Oops! iTunes 2 m'ha rasato l'hard disk

Anche gli sviluppatori Mac OS X dovranno imparare a domare uno dei comandi più temuti dalla tribù di programmatori Unix/Linux: rm -rf. Mai voltargli le spalle!


Cupertino (USA) – Alcuni degli utenti che in questi giorni hanno provato la nuova versione di iTunes per Mac OS X, il software di Apple per la gestione della musica digitale, hanno avuto una brutta sorpesa: nel caso peggiore, a fine installazione, l’hard disk era vergine e lindo come appena acquistato.

Diversi utenti hanno infatti testimoniato di aver perso, dopo l’installazione di iTunes 2, l’intero contenuto del disco, e per taluni questo ha significato dire addio a più di 100 GB di dati. Come dire: Santo Backup aiutaci tu…

Alle prime avvisaglie che qualcosa nel nuovo installer non andava esattamente come doveva, Apple ha immediatamente provveduto a sospenderne il download e rilasciare, nel giro di 24 ore, una nuova versione di iTools, la 2.0.1, che correggeva il problema.

Sul sito di iTunes è ancora possibile leggere un avviso di Apple in cui si afferma che “è stato identificato un problema di installazione con iTunes 2.0 per Mac OS X che interessa un limitato numero di sistemi che girano Mac OS X con volumi multipli (drive o partizioni) montati. per questi sistemi, l’esecuzione dell’installer di iTunes 2 può causare la perdita dei dati utente”.

Apple ha consigliato a chiunque abbia installato la versione definitiva o beta di iTunes 2.0 di rimuovere immediatamente il package e scaricare iTunes 2.0.1. Il problema non affliggerebbe gli utenti di Mac OS 9.

Da ciò che è emerso dai forum di discussione dedicati a Mac OS X, pare che l’errore contenuto nell’installer sia da attribuirsi ad una leggerezza commessa dal programmatore che ha scritto la routine per la cancellazione della vecchia installazione di iTunes: in questo caso, infatti, se il software si trova all’interno di una cartella nel cui nome sono contenuti degli spazi, il ben noto comando Unix che dovrebbe occuparsi della cancellazione della stessa, “rm -rf”, potrebbe tradursi in un’arma letale e spiattellare l’intero disco, partizione o volume.

Per chi mastica la programmazione della Bourne shell, può trovare una più approfondita spiegazione del problema in un intervento apparso sul forum di Slashdot.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Se usi ECS non hai di questi problemi
    Sono difettucci di gioventu'che si tirano dietro dal DOS 2.11sono passati solo 20 anni.WWW.ECOMMSTATION.COM qualcosa di diverso e sicuramente + affidabile.
  • Anonimo scrive:
    come ca__o?
    scusate, io non ho il problema ma ... se devo scaricare la patch e ho un portatile con quel problema ... come DIAVOLO FACCIO?Mi si pianterà tutto!
    • Anonimo scrive:
      Re: come ca__o?
      - Scritto da: Cavallo GolOso

      scusate, io non ho il problema ma ... se
      devo scaricare la patch e ho un portatile
      con quel problema ... come DIAVOLO FACCIO?
      Mi si pianterà tutto!Semplice! Installi Linux, scarichi le patch e poi visto che Linux è favoloso cancelli l'XP immediatamente!
  • Anonimo scrive:
    E se XP non si installa ?
    Ciao.Ho provato ad installare XP e indovinate un pò?Si blocca subito nella fase di installazione !!!Dopo nemmeno 2 minuti !!!Per rimediare ho dovuto togliere la GeForce 3, installare una vestusta VGA PCI da ben 1 mega, installare XP e poi rimettere la GeForce.Ho letto in giro che questo inconveniente è più diffuso di quanto non si pensi (anche con schede ATI) e che l'unico rimedio è quello descritto.Ed in questo caso non ci sono patch che tengano !!!Complimenti Zio Bill...
  • Anonimo scrive:
    Aspettando il solito service pack...
    Siamo alle solite. Lo zio Bill non si smentisce mai.
    • Anonimo scrive:
      Re: non aspettarlo cambia in peggio
      - Scritto da: MalcomX
      Siamo alle solite. Lo zio Bill non si
      smentisce mai. ma tu sei capace di realizzare un so che funziona su un parco macchine simile a quello coperto da win?no e allora statte zitto.
      • Anonimo scrive:
        Re: non aspettarlo cambia in peggio
        linux ricopre na fascia ancora piu' vasta e non sono intel.nemmeno io so fare un so.ma non mi metto a farlo. bill si.
  • Anonimo scrive:
    E come fanno ad aggiornare il BIOS...
    ...se il sistema si blocca quando cercano di prelevarlo da Internet?:-)))
    • Anonimo scrive:
      Re: E come fanno ad aggiornare il BIOS...
      Semplicissimo.Quando vedi che lui si collega afferri il coso da entrambe le parti e lo scuoti violentemente badando a non far volar via lo schermo.Cosi' non si blocca. Giuro. L'ho provato.- Scritto da: Ottav(i)o Nano
      ...se il sistema si blocca quando cercano di
      prelevarlo da Internet?
      :-)))
    • Anonimo scrive:
      Re: E come fanno ad aggiornare il BIOS...
      si guardano il dvd di mission impossible mentre il computer si aggiorna da solo...poi si sa....quelli che usano uindows sono dei temerari...mai un'ombra di paura sul loro volto...forse perche non capiscono a cosa vanno in contro (eggia se il bios va a gagare cambio computer...vabbe ci sono quelli ressetabili, pero...si sa c'e scritto dappertutto)...beata ignoranza...;-0)ghghhg
      ...se il sistema si blocca quando cercano di
      prelevarlo da Internet?
      :-)))
    • Anonimo scrive:
      Re: E come fanno ad aggiornare il BIOS...
      - Scritto da: Ottav(i)o Nano
      ...se il sistema si blocca quando cercano di
      prelevarlo da Internet?
      :-)))fai come ho fatto io procurati un cd con linux, appoggialo sulla tastiera, vedrai che il portatile per evitare la minacia d'installazione di linux ti consentirà di prelevare la patch.
Chiudi i commenti