Nuovi guai antitrust... in Vista?

Unione Europea all'assalto del nuovo SO targato Microsoft. Il Commissario Europeo per la Concorrenza scrive a Steve Ballmer ed elenca tutte le sue preoccupazioni


Brussels – Il nuovo Windows non è ancora uscito ma è già riuscito ad infastidire l’ autorità antitrust dell’Unione Europea: il SO di Microsoft secondo le autorità comunitarie potrebbe violare le regole del mercato.

Neelie Kroes, Commissario Europeo per la Concorrenza, ha scritto una lettera al CEO di Microsoft, Steve Ballmer, dove esterna “perplessità e preoccupazioni riguardo all’idoneità di Windows Vista alle regole dell’Unione Europea”.

“Il sistema operativo”, sostiene Kroes, “contiene elementi, funzioni e strumenti che vengono prodotti e venduti separatamente non solo da Microsoft, ma anche da altre aziende”. Vista utilizzerà infatti un lettore multimediale dotato di sistema DRM proprietario , nonché strumenti per la creazione di file PDF e tool di ricerca online/offline integrati alla piattaforma Windows Live .

“Partiamo dall’assunto che Microsoft abbia a cuore i propri interessi”, minaccia Kroes: “Sembra però che l’azienda voglia lanciare un nuovo prodotto senza curarsi in alcun modo delle norme antitrust vigenti in Europa”. I problemi di Microsoft con l’antitrust europeo occupano le prime pagine di periodici tecnici ed economici ormai da anni e l’azienda fondata da Bill Gates ha avuto problemi in questo senso anche nel mercato asiatico .

Questa settimana i legali di Microsoft avranno l’ultima occasione per evitare la multa da 2 milioni di euro al giorno che l’Unione Europea sembra intenzionata a comminare ai creatori di Windows perché non si sarebbero adeguati nei modi richiesti alle decisioni dell’Antitrust. Malgrado l’incombenza di questa spada di Damocle, i portavoce della multinazionale di Redmond hanno reso noto che “i nuovi prodotti saranno perfettamente compatibili con le richieste dell’Unione Europea”, perché “i consumatori vogliono un sistema operativo ricco di funzioni e rispettoso delle norme antitrust”.

D’altra parte, sottolinea Microsoft in una nota, “tenere l’industria e gli enti di controllo informati sui nostri piani di sviluppo è stata, e continuerà ad essere, una priorità”. Inoltre, afferma il big di Redmond “abbiamo lavorato duramente per includere partner e competitor nei nostri progetti cosicché possano realizzare prodotti e servizi che funzionino con Windows Vista”.

Free Software Foundation ha accolto con ottimismo l’apertura dell’Unione Europea verso un mercato informatico più competitivo . Joachim Jacobs, portavoce per il distaccamento europeo di FSF, è comunque convinto che Vista darà la possibilità a Microsoft di “comportarsi da bullo” esattamente come “ha fatto su tutti i mercati che è riuscita a conquistare”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: mah...
    Senza andare in Brasile, ma restando a casa nostra...http://www.report.rai.it/servizio.asp?s=76
  • Anonimo scrive:
    Re: mah...
    - Scritto da: Anonimo
    Quando scoprirono la sequenza del DNA la
    brevettarono (poi si rivelò incompleta). Non mi
    stupirei di nulla.
    Ci sono aziende multinazionali che praticamente
    ci campano coi brevetti, soprattutto alimentari.
    E non parlo di OGM, semplicemente brevettano
    piante in uso in paesi poveri che non hanno la
    capacità di affrontare processi, per cui dopo
    devono pagare per coltivare cose che coltivano da
    sempre.Guarda, sono un boicottatore nato, ma questa non l'avevo mai sentita...Link per favore? Se vogliamo fare informazione, servono le prove... le dicerie stanno a zero.bye
  • Anonimo scrive:
    La mia scelta
    Io ho scelto MSN Search http://search.msn.com VELOCE, EFFICACE, SEMPRE AGGIORNATO, NON HA PAGINE VECCHIE, POCO SPAM.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono i detrattori a spararlesempre+g
    - Scritto da: Anonimo
    ti straquoto, poi che Msn come motore di ricerca
    sia valido... io lavoro con i motori e al momento
    con google non c'è storia... rimane il migliore.
    Basandosi su analisi reali e non impressioniTi si legge da mille miglia che hai adsense nel tuo sito e che in fin dei conti ti da da mangiare. Bravo bravo, i tuoi sono ottimi consigli per gli utonti.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1244023&tid=1244023&p=1&r=PI
  • Anonimo scrive:
    Tutto questo serve per nascondere...
    ....i bug e le inefficienze del loro motore di ricerca. Non hanno ottimizzato l'hardware ed il software visto che aggiorna molto meno di MSN Search.
  • Anonimo scrive:
    Re: mah...
    Perchè pensi che quelli pagano
  • Anonimo scrive:
    Re: mah...
    Quando scoprirono la sequenza del DNA la brevettarono (poi si rivelò incompleta). Non mi stupirei di nulla.Ci sono aziende multinazionali che praticamente ci campano coi brevetti, soprattutto alimentari. E non parlo di OGM, semplicemente brevettano piante in uso in paesi poveri che non hanno la capacità di affrontare processi, per cui dopo devono pagare per coltivare cose che coltivano da sempre.
  • Anonimo scrive:
    Re: Google le spara sempre più grosse

    Io sono passato a http://search.msn.it/ per avere
    un motore di ricerca serio.AHAHAHAHAHAHAH!!! :DScusa eh, ma quel motore di ricerca è peggiore di Altavista e Yahoo.Cerchi un termine (ad esempio una società) e appaiono siti doppi, siti offtopic ecc e magari il sito ufficiale manco è in prima pagina. No davvero, al momento attuale msn search è meglio dimenticarlo, almeno sui siti italiani dà risultati molto ridicoli, altro che Google.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono i detrattori a spararlesempre+g
    ti straquoto, poi che Msn come motore di ricerca sia valido... io lavoro con i motori e al momento con google non c'è storia... rimane il migliore. Basandosi su analisi reali e non impressioni
  • Anonimo scrive:
    Re: Google le spara sempre più grosse
    - Scritto da: Anonimo
    E
    intanto il titolo in borsa sale, ecco a cosa
    servono queste voci o come si dicono in gergo
    borsistico rumors.Infatti il problema si riduce proprio solo a questo.
    Ma pensassero a sistemare quel povero motore di
    ricerca che è pieno di bug mai risolti da anni e
    spam e pieno di pagine stravecchie che non
    esistono più da anni.sono daccordo
    Io sono passato a http://search.msn.it/ per avere
    un motore di ricerca serio.non mi pare meglio :
  • Anonimo scrive:
    Sono i detrattori a spararlesempre+gross
    Siccome qualsiasi cosa faccia Google è credibile, non perdono occasione di dargli addosso, anche partendo da un libro di fantascienza come quello appena citato. Il classico libro pieno di stronzate fatto apposta per far gongolare gli editori
  • Anonimo scrive:
    Re: mah...
    - Scritto da: Anonimo
    ...Sinceramente penso che se esiste una persona
    nel mondo dotata di un'immunità naturale a
    qualche malattia ritenuta incurabile, sia un suo
    preciso dovere morale (e probabilmente non solo)
    rendersi disponibile al fine di pemette
    all'umanità intera di migliorare. Questo però non
    significa che qualche compagnia farmaceutica
    possa permettersi di brevettare sequenze
    genetiche ed affini perchè altrimenti sarebbe
    questa la vera biopirateriaIl fatto è che lo stanno già facendo...Le multinazionali tipo Nestlè,Unilever,Bayer (e potrei aggiungerne decine) vanno tipo in India in una zona particolare.Prendono una piantina di riso di una sottospecie particolare.La studiano e poi la brevettano.Poi tornano dal contadino della zona e gli fanno "Io ora ho i diritti e sono il proprietario di queste piante.Ora mi devi pagare per usarle" Il contadino protesta "Ma le usava il nonno di mio nonno,da secoli!" Ma lui è solo un contadino e loro sono multinazionali...Lo hanno fatto per il riso in India,per i fagioli in Messico,etc etc etcIl problema è di chi lo permette e rende brevettabili queste cose.E' la stessa cosa dei brevetti software,solo che qui si parla di mangiare. Un pò più grave,direi...J.J.
  • Anonimo scrive:
    A dire il vero...
    esistono una miriade di database di sequenze, geniche, proteiche, di strutture 3d e di una miriade di altre informazioni di biologia molecolare, tutte libere e accessibili perchè appartenenti a istituti di ricerca pubblici. Le sequenze dei genomi di credo tutti gli organismi sequenziati sono già accessibili, ma credo che una riorganizzata (se e solo se resterà un servizio veramente pubblico) non possa che fare bene alla ricercagià qualche strumento organizzativo c'è, come google scholar, come la biobar di Firefox e come HubMed.Marco
  • Anonimo scrive:
    Re: Google le spara sempre più grosse

    Io sono passato a http://search.msn.it/ per avere
    un motore di ricerca serio.LOOOOOL Google le sparerà grosse ma ti ha fatto buona scuola vedo!!! :)Ciao, Stefano
  • Anonimo scrive:
    Google le spara sempre più grosse
    Ormai c'è la gara a raccontare la panzana più grossa su google. Google farà questo, google farà quello, google farà il supermegadatabase dei fiocchi di neve e dei granelli di polvere. E intanto il titolo in borsa sale, ecco a cosa servono queste voci o come si dicono in gergo borsistico rumors.Ma pensassero a sistemare quel povero motore di ricerca che è pieno di bug mai risolti da anni e spam e pieno di pagine stravecchie che non esistono più da anni.Io sono passato a http://search.msn.it/ per avere un motore di ricerca serio.
  • Anonimo scrive:
    Re: mah...
    - Scritto da: Anonimo
    aggiungo un altro 'mah' forse + on-topic.
    la motivazione per accusare google su questo mi
    pare alquanto pretestuosa ... Infatti. In realta' sembra piu' come uno smacco agli americani con cui il Brasile ha cattivi rapporti da un po' di tempo a questa parte, un po' come i francesi che premiarono Moore a Cannes, una faccenda politica quindi mescolata ad altre valutazioni.(come si legge questo messagio:non c'e' scritto viva ne' abasso Bush e viva l'America;non c'e' nessun biasimo o elogio a Moore, ai francesi o ai brasiliani;non c'e' scritto viva ne' abasso Google)
  • Anonimo scrive:
    Re: mah...
    aggiungo un altro 'mah' forse + on-topic.la motivazione per accusare google su questo mi pare alquanto pretestuosa ... allora puniamo Dell, IBM e antani perche con i loro pc un contabile della mafia puo registrare i loro introiti... e puniamo anche M$ xche lo fa usando excel..
  • Anonimo scrive:
    mah...
    ...Sinceramente penso che se esiste una persona nel mondo dotata di un'immunità naturale a qualche malattia ritenuta incurabile, sia un suo preciso dovere morale (e probabilmente non solo) rendersi disponibile al fine di pemette all'umanità intera di migliorare. Questo però non significa che qualche compagnia farmaceutica possa permettersi di brevettare sequenze genetiche ed affini perchè altrimenti sarebbe questa la vera biopirateria
Chiudi i commenti