NSA e GCHQ fanno il doppio gioco con Tor?

Le agenzie governative cercherebbero di infiltrarsi all'interno del network a cipolla. Ma al contempo avvertirebbero i suoi responsabili di bug e vulnerabilità individuate

Roma – I servizi segreti britannici e statunitensi hanno cercato di bucare Tor per entrare nel cosiddetto “dark web”, superando il sistema che garantisce l’anonimato ai suoi navigatori. Ma al contempo hanno lavorato per la loro sicurezza .

È noto che l’FBI facesse uso di un malware ad hoc per cercare di infettare gli utenti Tor, superando l’anonimato garantito dal network a cipolla; secondo le ultime indiscrezioni relative alle azioni della National Security Agency (NSA) e del corrispettivo britannico Government Communications Headquarters (GCHQ), tuttavia, anche le spie governative di queste agenzie avrebbero scandagliato il codice del network Tor alla ricerca di bug per infiltrarlo.

Il punto è che, all’interno delle agenzie governative stesse, qualcuno avrebbe deciso di avvertire di tali vulnerabilità i responsabili tecnici di Tor, in modo tale da permettergli di intervenire: a pensarlo è il vertice delle operazioni del progetto Tor, Andrew Lewman, nel corso di un’ intervista alla BBC . Secondo Lewman, NSA e GCHQ avrebbero tutto l’interesse a mettere i bastoni tra le ruote alle spie degli altri paesi: certo restano comunque sue considerazioni, dal momento che tali indicazioni e commenti arrivano ai tecnici di Tor in via completamente anonima.

NSA non ha commentato la vicenda; GCHQ per il momento ha invece solo detto che “è nostra consuetudine non commentare questioni di intelligence. Inoltre, tutto il nostro lavoro è portato avanti nel più stretto rispetto del quadro normativo vigente”. La faccenda difficilmente troverà conferme ufficiali: ma getta sul futuro di Tor una luce interessante.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • PinguinoCattivo scrive:
    redazione?
    [...] ed è grazie ha questo indizio che [...]
  • ... scrive:
    Re: La normalità fa notizia.
    - Scritto da: Leguleio

    Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita' della

    condanna... se la societa' non fosse in mano

    alle

    lobby!

    Se la società fosse in mano ai commentatori
    invasati di PI ci sarebbe una guerra civile
    permanente e la pena di morte per
    impalamento.
    Vanno rivalutate le lobby.se invece fosse in mano a un tipetto invasato molto piu' degli altri ma in un modo molto piu' subdolo e sottile, che infesta endemicamente lo stesso PI, il mondo sareppe popolato da grigi solitomini in mezzemaniche, tutti vestiti uguali, con la riga in mezzo e inbrillantinati stile anni 40, con la bocca perennemente fissa sulle 8 e 20. non ci sarebbero curve, ma solo angoli a 90 gradi. Non ci sarebbero colori ma solo bianco e nero.
    • bubba scrive:
      Re: La normalità fa notizia.
      - Scritto da: ...
      - Scritto da: Leguleio


      Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita'
      della


      condanna... se la societa' non fosse in
      mano


      alle


      lobby!



      Se la società fosse in mano ai commentatori

      invasati di PI ci sarebbe una guerra civile

      permanente e la pena di morte per

      impalamento.

      Vanno rivalutate le lobby.

      se invece fosse in mano a un tipetto invasato
      molto piu' degli altri ma in un modo molto piu'
      subdolo e sottile, che infesta endemicamente lo
      stesso PI, il mondo sareppe popolato da grigi
      solitomini in mezzemaniche, tutti vestiti uguali,
      con la riga in mezzo e inbrillantinati stile anni
      40, con la bocca perennemente fissa sulle 8 e 20.
      non ci sarebbero curve, ma solo angoli a 90
      gradi. Non ci sarebbero colori ma solo bianco e
      nero.ha anche Magda per consorte? se si, so chi e' il tipetto :D
  • ... scrive:
    3 anni per un film?
    allora che venga in italia, si dia alla politica, alla corruzione, alle false fatturazioni ed alla bancarotta, cosi' al massimo gli danno 7 ammi di cui solo 10 mesi da scontare un giorno si e un giorno no ai servizi sociali.
  • anverone99 scrive:
    Mah...
    Solo un XXXXX va a spendere denaro al cinema a vedere un "6" (ghost)
  • prova123 scrive:
    Finalmente!
    Uno in meno che mette in circolazione copie inguardabili! :D
  • Allibito scrive:
    La normalità fa notizia.
    Non mi sembra nemmeno una notizia degna di cronaca. E' stato compiuto un reato e il colpevole è stato condannato. Dovrebbe far notizia tutti quelli che non vengono perseguiti, dal momento che la legge esiste e dovrebbe essere uguale per tutti.
    • Leguleio scrive:
      Re: La normalità fa notizia.

      Non mi sembra nemmeno una notizia degna di
      cronaca. E' stato compiuto un reato e il
      colpevole è stato condannato. Dovrebbe far
      notizia tutti quelli che non vengono perseguiti,
      dal momento che la legge esiste e dovrebbe essere
      uguale per
      tutti.La legge è uguale per tutti. Ma la polizia non ha le stesse risorse per tutti: fra uno che fa le riprese al cinema e un assassino si concentra su quest'ultimo. Ti pare strano?
      • ... scrive:
        Re: La normalità fa notizia.
        - Scritto da: Leguleio
        La legge è uguale per tutti.Teoricamente...Di fatto non è vero nemmeno quello.
      • ... scrive:
        Re: La normalità fa notizia.
        - Scritto da: Leguleio

        Non mi sembra nemmeno una notizia degna di

        cronaca. E' stato compiuto un reato e il

        colpevole è stato condannato. Dovrebbe far

        notizia tutti quelli che non vengono
        perseguiti,

        dal momento che la legge esiste e dovrebbe
        essere

        uguale per tutti.

        La legge è uguale per tutti. commetti il solito errore che fa la maggioranza.La frase corretta e':"La legge è uguale per tutti?"e la risposta è: "No"Basta prendere il faldone che sta in cima e metterlo sotto la catasta di tutti gli altri ed il gioco è fatto.
      • Allibito scrive:
        Re: La normalità fa notizia.
        - Scritto da: Leguleio

        Non mi sembra nemmeno una notizia degna di

        cronaca. E' stato compiuto un reato e il

        colpevole è stato condannato. Dovrebbe far

        notizia tutti quelli che non vengono
        perseguiti,

        dal momento che la legge esiste e dovrebbe
        essere

        uguale per

        tutti.

        La legge è uguale per tutti. Ma la polizia non ha
        le stesse risorse per tutti: fra uno che fa le
        riprese al cinema e un assassino si concentra su
        quest'ultimo. Ti pare
        strano?No, non è strano ma credo che almeno in parte si dovrebbero scoraggiare certi atteggiamenti, se compisci ogni tanto dai un segnale, se non colpisci mai ne dai un altro.
    • mario mazzantini scrive:
      Re: La normalità fa notizia.
      Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita' della condanna... se la societa' non fosse in mano alle lobby!
      • Leguleio scrive:
        Re: La normalità fa notizia.

        Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita' della
        condanna... se la societa' non fosse in mano
        alle
        lobby!Se la società fosse in mano ai commentatori invasati di PI ci sarebbe una guerra civile permanente e la pena di morte per impalamento.Vanno rivalutate le lobby.
        • ... scrive:
          Re: La normalità fa notizia.
          Macché... se la società fosse in mano ai commentatori di PI (che non sono tutti invasati) semplicemente ci sarebbe più equità, e meno gente che guadagna ingiustamente cifre assurde da cose i cui costi di produzione sono in realtà soltanto una microscopica frazione dei profitti.
        • Anteprima scrive:
          Re: La normalità fa notizia.
          - Scritto da: Leguleio

          Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita' della

          condanna... se la societa' non fosse in mano

          alle

          lobby!

          Se la società fosse in mano ai commentatori
          invasati di PI ci sarebbe una guerra civile
          permanente e la pena di morte per
          impalamento.
          Vanno rivalutate le lobby.Solo per difendere te ?Ma no linciamoti pure...
          • Leguleio scrive:
            Re: La normalità fa notizia.



            Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita'
            della


            condanna... se la societa' non fosse
            in
            mano


            alle


            lobby!



            Se la società fosse in mano ai commentatori

            invasati di PI ci sarebbe una guerra civile

            permanente e la pena di morte per

            impalamento.

            Vanno rivalutate le lobby.

            Solo per difendere te ?
            Ma no linciamoti pure...Io non faccio parte né dell'industria musicale né di quella cinematografica. Dai linciaggi per impalamento da parte degli invasati di PI vanno difesi un po' tutti, la popolazione generale, perché la rabbia è cattiva consigliera e non fa distinzioni.
          • Anteprima scrive:
            Re: La normalità fa notizia.
            - Scritto da: Leguleio



            Ma dovrebbe fare notizia
            l'illogicita'

            della



            condanna... se la societa' non
            fosse

            in

            mano



            alle



            lobby!





            Se la società fosse in mano ai
            commentatori


            invasati di PI ci sarebbe una guerra
            civile


            permanente e la pena di morte per


            impalamento.


            Vanno rivalutate le lobby.



            Solo per difendere te ?

            Ma no linciamoti pure...

            Io non faccio parte né dell'industria musicale né
            di quella cinematografica. Dai linciaggi per
            impalamento da parte degli invasati di PI vanno
            difesi un po' tutti, la popolazione generale,
            perché la rabbia è cattiva consigliera e non fa
            distinzioni.Ribadisco che una volta ballato intorno al fuoco che brucia te secondo me qua si calmano parecchio tutti.
          • Un altro... scrive:
            Re: La normalità fa notizia.
            - Scritto da: Anteprima
            - Scritto da: Leguleio




            Ma dovrebbe fare notizia

            l'illogicita'


            della




            condanna... se la societa'
            non


            fosse


            in


            mano




            alle




            lobby!







            Se la società fosse in mano ai

            commentatori



            invasati di PI ci sarebbe una
            guerra

            civile



            permanente e la pena di morte per



            impalamento.



            Vanno rivalutate le lobby.





            Solo per difendere te ?


            Ma no linciamoti pure...



            Io non faccio parte né dell'industria
            musicale


            di quella cinematografica. Dai linciaggi per

            impalamento da parte degli invasati di PI
            vanno

            difesi un po' tutti, la popolazione generale,

            perché la rabbia è cattiva consigliera e non
            fa

            distinzioni.

            Ribadisco che una volta ballato intorno al fuoco
            che brucia te secondo me qua si calmano parecchio
            tutti.Come quando si picchia tutti il secchione siiiii !!
      • Allibito scrive:
        Re: La normalità fa notizia.
        - Scritto da: mario mazzantini
        Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita' della
        condanna... se la societa' non fosse in mano
        alle
        lobby!Se puoi spiegare perchè lacondanna ti sembra illogica e perchè la società è in mano alle lobbie.
    • bubba scrive:
      Re: La normalità fa notizia.
      - Scritto da: Allibito
      Non mi sembra nemmeno una notizia degna di
      cronaca. E' stato compiuto un reato e il
      colpevole è stato condannato.
      Dovrebbe far notizia tutti quelli che non vengono perseguiti,bella idea... pubblichiamo sul giornale l'insieme degli elenchi telefonici della nazione, ogni giorno. Un poco indigesto da leggere, ma si puo' fare.
    • ... scrive:
      Re: La normalità fa notizia.
      - Scritto da: Allibito
      Non mi sembra nemmeno una notizia degna di
      cronaca. Talmente poco degna di cronaca che si premurato di commentare (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Allibito scrive:
        Re: La normalità fa notizia.
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Allibito

        Non mi sembra nemmeno una notizia degna di

        cronaca.

        Talmente poco degna di cronaca che si premurato
        di commentare
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)Quando capirai la differenza tra cronaca e notizia, ripassa. (rotfl)(rotfl)
  • acetone scrive:
    pochi
    Considerando il danno economico arrecato, se l'è cavata con poco.
    • bubba scrive:
      Re: pochi
      - Scritto da: acetone
      Considerando il danno economico arrecato, se l'è
      cavata con
      poco.e' che in UK manca Guantanamo, se no glielo mandavano di sicuro (in effetti sarebbe ora che lo costruissero)
    • hisashi scrive:
      Re: pochi
      - Scritto da: acetone
      Considerando il danno economico arrecato, se l'è
      cavata con poco.Quale danno economico ? Quello di biglietti o DVD "ipoteticamente" venduti col principio dell'uno a uno ? Chiedere a Universal di quantificare il danno è come chiedere alla volpe se le galline sono buone. Molto più probabile che chi ha scaricato, non avendolo a disposizione, avrebbe aspettato il passaggio televisivo o si sarebbe fatto prestare il DVD.
      • Allibito scrive:
        Re: pochi
        - Scritto da: hisashi
        - Scritto da: acetone

        Considerando il danno economico arrecato, se l'è

        cavata con poco.

        Quale danno economico ? Quello di biglietti o DVD
        "ipoteticamente" venduti col principio dell'uno a
        uno ? Chiedere a Universal di quantificare il
        danno è come chiedere alla volpe se le galline
        sono buone. Molto più probabile che chi ha
        scaricato, non avendolo a disposizione, avrebbe
        aspettato il passaggio televisivo o si sarebbe
        fatto prestare il
        DVD.Se lo scarichi vuol dire che ti interessa e se ti interessa ci sono buone possibilità che lo avresti acquistato. Se non ti interessa che lo scarichi a fare, solo per riempire l'hd?per tutti i beni del mondo esistono solo due possibilità: lo compri e ne godi oppure non lo compri e non ne godi, altre vie si scontrano per forza con la legge.
        • Cognome scrive:
          Re: pochi
          - Scritto da: Allibito
          - Scritto da: hisashi

          - Scritto da: acetone


          Considerando il danno economico arrecato, se
          l'è


          cavata con poco.



          Quale danno economico ? Quello di biglietti o
          DVD

          "ipoteticamente" venduti col principio dell'uno
          a

          uno ? Chiedere a Universal di quantificare il

          danno è come chiedere alla volpe se le galline

          sono buone. Molto più probabile che chi ha

          scaricato, non avendolo a disposizione, avrebbe

          aspettato il passaggio televisivo o si sarebbe

          fatto prestare il

          DVD.
          Se lo scarichi vuol dire che ti interessa e se ti
          interessa ci sono buone possibilità che lo
          avresti acquistato. Se non ti interessa che lo
          scarichi a fare, solo per riempire
          l'hd?
          per tutti i beni del mondo esistono solo due
          possibilità: lo compri e ne godi oppure non lo
          compri e non ne godi, altre vie si scontrano per
          forza con la legge.Se una cosa la compro e' mia, quindi posso copiarla a chi voglio.
          • ENZO FILIPO scrive:
            Re: pochi
            ...non e tua neanche la casa che ti compri...in quanto il terreno sul qualle e la casa appartiene sempre allo stato italiano. Quando comperi un dvd, cd, vinile, libro... comperi solo il diritto di leggerlo, ascoltarlo o guardarlo e non noleggiarlo, duplicarlo, ripubblicarlo o renderlo disponibile ad altri (in formato digitale) anche a titolo gratuito. Il discorso cambia per la copia vera e propria in quanto la legge riconosce il tuo diritto di PRESTARE a titolo GRATUITO il tuo libro, cd, dvd... e per quanto riguarda le cosi dette coppie per uso personale (quando ti fai uno copia per non rovinare il libro, cd, dvd ... nel uso quotidiano) deve essere sempre presente anche il originale x ciò non puoi prestare l'orinale e tu guardare (ascoltare, leggere...) la copia...
          • Cognome scrive:
            Re: pochi
            - Scritto da: ENZO FILIPO
            ...non e tua neanche la casa che ti compri...in
            quanto il terreno sul qualle e la casa appartiene
            sempre allo stato italiano. Quando comperi un
            dvd, cd, vinile, libro... comperi solo il diritto
            di leggerlo, ascoltarlo o guardarlo e non
            noleggiarlo, duplicarlo, ripubblicarlo o renderlo
            disponibile ad altri (in formato digitale) anche
            a titolo gratuito. Il discorso cambia per la
            copia vera e propria in quanto la legge riconosce
            il tuo diritto di PRESTARE a titolo GRATUITO il
            tuo libro, cd, dvd... Perfetto, usero' un sistema p2p per passarlo ad un amico, poi se qualcun altro in mezzo se lo prende buon per lui, tanto e' mio diritto prestare.
          • Allibito scrive:
            Re: pochi
            - Scritto da: Cognome
            - Scritto da: ENZO FILIPO

            ...non e tua neanche la casa che ti
            compri...in

            quanto il terreno sul qualle e la casa
            appartiene

            sempre allo stato italiano. Quando comperi un

            dvd, cd, vinile, libro... comperi solo il
            diritto

            di leggerlo, ascoltarlo o guardarlo e non

            noleggiarlo, duplicarlo, ripubblicarlo o
            renderlo

            disponibile ad altri (in formato digitale)
            anche

            a titolo gratuito. Il discorso cambia per la

            copia vera e propria in quanto la legge
            riconosce

            il tuo diritto di PRESTARE a titolo GRATUITO
            il

            tuo libro, cd, dvd...

            Perfetto, usero' un sistema p2p per passarlo ad
            un amico, poi se qualcun altro in mezzo se lo
            prende buon per lui, tanto e' mio diritto
            prestare.Continui a far finta di non capire, non puoi copiare e prestare ma puoi farlo della tua copia fisica (che hai acquistato, non scaricato)il che si lega al fatto che tu non l'avrai più per il periodo che l'hai prestata. la licenza è 1a1 la moltiplicazione dei pani e dei pesci non è ammessa.
          • Cognome scrive:
            Re: pochi
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: Cognome

            - Scritto da: ENZO FILIPO


            ...non e tua neanche la casa che ti

            compri...in


            quanto il terreno sul qualle e la casa

            appartiene


            sempre allo stato italiano. Quando comperi
            un


            dvd, cd, vinile, libro... comperi solo il

            diritto


            di leggerlo, ascoltarlo o guardarlo e non


            noleggiarlo, duplicarlo, ripubblicarlo o

            renderlo


            disponibile ad altri (in formato digitale)

            anche


            a titolo gratuito. Il discorso cambia per
            la


            copia vera e propria in quanto la legge

            riconosce


            il tuo diritto di PRESTARE a titolo
            GRATUITO

            il


            tuo libro, cd, dvd...



            Perfetto, usero' un sistema p2p per passarlo ad

            un amico, poi se qualcun altro in mezzo se lo

            prende buon per lui, tanto e' mio diritto

            prestare.
            Continui a far finta di non capire, non puoi
            copiare e prestare ma puoi farlo della tua copia
            fisica (che hai acquistato, non scaricato)il che
            si lega al fatto che tu non l'avrai più per il
            periodo che l'hai prestata. la licenza è 1a1 la
            moltiplicazione dei pani e dei pesci non è
            ammessa.Tanto il film l'ho visto, che mi frega di non averlo piu' ?Che lo vedano gli altri, si chiama plurivision.
    • Il Punto scrive:
      Re: pochi
      Scritto da: acetone
      Considerando il danno economico arrecato, se l'è cavata con poco.Già, ma sono anche da vedere i calcoli con cui si è arrivati a determinare il danno economico finale, non scordiamoci che quasi sempre il danno economico riportato è sempre notevolmente maggiore rispetto a quello reale dato che i molti utenti che scaricano i film spesso non li comprerebbero neanche se non ci fossero risorse per averli senza pagare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2014 23.13-----------------------------------------------------------
      • Allibito scrive:
        Re: pochi
        Modificato dall' autore il 25 agosto 2014 23.13
        --------------------------------------------------Ne sono certo, come sono sono certo che un download spesso rappresenta 10 copie per altri 10 utenti. Rimane fermo il fatto che se se non lo compreresti, non dovresti averlo.
        • Cognome scrive:
          Re: pochi
          - Scritto da: Allibito
          Ne sono certo, come sono sono certo che un
          download spesso rappresenta 10 copie per altri 10
          utenti. Rimane fermo il fatto che se se non lo
          compreresti, non dovresti averlo.Se l'ho comprato e' mio e lo copio a chi voglio.
          • Allibito scrive:
            Re: pochi
            - Scritto da: Cognome
            - Scritto da: Allibito


            Ne sono certo, come sono sono certo che un

            download spesso rappresenta 10 copie per
            altri
            10

            utenti. Rimane fermo il fatto che se se non
            lo

            compreresti, non dovresti averlo.

            Se l'ho comprato e' mio e lo copio a chi voglio.Aridanghe... Intanto devi comprarlo, e se vuoi farne ciò che vuoi devi comprare i diritti non la copia, c'è una leggera differenza tra le due cose.
          • Cognome scrive:
            Re: pochi
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: Cognome

            - Scritto da: Allibito




            Ne sono certo, come sono sono certo che un


            download spesso rappresenta 10 copie per

            altri

            10


            utenti. Rimane fermo il fatto che se se non

            lo


            compreresti, non dovresti averlo.



            Se l'ho comprato e' mio e lo copio a chi voglio.
            Aridanghe... Intanto devi comprarlo, e se vuoi
            farne ciò che vuoi devi comprare i diritti non la
            copia, c'è una leggera differenza tra le due
            cose.Quindi tu quando qualcuno entra in negozio e ti chiede di comprare un DVD tu gli menti sapendo di mentire o lo correggi dicendogli che gli stai vendendo una licenza ?Nell'insegna del negozio c'e' scritto: Film, Dischi, oppure Licenze ?
          • Allibito scrive:
            Re: pochi
            - Scritto da: Cognome
            - Scritto da: Allibito

            - Scritto da: Cognome


            - Scritto da: Allibito






            Ne sono certo, come sono sono
            certo che
            un



            download spesso rappresenta 10
            copie
            per


            altri


            10



            utenti. Rimane fermo il fatto che
            se se
            non


            lo



            compreresti, non dovresti averlo.





            Se l'ho comprato e' mio e lo copio a
            chi
            voglio.

            Aridanghe... Intanto devi comprarlo, e se
            vuoi

            farne ciò che vuoi devi comprare i diritti
            non
            la

            copia, c'è una leggera differenza tra le due

            cose.

            Quindi tu quando qualcuno entra in negozio e ti
            chiede di comprare un DVD tu gli menti sapendo di
            mentire o lo correggi dicendogli che gli stai
            vendendo una licenza
            ?
            Nell'insegna del negozio c'e' scritto: Film,
            Dischi, oppure Licenze
            ?Io non vendo dvd, ma non c'è bisogno di essere un luminare del diritto per leggere le avvertenza scritte in copertina e prima del film.
          • Cognome scrive:
            Re: pochi
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: Cognome

            - Scritto da: Allibito


            - Scritto da: Cognome



            - Scritto da: Allibito








            Ne sono certo, come sono sono

            certo che

            un




            download spesso rappresenta 10

            copie

            per



            altri



            10




            utenti. Rimane fermo il fatto che

            se se

            non



            lo




            compreresti, non dovresti averlo.







            Se l'ho comprato e' mio e lo copio a

            chi

            voglio.


            Aridanghe... Intanto devi comprarlo, e se

            vuoi


            farne ciò che vuoi devi comprare i diritti

            non

            la


            copia, c'è una leggera differenza tra le
            due


            cose.



            Quindi tu quando qualcuno entra in negozio e ti

            chiede di comprare un DVD tu gli menti sapendo
            di

            mentire o lo correggi dicendogli che gli stai

            vendendo una licenza ?

            Nell'insegna del negozio c'e' scritto: Film,

            Dischi, oppure Licenze ?
            Io non vendo dvd, ma non c'è bisogno di essere un
            luminare del diritto per leggere le avvertenza
            scritte in copertina e prima del film.Quindi il negoziante prima prende i soldi spacciano una cosa non vera e poi quando sei a casa scopri che il film non e' tuo.Le tue parole sono un invito a scaricare !
    • ruppolo scrive:
      Re: pochi
      - Scritto da: acetone
      Considerando il danno economico arrecato, se l'è
      cavata con
      poco.Apparentemente.
  • Leguleio scrive:
    Mi porto avanti, come sempre
    Mi porto avanti col lavoro:"Ci sono più probabilità di esser uccisi da un fulmine che essere beccati"."La solita pressione delle case di produzione di Hollywood"."Le solite lobby""Il solito sistema giuridico marcio"."I soliti politici corrotti".
    • Un altro... scrive:
      Re: Mi porto avanti, come sempre
      - Scritto da: Leguleio
      Mi porto avanti col lavoro:

      "Ci sono più probabilità di esser uccisi da un
      fulmine che essere
      beccati".

      "La solita pressione delle case di produzione di
      Hollywood".

      "Le solite lobby"

      "Il solito sistema giuridico marcio".

      "I soliti politici corrotti".Il solito tizio che beccato a registrare i film al cinema con una telecamera ha continuato usando peraltro gli stessi indirizzi email per gli upload...Un genio, quasi come te.
    • bubba scrive:
      Re: Mi porto avanti, come sempre
      - Scritto da: Leguleio
      Mi porto avanti col lavoro:se ti portassi ANCORA un poco piu' avanti, finiresti per commentare su telefonino.net .Pensa che bello (per noi) :)Cmq ho gia' commentato la notizia quando usci'... qui, a parte le solite cose sulla polizia hollywoodiana, c'e' "l'aggravante" che il tizio e' un XXXXXXXX. Darwin "purtroppo" non perdona.
      • Un altro... scrive:
        Re: Mi porto avanti, come sempre
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: Leguleio

        Mi porto avanti col lavoro:
        se ti portassi ANCORA un poco piu' avanti,
        finiresti per commentare su telefonino.net .Pensa
        che bello (per noi)
        :)

        Cmq ho gia' commentato la notizia quando usci'...
        qui, a parte le solite cose sulla polizia
        hollywoodiana, c'e' "l'aggravante" che il tizio
        e' un XXXXXXXX. Darwin "purtroppo" non
        perdona.E non può neanche far cancellare i post che glie lo fanno notare, al contrario di un certo altro qua (rotfl)
Chiudi i commenti