Nuovi iBook alle vitamine per Apple

Apple ha introdotto nuovi modelli di iBook che, oltre ad adottare processori più veloci, sono equipaggiati con una scheda video più potente e dotata di uscita TV


Cupertino (USA) – Sotto la guida creativa di Steve Jobs, da qualche tempo Apple sta sfornando novità ad una frequenza impressionante. Questa volta è il turno della linea di portatili consumer iBook, aggiornata con nuovi modelli più veloci ed equipaggiati con la scheda grafica ATI Mobility Radeon.

È ora possibile scegliere fra tre modelli base: uno con processore G3 a 600 MHz, schermo da 12 pollici e 20 GB di hard disk, e due con processore a 700 MHz, combo-drive (DVD-ROM/CD-RW) e, a scelta, disco rigido da 20 o 30 GB (disponibile nella configurazione personalizzata anche un modello da 40 GB) e schermo da 12,1 o 14,1 pollici. Le altre novità dei nuovi modelli riguardano l’adozione del bus a 100 MHz, contro i 66 MHz dei vecchi iBook con schermo da 12 pollici, e l’uscita S-Video.

La scheda grafica ATI Mobility Radeon è la stessa che fino a poco tempo fa equipaggiava esclusivamente i più costosi PowerBook Titanium ed è dotata, rispetto alla vecchia Rage 128 Mobility, di 16 MB di RAM.

I nuovi processori, sia il modello a 600 MHz che quello a 700 MHz, possono ora contare su di una cache su chip più generosa, pari a 512 KB, che unita alla nuova scheda grafica dovrebbe – secondo Apple – incrementare le prestazioni dei nuovi iBook anche fino al 35%.

Per ogni ulteriore dettaglio tecnico e di configurazione si rimanda alla pagina in italiano degli iBook.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ci risiamo!
    Ma quando si limiteranno a fare solo dei buoni chipset (es. per tutti il mitico BX che a casa mi fa girare un P3 550 @667 con bus PCI a 33 e AGP a 66) e lasciano fare grafica a chi ne è capace?Un celeron 1400 o 1700, inferiori magari ai Duron AMD ed ai P4 sono comunque dei "tritanumeri" incredibili e meritano qualcosa di più. E' una soluzione che va bene forse solo per chi usa sempre e solo "Office"!
Chiudi i commenti