherals, HP, PC e Supplies.

Bonazzola, dopo aver terminato gli studi a Londra in Export Management con indirizzo Marketing Internazionale, entra a far parte di una società specializzata nell’assemblaggio e vendita di PC in qualità di Marketing Assistant. Tornato in Italia, ricopre il ruolo di Product Marketing in un’azienda multinazionale per i prodotti d’ufficio e collabora per circa due anni con Misco nel ruolo di Product Manager, responsabile dell’area Networking e Telefonia. Recentemente, ha maturato un’esperienza in Freecom Technologies, azienda olandese specializzata in soluzioni Storage, con la qualifica di Business Development Manager.

Tech Data Corporation, foundata nel 1974, è fornitore internazionale di prodotti, attività logistiche e servizi a valore aggiunto in ambito informatico. Altre informazioni qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Certo! perché non parigi? O Monaco? o Roma?
    perché deve essere Washington e gli usa? perché non un paese svizzero e una moltitudine di esperti e professionisti proveniente da qualsiasi paese?porcazzozza!gli stati uniti devono davvero poter controllare un organo che deve essere "MONDIALE" ? !!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo! perché non parigi? O Monaco? o Roma?
      Non preoccuparti, pian piano ci staccheremo sempre piu dagli USA.
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo! perché non parigi? O Monaco? o Roma?
        - Scritto da: Me
        Non preoccuparti, pian piano ci staccheremo
        sempre piu dagli USA.Esatto: gli USA ci lasceranno sempre più indietro, e li vedremo lontani lontani...Questo perché negli USA esistono ancora gli anticorpi per reagire alle sopraffazioni e alle ologarchie. In Europa stanno sparendo, basta guardare una Italia che presto sarà dominata da un gruppo di oligarchi che faranno il loro puro interesse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo! perché non parigi? O Monaco? o Roma?
      Perché se fosse stato per Parigi, Monaco e specialmente Roma, Internet non esisterebbe o sarebbe limitata a pochi fortunati... ti sei mai chiesto perché gran parte dell'innovazione viene dagli USA?Questo non significa che gli USA debbano mantenere il controllo, ma capisco le loro perplessità nel vedersi sfuggire di mano ciò che hanno creato.Le lobby USA sono molto potenti e invasive, quelle europee lo sono altrettanto ma sono molto più "nascoste" - mi fanno quasi più paura.
  • Anonimo scrive:
    Appunto...
    Ma allora tutto il bailamme che c'e' sta per at large membership cosa e' stato, un episodio della serie 'facimme ammuina'? ICANN e' gia' troppo statunitense... e l'europa che fa? latita?
Chiudi i commenti