Nomine/ Nuovo responsabile TrendLabs

Ufficiale


Milano – Trend Micro Inc, noto produttore di antivirus e soluzioni per la sicurezza, ha annunciato di aver chiamato David Kopp alla guida del proprio centro di ricerca EMEA TrendLabs.

“Scelto per la sua vasta esperienza nelle attività di ricerca e sviluppo – si legge in una nota – David avrà il compito di coordinare lo studio delle minacce informatiche per assicurare che i clienti Trend Micro possano sempre ricevere la protezione più sicura contro i pericoli emergenti”.

“Dopo essersi laureato all’Università di Strasburgo conseguendo un PhD in matematica – continua la nota – David è entrato a far parte del settore della sicurezza IT. Oltre a sviluppare una varietà di competenze nella programmazione, David ha maturato un’approfondita esperienza in numerose aree legate alla sicurezza come firewall, rilevamento delle intrusioni e filtraggio di URL e pacchetti, prima di specializzarsi nella ricerca antivirus. Da quando è entrato a far parte di Trend Micro, David ha realizzato pattern file (antidoti) per neutralizzare codici pericolosi e ha messo a punto procedure di pulizia per aiutare i clienti a riparare qualunque danno causato da tali attacchi. David ha infine condotto ricerche approfondite sugli schemi comportamentali del codice pericoloso e sui cicli di vita delle epidemie di virus informatici”.

Trend Micro è all’indirizzo: http://www.trendmicro-europe.com

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    per il senatore: intanto la lombardia...
    http://www.crs.lombardia.it/
  • Anonimo scrive:
    Re: La posta su Libero non è più libera.....
    Se nn ho capito male se si e' clienti Libero Free come me, posso continuare ad usare i vari outloc eudora acc.. alla solita tariffa urbana. O no?
  • Anonimo scrive:
    per il Senatore
    non c'entra nulla con la carta elettronica, ma il nome del senatore mi ha ricordato che una sua dichiarazione sul caso armani.it aveva sollevato un vespaio di polemiche, è stato fatto qualcosa a riguardo?
  • Anonimo scrive:
    Il progetto del controllo totale
    Carissimo Senatore, sono contento che qualcuno si occupi di questo.Come lei avrà ben notato, c'è un progetto a livello mondiale (che colpisce per ora solo i paesi industrializzati...), di controllare tutto e tutti. Questo verrà attuato usando le nuove tecnologie e verrà pubblicizzato positivamente facendo leva sul fattore "etico" e di "progresso sociale".In realtà, dietro a questo, si cela l'intenzione di "marchiare", o meglio schedare ogni individuo, controllando il popolo come se fosse bestiame. Non si stupisca delle leggi che verranno proposte nei prossimi anni...ma tra le righe, ci legga questo.Se lei può fare qualcosa, lo faccia. Per la nostra libertà futura e quella dei nostri figli.
  • Anonimo scrive:
    Verso il tramonto della liberta?
    Alla fine, TUTTE le carte elettroniche saranno sostituite da UNA SOLA.Certamente, « per il bene pubblico ». Questo avverra? per l? INTERA Unione Europea, forse anche in America.Addio liberta?. Sono ESTREMAMENTE SICURO, che ci rivedremo in un futuro non troppo lontano !
    • Mechano scrive:
      Re: Verso il tramonto della liberta?
      - Scritto da: Anonimo
      Addio liberta?. Sono ESTREMAMENTE SICURO,
      che ci rivedremo in un futuro non troppo
      lontano !Certo che ti rivedro', sara' talmente facile trovarti...--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
  • Anonimo scrive:
    Lo sempre detto...
    un bel codice a barre sulla fronte e via.facile, economico e indelebile.Cosi al supermercato la commessa prima legge quello con il lettore laser e poi il codice dei prodotti.ripeto: facile, veloce ed economico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo sempre detto...
      - Scritto da: Anonimo
      un bel codice a barre sulla fronte e via.

      facile, economico e indelebile.

      Cosi al supermercato la commessa prima legge
      quello con il lettore laser e poi il codice
      dei prodotti.

      ripeto: facile, veloce ed economico.Tatoo? o marchiato a fuoco come nel selvaggio west?
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo sempre detto...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        un bel codice a barre sulla fronte e via.



        facile, economico e indelebile.



        Cosi al supermercato la commessa prima
        legge

        quello con il lettore laser e poi il
        codice

        dei prodotti.



        ripeto: facile, veloce ed economico.

        Tatoo? o marchiato a fuoco come nel
        selvaggio west?Eh gia' non lo so...certo a fuoco sarebbe meglio e sarebbe anche economico.Ma forse no... un bel tatuaggio indelebile, fatto ai neonati, cosi si stampa anche sull'osso del cranio...Ehi! sto cominciando a ragionare come Bill Gates... che dite? diventero' ricco? :-)
  • Anonimo scrive:
    Sarebbe utile che ...
    Sarebbe utile che ci fosse una carta sanitaria in grado di memorizzare tutta la storia clinica del paziente, o con i riferimenti ai dati digitali originali, questo permetterebbe di intervenire con molta piu' efficacia nei momenti critici e specialmente quando non e' possibile fare una anamnesi chiedendo i dati al paziente.Ad esempio sarebbe utilissimo avere i dati piu' importanti direttamente nella carta e poter richiamare da banche dati remote quelli ingombranti (TAC, ecografie etc.). Allo stesso modo sarebbe utilissimo aver traccia anche di tutti i farmaci prescritti e delle terapie intraprese.Oltre al vantaggio immediato per il paziente, ci sarebbe una ricaduta positiva qualora si potessero eseguire degli studi "in silico" incrociando i dati per classi di patologia e analizzando l'efficacia su grande scala delle terapie (i dati possono essere analizzati anonimamente!).Ultimo e finale traguardo di un sistema di identita' sanitaria digitale darebbe la possibilita' in un futuro non troppo remoto di entrare nell'era della farmacogenomica, la vera rivoluzione della medicina del futuro!Di che si tratta? Del fatto che ogni farmaco, per quanto sia studiato ad hoc, con notevole impiego di modellatori molecolari, per agire su un determinato recettore o su una via metabolica o di controllo, viene modificato "in vivo" da una serie di enzimi variabili da individuo ad individuo.Se oggi si cerca il miglior compromesso per tutti, in futuro sara' possibile archiviare in una carta magnetica il profilo genetico individuale e per essere chiari di entrare in farmacia, chiedere un farmaco e ricevere, dopo aver inserito la carta, la versione del farmaco adatta alla nostro peculiare pool allelico!Mi rendo conto che vengono sollevate molte questioni ma credo che nessuno voglia rinunciare a possibilita' tanto straordinarie.I nostri dati personali sono gia' sparsi ovunque, e vengono attualmente organizzati e centralizzati per fini commerciali e fiscali, perche' allora non permettere un utilizzo piu' razionale dei dati sanitari che sono quelli che possono cambiare la nostra qualita' di vita? Benvengano percio' le tecnologie digitali ...
  • gerry scrive:
    Colloqui di lavoro
    Ci sarà un giorno in cui non sarari tu ad inviare un curriculum all'azienda.Basterà dare loro il tuo Codice Fiscale e saranno loro a mandare a te il riassunto della tua vita :D
  • Anonimo scrive:
    E' meglio il microchip sottopelle
    Annuncio per il ministero della sanita':Comprate i microchip sottopelle Carlyle !!!!Non si perde, non si duplica, e si innesta direttamente nel neonato.Per ordinazioni: bush@carlyle.com:-)
  • Anonimo scrive:
    Essi non pagano x gli errori
    Perche' dovremmo avere fiducia ?In America la Tangentopoli delle corporations (Enron, WorldCom,.....) ha, quantomeno apparentemente, punito i responsabili dello sfacio economico e morale del paese. C'e' stato un minimo di ricambio ai vertici.In Italia non si e' sentita volare una mosca.Siamo gli ultimi degli onesti vero ???Nessuna fiducia fino a che chi si fa i propri porci comodi alle spalle della gente non paghera' duramente e in prima persona.L'adozione di certe tecnologie richiedono una forte fiducia nella controparte (in questo caso lo Stato).L'indice di fiducia e' a -100. Lasciate perdere.Baciamo le mani
  • Anonimo scrive:
    Iraq -
    GSM, Italia -
    smartcard
    Certo che sti americano sono davvero globalizzati.E qui non ci devono neanche fare la guerra per far passare le loro boiate tecnologiche (prodotte sicuramente dagli amici di bush, o almeno ne detengono il brevetto). Qui pagano i politici e tutto fila liscio come l'olio, considerando che ci sono persone entusiaste (umili rivenditori di smart card o sistemi biometrici) di queste schifezze.Considerato che la sanita' e' in agonia, non e' meglio prima eliminare il magna magna, prima di mettersi a fare i picciotti di Bill Gates ? Non si puo' fare perche' la corruzione e' endemica e generalizzata ? Lo so bene.W l'italiaW la libberta' ^Baciamo le mani
  • rebusmart scrive:
    Per il Sen.Cortiana
    Gen.le Senatore Fiorello Cortiana, ho letto con interesse il suo articolo riguardante le problematiche delle tessere smart card per l'utilizzo per carta d'identità, sanitaria e di servizi, mi permetto di segnalarLe che ho provveduto nel 2001 a registrare un brevetto di tessera multifunzione ( valido in Italia ) che elimina contemporaneamente e definitivamente i problemi di sicurezza e di privacy e che coprirebbe tutte e tre gli utilizzi sopra menzionati , riducendone i costi, permettendo un risparmio di tempo e denaro, nell'impiego futuro. trattasi di: "tessera multifunzione e sistema per ottenerla con mezzi ( magneto-ottici ed altri ) di memorizzazione dati, cancellabili, scrivibili una sola volta, riscrivibili, protetti con chiave dipendente da informazioni possedute dal portatore, da suoi parametri biometrici da Password PasPhrase con memorizzazione dei dati sanitari, di viaggio, di credito ecc. con chip di Auto-identificazione anche a distanza e senza contatto con rilevatori ed antenne di rilevamento all'infrarosso con alimentazione a batteria oppure dall'esterno, con custodia di protezione per impedire, quando richiesto o concesso, la lettura del chip...ecc."verbale di deposito MI2001A 002704sono a disposizione, eventualmente anche a Roma il giorno 22 Ottobre p.v.e per ulteriori chiarimenti a chiunque ne faccia richiesta cordiali salutiP.I. Renato Buscarini r.buscarini@4tune.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il Sen.Cortiana
      Brevetto ... Mmmmmmmm ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il Sen.Cortiana
      Pubblicità progresso?POLICY dei FORUM....I testi dei messaggi non devono però contenere pubblicità....
    • Anonimo scrive:
      TROLL DETECTED
      - Scritto da: rebusmart
      Gen.le Senatore Fiorello Cortiana, ho letto
      con interesse il suo articolo riguardante le
      problematiche delle tessere smart card per
      l'utilizzo per carta d'identità, sanitaria e
      di servizi, mi permetto di segnalarLe che ho
      provveduto nel 2001 a registrare un brevetto
      di tessera multifunzione ( valido in Italia
      ) TROLL DETECTEDSPAMMER DETECTEDCerto che hai un bel coraggio a postare certe cose su PICiao
  • cristian43 scrive:
    Scusate ma...
    La carta d'identità elettronica, può essere usata soltanto in comune, nelle asl, negli ospedali, all'inps, inail e via dicendo. Non capisco cosa centrano le assicurazioni, per quello faranno la solita fotocopia delle tessera o mi sbaglio.Se vado in banca per cambiare un assegno non trasferibile, mi chiedono il documento d'identità, faranno la fotocopia del documento o tessera come hanno sempre fatto.Secondo me state buttando legna, invece che acqua sul fuoco.Posso anche sbagliarmi.
    • gerry scrive:
      Re: Scusate ma...
      - Scritto da: cristian43
      La carta d'identità elettronica, può essere
      usata soltanto in comune, nelle asl, negli
      ospedali, all'inps, inail e via dicendo. Non
      capisco cosa centrano le assicurazioni, per
      quello faranno la solita fotocopia delle
      tessera o mi sbaglio.Il vero problema è dato dal fatto che tutti i dati delle tue 30 tessere diverse adesso saranno nello stesso posto.Chi riesce ad entrare in quel posto saprà vita morte e miracoli di te.Mettici anche la carta di credito e saprà anche qual'è l'ultima cosa che hai comprato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate ma...
        - Scritto da: gerry
        Il vero problema è dato dal fatto che tutti
        i dati delle tue 30 tessere diverse adesso
        saranno nello stesso posto.
        Chi riesce ad entrare in quel posto saprà
        vita morte e miracoli di te.Che qualcuno riesca a mettere le mani su quei dati è tutto AMPIAMENTE da dimostrare.
  • Anonimo scrive:
    confusione: anche smart card
    e aggiungiamo alle varie "carte" che possono fare confusione, anche la smart card (che scade dopo 2 anni, e con lei tutte le firme apposte in giro)
  • Anonimo scrive:
    Non capisco
    Scusate, ma io sono un ragazzo di campagna, forse sono un po' zuccone. Io proprio non capisco di che parlate.Allora vediamo: con questo sistema un fantomatico signor X (ma chi ? Un privato qualsiasi, un poliziotto, un funzionario "infedele", ...?) può sapere che mia suocera ha comprato delle supposte, e l'anno prima invece ha fatto scorta di aspirine e antistaminici durante l'inverno. Ooooh.Non capisco il dramma, non capisco a chi potrebbe interessare sapere cose del genere (a una casa farmaceutica forse... ma neanche, quelli hanno già i dati delle cliniche gratis e anonimi) e non capisco proprio l'idea che "chiunque" possa accedere a quei dati. Spiegatemi un po', se ci capite più di me........
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: Anonimo[cut]
      Spiegatemi un po', se ci capite più di
      me........Hai presente cosa accade, quando un dipendente °infedele°, di una qualsiasi compagnia di telefonia mobile, con un piccolo obolo, da i dati anagrafici di una persona all'amico che gli chiede a chi appartiene un certo numero di cellulare?Pensa se il tuo datore di lavoro, nello stesso modo, riuscisse a sapere che tu prendi troppi tavor..
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco
        bisogna dire che ci sarebbero delle comodita nell'avere queste tessere (N.B.: magari non una banca dati centrale per evitare problemi di privacy) infatti sopra la carta d'identità elettronica si potrebbero mettere anche tessera sanitaria, libretto delle vaccinazioni e altre info utili ecc... per coloro che pensano che la carta elettronica possa essere craccata... ricordo che la carta attuale puo essere copiata (è di ieri la notizia del telegiornale dove un gruppo di immigrati copiava passaporti e visti di soggiorno) ... l'unico modo per far si che le tessere non siano copiate è appaiare alle tessere un controllo biometrico cosi anche se uno pirata la tessera non puo utilizzarla a causa del controllo che verifica se si è proprietari della tessera (e se uno non è proprietario si fa 20anni di galera cosi impara a rubare e falsificare :D )un saluto a tuttiCJkl
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco
          - Scritto da: Anonimo
          bisogna dire che ci sarebbero delle comodita
          nell'avere queste tessere (N.B.: magari non
          una banca dati centrale per evitare problemi
          di privacy) infatti sopra la carta
          d'identità elettronica si potrebbero mettere
          anche tessera sanitaria, libretto delle
          vaccinazioni e altre info utili ecc... Le comodita' sono soprattutto per chi ha accesso ai dati....
          per coloro che pensano che la carta
          elettronica possa essere craccata... ricordo
          che la carta attuale puo essere copiata (è
          di ieri la notizia del telegiornale dove un
          gruppo di immigrati copiava passaporti e
          visti di soggiorno) ... l'unico modo per far
          si che le tessere non siano copiate è
          appaiare alle tessere un controllo
          biometrico cosi anche se uno pirata la
          tessera non puo utilizzarla a causa del
          controllo che verifica se si è proprietari
          della tessera (e se uno non è proprietario
          si fa 20anni di galera cosi impara a rubare
          e falsificare :D )
          Ci mancava la biometria, ma chi sei ? Berlusconi ?Bush ? Hitler ?Credi davvero che la biometria sia infallibile ?E chi te lo ha detto ?Sai che stanno fallendo a raffica i vari riconoscimenti biometrici negli aeroporti ?Smetti di berti panzane liberticide e a divulgarle in giro.P.S. Posso solo pensare che vendi smart card o sistemi di biometria (oppure sei un gran masochista)Grazie.
          un saluto a tutti
          CJkl
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      possono rifiutarsi di darti l'assistenza in quanto sanno che sei un soggetto a rischio,oppure negarti un'assicurazione perche' sanno che sei gia' morto.Oppure farti pagare sempre di + le cure nei centri privati in quanto sanno che hai determinate malattie da curare .Avendo il dono della prevegenza non hanno bisogno di chiederti nulla.Questo e' come funziona il metodo americano.Oltretutto se vogliono mettere un sistema simile ,mi chiedo che senso abbia pagare ancora l'assistenza sanitaria se poi alla fine devo pagarmi tutto io.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco

        possono rifiutarsi di darti l'assistenza in
        quanto sanno che sei un soggetto a
        rischio,oppure negarti un'assicurazione
        perche' sanno che sei gia' morto.Confermo quanto scritto. Ho rinunciato ad avereun'assicurazione sulla vita, e che coprisse con unadiaria eventuali periodi di malattia.Ahime, tutte le compagnie di assicurazione che hosentito mi hanno liquidato con un: "Ci asteniamodall'assumere il rischio", in quanto portatore di unamalattia cronica nemmeno tanto grave.Una compagnia che inizia per Z... mi ha addiritturaproposto un'otttima assicurazione caso morte!
        Questo e' come funziona il metodo americano.E noi ci stiamo avvicinando. Ma possiamo ancoraopporci a questo tipo di controllo globale!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco
          Non sono quello di prima

          Questo e' come funziona il metodo
          americano.

          E noi ci stiamo avvicinando. Ma possiamo
          ancora
          opporci a questo tipo di controllo globale!Secondo me no. Non ci si puo' opporre.Non abbiamo gli anticorpi.
      • darkman scrive:
        Re: Non capisco

        Questo e' come funziona il metodo americano.Dubito che tu sappia come funziona il metodo americano. A parte il fatto che il concetto di "assistenza pubblica" non esiste, quindi i sistemi non sono raffrontabili, ti faccio un esempio "illuminante".Quando tu presenti un curriculum ad un'azienda che fai? Ci scrivi sopra nome, data di nascita, sesso, stato civile... e poi tutte le esperienze, l'istruzione, le certificazioni. In quasi tutti gli istituti di ricerca (per le Company non garantisco) non sono richiesti tutti questi dati.In particolare, non viene indicata la data di nascita, e se la persona che legge il tuo CV insiste per saperla STA VIOLANDO LA LEGGE SULLA PRIVACY. Infatti l'indicazione del sesso, religione, stato civile, eta', etc. puo' determinare dei comportamenti discriminanti nei tuoi confronti. Se poi vuoi dichiarare la tua appartenenza a categorie, per cosi dire, disagiate (minoranze, vengono chiamate), puoi accedere a programmi agevolati per trovare lavoro. Questo mi sembra molto democratico.Poi ci sono tanti altri aspetti della legislazione americana che sono molto poco democratici (tanto per citare, hanno una regolamentazione sulle "molestie sessuali" che ha dell'allucinante, in casi limite, anche per uno sguardo troppo intenso ti possono licenziare)
    • Straha scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate, ma io sono un ragazzo di campagna,
      forse sono un po' zuccone. Io proprio non
      capisco di che parlate.

      Allora vediamo: con questo sistema un
      fantomatico signor X (ma chi ? Un privato
      qualsiasi, un poliziotto, un funzionario
      "infedele", ...?) può sapere che mia suocera
      ha comprato delle supposte, e l'anno prima
      invece ha fatto scorta di aspirine e
      antistaminici durante l'inverno. Ooooh.pensa se tua suocera avesse un'assicurazione sanitaria presso che sò, le Generali, e che questi signori scoprissero che nell'ultimo anno la sua salute è peggiorata notevolmente e che continuare ad averla come cliente non sarebbe remunerativo.... e non le rinnovassero l'assicurazione... Oooooooooohhhh.......

      Non capisco il dramma, non capisco a chi
      potrebbe interessare sapere cose del genere
      (a una casa farmaceutica forse... ma
      neanche, quelli hanno già i dati delle
      cliniche gratis e anonimi) e non capisco
      proprio l'idea che "chiunque" possa accedere
      a quei dati. già capita con la RC auto, dove le compagnie si passano i dati dei clienti con più incidenti e quelli rischiano di non potersi più assicurare..... figurati con qualcosa del genere.... riesci a capire il dramma adesso??Con i dati *sensibili* non si può agire alla leggera, c'è sempre qualcuno che può sfruttare i tuoi dati riservati contro di te.... e allora perchè rischiare..... Chi è pronto a rinunciare alle proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza.Benjamin Franklin
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco
        In linea di massima avresti detto cose giuste...Il problema é:1) I dati che si passano le assicurazioni sono quelle dei clienti che hanno *moltissimi* incidenti, ovvero chi le froda2) Se sei in pericolo di vita e fai un'assicurazione sulla vita (ammesso che tu riesca a trovare qualcuno che ti falsifichi tutte le analisi cliniche necessarie, che spesso devono andar fatte presso laboratori di fiducia dell'asicurazione stessa), stai frodando l'assicurazione e potresti vedere la tua famiglia ridotta in povertà qualora scoprissero il tuo inghippo. E' successo ad un mio carissimo amico. Il padre, malato di tumore ai polmoni, ha fatto un'assicurazione sulla vita molto alta con la complicità di un medico loro conoscente. Dopo 7 mesi è morto. Ovviamente la cartella clinica del signore faceva notare che era malato da quasi 2 anni. Risultato? Denuncia per frode, devono dare quasi il doppio di quello che avrebbero ottenuto e il medico loro complice (suo zio, se non ricordo male) radiato dall'albo per 10 anni.3) Le assicurazioni sanitarie non sono così idiote da non rinnovarti le polizze se sei malato. Le numerose denunce e i cospicui risarcimenti che hanno fatto la fortuna di migliaia di avocati di strada americani (quelli che ti seguono le cause a 10 euro l'ora) lo dimostra.Molte delle perplessità esposte citano esempi fraudolenti (se ho molti incidenti da essere indesiderato presso un'assicurazione auto penso proprio che sono un truffatore), o palesemente illegali (assicurazioni sulla vita per una persona a rischio di morte). Quindi voi vi riempite la bocca di parole come libertà e democrazia per non perdere il diritto di rubare agli altri?Io vivo in periferia e specialmente sulle RCA auto conosce decine e decine di persone che ci CAMPANO cercando incidenti e facendo, ogni volta il cumulo dei danni. E' una triste realtà, ma è ancora più triste quando in centro tocchi lo specchietto al colletto bianco che si crede paperon de paperoni e ti pianta una grana infinita, magari per uno sgraffietto di 5 mm sulla macchina. Però poi ci lamentiamo sulle assicurazioni che salgono....
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco
          - Scritto da: Anonimo
          Molte delle perplessità esposte citano
          esempi fraudolenti (se ho molti incidenti da
          essere indesiderato presso un'assicurazione
          auto penso proprio che sono un truffatore),
          o palesemente illegali (assicurazioni sulla
          vita per una persona a rischio di morte).
          Quindi voi vi riempite la bocca di parole
          come libertà e democrazia per non perdere il
          diritto di rubare agli altri?Touché. Hai centrato perfettamente il problema. Il fatto è che molti ignorano (o fingono di ignorare) come funziona REALMENTE un istituto assicurativo, per esempio.Ma questo è ancora secondario rispetto al fatto che le assicurazioni non c'entrano un beneamato con questa faccenda di principio, perché il loro libero accesso a quei dati è tutto da dimostrare.Aggiungerei solamente che quanto da te esposto vale perfettamente anche nei confronti di un datore di lavoro: se nascondo conclamate malattie croniche o degenerative nel tentativo di farmi assumere, con la concreta prospettiva di spararmi poi 200 giorni di malattia all'anno rimanendo intoccabile e non licenziabile con enorme danno per l'azienda, sto di nuovo tentando di frodare qualcuno grazie ad una asimmetria informativa mascherata da "diritto alla privacy". Questa è follia pura e/o sconfina nel penalmente rilevante, altro che democrazia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco
          - Scritto da: Anonimo
          In linea di massima avresti detto cose
          giuste...

          Il problema é:
          1) I dati che si passano le assicurazioni
          sono quelle dei clienti che hanno
          *moltissimi* incidenti, ovvero chi le froda*ovvero chi le froda*..... chi ha deciso che debbano essere per forza SOLO loro?? tu?? l'ANIA?? (le cui società son tanto pulite da essere già state più volte multate ??)
          2) Se sei in pericolo di vita e fai
          un'assicurazione sulla vita (ammesso che tu
          riesca a trovare qualcuno che ti falsifichi
          tutte le analisi cliniche necessarie, che
          spesso devono andar fatte presso laboratori
          di fiducia dell'asicurazione stessa), stai
          frodando l'assicurazione e potresti vedere
          la tua famiglia ridotta in povertà qualora
          scoprissero il tuo inghippo. E' successo ad
          un mio carissimo amico. Il padre, malato di
          tumore ai polmoni, ha fatto un'assicurazione
          sulla vita molto alta con la complicità di
          un medico loro conoscente. Dopo 7 mesi è
          morto. Ovviamente la cartella clinica del
          signore faceva notare che era malato da
          quasi 2 anni. Risultato? Denuncia per frode,
          devono dare quasi il doppio di quello che
          avrebbero ottenuto e il medico loro complice
          (suo zio, se non ricordo male) radiato
          dall'albo per 10 anni.ma tu leggi quel che scrive la gente prima di rispondere?? quello da me prefigurato non era certo questo caso....
          3) Le assicurazioni sanitarie non sono così
          idiote da non rinnovarti le polizze se sei
          malato. Le numerose denunce e i cospicui
          risarcimenti che hanno fatto la fortuna di
          migliaia di avocati di strada americani
          (quelli che ti seguono le cause a 10 euro
          l'ora) lo dimostra.appunto, in america..... sbaglio o noi stiamo parlando dell'Italia??
          Molte delle perplessità esposte citano
          esempi fraudolenti (se ho molti incidenti da
          essere indesiderato presso un'assicurazione
          auto penso proprio che sono un truffatore),
          o palesemente illegali (assicurazioni sulla
          vita per una persona a rischio di morte).
          Quindi voi vi riempite la bocca di parole
          come libertà e democrazia per non perdere il
          diritto di rubare agli altri?insisto, prima di rispondere a cazzo leggi bene quello che scrivono le persone..... ma MOOOOLTO bene.....
          Io vivo in periferia e specialmente sulle
          RCA auto conosce decine e decine di persone
          che ci CAMPANO cercando incidenti e facendo,
          ogni volta il cumulo dei danni. E' una
          triste realtà, ma è ancora più triste quando
          in centro tocchi lo specchietto al colletto
          bianco che si crede paperon de paperoni e ti
          pianta una grana infinita, magari per uno
          sgraffietto di 5 mm sulla macchina. Però poi
          ci lamentiamo sulle assicurazioni che
          salgono....mi pare che tu abbia dei problemi esistenziali consirerando che prendi tutti per truffatori.....o forse sei un assicuratore come il tipo del post successivo :D
  • Anonimo scrive:
    Craccata in 24 ore
    scommettiamo ?
  • Anonimo scrive:
    E' UNA VERGOGNA
    In nome dell'innovazione tecnologica e dello snellimento burocratico vogliono solamente creare nuovi sistemi di schedatura a scapito chiaramente delle persone " meno fortunate " ma non solo ! Il diritto alla Privacy e sacrosanto e dovrebbe essere difeso a spada tratta. No quindi ad un informatizzazione che come in questo palese caso, vuole solo porre nuovi vincoli di controllo.Bisogna opporsi e votare contro certe "innovazioni".
    • Anonimo scrive:
      Re: E' UNA VERGOGNA
      Ma bravo, l'oscurantismo non muore proprio mai, c'e' sempre chi vuole rannicchiarsi in un angolo e non vuole vedere, non vuole sentire. Fortunatamente il progresso, la curiosita' e l'intelletto umano, sono vivi e vegeti, hanno sconfitto veti e divieti, scomuniche e pregiudizi, finira' anche questo oscurantismo post-moderno ... ;-)- Scritto da: Anonimo
      In nome dell'innovazione tecnologica e dello
      snellimento burocratico vogliono solamente
      creare nuovi sistemi di schedatura a scapito
      chiaramente delle persone " meno fortunate "
      ma non solo !

      Il diritto alla Privacy e sacrosanto e
      dovrebbe essere difeso a spada tratta.

      No quindi ad un informatizzazione che come
      in questo palese caso, vuole solo porre
      nuovi vincoli di controllo.

      Bisogna opporsi e votare contro certe
      "innovazioni".
  • Anonimo scrive:
    Per il Senatore Cortiana..
    Vorrei inviarLe delle comunicazioni scritte attraverso posta tradizionale. A quale indirizzo potrei fare riferimento con la sicurezza che possa essere letto? Una segreteria, una casella postale..
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il Senatore Cortiana..
      Non sono il senatore Cortiana, ma se fai una piccola ricerca con google trovi home page ed indirizzohttp://www.senato.it/leg/13/Bgt/Schede/Senatori/00003848.htmmailto:f.cortiana@senato.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il Senatore Cortiana..
        - Scritto da: Anonimo
        Non sono il senatore Cortiana, ma se fai una
        piccola ricerca con google trovi home page
        ed indirizzo

        http://www.senato.it/leg/13/Bgt/Schede/Senato
        mailto:f.cortiana@senato.itMi serve l'indirizzo della sua segreteria..
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il Senatore Cortiana..
      l'indirizzo del Sen. Cortiana è:Senato della RepubblicaPalazzo Madama00186 - Romatel 06/67063104fax 06/67063487mail: f.cortiana@senato.itCordiali SalutiMaurizio Zammatarosegreteria sen. Cortiana
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il Senatore Cortiana..
        - Scritto da: Anonimo
        l'indirizzo del Sen. Cortiana è:
        Senato della Repubblica
        Palazzo Madama
        00186 - Roma
        tel 06/67063104
        fax 06/67063487
        mail: f.cortiana@senato.it
        Cordiali Saluti
        Maurizio Zammataro
        segreteria sen. CortianaGrazie mille.
Chiudi i commenti