Non staccate la spina all'orsacchiotto

Ideato da GE per i bambini, potrebbe essere un monito anche per gli adulti per contenere gli sprechi di corrente

I vostri figli o voi stessi dimenticate sempre luci, televisione, computer o altri dispositivi sempre accesi? Forse è venuto il momento di insegnare e di imparare in prima persona un po’ di parsimonia, cercando di valutare al meglio gli sprechi, per evitarli, salvaguardando l’ambiente e le tasche.

Per fare tutto ciò in modo simpatico, GE ha avuto un’idea alquanto differente da quelle viste fino ad oggi, presentando all’ EcoImagination Challenge un orsetto polare che cambia colore in base ai consumi elettrici attestati sul contatore.

orsetto monitor

Per farlo funzionare, guarda caso, il peluche va collegato alla rete elettrica. Diventa verde quando i consumi sono nella media o rosa quando i kW consumati sono effettivamente eccessivi.

Insomma, questo orsacchiotto è un eccellente promemoria anche per i più piccoli, ma attenzione: anche lui funziona ad energia elettrica, per cui chi vorrà davvero risparmiare dovrà staccargli la spina!

(via Ubergizmo )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • michele iori scrive:
    chi diede l'ordine^
    Ho letto da qualche parte che il nano catodico a suo tempo diede ordine di metterlo dentro, sarà vero?
    • Maestro Miyagi scrive:
      Re: chi diede l'ordine^
      Ne dubito: a me pare che fossero abbastanza pappa e ciccia ..
    • Janez scrive:
      Re: chi diede l'ordine^
      Ma certo!Infatti il Premier è da sempre in ottimi rapporti con la magistratura.Basta che faccia un nome e schiere di magistrati lo faranno arrestare.Precisazione per i storditi di sinistra: ero sarcastico.
    • Francesco scrive:
      Re: chi diede l'ordine^
      Caro mio,penso che l'impiego della magistratura come arma a proprio favore sia prerogativa di De Benedetti, Bazoli e di tutte le loro marionette, in primis PD e Repubblica.
Chiudi i commenti