Nook alla conquista degli studenti

Barnes&Nobles punta alle università con un programma dedicato agli studenti e ai loro bisogni. In attesa che l'offerta di libri di testo digitali incrementi

Roma – Barnes&Nobles ha sviluppato un programma (gratuito) destinato agli studenti: NOOKstudy .

A differenze delle ultime novità in casa della libreria, in particolare il taglio al prezzo dei suoi e-reader, l’offerta non sembra puntare a spingere direttamente le vendite del supporto per la lettura, ma rappresenta una scommessa su un settore in cui finora i concorrenti hanno fallito: Amazon, per esempio, aveva già tentato di entrare negli istituti di istruzione senza successo (vi aveva provato senza una piattaforma completa ad accompagnare il suo Kindle).

Per quanto riguarda NOOKstudy, invece, il software punta a dare agli studenti la possibilità di scaricare e organizzare libri di testo elettronici, sottolinearli, prendere appunti, note e quello che può servire durante lo studio e a far convergere tutto in un unico posto sicuro. Questo renderà possibile navigare e fare ricerche più facilmente per ritrovare appunti e sottolineature , così da migliorare l’efficienza. Si può inoltre supporre che appunti e parti sottolineate saranno sincronizzate nel caso in cui si consultino i libri su altri dispositivi, anche mobile.

Per i dispositivi mobile, in realtà, non è ancora stato annunciato alcunché, ma in generale per utilizzare NOOKstudy non c’è bisogno di un Nook, e sarà subito disponibile sia per piattaforma Windows che per Mac .

La sua effettiva utilità dipenderà molto dalla disponibilità di libri di testo in formato elettronico: l’impegno di Barnes&Nobles sembra peraltro avallato da una serie di statistiche che parlano del 20 per cento dei libri di testo in formato digitale entro il 2014 .

Già in prova in diverse scuole, dove studenti e professori hanno fatto da tester, NOOKstudy sarà disponibile al grande pubblico da agosto .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • melamarcia scrive:
    skype pensi a rilasciare una app iOS4
    skype é solamente vergognosa, erano stati invitati al keynote di presentazione di iOS4 e avevano mostrato l'app funzionare su iOS4 in multitasking, a distanza di un mese dall'entrata in commercio di iOS4, che loro avevano giá avuto molto prima del keynote evidentemente, non hanno ancora sviluppato tale app, e poi stanno pure dicendo che da agosto chiederanno i soldi per le chiamete in 3g (ma che poi perché devo pagare a loro se uso il 3g, al massimo sará il mio operatore a tariffarmi, a loro cosa cambia se li chiamo in 3g??????skype mi pare un baraccone davvero patetico, non fosse che lo usa un mare di gente, l'avrei da tempo abbandonato
  • boycott scrive:
    skype sempre peggio
    anni per avere una versione su cellulare, tanto che fring ha spopolato nonostante con fring si rinunci alla sicurezza di skype, e si faccia un routing con israele.poi accordi poco chiari con le telecom per cui il loro software symbian non riesce ad usare il 3g per chiamte skypeout.ora questa farsa con fring...
  • Star scrive:
    Peggio per Skype
    Ho un cellulare con Windows Mobile ed un altro con Android... su entrambe ho sempre usato Fring sia per connettermi con un account SIP che con il mio account Skype in quanto i signorotti di Skype per Android non hanno mai rilasciato un proprio client (a meno di non essere clienti Verizon che in Italia manco esiste) e per Windows Mobile hanno dismesso il supporto (senza valide ragioni) e la vecchia applicazione aveva svariati difetti.Ora che Fring non può più fare da gateway con Skype ho deciso di abbandonare Skype definitivamente (di tanto in tanto ricaricavo il mio credito anche con loro).XXXXX loro... così imparano a voler fare lo stesso gioco di Apple con gli iPhone...
  • cristiangt scrive:
    Articolo scritto con i piedi...
    Da profano che non conosceva Fring ed il fatto che sia un client voip multipiattaforma da usare al posto del client skype, non ho capito nulla di questo articolo, per fortuna nella rete ci sono altri blog che spiegano in maniera più semplice la situazione...
Chiudi i commenti