Nota/ Da oggi è attivo PI Lavoro

Come preannunciato nei giorni scorsi, parte oggi formalmente un nuovo servizio dedicato alla comunità ICT, per far incontrare offerta e domanda di lavoro. Tutte le caratteristiche e qualche previsione sugli sviluppi

Roma – Sono quasi 400 i curriculum inseriti negli ultimi giorni dai lettori di Punto Informatico su PI Lavoro , un servizio dedicato all’ICT italiano , che è stato richiesto a questo giornale innumerevoli volte in questi anni da sviluppatori, admin, consulenti ICT, free lance dell’editoria web e molti altri professionisti che seguono PI. Una piattaforma che oggi vede formalmente la luce.

Nota/ Da oggi è attivo PI Lavoro Tre i nodi fondamentali di PI Lavoro: non vengono inseriti né diffusi dati personali, non ci sono costosi abbonamenti di accesso perché la piattaforma si utilizza solo quando serve e punta tutto sulla riduzione dei costi e alla fruibilità, e i curriculum inseriti sono a scadenza. Questo significa che non rimarranno mai a disposizione CV di persone che non sono più interessate ad offrire le proprie competenze, perché ogni mese chi ha inserito il proprio CV dovrà confermare la propria disponibilità.

I curriculum possono essere estremamente dettagliati, comprensivi di competenze anche molto specifiche ed esperienze acquisite, possono essere arricchiti con testi, immagini e video ma non devono contenere dati personali. È il professionista, l’interessato che eventualmente trasmetterà i propri dati a chi ricerca le sue capacità, sarà lei o lui a decidere se accettare o meno un certo contatto.

Un’idea che è stata proposta a Punto Informatico e ha preso corpo in PI Lavoro è 1SHOT .
1SHOT è pensato per soddisfare esigenze specifiche e limitate nel tempo: chi avesse bisogno di una prestazione una tantum, dalla realizzazione di un logo all’installazione di un web server, solo per fare due esempi, non deve far altro che inserire il proprio annuncio permettendo così ai professionisti interessati di proporsi per la prestazione.

In 1SHOT trovano posto le richieste più disparate, ma non è solo un luogo utile a soddisfare un’esigenza imprevista o un’attività a cortissimo termine. È anche uno strumento che permette a professionisti ed imprese di incontrarsi, di conoscersi , e può così rappresentare il primo passo di una relazione professionale soddisfacente per tutti gli interessati.

PI Lavoro è dunque una piattaforma aperta , un cantiere per l’ICT italiano, uno spazio al quale si aggiungeranno via via nuovi servizi e strumenti. Sono tool e opportunità oggi in via di elaborazione grazie anche ai tanti professionisti e consulenti che seguono Punto Informatico, servizi pensati per consentire a chi opera nell’ICT di entrare in contatto con le professionalità che cerca alle condizioni più opportune, e a chi offre le proprie prestazioni di muoversi in un ambiente sempre più adatto a valorizzare competenze e capacità.

Nella scorsa settimana, nei giorni in cui è stato presentato alla comunità dei lettori, sono giunti moltissimi suggerimenti utili a migliorare questa piattaforma, a perfezionarla. È un impegno di sviluppo che Punto Informatico si assume insieme a tutti coloro che vorranno contribuire. Da oggi è online e disponibile in tutte le sue funzioni su lavoro.punto-informatico.it .

Per qualsiasi critica, suggerimento o idea per una implementazione a favore di tutti gli utilizzatori di questo strumento l’indirizzo per un contatto immediato è sempre quello: pi@edmaster.it .

Buon PI Lavoro a tutti,

Punto Informatico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • aghost scrive:
    tradotto....
    l'authority è intervenuta in favore di telecom Italia (pagine gialle) e alla faccia degli utentihttp://aghost.wordpress.com/2008/04/20/ma-lagcom-da-che-parte-sta/
  • Nome e cognome scrive:
    al solito
    sempre e solo difendere gli interessi commerciali e mai quelli degli utenti mi raccomando eh! io questo lo trovo indice di scarsa professionalità...
Chiudi i commenti