Nuove regole, Wind più debole

L'ammissione arriva dall'amministratore delegato della società che controlla l'operatore

Milano – Suscitano interesse ma certo non sorpresa le parole pronunciate a Milano da Naguib Sawiris, amministratore delegato della società egiziana Orascom, che controlla Wind: “Le nuove regole sulle tariffe telefoniche – ha spiegato riferendosi all’abolizione dei costi di ricarica e alle altre novità introdotte negli ultimi mesi – hanno indebolito Wind”.

Parole che possono creare timori sul fronte occupazionale. A questo proposito, Sawiris ha spiegato che “cerchiamo di non perdere dipendenti. Quando un’azienda è più debole, questo rischio esiste”.

Sawiris ha oggi avuto occasione di incontrare il presidente del Consiglio Romano Prodi ma, a quanto riferito dallo stesso dirigente Orascom, non si è parlato di Wind.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti