Online il video tira, offline meno

La pubblicità contestuale sui portali di videostreaming è un investimento di lunga durata, sostengono gli analisti. Negli anni a venire sarà boom

Roma – Nonostante il periodo di crisi economica, l’advertising online non crolla, anzi, continuerà a crescere anche nel 2009 nero che si prospetta per i mercati e le piazze finanziarie di tutto il mondo. La pubblicità contestuale sui contenuti video, in particolare, dovrebbe crescere a una velocità tale da portarla a diventare un mercato di prima grandezza entro pochi anni.

Secondo le stime di eMarketer , quel quasi 15% di crescita dell’advertising online nel suo complesso va letto come la conferma del fatto che se il settore “non è a prova di recessione”, di certo “è resistente” alla tempesta che imperversa sull’economia mondiale. Attualmente la pubblicità video su web vale 587 milioni di dollari, e dovrebbe crescere nel 2009 sino a 850 milioni e poi ancora più su, raggiungendo entro il 2013 la cifra stellare di 4,6 miliardi di dollari .

Nel complesso, l’intero comparto degli ad via web (video, testuali o quant’altro) arriverà a 19,5 miliardi nel 2013. Continua l’emorragia pubblicitaria dai media del vecchio millennio , che scenderà lentamente ma inesorabilmente dai quasi 70 miliardi di dollari del 2008 ai poco più che 67 miliardi del 2010.

Nuovi settori faranno da traino per l’advertising telematico, ed eMarketer preconizza (minaccia?) la nascita e la diffusione di un modello di business tutto pubblicitario per i siti di social networking , un modello di uso e di abuso dei dati degli utenti già descritto con largo anticipo dalle cassandre inascoltate.

Il video, e con esso l’advertising, si sposta sul web, ed è per questo che giganti della distribuzione on-demand come Netflix si preparano a portare i contenuti video di Internet sulla TV per mezzo di set top box appositi.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andy scrive:
    dragaggio traffico
    Toh che novità!!!Chissà come mai questi annunci, dal momento che Virgin media non è soltanto un provider ma un venditore di contenuti...La soluzione è semplice non foraggiare più questa gente...vedrete che quando la crisi li colpirà veramente e non come adesso dove le vendite vanno cmq a gonfie vele e non ci saranno finti dati di sorta sui mancati guadagni a cui appellarsi forse cambierà qualcosa anche nel modo distribuire i contenuti.Saluti
  • LMC scrive:
    P2P 'legale'
    Che cosa sarebbe?Pago e devo pure metterci la banda (e pago pure quella)?Loro intascano due volte senza muovere un dito?Che si beve 'sta gente?
  • guast scrive:
    ARPU
    Average Revenue Per UserQuesto acronimo che tanto piace a managers e analisti finanziari sta spingendo tutte le telecom a cercare di vendere agli utenti tutto il possibile, anche quello che con il servizio di telecomunicazioni non c'entra niente. Una volta stabilito il principio che il traffico può essere differenziato ci vuole poco a mettere in coda tutto quello che non vendono loro. Il rischio è che il servizio internet sparisca. Quello che si compra è un collegamente broadband che gli utenti non sono liberi di usare come vogliono, un pò come vogliono fare le case cinematografiche. Solo che nel caso di CD e DVD gli utenti possono tranquillamente smettere di comprarli.Senza collegamento ad internet al giorno d'oggi si rischia di rimanere fuori dal mondo.Brutta storia
  • francososo scrive:
    a forza di dragare ....
    a forza di dragare .... hanno già toccato il fondo ! @^E non poteva esser altrimenti !
  • kattle87 scrive:
    Internet come la TV
    "La banda larga è diventata fondamentale per fornire servizi di home entertainment [...] e stiamo esplorando nuovi modi per migliorare la nostra offerta"Cioè: tagliamo le gambe a chi usa internet a scopo personale; cosa distribuire lo decidiamo solo noi.Troncare BitTorrent? Miiii... che nervoso che mi fan venire! :P Tra i sistemi P2P è forse l'unico usato *anche* per qualcosa di legale! (Jamendo, Linux, ecc...)
    • anonimo scrive:
      Re: Internet come la TV
      - Scritto da: kattle87
      Troncare BitTorrent? Miiii... che nervoso che mi
      fan venire! :P Tra i sistemi P2P è forse l'unico
      usato *anche* per qualcosa di legale! (Jamendo,
      Linux,
      ecc...)Infatti, anche in Italia purtroppo diversi provider stanno adottando soluzioni per boicottare bittorrent.Io avevo in mente di fare un'applicazione che avrebbe usato bittorrent per scopi legali e ora sto ripiegando su un altro protocollo meno conosciuto.
    • pentolino scrive:
      Re: Internet come la TV
      quoto in pieno! Ma cosa ti aspetti, che a questa gente possa andare giù un sistema democratico e collaborativo come bittorrent? E' la negazione del loro essere!Il fatto che sia usato o meno per scambio di contenuti liberi per loro è irrilevante
  • 01234 scrive:
    che bello esser facoltosi
    "Questa roba della net neutrality non è che una manica di balle"questioni morali/intellettuali/etc etc etc? si risolvono come Alessandro Magno fece col nodo di Gordio, tanto ce lo si può permettere...bravi braviche poi, filtraggio della rete, intercettazioni delle abitudini di navigazione...bella cosa, davverobello essere facoltosi, è come essere poverissimi, non ti basta mai. Per ben diversi motivi però!!!Branson & C. sono una bella manica di S T R
    • Guybrush scrive:
      Re: che bello esser facoltosi
      - Scritto da: 01234
      "Questa roba della net neutrality non è che una[...]
      RBe'... se Telecom(erd) dovesse fare una sparata del genere mi vedrei costretto a cambiare provider.GT
      • Get Real scrive:
        Re: che bello esser facoltosi
        E cosa farai quanto TUTTI i provider adotteranno un sistema del genere?
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: che bello esser facoltosi
          - Scritto da: Get Real
          E cosa farai quanto TUTTI i provider adotteranno
          un sistema del
          genere?Useremo connessioni vpn e criptate.Decodifichino quelle .....
          • gohan scrive:
            Re: che bello esser facoltosi
            verso chi? passi dal relaxx ( o come si chiamava quel provider nordico)?
        • Homo Politicus scrive:
          Re: che bello esser facoltosi
          - Scritto da: Get Real
          E cosa farai quanto TUTTI i provider adotteranno
          un sistema del
          genere?Una bella passeggiata in montagna.
        • horus scrive:
          Re: che bello esser facoltosi
          quando tutti i provider avranno utilizzato quel metodo ci sarà sicuramente qualcuno che avrà trovato il metodo per sviare il problema con qualche criptaggio particolare o qualcosa del genere...cè sempre qualcuno che va oltre il sistema ed è grazie a questo qualcuno che il mondo non va a rotoli
      • Be&O scrive:
        Re: che bello esser facoltosi
        Fino ad ora è sempre stato il contrario, sono gli altri chesi calano le brage per primi poi arriva telecom, quindi nonavresti altri provider, in primis il primo a vendersi è tele2
Chiudi i commenti