Nota/ Edizioni Master più Libero

L'editore annuncia una partnership con il più importante portale Web italiano. Quasi 20 milioni di lettori saranno informati dai contenuti del network e raggiunti dai servizi dello spin-off del gruppo Wind

Roma – Dal 1 settembre cambia tutto: l’accordo siglato da Edizioni Master e Libero.it segna un punto di snodo per il Web italiano. Uno dei più dinamici e attivi editori della carta stampata e della Rete si allea con il primo e più importante portale convergente: un’unione che va oltre il semplice patto commerciale e che punta a creare un’importante sinergia editoriale unita a una massa critica capace di creare un’audience importante. Un’iniziativa imprenditoriale di grande respiro e con obiettivi ambiziosi, che spaziano nell’intero comparto dei nuovi media.

La sfida lanciata è riuscire a mettere assieme quantità e qualità: oltre 12 milioni di lettori che mensilmente visitano le pagine e usufruiscono dei servizi di Libero e gli oltre 7 che si informano attraverso il network di Edizioni Master saranno raggiunti da contenuti originali e interessanti. Contenuti in grado di coprire le più diverse aree tematiche dalla tecnologia al lifestyle passando per l’intrattenimento, con testate e brand di successo quali, ad esempio, Più Sani Più Belli e Turisti per Caso, autentici e indiscutibili successi di pubblico in edicola e sul Web. Senza trascurare altri nomi importanti e brand consolidati quali Telefonino.net , Punto Informatico , Newstreet , Videogame.it e tutti gli altri che compongono la galassia variegata del’offerta Edizioni Master.

Da parte sua, Libero è un universo variegato in grado di attrarre un pubblico vasto ed eterogeneo: search, email, notizie, sport, finanza, intrattenimento, servizi social, shopping e canali tematici, ce n’è per tutti i palati e il successo crescente del brand in questi anni è la riprova di una strategia vincente. A tutto questo si andranno a sommare e integrare i contenuti prodotti dalle testate e dalle redazioni di Edizioni Master: un portafoglio ampio e capace di soddisfare gli appetiti di un pubblico vasto come quello di Libero.it.

La partnership avrà anche un risvolto commerciale: Libero Advertising, la concessionaria interna di Libero Srl, si occuperà della vendita in esclusiva degli spazi pubblicitari dei portali ICT di Edizioni Master.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • attonito scrive:
    come e' andata a finire
    dopo l'accordo con libero.it gli accessi sono saliti per tre mesi per poi, simmetricamente, scemare in un periodo di tempo piu' o meno uguale. adesso, gli accessi a PI sono gli stessi di settembre 2011 (fonte: google http://trends.google.com/websites?q=punto-informatico.it&geo=IT&date=ytd&sort=0) stabili con tendenza al ribasso.
  • Cristina Violata scrive:
    Libero.it
    Il dottor Converti sa che nella sua piattaforma, quella che si vanta di essere la prima in Italia, nella sezione denominata "community", si permette la formazione di veri e propri clan che hanno come finalità la diffamazione e il discredito di utenti che poi, anziché essere tutelati da chi dovrebbe contribuire a far sì che di uno spazio si faccia "un uso civile", puniscono le vittime dei complotti tagliando blog e profili senza opportune verifiche? io penso che prima di vantarsi di avere una bella casa bisognerebbe vedere se quella casa è anche pulita e ordinata.
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Decotti
    Si ma molti siti appaiono decotti o molto poco in forma rispetto a un pò di anni fa.Leggere una notizia su Libero.it non è che ti ammazzi di soddisfazione.Se son rose.. altrimenti byby !
  • Picchiatell o scrive:
    grazie....
    Anche da parte mia per aver cancellato due volte i miei post...
  • Sgabbio scrive:
    grazie PI
    Grazie per eliminate i messaggi di critica del vostro operato, voi SI che siete giusti!
    • panda rossa scrive:
      Re: grazie PI
      - Scritto da: Sgabbio
      Grazie per eliminate i messaggi di critica del
      vostro operato, voi SI che siete
      giusti!Per l'appunto.E' ora di levare questo articolo dalla home e di parlar d'altro, visto che di libero non si puo' proprio parlare.
  • Sgabbio scrive:
    Re: Pelle d'oca
    Sopratutto quando gli si fa notare che invece di perdere energie in novità rimandabili, dovrebbero sistemare i problemi che da anni afflige il sito.
    • krane scrive:
      Re: Pelle d'oca
      - Scritto da: Sgabbio
      Sopratutto quando gli si fa notare che invece di
      perdere energie in novità rimandabili, dovrebbero
      sistemare i problemi che da anni afflige il
      sito.Hai fatto in tempo a leggere la mia risposta o l'hanno censurata prima ? Comunq ti quoto.
  • bannato_da_ IP scrive:
    le buone abitudini non muoiono mai
    cioe' bannare a tamburo, senza se e senza ma... bravi, clap cla clap
  • bannato_da_ IP scrive:
    nuova barretta blu di Libero
    tranquilli, adblock e passa la paura.
  • mammolo scrive:
    Pelle d'oca
    Già comparsa la striscetta pubblicitaria di libero... argh....aaa...i vecchi tempi...
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Pelle d'oca
      - Scritto da: mammolo
      Già comparsa la striscetta pubblicitaria di
      libero...
      argh....
      aaa...i vecchi tempi...Piu' che altro hanno eliminato i nostri post...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Pelle d'oca
        Si, quelli di critica è che vedono tale notizia una markettata più che altro.Da quando criticare PI viola la policy ?
        • krane scrive:
          Re: Pelle d'oca
          - Scritto da: Sgabbio
          Si, quelli di critica è che vedono tale notizia
          una markettata più che altro.
          Da quando criticare PI viola la policy ?Da sempre !! Non segui le litigate con la redazione ? Solo in questa due terzi dei post sono stati cancellati.Quando ci troviamo un altro forum ?
    • pelle dasino scrive:
      Re: Pelle d'oca
      non è una striscetta pubblicitaria è solo la barretta del brand per indicare la partnership commerciale (Libero) e editoriale (Edizioni Master) già siglatsa come noti dalla striscetta grigia sotto ;)
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Pelle d'oca
      prima avevamo quella Tech Network, adesso c'è questanon cambia nulla :) (e se guardi in giro, 'ste barre sono piuttosto comuni su moltissimi siti anche in Italia) ;)
      • panda rossa scrive:
        Re: Pelle d'oca
        - Scritto da: Luca Annunziata
        prima avevamo quella Tech Network, adesso c'è
        questa
        non cambia nulla :) (e se guardi in giro, 'ste
        barre sono piuttosto comuni su moltissimi siti
        anche in Italia)
        ;)Vero.E ce ne sono anche di piu' invasive.Questa in blu neanche si nota e scompare quando si scorre in giu'.In ogni caso basta aggiungere un paio di righe nel foglio di stile custom e la si leva.(Per chi ha un browser degno di questo nome e lo sa usare, s'intende).
      • Burp scrive:
        Re: Pelle d'oca
        - Scritto da: Luca Annunziata
        prima avevamo quella Tech Network, adesso c'è
        questa
        non cambia nulla :) (e se guardi in giro, 'ste
        barre sono piuttosto comuni su moltissimi siti
        anche in Italia)
        ;)Premesso che della barra me ne frega poco, proprio cambiato nulla no: in quella di Tech Network, se a qualcuno veniva la curiosità, vedeva gli altri siti nella barra, qua invece mi pare che per ora non vi abbiano inseriti neanche in "Altro". Quelli di Technetwork ora linkano tutti Libero, ma al momento Libero non li linka. Ma immagino sia una cosa temporanea (o immagino male?)
        • panda rossa scrive:
          Re: Pelle d'oca
          - Scritto da: Burp
          - Scritto da: Luca Annunziata

          prima avevamo quella Tech Network, adesso c'è

          questa

          non cambia nulla :) (e se guardi in giro,
          'ste

          barre sono piuttosto comuni su moltissimi
          siti

          anche in Italia)

          ;)

          Premesso che della barra me ne frega poco,
          proprio cambiato nulla no: in quella di Tech
          Network, se a qualcuno veniva la curiosità,
          vedeva gli altri siti nella barra, qua invece mi
          pare che per ora non vi abbiano inseriti neanche
          in "Altro". Quelli di Technetwork ora linkano
          tutti Libero, ma al momento Libero non li linka.
          Ma immagino sia una cosa temporanea (o immagino
          male?)Be, se dal portale di libero non ci sara' neanche un link a PI, la cosa rasenterebbe la presa in giro.Per spezzare una lancia in favore di libero, pero', posso ipotizzare che se hanno dato in appalto la gestione del sito ad una societa' esterna e loro gestiscono il tutto tramite un cms, allora l'aggiunta di un link in una posizione non prevista dal cms, potrebbe essere molto onerosa dal punto di vista burocratico.Stiamo a vedere.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Pelle d'oca
          calma e gesso, roma non fu costruita in un giorno :)
  • kalypso scrive:
    operazione molto interessante
    concordo con Alan, imho mossa davvero azzeccata e ben piazzata: un editore forte e una concessionaria forte si alleano sul web, mica scema la pensata ;)Però, prima di parlare attendo i dettagli economici. Sono abituato a ragionare sui dati di fatto e non sul si dice. Vedrete che tra un po' usciranno i dettagli e capiremo davvero.Di base, alan, dici bene: hai letto secondo me bene l'accordo. Ci guadagnano entrambi, diventano un polo fortissimo sul Web.Che gli devi dire. Io al psoto loro l'avreio fatto pure. Vediamo se saranno anche bravi a farlo fruttare quest'accordo però eh
    • gino scrive:
      Re: operazione molto interessante
      d'accordo ma non su tutto libero deve migliore la qualità dei contenuti se vuole essere vero portale editoriale e deve migliorare non solo sulla tecnologia ma negli altri rami tranne Affari italiani che mi piace il resto deve crescere almeno io la penso così
      • image scrive:
        Re: operazione molto interessante
        - Scritto da: gino
        d'accordo ma non su tutto libero deve migliore la
        qualità dei contenuti se vuole essere vero
        portale editoriale e deve migliorare non solo
        sulla tecnologia ma negli altri rami tranne
        Affari italiani che mi piace il resto deve
        crescere almeno io la penso
        cosìUn grande gruppo editoriale incontra un colosso dell'advertising.Bella furbata, nulla da dire ;))))
        • filippo scrive:
          Re: operazione molto interessante
          - Scritto da: image
          - Scritto da: gino

          d'accordo ma non su tutto libero deve
          migliore
          la

          qualità dei contenuti se vuole essere vero

          portale editoriale e deve migliorare non solo

          sulla tecnologia ma negli altri rami tranne

          Affari italiani che mi piace il resto deve

          crescere almeno io la penso

          così


          Un grande gruppo editoriale incontra un colosso
          dell'advertising.
          Bella furbata, nulla da dire ;))))QUOTO operazione ben congengnata almeno sembra
          • avv.darma scrive:
            Re: operazione molto interessante
            - Scritto da: filippo
            - Scritto da: image

            - Scritto da: gino


            d'accordo ma non su tutto libero deve

            migliore

            la


            qualità dei contenuti se vuole essere
            vero


            portale editoriale e deve migliorare
            non
            solo


            sulla tecnologia ma negli altri rami
            tranne


            Affari italiani che mi piace il resto
            deve


            crescere almeno io la penso


            così





            Un grande gruppo editoriale incontra un
            colosso

            dell'advertising.

            Bella furbata, nulla da dire ;))))

            QUOTO operazione ben congengnata almeno sembraSembra anche a me una partnership potenzialmente redditizia per entrambi e quindi buona spero anche per Punto IL MIGLIORE imho :)
  • master scrive:
    Libero e' vecchio....
    E' un portale troppo vecchio e nella testa di molti fa parte del web1.0... campa unicamente per le email il resto sono tutti progetti messi la per fare numero.
  • alan scrive:
    mossa di mercato intelligente
    Come ho detto in un blog di un amico, avevo letto parte della notizia su Il Sole 24 ore cartaceo di Sabato.A quanto pare Libero è detto chiaramente venderà SOLO la parte ICT (escluso Telefonino.net, come si invece dalla barretta sul sito di telefonino). Tutto il resto, che è il grosso, ossia dove le Edizioni Master sono forti vedi Travel con Turisti per Caso, Salute con Piu Sani piu belli, Motori con Newstreet e via dicendo sarà venduto dalla concessionaria interna Master Advertising.Mi sembra un'operazione di mercato molto intelligente...Ci guadagnano entrambi. Edizioni Master perchè, avviando una partnership col portale numero 1 in Italia per traffico e per ADV, ne guadegnerà certamente in visibilità sui propri siti, anche su quelli venduti dalla concessionaria interna, e in un maggiore impatto per quelli ICT sui clienti. Libero, da parte sua, ne guadagna in contenuti editoriali, dato che i siti verticali e specializzati di edizioni master (si pensi a Punto Informatico, Telefonino ecc) sono tra i migliori in Italia per qualità, storicità e autorevolezza. Insomma un bella operazione di mercato. Lungimirante e concreta.
    • bermuda scrive:
      Re: mossa di mercato intelligente
      Quotoe ti dico di + è il secondo colpo di Edizioni Masters nell'annoHo letto su internet che collaborano pure colla RAI per le riviste carta dove sono primi con quella della Clerici, Piu sani di lambertucci turisti con roversi ecc...questi stanno andando alla grande ;)
    • Lemon scrive:
      Re: mossa di mercato intelligente
      - Scritto da: alan
      Come ho detto in un blog di un amico, avevo letto
      parte della notizia su Il Sole 24 ore cartaceo
      di
      Sabato.
      A quanto pare Libero è detto chiaramente
      venderà SOLO la parte ICT (escluso
      Telefonino.net, come si invece dalla barretta sul
      sito di telefonino).

      Tutto il resto, che è il grosso, ossia dove le
      Edizioni Master sono forti vedi Travel con
      Turisti per Caso, Salute con Piu Sani piu belli,
      Motori con Newstreet e via dicendo sarà venduto
      dalla concessionaria interna Master
      Advertising.
      Mi sembra un'operazione di mercato molto
      intelligente...

      Ci guadagnano entrambi.

      Edizioni Master perchè, avviando una partnership
      col portale numero 1 in Italia per traffico e per
      ADV, ne guadegnerà certamente in visibilità sui
      propri siti, anche su quelli venduti dalla
      concessionaria interna, e in un maggiore impatto
      per quelli ICT sui clienti.


      Libero, da parte sua, ne guadagna in contenuti
      editoriali, dato che i siti verticali e
      specializzati di edizioni master (si pensi a
      Punto Informatico, Telefonino ecc) sono tra i
      migliori in Italia per qualità, storicità e
      autorevolezza.


      Insomma un bella operazione di mercato.
      Lungimirante e
      concreta.Mi sfugge la parte dove elenchi i vantaggi per i lettori. Non che sia contro la fusione ma così, per curiosità.
      • krane scrive:
        Re: mossa di mercato intelligente
        - Scritto da: Lemon
        - Scritto da: alan

        Come ho detto in un blog di un amico, avevo
        letto

        parte della notizia su Il Sole 24 ore
        cartaceo

        di

        Sabato.

        A quanto pare Libero è detto chiaramente

        venderà SOLO la parte ICT (escluso

        Telefonino.net, come si invece dalla
        barretta
        sul

        sito di telefonino).



        Tutto il resto, che è il grosso, ossia dove
        le

        Edizioni Master sono forti vedi Travel con

        Turisti per Caso, Salute con Piu Sani piu
        belli,

        Motori con Newstreet e via dicendo sarà
        venduto

        dalla concessionaria interna Master

        Advertising.

        Mi sembra un'operazione di mercato molto

        intelligente...



        Ci guadagnano entrambi.



        Edizioni Master perchè, avviando una
        partnership

        col portale numero 1 in Italia per traffico
        e
        per

        ADV, ne guadegnerà certamente in visibilità
        sui

        propri siti, anche su quelli venduti dalla

        concessionaria interna, e in un maggiore
        impatto

        per quelli ICT sui clienti.





        Libero, da parte sua, ne guadagna in
        contenuti

        editoriali, dato che i siti verticali e

        specializzati di edizioni master (si pensi a

        Punto Informatico, Telefonino ecc) sono tra
        i

        migliori in Italia per qualità, storicità e

        autorevolezza.





        Insomma un bella operazione di mercato.

        Lungimirante e

        concreta.


        Mi sfugge la parte dove elenchi i vantaggi per i
        lettori. Non che sia contro la fusione ma così,
        per curiosità.Io penso che se queste riviste sono veramente il top in italia siam messi malissimo.
        • Lemon scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente

          Io penso che se queste riviste sono veramente il
          top in italia siam messi
          malissimo.No, non è vero, sono ottime testate per completezza e precisione.
          • Certo certo scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            Anche secondo me. E voglio molto bene al T-1000. Anzi, in testa alla classifica di preferenza c'è il T-1000, poi seguono le tre riviste a pari merito. Sono tutte e tre belle uguali.
          • Lemon scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            - Scritto da: Certo certo
            Anche secondo me. E voglio molto bene al T-1000.
            Anzi, in testa alla classifica di preferenza c'è
            il T-1000, poi seguono le tre riviste a pari
            merito. Sono tutte e tre belle
            ugualInfatti, vedo che c'è intesa
        • Certo certo scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente
          Ha sorpreso anche me. Si vede che gli argomenti di maggiore interesse sono ancora cucina, salute e turismo. Soprattutto l'ultimo che è ormai l'unico argomento di discussione e motivo di competizione.
        • Claudio scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente

          Io penso che se queste riviste sono veramente il
          top in italia siam messi
          malissimo.APPLAUSO!
      • Certo certo scrive:
        Re: mossa di mercato intelligente
        Infatti non mi sembrava un'analisi lato lettori.
        • Lemon scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente
          - Scritto da: Certo certo
          Infatti non mi sembrava un'analisi lato lettori.Ho capito, magari mi dirà molto gentilmente cosa ci guadagnano i lettori, mi è sembrata una persona più preparata di me quindi avrà una visione anche su quell'aspetto credo.
      • alan scrive:
        Re: mossa di mercato intelligente
        Sta nella visibilità.Se cresce la visibilità di un sito - imho - cresce anche il peso dei pareri di quel sito, dei commenti, ecc... e direi pure delle possibilità econ omiche - un sito con maggiori introiti può pagare i giornalisti meglio, dfarei piu approfondimenti, piu inchiesdte, piu tutto... non credi? ;)PS - non credo proprio sia una fusione. è un semplice accordo di partnership. Ok, molto molto intelligente e ben studiato. Ma non è mi pare una fusione tra le due società :-)
        • Certo certo scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente
          - Scritto da: alan[...]
          un sito con maggiori introiti può
          pagare i giornalisti meglioTu lo faresti? Io no. Devono soffrire.
          • alan scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            ma non lo so ... guarda l'esperienza insegna che quando una baracca funziona funziona complessivamente: chi legge, chi scrive, chi fa adv sostenere chi ci lavoroè un lavoro di squadraoggi le cose in italia non è che ti permettano di avere la puzza sotto il naso e dire mgari io son forte da solo non volgio nessuno gli altri non mi servono ecc...questi siti (peraltro in CC) è difficile farli sopravvivire parlatene con gli addetti ai lavori e vedrete...questo tipo di collaborazioni permettono a me lettore di continuare a leggere le cose che mi piacciono per questo vi dicevo che mi pare una mossa ok ;)
          • Certo certo scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            Questo in un mondo idilliaco. Qui siamo in Italia e mi tengo tutto per me. E se qualcuno mi lascia, peggio per lui. Qui fuori c'è la fila e CISL e UIL sono dalla mia parte.
        • Lemon scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente
          - Scritto da: alan
          Sta nella visibilità.
          Se cresce la visibilità di un sito - imho -
          cresce anche il peso dei pareri di quel sito, dei
          commenti, ecc... e direi pure delle possibilità
          econ omiche - un sito con maggiori introiti può
          pagare i giornalisti meglio, dfarei piu
          approfondimenti, piu inchiesdte, piu tutto... non
          credi?
          ;)

          PS - non credo proprio sia una fusione. è un
          semplice accordo di partnership. Ok, molto molto
          intelligente e ben studiato. Ma non è mi pare una
          fusione tra le due società
          :-)Grazie per la risposta. Ho usato la parola "fusione" a sproposito pensando che il succo del discorso fosse quello, si tratta invece di collaborazione quindi. Bene, grazie ancora.
      • FridayChild scrive:
        Re: mossa di mercato intelligente
        Appunto.Marketing.Yawn.Voglio dire: perfetto, avete fatto bene.Ma dal mio punto di vista: yawn.Poi non e' che Libero mi stia molto simpatica."Le abbiamo attivato la sua fantastica linea ADSL!""Ottimo. Aspetta un attimo pero': cade continuamente la portante, e quando piove la linea diventa inservibile! Mi mandate un tecnico con il Pandino e la scala?""Qui in centrale risulta tutto a posto. E' che lei e' lontano dalla centrale. Niente Pandino. Per venirle incontro le seghiamo la banda da 8 a 4, cosi' aumenta il segnale.""Nel frattempo e' venuto un nubifragio e ora la linea telefonica e' muta. Adesso me lo dovete mandare, il tecnico col Pandino.""Va bene."(intermezzo: il tecnico col Pandino trova un mazzo di cavi in corto nell'armadio in strada, in un pozzetto allagato. Fa quello che deve fare, e finalmente la mia ADSL comincia a funzionare come si deve)."Pronto? Da qualche mese non ho piu' problemi, dopo la riparazione. Mi rimettete la banda a 8 mega?""Spiacente, e' troppo lontano dalla centrale, la banda resta a 4 mega (e il canone resta a 20 euro)".Fine del siparietto italico.
    • Burp scrive:
      Re: mossa di mercato intelligente
      - Scritto da: alan
      specializzati di edizioni master (si pensi a
      Punto Informatico, Telefonino ecc) sono tra i
      migliori in Italia per qualità, storicità e
      autorevolezza.Telefonino non so, ma su PI quello se lo meritano solo Calamari e Mantellini, IMHO. Anche DinoX che non è male. Per il resto ci sono articoli più o meno interessanti o cibo per troll, ma, senza offesa, faccio fatica ad associarli a cose come "qualità" ed "autorevolezza".
      • alan scrive:
        Re: mossa di mercato intelligente
        Bah questo si può discutere, però stiamo parlando di siti certamente autorevoli e di qualità(punto, telefonino ecc...). Punto peraltro è pure in cc da sempre e questo gli fa onore.In italia faccio molta fatica a trovarne di migliori nei rispettivi settori. Ma ripeto, è un mio punto di vista. Rispettabile come il tuo :-)PS Concordo su Mantellini e Calamari ma ce ne sono tanti altri bravi su Punto. Mi piace l'avvocato Scorza, ad esempio, che Punto ha saputo valorizzare divenendo da sempre il punto di riferimento del diritto e della normativa nella e per la Rete. Leggo molto i quotidiani cartacei: Sole, Corriere, altri. Nella tecnologia, un giorno sì e l'altro pure, riportano una notizia di Punto Informatico, a volte citando la fonte e altre volte no! Questo, ad onor del vero. e lo fa spesso anche RAI NEWS 24 e radio rai negli spazi tecnologia. Intendo questo quando parlo di autorevolezza e qualità.Poi, certo, qualche errore lo commettono tutti. La stessa RAI nei tg e anche testate specializzate. Ricorderai la bufala del sole 24 ore quando ha comunicato che era morto Owen Wilson vero?http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-12-30/owen-wilson-morto-bufala-135124.shtmlL'errore ci sta )e non ci dovrebbe essere, vero.MA l'importnte è che i contenuti di base siano per la maggior parte buoni, gradevoli, interessanti, ben argomentati,unici... ;)
        • Sgabbio scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente
          peccato che molte notizie di punto informatico attualmente sono traduzioni fatte male da testate estere ormai.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            - Scritto da: Sgabbio
            peccato che molte notizie di punto informatico
            attualmente sono traduzioni fatte male da testate
            estere
            ormai.Il lato peggiore e che siamo rimasti 4 gatti a rispondere alle notizie ed il90% dei post e flame riguardante comunicati stampa Apple o m$ ... Comunque mi ripeto l'unione di due perdenti non fanno un vincente....
          • Sgabbio scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            E' il favoloso mondo dell'editoria italiana, purtroppo...
          • Picchiatell o scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            - Scritto da: Sgabbio
            E' il favoloso mondo dell'editoria italiana,
            purtroppo...Non solo dell'editoria mi sa che di questo passo bisognera' pagare per lavorare, un po' come il pizzo...
          • sgorbio scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            NON SONO PER NULLA D'ACCORDO!PI IMHO E' IL TOP E NON SONO IL SOLO A PENSARLO TE LO ASSICURO...CIA' :)
          • Sgabbio scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            Si ? Chi ? Perchè la qualità del sito è calata a picco, proprio con l'avvento di edizioni master!
          • Picchiatell o scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            - Scritto da: Sgabbio
            Si ? Chi ? Perchè la qualità del sito è calata a
            picco, proprio con l'avvento di edizioni
            master!Almeno qui su pi non mettono l'articolone di come ottimizzarevil mulo....ogni settimana....
        • Burp scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente
          Sì, è vero, anche Scorza è bravo.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: mossa di mercato intelligente
      - Scritto da: alan


      Insomma un bella operazione di mercato.
      Lungimirante e
      concreta.Due perdenti non fanno un vincente.....
      • pigliatello scrive:
        Re: mossa di mercato intelligente
        Infatti, in questo caso però sono due vincenti che fanno un (grande) vincitore ;)Non credo sia il caso di rosicare. Sono stati bravi. Punto.E' il caso di dare a Cesare quel che è di Cesare :)
        • Sgabbio scrive:
          Re: mossa di mercato intelligente
          ma ci sono i troll prezzolati adesso ? Che tristezza!
          • Picchiatell o scrive:
            Re: mossa di mercato intelligente
            - Scritto da: Sgabbio
            ma ci sono i troll prezzolati adesso ? Che
            tristezza!So' gggiovani impareranno...
  • ThEsbOra scrive:
    ecchissenefrega
    non ce lo metti?
Chiudi i commenti