Non tutti digeriscono la Farnesina su Second Life

Il mondo virtuale conquista sempre più consensi ed adesioni anche in ambito istituzionale. Ma molti blogger si dicono perplessi dal nuovo dinamismo internettiano del ministero degli Affari esteri
Il mondo virtuale conquista sempre più consensi ed adesioni anche in ambito istituzionale. Ma molti blogger si dicono perplessi dal nuovo dinamismo internettiano del ministero degli Affari esteri

Non ha mancato di suscitare reazioni l’ annuncio del Ministero degli Affari Esteri, sulla apertura sperimentale di un Istituto Italiano di Cultura all’interno di Second Life .

Piuttosto critica la Blogosfera italiana , pur con qualche distinguo. Stefano Quintarelli liquida l’iniziativa con una battuta, e gli fanno eco Mantellini , Codogno , vanz di Maestrini per Caso , Boroni : tutti perplessi sull’utilità e l’efficacia del mezzo scelto.

Urban su StormedBrains si spinge oltre, parlando di spreco di “tempo, risorse e denaro” . Più possibilisti Santagelo e Metitieri , che rifiutano di dare un giudizio sulla vicenda in attesa di vedere come si evolverà. La notizia segue di pochi giorni la polemica suscitata dal lancio del portale Italia.it.

La sede del primo IIC virtuale è stata realizzata in riva ad un lago nella regione di Eup del metamondo. Nella struttura è già presente la prima mostra , dal titolo On the Edge of Vision : una esposizione identica era stata inaugurata (nel mondo reale) dal premier Romano Prodi a Kolkata, durante la visita in India nel febbraio scorso. In calendario ci sono già altre iniziative: nelle intenzioni del Ministero, questa novità dovrebbe consentire “di dare nuovo slancio alla promozione della creatività italiana soprattutto nei settori dell’arte contemporanea, del design, dell’architettura e del patrimonio culturale” .

Continua a crescere la realtà alternativa targata Linden Lab , che ormai conta più di 4.5 milioni di utenti registrati. A gennaio la Svezia aveva annunciato la creazione di un proprio consolato virtuale, mentre è della settimana scorsa la notizia che il ministro Di Pietro ha acquistato una piccola isola per costituire una sede per il proprio movimento politico.

Si moltiplicano nel frattempo le iniziative commerciali di imprese reali, interessate a sviluppare i loro affari anche nel mondo virtuale : dopo Reuters e IBM , Gabetti ha deciso di creare il suo team di agenti immobiliari virtuali , mentre RatePoint ha recentemente esteso il suo meccanismo di giudizio anche alla affidabilità dei residenti su Second Life .

Luca Annunziata

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 03 2007
Link copiato negli appunti