OpenDNS, linguaggio naturale contro domini malevoli

Il servizio di DNS alternativo lavora a un nuovo sistema di protezione contro gli attacchi informatici verso obiettivi di alto profilo, una tecnologia che sfrutta il linguaggio naturale per prevenire gli abusi dei cyber-criminali

Roma – OpenDNS è convinta di poter prevenire l’uso malevolo del sistema DNS contro bersagli di alto profilo, un compito arduo che richiede l’adozione di una nuova tecnologia basata sul processing del linguaggio naturale (NLP) che la società ha chiamato NLPRank .

Il modello predittivo di NLPRank identifica i nomi di dominio potenzialmente malevoli utilizzabili negli attacchi di tipo APT (advanced persistent threat), spiega OpenDNS, una scansione che oltre alle tecniche NLP sfrutta i dati estrapolati dal database WHOIS, i tag HTML e altri meccanismi per classificare i domini presumibilmente registrati dai cyber-criminali.

Per dimostrare i vantaggi di sicurezza che NLPRank è in grado di fornire ad aziende e singoli individui, OpenDNS cita casi di attacchi APT clamorosi come l’ operazione Darkhotel scoperta da Kaspersky, o ancora la gang nota come Carbanak . Sia nel caso di Darkhotel che in quello di Carbanak i criminali hanno usato nomi di dominio simili a quelli di corporation legittime ( adobeupdates.com , microsoft-xpupdate.com , gmailboxes.com eccetera) per infettare sistemi, rubare informazioni o denaro.

“Facendo un riferimento incrociato tra il lessico e la posizione del dominio su Internet – sembra un dominio di Google ma non è connesso all’infrastruttura di rete dell’azienda?”, ha spiegato OpenDNS, “i ricercatori possono prevedere sia le campagne di phishing opportunistiche che gli attacchi contro obiettivi ad alto valore come gli istituti finanziari”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xx tt scrive:
    SIM + scheda SD ufficiali
    Una bella accoppiata SIM + scheda SD ufficiali da mettere durante il transito alla dogana e il gioco è fatto.Ragionare con i legislatori non serve, perché hanno deciso di non essere ragionevoli
  • eheheh scrive:
    la soluzione è semplice
    qaundo si va in certi paesi ci si porta una cellulare di scorta che non contiene nulla tranne i pochi numeri necessari e quello buono lo si lascia a casa
  • ... scrive:
    scusate, ma...
    e lasciare a casa il telefono, no?non e' che se non ho il cellulare oddio sono un uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a vivere senza cellulare, possibile che siate tutti drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado in ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi devi rintracciare? no, sono in ferie, non rompetemi i maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo servizio pubblico che trovo. pronto, si tutto bene, no non piove, giusto ieri due gocce, dove sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo tra qualche giorno, saluta gli atri.. si si, ciao.
    • Etype scrive:
      Re: scusate, ma...
      Ormai i servizi pubblici sono sempre meno perchè tutti hanno un cellulre.... il telefono lo puoi sempre portare,basta che non ci metti nulla d'importante dentro quando devi passare i controlli,o al massimo li occulti per bene...
    • .... scrive:
      Re: scusate, ma...
      - Scritto da: ...
      e lasciare a casa il telefono, no?
      non e' che se non ho il cellulare oddio sono un
      uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a vivere
      senza cellulare, possibile che siate tutti
      drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado in
      ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi devi
      rintracciare? no, sono in ferie, non rompetemi i
      maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo
      servizio pubblico che trovo. pronto, si tutto
      bene, no non piove, giusto ieri due gocce, dove
      sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo tra
      qualche giorno, saluta gli atri.. si si,
      ciao.Ma sii serio, su. Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è proprio quando si va in vacanza.
      • ... scrive:
        Re: scusate, ma...
        - Scritto da: ....
        - Scritto da: ...

        e lasciare a casa il telefono, no?

        non e' che se non ho il cellulare oddio sono un

        uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a
        vivere

        senza cellulare, possibile che siate tutti

        drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado in

        ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi devi

        rintracciare? no, sono in ferie, non rompetemi i

        maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo

        servizio pubblico che trovo. pronto, si tutto

        bene, no non piove, giusto ieri due gocce, dove

        sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo tra

        qualche giorno, saluta gli atri.. si si,

        ciao.

        Ma sii serio, su. Se c'è un periodo in cui lo
        smartphone serve è proprio quando si va in
        vacanza.ma non dire cagate.da ragazzino dovevo scendere alla cabina all'angolo coi gettoni perche il telefono in casa non c'era (adesso dopo 40 anni la capina all'angolo c'e' ancora).Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma ancora ci sono. e in stazioni, ospedali, stazioni della metro e altri posti se non ricordo male ci devono essere come pubblico servizio.Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri, molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e tirare fuori lo scatolino.senza contare il "devo essere reperibile", e' un bisogno indotto dalla societa' dei consumi. certo e' comodo, ma se non sei un medico o un pilota di bombardiere strategico, la tua reperibilita' non serve. la realta e' che non contiamo un XXXXX, ma il cell in tasca ci fa sentire importanti. beh io sono uno ad vere ancora i piedi per terra."Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è proprio quando si va invacanza."... ma XXXXXXXXXXXX. Le tipe da trombare le si trova anche senza cellulare, sta sicuro.
        • .... scrive:
          Re: scusate, ma...
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: ....

          - Scritto da: ...


          e lasciare a casa il telefono, no?


          non e' che se non ho il cellulare oddio sono
          un


          uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a

          vivere


          senza cellulare, possibile che siate tutti


          drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado in


          ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi
          devi


          rintracciare? no, sono in ferie, non
          rompetemi
          i


          maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo


          servizio pubblico che trovo. pronto, si tutto


          bene, no non piove, giusto ieri due gocce,
          dove


          sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo tra


          qualche giorno, saluta gli atri.. si si,


          ciao.



          Ma sii serio, su. Se c'è un periodo in cui lo

          smartphone serve è proprio quando si va in

          vacanza.

          ma non dire cagate.
          da ragazzino dovevo scendere alla cabina
          all'angolo coi gettoni perche il telefono in casa
          non c'era (adesso dopo 40 anni la capina
          all'angolo c'e'
          ancora).

          Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma
          ancora ci sono. e in stazioni, ospedali, stazioni
          della metro e altri posti se non ricordo male ci
          devono essere come pubblico
          servizio.
          Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei
          culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri,
          molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e
          tirare fuori lo
          scatolino.
          senza contare il "devo essere reperibile", e' un
          bisogno indotto dalla societa' dei consumi. certo
          e' comodo, ma se non sei un medico o un pilota di
          bombardiere strategico, la tua reperibilita' non
          serve. la realta e' che non contiamo un XXXXX, ma
          il cell in tasca ci fa sentire importanti. beh io
          sono uno ad vere ancora i piedi per
          terra.

          "Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è
          proprio quando si va
          in
          vacanza."... ma XXXXXXXXXXXX. Le tipe da trombare
          le si trova anche senza cellulare, sta
          sicuro.Stai dicendo XXXXXte, te ne rendi conto? È ovvio che quando vai in vacanza ti serve più che quando te ne stai in ufficio o a casa, visto che sai come orientarti e conosci il luogo, e se vuoi chiamare qualcuno non ti serve girare come un cretino per cercare un telefono a gettoni. Se ti capita qualcosa alla macchina se sei nei luoghi che conosci sai dove andare o almeno come tornare a casa, se sei in vacanza dove XXXXX vai? Ma sii serio per Dio.
          • Funz scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: ....
            Stai dicendo XXXXXte, te ne rendi conto? È ovvio
            che quando vai in vacanza ti serve più che quando
            te ne stai in ufficio o a casa, visto che sai
            come orientarti e conosci il luogo, e se vuoi
            chiamare qualcuno non ti serve girare come un
            cretino per cercare un telefono a gettoni. Se ti
            capita qualcosa alla macchina se sei nei luoghi
            che conosci sai dove andare o almeno come tornare
            a casa, se sei in vacanza dove XXXXX vai? Ma sii
            serio per
            Dio.Chissà come hanno fatto i nostri antenati (e pure noi ultraventenni) a sopravvivere e tramandare i propri geni ai posteri senza la reperibilità totale...anzi, pensa che una volta non c'era nemmeno il telefono, né il telegrafo e per mandare un messaggio al paese vicino dovevi mandare qualcuno a portarci una lettera... tutta l'umanità senza un permanganato da fare :p
          • Prozac scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: Funz
            Chissà come hanno fatto i nostri antenati (e pure
            noi ultraventenni) a sopravvivere e tramandare i
            propri geni ai posteri senza la reperibilità
            totale...
            anzi, pensa che una volta non c'era nemmeno il
            telefono, né il telegrafo e per mandare un
            messaggio al paese vicino dovevi mandare qualcuno
            a portarci una lettera... tutta l'umanità senza
            un permanganato da fare
            :pE l'aspettativa di vita era di 30 anni ;)Qui, praticamente, siamo tutti morti che scrivono :D
          • ... scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: ....
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: ....


            - Scritto da: ...



            e lasciare a casa il telefono, no?



            non e' che se non ho il cellulare oddio sono

            un



            uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a


            vivere



            senza cellulare, possibile che siate tutti



            drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado
            in



            ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi

            devi



            rintracciare? no, sono in ferie, non

            rompetemi

            i



            maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo



            servizio pubblico che trovo. pronto, si
            tutto



            bene, no non piove, giusto ieri due gocce,

            dove



            sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo
            tra



            qualche giorno, saluta gli atri.. si si,



            ciao.





            Ma sii serio, su. Se c'è un periodo in cui lo


            smartphone serve è proprio quando si va in


            vacanza.



            ma non dire cagate.

            da ragazzino dovevo scendere alla cabina

            all'angolo coi gettoni perche il telefono in
            casa

            non c'era (adesso dopo 40 anni la capina

            all'angolo c'e'

            ancora).



            Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma

            ancora ci sono. e in stazioni, ospedali,
            stazioni

            della metro e altri posti se non ricordo male ci

            devono essere come pubblico

            servizio.

            Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei

            culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri,

            molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e

            tirare fuori lo

            scatolino.

            senza contare il "devo essere reperibile", e' un

            bisogno indotto dalla societa' dei consumi.
            certo

            e' comodo, ma se non sei un medico o un pilota
            di

            bombardiere strategico, la tua reperibilita' non

            serve. la realta e' che non contiamo un XXXXX,
            ma

            il cell in tasca ci fa sentire importanti. beh
            io

            sono uno ad vere ancora i piedi per

            terra.



            "Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è

            proprio quando si va

            in

            vacanza."... ma XXXXXXXXXXXX. Le tipe da
            trombare

            le si trova anche senza cellulare, sta

            sicuro.

            Stai dicendo XXXXXte, te ne rendi conto? È ovvio
            che quando vai in vacanza ti serve più che quando
            te ne stai in ufficio o a casa, visto che sai
            come orientarti e conosci il luogo, e se vuoi
            chiamare qualcuno non ti serve girare come un
            cretino per cercare un telefono a gettoni. Se ti
            capita qualcosa alla macchina se sei nei luoghi
            che conosci sai dove andare o almeno come tornare
            a casa, se sei in vacanza dove XXXXX vai? Ma sii
            serio per Dio.non vado in vacanza nel deserto del gobi ma in una metropoli che mi piace: cabine telefoniche ogni 500 metri, bancomat, metropolitana sopraelevata, albergo con personale ormai di famiglia. wifi in camera gratuito. internet cafe' praticamente ovunque.ho 7 numeri di telefono che so a memoria e che posso chiamare quando voglio, e' CHE NON VOGLIO, non voglio essere contattato. posso chiamare se ho necessita/desiderio di farlo, e non mi da fastidio farlo scendendo nell hall e chiamare da li o da ovunque decida di farlo.no, non me ne fotte un XXXXX se mi devono richiamare... ti entra in testa a te e altri altri connection-addicted che stanno qui dentro?ho tanto l'impressione che tu sia un under-30 rinXXXXXXXXto da facebook e google.. diocristo che societa' ch ci si para di fronte. non candidarti mai per attivita politiche, XXXXX XXXXXXX.
          • QWERTY scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ....

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: ....



            - Scritto da: ...




            e lasciare a casa il telefono, no?




            non e' che se non ho il cellulare oddio
            sono


            un




            uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a



            vivere




            senza cellulare, possibile che siate tutti




            drogati di connessione 24-ore-no-stop?
            vado

            in




            ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi


            devi




            rintracciare? no, sono in ferie, non


            rompetemi


            i




            maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo




            servizio pubblico che trovo. pronto, si

            tutto




            bene, no non piove, giusto ieri due gocce,


            dove




            sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo

            tra




            qualche giorno, saluta gli atri.. si si,




            ciao.







            Ma sii serio, su. Se c'è un periodo in cui
            lo



            smartphone serve è proprio quando si va in



            vacanza.





            ma non dire cagate.


            da ragazzino dovevo scendere alla cabina


            all'angolo coi gettoni perche il telefono in

            casa


            non c'era (adesso dopo 40 anni la capina


            all'angolo c'e'


            ancora).





            Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma


            ancora ci sono. e in stazioni, ospedali,

            stazioni


            della metro e altri posti se non ricordo male
            ci


            devono essere come pubblico


            servizio.


            Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei


            culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri,


            molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e


            tirare fuori lo


            scatolino.


            senza contare il "devo essere reperibile", e'
            un


            bisogno indotto dalla societa' dei consumi.

            certo


            e' comodo, ma se non sei un medico o un pilota

            di


            bombardiere strategico, la tua reperibilita'
            non


            serve. la realta e' che non contiamo un XXXXX,

            ma


            il cell in tasca ci fa sentire importanti. beh

            io


            sono uno ad vere ancora i piedi per


            terra.





            "Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve
            è


            proprio quando si va


            in


            vacanza."... ma XXXXXXXXXXXX. Le tipe da

            trombare


            le si trova anche senza cellulare, sta


            sicuro.



            Stai dicendo XXXXXte, te ne rendi conto? È ovvio

            che quando vai in vacanza ti serve più che
            quando

            te ne stai in ufficio o a casa, visto che sai

            come orientarti e conosci il luogo, e se vuoi

            chiamare qualcuno non ti serve girare come un

            cretino per cercare un telefono a gettoni. Se ti

            capita qualcosa alla macchina se sei nei luoghi

            che conosci sai dove andare o almeno come
            tornare

            a casa, se sei in vacanza dove XXXXX vai? Ma sii

            serio per Dio.

            non vado in vacanza nel deserto del gobi ma in
            una metropoli che mi piace: cabine telefoniche
            ogni 500 metri, bancomat, metropolitana
            sopraelevata, albergo con personale ormai di
            famiglia. wifi in camera gratuito. internet cafe'
            praticamente
            ovunque.

            ho 7 numeri di telefono che so a memoria e che
            posso chiamare quando voglio, e' CHE NON VOGLIO,
            non voglio essere contattato. posso chiamare se
            ho necessita/desiderio di farlo, e non mi da
            fastidio farlo scendendo nell hall e chiamare da
            li o da ovunque decida di
            farlo.

            no, non me ne fotte un XXXXX se mi devono
            richiamare... ti entra in testa a te e altri
            altri connection-addicted che stanno qui
            dentro?

            ho tanto l'impressione che tu sia un under-30
            rinXXXXXXXXto da facebook e google.. diocristo
            che societa' ch ci si para di fronte. non
            candidarti mai per attivita politiche, XXXXX
            XXXXXXX.XXXXXXX CHE ROSICATA!!!!!!
        • Guybrush scrive:
          Re: scusate, ma...
          - Scritto da: ...[...]
          Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma
          ancora ci sono. e in stazioni, ospedali, stazioni
          della metro e altri posti se non ricordo male ci
          devono essere come pubblico
          servizio.Vero.Hai mai provato ad utilizzarle? Quelle a scheda o quelle a (rotfl) monetine?
          Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei
          culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri,
          molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e
          tirare fuori lo
          scatolino.Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti a tornare sono 1400m vale a dire circa 25 minuti a piedi.Spendere 25 minuti del proprio tempo per una telefonata di 5 minuti non è molto intelligente, oltretutto a costi decisamente superiori. Costa molto meno chiamare col telefonino, se si è coincisi o si ha un buon piano tariffario.
          senza contare il "devo essere reperibile", e' un
          bisogno indotto dalla societa' dei consumi.Più che indotto: spesso per organizzarmi con gli amici per il W.E. e non trascorrere il tempo a casa a fare un Ci-a Zeta-due O (permanganato di mioduro) si usa qualche app. di messaggistica (wathsup, telegram o robe simili) e via.
          certo
          e' comodo, ma se non sei un medico o un pilota di
          bombardiere strategico, la tua reperibilita' non
          serve. la realta e' che non contiamo un XXXXX, ma
          il cell in tasca ci fa sentire importanti. beh io
          sono uno ad vere ancora i piedi per
          terra.No, no, puoi anche uscire di casa con una bella saccoccia di monetine o una (rotfl) scheda da 10 eur, impiegare 25 minuti di tempo per raggiungere la cabina più vicina, fare tutte le telefonate leggendo i numeri da... dove? La moleskine che hai in tasca, per esempio o (beato te) te li ricordi tutti a memoria e farti le tue belle telefonate.Ovviamente se una delle persone che hai contattato desidera richiamarti deve aspettare che tu sia tornato a casa per contattarti, che tanto non ha un (permanganato di mioduro) da fare.
          "Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è
          proprio quando si va
          in
          vacanza."... ma XXXXXXXXXXXX. Le tipe da trombare
          le si trova anche senza cellulare, sta
          sicuro.Ecco, sullo smartphone in vacanza sono d'accordo a patto che:1) Hai qualcos'altro che ti da le mappe del posto in cui va (tablet?) 2) Hai un "dumbphone" da quattro soldi su cui metti una sim locale e i numeri di riferimento (soccorso, alberghi, carte di credito ecc...)3) Hai comunque un modo per poter telefonare ed essere contattato, eventualmente navigare su internet.Lo smartphone, con i suoi servizi di identificazione e il suo alto valore commerciale e' troppo appetibile e facile da rubare. Specie se vai in posti economicamente più deboli. GThttp://c.punto-informatico.it/l/profilo.aspx?n=Guybrush* Il post è in tema con il thread in cui viene inserito e con il forum* Il post non offende la dignità di nessuno* Il post non è un commento a come un'altro post è stato scritto da altri, non è focalizzato sul fornire correzioni ortografiche ma è invece produttivo ai fini della discussione in corso e dell'oggetto del post a cui si risponde* Il post non contiene materiali XXXXXgrafici o link a siti a luci rosse* Il post è stato copiato su file di testo ed è pronto ad essere re-inserito qualora T1000 dovesse di nuovo sbagliarsi.PS: questa è la mia nuova sign.
          • ... scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: Guybrush
            Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti a
            tornare sono 1400m vale a dire circa 25 minuti a
            piedi.
            Spendere 25 minuti del proprio tempo per una
            telefonata di 5 minuti non è molto intelligentesenza contare che devi essere campione del mondo di udito per sentire lo squillo da 700 metri quando ti chiamano (rotfl)
          • Izio01 scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Guybrush


            Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti
            a

            tornare sono 1400m vale a dire circa 25
            minuti
            a

            piedi.

            Spendere 25 minuti del proprio tempo per una

            telefonata di 5 minuti non è molto
            intelligente

            senza contare che devi essere campione del mondo
            di udito per sentire lo squillo da 700 metri
            quando ti chiamano
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Hop scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: Guybrush
            - Scritto da: ...
            [...]

            Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma

            ancora ci sono. e in stazioni, ospedali,
            stazioni

            della metro e altri posti se non ricordo male ci

            devono essere come pubblico

            servizio.
            Vero.
            Hai mai provato ad utilizzarle? Quelle a scheda o
            quelle a (rotfl)
            monetine?



            Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei

            culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri,

            molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e

            tirare fuori lo

            scatolino.
            Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti a
            tornare sono 1400m vale a dire circa 25 minuti a
            piedi.Con le stampelle :D
          • Funz scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: GuybrushTema: pensieri in libertà del venerdi pomeriggio :D
            Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti a
            tornare sono 1400m vale a dire circa 25 minuti a
            piedi.avanti camminare, che fa bene alla salute! :D
            Spendere 25 minuti del proprio tempo per una
            telefonata di 5 minuti non è molto intelligente,
            oltretutto a costi decisamente superiori.sai che le spese sanitarie future per colpa della tua (nostra!) sedentarietà saranno molto più grandi? :p
            No, no, puoi anche uscire di casa con una bella
            saccoccia di monetine o una (rotfl) scheda da 10eh, le schede, sono nella classifica degli orrori degli anni '90 :D
            eur, impiegare 25 minuti di tempo per raggiungere
            la cabina più vicina, fare tutte le telefonate
            leggendo i numeri da... dove? La moleskine che
            hai in tasca, per esempio o (beato te) te li
            ricordi tutti a memoria e farti le tue belle
            telefonate.ecco! Un'altra capacità intellettuale che abbiamo perso, un altro gradino nella discesa verso l'idiocratizzazione :(
            Ecco, sullo smartphone in vacanza sono d'accordo
            a patto
            che:
            1) Hai qualcos'altro che ti da le mappe del posto
            in cui va (tablet?)...una cartina? (rotfl)Ah, ma hanno levato pure quelle dagli autogrill?Come facevo quando da giovane me ne andavo con due amici per l'Europa in treno/bus/nave? Pensa che quando qualcuno mi chiedeva una cartina io gli ripondevo "di dove?" (rotfl)
            2) Hai un "dumbphone" da quattro soldi su cui
            metti una sim locale e i numeri di riferimento
            (soccorso, alberghi, carte di credito
            ecc...)
            3) Hai comunque un modo per poter telefonare ed
            essere contattato, eventualmente navigare su
            internet.per quanto mi piaccia starmene spaparanzato sotto l'ombrellone col coso (tecnologico) in mano, non mi piace tanto l'idea di portarmi l'internet-dipendenza pure in vacanza. :D
          • ... scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Guybrush

            Tema: pensieri in libertà del venerdi pomeriggio
            :D


            Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti
            a

            tornare sono 1400m vale a dire circa 25
            minuti
            a

            piedi.

            avanti camminare, che fa bene alla salute! :DCristo, siamo alla demenza.
        • Etype scrive:
          Re: scusate, ma...
          sulla parte che devi essere sempre reperibile e che sia un bisogno indotto da questa società malata e la pigrizia concordo,per il resto no.E' anche la persona che fa la differenza,quindi puoi avere anche un cellulare dietro ovunque tu vada ma usarlo in modo più intelligente,creare blacklist o addirittura tenerlo spento,almeno però sai che se ti dovesse servire ce l'hai comunque a portata di mano.
    • panda rossa scrive:
      Re: scusate, ma...
      - Scritto da: ...
      e lasciare a casa il telefono, no?
      non e' che se non ho il cellulare oddio sono un
      uomo morto. quanto meno, Si, ma tu non devi misurare le cose usando te stesso.C'e' gente che ha mangiato pane e cipolla per due mesi, e poi si e' fatta due notti di fila davanti allo store per poter entrare in possesso di un aggeggio PERFETTAMENTE UGUALE ALLA VERSIONE PRECEDENTE a meno del numeretto sulla cover, solo per dimostrare ad altri pezzenti come loro, che loro invece hanno i soldi perche' tengono lo status symbol nella mano sbagliata, e tu pretendi che lo lascino a casa???Ma dai!
      • aphex_twin scrive:
        Re: scusate, ma...
        Ma come rosiki ! :D
        • Etype scrive:
          Re: scusate, ma...
          Veramente vi sta prendendo per i fondelli e a ragione poi,siete gli unici che vi accampate per strada per uno smartphone....
          • Funz scrive:
            Re: scusate, ma...
            - Scritto da: Etype
            Veramente vi sta prendendo per i fondelli e a
            ragione poi,siete gli unici che vi accampate per
            strada per uno
            smartphone....E quando gli fai notare la loro imbe**llità non hanno di meglio da ribattere "rosiconi!" :D
      • Pinocchio scrive:
        Re: scusate, ma...


        Si, ma tu non devi misurare le cose usando te
        stesso.Detto da Panda Rossa poi...
  • ... scrive:
    e ance il canada...
    e' depennato dalla lista dei paesi in cui andro' in vacanza. segnato.
  • prova123 scrive:
    Password cellulare o SIM ?
    Per la SIM è sufficiente sbagliare 3 volte la password e possono entrare con il puke standard... ;)Per il telefono possono chiedere come fare a chi fabbrica il telefono ... ;)Certo che a questi agenti di froniera non gli va di fare una beata mazza tutto il giorno! :D
  • Koala98 scrive:
    Caso estremo
    Se io la mia password non la so perchè me la sono dimenticata?Rischio il carcere perchè colpevole di non ricordare qualcosa?Non so se ridere o piangere.
    • Skywalkersenior scrive:
      Re: Caso estremo
      Sarebbe la scusa più stupida del mondo... cosa ti porti appresso a fare un apparecchio di cui non ricordi la password?Poi se, come accade in Italia, la legge non ammette ignoranza, saresti comunque fregato
      • panda rossa scrive:
        Re: Caso estremo
        - Scritto da: Skywalkersenior
        Sarebbe la scusa più stupida del mondo... cosa ti
        porti appresso a fare un apparecchio di cui non
        ricordi la
        password?
        Poi se, come accade in Italia, la legge non
        ammette ignoranza, saresti comunque
        fregatoL'importante e' sapere che ci sono queste regole idiote.Uno lo sa e si adegua.Un bel backup dei dati su memoria di massa criptata prima di passare la dogana, un bel formattone al telefono, e poi si passa tranquilli.
        • ... scrive:
          Re: Caso estremo
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Skywalkersenior

          Sarebbe la scusa più stupida del mondo...
          cosa
          ti

          porti appresso a fare un apparecchio di cui
          non

          ricordi la

          password?

          Poi se, come accade in Italia, la legge non

          ammette ignoranza, saresti comunque

          fregato

          L'importante e' sapere che ci sono queste regole
          idiote.
          Uno lo sa e si adegua.

          Un bel backup dei dati su memoria di massa
          criptata prima di passare la dogana, un bel
          formattone al telefono, e poi si passa
          tranquilli.[img]http://www.gifbin.com/bin/072011/1311246606_top_gear__jeremy_clarkson_thumbup.gif[/img]
        • Skywalkersenior scrive:
          Re: Caso estremo
          - Scritto da: panda rossa

          Un bel backup dei dati su memoria di massa
          criptata prima di passare la dogana, un bel
          formattone al telefono, e poi si passa
          tranquilli.Tendenzialmente uno può fare una cosa del genere se sa di avere qualcosa da nascondere, sennò è una rottura di palle immane.Per quanto mi riguarda, che vedano pure le foto dei miei gatti o le chiacchierate con la fidanzata...
          • panda rossa scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Skywalkersenior
            - Scritto da: panda rossa




            Un bel backup dei dati su memoria di massa

            criptata prima di passare la dogana, un bel

            formattone al telefono, e poi si passa

            tranquilli.

            Tendenzialmente uno può fare una cosa del genere
            se sa di avere qualcosa da nascondere, sennò è
            una rottura di palle
            immane.Tendenzialmente uno puo' fare una cosa del genere sempre e comunque.Soprattutto per poter avere sempre i tuoi dati anche in caso di furto o smarrimento del telefono.
            Per quanto mi riguarda, che vedano pure le foto
            dei miei gatti o le chiacchierate con la
            fidanzata...Per quanto mi riguarda, no!
          • ... scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Skywalkersenior
            - Scritto da: panda rossa




            Un bel backup dei dati su memoria di massa

            criptata prima di passare la dogana, un bel

            formattone al telefono, e poi si passa

            tranquilli.

            Tendenzialmente uno può fare una cosa del genere
            se sa di avere qualcosa da nascondere, sennò è
            una rottura di palle
            immane.

            Per quanto mi riguarda, che vedano pure le foto
            dei miei gatti o le chiacchierate con la
            fidanzata...sei solo un povero XXXXXXXX. e' colpa delle centinaia di milioni di pecore come te che siamo arrivati dove siamo e peggioriamo ogni giorno che passa.
          • ... scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: ...
            sei solo un povero XXXXXXXX. e' colpa delle
            centinaia di milioni di pecore come te che siamo
            arrivati dove siamo e peggioriamo ogni giorno che
            passa.purtroppo hai ragione...
          • Piemunteis scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ...


            sei solo un povero XXXXXXXX. e' colpa delle

            centinaia di milioni di pecore come te che
            siamo

            arrivati dove siamo e peggioriamo ogni
            giorno
            che

            passa.

            purtroppo hai ragione...+1
          • mura scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Skywalkersenior
            Per quanto mi riguarda, che vedano pure le foto
            dei miei gatti o le chiacchierate con la
            fidanzata...Non sono d'accordo, fossero anche registrazioni audio delle mie defecazioni , sono roba mia e francamente mi rode un bel po' che ti arriva un signor nessuno che ti OBBLIGA a fargliele sentire per la sua bella faccia o perchè ha stabilito empiricamente che io sono un soggetto da controllare più approfonditamente.
          • Izio01 scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: mura
            - Scritto da: Skywalkersenior

            Per quanto mi riguarda, che vedano pure le
            foto

            dei miei gatti o le chiacchierate con la

            fidanzata...

            Non sono d'accordo, fossero anche registrazioni
            audio delle mie defecazioni , sono roba mia e
            francamente mi rode un bel po' che ti arriva un
            signor nessuno che ti OBBLIGA a fargliele sentire
            per la sua bella faccia o perchè ha stabilito
            empiricamente che io sono un soggetto da
            controllare più approfonditamente.Esattamente come la vedo io.+1
          • MicroShit Supporter scrive:
            Re: Caso estremo
            Per me, + 1000
          • vrioexo scrive:
            Re: Caso estremo

            - Scritto da: Skywalkersenior

            Per quanto mi riguarda, che vedano pure le foto

            dei miei gatti o le chiacchierate con la fidanzata...- Scritto da: mura
            Non sono d'accordo, fossero anche registrazioni
            audio delle mie defecazioni , sono roba mia e
            francamente mi rode un bel po' che ti arriva un
            signor nessuno che ti OBBLIGA a fargliele sentire
            per la sua bella faccia o perchè ha stabilito
            empiricamente che io sono un soggetto da
            controllare più approfonditamente.+1 anche per me.L'idea che la nostra libertà debba finire dove inizia quella degli altri si sta tramutando poco a poco nell'idea che la nostra libertà debba finire dove inizia la prepotenza degli altri...quel che è sucXXXXX in Canada ne è un chiaro esempio...
        • gianni scrive:
          Re: Caso estremo
          - Scritto da: panda rossa

          Un bel backup dei dati su memoria di massa
          criptata prima di passare la dogana, un bel
          formattone al telefono, e poi si passa
          tranquilli. dove la metti la memoria di massa ? o uppi in cloud pensado che siano al sicuro?
          • panda rossa scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: gianni
            - Scritto da: panda rossa



            Un bel backup dei dati su memoria di massa

            criptata prima di passare la dogana, un bel

            formattone al telefono, e poi si passa

            tranquilli.

            dove la metti la memoria di massa ? o uppi in
            cloud pensado che siano al
            sicuro?Quale parte di "criptata" non ti e' chiaro?Senza contare il fatto che i dati possono tranquillamente risiedere sul mio server domestico al quale posso accedere da OVUNQUE del pianeta (e volendo anche dalla stazione spaziale).L'oggetto che attraversa le dogane deve essere soltanto un banale terminale di acXXXXX ad un server remoto.
          • ... scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: panda rossa
            Quale parte di "criptata" non ti e' chiaro?ti monitorano durante la permanenza, vedono traffico cirttografato e ti fermano al ritorno obbligandoti a dare le credenziali di acXXXXX e la chiave.
          • panda rossa scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa


            Quale parte di "criptata" non ti e' chiaro?


            ti monitorano durante la permanenza, vedono
            traffico cirttografato e ti fermano al ritorno
            obbligandoti a dare le credenziali di acXXXXX e
            la
            chiave.E gli daro' la password che decripta il video XXXXX...
          • gianni scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: gianni

            - Scritto da: panda rossa





            Un bel backup dei dati su memoria di
            massa


            criptata prima di passare la dogana, un
            bel


            formattone al telefono, e poi si passa


            tranquilli.



            dove la metti la memoria di massa ? o uppi
            in

            cloud pensado che siano al

            sicuro?

            Quale parte di "criptata" non ti e' chiaro?quale parte di'non ha fornito password ora è in galera' non ti è chiara ?
      • ... scrive:
        Re: Caso estremo
        - Scritto da: Skywalkersenior
        Sarebbe la scusa più stupida del mondo... cosa ti
        porti appresso a fare un apparecchio di cui non
        ricordi la password?Magari perché è tuo e ormai c'hai speso soldi?Poi chi lo sa, da un momento all'altro potrebbe anche ritornanti in mente la password.In ogni caso è il principio che è sbagliato, perché si agisce su una presunta colpevolezza quando invece si dovrebbe essere innocenti fino a prova contraria.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Caso estremo
          - Scritto da: ...
          In ogni caso è il principio che è sbagliato,
          perché si agisce su una presunta colpevolezza
          quando invece si dovrebbe essere innocenti fino a
          prova
          contraria.E loro quello vorrebbero fare ... controllare che non ci siano prove di colpevolezza.Chiaro che l'arresto é eccessivo, io , ad esempio, abito in zona di confine ma se metto nel baule dell'auto un cassetta chiusa a chiave e dico ai doganieri che non so dove ho messo la chiave , se non riescono ad aprirla loro , come minimo me la sequestrano.E son quasi sicuro che mi tratterrebbero finché non hanno appurato che il contenuto sia legale.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 marzo 2015 17.56-----------------------------------------------------------
          • Izio01 scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: ...

            In ogni caso è il principio che è sbagliato,

            perché si agisce su una presunta colpevolezza

            quando invece si dovrebbe essere innocenti
            fino
            a

            prova

            contraria.

            E loro quello vorrebbero fare ... controllare che
            non ci siano prove di
            colpevolezza.

            Chiaro che l'arresto é eccessivo, io , ad
            esempio, abito in zona di confine ma se metto nel
            baule dell'auto un cassetta chiusa a chiave e
            dico ai doganieri che non so dove ho messo la
            chiave , se non riescono ad aprirla loro , come
            minimo me la
            sequestrano.
            E son quasi sicuro che mi tratterrebbero finché
            non hanno appurato che il contenuto sia
            legale.Nonostante in linea di principio i due casi possano sembrare uguali, mi sembra che in realtà ci siano grosse differenze.Ispezionarti una cassetta non vuol dire avere acXXXXX a tutta la tua vita digitale, i tuoi contatti, le tue email e la tua chat. Accedere a un cellulare probabilmente sì. E' un'ispezione molto ma molto più invasiva.
          • Zack scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: aphex_twin
            Accedere a un cellulare probabilmente sì. E' un'ispezione
            molto ma molto più invasiva.Dipende, se nella cassetta ho il mio cellulare non protetto da pwd l'azione diventa molto invasiva.Di fondo rimane il fatto che:ti fornisco la password, ma non ti permetto di copiare i dati contenuti nel sistema, non ti autorizzo a leggere la mia rubrica di indirizzi perché non ti riguardano minimamente. Il tutto ovviamente in presenza di un legale di mia fiducia e di un giudice superpartes e di una forza di polizia non coincidente con qualla a cui tu appartieni; è un mio diritto essere tutelato. Dimwenticavo, prima che tu legga i dati gli stessi dovranno essere salvati a tue spese su di un supporto esterno che mi deve essere fornito al fine di garantire che una tua errata manovra comporti la perdita degli stessi. Se, terminata l'operazione, rileverò che non c'è stato nessun danneggiamento, un organo terzo dovrà provvedere alla distruzione totale, sotto mia vigilanza del supporto fornito, al fine di garantire la cerftezza che nessuno abbia acXXXXX a quanto non dovuto. Come vedi non occorre rifiutarsi ma ribchiedere delle garanzie minime di sicurezza prima di fornire una qualunque password.
          • Izio01 scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Zack
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: aphex_twin

            Accedere a un cellulare probabilmente sì. E'
            un'ispezione

            molto ma molto più invasiva.
            Dipende, se nella cassetta ho il mio cellulare
            non protetto da pwd l'azione diventa molto
            invasiva.
            Di fondo rimane il fatto che:
            ti fornisco la password, ma non ti permetto di
            copiare i dati contenuti nel sistema, non ti
            autorizzo a leggere la mia rubrica di indirizzi
            perché non ti riguardano minimamente. Il tutto
            ovviamente in presenza di un legale di mia
            fiducia e di un giudice superpartes...(cut)Guarda, temo proprio che di fatto non funzioni così. Mi sembra di capire che al tipo dell'articolo abbiano detto: o ci consegni, incondizionatamente, la tua password e tutto ciò che essa protegge, o ti ingabbiamo. Non mi piace, mi preoccupa, ma al momento funziona così, almeno in certi paesi.
          • panda rossa scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Zack
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: aphex_twin

            Accedere a un cellulare probabilmente sì. E'
            un'ispezione

            molto ma molto più invasiva.
            Dipende, se nella cassetta ho il mio cellulare
            non protetto da pwd l'azione diventa molto
            invasiva.
            Di fondo rimane il fatto che:
            ti fornisco la password, ma non ti permetto di
            copiare i dati contenuti nel sistema, non ti
            autorizzo a leggere la mia rubrica di indirizzi
            perché non ti riguardano minimamente. Il tutto
            ovviamente in presenza di un legale di mia
            fiducia e di un giudice superpartes e di una
            forza di polizia non coincidente con qualla a cui
            tu appartieni; è un mio diritto essere tutelato.
            Dimwenticavo, prima che tu legga i dati gli
            stessi dovranno essere salvati a tue spese su di
            un supporto esterno che mi deve essere fornito al
            fine di garantire che una tua errata manovra
            comporti la perdita degli stessi. Se, terminata
            l'operazione, rileverò che non c'è stato nessun
            danneggiamento, un organo terzo dovrà provvedere
            alla distruzione totale, sotto mia vigilanza del
            supporto fornito, al fine di garantire la
            cerftezza che nessuno abbia acXXXXX a quanto non
            dovuto. Come vedi non occorre rifiutarsi ma
            ribchiedere delle garanzie minime di sicurezza
            prima di fornire una qualunque
            password.E' il modo migliore per essere messi immediatamente sotto custodia cautelare per resistenza e oltraggio, e il telefono viene sequestrato.
          • Papple scrive:
            Re: Caso estremo
            Si ti ci vedo a fare tutto sto casotto in dogana in America, se devi fare 15 giorni di ferie mi sa che i tuoi amici ti recuperano al ritorno.
          • ... scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Zack
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: aphex_twin

            Accedere a un cellulare probabilmente sì. E'
            un'ispezione

            molto ma molto più invasiva.
            Dipende, se nella cassetta ho il mio cellulare
            non protetto da pwd l'azione diventa molto
            invasiva.
            Di fondo rimane il fatto che:
            ti fornisco la password, ma non ti permetto di
            copiare i dati contenuti nel sistema, non ti
            autorizzo a leggere la mia rubrica di indirizzi
            perché non ti riguardano minimamente. Il tutto
            ovviamente in presenza di un legale di mia
            fiducia e di un giudice superpartes e di una
            forza di polizia non coincidente con qualla a cui
            tu appartieni; è un mio diritto essere tutelato.
            Dimwenticavo, prima che tu legga i dati gli
            stessi dovranno essere salvati a tue spese su di
            un supporto esterno che mi deve essere fornito al
            fine di garantire che una tua errata manovra
            comporti la perdita degli stessi. Se, terminata
            l'operazione, rileverò che non c'è stato nessun
            danneggiamento, un organo terzo dovrà provvedere
            alla distruzione totale, sotto mia vigilanza del
            supporto fornito, al fine di garantire la
            cerftezza che nessuno abbia acXXXXX a quanto non
            dovuto. Come vedi non occorre rifiutarsi ma
            ribchiedere delle garanzie minime di sicurezza
            prima di fornire una qualunque
            password.fanno molto prima a manganellarti per poi buttarti in strada con 4 denti in meno e 2 costole rotte in piu'.
          • ... scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Zack
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: aphex_twin

            Accedere a un cellulare probabilmente sì. E'
            un'ispezione

            molto ma molto più invasiva.
            Dipende, se nella cassetta ho il mio cellulare
            non protetto da pwd l'azione diventa molto
            invasiva.
            Di fondo rimane il fatto che:
            ti fornisco la password, ma non ti permetto di
            copiare i dati contenuti nel sistema, non ti
            autorizzo a leggere la mia rubrica di indirizzi
            perché non ti riguardano minimamente. Il tutto
            ovviamente in presenza di un legale di mia
            fiducia e di un giudice superpartes e di una
            forza di polizia non coincidente con qualla a cui
            tu appartieni; è un mio diritto essere tutelato.
            Dimwenticavo, prima che tu legga i dati gli
            stessi dovranno essere salvati a tue spese su di
            un supporto esterno che mi deve essere fornito al
            fine di garantire che una tua errata manovra
            comporti la perdita degli stessi. Se, terminata
            l'operazione, rileverò che non c'è stato nessun
            danneggiamento, un organo terzo dovrà provvedere
            alla distruzione totale, sotto mia vigilanza del
            supporto fornito, al fine di garantire la
            cerftezza che nessuno abbia acXXXXX a quanto non
            dovuto. Come vedi non occorre rifiutarsi ma
            ribchiedere delle garanzie minime di sicurezza
            prima di fornire una qualunque
            password.tu ti sei fatto troppo influnezare dai post "fuori dal mondo" del tizio che crede che "in corea del nord internet proprio non esiste". RIPIGLIATI!!!!
          • aphex_twin scrive:
            Re: Caso estremo
            Guardare dentro le borsette lo trovi invasivo ?Perché lo fanno e possono , e tu non puoi farci nulla.
          • Etype scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: aphex_twin
            Guardare dentro le borsette lo trovi invasivo ?non lo è ?
            Perché lo fanno e possono , e tu non puoi farci
            nulla.Peccato che il vero criminale è molto più furbo della polizia...
          • aphex_twin scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: aphex_twin

            Guardare dentro le borsette lo trovi invasivo ?

            non lo è ?Certo che lo é , anzi io lo trovo ancora piú invasivo che guardare uno smartphone.
          • Etype scrive:
            Re: Caso estremo
            Ma in uno smartphone non hai semplicemente 5-6 oggetti che hanno tutti,è qualcosa di molto più personale...Se io ho una lista di nomi "scottanti",la crittografo e la metto insieme ai file di sistema mi vuoi dire che loro andranno a rovistare 5000 file ?Oppure molto più probabilmente ce l'avranno sotto gli occhi e neanche se ne accorgerebbero ?E se ce l'avessi dentro una schedina microSD ti perquisiscono centimetro a centimetro ? e se fosse sul cloud ?La realtà è che ci sono N modi per far fessi i controlli,il mese scorso per esempio,in un TIR avevano nascosto della droga in uno dei 2 serbatoi che era a mo di scatola cinese...ovviamente avevano avuto qualche soffiatamaltrimenti non se ne sarebbero mai accorti.Puoi fare la stessa cosa quando vuoi portare una certa somma di denaro in contanti all'estero,la possibilità di occultarli in auto sono veramente tante...stessa cosa anche per qualche arma...
          • aphex_twin scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: Etype
            Ma in uno smartphone non hai semplicemente 5-6
            oggetti che hanno tutti,è qualcosa di molto più
            personale..."5-6 oggetti che hanno tutti" ... tu giri con un vibratore nella borsetta. ? :D
          • Izio01 scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: aphex_twin
            Guardare dentro le borsette lo trovi invasivo ?

            Perché lo fanno e possono , e tu non puoi farci
            nulla.Se è per questo, POSSONO anche ispezionare il tuo telefono a loro piacimento, l'articolo parla proprio di questo. In USA non ti devono fornire alcuna garanzia riguardo alla restituzione e possono farsi un backup di tutti i tuoi dati senza alcun impegno alla cancellazione.POSSONO, per legge. Ci sono dubbi?Io mi limito ad esprimere la mia perplpessità sulla positività di un simile approccio, mi sembra legittimo.Se mi guardano nella 24ore, trovano ben poco. Dati riservati per lavoro, probabilmente, quasi nulla su di me. Nel mio cellulare c'è tutto. Possono sapere tutto, di ogni conversazione che ho avuto. Possono capire praticamente tutto della mia vita, o quasi.Vero, gli stessi dati possono acquisirli rivolgendosi a Google, Microsoft, Apple o chi per essi; però tendenzialmente solo gli USA godono di questo tipo di acXXXXX. SECONDO ME, il fatto che apparentemente adesso ogni singolo paese dove mi reco si senta in diritto di spiare ogni dettaglio della mia vita privata, è un po' inquietante e certo non positivo.
          • Etype scrive:
            Re: Caso estremo
            un applauso ;)
          • Etype scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: aphex_twin
            E loro quello vorrebbero fare ... controllare che
            non ci siano prove di
            colpevolezza.Perchè uno è talmetne furbo da lasciarle nel cellulare...
            Chiaro che l'arresto é eccessivo, io , ad
            esempio, abito in zona di confine ma se metto nel
            baule dell'auto un cassetta chiusa a chiave e
            dico ai doganieri che non so dove ho messo la
            chiave , se non riescono ad aprirla loro , come
            minimo me la
            sequestrano.
            E son quasi sicuro che mi tratterrebbero finché
            non hanno appurato che il contenuto sia
            legale.mi hai fatto venire un'idea...in quale paese abiti ? :D
          • ... scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: aphex_twin
            E loro quello vorrebbero fare ... controllare che
            non ci siano prove di
            colpevolezza.Nessuno gli impedisce di pigliarsi il dispositivo e trovarsi la password per conto loro.Non ne sono capaci? È un problema loro. Ma che non rompano le scatole a me, che non ne hanno diritto.
            E son quasi sicuro che mi tratterrebbero finché
            non hanno appurato che il contenuto sia
            legale.Senza la presenza del tuo avvocato non possono scassinare proprio nulla.È dubito anche che possano trattenerti, ma anche se potessero, per non più di 24/48 ore. Oltre si configura il sequestro di persona.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: aphex_twin


            E loro quello vorrebbero fare ... controllare
            che

            non ci siano prove di

            colpevolezza.

            Nessuno gli impedisce di pigliarsi il dispositivo
            e trovarsi la password per conto
            loro.
            Non ne sono capaci? È un problema loro. Ma che
            non rompano le scatole a me, che non ne hanno
            diritto.
            Non hanno il diritto dici ?Nel caso capitasse a te ti consiglio di evitare polemiche tipo "non ne avete il diritto" ecc ecc ecc é la cosa peggiore che potresti fare.

            E son quasi sicuro che mi tratterrebbero finché

            non hanno appurato che il contenuto sia

            legale.

            Senza la presenza del tuo avvocato non possono
            scassinare proprio
            nulla.
            È dubito anche che possano trattenerti, ma anche
            se potessero, per non più di 24/48 ore. Oltre si
            configura il sequestro di
            persona.http://www.admin.ch/opc/it/classified-compilation/20030370/index.html
          • webwizard scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: aphex_twin
            http://www.admin.ch/opc/it/classified-compilation/RS313, Legge federale sul diritto penale amministrativoV. Fermo e traduzione dinanzi al giudice[...]3 Se sussiste apparentemente un motivo d'arresto, la persona fermata dev'essere tradotta senza indugio dinanzi all'autorità giudiziaria cantonale competente a emettere un ordine d'arresto. Se il fermo è avvenuto in luogo appartato o impervio oppure se la competente autorità giudiziaria cantonale non può essere immediatamente raggiunta, la traduzione deve avvenire entro 48 ore.[...]6 Se il funzionario inquirente presenta immediatamente reclamo contro la liberazione, il fermo è provvisoriamente mantenuto. Il direttore o capo dell'amministrazione in causa deve, entro 24 ore, comunicare all'autorità giudiziaria se intende mantenere il reclamo. Se questo è mantenuto, il fermo si protrae fino alla decisione della Corte dei reclami penali; è riservato l'ordine contrario della Corte dei reclami penali o del suo presidente.
          • bubba scrive:
            Re: Caso estremo
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: ...

            In ogni caso è il principio che è sbagliato,

            perché si agisce su una presunta colpevolezza

            quando invece si dovrebbe essere innocenti
            fino
            a

            prova

            contraria.

            E loro quello vorrebbero fare ... controllare che
            non ci siano prove di
            colpevolezza.

            Chiaro che l'arresto é eccessivo, io , ad
            esempio, abito in zona di confine ma se metto nel
            baule dell'auto un cassetta chiusa a chiave e
            dico ai doganieri che non so dove ho messo la
            chiave , se non riescono ad aprirla loro , come
            minimo me la
            sequestrano.quello e' un punto chiave direi. A meno che non siano scimmie drogate, ci riescono. senza la tua collaborazione. Quindi, tornando al nostro, se vogliono vedere cosa c'e' dietro la batteria, cavare l'SD & co, facciano pure. :P Arrestarmi mi pare ESAGERATO.
      • Etype scrive:
        Re: Caso estremo
        Mica tanto idiota,potresti aver riconfigurato il telefono il giorno prima e ricordarti quella sbagliata....Comunque se crittografo il file ? :D
      • webwizard scrive:
        Re: Caso estremo
        - Scritto da: Skywalkersenior
        Poi se, come accade in Italia, la legge non
        ammette ignoranza, saresti comunque fregato... età delle prostitute minorenni a parte...
      • Prozac scrive:
        Re: Caso estremo
        - Scritto da: Skywalkersenior
        Poi se, come accade in Italia, la legge non
        ammette ignoranza, saresti comunque
        fregatoLa legge non ammette ignoranza significa che " <i
        non puoi giustificarti affermando di non conoscere quella legge </i
        ". Non che " <i
        non ammette che tu non sappia la password </i
        "...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 marzo 2015 12.54-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti