NVIDIA presenta Studio per i creatori di contenuti

Presentata al Computex 2019 la piattaforma NVIDIA Studio: basata su tecnologia RTX, porterà i partner a lanciare laptop per i creatori di contenuti.
Presentata al Computex 2019 la piattaforma NVIDIA Studio: basata su tecnologia RTX, porterà i partner a lanciare laptop per i creatori di contenuti.

Anche NVIDIA tra le aziende che hanno presentato le loro novità in apertura del Computex 2019, evento in corso a Taipei. Oltre ad aver confermato l’arrivo di portatili con GPU della serie RTX, il chipmaker ha svelato la piattaforma NVIDIA Studio che, a partire dal mese prossimo, accompagnerà sul mercato i primi 17 laptop ottimizzati per i creatori di contenuti, con prezzi da 1.599 dollari.

NVIDIA Studio

L’obiettivo è quello di andare a competere in un segmento dove a fare la voce grossa oggi è la linea MacBook Pro di Apple (con performance dichiarate fino a sette volte superiori), stuzzicando l’appetito di filmmaker, video editor, grafici e fotografi. Tra i partner OEM che hanno scelto di aderire all’iniziativa figurano nomi del calibro di Acer, ASUS, Dell, Gigabyte, HP, MSI e Razer. Sotto la scocca si nasconderanno GPU come Quadro RTX 5000, Quadro RTX 4000, Quadro RTX 3000, GeForce RTX 2080, GeForce RTX 2070 e GeForce RTX 2060.

NVIDIA Studio

I modelli più avanzati disporranno della già citata scheda video Quadro RTX 5000 e di 16 GB di memoria video dedicata per gestire con disinvoltura anche le operazioni di rendering più pesanti. Previsti inoltre modelli con display 4K e supporto alla modalità HDR. Il resto del comparto hardware includerà processori Intel Core i7, almeno 16 GB di RAM e SSD con capacità da 512 GB o più per lo storage. Dal punto di vista del design, i dispositivi beneficeranno della tecnologia Max-Q di NVIDIA così da ottenere chassis sottili e un peso complessivo contenuto.

Lato software si segnala la dotazione del sistema CUDA-X AI che sfruttando algoritmi di intelligenza artificiale è in grado di automatizzare operazioni come il ridimensionamento delle immagini, la regolazione delle palette cromatiche o la gestione dei tag in fase di editing dei contenuti multimediali. Nel corso della presentazione sono state mostrate demo con programmi e strumenti di Adobe, Autodesk, Avid, Blackmagic Design, Epic, Maxon e Unity.

Fonte: NVIDIA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti