Nvidia rilascia nuovi driver per Linux

Il chipmaker ha messo a disposizione degli utenti Linux nuovi driver per le sue schede grafiche che migliorano il supporto alle GPU più recenti, come GeForce 8 e Quadro FX

Santa Clara (USA) – Negli scorsi giorni Nvidia ha pubblicato nuovi driver per Linux e Solaris, sia nella versione a 32 bit che in quella a 64 bit, che migliorano il supporto alle sue GPU e aggiungono la compatibilità con i nuovi modelli di schede grafiche Quadro.

I driver, scaricabili da qui , correggono un elevato numero di bug e di incompatibilità, promettendo maggiori performance e stabilità. Tali migliorie sembrano confermate dai risultati di alcuni test condotti dal phoronix.com con alcune schede grafiche della serie GeForce 8.

Sebbene Nvidia non manchi di migliorare costantemente i propri driver per Linux, la comunità open source chiede da tempo al produttore di aprirne il codice, così come sta facendo la rivale AMD . La disponibilità del codice permetterebbe alla comunità di migliorare ulteriormente i driver, portandoli allo stesso livello di quelli Windows, ed eventualmente crearne nuove implementazioni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ale scrive:
    Re: OO è solo uno spot
    quello che accadrà dopo non è importante; la cosa interessante secondo me è che adesso il mercato del software è drogato (da decenni) da una cronica carenza di concorrenza; adesso le cose (sembra che) cominciano a cambiare. Lo scopo del cambiamento non è far fallire Microsoft, è fare sì che si aprano nuovi spazi nel mercato, cosa di cui tutti (tranne la Microsoft) hanno da guadagnare. O credi di poter dimostrare il contrario? ;-)
  • spericolato scrive:
    DA OPENOFFICE SOLO DELUSIONI
    Era entusiasta di potere usare per il mio ufficio una suite che secondo i commenti euforici era persino capace di interagire con i file doc meglio del porgramma ufficiale.Putroppo ho dovuto scontrarmi presto con la realta'; incompatibilita' a non finire, macro non funzionanti, formattazioni sballate, strumenti di revisione bozze inesistenti e impossiblita' di inserire wmf all'interno dei file nativi di openoffice.bocciato su tutta la linea; aspettiamo works 2008
    • VITRIOL scrive:
      Re: DA OPENOFFICE SOLO DELUSIONI
      - Scritto da: spericolato
      Putroppo ho dovuto scontrarmi presto con la
      realta'; incompatibilita' a non finire, macro non
      funzionanti, formattazioni sballateQuesto se usi i formati chiusi di MS...
      strumenti di revisione bozze inesistentiCosa intendi esattamente? File
      Versioni... non basta?
      e impossiblita' di inserire wmf all'interno dei file nativi di openoffice.Io li inserisco tranquillamente, e non ho mai avuto problemi :-)
    • Zlatan Ibrahimovi c scrive:
      Re: DA OPENOFFICE SOLO DELUSIONI
      Aspetta e spera....Intanto ripassati a mano tutti i calcoli del tuo foglietto Excel 2007....http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2007/09/excel-matematica.shtml?uuid=08d741b6-6b43-11dc-9aad-00000e25108c&type=Libero
      • Gianni l'ottimist a scrive:
        Re: DA OPENOFFICE SOLO DELUSIONI
        il baco l'ho provato e c'è effettivamente.davvero devastante!questa è proprio una brutta notizia per microsoft, se le aziende perdono fiducia non ne vendono più uno...
  • ... scrive:
    Re: OO è solo uno spot
    Windows preinstallato è anticoncorrenziale. L'idea che un software a pagamento crackato sia meglio di uno open source è malsana. Nessuno ti obbliga ad usare un software open source, se lo vuoi te lo scarichi lo installi e lo usi. Bene o male accade la stessa cosa per Office: lo scarichi, cerchi il crack, installi e lo usi.Microsoft potrebbe tranquillamente aggiungere una licenza per uso non commerciale e distribuire il pacchetto Office gratuitamente o al prezzo del CD di installazione. Non cambierebbe una virgola perché i suoi guadagni li fa con le aziende e le PA, non con l'utente casalingo.Se volessero potrebbero cominciare a fabbricare e distribuire PC fatti esclusivamente per funzionare con Windows e fregarsene di tutto il resto. Il problema è che poi la gente dovrebbe acquistarlo per poterlo usare e addio standard di fatto, tu lo compreresti? Attualmente Windows è gratuito quanto Ubuntu. A quel punto gli utenti potrebbero passare ad altre alternative, anche a pagamento, non per forza gratuite.Microsoft come Apple, per me sarebbe l'ideale, almeno se compri un desktop sai che funziona certamente nel modo giusto. Ma a Microsoft non conviene, meglio supportare indirettamente la pirateria che perdere il mercato. Prendi il Windows Genuine Advantage, spiegano loro stessi come disattivarlo e rimuoverlo e poi riescono ad aggiornare i componenti del windows update senza che l'utente se ne accorga.. SVEGLIA loro sanno esattamente quello che fai con il pc, sanno esattamente che usi una versione crackata e possono accedere al tuo sistema quando e quanto gli pare e piace. È come i software freeware, inventati per distribuire spyware e raccogliere informazioni sul consumatore. Wake up and open your eyes.
  • Oggetto scrive:
    Limite 65536 righe x 256 colonne
    Winzozz Excel ha superato il suddetto limite di 65536 righe x 256 colonne solo e finalmente e dopo tanto,tanto tempo con la versione Office 2007, dopo circa 15 anni dalla nascita di excel su win.x chi non ha volgia di usare access che permette lo sfondamento :) e vuol tirare su 80mila riga magari di 3 colonne (quindi "poca" roba alla fine) è un bel limite ed è stata una bella rott***a di c***o fino al 2007, sempre che si accetti di comprarsi la nuova versionex chi lo usa: l'Excel di Open Office lo ha superato/non ce l'hai mai avuto sto limite ?
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
      - Scritto da: Oggetto
      Winzozz Excel ha superato il suddetto limite di
      65536 righe x 256 colonne solo e finalmente e
      dopo tanto,tanto tempo con la versione Office
      2007, dopo circa 15 anni dalla nascita di excel
      su
      win.
      x chi non ha volgia di usare access che permette
      lo sfondamento :) e vuol tirare su 80mila riga
      magari di 3 colonne (quindi "poca" roba alla
      fine)

      è un bel limite ed è stata una bella rott***a di
      c***o fino al 2007, sempre che si accetti di
      comprarsi la nuova
      versione

      x chi lo usa: l'Excel di Open Office lo ha
      superato/non ce l'hai mai avuto sto limite
      ?Open office ha un limite teorico uguale per le righe e per le colonne di 2147483647 (2^32/2-1), 2miliardi.
      • VITRIOL scrive:
        Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
        - Scritto da: Nome e cognome
        Open office ha un limite teorico uguale per le
        righe e per le colonne di 2147483647 (2^32/2-1),
        2miliardi.Questo chi te lo detto? Il limite è 65536 righe nelle versioni 2.x.Nelle versioni 1.x era di 32768, ma fu aumentato proprio per compatibilità con Excel.
        • krane scrive:
          Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
          - Scritto da: VITRIOL
          - Scritto da: Nome e cognome


          Open office ha un limite teorico uguale per le

          righe e per le colonne di 2147483647 (2^32/2-1),

          2miliardi.

          Questo chi te lo detto? He lo chiediamo a te :
          Il limite è 65536 righe nelle versioni 2.x.Stai parlando di Office vero ?
          Nelle versioni 1.x era di 32768, ma fu aumentato
          proprio per compatibilità con Excel.Calc non pone limite al numero di righe di dati per foglio di calcolo, mentre Microsoft Excel a partire dalla versione 7.0 ha elevato tale limite da 65.000 a 25 milioni di righe.http://it.wikipedia.org/wiki/OpenOffice.org#Calc
          • VITRIOL scrive:
            Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
            - Scritto da: krane
            Stai parlando di Office vero ?No :-)
            Calc non pone limite al numero di righe di dati
            per foglio di calcoloDalla Migration Guide:New features in version 2Calc row limit increased. The number of spreadsheet rows has been increased to 65536, the same number of rows as Microsoft Excel.http://documentation.openoffice.org/manuals/oooauthors2/0600MG-MigrationGuide.pdfDal forum ufficiale:Is more than 65536 rows possible?In today's version of OOo 2.2.1, the maximum number of rows is 65,536 per sheet.http://www.oooforum.org/forum/viewtopic.phtml?t=60354-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 settembre 2007 15.21----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 settembre 2007 15.22-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: krane

            Stai parlando di Office vero ?
            No :-)

            Calc non pone limite al numero di righe di dati

            per foglio di calcolo
            Dalla Migration Guide:
            New features in version 2
            Calc row limit increased. The number of spreadsheet
            rows has been increased to 65536, the same number of
            rows as Microsoft Excel.
            http://it.wikipedia.org/wiki/OpenOffice.org#Calc
            Dal forum ufficiale:
            Is more than 65536 rows possible?
            n today's version of OOo 2.2.1, the maximum
            number of rows is 65,536 per
            sheet.
            http://www.oooforum.org/forum/viewtopic.phtml?t=60Azz... Due link belli e contrastanti... Dai facciamo una prova : vai di "aggiungi colonna", il primo che supera 65536 scrive un post (rotfl)
          • VITRIOL scrive:
            Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
            - Scritto da: krane
            Azz... Due link belli e contrastanti...Come contrastanti? Dicono la stessa cosa, che il limite c'è.La Migration Guide è ante-MS Office 2007, ma specifica chiaramente che è 65536. Dice che è stato aumentato perché prima era 32768...
          • krane scrive:
            Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: krane


            Azz... Due link belli e contrastanti...

            Come contrastanti? Dicono la stessa cosa, che il
            limite
            c'è.
            La Migration Guide è ante-MS Office 2007, ma
            specifica chiaramente che è 65536. Dice che è
            stato aumentato perché prima era
            32768...E' vero ! Miii a fare 4 cose insieme e in piu' a scrivere nei forum (rotfl).
          • Mauro scrive:
            Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
            Però, sempre nel forum, viene data una spiegazione 'convincente' di questo limite: gestire più righe di quante ne possa gestire Excel può creare problemi nella compatibilità.Nel codice, infatti, i limiti sono impostati da 2 #define. Basta modificarli e ricompilare per gestire molte più righe e colonne.http://www.oooforum.org/forum/viewtopic.phtml?t=52794
          • VITRIOL scrive:
            Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
            - Scritto da: Mauro
            Però, sempre nel forum, viene data una
            spiegazione 'convincente' di questo limite:
            gestire più righe di quante ne possa gestire
            Excel può creare problemi nella
            compatibilità.Certo, la compatibilità è il punto fondamentale. E' per questo che in OOo 2.0 le righe vennero raddoppiate.
          • ottomano scrive:
            Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
            - Scritto da: krane
            Calc non pone limite al numero di righe di dati
            per foglio di calcolo, mentre Microsoft Excel a
            partire dalla versione 7.0 ha elevato tale limite
            da 65.000 a 25 milioni di
            righe.

            http://it.wikipedia.org/wiki/OpenOffice.org#CalcSecondo me quella pagina è sbagliata.OpenOffice limita il numero di righe di un foglio a 65K (riga più riga meno).Posso assicurarlo con certezza... ho spesso avuto bisogno di oltre 150k righe e ho dovuto ripiegare su Base (il cui utilizzo lo sconsiglio... davvero fatto male... l'unico sw della suite OOo mal riuscito)Nicola
        • ------ scrive:
          Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
          Il cantinaro parla solo per "sentito dei nei lug"- Scritto da: VITRIOL
          - Scritto da: Nome e cognome


          Open office ha un limite teorico uguale per le

          righe e per le colonne di 2147483647 (2^32/2-1),

          2miliardi.

          Questo chi te lo detto? Il limite è 65536 righe
          nelle versioni
          2.x.
          Nelle versioni 1.x era di 32768, ma fu aumentato
          proprio per compatibilità con
          Excel.
    • giacobbe scrive:
      Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
      Almeno Open Office non sbaglia i calcoli.Office 2007 non sa nemmeno calcolare 1+1....http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2007/09/excel-matematica.shtml?uuid=08d741b6-6b43-11dc-9aad-00000e25108c&type=Libero
    • excul scrive:
      Re: Limite 65536 righe x 256 colonne
      Preoccupati di altro, cicci :)in excel2007 850*77.1 mostra 100000 invece di 65535!
  • Athlon64 scrive:
    Meglio AbiWord + Gnumeric + Evolution
    Anche se devo ammettere che una suite integrata ha i suoi vantaggi, con OpenOffice mi trovo così male che quando sono constretto ad usare Linux preferisco usare applicazioni separate (AbiWord su tutte, lo trovo un signor word processor, seppur indubbiamente un po' limitato).
  • G Vigorita scrive:
    Re: OO è solo uno spot
    e se lo usasse la pubblica amministrazione???quanti milioni di euro risparmieremmo?
  • muffa scrive:
    Re: OO è solo uno spot


    Ergo, pensateci due volte prima di passare a open
    office, non appena sarete tutti drogati, SUN vi
    spolperà le tasche con staroffice, oppure dovrete
    imparare ad usare
    dell'altro.non possono, al codice attuale di open office non si può cambiare la licenza (perchè non si possono cambiare le clausole di un contratto dopo che sono state accettate) potrà cambiare la licenza da un certo punto in poi o smettere di contribuire in openoffice con il codice di staroffice, ma l'effetto al massimo sarebbe quello di un fork
    Bye bye (win)
  • lento scrive:
    è lento come tutti i software open sourc
    OpenOffice ha prestazioni scarsissime, è lentuccio, come la maggior parte del software open source free.
    • nome e cognome scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      - Scritto da: lento
      OpenOffice ha prestazioni scarsissime, è
      lentuccio, come la maggior parte del software
      open source
      free.Da questo si capisce che non l'hai mai usato...
      • VITRIOL scrive:
        Re: è lento come tutti i software open sourc
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: lento

        OpenOffice ha prestazioni scarsissime, è

        lentuccio, come la maggior parte del software

        open source

        free.

        Da questo si capisce che non l'hai mai usato...Questa è la prima impressione che ha un utente distratto quando vede che ci mette un pochino di più a caricarsi...Fortunatamente molti non si fermano a quello :-)
    • Daniele scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      Lento? Rispetto a Word?Bha!Io ci ho scritto la tesi di laurea e non ho avuto per nulla problemi (e si trattava di una release "vecchia"), mentre tutti i miei colleghi con versioni di Word varie hanno incontrato non pochi casini.Open Office, per il 99% del lavoro di casa/ufficio è un software ottimo. Le funzioni di Word più esoteriche per me sono solo "specchietti per allodole".Se poi si ha bisogno di qualcosa di più professionale come layout ci si rivolge a LaTeX&co.
    • kantor scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      qui mi sa che la cosa più lenta sei tu! Con simpatia eh... ;-P
    • nello gala scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      Ma vista e xp li hai pagati e non sono mica veloci...
    • muffa scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      - Scritto da: lento
      OpenOffice ha prestazioni scarsissime, è
      lentuccio, come la maggior parte del software
      open source
      free.prova ad usare una distribuzione linux recente su che so un pentium3 e poi installaci vista.dopo che avrai usato per qualche settimana vista su un pentium3 con 256mb di ram ne riparliamo :)
    • oggetto scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      - Scritto da: lento
      OpenOffice ha prestazioni scarsissime, è
      lentuccio, come la maggior parte del software
      open source
      free.questo finchè non lavori su un documento di qualche centinaio di pagine, se mai con word riuscirai anche solo ad aprirlo, figuriamoci lavorarci :)
    • nino scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      - Scritto da: lento
      OpenOffice ha prestazioni scarsissime, è
      lentuccio, come la maggior parte del software
      open source
      free.Ma chi volete prendere in giro?La maggior parte del software open source lento????Ma che pensate, che non si capisce la volo quando un post non è altro che una "trollata FUDdolenta" prezzolata da M$???Bella "trollata FUDdolenta"! Quasi quasi la brevetto! (rotfl)
      • Athlon64 scrive:
        Re: è lento come tutti i software open sourc

        Ma che pensate, che non si capisce la volo quando
        un post non è altro che una "trollata FUDdolenta"
        prezzolata da
        M$???Che sia una trollata è evidente, ma mi dà veramente fastidio il fatto che qualsiasi intervento anti open source o pro Microsoft (anche quelli non trollosi) venga metodicamente bollato come "prezzolato"...
        • Paolino scrive:
          Re: è lento come tutti i software open sourc
          - Scritto da: Athlon64[cut]
          Che sia una trollata è evidente, ma mi dà
          veramente fastidio il fatto che qualsiasi
          intervento anti open source o pro Microsoft
          (anche quelli non trollosi) venga metodicamente
          bollato come
          "prezzolato"...Almeno se fosse prezzolato avrebbe una giustificazione logica...
    • ciccio BELLO scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      quoto: è lentoho visto oggi aprire xp2003 su vista e non ci sn paragoni
      • VITRIOL scrive:
        Re: è lento come tutti i software open sourc
        - Scritto da: ciccio BELLO
        ho visto oggi aprire xp2003 su vista e non ci sn
        paragoniAridaje... :-D
    • giacobbe scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      Meglio lento che ignorante.Se questa è la qualità dei prodotti Microsoft....http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2007/09/excel-matematica.shtml?uuid=08d741b6-6b43-11dc-9aad-00000e25108c&type=Libero
      • giacobbe scrive:
        Re: è lento come tutti i software open sourc
        A proposito.Io Office 2007 ce l'ho ed ho provato e posso confermare la veridicità della notizia.
    • excul scrive:
      Re: è lento come tutti i software open sourc
      prova a masterizzare un dvd mentre lavori su XP e poi ne riparliamo.
  • Lillo scrive:
    Re: OO è solo uno spot
    E come ci spolperà scusa? Manderà casa per casa omoni per il recupero crediti?
    • VITRIOL scrive:
      Re: OO è solo uno spot
      - Scritto da: Lillo
      E come ci spolperà scusa? Manderà casa per casa
      omoni per il recupero crediti?Sì. Attento a quelli che si fanno chiamare Sandrone :-D
  • AlbyX scrive:
    Re: OO è solo uno spot
    Beh se è per questo anche MS gia ci "spolpa" le tasche con MSOFFICE...Ma in fin dei conti, e come è giusto che sia, chi paga realmente office sono solo le aziende e i librei professionisti.L'utente Home non pagherà mai 300 euro un programma per fare scrivere la relazione al figlio, se non avessi altra soluzione che comprarlo gli direi "Usa Wordpad" o "Usa la penna come faceva papà"
    • renegade scrive:
      Re: OO è solo uno spot
      - Scritto da: AlbyX
      Beh se è per questo anche MS gia ci "spolpa" le
      tasche con
      MSOFFICE...
      Ma in fin dei conti, e come è giusto che sia, chi
      paga realmente office sono solo le aziende e i
      librei
      professionisti.

      L'utente Home non pagherà mai 300 euro un
      programma per fare scrivere la relazione al
      figlio, se non avessi altra soluzione che
      comprarlo gli direi "Usa Wordpad" o "Usa la penna
      come faceva
      papà"guarda le le licenze home e student di office 2007 costano 80 euro
    • rebus scrive:
      Re: OO è solo uno spot
      - Scritto da: AlbyX
      Beh se è per questo anche MS gia ci "spolpa" le
      tasche con
      MSOFFICE...non direi, MS non ha mai regalato Office, per cui se la gente lo usa vuol dire che il successo è meritatole alternative a MSOffice ci sono sempre state, il problema è che la gente vuole la pappa gratis, ma la pappa gratis puzza sempre di trucchetto
      Ma in fin dei conti, e come è giusto che sia, chi
      paga realmente office sono solo le aziende e i
      librei
      professionisti.

      L'utente Home non pagherà mai 300 euro un
      programma per fare scrivere la relazione al
      figlio, se non avessi altra soluzione che
      comprarlo gli direi "Usa Wordpad" o "Usa la penna
      come faceva
      papà"le licenze Office per uso domestico sono sempre costate molto meno
      • cazzaro scrive:
        Re: OO è solo uno spot
        Mai conosciuto qualcuno che abbia pagato una licenza office per installarselo a casa.Mai.
        • officio scrive:
          Re: OO è solo uno spot
          - Scritto da: cazzaro
          Mai conosciuto qualcuno che abbia pagato una
          licenza office per installarselo a
          casa.
          Mai.io un privato l ho conosciuto...UNO...
      • Mauro scrive:
        Re: OO è solo uno spot

        non direi, MS non ha mai regalato Office, per cui
        se la gente lo usa vuol dire che il successo è
        meritatoBella battuta 8-)
      • muffa scrive:
        Re: OO è solo uno spot


        le licenze Office per uso domestico sono sempre
        costate molto
        menol'uso domestico è sempe stato per definizione pirata, quindi la scelta è semplicemente tra il pagare illegalmente niente o pagare legalmente niente, punto e basta
        • Athlon64 scrive:
          Re: OO è solo uno spot

          l'uso domestico è sempe stato per definizione
          pirata, quindi la scelta è semplicemente tra il
          pagare illegalmente niente o pagare legalmente
          niente, punto e
          bastaAh, e allora perché la gente continua a pretendere Office piratato sul PC di casa??? E dire che a partire da Office XP oggi va anche attivato, quindi bisogna pure craccarlo...
          • gerry scrive:
            Re: OO è solo uno spot
            - Scritto da: Athlon64
            Ah, e allora perché la gente continua a
            pretendere Office piratato sul PC di casa??? E
            dire che a partire da Office XP oggi va anche
            attivato, quindi bisogna pure
            craccarlo...Si dannano l'anima piuttosto che pagarlo...
      • nello gala scrive:
        Re: OO è solo uno spot
        - Scritto da: rebus
        - Scritto da: AlbyX

        Beh se è per questo anche MS gia ci "spolpa" le

        tasche con

        MSOFFICE...

        non direi, MS non ha mai regalato Office, per cui
        se la gente lo usa vuol dire che il successo è
        meritato

        le alternative a MSOffice ci sono sempre state,
        il problema è che la gente vuole la pappa gratis,
        ma la pappa gratis puzza sempre di
        trucchetto


        Ma in fin dei conti, e come è giusto che sia,
        chi

        paga realmente office sono solo le aziende e i

        librei

        professionisti.



        L'utente Home non pagherà mai 300 euro un

        programma per fare scrivere la relazione al

        figlio, se non avessi altra soluzione che

        comprarlo gli direi "Usa Wordpad" o "Usa la
        penna

        come faceva

        papà"

        le licenze Office per uso domestico sono sempre
        costate molto
        menoNon lo regalava ma lo trovavi installato sui pc....A pagamento, una mezza truffa!
        • Athlon64 scrive:
          Re: OO è solo uno spot

          Non lo regalava ma lo trovavi installato sui
          pc....
          A pagamento, una mezza truffa!PC con Office OEM ce ne sono davvero pochi, e in genere la differenza di prezzo c'è e quindi la gente non li prende (salvo poi chiedere a qualcuno di piratarglielo, ovviamente).
          • giacobbe scrive:
            Re: OO è solo uno spot
            Seh OEM.Te lo ritrovi installato ad usominchia assieme a Photoshop e Autocad.Basta chiedere al commesso....
  • AlbyX scrive:
    E l'interfaccia ?
    Belle, bellissime le nuove funzioni implementate...Ma quello che vorrei dire (e ho gia detto) agli sviluppatori di OO è che l'utente medio che userebbe oo per lavorare sarebbe tutto il giorno a contatto con l'interfaccia grafica, che a mio avviso andrebbe un tantino portata al passo coi tempi...Dai micro screenshoot non mi sembra si siano fatti grandi passi da quel punto di vista...Ok che oo è fatto per girare anche su pc vecchi, almeno che diano la possibilità di un interfaccia skinnabile come il buon vecchio winamp, puoi scegliere se l'interfaccia vecchia x pc lenti o la nuova per gli eye candy maniacs come me...
    • pippo lacoca scrive:
      Re: E l'interfaccia ?
      Sinceramente se l'utilizzo e' professionale, insomma se ci si deve LAVORARE, trovo che gli eye candy posano dare solo fastidio, ma de gustibus
      • Athlon64 scrive:
        Re: E l'interfaccia ?

        Sinceramente se l'utilizzo e' professionale,
        insomma se ci si deve LAVORARE, trovo che gli eye
        candy posano dare solo fastidio, ma de
        gustibusIl punto è che spesso si confonde l'eye candy (che infastidisce anche me) con un tema grafico piacevole e chiaro, che sono due cose ben diverse.Sinceramente tra un'interfaccia tutta grigia, squadrata e piatta e un'interfaccia con un po' di sfumature e leggere note di colore preferisco la seconda opzione. E questo vale anche in ambito lavorativo, non solo per fattori ergonomici, ma anche per un semplice fattore di comfort.
  • Alessandro scrive:
    Lotus Symphony
    Forse non sarà importante per molti ma Lotus Symphony supporta l'import dei formati di Lotus Smartsuite (Wordpro, 123,etc..) In azienda abbiamo quasi tutti i documenti in wordpro e 123 e fino ad ora stavo scervellandomi si come riuscire a portarli su odf. Grazie a Lotus Symphony (ho appena provato la beta) l'import è facile da fare e sembra molto efficace. Devo solo trovare un modo per scriptare il tutto in modo da fare l'import/export in maniera batch su tutti i documenti esistenti (circa 1 migliaio).A parte questo, per me enorme vantaggio, Lotus Symphony è molto più lento di OO, ci sta davvero un'eternità ad aprirsi.
    • Pippo Pluto scrive:
      Re: Lotus Symphony
      Certo, questo sottolinea l'importanza per una azienda di utilizzare software che premetta formati aperti, di modo che tra dieci anni, o venti, o trenta siano ancora accessibili!
    • Adfc scrive:
      Re: Lotus Symphony
      Lavoro anche io in un'azienda con archivio creato con Lotus Smartsuite e necessità di passare ad OpenDocument.Nutro grandi speranze in Lotus Symphony, ma con questa prima beta non ho avuto risultati buoni nell'apertura di documenti lwp e conversione in odt, per esempio.
  • sceriffo scrive:
    peccato che...
    OO è ottimo, lo uso sul portatile di casa ormai da un po' di tempo.Peccato che manchi completamente di un software come Access..Si è presente Base ma ragazzi per lo sviluppo immediato di piccole appl. è veramente limitato... anche se il motore sql che ha sotto il vestito è nettamente superiore a quello presente in Access.Saluti
    • VITRIOL scrive:
      Re: peccato che...
      - Scritto da: sceriffo
      Si è presente Base ma ragazzi per lo sviluppo
      immediato di piccole appl. è veramente
      limitato... anche se il motore sql che ha sotto
      il vestito è nettamente superiore a quello
      presente in
      Access.Base è il modulo più giovane e, attualmente, quello più limitato e meno stabile. Sono convinto che continuando lo sviluppo migliorerà parecchio.
      • muffa scrive:
        Re: peccato che...


        Base è il modulo più giovane e, attualmente,
        quello più limitato e meno stabile. Sono convinto
        che continuando lo sviluppo migliorerà
        parecchio.io sono ancora convinto che kexi sia meglio, inoltre la nuova versione dovrebbe poi girare anche su windows... boh, staremo a vedere
        • Daniele scrive:
          Re: peccato che...
          kexi è ASSOLUTAMENTE meglio del modulo Base di Openoffice..su questo modulo c'è da lavorare, e parecchio per competere coi concorrenti su piattaforma Win e Linux
    • Spiros scrive:
      Re: peccato che...
      Base però non è come Access. Mi spiego. Non bisogna credere che tutti i programmi di OO siano delle emulazioni di Office: se Access è un programma concettualmente diverso dagli altri della suite MS, ma è stato inserito counque in Office per motivi di marketing, OOBase è uno strumento per interagire con diversi tipi di database per fornire a Writer, Calc e gli altri programmi un sistema di sorgenti dati. Secondo me anche qui sta un punto di forza di OO, che cerca di sviluppare SW non solo per clonare il SW proprietario, ma tenta di cambiare anche qualche orientamento, facendo delle scelte consapevoli.Comuqnue, quoto: per quanto li abbia provati poco entrambi, Kexi mi è piaciuto di più.
  • Giacarlo Maggiotto scrive:
    Considerazione su Open Office.
    All'inizio O.O. aveva diverse difficoltà di stabilità.-Attualmente lo ritengo molto meglio di OfficeX.P. Speriamo che la nuova realese sia ancora superiore alle precedenti.Un ringraziamento sincero allo staff di O.O.G.M.(rotfl)
    • das scrive:
      Re: Considerazione su Open Office.
      - Scritto da: Giacarlo Maggiotto
      All'inizio O.O. aveva diverse difficoltà di
      stabilità.-
      Attualmente lo ritengo molto meglio di OfficeX.P.(rotfl)
  • BLOATWARE scrive:
    OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
    open office alla riscossa, adesso decide di integrare al suo interno un clint di posta traballante dalla dubbia utilita'. Molto meglio sarebbe stato un alvoro di integrazione con tunderbird o eudora; putroppo cio' non accade.Migliore precisione tipografica? figuriamoci, loro credono che basti creare un wrapper di scarsa qualita' con i font di sistema (su win e mac) per garantire dignita' a oo. non hanno pero' notato che mentre i font originali di openoffice vengono rappresentatai in modo uguale su tutte piattaforme, quelli di sistema non rispettano la carenatura standard; se lo stesso font, con la stessa dimensione lo visualizzao con wordpd o con oo, appare con uno spazio tra i caratteri totalmente diverso. provare per credere.Correzione automatica errori, con funzioni di analisi semantica. Troppo difficile ovviamente e magari probabilmente troppo utile.Integrazione con tex o scribus; impaginare con writer e' come impaginare con word; uno schifo. Meglio fare fare il lavoro a chi ne e' capace, ma forse mi viene il dubbio che i lavoratori di open office passino piu' tempo dietro a vim che a usare il loro software.Velocita'; openoffice e' lento, non usa nessuno dei toolkit multipiattaforma conme qt o gtk e in piu' presenta spesso gravi problemi di visualizazione.Logica di lavoro obsoleta; copiare non sempre e' la cosa giusta. invece che copiare la gui di word 97 piratato, sarebbe statopiu' logico imparare e provare a realizzare un gui moderna che faccia realmente innovazione. Integrazione con mozilla; fare un plugin che eprmettesse a firefox di aprire embedded i documenti doc e xls; un po' come accade con i pdf. invece di scaricarli a aprirli in una nuova finestra, li si potrebbe visualizzare direttamente dentro il borwser.visualizzatore di documenti. Capisco la logica di volere distribuire a tutti i costi la suite completa, ma forse in certi casi sarebbe anche solo utile rendere disponibile un piccolo viewer pa portarsi dietro in penna usb.dll e tollkit per sviluppatori. al momento e' molto difficile sia per motivi di licenza che oggettiva impossiiblita' per uno sviluppatore realizzare sfotware che sfrutti l'engine di open office. Sarebbe infatti il modo migliore per fare concorrenza alle office tolkit, rendendo di fatto disponibile a migilaia di sviluppatori la possiiblita' gratuita di leggere con i proprio software file dox e oasis. Garantendo magari una piu' rapida diffusion di quest'ultimo.le idee non mancano, putroppo la buona volonta' si.
    • Fabrix scrive:
      Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
      - Scritto da: BLOATWARE
      open office alla riscossa, adesso decide di
      integrare al suo interno un clint di posta
      traballante dalla dubbia utilita'.


      Molto meglio sarebbe stato un alvoro di
      integrazione con tunderbird o eudora; putroppo
      cio' non
      accade.Quoto l'articolo: "Si tratterà di un'estensione per il programma di email open source Thunderbird che includerà essenzialmente calendario, agenda e lista delle cose da fare."Suppongo (spero) che sia l'inizio di una integrazione. Suppongo (ancora) che l'integrazione sara' raggiunta attraverso estensioni di TB, dato che credo che "integrare" in senso stretto TB in OOo sia una brutta cosa da fare....
      Correzione automatica errori, con funzioni di
      analisi semantica. Ma imparare l'italiano? Mi risulta sia molto più preciso rispetto a un correttore "con funzioni di analisi semantica" :) ( Integrazione con tex o scribus; impaginare con
      writer e' come impaginare con word; uno schifo.
      Meglio fare fare il lavoro a chi ne e' capace,Se si deve impaginare, suppongo sia meglio usare un programma per impaginare. Write è un word processor, Scribus un "Desktop Publishing".. Anche la forchetta non va bene per mangiare il brodo...
      forse mi viene il dubbio che i lavoratori di open
      office passino piu' tempo dietro a vim che a
      usare il loro
      software.e' difficile scrivere codice con Write...
      Velocita'; openoffice e' lento, non usa nessuno
      dei toolkit multipiattaforma conme qt o gtk e in
      piu' presenta spesso gravi problemi di
      visualizazione.Sulla pesantezza posso anche darti ragione, anche se, saro' stato fortunato, non ho mai visto "gravi problemi di visualizzazione".
      Logica di lavoro obsoleta; copiare non sempre e'
      la cosa giusta. invece che copiare la gui di word
      97 piratato, sarebbe statopiu' logico imparare e
      provare a realizzare un gui moderna che faccia
      realmente innovazione.Ah "innovazione".. "innovazione innovazione innovazione innovazione... amo anche solo dire la parola innovazione" (cit.)Se devi fare un word processor, e vuoi che la gente lo usi, è meglio se ti allinei a quello che la gente si aspetta. E' brutto ma è così. Si puo' anche fare innovazione, ma ho come l'impressione che poi avremmo visto su queste pagine post del tipo "e' un bel programma, ma del'interfaccia non si capisce nulla.". A volte trovare la voce "Paragrafo" sotto il menu "Formato" puo' essere comodo.(tra parentesi, mi risulta che l'interfaccia di Office piratato sia uguale a quella di Office comprato...)

      Integrazione con mozilla; fare un plugin che
      eprmettesse a firefox di aprire embedded i
      documenti doc e xls; un po' come accade con i
      pdf. invece di scaricarli a aprirli in una nuova
      finestra, li si potrebbe visualizzare
      direttamente dentro il
      borwser.Prova:Strumenti-
      Opzioni-
      Internet-
      Plugin per Mozilla. (certo, il server deve essere configurato per darti il mime tipe appropriato...)
      visualizzatore di documenti.
      dll e tollkit per sviluppatori.
      le idee non mancano, putroppo la buona volonta'
      si.Datosi che ODF è un formato aperto, in xml, documentato e standard, non hai bisogno di una libreria particolare per aprire/visualizzare/modificare il documento. Certo, farebbe comodo, invece di lavorare con zip e xml, un certo grado di astrazione.Comunque, vorrei esporre un mio ragionamento:cerchi un toolkit per sviluppatori -
      sei uno sviluppatore -
      sviluppa una libreria e rilasciala: te ne saremo tutti grati e daresti prova di possedere buona volontà oltre che idee... (tra l'altro.. una rapida googlata mi dice che pare esista qualcosa in C#.. non ho approfondito):) (
      • VITRIOL scrive:
        Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
        - Scritto da: Fabrix
        Certo, farebbe comodo, invece di lavorare con zip
        e xml, un certo grado di astrazione.http://odftoolkit.openoffice.org/
        • Fabrix scrive:
          Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
          - Scritto da: VITRIOL
          - Scritto da: Fabrix


          Certo, farebbe comodo, invece di lavorare con
          zip

          e xml, un certo grado di astrazione.

          http://odftoolkit.openoffice.org/Uoz.. beccato! :D
          • BLOATWARE scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
            - Scritto da: Fabrix
            - Scritto da: VITRIOL

            - Scritto da: Fabrix




            Certo, farebbe comodo, invece di lavorare con

            zip


            e xml, un certo grado di astrazione.



            http://odftoolkit.openoffice.org/

            Uoz.. beccato! :Dnon e' quello che intendevo io
          • VITRIOL scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
            - Scritto da: BLOATWARE
            non e' quello che intendevo ioE cosa intendevi, di grazia?Se vuoi, tutte le funzionalità di OOo sono completamente accessibili tramite UNO:http://udk.openoffice.org/http://api.openoffice.org/DevelopersGuide/DevelopersGuide.html
          • BLOATWARE scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: BLOATWARE


            non e' quello che intendevo io

            E cosa intendevi, di grazia?
            Se vuoi, tutte le funzionalità di OOo sono
            completamente accessibili tramite
            UNO:

            http://udk.openoffice.org/
            http://api.openoffice.org/DevelopersGuide/Developeleggi il mio ultimo commento
          • VITRIOL scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
            - Scritto da: BLOATWARE
            leggi il mio ultimo commentoL'ho letto, e ti sto dicendo che OOo è accessibile e pilotabile programmaticamente da qualsiasi applicazione, come lo è MS Office.Anzi, OOo mette a disposizione URE (Uno Runtime Environment), che sono le librerie di OOo in un pacchetto stand alone.Se non intendevi questo, mi sa che ti devi spiegare un po' meglio...
      • BLOATWARE scrive:
        Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE


        Integrazione con tex o scribus; impaginare con

        writer e' come impaginare con word; uno schifo.

        Meglio fare fare il lavoro a chi ne e' capace,

        Se si deve impaginare, suppongo sia meglio usare
        un programma per impaginare. Write è un word
        processor, Scribus un "Desktop Publishing"..
        Anche la forchetta non va bene per mangiare il
        brodo...
        non hai capito, se io volgio impaginare un manuale realizzato in openoffice, e' difficile trasportatlo verso scribus o latex mantenendo almeno le formattazioni basilari. forse tu non sai, o non hai mai visto la logica di funzionamento dei porgrammi adobe; integrazione a 360°; apro un file in indesing, posso poi modiifcarlo con illustrator per poi ritornare ad indesing. Lasciando a fare a ogni programma cio per cui e' migliore. Questa cosa non e' neppure possiible tra scribus e gimp.Se qualcuno mi vorra' fare l'ovvio paragone gimp-
        rasterinkscape-
        vettoriale = operazione impossibile, consiglio di scaricare i demo dei prodotti adobe e farsene una idea.

        Velocita'; openoffice e' lento, non usa nessuno

        dei toolkit multipiattaforma conme qt o gtk e in

        piu' presenta spesso gravi problemi di

        visualizazione.

        non ho mai visto "gravi problemi di
        visualizzazione".impaginazioni sballate con i file doc. certo e' sempre colpa di microsoft, peccato che il mondo usera' ancora per un po' quel formato. E' una realta' da prendere in considerazione. non stiamo aprlando di formattazioni semplici da ricerca delle elementari, ma di impostazioni un po' piu' complesse che qualche word power-user spesso utilizza.

        Logica di lavoro obsoleta; copiare non sempre e'

        la cosa giusta. invece che copiare la gui di
        word

        97 piratato, sarebbe statopiu' logico imparare e

        provare a realizzare un gui moderna che faccia

        realmente innovazione.




        Integrazione con mozilla; fare un plugin che

        eprmettesse a firefox di aprire embedded i

        documenti doc e xls; un po' come accade con i

        pdf. invece di scaricarli a aprirli in una nuova

        finestra, li si potrebbe visualizzare

        direttamente dentro il

        borwser.

        Prova:
        Strumenti-
        Opzioni-
        Internet-
        Plugin per Mozilla.
        (certo, il server deve essere configurato per
        darti il mime tipe
        appropriato...)evidentemente non hai acpito proprio una mazza, quello che intendo e' APRIRE DENTRO FIREFOX non APRIRE DA FIREFOX. come succede con i file pdf e ADOBE acrobat reader. Se usi Kpdf o ghostview di sicuro non hai idea di cosa sto parlando. Fatti un giro si piattaforma windows e vedi com'e' comodo aprire i pdf direttamente dal browser.

        visualizzatore di documenti.


        dll e tollkit per sviluppatori.


        le idee non mancano, putroppo la buona volonta'

        si.

        Datosi che ODF è un formato aperto, in xml,
        documentato e standard, non hai bisogno di una
        libreria particolare per
        aprire/visualizzare/modificare il documento.
        Certo, farebbe comodo, invece di lavorare con zip
        e xml, un certo grado di
        astrazione. concordo
        Comunque, vorrei esporre un mio ragionamento:
        cerchi un toolkit per sviluppatori -
        sei uno
        sviluppatore -
        sviluppa una libreria e
        rilasciala: te ne saremo tutti grati e daresti
        prova di possedere buona volontà oltre che
        idee...non e' questa la questione. Mentre office installa molte dll liberamente richiamabili da altri sftw (che possa piacere o meno), open office no. In pratica se io realizzo un sofware x che mi deve VISUALIZZARE un file doc, con office e' molto facile realizzare quasto porgramma, perche' basta creare una chiamata alle dll e il gioco e' fatto. basta solo sperare che l'utente abbia office installato, o tuttalpiu' il viewer. Le lib di openoffice avrebbero un potenziale immenso e apunto lotus lo ha dimostrato con symphony. Liberarle dal gioco di un sofware non sempre all'altezza, sarebbe darle nuova vita nonche' possiiblita' di rivaleggaire con office un un campo in qui e' l'unico monopolista; le dll.il ragionamento non e' stupido pensa a tutti quei sofware che anche se scritti in .net q quindi portabili potrebbero avantaggiarsene, soprattutto perche' diventerebbero DAVVERO multipiattaforma, liberanbdosi da chiamate a librerie esistensti solo su win.
        (tra l'altro.. una rapida googlata mi dice che
        pare esista qualcosa in C#.. non ho
        approfondito)

        :) (
        Non voglio difendere ciecamente OOo, riconosco
        che ha le sue magagne, ma sparare a zero senza
        magari fare un minimo di ricerca, sembra molto
        brutto
        • Fabrix scrive:
          Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
          - Scritto da: BLOATWARE
          consiglio di scaricare i demo dei prodotti adobe
          e farsene una
          idea.Ok, non ho mai provato i programmi adobe. E' sicuramente una cosa comoda.Ma OOo non mi sembra voglia mettersi nel "posto" di adobe, bensi in quello di Office...
          impaginazioni sballate con i file doc. certo e'
          sempre colpa di microsoft, peccato che il mondo
          usera' ancora per un po' quel formato. E' una
          realta' da prendere in considerazione. Ok, sono d'accordo, ma come dici tu, la colpa non è di oOo, ma del formato chiuso. Ci sono dei margini di miglioramento, ma è come fare un puzzle bendati...
          evidentemente non hai acpito proprio una mazza,
          quello che intendo e' APRIRE DENTRO FIREFOX non
          APRIRE DA FIREFOX. come succede con i file pdf e
          ADOBE acrobat reader. Se usi Kpdf o ghostview di
          sicuro non hai idea di cosa sto parlando. Fatti
          un giro si piattaforma windows e vedi com'e'
          comodo aprire i pdf direttamente dal
          browser.cerchero' di tenere i toni pacati:EVIDENTEMENTE NON HAI PROVATO UNA MAZZAFatti un giro su una piattaforma windows, abilita il plugin, e scoprirai che il documento si apre in una "vista" di OOo _integrata_ nella finestra di firefox.Ah, aspetta.. è lo stesso sitema che usa il plugin di Acrobat Reader.. te va.. che roba...



          visualizzatore di documenti.




          dll e tollkit per sviluppatori.




          le idee non mancano, putroppo la buona
          volonta'


          si.



          Datosi che ODF è un formato aperto, in xml,

          documentato e standard, non hai bisogno di una

          libreria particolare per

          aprire/visualizzare/modificare il documento.

          Certo, farebbe comodo, invece di lavorare con
          zip

          e xml, un certo grado di

          astrazione.

          concordo

          non e' questa la questione. Mentre office
          installa molte dll liberamente richiamabili da
          altri sftw (che possa piacere o meno), open
          office no.

          In pratica se io realizzo un sofware x che mi
          deve VISUALIZZARE un file doc, con office e'
          molto facile realizzare quasto porgramma, perche'
          basta creare una chiamata alle dll e il gioco e'
          fatto. basta solo sperare che l'utente abbia
          office installato, o tuttalpiu' il viewer.

          Le lib di openoffice avrebbero un potenziale
          immenso e apunto lotus lo ha dimostrato con
          symphony. Liberarle dal gioco di un sofware non
          sempre all'altezza, sarebbe darle nuova vita
          nonche' possiiblita' di rivaleggaire con office
          un un campo in qui e' l'unico monopolista; le
          dll.

          il ragionamento non e' stupido pensa a tutti quei
          sofware che anche se scritti in .net q quindi
          portabili potrebbero avantaggiarsene, soprattutto
          perche' diventerebbero DAVVERO multipiattaforma,
          liberanbdosi da chiamate a librerie esistensti
          solo su
          win.
          OOo ti da a disposizione UNO. E' un concetto diverso dalle DLL, dato che deve mantenere la multipiattaformità (!), è abbastanza complesso (tanto che esistono dei wrapper per seplificare la cosa) ma ti da la possibilità di interagire con OOo. Ho qui uno script in python di una 40na di righe (compresi i molti spazi e commenti) che si collega a una istanza di OOo in esecuzione, recupera il documento aperto, controlla se si tratta di una presentazione e nel caso, salta alla silde che mi serve e avvia la presentazione in fullscreen... e, non ho provato, ma sono fortemente convinto che funzioni senza modifiche anche su altre piattaforme....
          • BLOATWARE scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE

            cerchero' di tenere i toni pacati:
            EVIDENTEMENTE NON HAI PROVATO UNA MAZZA
            Fatti un giro su una piattaforma windows, abilita
            il plugin, e scoprirai che il documento si apre
            in una "vista" di OOo _integrata_ nella finestra
            di
            firefox.
            Ah, aspetta.. è lo stesso sitema che usa il
            plugin di Acrobat Reader.. te va.. che
            roba...EVIDENTEMENTE MI HAI DATO UNA MAZZATA, indaghero' sanz'altro
            OOo ti da a disposizione UNO. E' un concetto
            diverso dalle DLL, dato che deve mantenere la
            multipiattaformità (!), è abbastanza complesso
            (tanto che esistono dei wrapper per seplificare
            la cosa) ma ti da la possibilità di interagire
            con OOo. Ho qui uno script in python di una 40na
            di righe (compresi i molti spazi e commenti) che
            si collega a una istanza di OOo in esecuzione,
            recupera il documento aperto, controlla se si
            tratta di una presentazione e nel caso, salta
            alla silde che mi serve e avvia la presentazione
            in fullscreen... e, non ho provato, ma sono
            fortemente convinto che funzioni senza modifiche
            anche su altre piattaforme....il problema e' appunto avere un aistanza di open office aprte. con le dll non e' necessario aprire word & friends.Il vantaggio e' appunto infinito in termini di feedback dell'utente. Uno e' piu' paragonabile a un livello dis scripting ad alto livello u po' come applescript del mondo mac.
          • Fabrix scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
            - Scritto da: BLOATWARE
            il problema e' appunto avere un aistanza di open
            office aprte. con le dll non e' necessario aprire
            word &
            friends.
            Il vantaggio e' appunto infinito in termini di
            feedback dell'utente. Uno e' piu' paragonabile a
            un livello dis scripting ad alto livello u po'
            come applescript del mondo
            mac.Non è necessariamente vero.. in effetti quando usi una dll di Office, questa e tutte quelle che servono vengono caricate in memoria. Da qui ad aprire Office manca giusto l'interfaccia.Quando usi UNO, basta che ci sia aperto il QuickStart. La differenza non è poi molta.Non conosco applescript, ma non credo che sia corretto paragonare UNO a un linguaggio di scripting..
          • nonno piscione scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
            - Scritto da: Fabrix
            - Scritto da: BLOATWARE

            il problema e' appunto avere un aistanza di open

            office aprte. con le dll non e' necessario
            aprire

            word &

            friends.

            Il vantaggio e' appunto infinito in termini di

            feedback dell'utente. Uno e' piu' paragonabile a

            un livello dis scripting ad alto livello u po'

            come applescript del mondo

            mac.

            Non è necessariamente vero.. in effetti quando
            usi una dll di Office, questa e tutte quelle che
            servono vengono caricate in memoria. Da qui ad
            aprire Office manca giusto
            l'interfaccia.
            Quando usi UNO, basta che ci sia aperto il
            QuickStart. La differenza non è poi
            molta.
            Non conosco applescript, ma non credo che sia
            corretto paragonare UNO a un linguaggio di
            scripting..apple script e' infatti molto piu' di un linguaggio di scritpting. Anche perche' posso integrarso dentro applicazioni wrappandolo in c o anche in python o persino tramite bash, dando infinite possiiblita' di automazione o di accesso alle funzionalita' di moltissime app.Uno essendo multipiattaforma e di origine diversa, presenta notevoli similitudini con questo linguaggio, piu' che altro per la modalita' di lavoro; con porgramma "aperto a caldo".L'esempio che mi hai fatto tu, e' possibile farlo su mac dai tempi di word 98, sempre con applescpirt.Quello che intendevo e' fare una sorta engine separato come e' geko per mozilla, ma con una operazione piu' semplice di quanto possibile adesso.
        • Lillo scrive:
          Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
          - Scritto da: BLOATWARE

          non hai capito, se io volgio impaginare un
          manuale realizzato in openoffice, e' difficile
          trasportatlo verso scribus o latex mantenendo
          almeno le formattazioni basilari. forse tu non
          sai, o non hai mai visto la logica di
          funzionamento dei porgrammi adobe; integrazione a
          360°; apro un file in indesing, posso poi
          modiifcarlo con illustrator per poi ritornare ad
          indesing. Lasciando a fare a ogni programma cio
          per cui e' migliore. Questa cosa non e' neppure
          possiible tra scribus e
          gimp.Caro Bloatware, Adobe qualche anno fa annunciò il desiderio di porting su Linux di alcuni suoi software in un periodo di magra e crisi, Micro$oft andò di corsa a comprare un consistente pacchetto azionario di Adobe che le ha permesso di avere voce in capitolo all'interno del CDA.Da quel giorno non se ne fece più nulla e adesso non se ne parla più.Se solo Adobe portasse alcuni dei suoi software migliori Linux farebbe un enorme balzo in avanti nell'installato professionale a discapito sia di Mac che Winzozz.Quindi noi tutti "ringraziamo" la Micro$oft anche per queste belle azioni di turbativa del mercato oltre che per i virus e i malware che impestano i suoi "magnifici" sistemi operativi.
          • BLOATWARE scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE

            Se solo Adobe portasse alcuni dei suoi software
            migliori Linux farebbe un enorme balzo in avanti
            nell'installato professionale a discapito sia di
            Mac che
            Winzozz.

            Quindi noi tutti "ringraziamo" la Micro$oft anche
            per queste belle azioni di turbativa del mercato
            oltre che per i virus e i malware che impestano i
            suoi "magnifici" sistemi
            operativi.evidentemente, non hai capito cosa intendo; e sicuramente non sai un grafico.1 su linux i driver delle stampoanti sono fatte dalle casem non vi e' alcuna corrispondenza colore/stampa e colore/video. Tu mi dirai i colori della stampoanta non centrano nulla con quelli del video, beh non e' porprio così.2 su linux la calibrazione del monitor non e' affatto avvanieristica, non vi e' un gestione di colori a livello di xwindows che si integri con le applicazioni come il colorsync apple ad esempio. 3 Al di la' di qualunque scimmiottamento del pantone basandosi sui colori in hex, su linux non e' dipsonibile il sistema di colorazione pantone che e' quello che conta a livello di stampa porfessionale.4 su linux vi sono moltissime piu' variabili da tenere in considerazione per la distribuzione del sofware; e' molto piu' facile avere incombatibilita' critiche. Pensi davvero che una piattaforma con meno del 2% di mercato possa fare gola ad adobe; soprattutto considerando che non vi sono standard comunia partire dal formato di installazione. Si e' vero tutto e' convertibile e trasformabile, ma non e' sempre una bella cosa.A dire il vero adobe realizzo' epr la disney una verisone di photoskiopp apposta pe rle loro workstation unix. Ma e' fatto della meta' anni '90. e soprattutto girava su un linux porprietario.Semplicemnete ad adobe non conviene.
          • krane scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
            - Scritto da: BLOATWARE

            Se solo Adobe portasse alcuni dei suoi software

            migliori Linux farebbe un enorme balzo in avanti

            nell'installato professionale a discapito sia di

            Mac che

            Winzozz.



            Quindi noi tutti "ringraziamo" la Micro$oft
            anche

            per queste belle azioni di turbativa del mercato

            oltre che per i virus e i malware che impestano
            i

            suoi "magnifici" sistemi

            operativi.

            evidentemente, non hai capito cosa intendo; e
            sicuramente non sai un
            grafico.

            1 su linux i driver delle stampoanti sono fatte
            dalle casem non vi e' alcuna corrispondenza
            colore/stampa e colore/video. Tu mi dirai i
            colori della stampoanta non centrano nulla con
            quelli del video, beh non e' porprio
            così.

            2 su linux la calibrazione del monitor non e'
            affatto avvanieristica, non vi e' un gestione di
            colori a livello di xwindows che si integri con
            le applicazioni come il colorsync apple ad
            esempio.


            3 Al di la' di qualunque scimmiottamento del
            pantone basandosi sui colori in hex, su linux non
            e' dipsonibile il sistema di colorazione pantone
            che e' quello che conta a livello di stampa
            porfessionale.

            4 su linux vi sono moltissime piu' variabili da
            tenere in considerazione per la distribuzione del
            sofware; e' molto piu' facile avere
            incombatibilita' critiche. Pensi davvero che una
            piattaforma con meno del 2% di mercato possa fare
            gola ad adobe; soprattutto considerando che non
            vi sono standard comunia partire dal formato di
            installazione. Si e' vero tutto e' convertibile e
            trasformabile, ma non e' sempre una bella
            cosa.

            A dire il vero adobe realizzo' epr la disney una
            verisone di photoskiopp apposta pe rle loro
            workstation unix. Ma e' fatto della meta' anni
            '90. e soprattutto girava su un linux
            porprietario.

            Semplicemnete ad adobe non conviene.Sbaglio o qualcuno raccontava che in quel periodo la M$ acquisto' parecchie azioni di adobe per avere voce in capitolo nelle decisioni del genere ? E ovviamnete voto' per smettere di produrre sw per linux / unix.
          • dioniso scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: BLOATWARE


            Se solo Adobe portasse alcuni dei suoi
            software


            migliori Linux farebbe un enorme balzo in
            avanti


            nell'installato professionale a discapito sia
            di


            Mac che


            Winzozz.





            Quindi noi tutti "ringraziamo" la Micro$oft

            anche


            per queste belle azioni di turbativa del
            mercato


            oltre che per i virus e i malware che
            impestano

            i


            suoi "magnifici" sistemi


            operativi.



            evidentemente, non hai capito cosa intendo; e

            sicuramente non sai un

            grafico.



            1 su linux i driver delle stampoanti sono fatte

            dalle casem non vi e' alcuna corrispondenza

            colore/stampa e colore/video. Tu mi dirai i

            colori della stampoanta non centrano nulla con

            quelli del video, beh non e' porprio

            così.



            2 su linux la calibrazione del monitor non e'

            affatto avvanieristica, non vi e' un gestione di

            colori a livello di xwindows che si integri con

            le applicazioni come il colorsync apple ad

            esempio.





            3 Al di la' di qualunque scimmiottamento del

            pantone basandosi sui colori in hex, su linux
            non

            e' dipsonibile il sistema di colorazione pantone

            che e' quello che conta a livello di stampa

            porfessionale.



            4 su linux vi sono moltissime piu' variabili da

            tenere in considerazione per la distribuzione
            del

            sofware; e' molto piu' facile avere

            incombatibilita' critiche. Pensi davvero che una

            piattaforma con meno del 2% di mercato possa
            fare

            gola ad adobe; soprattutto considerando che non

            vi sono standard comunia partire dal formato di

            installazione. Si e' vero tutto e' convertibile
            e

            trasformabile, ma non e' sempre una bella

            cosa.



            A dire il vero adobe realizzo' epr la disney una

            verisone di photoskiopp apposta pe rle loro

            workstation unix. Ma e' fatto della meta' anni

            '90. e soprattutto girava su un linux

            porprietario.



            Semplicemnete ad adobe non conviene.

            Sbaglio o qualcuno raccontava che in quel periodo
            la M$ acquisto' parecchie azioni di adobe per
            avere voce in capitolo nelle decisioni del genere
            ? E ovviamnete voto' per smettere di produrre sw
            per linux /
            unix.he he, tutt'ora esistono versioni del software di adobe usate su workstation Linux che stanno negli sutdi holliwoodiani, chi frequenta siti come cgsociety e ne frequanta il forum saprà che molti degli artisti che pubblicano lì hanno confermato di aver usato per progetti di film software adobe su versioni proprietarie di linux/unix (ora non saprei ma credo che non usino + unix..).si parla del 2004-2005detto questo TUTTO quello che ha elencato bloatware è la vera grande spina nel fianco di chi volesse usare linux per il fotoediting. evidentemente però ad hollywood hanno trovato la soluzione..chi come me si interessa sopratuttto di animazini e rendering beneficia enormemente delle performance del pinguino (maya sotto win e maya sotto lin sono un altro pianeta) e dell'uso che si può fare di grandi quantitativi di memoria (io che uso maya per hobby ho 8GB di RAM, non oso immaginare quanta se ne usi sulle workstation professionali) e del SMP, se penso poi a dover affidare file dalle dimensioni più svariate (da pochi MB a quasi un terabyte, ci si arriva facilmente quando il progetto è in corso di sviluppo) e dal valore enorme (mesi e mesi dilavoro di tante persone) a FS come l'NTFS piuttosto che ad un EXT3 o XFS capisco il perchè della scelta *nix..
          • BLOATWARE scrive:
            Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE

            he he, tutt'ora esistono versioni del software di
            adobe usate su workstation Linux che stanno negli
            sutdi holliwoodiani, chi frequenta siti come
            cgsociety e ne frequanta il forum saprà che molti
            degli artisti che pubblicano lì hanno confermato
            di aver usato per progetti di film software adobe
            su versioni proprietarie di linux/unix (ora non
            saprei ma credo che non usino +
            unix..).
            si parla del 2004-2005versioni proprietarie di linux? non e' possibile sammai di unix.Mi pare una ipotesi molto remota cmq adobe photoshop era vendibile, in versione 3 per irix e solaris; oltre che win e mac, guarda caso proprio negli anni in cui la disney dichiaro' di avrlo usato per aladdin. Trovo tuttvaia assurda l'idea della microsoft che sabota phoshop linux, soprattutto perche' su linux non e' mai stato portato.inoltre adobe produce con successo framemaker per unix; se la lunga mano di billgates avesse dovuto bloccare i progetti *nix allora anche questo sarebbe dovuto essere cancellato.
            dilavoro di tante persone) a FS come l'NTFS
            piuttosto che ad un EXT3 o XFS capisco il perchè
            della scelta *nix..curioso perche' solo linux usa ext3...bsd e solaris preferiscono altri formati di disco benche' possano comq leggere ext3.
        • Mauro scrive:
          Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE

          non hai capito, se io volgio impaginare un
          manuale realizzato in openoffice, e' difficile
          trasportatlo verso scribus o latex mantenendo
          almeno le formattazioni basilari. forse tu non
          sai, o non hai mai visto la logica di
          funzionamento dei porgrammi adobe [...]Però lo puoi portare in KOffice. Il modulo KWord è più un Dekptop Publishing piuttosto che un Word Processor.E' da un po' (3 anni) che non uso i prodotti Adobe; ma importare un .doc non era sempre rose e fiori
          [...]
          evidentemente non hai acpito proprio una mazza,
          quello che intendo e' APRIRE DENTRO FIREFOX non
          APRIRE DA FIREFOX. come succede con i file pdf e
          ADOBE acrobat reader. Se usi Kpdf o ghostview di
          sicuro non hai idea di cosa sto parlando. Fatti
          un giro si piattaforma windows e vedi com'e'
          comodo aprire i pdf direttamente dal
          browser.E' tua opinione. Io, sinceramente, ho sempre trovato scomoda l'apertura di un pdf dentro il browser.Comunque inizialmente affermi che OOo non va bene perchè mima il comportamento del rivale, ed ora ti lamenti perchè fa qualcosa di diverso.
          [...]
          non e' questa la questione. Mentre office
          installa molte dll liberamente richiamabili da
          altri sftw (che possa piacere o meno), open
          office no.Forse perchè le dll esistono solo in Windows?Già altri ti hanno detto che OOo mette a disposizione un SDK liberamente richiamabile da altri sw. Non lo installa di default; ma è gratuito e te lo puoi installare.Visto che mi sembri esperto, le dll di office le posso richiamare da Java? Sono costretto ad usa JNI?Di sicuro posso farlo solo su Windows, giusto?
          In pratica se io realizzo un sofware x che mi
          deve VISUALIZZARE un file doc, con office e'
          molto facile realizzare quasto porgramma, perche'
          basta creare una chiamata alle dll e il gioco e'
          fatto. basta solo sperare che l'utente abbia
          office installato, o tuttalpiu' il viewer.

          Le lib di openoffice avrebbero un potenziale
          immenso e apunto lotus lo ha dimostrato con
          symphony. Liberarle dal gioco di un sofware non
          sempre all'altezza, sarebbe darle nuova vita
          nonche' possiiblita' di rivaleggaire con office
          un un campo in qui e' l'unico monopolista; le
          dll.

          il ragionamento non e' stupido pensa a tutti quei
          sofware che anche se scritti in .net q quindi
          portabili potrebbero avantaggiarsene, soprattutto
          perche' diventerebbero DAVVERO multipiattaforma,
          liberanbdosi da chiamate a librerie esistensti
          solo su
          win.Sono anni che OpenOffice consente ai software realizzati con un linguaggio portabile (Java, Python) di interagire con i suoi moduli.Non capisco "liberarle dal gioco di un software non all'altezza". Quale attività non riesci a realizzare per giudicarlo così?
      • AlbyX scrive:
        Re: OO SEMPRE PIU' BLOATWARE

        Ah "innovazione".. "innovazione innovazione
        innovazione innovazione... amo anche solo dire la
        parola innovazione"
        (cit.)
        Se devi fare un word processor, e vuoi che la
        gente lo usi, è meglio se ti allinei a quello che
        la gente si aspetta.

        E' brutto ma è così. Si puo' anche fare
        innovazione, ma ho come l'impressione che poi
        avremmo visto su queste pagine post del tipo "e'
        un bel programma, ma del'interfaccia non si
        capisce nulla.". A volte trovare la voce
        "Paragrafo" sotto il menu "Formato" puo' essere
        comodo.
        (tra parentesi, mi risulta che l'interfaccia di
        Office piratato sia uguale a quella di Office
        comprato...)AbiWord ha un interfaccia migliore... ed è anche lui gratis.
  • Andrea scrive:
    Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
    purtroppo manca la vera alternativa di Microsoft Outlook che permetta di collegarsi ad Exchange, fatto questo Openoffice non avrà rivali !
    • AndreaZ scrive:
      Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
      - Scritto da: Andrea
      purtroppo manca la vera alternativa di Microsoft
      Outlook che permetta di collegarsi ad Exchange,
      fatto questo Openoffice non avrà rivali
      !in effetti c'e' gia' e si chiama evolution
      • Nome cognome è d'uopo scrive:
        Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
        - Scritto da: AndreaZ
        - Scritto da: Andrea

        purtroppo manca la vera alternativa di Microsoft

        Outlook che permetta di collegarsi ad Exchange,

        fatto questo Openoffice non avrà rivali

        !

        in effetti c'e' gia' e si chiama evolutionse non installi le robe WebDav di Exchange, evolution si connette ben poco.ci vorrebbe più un plugin nativo per collocuiare usando le MAPI (e collegandosi alla porta MSRPC di samba/et similia)
        • LeoLinux scrive:
          Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
          C'e' chi ci sta lavorando...http://www.omesc.com/Ma, come diceva il puffo brontolone, io ODIO i server Exchange...
          • Athlon64 scrive:
            Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook

            Ma, come diceva il puffo brontolone, io ODIO i
            server
            Exchange...Perché? Fino ad oggi non sono riuscito a trovare nulla di meno peggio...
        • catodo scrive:
          Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook


          ci vorrebbe più un plugin nativo per collocuiare
          usando le MAPI (e collegandosi alla porta MSRPC
          di samba/et
          similia)a quanto pare una cosa del genere dovrebbe arrivare in kde 4.1, hanno già un prototipo funzionante
      • cRoW2k scrive:
        Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
        Si ma l'attuale versione per Windows (2.8.2-2) scritta da markybob manca di implementazione SSL, quindi niente exchange
      • ------ scrive:
        Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
        Il cantinaro che parlo "per sentito dire nei Lug"... evolution non c'entra nulla!- Scritto da: AndreaZ
        - Scritto da: Andrea

        purtroppo manca la vera alternativa di Microsoft

        Outlook che permetta di collegarsi ad Exchange,

        fatto questo Openoffice non avrà rivali

        !

        in effetti c'e' gia' e si chiama evolution
        • AndreaZ scrive:
          Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
          Il cantinaro che parlo "per sentito dire nei
          Lug"... evolution non c'entra
          nulla!in che senso?se nel senso che non fa parte di openoffice non posso che essere d'accordo; ma allora non ho capito il cantinaro...questa e' una delle cantine dove l'ho sentito direhttp://en.opensuse.org/Evolution_Exchange_Connectore un'altrahttp://www.novell.com/products/desktop/features/evolution.html
    • Lemon scrive:
      Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
      - Scritto da: Andrea
      purtroppo manca la vera alternativa di Microsoft
      Outlook che permetta di collegarsi ad Exchange,
      fatto questo Openoffice non avrà rivali
      !Se hai Exchange hai anche le licenze per installarti Outlook quindi non hai bisogno di comprarti Office.Certo, se tu vuoi un client diverso comunque, non solo per un discorso di licenze, allora devi adattarti con quello che c'è in giro. Comunque in modalità imap e pop3 non ho mai avuti problemi con altri client di posta.Tieni conto che anche Domino è fatto per essere usato in accoppiata con il suo client.
      • Athlon64 scrive:
        Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook

        Tieni conto che anche Domino è fatto per essere
        usato in accoppiata con il suo
        client.Già, però la differenza è che nelle aziende in cui usano Domino tutti si lamentano di Lotus Notes come client e-mail e chiedono in ginocchio al sistemista di abilitargli POP3 in modo da poter usare un client alternativo... Dove usano Exchange con Outlook non succede... chissà perché!
        • krane scrive:
          Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
          - Scritto da: Athlon64

          Tieni conto che anche Domino è fatto per essere

          usato in accoppiata con il suo

          client.
          Già, però la differenza è che nelle aziende in
          cui usano Domino tutti si lamentano di Lotus
          Notes come client e-mail e chiedono in ginocchio
          al sistemista di abilitargli POP3 in modo da
          poter usare un client alternativo... Dove usano
          Exchange con Outlook non succede... chissà perché!Veramente qui ho 3000 persone che usano lotus senza pregare nessuno, quando abbiamo provato a passare ad outlook non ha retto il carico di posta (rotfl) e tutti si sono lamentavi che crashava.
          • Lemon scrive:
            Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Athlon64


            Tieni conto che anche Domino è fatto per
            essere


            usato in accoppiata con il suo


            client.


            Già, però la differenza è che nelle aziende in

            cui usano Domino tutti si lamentano di Lotus

            Notes come client e-mail e chiedono in ginocchio

            al sistemista di abilitargli POP3 in modo da

            poter usare un client alternativo... Dove usano

            Exchange con Outlook non succede... chissà
            perché!

            Veramente qui ho 3000 persone che usano lotus
            senza pregare nessuno, quando abbiamo provato a
            passare ad outlook non ha retto il carico di
            posta (rotfl) e tutti si sono lamentavi che
            crashava.Anche io ho esperienza di aziende alle quali il client di Domino fa schifo. Oltre al fatto che lo trovano brutto, ci sono anche problemi operativi (non dipendenti dal server). Quindi non trovo infondate le parole di Athlon64. Di certo non faccio di un erba un fascio, forse presso la tua azienda avete trovato delle soluzioni migliori o gli utenti hanno maturato un'esperienza operativa più considerevole di altri. Inoltre ricordiamo che quando parliamo di Exchage/Outlook parliamo di un sistema di messagistica per workgroup e poco più, quando parliamo di Domino e Lotus Notes il discorso cambia (fa molto di più), o mi sbaglio? quindi il client di Domino potrebbe essere l'unica soluzione valida.
          • Athlon64 scrive:
            Re: Manca l'aternativa a Microsoft Outlook

            Veramente qui ho 3000 persone che usano lotus
            senza pregare nessunoMa usate Notes solo come client di e-mail o anche per le sue funzioni di groupware? In ogni caso se l'infrastruttura è di 3000 persone capisco anche che ci siano meno lamentele (in genere filtrano in realtà aziendali più piccole). Comunque le lamentele su Notes sono abbastanza giustificate: indubbiamente è pesante e come client di posta ha un'interfaccia molto idiosincrasica.
            quando abbiamo provato a
            passare ad outlook non ha retto il carico di
            posta (rotfl) e tutti si sono lamentavi che
            crashava.Scusa ma o è una trollata o non siete capaci come sistemisti...
  • Blah scrive:
    Velocità
    Speriamo sia più snello e agile delle precedenti versioni.
    • VITRIOL scrive:
      Re: Velocità
      - Scritto da: Blah
      Speriamo sia più snello e agile delle precedenti
      versioni.Da un po di tempo è in atto una completa revisione del codice, che sta portando alla rimozione di migliaia di metodi inutilizzati.I primi benefici si cominciano già a vedere.
    • gianluca sansonetto scrive:
      Re: Velocità
      esatto!e' la prima cosa che dovrebbero fare; mi viene l'ansia ogni volta che devo aprire un documento per la prima voltae poi... sostituire Outlook!
  • pippo75 scrive:
    correttore grammaticale
    al tempo si parlava che c'era un progetto per crearne uno, qualcuno sa che fine ha fatto?
    • Fabrizio scrive:
      Re: correttore grammaticale
      - Scritto da: pippo75
      al tempo si parlava che c'era un progetto per
      crearne uno, qualcuno sa che fine ha
      fatto?penso sia stato accantonato sopratutto perchè il programma viene sviluppato troppo decentrato. Cioè Microsoft ha Microsoft italia che si occupa della traduzione di tutti i software e dello "sviluppo" di funzioni di questo tipo, per openoffice ci sono i vari "PLIO like" che traducono il software ma non credo abbiano le forze per sviluppare un correttore grammaticale.Poi diciamocelo fra noi (non ditelo a nessuno) il correttore grammaticale di word, oltre ad essere abbastanza inutile (non dovrei affidarmi a un software di questo tipo per scrivere bene) non funziona neanche tanto bene. L'italiano, come tutte le lingue, è troppo complicato perchè un software riesca a gestire tutte le eccezioni
      • xar scrive:
        Re: correttore grammaticale
        - Scritto da: Fabrizio
        - Scritto da: pippo75

        al tempo si parlava che c'era un progetto per

        crearne uno, qualcuno sa che fine ha

        fatto?

        penso sia stato accantonato sopratutto perchè il
        programma viene sviluppato troppo decentrato.
        Cioè Microsoft ha Microsoft italia che si occupa
        della traduzione di tutti i software e dello
        "sviluppo" di funzioni di questo tipo, per
        openoffice ci sono i vari "PLIO like" che
        traducono il software ma non credo abbiano le
        forze per sviluppare un correttore
        grammaticale.
        Poi diciamocelo fra noi (non ditelo a nessuno) il
        correttore grammaticale di word, oltre ad essere
        abbastanza inutile (non dovrei affidarmi a un
        software di questo tipo per scrivere bene) non
        funziona neanche tanto bene. L'italiano, come
        tutte le lingue, è troppo complicato perchè un
        software riesca a gestire tutte le
        eccezionimi fai venire in mente una volpe che non riusciva a prendere l'uva, e allora...
    • VITRIOL scrive:
      Re: correttore grammaticale
      - Scritto da: pippo75
      al tempo si parlava che c'era un progetto per
      crearne uno, qualcuno sa che fine ha
      fatto?Per quello che serve... :-)
      • anonino scrive:
        Re: correttore grammaticale
        - Scritto da: VITRIOL
        Per quello che serve... :-)mille persone chiedono insistentemente un correttore grammaticale e qualche guru di OO invece sostiene che non serve, perché lui può viverci senza. Be', sarà libera, sarà anche gratuita, ma sta suite office se continua ad avere una mentalità da "geek" non farà mai breccia nel grande pubblico. Sta risposta mi ricorda tanto le discussioni sull'utilità dell'ABS nelle automobili, che ho di tanto in tanto con "piloti professionisti". Questi ultimi lo reputano inutile perché riescono a premere il pedale senza inchiodare le ruote, ottimizzando lo spazio di frenata. Peccato che non tutti sono "piloti professionisti" e l'ABS, quando c'è, può fare la differenza.
        • VITRIOL scrive:
          Re: correttore grammaticale
          - Scritto da: anonino
          mille persone chiedono insistentemente un
          correttore grammaticale e qualche guru di OO
          invece sostiene che non serve, perché lui può
          viverci senza.Se proprio non ne potete fare a meno, qualcuno ci ha anche pensato:http://www.languagetool.org/Ma come si può notare agli italiani o non interessa un correttore grammaticale, o apprezzano solo la pappa pronta e non contribuiscono :-)Poi, personalmente, lo ritengo solo una cosa inutile e fuorviante, ma ovviamente non pretendo che tutti la pensino come me.
          • anonino scrive:
            Re: correttore grammaticale
            - Scritto da: VITRIOL
            Ma come si può notare agli italiani o non
            interessa un correttore grammaticale, o
            apprezzano solo la pappa pronta e non
            contribuisconoscusa, sei un programmatore di OO? Perché solo loro possono rimproverare gli altri di volere "la pappa pronta e non contribuiscono". Ricorda che gli utenti usano il software per ragioni "utilitaristiche". ;)
          • VITRIOL scrive:
            Re: correttore grammaticale
            - Scritto da: anonino
            scusa, sei un programmatore di OO? Perché solo
            loro possono rimproverare gli altri di volere "la
            pappa pronta e non contribuiscono". Ricorda che
            gli utenti usano il software per ragioni
            "utilitaristiche".
            ;)LOLAppunto. A me va benissimo così ;-)
    • Academy Of Hate scrive:
      Re: correttore grammaticale
      - Scritto da: pippo75
      al tempo si parlava che c'era un progetto per
      crearne uno, qualcuno sa che fine ha
      fatto?Spero bruttissima. Io non sento alcun bisogno di un correttore grammaticale, soprattutto se penso a quello di msword.
      • pippo75 scrive:
        Re: correttore grammaticale


        Spero bruttissima. Io non sento alcun bisogno di
        un correttore grammaticale, soprattutto se penso
        a quello di
        msword.al tempo c'era uno che diceva che gli uomini veri non usavano le interfaccie grafiche, poi quando anche la sua ditta a proposto una GUI.....Se penso a quello che avevo provato su wordperfect ( errata corrige) penso bene.Non fa tutto in automatico, ma se per questo anche il correttore ortografico di OO fa errori e non da poco.Se il Pc non serve di supporto, allora potremmo tornare anche alla macchina da scrivere e le immagini si incollano.ciao
      • anonino scrive:
        Re: correttore grammaticale
        - Scritto da: Academy Of Hate
        Io non sento alcun bisogno di
        un correttore grammaticale, soprattutto se penso
        a quello di
        msword.ma scusa... un software sviluppato dalla comunità non potrà mai essere paragonabile a quelle schifezze di programmi della Microsoft. Sarà sicuramente migliore, innovativo, unico, bello e utile. Perché l'apertura del codice e lo sviluppo collettivo garantiscono (bla bla bla) migliore che ci sia. (rotfl)
    • YellowT scrive:
      Re: correttore grammaticale
      Ho un'altra teoria...Gli Italiani stessi, nella stragrande maggioranza dei casi, non sanno nulla di grammatica.Quindi gli sviluppatori open dovrebbero scrivere di cose che non conoscono :D
    • Athlon64 scrive:
      Re: correttore grammaticale

      al tempo si parlava che c'era un progetto per
      crearne uno, qualcuno sa che fine ha
      fatto?Non so che fine abbia fatto quello di OO.o, ma un correttore grammaticale è un componente estremamente complesso, da scrivere praticamente ex-novo per ogni lingua che si vuole supportare. In genere ci lavorano solo aziende molto specializzate in questo genere di cose. Quello usato in Microsoft Word per la lingua italiana è infatti sviluppato da Expert Systems.
      • pippo75 scrive:
        Re: correttore grammaticale

        In genere ci lavorano solo aziende molto
        specializzate in questo genere di cose. Quello
        usato in Microsoft Word per la lingua italiana è
        infatti sviluppato da Expert
        Systems.Per questo dicevo che non era vero che MsOffice non dava lavoro in Italia, il correttore ( se usano ancora quello ) viene sviluppato a Modena.ciao
        • Athlon64 scrive:
          Re: correttore grammaticale

          Per questo dicevo che non era vero che MsOffice
          non dava lavoro in Italia, il correttore ( se
          usano ancora quello ) viene sviluppato a
          Modena.Sì è sempre quello, della Expert Systems di Modena.
  • anonimo scrive:
    Non male
    Quello che mancava e continuerà a mancare a OpenOffice sono tutti gli strumenti necessari per la vera automazione d'ufficio e di flussi documentali. Se però la struttra a plugin del prossimo openoffice dovesse essere sufficientemente potente, si potranno sviluppare facilmente soluzioni di questo genere, integrandole in altri prodotti. Da un lato si avrà tutta la potenza di Office, che risulterà però poco flessibile (o usi server tipo sharepoint o te ne fai poco), dall'altro un prodotto meno maturo ma indubbiamente più flessibile.
    • floriano scrive:
      Re: Non male
      - Scritto da: anonimo
      Quello che mancava e continuerà a mancare a
      OpenOffice sono tutti gli strumenti necessari per
      la vera automazione d'ufficio e di flussi
      documentali. Se però la struttra a plugin del
      prossimo openoffice dovesse essere
      sufficientemente potente, si potranno sviluppare
      facilmente soluzioni di questo genere,
      integrandole in altri prodotti. Da un lato si
      avrà tutta la potenza di Office, che risulterà
      però poco flessibile (o usi server tipo
      sharepoint o te ne fai poco), dall'altro un
      prodotto meno maturo ma indubbiamente più
      flessibile.con tutta questa roba sarà ancora più "elefante"?
      • Fabrix scrive:
        Re: Non male
        - Scritto da: floriano
        con tutta questa roba sarà ancora più "elefante"?Mah, se effettivamente certe funzioni sono implementate come estensioni, uno a cui non servono non le installa, evitando l'"elefantimento"
      • ... scrive:
        Re: Non male
        Elefante de che? Il pacchetto office richiede almeno 1.5Gb di spazio sul disco, 256Mb di RAM e risoluzione video minima di 1024x768 pixel. OpenOffice richiede soltanto 450Mb di spazio, funziona con 128Mb di RAM e a richiede una risoluzione minima di 800x600 pixel.
    • Funz scrive:
      Re: Non male
      - Scritto da: anonimo
      Quello che mancava e continuerà a mancare a
      OpenOffice sono tutti gli strumenti necessari per
      la vera automazione d'ufficio e di flussi
      documentali.Tutta roba che nelle varie aziende in cui ho lavorato (dalla boita con 20 dipendenti alla multinazionale con centinaia di migliaia) non ho mai visto usare.A quanti serve veramente?
Chiudi i commenti