NVIDIA gioca alla grande al CES

La casa delle GeForce presenta una novità allettante per gli appassionati di gaming sul grande, anzi grandissimo schermo, con una nuova linea di display capaci di offrire prestazioni da "scrivania" su form factor tipici di un televisore

Roma – Al CES di quest’anno NVIDIA ha fatto le cose in grande , sfruttando il palco della fiera di Las Vegas per presentare un nuovo “brand” di display per i fan del gioco sul maxi-schermo. I Big Format Gaming Display (BFGD), questo il nome della nuova linea di monitor, sono pensati per garantire le prestazioni tipiche di un monitor per computer su un televisore da ben 65″ che non sfigura nel salotto domestico.

I monitor BFGD da 65″ sono infatti caratterizzati da una risoluzione Ultra HD/4K e refresh da 120Hz, la presenza di un modulo G-Sync per l’aggiornamento variabile del refresh, supporto a una gamma di colori dinamica (HDR), elementi quantum-dot per migliorare la retroilluminazione.

Non bastasse tutto questo, un display BFGD integra l’hardware del set-top box Shield, una “mini-console” Android che permette al monitor di gestire l’intrattenimento 4K (streaming e non solo) quando l’utente si è stancato di giocare in ultra-risoluzione.

Nel caso dell’home video, NVIDIA promette una gestione “nativa” della frequenza di refresh dei contenuti (che si tratti di 24 Hz, 48 Hz o 23.976 Hz poco importa) con in più tutti i vantaggi derivanti da una risoluzione Ultra HD con supporto HDR.

In arrivo questa estate da tre partner storici della corporation (Asus, Acer, HP) a un prezzo ancora ignoto, i monitor BFGD sono per NVIDIA la risposta ai giocatori che vorrebbero sperimentare la stessa esperienza ludica priva di lag, tearing o stuttering oggi disponibile sui monitor da scrivania di fascia alta (e ovviamente basati su G-Sync) con un display di dimensioni maxi.

Per quanto riguarda i giocatori più tradizionali, invece, che continuano a preferire la scrivania al divano del salotto per le loro sessioni ludiche, NVIDIA ha cucinato una serie di novità forse non appariscenti come un monitor BFGD ma di sicuro interesse dal punto di vista grafico e non solo.

L’ultima versione dei driver “Game Ready” rilasciata in questi giorni (390.65 WHQL), infatti, include un gran numero di bugfix – incluso uno per Spectre – ma anche una funzionalità come Freestyle capace di alterare la grafica di un gioco applicando filtri di post-processing personalizzati in tempo reale. Sui giochi supportati è infatti possibile cambiare il “mood” della grafica 3D, o persino modificare i colori per renderli più riconoscibili da parte dei daltonici.

Una ulteriore novità dei nuovi driver è poi ShadowPlay Highlights, un sistema per salvare in automatico spezzoni video delle ultime azioni di gioco per vantarsi con gli amici e sui social. Sia Freestyle che ShadowPlay Highlights sono parte integrante del tool opzionale GeForce Experience, mentre un’altra funzionalità potenzialmente molto interessante per gli utenti – l’aggiunta del supporto alle GPU esterne (GPU) collegate tramite porta Thunderbolt – è disponibile senza l’obbligo di installare il suddetto tool.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xte scrive:
    Un suggerimento
    Per un'azienda che vi vede ferro e software insieme quale interesse ha? Il ferro ve lo vendono, il software sono costretti a mantenerlo ed aggiornarlo. Quante risorse credete che ci mettano?Al contrario un software libero, sviluppato da una community di utenti, ovvero di gente che usa il software che sviluppa quante risorse credete che ci mettano?Poi fate i conti e pensateci. E ricordate un particolare: se si IMPONE, se si chiede a gran voce di supportare il software libero sarete liberi di usarlo, altrimenti no perché per un produttore competere solo sull'hw significa dover innovare, rivendere più o meno la stessa roba con un po' di facciata diversa è alquanto meno costoso e sopratutto è sotto il controllo del marketing, ovvero del management, mentre innovare è abbastanza fuori da questo controllo e dà risultati a dente di XXXX. Questo senza contare i soldini che si possono fare "rallentando" i dispositivi, succhiando dati personali ecc.
    • bubba scrive:
      Re: Un suggerimento
      - Scritto da: xte
      Per un'azienda che vi vede ferro e software
      insieme quale interesse ha? Il ferro ve lo
      vendono, il software sono costretti a mantenerlo
      ed aggiornarlo. Quante risorse credete che ci
      mettano?
      (cut)e' un buon discorso, ma qui (e molto spesso) siamo oltre... sti cagoni hanno hardcodato delle credenziali in un .cgi ....poi ok l'hanno anche scritto da cialtroni non conoscendo molto il php :P
    • Eccolo scrive:
      Re: Un suggerimento
      - Scritto da: xte
      Per un'azienda che vi vede ferro e software
      insieme quale interesse ha? Il ferro ve lo
      vendono, il software sono costretti a mantenerlo
      ed aggiornarlo. Quante risorse credete che ci
      mettano?Dobbiamo tornare alle origini e cioè ai principi del modello OSI, cioé dividere in strati o livelli e le aziende specializzate fanno solo quel livello, fine della storia. Se WD sa fare i dischi che faccia i dischi, il software lo farà qualcun altro, basta che mi rilasci lo "standard" per dialogare con il suo hardware.Inoltre, come suggeriva bertuccia o macsix, non ricordo, sarebbe ormai necessario che su simili device ci sia veramente una data di scandenza, del tipo "dal 2022 non rilasciamo più aggiornamenti". Questo ovviamente per quanto riguarda i bug, trovarci una backdoor è cosa più grave
      • bertuccia scrive:
        Re: Un suggerimento
        - Scritto da: Eccolo

        Inoltre, come suggeriva bertuccia o macsix, non
        ricordo, sarebbe ormai necessario che su simili
        device ci sia veramente una data di scandenza,
        del tipo "dal 2022 non rilasciamo più
        aggiornamenti".Era maxsix, idea condivisibile ma ho qualche dubbio sulla sua reale efficacia, visto che laggente è stupida.Esempio: "questo smartphone è ufficialmente supportato fino al 2022.""Uè uè ma dopo funziona ancora, ah?""Sì ma...""E amme che me ne fotte amme, io c'ho feissbuc!"
        • xte scrive:
          Re: Un suggerimento
          In altri termini è una XXXXXXXta. Semplicemente non si può imporre una durata ma c'è un problema, ondepercuiciò la soluzione va cercata altrove: la mia soluzione è il software libero. La community supporta quel che vuole quanto vuole e la garanzia del "buon lavoro" è data dal fatto che i lavoranti lo fanno per se stessi non per obbligo ne per vendere qualcosa. Si ricordi sempre amante vs prostituta. Per quanto la II sia di professione non rende come la prima.
          • maxsix scrive:
            Re: Un suggerimento
            - Scritto da: xte
            In altri termini è una XXXXXXXta. Semplicemente
            non si può imporre una durata ma c'è un problema,
            ondepercuiciò la soluzione va cercata altrove: la
            mia soluzione è il software libero. La community
            supporta quel che vuole quanto vuole e la
            garanzia del "buon lavoro" è data dal fatto che i
            lavoranti lo fanno per se stessi non per obbligo
            ne per vendere qualcosa. Si ricordi sempre amante
            vs prostituta. Per quanto la II sia di
            professione non rende come la
            prima.... ma può rimanere in cinta e fregarti per la vita.
          • bertuccia scrive:
            Re: Un suggerimento
            - Scritto da: xte

            In altri termini è una XXXXXXXta. Semplicemente
            non si può imporre una durata nessuno imporrebbe una durata, ma soltanto l'obbligo di indicarla, qualunque essa sia.Poi ripeto, la gente magari può anche percepire il valore di un supporto più lungo, ma alla fine il fattore decisivo rimane il prezzo. Supporto non garantito? Eh va bè, poi si vedrà, intanto "risparmio".
            ma c'è un problema,
            ondepercuiciò la soluzione va cercata altrove: la
            mia soluzione è il software libero. La community
            supporta quel che vuole quanto vuole e la
            garanzia del "buon lavoro" è data dal fatto che i
            lavoranti lo fanno per se stessi non per obbligo
            ne per vendere qualcosa.è il TUO modello che può funzionare solo con i famosi obblighi da "economia pianificata sovietica" che criticavi. Senza tali obblighi (ad esempio costringere i produttori hw a rilasciare specifiche e driver) va a farsi friggere. Il risultato è visibile: quanti usano fdroid & c.? I soliti 4 gatti (spelacchiati).
          • Eccolo scrive:
            Re: Un suggerimento

            Poi ripeto, la gente magari può anche percepire
            il valore di un supporto più lungo, ma alla fine
            il fattore decisivo rimane il prezzo. Supporto
            non garantito? Eh va bè, poi si vedrà, intanto
            "risparmio".Per come ragiono io dipende dal bene, se in poche parole è un bene durevole o meno. Ad esempio ho fatto l'errore di comprarmi una smarttv, è una buona TV di qualità che probabilmente mi durerà una decina d'altri ed otltre, ma il software sicuramente non verrà più aggioranto, già adesso che è nuova ho visto un solo update in un anno (ha android in teoria). Sarà più scomodo o brutto da vedere ma a sto punto è meglio spendere per un buon pannello e poi la parte smart la metto fuori, o con un chromecast, o media center, o appletv ecc ecc: costano molto meno e quindi posso anche prevedere di cambiarlo ogni 2/3 anni.Adesso, non ho assolutamente smanie di prendermi un frigo o un forno con del software, ma in caso di apparecchi del genere si deve prevedere per forza che la durata sarà di almeno 6/7 anni, quindi il software a corredo se è essenziale va aggiornato, se non lo è si deve poter disabilitare/spegnere senza compromettere l'utilizzo baso del dispositivo. L'altro giorno ho visto una bilancia con bluetooth.. dico io, la mia bilancia ha 13 anni (da quando vivo da solo), probabilmente ne vivrà altrettanti, possiamo dire che quella bilancia che costa anche più di una normale, avrà almeno 20 anni di vita e supporto dell'app? dai su...
          • Eccolo scrive:
            Re: Un suggerimento

            d'altri ed otltre,Mi durerà una decina d'anni!
          • xte scrive:
            Re: Un suggerimento
            È una cosa sovietica imporre che ogni documento firmato abbia una data certa? È cosa sovietica imporre i notai? Ecc Bé non mi pare "economia pianificata" imporre il gioco a carte scoperte a TUTTI.Mi pare piuttosto imporre l'onestà.
        • bertuccia scrive:
          Re: Un suggerimento
          - Scritto da: Eccolo

          La gente sarà ache stupida ma come la legge
          impone di mettere ingredienti, tracciabilità,
          data scadenza ecc ecc su alimenti, ma pensiamo
          anche a marchio CE ed altre 10.000 cose, così un
          bel certificato su quanto un device sarà
          supportato dovrebbe diventare
          obbligatorio.guarda io sarei favorevole, l'ho scritto, però alla fine lo sai che per la maggior parte delle persone il fattore decisivo sulla tecnologia è uno solo: il prezzo.suli aggiornamenti di windows tralascio, tutto il sistema è talmente un XXXXX che una misura del genere aggiunge solo ulteriori XXXXXX imho, visto che poi l'utente si rompe le palle di trovarsi bloccato da un aggiornamento mentre deve fare altro e cerca di interromperlo, magari con un bel hard reboot durante l'update
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Un suggerimento
            E' vero, il prezzo è l'unica cosa che interessa alla maggioranza delle persone. Anche se proponi una configurazione HW da 200 euro, ma aggiornabile perché usa tecnologie recenti, ti guardano male, per farti un esempio.Win 10 con gli update forzati è più un male che un bene, basta una patch problematica e non puoi fare nulla per evitarla, salvo soluzioni estreme.
      • Eccolo scrive:
        Re: Un suggerimento
        - Scritto da: xte
        Non puoi imporre ad un'azienda un settore
        merceologico, almeno non in un'economia "di
        'libero' mercato", altrimenti parliamo di
        economia pianificata
        sovietica.Ma io non impongo a WD o chi per essa di non fare altro, ma chi lo fa deve farlo in maniera seria, non per fidelizzare i clienti o, peggio, fregarli.Non si possono rilasciare milioni di device al pubblico e poi al primo bug non aggiornare, o aggiornare solo i primi 6 mesi. Capisco che sia una rogna, soprattutto se rilasci un sacco di prodotti per diversificare il mercato, ma non puoi pretendere che il cliente cambi apparecchio dopo 2 anni, pensiamo anche la mondo IoT
    • bertuccia scrive:
      Re: Un suggerimento
      - Scritto da: xte

      Per un'azienda che vi vede ferro e software
      insieme quale interesse ha? Il ferro ve lo
      vendono, il software sono costretti a mantenerlo
      ed aggiornarlo. Quante risorse credete che ci
      mettano?Ci mettono quelle che hanno a disposizione.Che margine hanno sul ferro che vendono? Appena appena per andare in pareggio o poco più? un vecchio articolo che avevo postato:http://fortune.com/2015/02/09/canaccord-apple-took-home-93-of-mobile-profits-last-quarter/ <i
      "How did Apple manage to rake off 93% of the profit?Nobody else is making any money to speak of. Microsofts smartphones ended up with -2% of the profit, if you can imagine that. BlackBerry, Lenovo, Sony, LG and HTC <b
      were all lucky to break even </b
      ." </i
      Non ci stanno fisicamente coi costi a mantenere il supporto. Hai ciò per cui hai pagato.Il mio iPhone 5S è del 2013, e riceverà aggiornamenti almeno fino a Novembre 2018. Sono 5 anni di supporto.
      • maxsix scrive:
        Re: Un suggerimento
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: xte



        Per un'azienda che vi vede ferro e software

        insieme quale interesse ha? Il ferro ve lo

        vendono, il software sono costretti a
        mantenerlo

        ed aggiornarlo. Quante risorse credete che ci

        mettano?

        Ci mettono quelle che hanno a disposizione.

        Che margine hanno sul ferro che vendono? Appena
        appena per andare in pareggio o poco più?


        un vecchio articolo che avevo postato:
        http://fortune.com/2015/02/09/canaccord-apple-took

        <i
        "How did Apple manage to rake off 93%
        of the
        profit?

        Nobody else is making any money to speak of.
        Microsofts smartphones ended up with -2% of the
        profit, if you can imagine that. BlackBerry,
        Lenovo, Sony, LG and HTC <b
        were all
        lucky to break even </b
        ." </i



        Non ci stanno fisicamente coi costi a mantenere
        il supporto. Hai ciò per cui hai
        pagato.
        Esatto.E' una pura questione di strutturazione dei costi.E la soluzione di Xte nell'uso del software completamente libero non va bene, a meno che non si applichi il modello dei PC agli smartphone.
        Il mio iPhone 5S è del 2013, e riceverà
        aggiornamenti almeno fino a Novembre 2018. Sono 5
        anni di
        supporto.Già.
        • broccolo scrive:
          Re: Un suggerimento


          Il mio iPhone 5S è del 2013, e riceverà

          aggiornamenti almeno fino a Novembre 2018.
          Sono
          5

          anni di

          supporto.

          Già.Io ho un PC di 13 anni fa ed è ancora tutto supportato. Era un mostro all'epoca, uno dei primi a 64bit, ancora oggi è veloce e ci funziona tutto senza problemi. Ho solo dovuto cambiare l'alimentatore una volta.Se ci fosse stato del software Apple o Microsoft sarebbe scaduto come una mozzarella, ma con Debian Linux (e LXDE) funziona che una meraviglia. Quindi la scadenza è solo un modo per sdoganare l'obsolescenza programmata (che più programmata di così non ci potrebbe essere!) Certo non mi sorprende sentirla come idea dai macachi. La Apple già lo fa.Il software e l'hardware devono essere separati SEMPRE e mai venduti e gestiti dalla stessa azienda.Se il firmware è tecnicamente "aggiornabile" allora è da considerarsi software, se è scritto su una PROM e non è aggiornabile allora è hardware, quindi lo gestisce il produttore dell'hardware. I firmware devono parlare protocolli standardizzati o con specifiche open, così che il software a più alto livello possa funzionare sempre e indipendentemente dal produttore dell'hw. Anche a distanza di 20 anni.
          • bertuccia scrive:
            Re: Un suggerimento
            - Scritto da: broccolo

            Io ho un PC di 13 anni fa ed è ancora tutto
            supportato. supportato DA CHI?da 4 brufolosi nei forum?da St. Ignucius AKA piedi puzzosi (cit.)?dall'Unimente Cantinara?quello si chiama "vai e spera in dio", non supporto ufficiale
            Se ci fosse stato del software Apple o Microsoft
            sarebbe scaduto come una mozzarellaHo qui un MBP di 8 anni fa tutt'ora supportato dal produttore.Se per te 8 anni di supporto (ufficiale, non "spera in dio") sono "scadere come una mozzarella"..
            Certo non mi sorprende sentirla come idea dai
            macachi. La Apple già lo fa.certo, fammi vedere un produttore che supporti ufficialmente uno smartphone per 5 anni e un notebook per 8TU hai finanziato produttori che praticano l'obsolescenza programmata, non chi usa Apple!
            Il software e l'hardware devono essere separati
            SEMPRE e mai venduti e gestiti dalla stessa
            azienda. <i
            "People who are really serious about software should make their own hardware." </i
            Alan Kay, e sciacquati la bocca prima di pronunciare il suo nome.
          • xte scrive:
            Re: Un suggerimento
            Per esperienza PROFESSIONALE in molti casi il supporto della community è assai SUPERIORE a quello di tante aziende pagate profumatamente per offrire supporto, nomi celebri inclusi. Non sottovalutarlo.Community in certi ambiti significa gente come te, più esperta di te o semplicemente che è già passata da un dato problema. In ambito Windows la community è di clicchettatori folli perché questi sono gli utenti tipici di questa piattaforma, ma in ambito FOSS la community include sviluppatori di kernel, OS, compilatori, disto ecc. Include gente che non potresti permettere di pagare per esser supportato e lo fanno gratuitamente nel comune interesse di avere una codebase valida ed efficacie.Questo concetto si è un po' perso con ng ed ml, ma esiste tutt'ora se sai far domande e dove andare.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Un suggerimento
            Guarda che gente che ti sa aiutare con windows e che fa guide che non sono solo "doppio click" le trovi anche li, eh ?Idem per apple.
          • xte scrive:
            Re: Un suggerimento
            Sinceramente né ho viste MOLTO poche e molto limitate... La maggior parte del supporto è reinstalla, riavvia, installa-utility-ignota ecc...Del resto su un sistema closed che cosa vuoi fare, gli utenti sono tutti "clienti" e chi "cliente" non è lavora per l'azienda e quindi non può parlare...
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Un suggerimento

            Sinceramente né ho viste MOLTO poche e molto
            limitate... La maggior parte del supporto è
            reinstalla, riavvia, installa-utility-ignota
            ecc...Beh, non proprio, dai ... io, da utente Windows (non "tecnico" ma semplice appassionato), mi sono trovato spesso a dover cercare soluzioni per piccoli problemi o interrogativi, e trovando quasi sempre le risposte, anche complesse, implicanti uso di tool a linea di comando, modifica chiavi di registro, batch files, etc.Poi, certo, non nego che con Windows la "casualità" è sempre in agguato ;)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Un suggerimento
            i Computer apple hanno un lungo supporto, quindi non direi che li devi cambiare ogni 2 anni (follia pura).Hai un pc di 13 anni, bisogna vedere se lo puoi anche aggiornare senza impazzire nel trovare hw che ti serve. Poi dipende anche da cosa ci devi fare con quel pc, ovviamente.
      • panda rossa scrive:
        Re: Un suggerimento
        - Scritto da: bertuccia
        Il mio iPhone 5S è del 2013, e riceverà
        aggiornamenti almeno fino a Novembre 2018. Sono 5
        anni di
        supporto.Il tuo iphone e' stato RALLENTATO apposta, perche' un pezzente come te che non e' ancora passato ai modelli nuovi, il supporto non lo merita.Se non puoi permetterti di far finta di essere ricco, usa i plasticosi da cestone e non osare mai piu' toccare un iphone che fai fare solo brutta figura a quelli che pagano le rate per apparire ricchi.
        • bertuccia scrive:
          Re: Un suggerimento
          - Scritto da: panda rossa

          Il tuo iphone e' stato RALLENTATO appostaAh sì e come, Asino (cit.)?Hai le prove o è una delle tue solite idiozie sparate a caso?
          perche' un pezzente come te che non e' ancora
          passato ai modelli nuovi, il supporto non lo
          merita.il supporto c'è e la cosa ti fa visibilmente rosikare
          Se non puoi permetterti di far finta di essere
          ricco, usa i plasticosi da cestone e non osare
          mai piu' toccare un iphone che fai fare solo
          brutta figura a quelli che pagano le rate per
          apparire ricchi.la brutta figura la fai tu ogni volta che intervieni nel forum, seguirà dimostrazione
          • panda rossa scrive:
            Re: Un suggerimento
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: panda rossa



            Il tuo iphone e' stato RALLENTATO apposta

            Ah sì e come, Asino (cit.)?
            Hai le prove o è una delle tue solite idiozie
            sparate a
            caso?Le prove sono i dirigenti apple che in ginocchio sui ceci hanno dovuto chiedere scusa al mondo.


            perche' un pezzente come te che non e' ancora

            passato ai modelli nuovi, il supporto non lo

            merita.

            il supporto c'è e la cosa ti fa visibilmente
            rosikareA me non puo' fregar di meno del supporto.Tu invece fai la figura del pezzente coi tuoi pari.


            Se non puoi permetterti di far finta di
            essere

            ricco, usa i plasticosi da cestone e non
            osare

            mai piu' toccare un iphone che fai fare solo

            brutta figura a quelli che pagano le rate per

            apparire ricchi.

            la brutta figura la fai tu ogni volta che
            intervieni nel forum, seguirà
            dimostrazioneEcco un altro ossessionato dalla mia presenza.Ma quanto vi fa rodere la voce della verita'?
          • ... scrive:
            Re: Un suggerimento
            - Scritto da: panda rossa
            Ma quanto vi fa rodere la voce della verita'?La voce della verità ? (rotfl) Finora é stata solo la voce dell'ignoranza. Che tu parli si open o closed hai solo dimostrato ignoranza qui dentro , sempre.
  • 37d6025202e scrive:
    Sette mesi
    L'esistenza delle falle è stata comunicata a WD lo scorso giugno, Sette mesi per decidersi a patchare una backdoor. Complimenti!
    • bubba scrive:
      Re: Sette mesi
      - Scritto da: 37d6025202e
      L'esistenza delle falle è stata comunicata a
      WD lo scorso
      giugno,

      Sette mesi per decidersi a patchare una backdoor.
      Complimenti!e' poco. la backdoor mica e' un bug. c'e' stata messa di proposito. ("for maintenance / tech support / antani" as usual .. )
  • Il Fuddaro scrive:
    Piccola perla
    Chi sa dove guardare nei device, trova un pertugio dappertutto! :)
  • Shiba scrive:
    Ma allora...
    [img]http://i.imgur.com/dwe1ZTI.png[/img]
Chiudi i commenti