Opera Mini sposa Windows Mobile

Il browserino norvegese è stato rilasciato in una versione nativa per Windows Mobile 5/6 che promette di fornire migliori performance e maggiore integrazione con il sistema operativo di Microsoft. Preludio, forse, al port per iPhone

Roma – La crescente popolarità goduta dal suo browserino Java sta spingendo Opera Software a concentrare le proprie energie sullo sviluppo di Opera Mini, rendendolo sempre più simile al fratello maggiore Opera Mobile. Questa strategia ha oggi raggiunto il suo apice con il rilascio di una versione di Opera Mini 5 beta per Windows Mobile .

Questo è il primo port nativo di Opera Mini per un sistema operativo mobile, vale a dire la prima versione non-java del famoso cucciolo di browser. Recentemente Opera Software ha anche annunciato l’intenzione di portare Opera Mini su iPhone (notoriamente sprovvisto del supporto a Java), ma le sorti di questo port – che dipendono innanzitutto dalla sua accettazione o meno da parte di Apple – sono ancora incerte.

Rispetto alla versione “generica” in Java, l’azienda norvegese afferma che Opera Mini per Windows Mobile “migliora drasticamente le performance e l’intera esperienza d’uso”. L’altro vantaggio è dato dalla sua capacità di girare su tutti i terminali dotati di Windows Mobile 5/6, questo indipendentemente dalla presenza o meno di una macchina virtuale J2ME.

Inizialmente concepito per girare sui telefonini Java, anche quelli dall’hardware più modesto, Opera Mini si è col tempo trasformato in un software capace di rivaleggiare – almeno sul piano delle funzionalità – con i più comuni browser per smartphone. La popolarità di questo cucciolo di browser è cresciuta così tanto da aver messo completamente in ombra il suo fratello maggiore, Opera Mobile, che su Windows Mobile perde ora anche il vantaggio di essere scritto in linguaggio nativo (il C).

La principale e fondamentale differenza che permane tra Opera Mini e la maggiore parte degli altri browser, incluso Opera Mobile, è che non include un motore di rendering: Opera Mini si limita a scaricare da un server proxy contenuti web pre-elaborati e compressi. Questo approccio ha i suoi pro e i suoi contro: il vantaggio principale è dato dal ridotto consumo delle risorse locali (RAM, CPU, banda ecc.), lo svantaggio più importante consiste invece nell’incapacità di riprodurre buona parte dei contenuti dinamici, come quelli basati su Flash e JavaScript. SkyFire , un altro noto browser mobile per Windows Mobile e S60, ha tuttavia dimostrato che è possibile fornire una navigazione proxy-based senza rinunciare alle tecnologie del Web 2.0, quali Flash, Silverlight, QuickTime, Ajax e JavaScript.

Per le principali funzionalità di Opera Mini 5 beta si veda questo approfondimento .

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • m1001101 scrive:
    UBI riprova più tardi!
    Grandi SkidRow!E' dai tempi dell'amiga che siete apprezzatissimi!Oggi ho comprato settlers 7 orginale (29 mi pare un ottimo prezzo!), installo, aggiorno, e poi quando lancio: SERVER NON DISPONIBILE! prova più tardi.Piu tardi?!?!?! Mentre sono al lavoro?!?! O di notte alle 3?!?!Bene, domani riporterò al negozio AC2 e Settlers 7!Mi spiace UBI ma per i miei soldi "Riprova più tardi." :D :D :D
  • dexterdexter scrive:
    RE: Per quanto rigua[...]tiva nel mezzo.
    forse chiedo molto ma sapresti indicarmi il sito di cui mi parli? te ne sarei grato se riuscissi ad indirizzarmi direttamente alla pagina relativa al download delle parti *.rar del giocograzie
  • dexterdexter scrive:
    Per quanto rigua[...]tiva nel mezzo.
    Per quanto riguarda Assassin's Creed II, al momento l'unica versione pirata disponibile è quella in lingua russa, come verificato direttamente da Punto Informatico su, versione apparentemente funzionante e dichiarata senza nemmeno l'ombra di una protezione attiva nel mezzo. Salve, so benissimo che questo non è il luogo più adatto, ma leggendo questa vostra frase mi viene spontaneo chiedervi dove avete reperito la crack funzionante del gioco. lo so che si trova su P2P e torrent, ma potreste darmi qualche Info in più.scusatemi per questa richiesta. se ritenete opportuno eliminare la risposta al vostro articolo fatelo, ma vi prego d'avvisarmi.buon proseguimento
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Per quanto rigua[...]tiva nel mezzo.
      Sul sito russo a cui mi riferivo, nella versione originale dell'articolo (poi pubblicata con qualche pezzo mancante :-P), vengono pubblicati una serie di link alle varie parti (RAR segmentato, evidentemente) in cui è stato suddiviso l'intero pacco "pirata" del gioco (intorno ai 5 Giga, se ben ricordo).Il crack è integrato, o dovrebbe esserlo. Quei 5 Giga io non li ho scaricati (più per opportunità pratica che per remore di altra natura), ma tenderei a fidarmi visto che molto del software "crackato" presente sullo stesso sito è più che funzionante...
  • Gabibbo scrive:
    Drm
    Ci godo troppo....
  • alx scrive:
    articolo assurdo
    Questo articolo è assurdo! non esistono copie giocabili di Assassin's Creed 2 in rete. sono riusciti ad evitare la registrazione del seriale (facile) e a far partire il gioco ma dopo poche scene si pianta tutto al primo tentativo di acXXXXX ai server UbiSoft. la copia russa non va come tutte le altre (http://www.youtube.com/watch?v=XlKCD_mZizQ).Silent Hunter non lo conosco ma in rete si trovano decine di post di gente a cui non si alza il periscopio (che provino la pillola blu...) o non riesce a far partire le missioni; questi non sono bugs ma diramazioni della protezione sparse nel codice del gioco tipo la drunken camere di GTA o il Batman che non saltava in Arkham Asylum.questo articolo è una vera e propria invenzione giornalistica.corretto invece il comunicato di Ubisoft che conferma l'esistenza in rete di TENTATIVI FALLITI di aggirare la protezione.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: articolo assurdo
      quindi tu hai scaricato, installato, testato e verificato tutte le copie pirata del gioco disponibili in rete, tanto da poter smentire che esistano copie pirata funzionanti disponibili?e, al contempo, hai anche effettuato un sondaggio presso tutti coloro che hanno scaricato una versione pirata del gioco e verificato per TUTTI che il gioco non era funzionante?oppure queste info te le ha passate ubisoft, che a sua volta ha fatto queste verifiche?uhm, ora che ci penso forse a ubisoft non farebbe comodo far sapere in giro che ci sono versioni pirata funzionanti di un suo videogioco...aspetta, aspetta!un'epifania...
      • alx scrive:
        Re: articolo assurdo
        beh..... si! le copie disponibili sono due mica 200. al contrario dell'autore dell'articolo che prima fa intendere di aver provato la copia russa e poi nel commenti (misteriosamente spariti) smentisce la cosa.ho anche provato il metodo suggerito da qualcuno di caricare i salvataggi di terzi per evitare il punto di controllo sui server Ubi; l'idea è buona ma ti perdi un bel pezzo di inizio e quindi non si capisce una mazza della trama.guarda che non sono un fan di Ubisoft; questo DRM è una follia soprattutto per chi compra il gioco e sono sicuro che prima o poi cadrà.sono solo uno che ha perso il weekend cercando un crack che NON ESISTE e quando apre punto informatico la mattina del lunedì si XXXXXXX leggendo la sparata di Mariuccia.invece di chiedere a me se ho fatto le verifiche chiedilo a chi pretende di fare il giornalista.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: articolo assurdo
          abbiamo dato la notizia della comparsa di sedicenti versioni crackate dei giochi in oggetto, verificandone l'esistenza (ma non aggiungendo nulla riguardo la funzionalità, se non che si tratta di " versione apparentemente funzionante e dichiarata senza nemmeno l'ombra di una protezione attiva nel mezzo")abbiamo dato conto del commento di ubisoftdirei che il lavoro che abbiamo fatto è correttose poi nel tuo caso hai provato a scaricare una copia pirata di un gioco che non possiedi e non ha funzionato, dubito che questo sia il posto giusto dove lamentarti (o, per meglio dire, che questi siano i termini giusti in cui porre la questione: nel caso non te ne fossi accorto, stai commettendo un reato)
          • alx scrive:
            Re: articolo assurdo
            figurati se mi lamento che un gioco scaricato non funziona! non vanno manco quelli che compri in negozio! l'esempio più lampante è The Saboteur... per i possessori di ATI un vero dramma.devo solo constatare con amarezza che quando so di qualcosa mi risulta evidente la spettacolarizzazione forzata di notizie senza verifiche approfondite.se volete nascondervi dietro ai condizionali fate pure; effettivamente l'articolo ne è (giustamente) pieno. certo che questa frase stona molto....[come Ubisoft conferma nel tentativo di coprire il fatto che le sue DRM "invincibili" sono già storia]
          • Sgabbio scrive:
            Re: articolo assurdo
            A parte che ci sono copie che funzionano egregiamente, le versioni che si piantano e hanno bug sono immesse dagli stessi produttori per scoraggiare il download "alternativo".
          • alx scrive:
            Re: articolo assurdo
            silent hunter NUKED! come volevasi dimostrare.http://www.nfohump.com/index.php?switchto=nfos&menu=quicknav&item=viewnfo&id=143850di AC2 non parliamo neanche...
  • Lemon scrive:
    ?dove siamo finiti??
    C'era un interessante discussione, che fine ha fatto??
    • doc allegato velenoso scrive:
      Re: ?dove siamo finiti??
      mi stavo chiedendo la stessa cosa
      • Lemon scrive:
        Re: ?dove siamo finiti??
        - Scritto da: doc allegato velenoso
        mi stavo chiedendo la stessa cosava bhè, saluti e grazie a tutti per il confronto
    • doc allegato velenoso scrive:
      Re: ?dove siamo finiti??
      mah... magari era "troppo" interessante e su PI la censurq non è mai mancata eh...
    • doc allegato velenoso scrive:
      Re: ?dove siamo finiti??
      guarda caso oltre a molti altri sono spariti anche tutti i commenti con cui era intervenuto l'autore dell'articolo Maruccia neei quali la raccontava piuttosto giustamente e forse troppo chiaramente @^
  • doc allegato velenoso scrive:
    Re: Ho qualche dubbio

    Gli unici a dire che il P2P fa perdere soldi alle
    mayor sono le mayor, chissa' perche' ? Perchè continuando a frignare e a battere i piedi per terra e a smollare stecche e XXXXXXX ai politici loro servi riescono/riusciranno a farsi confezionare leggi XXXXXta su misura come l'equo compenso con il quale tutti si viene classificati come criminali ancor prima di accendere il pc.Se non è uno schifo questo... e poi io dovrei piangere quando spariranno? Darò una festa!! @^
    • pandarosso scrive:
      Re: Ho qualche dubbio
      Se spariranno, chi creerà giochi dai costi milionari? La comunità open per la gloria?
  • luisito scrive:
    KA-BOOM!
    [img]http://i46.tinypic.com/6ggbw9.jpg[/img]http://www.tomshw.it/cont/news/protezioni-ubisoft-ecco-puntuale-il-crash-server/24312/1.html?pag_commenti=1Che dite, come l'hanno presa gli onesti acquirenti?
  • Lorenzo scrive:
    Re:
    "
    La gente onesta paga l'equo compenso"= LA GENTE ONESTA PAGA IL PIZZO PER STARE TRANQUILLASull'ultimo PC Professionale si calcola l'equo compenso su tv, blue ray, pc, etc. Se in un anno fai più acquisti (come a qualcuno capita) spendi un centinaio di euro e più di "risarcimento", un secondo canone rai.Quindi chi di fatto PAGA è la gente onesta e non i ladri, è difficile contestarlo.Quello che i Web Finanzieri come te non capiscono (sul serio o per trollare) è, chi stabilisce la cifra dell'equo compenso?? Chi stabilisce l'iva su di un cd musicale?? Chi decide che se compro un lettore Blue Ray devo pagare l'equo compenso sui BR piratati??? E' scritto nel vangelo o ci sono le lobby che ottengono questi regali dai governi?
  • Whishper scrive:
    E' un gioco? :)
    Citando l'ultima frase dell'articolo:"In fondo l'apertura del lucchetto delle protezioni anticopia è inteso da qualcuno come nient'altro che un gioco, e i giocatori con il pallino del reverse engineering non chiedono di meglio per mettere in pratica le proprie skill che una sfida così plateale, universale e appariscente come quella lanciata da Ubisoft."Ma come, quando uno compra il gioco originale dallo scaffale del negozio, non è l'opportunità di battere il DRM, il gioco :D?Direi che è questo un motivo validissimo per comprare il gioco originale no? Quegli 'stupidoni' della SKIDROW, se volessero fare le cose fatte bene, dovrebbero permettere di riabilitare il DRM, in modo che uno possa godere della massima esperienza di gioco (ovvero game e subgame) offribile dal titolo: il video-giocattolo, e la sfida del DRM... :DPoi quale dei due sia il gioco e quale il sottogioco, lascio a voi deciderlo ;) ehehehe
  • MeX scrive:
    avete toccato il fondo...
    "Per quanto riguarda Assassin's Creed II, al momento l'unica versione pirata disponibile è quella in lingua russa, come verificato direttamente da Punto Informatico Alfonso Maruccia "ma che é? il blog di Maruccia che ci aggiorna su come crakkare i giochini? che tristezza! :(-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 marzo 2010 09.11-----------------------------------------------------------
    • Polemik scrive:
      Re: avete toccato il fondo...
      Scherzi, vero? Non so se ti rendi conto, ma stai criticando gli articoli più interessanti di PI! :D
    • Sgabbio scrive:
      Re: avete toccato il fondo...
      Diritto di cronaca, questo sconosciuto.
      • MeX scrive:
        Re: avete toccato il fondo...
        mi immaginavo semplicemente Maruccia intento a crakkare il gioco illuminato poi dall'idea di farci un articolo su PI... insomma... il livello mi pare piú da blog di un ragazzino, ma é una mia personale opinione ovviamente!
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: avete toccato il fondo...
          non è esattamente così che funziona PIe, in ogni caso, un DRM pervasivo come quello di Ubisoft merita articoli (c'è anche il follow up di oggi: http://punto-informatico.it/2828267/PI/News/ubisoft-crash-dopo-crack.aspx)
          • MeX scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            non metto in dubbio che meriti un articolo... metto in dubbio il taglio dello stesso...Sembra appunto un post di un bambino con le manine appicicose (The Game Machine TM) che un articolo di analisi e approfondimento sul problema
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            è un articolo di cronacal'analisi le si fa nei commenti o negli scenari, altra roba
          • MeX scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            ripeto, semplice gusto personale, anche Novella 2000 fa cronaca ;)
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            ma anche no, quello è gossipad ogni modo, credo che Alf abbia fatto benone ad andare a verificare se queste fantomatiche versioni crackate esistessero - si chiama verifica
          • MeX scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            - Scritto da: Luca Annunziata
            ma anche no, quello è gossipFu fondato con il nome Novella nel 1919 come rivista letteraria. Nel 1967 sotto la direzione di Enzo Biagi la testata prende il nome di "Novella 2000" e diventa il primo giornale italiano di cronaca rosa.http://it.wikipedia.org/wiki/Novella_2000
            ad ogni modo, credo che Alf abbia fatto benone ad
            andare a verificare se queste fantomatiche
            versioni crackate esistessero - si chiama
            verifica[img]http://www.alftv.net/images/ALF-Season3.jpg[/img]
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            posto che il mio sogno personale (e non solo il mio) sarebbe scrivere su Cronaca Vera, tipicamente non riferiamo di pettegolezzi o presunti amori, ma cerchiamo di offrire notizie verificate e/o verificabili :)
          • MeX scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            Luca... dai... :) proprio te con i tuoi articoli sui rumors Apple? :P
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            fai ben attenzione, non tutto quello che circola su Apple finisce su PIe, in ogni caso, quando ci finisce ci sono motivi precisi per cui ci finisce: ovvero c'è un consenso su un fatto, oppure ci sono riferimenti oggettivi che qualcosa stia succedendoes: vedi qui qualche riferimento a un macbook con Core i7? ovviamente no, sono voci che si rincorrono dall'inizio dell'anno ma che noi non abbiamo riportatoraga', guardate che non è che passiamo la giornata a mandarci lolcat e link a video di panda che starnutiscono qua... ;)
          • MeX scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            - Scritto da: Luca Annunziata
            fai ben attenzione, non tutto quello che circola
            su Apple finisce su
            PIsi é vero, di solito arrivati ultimi :)
            e, in ogni caso, quando ci finisce ci sono motivi
            precisi per cui ci finisce: ovvero c'è un
            consenso su un fatto, oppure ci sono riferimenti
            oggettivi che qualcosa stia
            succedendopiú o meno... diciamo anche che poi magari dopo eventi importanti PI ne parla solo due giorni dopo...
            es: vedi qui qualche riferimento a un macbook con
            Core i7? ovviamente no, sono voci che si
            rincorrono dall'inizio dell'anno ma che noi non
            abbiamo
            riportatoe perché no? ;) sai che bei flame sul'hardware generico VS HW Apple ne viene fuori! :)
            raga', guardate che non è che passiamo la
            giornata a mandarci lolcat e link a video di
            panda che starnutiscono qua...
            ;)quindi non avete connessione internet in ufficio? :)Cmq, la mia era solo una considerazione sull'articolo in se... sará cronaca... ma c'é cronaca e cronaca... ma ripeto, gusto mio personale!Mi raccomando prepara roba succosa per l'iPad :P
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            - Scritto da: MeX
            - Scritto da: Luca Annunziata

            fai ben attenzione, non tutto quello che circola

            su Apple finisce su

            PI

            si é vero, di solito arrivati ultimi :)


            e, in ogni caso, quando ci finisce ci sono
            motivi

            precisi per cui ci finisce: ovvero c'è un

            consenso su un fatto, oppure ci sono riferimenti

            oggettivi che qualcosa stia

            succedendo

            piú o meno... diciamo anche che poi magari dopo
            eventi importanti PI ne parla solo due giorni
            dopo...ma anche no, questa è una balla che deve finire eh... mica veronon si può arrivare sempre per primi, ma neppure si arriva sempre ultimie, a volte, conviene uscire mezza giornata dopo con tutto il fatto, piuttosto che mezza giornata prima con metà di quello che dovresti raccontare
          • MeX scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            sará... si vede che leggo troppi siti d'oltreoceano
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            anche noi, circa 300 al giorno (più segnalazioni varie giunte via email e comunicati stampa)ripeto, non è che stiamo a giocare a farmville...
          • MeX scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            dai, allora smetti di flammare e stupiscimi per domani mi raccomando ;)
          • ruppolo scrive:
            Re: avete toccato il fondo...
            - Scritto da: Luca Annunziata
            posto che il mio sogno personale (e non solo il
            mio) sarebbe scrivere su Cronaca Vera,
            tipicamente non riferiamo di pettegolezzi o
            presunti amori, ma cerchiamo di offrire notizie
            verificate e/o verificabili
            :)Allora vorrei vedere una risposta a questo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2827106&m=2828462#p2828462Giusto per capire...
  • pandarosso scrive:
    PECCATO
    Forse era la volta buona che una protezione evitava il furto di un gioco così bello come Assassin's Creed II.Spero che affinino la tecnica per XXXXXXX i ladri pirati ed abbassare finalmente i prezzi una volta sicuri che il lavoro di centinaia di persone non venga rubato e deriso.
    • hurr scrive:
      Re: PECCATO
      un gioco così bello come Assassin's Creed II (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Fetente scrive:
      Re: PECCATO
      Un altro convinto che, grazie ai sistemi anticopia, i prezzi scenderanno... Dimostrazione palese che, nonostante siano piuttosto semplici, i concetti di base dell'economia di mercato sono INCOMPRENSIBILI ai più. D'altra parte così va il mondo, in tutti i settori (economia, politica, religioni ecc)... tanti semplici che sgobbano per pochi furbi.
      • angros scrive:
        Re: PECCATO
        Cosa ti fa credere che senza pirateria i prezzi scenderebbero?Il venditore guadagnerebbe di piu', e quindi perchè mai dovrebbe ridurre i prezzi? Che motivo avrebbe?
        • Fetente scrive:
          Re: PECCATO
          Ma infatti è quello che intendevo dire. Con sistemi di protezione inviolabili, aumenterebbe la scarsità del bene, e quindi i prezzi salirebbero ulteriormente.
          • angros scrive:
            Re: PECCATO
            Temo di aver sbagliato a rispondere, la mia risposta era diretta a pandarosso (come sicuramente avevi già intuito)
        • pandarosso scrive:
          Re: PECCATO
          scendono perchè i negozianti non vendono nulla, semplice.Se costa troppo e non lo posso piratare, rinuncio e ne compro uno che costa meno.Quando vedranno che non vendono come vorrebbero a quei prezzi allora calerebbero il prezzo. Sono leggi di mercato banalissime, gioia.
          • angros scrive:
            Re: PECCATO

            scendono perchè i negozianti non vendono nulla,
            semplice.Anche con la pirateria i negozianti non vendono nulla.
            Se costa troppo e non lo posso piratare, rinuncioE se non rinuncio e invece lo scarico, cosa cambia?
            e ne compro uno che costa
            meno.No, perchè non sono equivalenti (o tu giochi a campo minato perchè costa meno)?
            Quando vedranno che non vendono come vorrebbero a
            quei prezzi allora calerebbero il prezzo.E allora perchè non lo fanno adesso (la pirateria limita le vendite)?

            Sono leggi di mercato banalissime, gioia.Che tu hai dimostrato di non capire nemmeno per caso: la pirateria in questo momento offre una concorrenza: stesso prodotto, a prezzo più basso (addirittura a zero), ed è solo questo che impedisce ai prezzi di schizzare alle stelle. Senza pirateria, non resta possibilità di scelta, e quindi si passa dalla concorrenza al monopolio.
          • Console Marius scrive:
            Re: PECCATO
            Su console c'è meno pirateria e i prezzi dei giochi sono sensibilmente più cari dell'equivalente versione PC.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: PECCATO
            Mai sentita una simile sfilza di luoghi comuni tutti insieme. Fortuna che hai smesso di postare.
    • Funz scrive:
      Re: PECCATO
      - Scritto da: pandarosso
      Forse era la volta buona che una protezione
      evitava il furto di un gioco così bello come
      Assassin's Creed
      II.Se il tuo pensiero è come la tua scrittura, allora devi avere le idee ben confuse...
      Spero che affinino la tecnica per XXXXXXX i ladri
      pirati ed abbassare finalmente i prezzi una volta
      sicuri che il lavoro di centinaia di persone non
      venga rubato e
      deriso.L'unica "tecnica" che funziona è usare cartucce o dischi non (ancora) copiabili facilmente con lettori disponibili in commercio a poco prezzo.
    • Andreabont scrive:
      Re: PECCATO
      Già c'è... usare le consolle... (i problemi di pirateria ci sono anche lì, ma minori)
      • Locke scrive:
        Re: PECCATO
        - Scritto da: Andreabont
        Già c'è... usare le consolle... (i problemi di
        pirateria ci sono anche lì, ma
        minori)Pfffttt.....Prendi per esempio il Wii. E' crackabile via software ed una schedina SD. Con l'USB loader non serve neanche mettersi le ISO su DVD.Ma nel caso del Wii praticamente è stupido non piratare i giochi a volte.50 euro per il gioco di "Chi vuole essere miliardario"?I giochi del Wii, per la qualità che offrono, spesso valgono non più di 19.90. I peggiori anche 9.90.I giochi più belli valgono anche 39.90, e con belli intendo quelli sviluppati APPOSTA per il Wii, per essere giocati BENE con Nunchuck e Wiimote, non il port del gioco per la 360 che ti fa fare i movimenti (mal recepiti causa pessima programmazione) per emulare features che col pad faresti con un tasto.
  • contezero scrive:
    La pirateria non è solo su pc
    Si sentono sempre le stesse cose ogni volta che un nuovo drm viene puntualmente creato e "battuto".Ricordo a tutti quelli che parlano di piarateria su pc che esiste anche la pirateria su consolle. Che succederebbe se non facessero più giochi per pc? Semplice la pirateria si sposterebbe sulle varie consolle. L'unica cosa che credo potrebbe dare una botta forte alla pirateria è il quad computing ma siamo ancora lontani...Il gioco su pc sta morendo? Secondo me più che morendo si sta appiattendo perchè sono aumentati i videogiocatori e fanno giochi sempre più giochi "fatti per piacere a tutti" (ciofeche) Poi vabbè diamo pure colpa alla piratria ma se per magia non ci fosse più sarei proprio curioso di sapere quanti pagherebbero 80 euro per una cagata come Assassin's Creed II che di certo sarà ripetitivo al massimo esattamente come il primo che personalmente mi ha rotto tanto che l'ho lasciato a metà). Sconfiggere la pirataria? Abbassare i prezzi, fare meno cagate per tutti i più giochi seri magari pensando meno alla grafica è più al divertimento/storia/atmosfera ricordandosi che non esistono solo i casual gamer.
    • Sgabbio scrive:
      Re: La pirateria non è solo su pc
      AC II non è come il primo, la giocabilità è stata migliorata parecchio, ha solo lo stesso difetto quando hai più di un nemico su schermo.
    • ruppolo scrive:
      Re: La pirateria non è solo su pc
      - Scritto da: contezero
      Sconfiggere la pirataria? Abbassare i
      prezzi,AppStore li ha abbassati di 10-20 volte e la pirateria è approdata anche lì. Si piratano applicazioni da 0,79 centesimi.È questione di princìpi di base che mancano.
      • Sgabbio scrive:
        Re: La pirateria non è solo su pc
        - Scritto da: ruppolo
        AppStore li ha abbassati di 10-20 volte e la
        pirateria è approdata anche lì. Si piratano
        applicazioni da 0,79
        centesimi.
        È questione di princìpi di base che mancano.Oddio mio, ma la pirateria della app da 0,79 non è cosi dilagante come si dice, anche perchè ti devi sbattere un pò per farlo (poi il XXXXXXXXX permette di fare cose che con il software in dotazione di apple non puoi fare).
  • pincopallo scrive:
    baggianate
    Silent Hunter V non è incompleto, l'unica cosa che manca sono gli Achievements! si può anche giocare online... come al solito chi lo prende in quel posto è la gente ONESTA!
    • angros scrive:
      Re: baggianate
      La gente onesta o la gente ingenua?
      • Sgabbio scrive:
        Re: baggianate
        la seconda, perchè i non ingenui si sono rotti le palle nel farsi prendere per il XXXX cosi.Comunque usano la "microsoft style" quando parlano di pirateria "la copia pirata è incompleta/buggata".Le copie incomplete buggate le mettono in giro loro, non gli altri.(mi ricorda un discorso di un dirigente microsoft contro la pirateria su uno special del tg2, dove dice che il software "contrafatto" può funzionare in manira diversa, tipo divulgare le foto dei propri figli a chissà chi...lol)
      • pandarosso scrive:
        Re: baggianate
        Perchè istighi alla pirateria?La gente ONESTA e civile acquista materiale, film o software originale. La gente DISONESTA scarica a scrocco da internet rubando il lavoro degli altri, mangiano e scappano senza pagare il conto, è esattamente la stessa cosa.Tu, cosa sei? chieditelo senza ipocrisia o tue assurde teorie sul mondo delle favole in cui non si paga nulla.La legge non ammette ignoranza, supposizioni o fantasticherie. Va rispettata, punto. Se fossi un imprenditore ne capiresti il significato, ma lo Stato purtroppo dà a mangiare con le tasse delle aziende che fanno girare l'economia, troppe persone che sono belle belle "comode" e non fanno nulla dalla mattina alla sera. Chiacchieroni da BAR.Tsk.
        • krane scrive:
          Re: baggianate
          - Scritto da: pandarosso
          Perchè istighi alla pirateria?
          La gente ONESTA e civile acquista materiale, film
          o software originale.La gente onesta paga l'equo compenso.
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: baggianate
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pandarosso

            Perchè istighi alla pirateria?


            La gente ONESTA e civile acquista materiale,
            film

            o software originale.

            La gente onesta paga l'equo compenso.La gente onesta ma non completamente XXXXXXXXXX compra CD/DVD hard disk penne usb ecc ecc all'estero ficcandogli l'equo compenso (si fa per dire... eh) su per il biiiiiiiiiiiiiiiiiiip
        • Funz scrive:
          Re: baggianate
          - Scritto da: pandarosso
          Perchè istighi alla pirateria?

          La gente ONESTA e civile acquista materiale, film
          o software originale.... e si piglia l'inchiappettata.
          La gente DISONESTA scarica a scrocco da internet... e gioca senza rotture di scatole.[bla bla bla]Ti faccio notare una cosa: se fai scappare i tuoi clienti paganti chiudi, pirateria o non pirateria.
          Chiacchieroni da BAR.Benvenuto al PI's pub :p
        • Locke scrive:
          Re: baggianate
          - Scritto da: pandarosso

          La legge non ammette ignoranza, supposizioni o
          fantasticherie.

          Va rispettata, punto. Ma i pirati non è che non rispettano la legge.La interpretano. Tanto va di moda!
          La gente DISONESTA scarica a scrocco da internet rubando il
          lavoro degli altri, mangiano e scappano senza pagare il conto,
          è esattamente la stessa cosa.Diamo un senso all'equo compenso!In realtà tutti quanti grazie all'equo compenso pagano il coperto (leggasi: mancia obbligatoria), poi al momento di pagare il conto, chi ha pagato la cena è obbligato a prendere pure la pillola DRM che causa indigestione, chi non paga dopo una settimana viene cordialmente invitato a rigurgitare tutto nel bidone del "riciclaggio", in modo che quella cena venga riciclata per qualcun'altro.Ah, dimenticavo...Se sei un pirata - ti siedi al tavolo- ordini- mangi Se sei un cliente pagante- Ti siedi al tavolo- Il menu ha 30 pagine, 25 di cui sono di pubblicità- il cameriere viene al tavolo e ti dice che dal concessionario li a fianco c'è uno sconto del 10% se pronunci la parola "cippirimerlo" al commerciale che ti segue, poi se ne va- Passa un'altro cameriere, vestito da omino della Microsoft, che ti elenca le nuove funzionalità di Windows XP- Un altro cameriere ti racconta del nuovo piatto che fanno dal nuovo ristorante che hanno aperto in città e che fa parte della loro catena- Arriva il cameriere per prenderti l'ordinazione- Attendi 2 minuti e arriva un'altro rompiscatole a chiederti di compilare un sondaggio online mentre attendi- Finito di compilare, ti portano un piatto, ma è l'assaggino di un piatto che non ti piace e devi mangiarlo TUTTO se no non vai avanti- Ti portano 20 volantini pubblicitari che devi firmare e controfirmare e dopo averli letti ti vengono fatte domande per sapere se hai capito di cosa si parla- Mangi- Paghi salato perchè tutta la pubblicità che ti hanno messo non copre nessuna spesaIn breve: http://i.imgur.com/GxzeV.jpg-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 marzo 2010 10.13-----------------------------------------------------------
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: baggianate
            bello l'esempoi e ancor più bella l'immagine.grazie :)
          • Lorenzo scrive:
            Re: baggianate
            "
            La gente onesta paga l'equo compenso"= LA GENTE ONESTA PAGA IL PIZZO PER STARE TRANQUILLASull'ultimo PC Professionale si calcola l'equo compenso su tv, blue ray, pc, etc. Se in un anno fai più acquisti (come a qualcuno capita) spendi un centinaio di euro e più di "risarcimento", un secondo canone rai.Quindi chi di fatto PAGA è la gente onesta e non i ladri, è difficile contestarlo.Quello che i Web Finanzieri come te non capiscono (sul serio o per trollare) è, chi stabilisce la cifra dell'equo compenso?? Chi stabilisce l'iva su di un cd musicale?? Chi decide che se compro un lettore Blue Ray devo pagare l'equo compenso sui BR piratati??? E' scritto nel vangelo o ci sono le lobby che ottengono questi regali dai governi?
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: baggianate
            immagino che volessi rispondre a Krane e comunque io penso proprio che la frase che quoti fosse ironicaCiao ;)
  • Davide scrive:
    Questa è la volta buona....
    ... che anche Ubisoft molla la piattaforma PC. I giochi per PC spariranno
    • panda rossa scrive:
      Re: Questa è la volta buona....
      - Scritto da: Davide
      ... che anche Ubisoft molla la piattaforma PC. I
      giochi per PC
      sparirannoI giochi per PC mica spariscono perche' manca un distributore.Semplicemente lo sviluppatore li fara' scaricare dal sito.Se spariscono i distributori, spariscono i dischi e le confezioni, ma non i giochi.I giochi non scompariranno mai.Questi per esempio, sono ancora tutti qua.http://www.lostgames.net/
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Questa è la volta buona....
        Onestamente l'abandonware non si puo' considerare legale.
        • angros scrive:
          Re: Questa è la volta buona....
          È un argomento controverso, dal punto di vista legale: in primo luogo, non si causa nessun danno (inteso come danno emergente o lucro cessante), perchè il prodotto non era più in vendita, quindi non si può parlare di "mancata vendita"Inoltre, anche per i beni materiali, appropriarsi della proprietà altrui abbandonata è permesso, se questo avviene nec clam, nec vi (non di nascosto, nè con l'uso della forza), e se il legittimo proprietario non reclama, trascorsi 20 anni la proprietà diventa tua, e il vecchio proprietario la perde (se non gli interessava, tanto che non ha fatto il minimo tentativo di riprendersela, non merita di possederla).Tale norma prende il nome di usucapione:http://it.wikipedia.org/wiki/Usucapione
      • ruppolo scrive:
        Re: Questa è la volta buona....
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Davide

        ... che anche Ubisoft molla la piattaforma PC. I

        giochi per PC

        spariranno

        I giochi per PC mica spariscono perche' manca un
        distributore.
        Semplicemente lo sviluppatore li fara' scaricare
        dal
        sito.

        Se spariscono i distributori, spariscono i dischi
        e le confezioni, ma non i
        giochi.

        I giochi non scompariranno mai.

        Questi per esempio, sono ancora tutti qua.
        http://www.lostgames.net/I giochi presenti non scompariranno, ma i giochi nuovi verranno fatti altrove, non su PC. E questo grazie alla pirateria. Un po' come divertirsi a XXXXre un ponte di corde standoci sopra.
        • Pinco Palla scrive:
          Re: Questa è la volta buona....

          I giochi presenti non scompariranno, ma i giochi
          nuovi verranno fatti altrove, non su PC. E questo
          grazie alla pirateria. Un po' come divertirsi a
          XXXXre un ponte di corde standoci
          sopra.Vorrei avere un euro per tutte le volte che ho sentito o letto la frase "i giochi per PC spariranno, in futuro chi vorrà giocare dovrà comprare una console". Puntualmente, dopo questa frase esce un gioco per PC che le console non sono ancora in grado di eseguire (anni fa era doom 2, recentemente crysis) e che smentisce le varie cornacchie e le varie cassandre che nella loro palla di vetro hanno visto la morte del gioco per PC. Senza offesa ruppolo.
          • ruppolo scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: Pinco Palla
            Puntualmente, dopo questa
            frase esce un gioco per PC che le console non
            sono ancora in grado di eseguire (anni fa era
            doom 2, recentemente crysis) e che smentisce le
            varie cornacchie e le varie cassandre che nella
            loro palla di vetro hanno visto la morte del
            gioco per PC. Senza offesa
            ruppolo.Nessuna offesa, ma oggi c'è una cosa che 2 anni fa non c'era: AppStore1) circa 40 mila giochi al prezzo medio di 1 euro e mezzo a distanza di 1 tap per 80 milioni di persone.2) Quei giochi sono in grado di fatturare milioni di dollari in pochi giorni.3) La pirateria in questo sistema è a livelli molto bassi, se paragonata al sistema Windows.4) Il tempo di sviluppo è inferiore, quindi il ritorno economico più immediato.5) Anche il singolo ha la possibilità di fare soldi, sviluppando un gioco.6) iPad permetterà di sviluppare giochi con paradigmi full multitouch. Ad esempio durante la presentazione è stato mostrato un gioco in cui per aprire una porta devi ruotare un meccanismo facendo una manovra con la mano identica alla realtà. Questo apre nuovi scenari di gioco, quindi nuovi giochi.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: ruppolo
            Nessuna offesa, ma oggi c'è una cosa che 2 anni
            fa non c'era:
            AppStore

            1) circa 40 mila giochi al prezzo medio di 1 euro
            e mezzo a distanza di 1 tap per 80 milioni di
            persone.
            2) Quei giochi sono in grado di fatturare milioni
            di dollari in pochi
            giorni.
            3) La pirateria in questo sistema è a livelli
            molto bassi, se paragonata al sistema
            Windows.
            4) Il tempo di sviluppo è inferiore, quindi il
            ritorno economico più
            immediato.
            5) Anche il singolo ha la possibilità di fare
            soldi, sviluppando un
            gioco.

            6) iPad permetterà di sviluppare giochi con
            paradigmi full multitouch. Ad esempio durante la
            presentazione è stato mostrato un gioco in cui
            per aprire una porta devi ruotare un meccanismo
            facendo una manovra con la mano identica alla
            realtà. Questo apre nuovi scenari di gioco,
            quindi nuovi
            giochi.Tutto molto bello, tutto molto vero, ma la comodità del mouse e tastiera dove la metti? Gli FPS su Ipad o Iphone non credo siano molto comodi da giocare (su Nintendo DS, ad esempio, è una pena - e non è il multi touch che può far sempre la differenza). Alcune categorie di gioco, semplicemente, non abbandoneranno mai il PC per migrare altri lidi...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            Sinceramente la media dei giochi presenti nell'appstore fa ridere i polli, a parte poche chicche, molti hanno una giocabilità Infima.Il multitouch non può essere applicato a tutti i giochi.
          • ruppolo scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: Sgabbio
            Sinceramente la media dei giochi presenti
            nell'appstore fa ridere i polli, a parte poche
            chicche, molti hanno una giocabilità
            Infima.

            Il multitouch non può essere applicato a tutti i
            giochi.Ma un dispositivo hardware specifico può essere collegato ad iPhone e iPod Touch e iPad.TADAAAAAA!!!!!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: ruppolo

            Ma un dispositivo hardware specifico può essere
            collegato ad iPhone e iPod Touch e
            iPad.

            TADAAAAAA!!!!!Ma sto punto mina la portabilità stessa dell'oggetto se ci attacco un pad (e l'adattatore per il pad costerà una cifrà folle vista la porta proprietaria usata dei tre dispositivi che hai citato).Ipad e affini, non sostituiranno le console.
          • harvey scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: ruppolo
            1) circa 40 mila giochi al prezzo medio di 1 euro
            e mezzo a distanza di 1 tap per 80 milioni di
            persone.Il livello medio e' il campo minato...Mica li puoi paragonare a capolavori dei videogiochi...
            3) La pirateria in questo sistema è a livelli
            molto bassi, se paragonata al sistema
            Windows.Piratare un gioco da poco di più di un euro vuol dire perdere tempo...
            5) Anche il singolo ha la possibilità di fare
            soldi, sviluppando un
            gioco.Ora ho capito perche' sei un fan della mela, speri di diventare milionario tramite l'app store!!Per ora sei almeno riuscito a superare i costi iniziali?
            6) iPad permetterà di sviluppare giochi con
            paradigmi full multitouch. Ad esempio durante la
            presentazione è stato mostrato un gioco in cui
            per aprire una porta devi ruotare un meccanismo
            facendo una manovra con la mano identica alla
            realtà. Questo apre nuovi scenari di gioco,
            quindi nuovi
            giochi.Staremo a vedere quando la blizzard, la XXXX o Sid Meier's sbarcheranno sull'iPad
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Pinco Palla

            Puntualmente, dopo questa

            frase esce un gioco per PC che le console non

            sono ancora in grado di eseguire (anni fa era

            doom 2, recentemente crysis) e che smentisce le

            varie cornacchie e le varie cassandre che nella

            loro palla di vetro hanno visto la morte del

            gioco per PC. Senza offesa

            ruppolo.

            Nessuna offesa, ma oggi c'è una cosa che 2 anni
            fa non c'era:
            AppStore

            1) circa 40 mila giochi al prezzo medio di 1 euro
            e mezzo a distanza di 1 tap per 80 milioni di
            persone.
            2) Quei giochi sono in grado di fatturare milioni
            di dollari in pochi
            giorni.
            3) La pirateria in questo sistema è a livelli
            molto bassi, se paragonata al sistema
            Windows.
            4) Il tempo di sviluppo è inferiore, quindi il
            ritorno economico più
            immediato.
            5) Anche il singolo ha la possibilità di fare
            soldi, sviluppando un
            gioco.

            6) iPad permetterà di sviluppare giochi con
            paradigmi full multitouch. Ad esempio durante la
            presentazione è stato mostrato un gioco in cui
            per aprire una porta devi ruotare un meccanismo
            facendo una manovra con la mano identica alla
            realtà. Questo apre nuovi scenari di gioco,
            quindi nuovi
            giochi.Mitico...Come affetta lui ce nè pochi. Ruppolo, sempre più il mio salumiere di fiducia.
          • noia mortale scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            ... figurati se non riuscivi ad infilarci la solita pubblicitá pro Appl ...Ah! Ti sei dimenticato solo M$ merd* e Nokia pure!
          • DarkOne scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: ruppoloCerto che paragonare i giochini di iphone ad assassin's creed II...sei proprio patetico ruppolo.Per tua informazione esiste già una piattaforma simile ad app-store e si chiama STEAM.Il problema è il prezzo esageramente elevato, considerando che devi scaricartelo con la tua connessione. Senza contare che per giocarci devi per forza connetterti a steam.Non è colpa della pirateria se i giochi per PC cesseranno di esistere, ma sarà sempre e solo colpa di chi butta milioni di dollari in sistemi di protezione che danneggiano soltanto gli acquirenti onesti, invece di investire quei soldi in un drastico ribasso di prezzi.Stupidi. Questo sono, così come lo sono tutti quelli che gli vanno dietro.Fai assassin's creed II senza protezioni e vendilo a 30 euro appena uscito, dopo qualche mese vendilo a 20 euro e poi a 10. La pirateria esisterà sempre, ma TANTISSIMA gente lo comprerebbe originale e la prova è stata data da Sacred 2, un gioco veramente mediocre ma venduto a 30 euro...
          • ruppolo scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: DarkOne
            - Scritto da: ruppolo

            Certo che paragonare i giochini di iphone ad
            assassin's creed II...sei proprio patetico
            ruppolo.Intendi questo?http://appshopper.com/games/assassins-creed-ii-discoveryOppure questo?http://appshopper.com/games/assassins-creed-ii-multiplayer
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            non è "lo stesso gioco".
          • harvey scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            Uguale uguale :DSe vuoi ti vendo una ferrari nuova a solo mille euro, eccola http://www.punto-informatico.it/punto/20080415/FerrariPhone1.jpg
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            Senza offesa ma Doom fu convertito anche per console, cioè Doom all'epoca ci stava pure per super nintendo :DCrysis non è da contare! Quello è l'esempio su come NON FARE UN GIOCO per pc.
          • ... scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            crysis è un esempio di cosa può fare un pc con le schede video moderne, è una demo, cosa pretendi da crysis scusa? mica è half life che con grafica infima è diventato il miglior gioco nella storia e ha innovato come pochi altri nel settorecrysis è una costosa tech-demo
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: ...
            crysis è un esempio di cosa può fare un pc con le
            schede video moderne, è una demo, cosa pretendi
            da crysis scusa? mica è half life che con grafica
            infima è diventato il miglior gioco nella storia
            e ha innovato come pochi altri nel
            settore
            crysis è una costosa tech-demoIl problema di molti "picisiti incalliti che hanno soldi da buttare" è appunto basarsi tutto sulla grafica iper pompata, ma sui contenuti latenti.Crysis è l'esempio di sola grafica e poca sostanza, gli stessi sviluppatori si sono accorti della eccessiva pesantezza ed esosistà del loro motore, infatti hanno deciso di limarlo, anche perchè quando fai un gioco per pc, devi arrivare a più gente possibile, mica tutti possono spendere un capitombolo in HW per giocare ad un videogioco... eh ?
          • ... scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            l'idea degli sviluppatori di crysis è fare un gioco per mostrare le potenzialità del motore e poi vendere il motore in licenza, come fanno molti altri, vedi la idSoftware, ai tempi quando uscì Doom3 nessuna scheda video poteva falro girare decentemente, tanto che la nvidia fece uscire la GeForce 6600gt che come slogan aveva "la scheda video per Doom3" ad un prezzo competitivo, poi il motore di doom3 è stato usato per molti altri giochi sicuramente migliori di Doom3così come il motore di Unreal viene usato da giochi migliori di Unreal (non so, Gears Of War, Mass Effect, BioShock, ecc...)ovviametne il CryEngine ORA non è usato da nessuno, ma è un engine pensato per il futuro ed è un investimento, se una software house lo compra ora ed inizia a svilupparci, nel 2015 (tiro una data), avrà comunque un gioco con la grafica all'avanguardia in un periodo in cui il pc più schifoso non avrà problemi a farlo girare, sono investimenti a lungo termine
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: ...
            l'idea degli sviluppatori di crysis è fare un
            gioco per mostrare le potenzialità del motore e
            poi vendere il motore in licenza, come fanno
            molti altri, vedi la idSoftware, ai tempi quando
            uscì Doom3 nessuna scheda video poteva falro
            girare decentemente, tanto che la nvidia fece
            uscire la GeForce 6600gt che come slogan aveva
            "la scheda video per Doom3" ad un prezzo
            competitivo, poi il motore di doom3 è stato usato
            per molti altri giochi sicuramente migliori di
            Doom3
            così come il motore di Unreal viene usato da
            giochi migliori di Unreal (non so, Gears Of War,
            Mass Effect, BioShock,
            ecc...)Mi spiace ma tra ID Software e Epic Games, rispetto agli autori del Cry Engine, c'è una differenza abbisale su come programmare:Il Motre usato per Doom 3 e Unreal Engine 3 sono sempre stati molto scalabili per mermettere l'utilizzo del gioco su più configurazioni possibili (sul vaio del 2005 doom 3 ci girava con poche incertezze, tranquillamente!) Il Cry Engine non era scalabile è sembrava fatto per un HW del futuro visto che le configurazioni più cazzutte dell'epoca facevano fatica a reggerlo. Non è un caso che c'è la famosa battuta: "Ma ci gira Crysis ?"
            ovviametne il CryEngine ORA non è usato da
            nessuno, ma è un engine pensato per il futuro ed
            è un investimento, se una software house lo
            compra ora ed inizia a svilupparci, nel 2015
            (tiro una data), avrà comunque un gioco con la
            grafica all'avanguardia in un periodo in cui il
            pc più schifoso non avrà problemi a farlo girare,
            sono investimenti a lungo
            termineSe permentti, se tu Realizzi in Engine grafico che non è ingrado di girare nemmeno sui pc di fascia altà che circolano attualmente è tagli fuori quelli di fascia media, sei un suicida.Non bisogna aspettare tipo 10 anni per poter giocare decentemente ad un gioco per pc, solo perchè questo non è stato ottimizzato! Non è un caso appunto che la nuova versione del Cry Engine punta ad essere utilizzato su HW esistente..... non so se mi sono spiegato.
          • ... scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            ma non centrano niente le ottimizzazioni con crysissono leggende metropolitane questeil cryengine spinge OLTRE i limiti attuali l'hardware, facendo cose mai viste prima, c'è gente che ci ha replicato il moto dei gas usando il suo motore fisico, è oltre le possibilità di QUALSIASI altro gioco, per non parlare di tutti gli effetti in post processing che fanno paura, ma hai visto la famosa immagine che mette a confronto crysis con la realtà? se non fosse per il pattern dell'erba e la troppa regolarità della montagna, il rendering di crysis è INDISTINGUIBILE dalla realtà, e quella scena c'è per davvero nel gioco ed è realtime, ho visto più di una volta scene simili, fanno paura, certo per rendersi conto della qualità bisogna giocare almeno a 1600x1200 con tutto al massimo, ma avendo una gtx 295 non è un problema (la uso per fare ricerca grazie a cuda, ma ogni tanto ci gioco pure)e comunque alla crytek fanno una marea di soldi, evidentemente questo tipo di investimento a lungo termine sta pagando (e anche bene)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questa è la volta buona....
            - Scritto da: ...
            ma non centrano niente le ottimizzazioni con
            crysis
            sono leggende metropolitane queste
            il cryengine spinge OLTRE i limiti attuali
            l'hardware, facendo cose mai viste prima, c'è
            gente che ci ha replicato il moto dei gas usando
            il suo motore fisico, è oltre le possibilità di
            QUALSIASI altro gioco, per non parlare di tutti
            gli effetti in post processing che fanno paura,
            ma hai visto la famosa immagine che mette a
            confronto crysis con la realtà? se non fosse per
            il pattern dell'erba e la troppa regolarità della
            montagna, il rendering di crysis è
            INDISTINGUIBILE dalla realtà, e quella scena c'è
            per davvero nel gioco ed è realtime, ho visto più
            di una volta scene simili, fanno paura, certo per
            rendersi conto della qualità bisogna giocare
            almeno a 1600x1200 con tutto al massimo, ma
            avendo una gtx 295 non è un problema (la uso per
            fare ricerca grazie a cuda, ma ogni tanto ci
            gioco
            pure)
            e comunque alla crytek fanno una marea di soldi,
            evidentemente questo tipo di investimento a lungo
            termine sta pagando (e anche
            bene)E' tutto inutile un motore cosi, se solo una piccola parte di chi ha un pc, può riuscire a far girare il gioco con quel motore. Gli stessi sviluppatori si sono accorti della eccessiva pesantezza del motore grafico ed hanno deciso di rivisionarlo, sopratutto per rendere i loro prossimo gioco molto più accessibile.Comunque ricordiamoci che un gioco non DEVE ESSERE SOLO grafica.
        • harvey scrive:
          Re: Questa è la volta buona....
          Ci sono alcuni giochi che DEVONO uscire su PCTutti gli strategici escono su PC, e spesso fanno anche dei grandi successi.La qualità sul PC paga
  • The passenger scrive:
    Ma se uno non ha internet...
    ...non ci può giocare? Ho capito bene?Ma si sono bevuti il cervello? :O
    • Pinco Palla scrive:
      Re: Ma se uno non ha internet...
      - Scritto da: The passenger
      ...non ci può giocare? Ho capito bene?

      Ma si sono bevuti il cervello? :OCi può giocare grazie alla copia pirata. Magari compra il DVD originale e si fa scaricare la copia pirata da un amico. Dico grazie ai pirati per il servizio che rendono a chi non ha internet
      • angros scrive:
        Re: Ma se uno non ha internet...

        Ci può giocare grazie alla copia pirata. Magari
        non compra il DVD originale e si fa scaricare la
        copia pirata da un amico. Dico grazie ai pirati
        per il servizio che rendono a chi non ha
        internetCosì è più corretto: che se ne fa del dvd originale?
        • aaaaaaaa scrive:
          Re: Ma se uno non ha internet...
          - Scritto da: angros

          Ci può giocare grazie alla copia pirata. Magari

          non compra il DVD originale e si fa
          scaricare
          la

          copia pirata da un amico. Dico grazie ai pirati

          per il servizio che rendono a chi non ha

          internet

          Così è più corretto: che se ne fa del dvd
          originale?paga gli sviluppatori?
          • harvey scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            E perche' pagare gente che gli vieta di giocare?Onestamente e' privo di senso comprare un gioco e poi crackarlo perchè e' in giocabile
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            E' il paradosso della lotta alla pirateria :D
          • aaaaaaaa scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            - Scritto da: harvey
            E perche' pagare gente che gli vieta di giocare?

            Onestamente e' privo di senso comprare un gioco e
            poi crackarlo perchè e' in
            giocabileforse non hai capito che è un drm ubisoft in generale e non degli sviluppatori ideatori di assassin creed... il 99% di coloro che hanno ideato il gioco meritano di essere pagati dal momento in cui il gioco ti piace.
          • harvey scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Con questo ragionamento avvalli i DRMSe i distributori che applicano il DRM continuano a vendere, le cose non cambieranno.La colpa della casa produttrice (che paga gli sviluppatori) e' aver usato un distributore non gradito ai consumatori. Quindi se non vende, e' una sua colpa
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...

            forse non hai capito che è un drm ubisoft in
            generale e non degli sviluppatori ideatori di
            assassin creed... il 99% di coloro che hanno
            ideato il gioco meritano di essere pagati dal
            momento in cui il gioco ti
            piace.E per colpa del rimanente 1% che ha voluto il DRM, non saranno pagati, così chi ha voluto il DRM sarà (si spera) licenziato.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            contenuto non disponibile
          • pandarosso scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Volpe, se non hai internet il gioco non lo compri, è un po' come se avessi una scheda video insufficiente.La colpa non è di Ubisoft, ma del comune/isp che non ti da l'ADSL e dei pirati che hanno costretto Ubisoft a mettere tali protezioni per non chiudere i battenti.Se vuoi rubare, fallo in silenzio e vergognati, ma non giustificarti, farai solo la figura del provolone.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            contenuto non disponibile
          • pandarosso scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            è un po' come se, è un po' come se.... paragone, metafora...umhh che vuol dire?parole, queste sconosciute.
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Ma a chi stai rispondendo? Hai svalvolato del tutto?
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...


            Così è più corretto: che se ne fa del dvd

            originale?
            paga gli sviluppatori?Gli sviluppatori che hanno ideato questo DRM? Perchè pagarli? Che patiscano la fame, se lo meritano.
          • Pinco Palla scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...

            Gli sviluppatori che hanno ideato questo DRM?
            Perchè pagarli? Che patiscano la fame, se lo
            meritano.Gli sviluppatori hanno fatto una cosa buona creando il gioco, e hanno commesso il peccato di creare il DRM. Premiamoli per la cosa buona che hanno fatto invece di punirli per il peccato commesso.
          • harvey scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Così nel prossimo gioco ce lo rimetteranno ...L'unica cosa per fargli capire che sbagliano e' comprare solo giochi privi di DRM
          • ... scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            guarda che spesso chi svilluppa il gioco non sa nemmeno che protezione ci finirà sopra, sono i publisher che lo decidono e costringono gli sviluppatori ad implementarla a cose fatte, tipo quando hai gia preparato tutto per la distribuzione, ti si presentano con una protezione invasiva che richiede modifiche OVUNQUE nel codicein quel caso puoi fare poco, hai firmato un contratto e devi rispettarlooppure se sei uno sviluppatore GRANDE, puoi permetterti di comandanre sul publisher, ma ad oggi mi risulta che può farlo solola idSoftware e la Valve, che infatti fanno tutto per conto loro e poi se il publisher è buono gli danno il contentino della distribuzione (vedi Valve con steam ha mandato tutti a quel paese e si fa tutto in casa), altrimenti distribuiscono per conto loro (la idSoftware ha comprato non mi ricordo quale publisher per evitare di dover rispettare i tempi di consegna, fate un po' voi...), ma purtroppo pochi possono permetterselo, la realtà per tutti gli altri è molto, ma molto diversa, spesso il publisher si compra le software house che sviluppano e gli impone tempi di consegna assurdi e di stravolgere i giochi per fargli seguire le tendenze del momento, in quel caso succedono due cose: 1) lo sviluppatore se ne va e cambia lavoro (vedi richard garriott con la origin, dopo lo scempio di Ultima IX), quando può permetterselo, 2) ti adatti e fai il gioco che ti viene chiesto sperando che un giorno avrai abbastanza soldi da staccarti dai publisher sanguisuga e fare le cose per conto tuopurtroppo è un mercato spietato quello dei videogiochi (ci sono passato anni fa, ora faccio tutt'altro), da quando gli investimenti sono diventati milionari (GTA4 è costato 180 milioni di dollari), non è diverso dal cinema di hollywood
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            E allora, la pirateria fa due cose utili: punisce il publisher per aver meso il DRM, e punisce l'autore per essersi rivolto a quel publisher.
          • ... scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            eh certo perché siamo nel 1980 quando puoi distribuire il tuo shareware sulle bbs, oggi se non hai un grosso publisher il tuo gioco non lo vendi a nessuno (ammeno che, ripeto, hai abbastanza soldi da permetterti di distribuirlo da solo, ma secondo te un privato può mettere su una cosa tipo steam con server che devono reggere carichi da svariati TERAbyte di download al giorno? siamo seri), purtroppo con gli ideali non si mangia
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Lo mette su Steam :D
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Per distribuirlo, ti metti il tuo sito, e per non affaticare il server ti basta distribuirlo mettendo il file torrent: ti mandano il torrent per email, e tu con quello scarichi il gioco, garantito originale perchè l'hash contenuto nel torrent impedisce di prendere il file sbagliato.Semplice e veloce.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            si può anche fare un torrent privato per chi paga.
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Appunto!Forse non tutti lo sanno, ma il torrent era nato per questo: fornire un sistema di P2P per la distribuzione anche di contenuti a pagamento (ed il sito stesso del bittorrent, in origine, ne offriva)
          • ... scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            se via torrent, così scarichi a 1k al secondo, perché nessuno tanto condivide, ma hai mai usato steam?? la banda è sempre MASSIMA, io scarico a 1,5 mb/s fissi da steam, per tirare giù i giochi che compro ci metto massimo una mattinata, col torrent mi servirebbero 3-4 giornied è utopia pensare che chi scarica un gioco via torrent poi lo condivida, perché non lo farebbe nessuno tanto, soprattutto se pagato
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            - Scritto da: ...
            se via torrent, così scarichi a 1k al secondo,
            perché nessuno tanto condivide, ma hai mai usato
            steam?? la banda è sempre MASSIMA, io scarico a
            1,5 mb/s fissi da steam, per tirare giù i giochi
            che compro ci metto massimo una mattinata, col
            torrent mi servirebbero 3-4
            giorni
            ed è utopia pensare che chi scarica un gioco via
            torrent poi lo condivida, perché non lo farebbe
            nessuno tanto, soprattutto se
            pagatoCredo che tu non abbia capito come funziona torrent (e soprattutto che tu non l'abbia mai usato per un download legale, come quelli per le distro linux): l'autore stesso del file (gioco, distro linux, quello che vuoi) condivide il file, con il suo server (che quindi è più veloce di un computer normale); se tu sei l'unico che scarica quel file, lo scarichi direttamente dal server, alla stessa velocità che avresti con il download tradizionale (usato anche da steam). Se il server è piccolo, però, quando troppe persone cercano di scaricare da esso lo congestionano, e gli ultimi arrivati non riescono a collegarsi ad esso: grazie al torrent, però, si connettono a chi sta già scaricando dal server, e scaricano da lì, così il server è sempre in grado di accontentare tutti.Inoltre, la priorità viene stabilita in base a quanto velocemente tu ritrasmetti ciò che hai scaricato: se tu scarichi in fretta, e uploadi in fretta, passi davanti a chi va più adagio, ti connetti direttamente al server, e così vai alla massima velocità possibile: i più lenti si connettono a te, e visto che tu sei comunque in grado di inviare a loro il file più rapidamente di quanto loro possano riceverlo, anche loro vann alla massima velocità possibile.Se uno non vuole mettere in condivisione ciò che scarica, ottiene una bassa priorità, e quindi dovrà accontentarsi di scaricare dagli utenti più lenti (quindi, gli conviene condividere).
          • harvey scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Ma secondo te con il torrent cominci a trasmettere quando hai finito di scaricare il file?!?!?
          • non so scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            - Scritto da: angros
            Per distribuirlo, ti metti il tuo sito, e per non
            affaticare il server ti basta distribuirlo
            mettendo il file torrent: ti mandano il torrent
            per email, e tu con quello scarichi il gioco,
            garantito originale perchè l'hash contenuto nel
            torrent impedisce di prendere il file
            sbagliato.Se il primo che compra il gioco e riceve l'email lo gira a tutti gli amici che lo fanno rigirare come una catena di s.antonio, si scaricano tutti il gioco gratis?
          • pandarosso scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            lascialo perdere, i suoi ragionamenti si basano su concetti sbagliati e su una visione della realtà distorta e non veritiera
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            I tuoi agionamenti, invece, si basano su concetti obsoleti, su una ingenuità disarmante e su versi isterici di un vecchio gufo dei cartoni animati.
          • angros scrive:
            Re: Ma se uno non ha internet...
            Se il primo che compra il cd con il gioco lo passa a tutti gli amici che lo fanno rigirare come una catena di s.antonio, si masterizzano tutti il gioco gratis?
  • Andreabont scrive:
    Uhauahahauhauhauha
    Come da titolo....Non voglio incitare alla pirateria, ma non sai quante risate!! E' andata esattamente come dicevo io XD HahahahahahaGià bello che andato...In realtà bisognerebbe piangere: qui pagano il prezzo solo i giocatori onesti... (i pirati giocano tranquillamente) i videogiochi per PC sono destinati a sparire....
    • panda rossa scrive:
      Re: Uhauahahauhauhauha
      - Scritto da: Andreabont
      i videogiochi per PC
      sono destinati a
      sparire....I videogiochi per PC non spariranno mai.Quello che sparira' saranno le protezioni e la fuffa.Questo per esempiohttp://www.civilization5.com/uscira' senza protezioni, come tutte le versioni precedenti, e vendera' moltissimo, come tutte le versioni precedenti.
      • bicchiere vuoto scrive:
        Re: Uhauahahauhauhauha
        esi e matematico praticamente http://www.lockerz.com/signup/pxY04kX5NUjexgqqNJVJujRLoYdoSlrdtt7AU_Jd51AycDrHbpfIt7z2k
      • Sgabbio scrive:
        Re: Uhauahahauhauhauha
        si, però penso che molti abbandoneranno il pc per la "pirateria" (o meglio per la propria coglionaggine per danneggiare i clienti).
        • Nedanfor non loggato scrive:
          Re: Uhauahahauhauhauha
          EA Games ci sopravvive (il pareggio di bilancio lo ha grazie a The Sims), Take Two (che controlla, tra i tanti, anche Firaxis) non mi sembra disposta ad abbandonare il mercato... Per quanto riguarda Ubisoft et similia al limite sentiremo solo noiosissime richieste di leggi ai governi e noiosissimi tentativi di scrivere una legge decente da parte dei suddetti. Tentativi che paghiamo, ma in fin dei conti, con tutti i soldi che diamo alla SIAE, possiamo spendere pure un po' per le povere software house... (Se invece di pagarci i politici quei soldi glieli dessimo direttamente non sarebbe meglio?)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Il maggior introito c'è l'hanno con le console purtroppo.Ormai il PC come macchina di gioco e in declino per molti generi grazie a ste genialate come SecuROM StarForce e le ultime trovate della UBISOFT.Si salverebbe steam se non fosse per il fatto che ti leghi mani e piedi ad una piattaforma con tutti i problemi del caso.
      • aaaaaaaa scrive:
        Re: Uhauahahauhauhauha
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Andreabont

        i videogiochi per PC

        sono destinati a

        sparire....

        I videogiochi per PC non spariranno mai.
        Quello che sparira' saranno le protezioni e la
        fuffa.

        Questo per esempio
        http://www.civilization5.com/
        uscira' senza protezioni, come tutte le versioni
        precedenti, e vendera' moltissimo, come tutte le
        versioni
        precedenti.anche the sims credo che non abbia protezioni e abbia venduto a palate
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Uhauahahauhauhauha
        contenuto non disponibile
        • Sgabbio scrive:
          Re: Uhauahahauhauhauha
          Ha venduto di più su console che su PC appunto per quella protezione, poi è stata craccata pure quella (moltissimi giochi poi usano 3 o 4 protezioni note fatte a terzi, la più diffusa attualmente è il malware SecuROM della Sony)
    • Undertaker scrive:
      Re: Uhauahahauhauhauha
      - Scritto da: Andreabont
      Come da titolo....
      In realtà bisognerebbe piangere: qui pagano il
      prezzo solo i giocatori onesti... (i pirati
      giocano tranquillamente) i videogiochi per PC
      sono destinati a
      sparire....esatto, come é stato per l'amiga.Tra l'altro la microsoft ha anche interesse in questo, ora che vende la xbox: non a caso vista per i giochi faceva pena.Microsoft vuole fare in modo che il pc diventi solo una piattaforma per lavoro e collegamento ad internet, e si usino le console (la xbox per esempio !)per il gioco .Non capisco i trionfalismi di tutti i "pirati" del ciuffolo: che risultato pensate di aver ottenuto ?Dimostrato che il drm non serve a niente ?Quindi i produttori non dovrebbero nemmeno provare a proteggere i loro software, giusto ? poveri mentecatti, é stato dimostrato solo che il drm morbido non serve a niente, tanté che tutti i produttori si stanno spostando sulle consolebye bye giochi per pc
      • angros scrive:
        Re: Uhauahahauhauhauha

        esatto, come é stato per l'amiga.Non è stato per quello, ma tu ti ostini a raccontare frottole.
        Tra l'altro la microsoft ha anche interesse in
        questo, ora che vende la xbox: non a caso vista
        per i giochi faceva
        pena.Faceva pena per tutto, e ciò si è ritorto contro Microsoft
        Microsoft vuole fare in modo che il pc diventi
        solo una piattaforma per lavoro e collegamento ad
        internet, e si usino le console (la xbox per
        esempio !)per il giocoSciocchezza madornale: i giochi spesso sono l'unico motivo che mantiene gli utenti su Windows (perchè girano male sotto Wine o Parallels); se il pc diventa solo una piattaforma per lavoro e collegamento a internet, la dipendenza da Windows diminuisce, e questo alla Microsoft non conviene.Inoltre, in ambito console la Microsoft non è in posizione dominante, mentre in ambito sistemi operativi lo è, e quindi è troppo rischioso spostare i giochi su console, dal loro punto di vista.
        .

        Non capisco i trionfalismi di tutti i "pirati"
        del ciuffolo: che risultato pensate di aver
        ottenuto
        ?Ottenere il software gratis, e dimostrare che si può ottenere il software gratis (e che quindi non ha senso pagarlo), perchè le spese di distribuzione si possono ridurre a zero.
        Dimostrato che il drm non serve a niente ?Sì, così forse non lo metteranno più (e realizzeranno meno software closed, e più open)
        Quindi i produttori non dovrebbero nemmeno
        provare a proteggere i loro software, giusto ? Giusto: se ci provano, faranno solo una figuraccia, e perderanno dei soldi per niente.

        poveri mentecatti, é stato dimostrato solo che il
        drm morbido non serve a niente, tanté che tutti i
        produttori si stanno spostando sulle
        consoleE le console stanno venendo craccate (e la storia dimostra che più una piattaforma è craccabile, più vende)
        bye bye giochi per pcChe continuano ad uscire, senza problemi, alla faccia degli uccellacci del malaugurio che sostengono il contrario.
        • Undertaker scrive:
          Re: Uhauahahauhauhauha
          - Scritto da: angros

          esatto, come é stato per l'amiga.
          Non è stato per quello, ma tu ti ostini a
          raccontare
          frottole.L'amiga ha chiuso perché i produttori di software si erano stufati di lavorare per la gloria, dato che tutti i giochi venivano copiati appena usciti. Se hai una teoria contraria sei pregato di esporla.

          Microsoft vuole fare in modo che il pc diventi

          solo una piattaforma per lavoro e collegamento
          ad

          internet, e si usino le console (la xbox per

          esempio !)per il gioco
          Sciocchezza madornale: i giochi spesso sono
          l'unico motivo che mantiene gli utenti su Windows
          (perchè girano male sotto Wine o Parallels); sese questo fosse vero tutti quelli che comprano una console dovrebbero passare automaticamente a linux e questo non succede
          Inoltre, in ambito console la Microsoft non è in
          posizione dominante, mentre in ambito sistemi
          operativi lo è, e quindi è troppo rischioso
          spostare i giochi su console, dal loro punto di
          vista.la microsoft vuole una fetta del mercato delle console, e per questo, dopo aver fatto uscire la xbox cerca di spostare sulle console il mercato dei videogiochi. cosa cé di strano ?

          Non capisco i trionfalismi di tutti i "pirati"

          del ciuffolo: che risultato pensate di aver

          ottenuto

          ?
          Ottenere il software gratis, e dimostrare che si
          può ottenere il software gratis (e che quindi non
          ha senso pagarlo), perchè le spese di
          distribuzione si possono ridurre a
          zero.come dire che una banda di zingarelli che frega la benzina dalle auto in sosta dimostra che si puó ottenere carburante a costo zero.in realtá non "dimostrano" un bel niente: i ladruncoli esistono da sempre

          Quindi i produttori non dovrebbero nemmeno

          provare a proteggere i loro software, giusto ?
          Giusto: se ci provano, faranno solo una
          figuraccia, e perderanno dei soldi per
          niente.sei un pazzoil drm é una conseguenza della pirateria, e se non é possibile applicarlo si chiude e ci si sposta verso un altra piattaforma: é giá stato fatto per l'amiga, per le cassette, per i cd, per i dvd, per tele+
          • Sgabbio scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: Undertaker

            L'amiga ha chiuso perché i produttori di software
            si erano stufati di lavorare per la gloria, dato
            che tutti i giochi venivano copiati appena
            usciti. Se hai una teoria contraria sei pregato
            di
            esporla.Te sei ignorante, nel senso che ignori la storia dell'amiga e della commodore.L'amiga è commercialmente morta quando era al massimo del suo splendore commerciale tra l'altro (altro che crisi visto che alcuni software professioanli Erano nati su amiga).L'amiga e morta per colpa delle continue sbandate della commodore....leggiti un pò la storia :D

            se questo fosse vero tutti quelli che comprano
            una console dovrebbero passare automaticamente a
            linux e questo non
            succedeMa che risposta assolutamente assurda :D Per evitare di rispondere.Faccio notare che le DX più recenti spuntano sempre ad ogni nuova versione di windows e i giochi "tecnicamente più evoluti" si trovano su pc, dove sfruttano le ultime DX. Se il pc fosse ridotto come dici te, AMD e Nvidia non investirebbero nel creare schede video che sfruttino le ultime directx, dove il loro campo di maggior uso sono pure i giochi.E' la stessa microsoft non partoriva cose come Games for windows...

            la microsoft vuole una fetta del mercato delle
            console, e per questo, dopo aver fatto uscire la
            xbox cerca di spostare sulle console il mercato
            dei videogiochi. cosa cé di strano
            ?Non vuole spostare il mercato dei giochi su pc direttamente su console, ricordiamoci che il 99% dei giochi per pc sono tutti windows orientati grazie alle DirectX, che si possono usare solo li. Il mercato dei giochi su PC fa guadagnare bene microsoft, dubito che microsoft stessa azzoppi le DX non mettendole più in windows, perderebbe in diffusione con la mancanza di una delle piattaforme più usate per fare giochi su pc.
            come dire che una banda di zingarelli che frega
            la benzina dalle auto in sosta dimostra che si
            puó ottenere carburante a costo
            zero.
            in realtá non "dimostrano" un bel niente: i
            ladruncoli esistono da
            sempreParagone non attinente perchè paragoni un bene matteriale ad uno immateriale.

            sei un pazzoI pazzi sono quelli che fanno protezioni come quelli della ubisoft o protezioni che manomettono diversi componenti del sistema operativo (securom).....
            il drm é una conseguenza della pirateria, e se
            non é possibile applicarlo si chiude e ci si
            sposta verso un altra piattaforma: é giá stato
            fatto per l'amiga, per le cassette, per i cd, per
            i dvd, per
            tele+Sei ignorante, nel senso che ignori come è la situazione.Il DRM è una conseguenza delle politiche idiote di molte industrie che invece di seguire le necessità dei propri clienti, preferiscono usare misure draconiante che danneggiano i clienti leggittimi.Che senso ha comprare un gioco originale se la protezione mi da noie, problemi e grattacapi, quando scaricandolo a gratis posso giocarchi senza i problemi dell'oroginale ?Dare problemi ai potenziali acquirenti non è una strategia molto intelligente per combattere la pirateria.Le cassette non sono morte con la pirateria, sono state soppiantate con il tempo dai CD perchè quest'ultimi erano tecnicamente superiori.I CD non sono morti, li vendono ancora, ma sono in calo sia per i prezzi allucinanti, sia perchè la gente nel periodo di crisi spende molto meno per l'intrattenimento. Idem per i DVD che sono ancora vivi e vegeti.Tele+ è stata assorbita da sky, non è morta per la pirateria.
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Ti ha già risposto per il 99% Sgabbio, ma aggiungo alcune considerazioni
            L'amiga ha chiuso perché i produttori di software
            si erano stufati di lavorare per la gloria, dato
            che tutti i giochi venivano copiati appena
            usciti. Se hai una teoria contraria sei pregato
            di
            esporla.La tua teoria ha una falla grossa come una casa: se fosse vera, perchè i produttori di software si sono messi a sviluppare per il pc, dove il software era molto più facile da copiare rispetto all'Amiga? Se non consideri questo semplice elemento, i casi sono due: o stai mentendo, o sei completamente idiota (o entrambe le cose)

            Sciocchezza madornale: i giochi spesso sono

            l'unico motivo che mantiene gli utenti su
            Windows

            (perchè girano male sotto Wine o Parallels); se

            se questo fosse vero tutti quelli che comprano
            una console dovrebbero passare automaticamente a
            linux e questo non
            succedeÈ comunque un motivo in meno che li tiene legati a Windows: e alcuni non passano a Linux, ma a Mac (per la Microsoft signific comunque la perdita di un cliente)
            la microsoft vuole una fetta del mercato delle
            console, e per questo, dopo aver fatto uscire la
            xbox cerca di spostare sulle console il mercato
            dei videogiochi. cosa cé di strano
            ?Che per farlo si "autocannibalizzi" un altro mercato (quello di Windows), che tra l'altro è la sua principale fonte di guadagno. Ti rendi conto che è assurdo?
            come dire che una banda di zingarelli che frega
            la benzina dalle auto in sosta dimostra che si
            puó ottenere carburante a costo
            zero.
            in realtá non "dimostrano" un bel niente: i
            ladruncoli esistono da
            semprePiratare non è rubare: inoltre, il paragone non è appropriato, perchè nell'esempio che hai fatto, gli zingari danneggiano quello che ha comprato la benzina, togliendogliela contro la sua volontà, mentre nel caso della pirateria, si realizza la copia da qualcuno che ti mette a disposizione volontariamente il disco originale.



            Quindi i produttori non dovrebbero nemmeno


            provare a proteggere i loro software, giusto
            ?


            Giusto: se ci provano, faranno solo una

            figuraccia, e perderanno dei soldi per

            niente.

            sei un pazzoA me sembra che il pazzo sia tu, accecato dalla propaganda pro-DRM, tanto da distorcere i fatti e raccontare menzogne a tutti (incluso te stesso)

            il drm é una conseguenza della pirateria, e se
            non é possibile applicarlo si chiude e ci si
            sposta verso un altra piattaforma: é giá stato
            fatto per l'amigaPassando da una piattaforma che aveva qualche semplice protezione (l'amiga) ad una che non ne aveva nessuna (il pc), quindi ciò contraddice la tua tesi.
            , per le cassettePassando da una piattaforma analogica, in cui la copia perdeva di qualità, ad una digitale che si poteva duplicare perfettamente, ed in modo infinito.
            , per i cdSi sono spostati sull'MP3, molto più veloce da copiare rispetto al cd
            i dvdRimpiazzati dal DivX
            , per
            tele+Che non è affatto sparito, si è solo fuso con stream ed ha cambiato nome.Gli stessi esempi che hai citato ti smentiscono, perchè hai citato quattro casi in cui si è passati da una piattaforma più difficile da piratare ad una più facile. Le piattaforme non piratabili sono esistite, ma si sono estinte subito (pensa al laserdisc, o al digital video express), perchè non le vuole nessuno, con buona pace di chi le vende.
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha



            Piratare non è rubarenaaaa, non ci siamo angros. Piratare non è rubare?Davvero esiste qualcuno sulla Terra che pensa veramente quello che scrivi?Mi viene da ridere, il mondo mi stupisce sempre di più.Se io acquisto un gioco originale, lo "pirato" e lo diffondo a milioni di potenziali clienti che non acquistano + il gioco, come fa l'azienda ad incassare denaro per recuperare i costi milionari di sviluppo del gioco?Come fa a guadagnare denaro per finanziare ulteriori giochi? Come fa a guadagnare denaro per pagare le tasse che pagano persone come te?Come fa a generare un guadagno da investire in pubblicità? Come fa a guadagnare denaro per pagare la pagnotta ai proprietari dell'azienda?Come fa a pagare i costi del loco in cui operano i dipendenti?Come paga i dipendenti ed i contributi di questi ultimi?Come, come...c@zzo fà i soldi?Domani voglio andare al centro commerciale ed acquistare Assassin's creed 2. Ma dato che ora ho letto che c'è gratis, non lo compro +, lo scarico e lo rubo. Oppure vado al centro commerciale, lo infilo nello zaino e scappo, la cosa è uguale.Alla fine la Ubisoft non guadagna.Come fa, sommo Filosofo, a guadagnare, se piratare non è rubare? illuminaci, su, su.Invierò la tua risposta alla Ubisoft stessa, promesso.Così forse, forse... potremo giocare tutti senza pagare grazie alle tue teorie economiche! E potrò quindi comprare tante caramelle con i soldi risparmiati!! Si SI!Tsk, aspetto la risposta da inviare ai dirigenti ubisoft ( che non sanno lavorare e vivere a quanto pare )
          • harvey scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            naaaa, non ci siamo angros.
            Piratare non è rubare?
            Davvero esiste qualcuno sulla Terra che pensa
            veramente quello che
            scrivi?Credo il 99% della gente dotata di più neuroni ...Quando rubi sottrai un bene Quando pirati duplichi un benePerfino un bambino capirebbe che sono 2 cose differenti
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            eccone un'altro.Quando pirati sottrai denaro ad un'azienda. E non dire che non avresti comunque acquistato.In tal caso nessuno ti dà il diritto di usufruire di qualcosa per cui gli altri pagano. Vi arrampicate sugli specchi con concetti ridicoli oltrechè illegali. Sembrate bimbiminkia che con la paghetta non riescono a comprare il giochino e quindi sperano nel crack.Capisco piratare perchè non si hanno i soldi per acquistare (quindi lo rubo), ma giustificare tali azioni è totalmente assurdo. Auguri per il futuro :D
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            eccone un'altro.
            Quando pirati sottrai denaro ad un'azienda.
            E non dire che non avresti comunque acquistato.

            In tal caso nessuno ti dà il diritto di usufruire
            di qualcosa per cui gli altri pagano.Quindi, visto che alcuni pagano per il sesso.... non è possibile fare sesso, se non a pagamento?
            Vi
            arrampicate sugli specchi con concetti ridicoli
            oltrechè illegali. Sembrate bimbiminkia che con
            la paghetta non riescono a comprare il giochino e
            quindi sperano nel
            crack.E a me sembra che tu sia sul forum sbagliato: vai magari qui:http://www.videotecheforum.it/ti troverai meglio
            Capisco piratare perchè non si hanno i soldi per
            acquistare (quindi lo rubo), ma giustificare tali
            azioni è totalmente assurdo. Auguri per il futuro
            :DQuindi, tu dici che violare la legge è giusto, mentre dire che la legge è sbagliata no? Mi sa che hai le idee molto confuse.
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: angros
            - Scritto da: pandarosso

            eccone un'altro.

            Quando pirati sottrai denaro ad un'azienda.

            E non dire che non avresti comunque acquistato.



            In tal caso nessuno ti dà il diritto di
            usufruire

            di qualcosa per cui gli altri pagano.

            Quindi, visto che alcuni pagano per il sesso....
            non è possibile fare sesso, se non a
            pagamento?Ho scritto IN TAL CASO = nel caso in cui un prodotto si può avere SOLO pagando, capisci che intendo? Questo tuo puntualizzare non fa altro che far capire che argomenti non ne hai se non: scarico a manetta e me ne fotto delle leggi! gne gne gne!

            Vi

            arrampicate sugli specchi con concetti ridicoli

            oltrechè illegali. Sembrate bimbiminkia che con

            la paghetta non riescono a comprare il giochino
            e

            quindi sperano nel

            crack.

            E a me sembra che tu sia sul forum sbagliato: vai
            magari
            qui:

            http://www.videotecheforum.it/

            ti troverai meglio


            Capisco piratare perchè non si hanno i soldi per

            acquistare (quindi lo rubo), ma giustificare
            tali

            azioni è totalmente assurdo. Auguri per il
            futuro

            :D

            Quindi, tu dici che violare la legge è giusto,
            mentre dire che la legge è sbagliata no? Mi sa
            che hai le idee molto
            confuse.Dove ho scritto che violare la legge è giusto se in tutto il post dico che è sbagliato (e ci mancherebbe)? Dato che non capisci lo riscrivo in modo più elementare:"Capisco che vi sia gente che pirata perchè non ha i soldi peracquistare (quindi per avidità, lo rubano), ma giustificare tali furti, oltre a commetterli è ancora e totalmente + assurdo e folle oltre che illegale."Capito? heheAuguri per il futuro :D :D :D
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Ho scritto IN TAL CASO = nel caso in cui un
            prodotto si può avere SOLO pagando, capisci che
            intendo? Infatti tale caso non vale per i beni digitali, perchè tali beni si possono avere anche senza pagare.

            Quindi, tu dici che violare la legge è giusto,

            mentre dire che la legge è sbagliata no? Mi sa

            che hai le idee molto

            confuse.

            Dove ho scritto che violare la legge è giusto se
            in tutto il post dico che è sbagliato (e ci
            mancherebbe)? Dato che non capisci lo riscrivo in
            modo più
            elementare:

            "
            Capisco che vi sia gente che pirata perchè non ha
            i soldi
            per
            acquistare (quindi per avidità, lo rubano), ma
            giustificare tali furti, oltre a commetterli è
            ancora e totalmente + assurdo e folle oltre che
            illegale.

            "
            Capito? heheIo dico che chi scarica fa una cosa accettabile, e che chi cerca di proibirlo si comporta in modo immorale, approfittando di leggi obsolete, che dovrebbero essere cambiate. La legge non è assoluta e immutabile, cambia nel tempo, e io (ma non solo io) sostengo che in questi casi dovrebbe cambiare.
            Auguri per il futuro :D :D :DE a te, auguri per il presente, perchè mi sembri disperato (la pirateria ti sta togliendo il lavoro?)
          • harvey scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            eccone un'altro.
            Quando pirati sottrai denaro ad un'azienda. Quindi piratare e fare un furto con scasso e' la stessa cosa?Quindi se faccio una foto a una ferrari sottraggo del denaro alla ferrari?
            E non dire che non avresti comunque acquistato.Quando i prezzi sono in linea con la qualità del gioco, compro.Quando esce un gioco che non vale nulla a un prezzo esagerato ovviamente manco per idea
            In tal caso nessuno ti dà il diritto di usufruire
            di qualcosa per cui gli altri pagano. ViOnestamente visto le ultime leggi il diritto me lo sento di avere (almeno di scaricare musica)
            arrampicate sugli specchi con concetti ridicoli
            oltrechè illegali. Sembrate bimbiminkia che conVeramente sei te che sembri un "tutore del bene" dei poveri. Quando rubi sottrai un BENE a qualcuno, quindi questo non e' rubare!Almeno cambia termine, visto che cosi' sei ridicoloE' come dire che se uno si masturba pensando a un amica e' come averla stuprata!
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            http://www.youtube.com/watch?v=72Ro6r2KFJo
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Una risata folle e isterica di un vecchio gufo... ti ci identifichi?
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso



            Piratare non è rubare

            naaaa, non ci siamo angros.
            Piratare non è rubare?
            Davvero esiste qualcuno sulla Terra che pensa
            veramente quello che
            scrivi?Chi ha fatto questo disegnino, ad esempio:[img]http://www.rationalargumentator.com/art_bateman/Bateman_Piracy_Not_Theft.png[/img]
            Se io acquisto un gioco originale, lo "pirato" e
            lo diffondo a milioni di potenziali clienti che
            non acquistano + il gioco, come fa l'azienda ad

            incassare denaro per recuperare i costi milionari
            di sviluppo del
            gioco?......
            Come, come...c@zzo fà i soldi?La cosa non mi interessa: se non li fa, può anche chiudere.

            Domani voglio andare al centro commerciale ed
            acquistare Assassin's creed 2. Ma dato che ora ho
            letto che c'è gratis, non lo compro +, lo scarico
            e lo rubo. Oppure vado al centro commerciale, lo
            infilo nello zaino e scappo, la cosa è
            uguale.Non è uguale, e dovresti capirlo da solo: se rubi il cd, lo togli ad un altro; se lo copi, non lo togli a nessuno.Rubare significa sottrarre un bene senza averne il permesso; la pirateria non sottrae nulla.
            Alla fine la Ubisoft non guadagna.
            Come fa, sommo Filosofo, a guadagnare, se
            piratare non è rubare? illuminaci, su,
            su.E chi ha detto che deve guadagnare? Chi realizza sistemi con drm non merita neanche un soldo bucato.
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Beh una volta uno ha disegnato un uomo con due uccelli, chi è qui che ne ha due? ahahahah! Bella! Una vignetta chiarisce tutto!Sei duro a capire, vabbè pazienza, c'è sempre qualcuno fuori dal coro convinto di essere l'unico al mondo ad avere la bella voce. :D

            Non è uguale, e dovresti capirlo da solo: se rubi il cd, lo togli ad un

            altro; se lo copi, non lo togli a nessuno.

            Rubare significa sottrarre un bene senza averne il permesso; la

            pirateria non sottrae nulla.Il paragone ha meno senso di un orso che vola in mezzo all'oceano, ma cmq stiamo al gioco: 1) Se rubo una scatola con dvd da un negozio tolgo soldi a chi lo produce ed al negoziante che lo vende.Chi, onestamente voleva comprarlo prende un'altra copia dello stesso gioco sullo stesso scaffale, o se era l'ultimo aspetta il rifornimento; di copie se ne mettono in vendita e se ne "fabbricano" finchè se ne vendono, la fabbrica li produce, non li fanno a mano indicendo il dvd.2) Se il gioco è venduto senza dvd ma in download, pago scarico e ringrazio, da onesto cittadino. Se il gioco costa troppo aspetto che scenda il prezzo, se non ho soldi non lo compro, da onesto cittadino. Se non mi piace, ne scarico, pagandolo, un'altro, da ONESTO cittadino.3) Se scarico piratato, tolgo soldi a chi lo produce ed al negoziante che lo vende. Chi onestamente voleva comprarlo, in dvd o in download lo paga di più a causa del mio furto ed è costretto a subire, sempre per causa mia, protezioni e possibili problemi che ne derivano oltre a balzelli assurdi sui supporti e cose simili che tentano di arginare le perdite dovute ai miei FURTI.Poi sono anche IPOCRITA e vado sui forum a giustificare questi comportamenti illegali sperando nel supporto di 4 liceali senza cervello che bazzicano lì per lì. E, come ho scritto prima (leggi con calma, o rischia di scappare il concetto + ovvio del mondo):E non dire che non avresti comunque acquistato!!In tal caso, NESSUNO ti dà il diritto di usufruire di qualcosa per cui gli altri devono pagare, come dice un vecchio detto, "non sei il figlio della gallina bianca".Se io compro un gioco, non vedo perchè tu non devi pagarlo. Se non hai i soldi, non lo compri e vai a zappare invece di giocare.Il tuo è arrampicarsi sugli specchi con concetti ridicoli, privi di fondamento oltrechè ILLEGALI.Sembrate bimbiminkia che con la paghetta non riescono a comprare il giochino e quindi sperano nel crack.Capisco piratare perchè non si hanno i soldi per acquistare (quindi lo rubo), ma giustificare tali azioni è totalmente COMICO e TRISTE allo stesso tempo.

            La cosa non mi interessa: se non li fa, può anche chiudere.Che tristezza. Pretendi che qualcuno lavori per te, non vuoi pagare, quindi crakki tutto e poi non ti preoccupi di come quei poveri lavoratori possano mangiare del proprio lavoro? Quindi ragioni come un bimbetto che cracca il giochino fregandosene del mondo. Bene, dato che è così allora non giustificare tali azioni che non hanno giustificazione, tanto degli altri non ti frega niente. Roba da matti, quindi se fosse per te il mondo andrebbe a rotoli.L'Italia è ai primi posti nel mondo perla pirateria sotto la CINA, LA RUSSIA ed il BRASILE. Li però muoiono di fame e non giustificano di certo i furti, gli italiani non solo vivino nel benessere e piratano, ma si giustificano pure e pretendono di avere ragione.Da quello che scrivi, rispecchi in pieno l'Italiano medio.

            E chi ha detto che deve guadagnare? Chi realizza sistemi con drm non merita neanche un soldo bucato.Quindi uno non può nemmeno difendersi dai ladri.HeHehe, Siamo all'asilo. Vabbè dai, ciao ciao.http://www.youtube.com/watch?v=72Ro6r2KFJo
          • harvey scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            3) Se scarico piratato, tolgo soldi a chi lo
            produce ed al negoziante che lo vende. Chi
            onestamente voleva comprarlo, in dvd o in
            download lo paga di più a causa del mio furto ed
            è costretto a subire, sempre per causa mia,
            protezioni e possibili problemi che ne derivano
            oltre a balzelli assurdi sui supporti e cose
            simili che tentano di arginare le perdite dovute
            ai miei
            FURTI.Allora mettiamoci pure 4) Se non lo compro proprio, tolgo soldi a chi lo produce ed al negoziante che lo vende. Chi voleva comprarlo, in dvd o in download lo paga di più a causa del mio scellerato non comprare ed è costretto a subire, sempre per causa mia che non voglio compare, protezioni e possibili problemi che ne derivano oltre a balzelli assurdi sui supporti e cose simili che tentano di giustificare le poche vendite avute grazie al mio assurdo comportamento. Quindi non comprare e' rubare!!!Visto che ogni euro in meno che l'azienda ha previsto di guadagnare e' stato rubato da chi assurdamente non l'ha voluto comprare!!
            E non dire che non avresti comunque acquistato!!A prezzi reali comprerei molti più giochi.Onestamente tutte le volte che vado al negoziante e dico, quanto costa questo (visto su play.it a 35 euro) e mi spara un prezzo di 55 euro, me ne vado
            Che tristezza. Pretendi che qualcuno lavori per
            te, non vuoi pagare, quindi crakki tutto e poi
            non ti preoccupi di come quei poveri lavoratori
            possano mangiare del proprio lavoro?Il dipendente e' pagato dal datore di lavoroIl dipendente può fare un ottimo lavoroMa se poi il dirigente fa una XXXXXXXta, e nessuno compra il suo prodotto, quello che ci rimette maggiormente e' il finanziatore del progetto, il dipendente e' già stato pagato.
            L'Italia è ai primi posti nel mondo perla
            pirateria sotto la CINA, LA RUSSIA ed il BRASILE.
            Li però muoiono di fame e non giustificano di
            certo i furti, gli italiani non solo vivino nel
            benessere e piratano, ma si giustificano pure e
            pretendono di avere
            ragione.Visto quanto costano i supporti, grazie alle varie leggi, fanno bene.Grazie a questa legge molti piccoli negoziante hanno chiuso, ma l'importante e' far cassa!
            Quindi uno non può nemmeno difendersi dai ladri.
            HeHehe, Siamo all'asilo.
            Vabbè dai, ciao ciao.Ma se si tagliano l'uccello per fare un dispetto alla moglie, mica e' colpa mia :DChi sa fare i giochi non ha di questi problemi, visto che i soldi li fa e anche tantiNon si può dare sempre la colpa a gli altri per i propri insuccessi!!
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Dimostri di essere un ragazzino che non capisce nulla di come va il mondo.Quelli come te meritano una dura lezione. Capiterà prima o poi che ti beccano a piratare, vediamo se davanti alla finanza ed un tribunale fai il filosofo separatista.Se un'azienda fallisce a causa delle poche vendite dovute ai pirati, il dipendendte è stato pagato, certo, ma viene poi LICENZIATO grazie a quelli come te. Un domani quando lavorerai, capirai quanto eri immaturo quando eri un bambino viziato.Chi non acquista un prodotto non c'entra una mazza in mezzo al discorso. Chi non lo acquista è uno che non vuole giocare o che preferisce un'altro gioco. Qua parliamo di chi come te vuole, desidera, giocare ad Assassin's Creed II o giochi simili, e lo ruba anzichè acquistarlo.Se il gioco in questione fosse stato IMPOSSIBILE da piratare, e fosse costato 49 euro, lo avresti comprato? O sborsavi 49 euro o niente. Che avresti fatto?Volendo e potendo spendere lo compravi, altrimenti compravi un' altro gioco. In questo modo, al calare dei prezzi lo avresti comporato magari a 29 euro, perchè desideravi ancora quel gioco. Ed il prossimo gioco la ubi lo avrebbe messo a 39 direttamente.Ma piratando freghi e te ne freghi tutto il sistema.Ripeto, volete rubare, fatelo, ma giustificarvi, è da XXXXXXXXX oltre che da criminali.La legge va rispettata ed è fatta da persone più capaci di noi, questo è sicuro.La legge antipirateria è giusta e permette a mezzo mondo di tirare avanti, e un domani quando lavorerai, verrai pagato da qualcuno che vive anch'egli grazie a questo sistema, o potrai guadagnare perchè i tuoi acquirenti potranno spendere grazie a questo sistema economico.Con questo chiudo, è inutile discutere su fatti e leggi inoppugnabili con chi vive nell'illegale per scelta.
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Quelli come te meritano una dura lezione.Sono quelli come te che meritano una lezione: meritate di fallire, e di chiudere.
            Se un'azienda fallisce a causa delle poche
            vendite dovute ai pirati, il dipendendte è stato
            pagato, certo, ma viene poi LICENZIATO grazie a
            quelli come te.Se il suo lavoro era finito, (perchè ormai il gioco era uscito), cosa ci stava a fare lì?
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Wa, sei messo peggio di quello che credevo...Umh.. un'azienda che assume un dipendente lo fa per un solo lavoro?Le poste assumono un dipendente, spedisce un pacco, e poi che ci sta a fare li?Te lo scrivo ma chi legge penserà che sono scemo a scrivere tali ovvietà:Uscito ad esempio Assassin's creed 2, lo stesso team, pagato con i soldi degli incassi di quest'ultimo, continua a sviluppare un'altro gioco diverso o la versione 3 dello stesso gioco.Cmq sto ancora ridendo con le lacrime agli occhi..."che ci sta a fare li?" MUAHAHAHAH! E che è, un dipendente è una buttana? fa il lavoro e poi torna a battere per strada?TU non sai NIENTE di come gira il mondo, figliolo. Mi chiedo che lavoro fai , ma non voglio saperlo, potrei rimanerci secco dalle risate, mi sto facendo dei bei addominali a furia di ridere.Marò, quanto ci fai divertire qui, a nome di tutti ti ringrazio per le risate.AHAHHAHA HAHH AHAHAHHAHAHAHAH AHAHHHAH AHAHHAHAHHHHAHAHHAH AHAHHAHAHAHHAHA HAHAHAHAHHHAHA HAHHAHAHHHHAHAHHAHAHAHHAH AHAHHAHAHAHAHA HAHHHAHA HAHHAHAHHHHAHAHHAHAHAHHAHAHAH HAHAHAHAHAHAHHH AHAHAHHAHAHHHHAHAHH AHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHA HHHAHAHAHHAHA HHHHAHA HHAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHHAHAH AHHAHAHHHHAHAHHAHA HAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHA HHHAHA HAHHAHAHHHHAHA HHAHAHAHHAHAHAH HAHAHAHAHAHAHHHAHAHAHHAHAHHHH!http://www.youtube.com/watch?v=8fcdDZVRlD8http://www.youtube.com/watch?v=8fcdDZVRlD8http://www.youtube.com/watch?v=8fcdDZVRlD8http://www.youtube.com/watch?v=8fcdDZVRlD8
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Te lo scrivo ma chi legge penserà che sono scemoQuello lo pensa già, non ti preoccupare
            Uscito ad esempio Assassin's creed 2, lo stesso
            team, pagato con i soldi degli incassi di
            quest'ultimo, continua a sviluppare un'altro
            gioco diverso o la versione 3 dello stesso
            gioco.
            E perchè mai gli utenti dovrebbero voler pagare lo sviluppo di un altro gioco? Chi scarica vuole il gioco che sta scaricando, non i giochi futuri: quindi non gli importa nulla di finanziarli, e non accetta di essere costretto a farlo (anche perchè quante volte si sente dire "il primo era bello, il sequel faceva schifo"?)
            TU non sai NIENTE di come gira il mondo,
            figliolo.Sei tu che non sei nemmeno capace di pensare.
            http://www.youtube.com/watch?v=8fcdDZVRlD8
            http://www.youtube.com/watch?v=8fcdDZVRlD8
            http://www.youtube.com/watch?v=8fcdDZVRlD8
            http://www.youtube.com/watch?v=8fcdDZVRlD8È l'unico video di youtube che conosci? Ce ne sono altri, piu' divertenti.
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha


            E perchè mai gli utenti dovrebbero voler pagare lo sviluppo di un altro gioco? Chi scarica vuole il gioco che sta scaricando, non i giochi futuri: quindi non gli importa nulla di finanziarli, e non accetta di essere costretto a farlo (anche perchè quante volte si sente dire "il primo era bello, il sequel faceva schifo"?)---Madooooooonna mia! che filosofo!! AHAHAHA!......................AHAHAHAHAHHAH! No nriesco a smettere, mi è esploso il monitor davanti!Io pago il gioco che compro e rimborso l'azienda che ha anticipato i soldini, va bene così?E tu mi dirai: " E chi aveva detto all'azienda di anticipare i soldi? Devono regalarmi tutto! " PUUUUUSSSSFFFFFTanti e tanti noiosi giri di parole, alla fine scrivi tutto fumo, non sai che dire, solite cose senza senso, se non quello dell'ignoranza.Non ho parole, quello che scrivi non ha alcun senso davvero è come parlare con un bambino ( beh potresti esserlo, non so chi sei ). Ma ti leggi? Ed io che ti rispondo pure. Con te si crea un bel cabarèt!Pirata, Ruba, fai quello che vuoi, giustificati pure, ma lla fine hai ed avrai SEMPRE torto marcio.Dovendo scegliere E' meglio chi ruba e lo dice, che chi lo fa e si giustifica per stare apposto con la coscienza.E poi candidano internet per la PACE, ma quale pace, il regno dell'ignoranza e dell'odio, delle guerre di OS, browser, pedifoli, pirati e folli! Un bel nobel per la comunicazione invece sarebbe idoneo. Peccato che però molto spesso chi legge non capisce una mazza :D
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Madooooooonna mia! che filosofo!! Scusami, continuo a sopravvalutare la tua intelligenza.
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            è reciproco, gioia.Come pensavo non hai + come giustificare tali folli ragionamenti. Chiudiamo. Buona vita
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            è reciproco, gioia.
            Come pensavo non hai + come giustificare tali
            folli ragionamenti.Giustificarli di fronte a cosa? Di fronte ad un post folle, costituito solo da risate isteriche? Io posso anche cercare di rispondere alle obiezioni, se tali obiezioni sono scritte in modo comprensibile: rileggiti il tuo ultimo post quando ti sarà passata la sbronza, e ti accorgerai di aver scritto qualcosa di praticamente incomprensibile.bye, e cerca di riprenderti (comunque, sono contento per te se ti ho messo di buon umore @^) Chiudiamo. Buona
            vita
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Ho letto adesso la trafila... mai visto un individuo tanto stupido quanto te.Fortunatamente, sei durato poco, visto che non trovo altri tuoi post.
          • harvey scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            Dimostri di essere un ragazzino che non capisce
            nulla di come va il
            mondo.Vero, vero, infatti tu ne sai del mondo :D
            Se un'azienda fallisce a causa delle poche
            vendite dovute ai pirati, il dipendendte è stato
            pagato, certo, ma viene poi LICENZIATO grazie a
            quelli come te. Un domani quando lavorerai,
            capirai quanto eri immaturo quando eri un bambino
            viziato.Io lavoro, non ti preoccupare. E invece di stare dietro a un tavolino a imprecare perche' la gente mi ruba, lo uso dando un servizio migliore, e sono strapieno di lavoroSe le aziende falliscono e' sempre colpa di chi comanda, che non ha saputo seguire il mercato
            Chi non acquista un prodotto non c'entra una
            mazza in mezzo al discorso. Chi non lo acquista èCome, fa fallire le aziende!!!
            vuole, desidera, giocare ad Assassin's Creed II o
            giochi simili, e lo ruba anzichè
            acquistarlo.No, qua stiamo discutendo sul termine improprio che stai usando, non e' rubare
            Se il gioco in questione fosse stato IMPOSSIBILE
            da piratare, e fosse costato 49 euro, lo avresti
            comprato? O sborsavi 49 euro o niente. Che
            avresti
            fatto?Ovviamente sarebbe stato sullo scaffale.I giochi che meritano li ha sempre comparati.Ma devono avere almeno un rapporto maggiore 1 euro a ora di gioco
            Ripeto, volete rubare, fatelo, ma giustificarvi,
            è da XXXXXXXXX oltre che da
            criminali.Io giustifico il mezzo, perche' può portare a far fallire chi ha mezzi draconici, a favore di chi sa vendere.Onestamente per questi giochi predico la pirateria a chi li avrebbe comprati, perche' questa gente deve fallire!
            La legge va rispettata ed è fatta da persone più
            capaci di noi, questo è
            sicuro.Dimmi che e' una battuta :DLa legge e' fatta da gente che non capisce un XXXXX di internet, abilmente unta da gente che ha solo interessi nel mettere queste leggi.
            La legge antipirateria è giusta e permette a
            mezzo mondo di tirare avanti, e un domani quandoE' talmente stupida come legge che viene applicata solo in un caso su un miliardo. La polizia si vergogna a farla apllicare!!
            Con questo chiudo, è inutile discutere su fatti e
            leggi inoppugnabili con chi vive nell'illegale
            per
            scelta.Le leggi stupide si combattono per farle cambiare, altrimenti ci sarebbe sempre il re e gli schiavi
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            Beh una volta uno ha disegnato un uomo con due
            uccelli, chi è qui che ne ha due? ahahahah!
            Bella! Una vignetta chiarisce
            tutto!Se non capisci quello che ti scrivo, provo a fartelo capire con i disegnini.
            1) Se rubo una scatola con dvd da un negozio
            tolgo soldi a chi lo produce ed al negoziante che
            lo
            vende.
            Chi, onestamente voleva comprarlo prende un'altra
            copia dello stesso gioco sullo stesso scaffale, o
            se era l'ultimo aspetta il rifornimento; di copie
            se ne mettono in vendita e se ne "fabbricano"
            finchè se ne vendono, la fabbrica li produce, non
            li fanno a mano indicendo il
            dvd.Ma il negoziante dovrà pagarne un'altra copia, per rimpiazzare quella rubata.

            2) Se il gioco è venduto senza dvd ma in
            download, pago scarico e ringrazio, da onesto
            cittadino. Se il gioco costa troppo aspetto che
            scenda il prezzo, se non ho soldi non lo compro,
            da onesto cittadino.E se non lo compri, causi un mancato guadagno, esattamente come se tu l'avessi piratato, e quindi hai rinunciato al gioco per niente. Questo è illogico e assurdo; e chi cerca di imporre comportamenti illogici ed assurdi è pazzo, e deve essere esautorato.
            3) Se scarico piratato, tolgo soldi a chi lo
            produce ed al negoziante che lo vende. Chi
            onestamente voleva comprarlo, in dvd o in
            download lo paga di più a causa del mio furto ed
            è costretto a subire, sempre per causa mia,
            protezioni e possibili problemi che ne derivano
            oltre a balzelli assurdi sui supporti e cose
            simili che tentano di arginare le perdite dovute
            ai miei
            FURTI.Quindi, chi voleva comprarlo capirà che stava facendo una sciocchezza, perchè comprava qualcosa di privo di valore: una licenza d'uso, che non ha nessun valore intrinseco, perchè è fatta solo di limitazioni.È questo che la gente deve arrivare a capire: quelli che sono convinti che sia giusto pagare le copie devono comprendere che non è così, ed a volte possono comprenderlo solo in questo modo: pagando di piu' e subendo il drm.
            E, come ho scritto prima (leggi con calma, o
            rischia di scappare il concetto + ovvio del
            mondo):

            E non dire che non avresti comunque acquistato!!Invece sì, lo dico; avrei aspettato l'abandonware.


            La cosa non mi interessa: se non li fa, può
            anche
            chiudere.

            Che tristezza. Pretendi che qualcuno lavori per
            te, non vuoi pagare, quindi crakki tutto e poi
            non ti preoccupi di come quei poveri lavoratori
            possano mangiare del proprio lavoro?
            Se vendono in un modo che considero truffaldino, non devono mangiare.
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Che ti devo dì, pensala pure così, fai solo ridere i pollastri, ti rendi ridicolo e non te ne rendi conto. Che tristezzaPer ognuno come te ce ne sono altri 50milioni normali che acquistano, il mondo resterà così, capitalista, per SEMPRE. E' meglio che ti ci abitui o inizia a fondare una tua comunità basata sul regime comunista.Prima o poi la pirateria soccomberà, nascerà qualche tecnologia sicura impossibile da scavalcare, i primi passi si stanno facendo e la tecnica verrà affinata.Aspetta l'abandonware, va, va. Ahahaha, un'altra barza da scrivermiAh, dato che è uscita la nuova panda da ormai molti anni, puoi finalmente farti regalare quella del 1980, allo scasso non sanno che farsene :)Questo ragionamento mi ricorda quello che accade ad una rosticceria vicino casa mia che , verso mezzanotte quando chiude, butta fuori al negozio gli avanzi freddi che non è riuscita a vendere. Li mette per terra, così i senzatetto, ed i mendicanti possono mangiarli insieme ai cani :DIn tal caso però, dato che è brutto l'avanzo freddo insieme ai cani per strada, è meglio rubare qualche fella di pizza ad un normale orario di cena, dato che non voglio pagare perchè mi sembra giusto farlo.ROTFLPoi dicono che le carceri sono piene, e ci credo!Ciao Ciao
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Da quando in qua il software libero sarebbe comunista? Questo è solo l'argomento usato da chi è rimasto senza obiezioni e non vuole ammetterlo.Il capitalismo è perfetto per i beni disponibili in quantità limitata, ma non si applica a ciò che è replicabile a costo zero (perchè le premesse stesse del capitalismo, vale a dire le leggi di mercato e la libera concorrenza, non sono applicabili)Chi ha vinto lo scontro tra Encarta e Wikipedia? Ti sei mai chiesto perchè?Ma non mi aspetto che tu capisca, visto che ti manca l'intelligenza sufficiente per distinguere i beni materiali da quelli digitali.
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Il SW libero so ben cos'è ed è sempre rilasciato gratuitamente escluse rarissime eccezioni, ci ho fatto una tesi approfondita.Il software gratuito sappiamo tutti che non porta a far girare l'economia ma a rendere "comune a tutti" un software portandolo avanti in comunità.Questo è un bene per gli utenti finali, ma a lungo andare è un danno per il mondo del software e danneggia tutte le piccole e medie imprese in modo irreparabile. Ma so come la pensi a riguardo da altri post, i tuoi ragionamenti sono sempre egoistici, perchè appena ti si tocca il portafogli scatta subito il ragionamento infantile che tutto deve essere liberamente scaricabile perchè non vuoi pagare, ed allo stesso tempo te ne esci con un "me ne frego se gli altri falliscono, devono darmi tutto gratis e se non trovano alternative sono fatti loro". Renditi conto che sei patetico, ragioni come uno che è al di fuori del mondo e non è toccato. Gli ereditieri miliardari ragionano così perchè non sono toccati da conseguenze economiche.Tra Encarta e Wikipedia ha "vinto" Wikipedia perchè è gratis, ovviamente.Sotto certi aspetti è più completa , ma sotto altri è piena di XXXXXXXte dato che è libera ed all'uomo ci vorrebbe un guinzaglio, altro che libertà, non la merita.Ed ecco che tutti coloro che lavoravano ad Encarta ed alte 500 tipi di enciclopedie sono falliti a causa di un software libero, ed è accaduto per decine di altri settori ( Google docet ).Il Sw libero e gratis è come un cancro che distrugge l'economia.Tu sei un evangelista dell'open e di linux e ti senti figo ad essere diverso, ma la vita lavorativa potrebbe riservarti sorprese che andranno malamente a cozzare contro i tuoi ideali.E finchè quelli come te non contatteranno un'azienda proponendo un modello di business reale tale che permetta il regalo dei loro prodotti (forse a Paperopoli..) è meglio che TACETE e portate avanti la vostra comunità comunista.Conosco tizi che si fregano il lavoro open, lo mettono in sw closed e ci fanno soldi a vagonate. MuahahahahhQuesto se si può così definire è un esempio di pirateria libera, AHAHAHAHAH!Inoltre c'e chi utilizza ogni vostro software gratuito, e non ha nè farà mai 1 cent di donazione. Anche io quando uso sw gratis ringrazio l'idiota che me lo ha regalato e mi fa pena, e mai donerò nulla ad un mendicante informatico.Ma il discorso è ampio e pieno di sfaccettature difficilmente asseribili in un discorso scritto.Resta il fatto che io ed il mondo, vede chi ruba software perchè non vuole pagare, e si giustifica sostenendo la ragione, o chi grida allo scandalo perchè non è tutto gratis, o chi spera nella fine di aziende come Microsoft Apple ed Adobe solo perchè vendono un prodotto e guadagnano, come topi miserabili che strisciano nelle fogne pieni di invidia, sempre in comunità per procacciarsi del buon formaggio dalle cucine di chi vive davvero una vita.ciao ciao
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Il SW libero so ben cos'è ed è sempre rilasciato
            gratuitamente escluse rarissime eccezioni, ci ho
            fatto una tesi
            approfondita.Non abbastanza, direi; mi sorprende che te l'abbiano accettata, visti i risultati.
            Il software gratuito sappiamo tutti che non porta
            a far girare l'economia ma a rendere "comune a
            tutti" un software portandolo avanti in
            comunità.Il software nons erve per far girare l'economia ma per far girare i computer; il software gratuito quindi fa esattamente quello che deve fare.
            Questo è un bene per gli utenti finali,Ed è quello che conta: il resto è fuffa.
            ma a
            lungo andare è un danno per il mondo del software
            e danneggia tutte le piccole e medie imprese in
            modo
            irreparabile.Tali "piccole e medie imprese" spesso e volentieri fanno un lavoro del tutto inutile, riscrivendo piu' e piu' volte software già esistente: quindi, è giusto che spariscano.

            Ma so come la pensi a riguardo da altri post, i
            tuoi ragionamenti sono sempre egoistici, perchè
            appena ti si tocca il portafogli scatta subito il
            ragionamento infantile che tutto deve essere
            liberamente scaricabile perchè non vuoi pagare,Vero: non voglio pagare i truffatori, incoraggiandoli a perpetrare le loro truffe.
            ed allo stesso tempo te ne esci con un "me ne
            frego se gli altri falliscono, devono darmi tutto
            gratis e se non trovano alternative sono fatti
            loro". Renditi conto che sei patetico, ragioni
            come uno che è al di fuori del mondo e non è
            toccato. Gli ereditieri miliardari ragionano così
            perchè non sono toccati da conseguenze
            economiche.Sai, vero, che le "conseguenze economiche" sono proprio dovuti a quelli come te, che si aspettavano di guadagnare offrendo servizi inutili, poi non ci sono riusciti, si sono indebitati e non sono riusciti a saldare il debito, causando la crisi?

            Tra Encarta e Wikipedia ha "vinto" Wikipedia
            perchè è gratis,
            ovviamente.
            Sotto certi aspetti è più completa , ma sotto
            altri è piena di XXXXXXXte dato che è libera ed
            all'uomo ci vorrebbe un guinzaglio, altro che
            libertà, non la
            merita.Se questo è il punto di vista tuo e di chi ragiona come te, meriti di fallire.Se vuoi il guinzaglio, vattene in Cina, o in Iran, o in Corea del Nord, vedrai che ti accontentano subito.

            Ed ecco che tutti coloro che lavoravano ad
            Encarta ed alte 500 tipi di enciclopedie sono
            falliti a causa di un software libero, ed è
            accaduto per decine di altri settori ( Google
            docet
            ).Ottimo: meno sprechi, perchè invece di esserci dieci persone a scrivere dieci voci per dieci enciclopedie diverse, ne basterà una.Per la cronaca, che fine hanno fatto le altre enciclopedie? Non ci sono piu', perchè grazie al copyright le hanno affossate, e nessun altro può riprenderle: e meno male che il copyright dovrebbe proteggere le opere!Di certo non va incoraggiata la realizzazione di opere in questo modo, e se l'unico modo per scoraggiarla è di far fallire i produttori, così sia !
            Il Sw libero e gratis è come un cancro che
            distrugge
            l'economia.Acc.. ora ti ho identificato! Sei Steve Ballmer!
            Tu sei un evangelista dell'open e di linux e ti
            senti figo ad essere diverso, ma la vita
            lavorativa potrebbe riservarti sorprese che
            andranno malamente a cozzare contro i tuoi
            ideali.Nella mia vita lavorativa uso software open.

            E finchè quelli come te non contatteranno
            un'azienda proponendo un modello di business
            reale tale che permetta il regalo dei loro
            prodotti (forse a Paperopoli..) è meglio che
            TACETE e portate avanti la vostra comunità
            comunista.C'è un sistema piu' semplice: creare una pressione selettiva, e far fallire le aziende che non seguono il modello open; così funziona l'evoluzione, e così si sono estinti i dinosauri, lasciando uno spazio libero che è stato poi occupato dai mammiferi.

            Conosco tizi che si fregano il lavoro open, lo
            mettono in sw closed e ci fanno soldi a vagonate.E poi sono costretti ad aprire tutto il loro programma:http://punto-informatico.it/2749062/PI/News/microsoft-inciampa-nella-gpl.aspx
            Muahahahahh
            Questo se si può così definire è un esempio di
            pirateria libera,
            AHAHAHAHAH!
            Inoltre c'e chi utilizza ogni vostro software
            gratuito, e non ha nè farà mai 1 cent di
            donazione.E chi gliel'ha chiesto? Ciò che rilascio come software libero è, per definizione, libero; nessuno è costretto a fare una donazione, se non vuole. Mi fai pena, se ti metti a piagnucolare per un cent.

            Anche io quando uso sw gratis ringrazio l'idiota
            che me lo ha regalato e mi fa pena, e mai donerò
            nulla ad un mendicante
            informatico.Non li vogliamo i tuoi sporchi soldi; mettiteli da parte, perchè ti serviranno tutti, quando sarai disoccupato perchè a nessuno importerà del tuo inutile lavoro.
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            che bello tornare a casa e farsi altre due risate :DE' bello sapere che c'è chi come te non se ne frega nulla del prossimo. In un mondo sovraffollato, dove ci sono milioni di disoccupati, spesso fare le cose x volte fa mangiare x persone.Le università sono piene di ricercatori che non fanno una cippa, ma li tengono lo stesso, idem i comuni, idem molte aziende statali, idem l'esercito. Se licenziassero tutti scoppierebbe una guerra civile perchè il mondo civilizzto necessita di occupazione. Tu fantastichi un mondo minimale in cui tutto sia di tutti e tutti si inchiappettino con tutti.Senza Wikipedia prima mangiavano e lavoravano tot persone nel mondo delle enciclopedie. Ora, si faranno le cose una sola volta, e tutti gli altri in mezzo alla via. Ahhhh, quando capiterà al tuo settore, come piangerai lagrime amare! Disoccupato, nel bel mezzo di un matrimonio, con moglie inicinta, altro figlio di 5 mesi, mutuo da pagare, e rata dell'unica auto familiare (classico italiano).Tranquillo che io non sarò mai disoccupato, sono pieno di lavoro e dovrò anche , pensa te, assumere dei dipendenti.Forse seguirò il tuo consiglio, assumerò i dipendenti buttani:Mi fai un bel servizietto, poi una volta lanciato il prodotto: "e tu, che ci stai a fare qui? a casa! angros ha stabilito che una volta finito un lavoro non esisti più! Gli utenti mica possono pagare quello che hai realizzato, eh! mica possono permetterti di fare altre cose, eh! a casa! e vergognati!"Ahahahah! Questo non è nemmeno assunzione, ma cotratto a progetto, uno dei tanti motivi per cui l'italia fa schifo, pensa te. All'estero sono tutti contratti a tempo indeterminato.Posso comprarmi, anche i giochi ed i dvd originali (ooohh :O ) la musica da iTunes( oooooooohhhhhohhhhhhh :O :O ) e comprare la roba in ristocceria alle 9 di sera senza aspetttare gli avanzi di chiusura nella monnezza :DSono contento se altri lavorano, guadagnano e sono felici, se creano e fanno business,ed il loro lavoro viene retribuito e gratificato, qualunque sia la forma di guadagno.Purtroppo ogni tanto si incontra qualche pecora nera finanziata dallo stato che è comunista ed è moolto scontenta del proprio lavoro e magro stipendio, quindi sostiene che tutto gli debba essere regalato causa invidia verso i ricchi + in gamba di loro.Il bello è che lo stipendio a quelle persone lo paghiamo noi imprenditori con le tasse, ma è troppo difficile per loro da capire.Ho spiegato la tua filosofia ed il tuo ragionamento ad alcuni amici stasera. Non mi hanno creduto. Non hanno creduto possibile che qualcuno pensasse tali cose.Ho inviato il link della discussione, ora mi crederanno.Il top è stato, tue parole:"C'è un sistema piu' semplice: creare una pressione selettiva, e far fallire le aziende che non seguono il modello open; così funziona l'evoluzione, e così si sono estinti i dinosauri, lasciando uno spazio libero che è stato poi occupato dai mammiferi."A parte che non siamo sul National Geographic channel, e le parole senza concetti ed esempi nel mondo reale sono zero, seguire il modello open è utopia, tralaltro è seguito da un numero infinitesimale di aziende.L'open va avanti grazie ai finanziamenti di chi guadagna con il modello di business che critichi tanto, cioè il far pagare qualcosa, a parte Sburgle che si finanzia con l'advertising, il quale può farlo proprio perchè non è uno dei pochi big a farlo.Immagina tutte le aziende del mondo a finanziarsi con l'advertising, TUTTE. Rimarrebbero 2 o 300 aziende in tutto il globo in pochi anni, il mercato dell' adv non è così vasto, non ci sarebbero inserzionisti per tutti.Ci sono siti, compreso PI che vanno avanti grazie alla pubblicità di aziende come Microsoft che vendono prodotti e servizi. Alla fine ,regalando tutto, rendendo tutto libero, come tu sogni, resterebbero poche aziende "terrestri" a fare pubblicità, ed internet è troppo vasta per così pochi investitori. Si bloccherebbe la voglia di creare qualcosa di innovativo ,perchè il 99,99~ delle persone è spinta dal denaro. Se non mi paghi, stai fresco che lavoro ed innovo.Ciò che dici sono fantasie di un inesperto sognatore, ed infatti, tra 20 anni, starai ancora ripetendo le stesse cose, ed il mondo sarà simile ad ora :DLinari, separatisti, comunisti masochisti da un lato, mondo reale/commerciale dall'altro, che traina tutta la carovana.Ci saranno solo qualche altro miliardo di esseri umani, che vorranno anche loro lavorare, fregandosene delle guerre di religione, IT, open, Tux e compagnia.Con questo chiudo, mi sono divertito e fatto tante risate, felice che tu sia solo un estremista ed il mondo la pensi in modo totalmente diverso da te (esclusi i liceali che vogliono i giochini aggratis) e vada in direzione opposta ai tuoi folli sogni.Ci risentiamo alla prossima news di quando ubisoft avrà risolto tutti o parte dei problemi e voi vi starete rosicando le mani.Poi con un po' di umiltà, 49 euro per un gioco che non posso craccare ed è davvero bello e mi piace, forse posso spenderli, o magari aspetto che scenda di prezzo, e mi compoorto onestamente senza rubare ed andare contro la legge.In fondo, 2 ore in discoteca a romperti i timpani, in mezzo a 300 scimmie sudate con 2 alcolici ed una pizza costano lo stesso.
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Mamma mia quanto livore e quanta ottusità.E ci credo che stai alla frutta anche se ovviamente qui su PI dopo tutte le putt*nate che hai scritto in questi gioni non lo ammetterai mai.Ma vabbè, a noi che ci frega? In fondo, fortunatamente, che tu te ne accorga o meno e che ti piaccia o meno, il trend è inarrestabile.Saluti e auguri
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            Il trend della pirateria illegale? A me sembra che dagli anni 90 ad oggi si stia riducendo piano piano.Se abbasseranno i prezzi o creeranno abbonamenti una tantum per film e musica allora sparirà quasi del tutto.Che sono alla frutta, dove l'ho scritto? Ho scritto tutt'altro, mah
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Il trend della pirateria illegale? Già: e il trend della pirateria legale, allora?
            A me sembra che dagli anni 90 ad oggi si stia
            riducendo piano
            piano.Allora è solo a te che sembra così, al resto del mondo no.
            Se abbasseranno i prezzi o creeranno abbonamenti
            una tantum per film e musica allora sparirà quasi
            del
            tutto.Infatti sia sull'iPhone (con i prezzi di pochi centesimi) sia su iTunes è presente la pirateria... chiedi anche a ruppolo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2827106&m=2828600#p2828600
            Che sono alla frutta, dove l'ho scritto? Ho
            scritto tutt'altro,
            mahNon hai bisogno di scriverlo, si vede.
          • harvey scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            che bello tornare a casa e farsi altre due risate
            :DA chi lo dici :D
            Le università sono piene di ricercatori che non
            fanno una cippa, ma li tengono lo stesso, idem i
            comuni, idem molte aziende statali, idem
            l'esercito. Se licenziassero tutti scoppierebbeSe e' per questo c'e' anche tantissima gente che a 30 e' andata in pensione !
            Senza Wikipedia prima mangiavano e lavoravano tot
            persone nel mondo delle enciclopedie. Ora, si
            faranno le cose una sola volta, e tutti gli altri
            in mezzo alla via. Ahhhh, quando capiterà al tuoVabbè, ma non possiamo mica vietare le cose perche' qualcuno ci deve guadagnare ...Il bene comune deve essere al di sopra dei guadagni di pochi individui
            Disoccupato, nel bel mezzo di un matrimonio, con
            moglie inicinta, altro figlio di 5 mesi, mutuo da
            pagare, e rata dell'unica auto familiare
            (classico
            italiano).Basta cambiare lavoro....Ma io sono l'unico scemo che sta fisso a imparare per poter cambiare sempre il mio ruolo in azienda? In maniera che se un settore cala, so buttarmi su altra 3 o 4 settori senza un minimo di problema?
            Tranquillo che io non sarò mai disoccupato, sono
            pieno di lavoro e dovrò anche , pensa te,
            assumere dei
            dipendenti.Io credo di essere stato uno dei pochi che durante la crisi ha assunto, e anche tanto, fai te
            Mi fai un bel servizietto, poi una volta lanciato
            il prodotto: "e tu, che ci stai a fare qui? a
            casa! angros ha stabilito che una volta finito un
            lavoro non esisti più! Gli utenti mica possono
            pagare quello che hai realizzato, eh! mica
            possono permetterti di fare altre cose, eh! a
            casa! e
            vergognati!"Veramente e' il comunismo quello che viene pagato anche se fa un lavoro di XXXXX....Le SH che valgono, non temono la pirateria. Se fai un buon prodotto e soprattutto un prodotto che chi compra ha più di chi pirata (e non il contrario come vuol fare la ubisoft), vendi e anche tantoPoi il prezzo di vendita ha molto peso.Ieri sono proprio andato a prendere un gioco, quello che volevo era finito (uscito da un paio di settimane), indovina quanto costava? 29 euro, ma un bellissimo giocoAlla fine ho preso un altro bellissimo gioco a 39 euro. (anche quello appena uscito)Ce ne erano altri belli, ma costavano 50-60 euro, e li o lasciati liMorale della favola. Chi ha il prezzo basso a guadagnato qualcosa, chi ha il prezzo alto, non ha guadagnato niente. Secondo te chi avrà meno problemi a pagare i dipendenti?Come vedi, il problema sono le strategie commerciali, non mi posso prendere io le responsabilità dei dirigenti incapaci
            Ahahahah! Questo non è nemmeno assunzione, ma
            cotratto a progetto, uno dei tanti motivi per cui
            l'italia fa schifo, pensa te. All'estero sono
            tutti contratti a tempo
            indeterminato.Mi pare che all'estero è più facile licenziare.Il problema dei contratti italiani è che meno vincolante sposare una che assumere uno...
            Sono contento se altri lavorano, guadagnano e
            sono felici, se creano e fanno business,ed il
            loro lavoro viene retribuito e gratificato,
            qualunque sia la forma di
            guadagno.Allora pagami per stare a casa :D
            A parte che non siamo sul National Geographic
            channel, e le parole senza concetti ed esempi nel
            mondo reale sono zero, seguire il modello open è
            utopia, tralaltro è seguito da un numero
            infinitesimale di
            aziende.Il modello open si basa sul far pagare i servizi, quindi niente di nuovo...
            Ci risentiamo alla prossima news di quando
            ubisoft avrà risolto tutti o parte dei problemi e
            voi vi starete rosicando le
            mani.Non esiste un sistema inviolabile...
            Poi con un po' di umiltà, 49 euro per un gioco
            che non posso craccare ed è davvero bello e mi
            piace, forse posso spenderli, o magari aspetto
            che scenda di prezzo, e mi compoorto onestamente
            senza rubare ed andare contro la
            legge.49 euro li deve valere tanti, quel gioco non li vale. Vorrei solo ricordarti che la M$ ha fondato il suo impero grazie alla pirateria, quindi quello che predica tanto il sistema chiuso a tutti i costi mi sa che vede sempre poco lontano.Gran parte delle SH che hanno sucXXXXX, hanno prodotti facili da crackare.La pirateria spesso e' una ottima pubblicità, e per questo che non vine combattuta da tutti.Spesso prima di comprare un software lo "provo", se mi piace lo compro o lo faccio comprare (si parla di SW da diverse migliaia di euro, non da 10). Un software non "provabile" spesso rimane invendutoCi sono diverse licenze che prima ci fai quello che ti pare, poi se lo vuoi usare fino in fondo (e non parlo di 10 minuti), paghiInsomma, ci sono molti modi di far pagare gli utenti, quello di ubisoft e' certamente il più sbagliato
          • pandarosso scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            harvey, fondamentalmente diciamo le stesse cose. Su un forum o nei commenti non è facile scrivere tutto, alcune cose si danno per scontate e si viene attaccati su futilità ovvie o su frasi scritte senza troppi dettagli.Io sostengo che le leggi vanno rispettate, che ci sono e ci saranno determinati software o servizi gratis, ma altri dovranno e saranno sempre a pagamento. E' una cosa normale pagare per un servizio o per un prodotto. Tu stesso che hai comprato un gioco, accetti questo modello. (altrimenti come angros aspetta l'abandonware tra 30 anni :D)Ripeto, alcuni servizi sono migliori gratis ripagati con l'adv. Altri sono migliori sotto licenza, altri sotto unico pagamento, altri sotto abbonamento.Ma il regalare tutto sperando in donazioni o altri strani ed insicuri metodi di recupero dell'investimento (mai specificati da angros (nolove)) è follia. C'è chi lo fa, ma sperare ed esigere che lo facciano tutti è ridicolo.Tutte le mie risposte sono rivolte ad angros che non accetta nulla che sia a pagamento.Da buon linaro sfegatato, ha votato la sua vita al software libero e rigorosamente gratuito.Che Photoshop sia a pagamento per lui è intollerabile, viene l'orticaria al sol pensier.Che un gioco sia a pagamento per lui è una bestemmia.Che qualcosa non sia liberamente condivisibile da subito nonostante sia costato milioni di euro è follia.Ma se un gioco è costato 100 milioni di euro, in qualche modo st'azienda deve recuperare le spese, e continuare a pagare i dipendenti per creare altri giochi.Questo ragionamento è normalissimo per le persone comuni, anche per tanti utilizzatori di linux (abituati allo scrocco), mentre per angros questo è sbagliato, ed anche se è legge, allora la legge è sbagliata, e quindi è lecito rubare il lavoro degli altri, perchè sono nel giusto.Quindi se per me stuprare i cadaveri sembra la cosa giusta e la legge lo impedisce, lo faccio ugualmente perchè la legge è sbagliata.Pagare le tasse è sbagliato, allora non le pago.Ragionamenti infantili fuori dal mondo degli adulti.Tutto qui.
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Io sostengo che le leggi vanno rispettate, che ci
            sono e ci saranno determinati software o servizi
            gratis, ma altri dovranno e saranno sempre a
            pagamento. E' una cosa normale pagare per un
            servizio o per un prodotto.Ma il software non è nè un servizio, nè tanto meno un prodotto.
            Ma il regalare tutto sperando in donazioni o
            altri strani ed insicuri metodi di recupero
            dell'investimento (mai specificati da angros
            (nolove)) è follia.Non esiste un metodo sicuro di recupero dell'investimento sul software, non è mai esistito e non esisterà mai; l'unica follia è fare investimenti enormi illudendosi di recuperarli sicuramente, e poi cercare un capro espiatorio.La soluzione è di ottimizzare, in modo da ridurre le spese al minimo e fare investimenti più piccoli: e se non sei capace di farlo (o meglio, se non vuoi farlo, per stupidità o indolenza mentale), lo farà qualcun altro, che realizzerà un prodotto equivalente o migliore del tuo, con spese minime, e ti farà chiudere (come ha fatto wikipedia, e come sta facendo Google)
            C'è chi lo fa, ma sperare ed esigere che lo
            facciano tutti è
            ridicolo.Basta che lo faccia uno, e gli altri che offrono un prodotto equivalente non avranno più ragione di esistere.Io non esigo che lo facciano tutti: esigo che chi non lo fa chiuda.
            Tutte le mie risposte sono rivolte ad angros che
            non accetta nulla che sia a
            pagamento.Non accetto di pagare le copie, perchè è una truffa.
            Da buon linaro sfegatato, ha votato la sua vita
            al software libero e rigorosamente gratuito.Che
            Photoshop sia a pagamento per lui è
            intollerabile, viene l'orticaria al sol
            pensier.
            Che un gioco sia a pagamento per lui è una
            bestemmia.Sì, perchè va contro ogni logica economica: quando mai si fa pagare ciò che ha una disponibilità infinita? Per farlo, bisogna o essere stupidi o in malafede (o entrambe le cose)
            Che qualcosa non sia liberamente condivisibile da
            subito nonostante sia costato milioni di euro è
            follia.

            Ma se un gioco è costato 100 milioni di euro, in
            qualche modo st'azienda deve recuperare le spese,No: l'azienda ha buttato i soldi in un budget esagerato, e ne pagherà le conseguenze.Se un gelataio è incompetente, e spreca talmente tanto materiale che un gelato gli costa 100 euro, non deve venderlo a quel prezzo per recuperare le spese: deve chiudere.
            e continuare a pagare i dipendenti per creare
            altri
            giochi.O per creare protezioni e orpelli inutili per quelli già scritti, o per fare dei port malfatti (e non necessari) su nuove piattaforme.
            Pagare le tasse è sbagliato, allora non le pago.Ti basta andare all'estero, o prendere la cittadinanza in qualche stato offshore, non le paghi e rispetti comunque la legge.
            Ragionamenti infantili fuori dal mondo degli
            adulti.Detto da uno che per esprimersi usa vecchi cartoni animati e risate isteriche.
          • harvey scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: pandarosso
            harvey, fondamentalmente diciamo le stesse cose.A parte che io sostengo che il modello attuale e' sbagliato, e che e' stupido continuare a difenderloI mmorpg vanno alla grande, perchè sono un modo nuovo: impossibili da piratare e con un rapporto ore giocate prezzo pagato altissimo
            Io sostengo che le leggi vanno rispettate, che ci
            sono e ci saranno determinati software o servizi
            gratis, ma altri dovranno e saranno sempre a
            pagamento. E' una cosa normale pagare per unLe leggi si cambiano, soprattutto quando sono ingiuste.Se mi rubano in casa, mi conviene dire che il ladro aveva un cd musicale pirata, almeno lo beccano... In più paghiamo fior fiore di "tasse" per sostenere i detentori dei diritti. E solo questo e' una motivazione per riempire i supporti di tutte le cose illegali possibili
            servizio o per un prodotto. Tu stesso che hai
            comprato un gioco, accetti questo modello.Io accetto il fatto che un gioco deve essere di qualità e non costare troppo. Gli altri possono fallire. Non mi importa se il gioco e' protetto o no, perche' lo compro indifferentemente. Credi che quel gioco non e' presente sul mulo? :D
            Da buon linaro sfegatato, ha votato la sua vita
            al software libero e rigorosamente gratuito.CheE' un metodo differente. Il software chiuso vende un prodotto, quello libero un servizio.I giochi dovrebbero andare a vendere un servizio per continuare a sopravvivere (come fanno i mmorpg, vendono un abbonamento. Se vuoi le puoi provare una settimana in modo gratuito)
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            E' bello sapere che c'è chi come te non se ne
            frega nulla dei parassiti .Piccola correzione.
            In un mondo
            sovraffollato, dove ci sono milioni di
            disoccupati, spesso fare le cose x volte fa
            mangiare x
            persone.No: è produrre il cibo che fa mangiare x persone. E sono i contadini che lo producono. Tu faresti meglio ad andare a zappare la terra, piuttosto che fare un lavoro inutile e tentare di XXXXXXX chi lavora davvero. Se tu fallisci, nessuno sentirà la tua mancanza, mentre se fallisce un contadino, ci sarà meno da mangiare.

            Le università sono piene di ricercatori che non
            fanno una cippa, ma li tengono lo stesso,Loro innovano (o almeno ci provano), mentre tu non fai altro che reinventare l'acqua calda, e ti illudi di far qualcosa di utile.
            Senza Wikipedia prima mangiavano e lavoravano tot
            persone nel mondo delle enciclopedie. Ora, si
            faranno le cose una sola volta, e tutti gli altri
            in mezzo alla via.E tutti gli altri a fare qualcosa di utile (tipo lavorare), invece di sprecare tempo e risorse di tutti riscrivendo cose che esistevano già.
            Ahhhh, quando capiterà al tuo
            settore, come piangerai lagrime amare!Non capiterà, perchè io, a differenza di te, faccio un lavoro utile.
            Disoccupato, nel bel mezzo di un matrimonio, con
            moglie inicinta, altro figlio di 5 mesi, mutuo da
            pagare, e rata dell'unica auto familiare
            (classico
            italiano).Ti è capitato? È per questo che fai tanto l'isterico?
            Ahahahah! Questo non è nemmeno assunzione, ma
            cotratto a progetto, uno dei tanti motivi per cui
            l'italia fa schifo, pensa te. All'estero sono
            tutti contratti a tempo
            indeterminato.Non contare balle, per favore... non ti crede nessuno.

            Posso comprarmi, anche i giochi ed i dvd
            originali (ooohh :O ) la musica da iTunes(
            oooooooohhhhhohhhhhhh :O :O )Già, puoi buttare i soldi in quello, mentre io li posso avere gratis.Continua a sprecare soldi, dai, così li finisci prima. Credi che comprare musica da iTunes incoraggerà altri a comprare da te?
            Sono contento se altri lavorano, guadagnano e
            sono felici, se creano e fanno business,ed il
            loro lavoro viene retribuito e gratificato,
            qualunque sia la forma di
            guadagno.Ti riferisci anche ai XXXXXXXXX e agli spacciatori? Anche loro lavorano (a modo loro)
            Ho inviato il link della discussione, ora mi
            crederanno.

            Il top è stato, tue parole:
            "C'è un sistema piu' semplice: creare una
            pressione selettiva, e far fallire le aziende che
            non seguono il modello open; così funziona
            l'evoluzione, e così si sono estinti i dinosauri,
            lasciando uno spazio libero che è stato poi
            occupato dai
            mammiferi.
            "

            A parte che non siamo sul National Geographic
            channel, e le parole senza concetti ed esempi nel
            mondo reale sono zero, seguire il modello open è
            utopia, tralaltro è seguito da un numero
            infinitesimale di
            aziende.Mentre le altre chiudono (vedi l'esempio di Wikipedia: solo uno l'ha seguito, ma ora lui esiste ancora, gli altri non piu')

            Ci sono siti, compreso PI che vanno avanti grazie
            alla pubblicità di aziende come Microsoft che
            vendono prodotti e servizi. Alla fine ,regalando
            tutto, rendendo tutto libero, come tu sogni,
            resterebbero poche aziende "terrestri" a fare
            pubblicità, ed internet è troppo vasta per così
            pochi investitori. Si bloccherebbe la voglia di
            creare qualcosa di innovativo ,perchè il 99,99~
            delle persone è spinta dal denaro. Se non mi
            paghi, stai fresco che lavoro ed
            innovo.Perchè, adesso innovi? O ti limiti a reinventare la ruota?Non ci servono le innovazioni fasulle.

            Ciò che dici sono fantasie di un inesperto
            sognatore, ed infatti, tra 20 anni, starai ancora
            ripetendo le stesse cose, ed il mondo sarà simile
            ad oraTra vent'anni io ci sarò ancora, e farò ancora il mio lavoro; non credo che varrà lo stesso per te o la tua azienda.
            Ci saranno solo qualche altro miliardo di esseri
            umani, che vorranno anche loro lavorare,
            fregandosene delle guerre di religione, IT, open,
            Tux e
            compagnia.E vorranno anche avere tutto gratis, esattamente come oggi, e noi potremo farglielo avere.

            Con questo chiudo, mi sono divertito e fatto
            tante risate, felice che tu sia solo un
            estremista ed il mondo la pensi in modo
            totalmente diverso da te (esclusi i liceali che
            vogliono i giochini aggratis) e vada in direzione
            opposta ai tuoi folli
            sogni.Già, infatti Wikipedia ha chiuso, e quelle a pagamento prosperano, vero?

            Ci risentiamo alla prossima news di quando
            ubisoft avrà risolto tutti o parte dei problemi e
            voi vi starete rosicando le
            mani.Già, sarà molto facile risolvere il problema fondamentale: la fiducia dei giocatori, distrutta in modo irrimediabile.Quando la Ubisoft avrà risolto il problema, le copie pirata avranno ormai invaso il mondo.
            Poi con un po' di umiltà, 49 euro per un gioco
            che non posso craccare ed è davvero bello e mi
            piace, forse posso spenderli, o magari aspetto
            che scenda di prezzoMentre gli altri lo avranno prima di te, e rideranno alle tue spalle.
            In fondo, 2 ore in discoteca a romperti i
            timpani, in mezzo a 300 scimmie sudate con 2
            alcolici ed una pizza costano lo
            stesso.È quello che fai di solito prima di postare qui? Questo spiega tante cose...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Ci risentiamo alla prossima news di quando
            ubisoft avrà risolto tutti o parte dei problemi e
            voi vi starete rosicando le
            mani.News che ancora non si è vista. E tu sei scomparso nel nulla. Sei ancora vivo? O forse sei rimasto disoccupato e disconnesso?Non ci mancherai.
          • angros scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Ci risentiamo alla prossima news di quando
            ubisoft avrà risolto tutti o parte dei problemi e
            voi vi starete rosicando le
            mani.Eccoci qui:http://punto-informatico.it/3065500/PI/News/ubisoft-pensiona-drm-ubique.aspxCome ti trovi, a rosicare?
          • lordream scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            guarda la data del mio post.. adesso leggiti le news su ubisoft alla data di oggi.. fatto? bene.. allora EPIC FAIL becille
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha

            Ci risentiamo alla prossima news di quando
            ubisoft avrà risolto tutti o parte dei problemi e
            voi vi starete rosicando le
            mani.Ecco un'altra news:http://punto-informatico.it/3431360/PI/News/ubisoft-giochi-chiusi-drm.aspxDubito che tu esista ancora... ma per chi legge questa conversazione ora: il drm ha tradito gli XXXXXXXXX che si sono fidati.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            contenuto non disponibile
          • Sgabbio scrive:
            Re: Uhauahahauhauhauha
            - Scritto da: unaDuraLezione
            Tra venti anni sono sicuro che non potrò giocare
            a *NULLA* di ciò che oggi è blindato con
            attivazioni online. Questo è inaccetabile. SE
            SARA', SI
            FOTTANO.Cosi si ragiona.
      • educatrice profession ale scrive:
        Re: Uhauahahauhauhauha
        - Scritto da: Undertaker
        - Scritto da: Andreabont

        Come da titolo....

        In realtà bisognerebbe piangere: qui pagano il

        prezzo solo i giocatori onesti... (i pirati

        giocano tranquillamente) i videogiochi per PC

        sono destinati a
        sparire....

        esatto, come é stato per l'amiga.
        Tra l'altro la microsoft ha anche interesse in
        questo, ora che vende la xbox: non a caso vista
        per i giochi faceva
        pena.
        Microsoft vuole fare in modo che il pc diventi
        solo una piattaforma per lavoro e collegamento ad
        internet, e si usino le console (la xbox per
        esempio !)per il gioco
        .

        Non capisco i trionfalismi di tutti i "pirati"
        del ciuffolo: che risultato pensate di aver
        ottenuto
        ?
        Dimostrato che il drm non serve a niente ?
        Quindi i produttori non dovrebbero nemmeno
        provare a proteggere i loro software, giusto ?

        poveri mentecatti, é stato dimostrato solo che il
        drm morbido non serve a niente, tanté che tutti i
        produttori si stanno spostando sulle
        console
        bye bye giochi per pcPerchè i giochi su console non si possono piratare? A me non risulta....
  • iRoby scrive:
    Figura...
    Miiiii che figura di m....!!
  • ruppolo scrive:
    Ho qualche dubbio
    D'accordo il reverse engineering ma se il codice per salvare il corso del gioco su HD manca (perché salva su un server in rete), come hanno risolto? Secondo me hanno fatto una cosa becera, tipo salvare un dump della ram.
    • JLPicard scrive:
      Re: Ho qualche dubbio
      Probabile.Anche se pensandoci potrebbero anche aver usato la serializzazione.In tal caso sarebbe molto migliore la cosa...
      • HappyCactus scrive:
        Re: Ho qualche dubbio
        - Scritto da: JLPicard
        Probabile.
        Anche se pensandoci potrebbero anche aver usato
        la
        serializzazione.
        In tal caso sarebbe molto migliore la cosa...La serializzazione è una ricetta, non un ingrediente. Non è che la puoi aggiungerla, devi svilupparla.In ogni caso, complimenti se hanno effettivamente aggiunto questa feature... Tecnicamente è un gran risultato.
        • p4bl0 scrive:
          Re: Ho qualche dubbio
          - Scritto da: HappyCactus
          La serializzazione è una ricetta, non un
          ingrediente. Non è che la puoi aggiungerla, devi
          svilupparla.credo che se salva già da qualche parte online ci sia già la serializzazione dei dati._teoricamente_ basta inviarli a un handler che li scrive su disco invece che inviarli online
          • HappyCactus scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: p4bl0
            - Scritto da: HappyCactus


            La serializzazione è una ricetta, non un

            ingrediente. Non è che la puoi aggiungerla, devi

            svilupparla.

            credo che se salva già da qualche parte online ci
            sia già la serializzazione dei
            dati.
            _teoricamente_ basta inviarli a un handler che li
            scrive su disco invece che inviarli
            onlineNon è proprio così scontato. I framework sono fatti per essere modulari, ma non fino a questo punto, cioè al punto di cambiare qualche byte sul file oggetto...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            contenuto non disponibile
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Ho qualche dubbio
      A quanto ho capito io il nuovo DRM Ubisoft salva le partite off-line e on-line allo stesso tempo. Il problema è la funzionalità di "phoning home" costantemente attiva, e quella i cracker avrebbero battuto.Personalmente, avendo avuto a che fare già in precedenza con il "lavoro" della crew SKIDROW, direi che il crack è parecchio credibile. Sono in attesa della versione inglese per verificare anche se avrei potuto già scaricare quella in russo :-PE no, il gioco non lo compro manco se mi pagano....
      • Pepito il breve scrive:
        Re: Ho qualche dubbio

        Personalmente, avendo avuto a che fare già in
        precedenza con il "lavoro" della crew SKIDROW,
        direi che il crack è parecchio credibile. Sono in
        attesa della versione inglese per verificare
        anche se avrei potuto già scaricare quella in
        russo
        :-P

        E no, il gioco non lo compro manco se mi
        pagano....ecco , bravo, e poi negano che PI e la sua redazionenon sono pro-pirateria e anti-copyright...p.s.ma per caso eri negli SkidRow che operavamo su Amiga secoli fa o e' un gruppo nuovo ?bei ricordi ... quartex, razor, fairlight, paranoimia, red sector, paradox ... alcuni penso siano ancora vivi.
        • angros scrive:
          Re: Ho qualche dubbio
          Ma non eri diventato Padovan?
          • ullala scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: angros
            Ma non eri diventato Padovan?Pepito padovan.. milanes.. venezian.. pedrito el drito... ma che ti frega?è sempre il solito troll.Al prossimo giro gli capiterà magari una "ronda" di XXXXXXXXX suoi amici...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Uhe! ti negher.. i document!....(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Alfonso Maruccia scrive:
          Re: Ho qualche dubbio

          ecco , bravo, e poi negano che PI e la sua
          redazione
          non sono pro-pirateria e anti-copyright...Diritto di cronaca, diritto di cronaca. Io almeno quando parlo di P2P so di quel che parlo. E comunque il peggior nemico del copyright è chi lo evoca per qualunque XXXXXXX trasformandolo in una macchietta.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Diritto di cronaca, diritto di cronaca. Io almeno
            quando parlo di P2P so di quel che parlo. E
            comunque il peggior nemico del copyright è chi lo
            evoca per qualunque XXXXXXX trasformandolo in una
            macchietta.Beh visto che avete risposto cortesemente per questavolta vi perdono.Pero' mi sembra molto lamer come voi difendiate il P2Pquando sai benissimo che il grosso del bottino sta negli FTPwarez e nel resto dell'underground a cui i comuni mortalinon hanno acXXXXX.Se mai un giorno creerai un tuo prodotto (libro, etc) e te lo vedraipiratato da una massa di ragazzini idioti mi darai ragione.Il peggior nemico del copyright e' chi come voi lo banalizzae demonizza rendendo la pirateria appetibile a mo' di "robin hood".
          • Alfonso Maruccia scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Beh visto che avete risposto cortesemente per
            questa
            volta vi perdono."Io", non "voi". Sono io che parlo non la Redazione impersonificata in me. La responsabilità delle bischerate che dico è solo mia :-D
            Pero' mi sembra molto lamer come voi difendiate
            il
            P2P
            quando sai benissimo che il grosso del bottino
            sta negli
            FTP
            warez e nel resto dell'underground a cui i comuni
            mortali
            non hanno acXXXXX."Io" difendo il buon senso. E il buon senso dice che centinaia di milioni di utenti scaricano dal file sharing. FTP, warez? Il discorso è complesso e comunque "Io" preferisco sempre il P2P. L'altro giorno ho scaricato il DivX di "IT", il film tratto dal libro di Stephen King perché m'era venuta voglia di vederlo. Mese prossimo (per marzo ho già dato, credo) compro il DVD e il libro così me lo (ri)leggo....
            Se mai un giorno creerai un tuo prodotto (libro,
            etc) e te lo
            vedrai
            piratato da una massa di ragazzini idioti mi
            darai
            ragione.Nell'eventualità (che non escludo) il(i) libro sarà distribuito sotto licenza Creative Commons. Se poi qualche editore vuole (ipoteticamente) investire su di me DOPO questo fondamentale passaggio ben venga. Problema risolto senza la necessità di farmi il fegato amaro e sXXXXXXXre contro i "ragazzini idioti" del P2P che dici te :-)
            Il peggior nemico del copyright e' chi come voi
            lo
            banalizza
            e demonizza rendendo la pirateria appetibile a
            mo' di "robin
            hood".La banalizzazione stà a monte. Rileggiti mò 10 anni di demente propaganda dell'industria veh...
          • attonito scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Alfonso Maruccia

            Beh visto che avete risposto cortesemente per

            questa

            volta vi perdono.

            "Io", non "voi". Sono io che parlo non la
            Redazione impersonificata in me. La
            responsabilità delle bischerate che dico è solo
            mia
            :-D


            Pero' mi sembra molto lamer come voi difendiate

            il

            P2P

            quando sai benissimo che il grosso del bottino

            sta negli

            FTP

            warez e nel resto dell'underground a cui i
            comuni

            mortali

            non hanno acXXXXX.

            "Io" difendo il buon senso. E il buon senso dice
            che centinaia di milioni di utenti scaricano dal
            file sharing. FTP, warez? Il discorso è complesso
            e comunque "Io" preferisco sempre il P2P. L'altro
            giorno ho scaricato il DivX di "IT", il film
            tratto dal libro di Stephen King perché m'era
            venuta voglia di vederlo. Mese prossimo (per
            marzo ho già dato, credo) compro il DVD e il
            libro così me lo
            (ri)leggo....


            Se mai un giorno creerai un tuo prodotto (libro,

            etc) e te lo

            vedrai

            piratato da una massa di ragazzini idioti mi

            darai

            ragione.

            Nell'eventualità (che non escludo) il(i) libro
            sarà distribuito sotto licenza Creative Commons.
            Se poi qualche editore vuole (ipoteticamente)
            investire su di me DOPO questo fondamentale
            passaggio ben venga. Problema risolto senza la
            necessità di farmi il fegato amaro e sXXXXXXXre
            contro i "ragazzini idioti" del P2P che dici te
            :-)


            Il peggior nemico del copyright e' chi come voi

            lo

            banalizza

            e demonizza rendendo la pirateria appetibile a

            mo' di "robin

            hood".

            La banalizzazione stà a monte. Rileggiti mò 10
            anni di demente propaganda dell'industria
            veh...ma 'sto qui e' il Maruccia vero o qualcuno che si e' infilato in redazione ed usa il suo account? Un attacco MITM? Oppure un ultracorpo che ha clonato Alfonso? no, perche e' qualche giorno che dice cose sensate.....
          • Pepito il breve scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            beh almeno bisogna riconoscere che Maruccia non si nasconde dietro la cortina fumogena benpensante e salottara degli altri redattori e da' pane al pane.
          • attonito scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Pepito il breve
            beh almeno bisogna riconoscere che Maruccia non
            si nasconde dietro la cortina fumogena
            benpensante e salottara degli altri redattori e
            da' pane al pane.oppure gli hanno gia' detto che non gli rinnoveranno il contratto ("sai, la crisi, noi abbiamo stima di te, non vorremmo ma dobbiamo ridurre i costi, quelli nuovi li paghiamo la meta'", etc etc) e allora approfitta per dire un questo ultimo periodo di lavoro per PI quello che ha sempre pensato ma non ha mai potuto dire...
          • Alfonso Maruccia scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            Falso falso e ancora falso :-PA me pare di aver sempre detto quello che pensavo, a volte anche pagandone le conseguenze con ban (sul forum) e altre forme di ritorsione corporale che è meglio non stare qui a elencare che è ora di colazione e sono facilmente impressionabile :-DNon posso parlare per gli altri redattori/editorialisti, ma non mi pare di ravvisare nessuna "cortina fumogena" intorno a nessuno da queste parti.... E no, a Kratos (...) piacendo non ho intenzione di andare da nessuna parte e restare qui a dar tanto fastidio :-P
          • Pepito il breve scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            embe' ma l'industria investe milioni in costi di produzione e giustamente tira l'acqua al suo mulino eh ...ricordiamoci che i film qui costano di piu' perche' sono in italiano e vanno tradotti etc, se sai l'inglese li puoi comprare a pochi euro online su siti stranieri che e' la norma in nord europa ad esempio dove manco usano ormai i sottotitoli.quanto al tuo libro ti faccio i miei migliori auguri ma sei davvero sicuro che ci siano editori pronti a investire su un libro che e' gia' diffuso gratis su internet ? tranne i Wu Ming quanti altri ti vengono in mente che ci siano riusciti con editori decenti ?la Edizioni Shake fa un sacco di libracci su hacking e pirateria ma si guarda bene dal darli via gratis, prova con loro no ?la realta' e' che chi usa il CC lo fa perche' e' conscio che il suo prodotto non ha speranze nelle librerie, correggimi se sbaglio.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Pepito il breve
            embe' ma l'industria investe milioni in costi di
            produzione e giustamente tira l'acqua al suo
            mulino eh
            ...Ovvio che tira l'acqua nel suo mulino, il problema è che molto spesso tira troppo la corda verso i propri clienti. La gente dopo un pò si stufa.
            ricordiamoci che i film qui costano di piu'
            perche' sono in italiano e vanno tradotti etc, se
            sai l'inglese li puoi comprare a pochi euro
            online su siti stranieri che e' la norma in nord
            europa ad esempio dove manco usano ormai i
            sottotitoli.Dipende, in certi siti europei, ti puoi comprare un DVD a prezzi inferiori che in italia è trovi pure l'edizione italiana.Il problema del prezzo più altro non è dovuto alla cura dell'edizione italiana (se parliamo poi delle grosse major le spese sono ammortizzate), ma della tassazione elevata che c'è da noi su molti prodotti.
            quanto al tuo libro ti faccio i miei migliori
            auguri ma sei davvero sicuro che ci siano editori
            pronti a investire su un libro che e' gia'
            diffuso gratis su internet ? tranne i Wu Ming
            quanti altri ti vengono in mente che ci siano
            riusciti con editori decenti
            ?Investono di sicuro se il libro tira, anche se lo trovi a gratis, vuoi mettere la senzazione si sfogliare un libro ? Vuoi pure mettere che aiuti l'autore comprando una copia cartacia prodotta anche dopo che si trova gratis su internet :D Non pansare in assoluti.

            la realta' e' che chi usa il CC lo fa perche' e'
            conscio che il suo prodotto non ha speranze nelle
            librerie, correggimi se
            sbaglio.Assolutamente no.
          • pandarosso scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            Bene, supponiamo che qualcuno voglia investire su di te dopo aver letto il tuo libro gratuitamente messo in giro. Te ne commissionano uno, stavolta da vendere come Ebook e stampato nelle librerie, magari la Mondadori. io lo voglio comprare, ma lo trovo online e lo pirata. Così fanno altro 20mila persone che volevano pagarlo. Vendi alla fine 100 copie a 9 euro, e con le commissioni non ci paghi nemmeno i caffè che ti sei bevuto per scriverlo. Hai buttato mesi di vita per ingrassare gli scrocconi.Alla fine si torna sempre li, se un qualcosa non si vende, se le persone non pagano il giusto, qualunque mercato non avanza. E se la gente pirata, è come se rubasse, non fa girare soldi, e quindi il mercato non avanza.E dopo il libro piratato, tu ovviamente non ne scriverai un'altro e come te altri centinaia di scrittori. Ti sembra giusto sputare sul tuo lavoro? Poi chi lo ha scaricato gratis, spende 9 euro per un bel drink in un pub che si scola in 3 minuti facendo dopo un bel rutto in tuo onore.E stiamo parlando di libri, il discorso vale per musica, film, e qualunque software, giochi inclusi.E' facile parlare da consumatore, è bello non pagare, ma se si parla del TUO di lavoro, il discorso cambia. Qua nessuno è fesso!
          • angros scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Alla fine si torna sempre li, se un qualcosa non
            si vende, se le persone non pagano il giusto,
            qualunque mercato non avanza. E se la gente
            pirata, è come se rubasse, non fa girare soldi, e
            quindi il mercato non
            avanza.Il mercato dei beni digitali si è trasformato in un cancro, e non deve avanzare: ben venga qualsiasi cosa che possa fermarlo e distruggerlo.Le major sono aggrappate ad un modello di business obsoleto, come pulci ad un cane rognoso: la cosa migliore da fare è mettere fine all'agonia del cane, e lasciare che le pulci muoiano di fame.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: pandarosso
            Bene, supponiamo che qualcuno voglia investire su
            di te E quanti hanno investito su di te? Nessuno. Probabilmente non posti più perchè sei talmente in bolletta che ti hanno tolto la linea.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            "Io" difendo il buon senso. E il buon senso dice
            che centinaia di milioni di utenti scaricano dal
            file sharing. FTP, warez? Il discorso è complesso
            e comunque "Io" preferisco sempre il P2P. L'altro
            giorno ho scaricato il DivX di "IT", il film
            tratto dal libro di Stephen King perché m'era
            venuta voglia di vederlo. Mese prossimo (per
            marzo ho già dato, credo) compro il DVD e il
            libro così me lo
            (ri)leggo....Ciao, ti ricordi la nostra interminabile discussione di qualche settimana fà? ti ho voluto dare ascolto e le tue idee mi sono piaciute, ne ho parlato in famiglia e con amici... poi mi sono permesso di fare un piccolo sondaggio con varie persone, sai cosa ho scoperto? che devi essere uno dei pochi che,a quanto dici, ti compri quello che scarichi. Ho visto gente sganasciarsi e dirmi (testuali parole) "ma sei scemo? perchè comprare quello che puoi avere gratis? una volta che ho scaricato un disco a cosa mi serve comprarlo??"ho anche ribattuto sul discorso che il cd originale ha la copertina, il testo con le canzoni ecc ecc, niente, non frega niente a nessuno, praticamente il cd originale lo compri solo se devi fare un regalo a qualcuno.Non parliamo dei videogiochi poi. Ho parlato con un tizio che mi ha detto che aveva visto in edicola una rivista con tre giochi originali allegati ad un prezzo modesto, giustamente cosa ha fatto? la ha scaricata! poi per la crack ha dovuto staccare il lettore cd ecc. Gli ho fatto notare che porta spesso il suo pc in riparazione per virus ed una volta perchè con il cacciavite ha strisciato la motherboard, forse se comprava originale risparmiava... NIENTE da fare, ha negato e detto che avrebbe continuato a scaricare.In conclusione: a me le tue idee son piaciute ma come ti dicevo in quella discussione mi sembrano ottimistiche, credo che quelli che comprino dopo aver scaricato siano veramente pochi,saluti
          • angros scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            Infatti non è una questione di prezzo, ma di principio: se compri, poi non puoi fare quello che vuoi del gioco, anzi ti dicono in tutti i modi che non è tuo, che tu ha solo una licenza: licenza il cui valore è zero.E allora, perchè pagare ciò che vale zero? Perchè alimentare un mercato truffa?Se ti proponessero di pagare ogni volta che apri la porta di casa tua, tu accetteresti? Non credo (e non ha importanza se la cifra da pagare è minima, non hanno il diritto di chiedertela, e tu non la devi pagare). Non bisogna pagare solo perchè te lo chiedono.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: angros
            Infatti non è una questione di prezzo, ma di
            principio: se compri, poi non puoi fare quello
            che vuoi del gioco, anzi ti dicono in tutti i
            modi che non è tuo, che tu ha solo una licenza:
            licenza il cui valore è
            zero.

            E allora, perchè pagare ciò che vale zero? Perchè
            alimentare un mercato
            truffa?

            Se ti proponessero di pagare ogni volta che apri
            la porta di casa tua, tu accetteresti? Non credo
            (e non ha importanza se la cifra da pagare è
            minima, non hanno il diritto di chiedertela, e tu
            non la devi pagare). Non bisogna pagare solo
            perchè te lo
            chiedono.Premesso che io non sono d'accordo con i vari DRM e rootkit vari che alla fine rompono le scatole solo a chi il gioco lo compra originale, detto questo, che cosa stai dicendo??Se come dici tu non vuoi pagare per una cosa che vale ZERO allora perchè la scarichi?? Questi sono tutti giochi di parole per alla fine dire che non vuoi pagare per qualche ora di svago, guarda che neppure quando vai in discoteca ti rimane niente in mano, neppure quando vai ad un concerto del tuo gruppo preferito... la verità è che quando non c'è nessuno davanti pronto a chiederti il biglietto allora si è tutti filosofi, appena c'è un butta fuori o un antitaccheggio tutti giù la testa come buoi a pagare.Io chiedo solo un pò di coerenza (non parlo di te che non ti conosco), io sono a favore del boicotaggio, non delle scuse per scaricare.
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon
            - Scritto da: angros

            Infatti non è una questione di prezzo, ma di

            principio: se compri, poi non puoi fare quello

            che vuoi del gioco, anzi ti dicono in tutti i

            modi che non è tuo, che tu ha solo una licenza:

            licenza il cui valore è

            zero.



            E allora, perchè pagare ciò che vale zero?
            Perchè

            alimentare un mercato

            truffa?



            Se ti proponessero di pagare ogni volta che apri

            la porta di casa tua, tu accetteresti? Non credo

            (e non ha importanza se la cifra da pagare è

            minima, non hanno il diritto di chiedertela, e
            tu

            non la devi pagare). Non bisogna pagare solo

            perchè te lo

            chiedono.

            Premesso che io non sono d'accordo con i vari DRM
            e rootkit vari che alla fine rompono le scatole
            solo a chi il gioco lo compra originale, detto
            questo, che cosa stai
            dicendo??
            Se come dici tu non vuoi pagare per una cosa che
            vale ZERO allora perchè la scarichi?? Questi sono
            tutti giochi di parole per alla fine dire che non
            vuoi pagare per qualche ora di svago, guarda che
            neppure quando vai in discoteca ti rimane niente
            in mano, neppure quando vai ad un concerto del
            tuo gruppo preferito... la verità è che quando
            non c'è nessuno davanti pronto a chiederti il
            biglietto allora si è tutti filosofi, appena c'è
            un butta fuori o un antitaccheggio tutti giù la
            testa come buoi a
            pagare.
            Io chiedo solo un pò di coerenza (non parlo di te
            che non ti conosco), io sono a favore del
            boicotaggio, non delle scuse per
            scaricare.Secondo me la coerenza e' : pago l'equo compenso su un supporto, quindi ci metto roba pirata, del resto il mio contributo l'ho dato.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio


            Secondo me la coerenza e' : pago l'equo compenso
            su un supporto, quindi ci metto roba pirata, del
            resto il mio contributo l'ho
            dato.Si, hai anche ragione, l'equo compenso è una XXXXXta schifosa. D'altra parte chi lo paga?? tutti comprano supporti all'estero o alle varie fiere da ditte "straniere".Comunque rimarrebbe la guerra aperta, da una parte noi che non vogliamo essere munti, dall'altra le major che vogliono farsi pagare anche se fischiamo una canzone sotto la doccia.Io dico: facciamogli vedere che possiamo vivere senza di loro per 6 mesi, un anno, NON compriamo e non scarichiamo NULLA! Vedrai tagli a tutti rami secchi che faranno.
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon

            Secondo me la coerenza e' : pago l'equo compenso

            su un supporto, quindi ci metto roba pirata, del

            resto il mio contributo l'ho dato.
            Si, hai anche ragione, l'equo compenso è una
            XXXXXta schifosa. D'altra parte chi lo paga??
            tutti comprano supporti all'estero o alle varie
            fiere da ditte "straniere".Ma tutti chi ?Ma ti sembra che i megastore che vendono pc assemblati stiano chiudendo ?Guardati intorno, fai un salto da mediaword.
            Comunque rimarrebbe la guerra aperta, da una
            parte noi che non vogliamo essere munti,
            dall'altra le major che vogliono farsi pagare
            anche se fischiamo una canzone sotto la
            doccia.
            Io dico: facciamogli vedere che possiamo vivere
            senza di loro per 6 mesi, un anno, NON compriamo
            e non scarichiamo NULLA! Vedrai tagli a tutti
            rami secchi che faranno.A loro cosa tocca che la gente scarichi o non scarichi ?Nel momento in cui non si compra loro falliscono, se la gente non piratasse se lo inventerebbero, quindi tanto vale farlo e godersela.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Nel momento in cui non si compra loro falliscono,
            se la gente non piratasse se lo inventerebbero,
            quindi tanto vale farlo e
            godersela.Bhè, parliamo per ipotesi quindi vale la mia tanto quanto la tua. Solo che la mia ancora non l'ha percorsa nessuno e la situazione attuale fa schifo, quindi continuo a tifare per la mia idea.
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon

            Nel momento in cui non si compra loro

            falliscono, se la gente non piratasse

            se lo inventerebbero, quindi tanto

            vale farlo e godersela.
            Bhè, parliamo per ipotesi quindi vale la mia
            tanto quanto la tua. Solo che la mia ancora non
            l'ha percorsa nessuno e la situazione attuale fa
            schifo, quindi continuo a tifare per la mia
            idea.Falso, molti mettrono in pratica il non comprare seguondo la tua ipotesi infatti le vendite diminuiscono, anche io ci penso 4 volte prima di comprare qualcosa, ad es Civilization 5 lo comprero' solo se non avra' DRM come non li avevano i predeXXXXXri.
          • pandarosso scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            appunto, dico, se non ci sono controlli, perchè lo dovresti comprare?Per onestà? saresti uno su 100 milioni.
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: pandarosso
            appunto, dico, se non ci sono controlli, perchè
            lo dovresti comprare?
            Per onestà? saresti uno su 100 milioni.Strano che la gente rispetti i limiti di velocita' nonostante non ci siano telecamere che multano nel 100% delle strade no ?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            contenuto non disponibile
          • pandarosso scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            Beh, alla fine io e te diciamo la stessa cosa.Anche io sono contro i sistemi troppo esagerati ed i balzelli sui supporti che andrebbero aboliti. Però se ci sono non sono autorizzato a piratare ed in fondo capisco chi mette DRM pesanti ed invasivi anche se preferirei diversamente. Ma è angros invece che sostiene che tutto dovrebbe essere gratis in questo mondo, cosa che non è assolutamente possibile, mentre lui sostiene il contrario senza dire mai come, oltre al fatto che giustifica il fatto di scaricare.Se io sono contro i DRM, compro altri giochi per protesta, non scarico pirata quello con il DRM. angros in tutto ciò che dice istiga a piratare i giochi, con tanti bei giri di parole inutili e si giustifica dietro ideali folli.Linux, l'open e Google abituano male le masse, per alcuni tipi di servizi/prodotti ci sarà sempre qualcosa da pagare, il tutto gratis non esiste e mai esisterà.
          • angros scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Bhè, parliamo per ipotesi quindi vale la mia
            tanto quanto la tua. Solo che la mia ancora non
            l'ha percorsa nessunoE nessuno lo farà mai, perchè non c'è motivo di farlo.Inoltre, la tua via contiene un errore di fondo, perchè con questo tu avalli l'idea "paga, o rinuncia", che invece deve essere eradicata, come un tumore maligno.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Inoltre, la tua via contiene un errore di fondo,
            perchè con questo tu avalli l'idea "paga, o
            rinuncia", che invece deve essere eradicata, come
            un tumore
            maligno.Volevo solo puntualizzare che non penso assolutamente al "paga, o rinuncia", al contrario, per avere questi bene alla portata di tutti è bene fare una guerra seria e non basata sull'opportunismo. Comunque ci sarà sempre un obolo da pagare perchè la musica, i film e i giochi non sono gratis, non sono fatti con l'aria, non venirmi a fare il democratico del P2P, prima devi dare un computer e banda al terzo mondo e (compreso quello italiano) e poi eventualmente parlare di massimi sistemi, attualmente è comunque un privilegio che ha un certo costo (computer + banda + corrente + supporti di massa)
          • Lord Kap scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon
            credo che quelli che comprino dopo
            aver scaricato siano veramente pochi,Non lo so, ma io sono tra quelli. Se un'opera vale la pena è giusto comprarla. Certo, deve valere la pena.Gli estremisti, da un lato o dall'altro, sono sempre deleteri (in quanto estremisti).-- Saluti, Kap
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lord Kap
            - Scritto da: Lemon

            credo che quelli che comprino dopo

            aver scaricato siano veramente pochi,

            Non lo so, ma io sono tra quelli. Se un'opera
            vale la pena è giusto comprarla. Certo, deve
            valere la
            pena.
            Gli estremisti, da un lato o dall'altro, sono
            sempre deleteri (in quanto
            estremisti).

            --
            Saluti, KapTanto di cappello credimi, ma sei tra i pochissimi.
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon
            - Scritto da: Lord Kap

            - Scritto da: Lemon


            credo che quelli che comprino dopo


            aver scaricato siano veramente pochi,

            Non lo so, ma io sono tra quelli. Se un'opera

            vale la pena è giusto comprarla. Certo, deve

            valere la pena.

            Gli estremisti, da un lato o dall'altro, sono

            sempre deleteri (in quanto estremisti).

            --

            Saluti, Kap
            Tanto di cappello credimi, ma sei tra i
            pochissimi.Non mi sembra che lo sia, viste le vendite al cinema e dei videogiochi.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Lemon

            - Scritto da: Lord Kap


            - Scritto da: Lemon



            credo che quelli che comprino dopo



            aver scaricato siano veramente pochi,



            Non lo so, ma io sono tra quelli. Se un'opera


            vale la pena è giusto comprarla. Certo, deve


            valere la pena.


            Gli estremisti, da un lato o dall'altro, sono


            sempre deleteri (in quanto estremisti).


            --


            Saluti, Kap


            Tanto di cappello credimi, ma sei tra i

            pochissimi.

            Non mi sembra che lo sia, viste le vendite al
            cinema e dei
            videogiochi.Bhè, vai fuori dal cinema e chiedi a quelli che entrano se il film lo hanno già visto in divx, lo stesso per i giochi, chiedi se lo hanno già finito quello piratato...dai, non esageriamo adesso.
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Lemon


            - Scritto da: Lord Kap



            - Scritto da: Lemon




            credo che quelli che comprino dopo




            aver scaricato siano veramente pochi,





            Non lo so, ma io sono tra quelli. Se
            un'opera



            vale la pena è giusto comprarla. Certo, deve



            valere la pena.



            Gli estremisti, da un lato o dall'altro,
            sono



            sempre deleteri (in quanto estremisti).



            --



            Saluti, Kap


            Tanto di cappello credimi, ma sei tra i


            pochissimi.

            Non mi sembra che lo sia, viste le vendite al

            cinema e dei videogiochi.
            Bhè, vai fuori dal cinema e chiedi a quelli che
            entrano se il film lo hanno già visto in divx, lo
            stesso per i giochi, chiedi se lo hanno già
            finito quello piratato...
            dai, non esageriamo adesso.Infatti : non esagerare.Io ho comprato Civ 4 in pacchetto dopo averlo finito diverse volte.Prima di andare al cinema il film non lo si scarica se si e' intenzionati ad andarlo a vedere al cinema, al massimo lo scerichi dopo per rivederlo, ma il grande schermo il suo valore aggiunto lo da' ancora, ed e' sul valore aggiunto che si deve puntare per vendere.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio


            Io ho comprato Civ 4 in pacchetto dopo averlo
            finito diverse
            volte.
            Ma sei un caso raro
            Prima di andare al cinema il film non lo si
            scarica se si e' intenzionati ad andarlo a vedere
            al cinema, al massimo lo scerichi dopo per
            rivederlo, ma il grande schermo il suo valore
            aggiunto lo da' ancora, ed e' sul valore aggiunto
            che si deve puntare per
            vendere.Quoto. Credo anche che 3D a parte il cinema regga ancora perchè due motivi:1) la gente ci va perchè deve farsi passare due orette con la fidanzata/amici2) la qualità della roba scaricata è spesso scadente, può andar bene per un documentario o film "d'autore", non certo per assaporarsi tutti i particolari delle scene più animatese con il P2P si potessero scaricare 130Gb di film in hd in tempi accettabili (più o meno come Avatar se non sbaglio), probabilmente anche il cinema vedrebbe meno utenti. E' una mia idea.
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon

            Io ho comprato Civ 4 in pacchetto dopo averlo

            finito diverse volte.
            Ma sei un caso raroNon lo sono, altrimenti non si spiegherebbe come fanno i carrozzoni a stare su; guardati le vendite dei giochi : http://www.gamesblog.it/post/7665/grand-theft-auto-iv-battuto-record-di-vendite-al-day-one-in-ukE gia' che ci sei guardati anche gli incassi ai botteghini.

            Prima di andare al cinema il film non lo si

            scarica se si e' intenzionati ad andarlo a

            vedere al cinema, al massimo lo scerichi dopo

            per rivederlo, ma il grande schermo il suo

            valore aggiunto lo da' ancora, ed e' sul

            valore aggiunto che si deve puntare per

            vendere.
            Quoto. Credo anche che 3D a parte il cinema regga
            ancora perchè due motivi:
            1) la gente ci va perchè deve farsi passare due
            orette con la fidanzata/amici
            2) la qualità della roba scaricata è spesso
            scadente, può andar bene per un documentario o
            film "d'autore", non certo per assaporarsi tutti
            i particolari delle scene più animateE cosa ho detto io ? Valore aggiunto dato dal grande schermo.
            se con il P2P si potessero scaricare 130Gb di
            film in hd in tempi accettabili (più o meno come
            Avatar se non sbaglio), probabilmente anche il
            cinema vedrebbe meno utenti. E' una mia idea.E se la gente avesse un graaaande schermo in casa e le poltroncine in cui invitare gli amici e l'impianto stereo adeguato e.. e .. e..
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lord Kap
            - Scritto da: Lemon

            credo che quelli che comprino dopo

            aver scaricato siano veramente pochi,

            Non lo so, ma io sono tra quelli. Se un'opera
            vale la pena è giusto comprarla. Certo, deve
            valere la
            pena.
            Gli estremisti, da un lato o dall'altro, sono
            sempre deleteri (in quanto
            estremisti).

            --
            Saluti, KapAnch'io, quando c'è effettivamente un valore, compro volentieri e con il piacere di sostenere l'artista/l'idea.Quelli che devono morire di fame, (anche oggi va bene 8)) sono le varie e numerose succhiamicrofono con tutti i pappa del codazzo che si tirano dietro.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Anch'io, quando c'è effettivamente un valore,
            compro volentieri e con il piacere di sostenere
            l'artista/l'idea.
            Quelli che devono morire di fame, (anche oggi va
            bene 8)) sono le varie e numerose
            succhiamicrofono con tutti i pappa del codazzo
            che si tirano
            dietro.Ma infatti è quello che dico io: questi qua alimentano il mercato con prodotti commerciali montati ad arte (non tutto ovviamente), per il marketing e tutto il resto spendono un sacco di soldi e vogliono tornare dal loro investimento. Poichè GIUSTAMENTE un sacco di persone dicono "ma io quella canzoncina o quel filmetto non me lo compro/vado a vedere neanche morto ma fa fico averlo/mi passo un'ora spensierata allora me la scarico"A questo punto le strade si dividono: c'è chi pensa che chi scarica comunque non avrebbe comprato, ok, c'è qualcuno (io per l'esattezza) che dice "non scarichiamo, piuttosto NON compriamo, se non altro non inquiniamo il mercato facendo credere alle major che a noi ci piace tutto com'è ma vediamo il P2P come una scorciatoia", ecco, spero di esser stato chiaro,saluti
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon

            Anch'io, quando c'è effettivamente un valore,

            compro volentieri e con il piacere di sostenere

            l'artista/l'idea.

            Quelli che devono morire di fame, (anche oggi va

            bene 8)) sono le varie e numerose

            succhiamicrofono con tutti i pappa del codazzo

            che si tirano dietro.
            Ma infatti è quello che dico io: questi qua
            alimentano il mercato con prodotti commerciali
            montati ad arte (non tutto ovviamente), per il
            marketing e tutto il resto spendono un sacco di
            soldi e vogliono tornare dal loro investimento.
            Poichè GIUSTAMENTE un sacco di persone dicono "ma
            io quella canzoncina o quel filmetto non me lo
            compro/vado a vedere neanche morto ma fa fico
            averlo/mi passo un'ora spensierata allora me la
            scarico"
            A questo punto le strade si dividono: c'è chi
            pensa che chi scarica comunque non avrebbe
            comprato, ok, c'è qualcuno (io per l'esattezza)
            che dice "non scarichiamo, piuttosto NON
            compriamo, se non altro non inquiniamo il mercato
            facendo credere alle major che a noi ci piace
            tutto com'è ma vediamo il P2P come una
            scorciatoia", ecco, spero di esser stato
            chiaro, salutiEssendo il P2P fuori mercato con esso non si inquina il mercato !Gli unici a dire che il P2P fa perdere soldi alle mayor sono le mayor, chissa' perche' ? Chissa' perche' gli studi che non sono direttamente pagati dalle mayor non dicono la stessa cosa ?
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio


            Gli unici a dire che il P2P fa perdere soldi alle
            mayor sono le mayor, chissa' perche' ? Chissa'
            perche' gli studi che non sono direttamente
            pagati dalle mayor non dicono la stessa cosa
            ?Chi vuoi che lo dica? gli utenti che scaricano a sbafo?chi vuoi che li paghi gli studi? gli utenti che scaricano a sbafo?
          • krane scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Lemon

            Gli unici a dire che il P2P fa perdere soldi

            alle mayor sono le mayor, chissa' perche' ?

            Chissa' perche' gli studi che non sono

            direttamente pagati dalle mayor non dicono

            la stessa cosa ?
            Chi vuoi che lo dica? gli utenti che scaricano a
            sbafo?
            chi vuoi che li paghi gli studi? gli utenti che
            scaricano a sbafo?I governi: ad esempio il TNO commissionato dal Ministero per gli Affari Economici olandese ha detto che il p2p aiuta le vendite.http://www.trackback.it/articolo/p2p-in-olanda-aiuta-le-vendite/8159/Oppure le universita' : http://www.webnews.it/news/leggi/3882/p2p-e-vendite-di-cd-chi-ha-ragione/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 marzo 2010 15.00-----------------------------------------------------------
          • Alfonso Maruccia scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Ciao, ti ricordi la nostra interminabile
            discussione di qualche settimana fà? ti ho
            voluto dare ascolto e le tue idee mi sono
            piaciute, ne ho parlato in famiglia e con
            amici... poi mi sono permesso di fare un piccolo
            sondaggio con varie persone, sai cosa ho
            scoperto? che devi essere uno dei pochi che,a
            quanto dici, ti compri quello che scarichi. Ho
            visto gente sganasciarsi e dirmi (testuali
            parole) "ma sei scemo? perchè comprare quello che
            puoi avere gratis? una volta che ho scaricato un
            disco a cosa mi serve
            comprarlo??"
            ho anche ribattuto sul discorso che il cd
            originale ha la copertina, il testo con le
            canzoni ecc ecc, niente, non frega niente a
            nessuno, praticamente il cd originale lo compri
            solo se devi fare un regalo a
            qualcuno.
            Non parliamo dei videogiochi poi. Ho parlato con
            un tizio che mi ha detto che aveva visto in
            edicola una rivista con tre giochi originali
            allegati ad un prezzo modesto, giustamente cosa
            ha fatto? la ha scaricata! poi per la crack ha
            dovuto staccare il lettore cd ecc.

            Gli ho fatto notare che porta spesso il suo pc in
            riparazione per virus ed una volta perchè con il
            cacciavite ha strisciato la motherboard, forse se
            comprava originale risparmiava... NIENTE da fare,
            ha negato e detto che avrebbe continuato a
            scaricare.

            In conclusione: a me le tue idee son piaciute ma
            come ti dicevo in quella discussione mi sembrano
            ottimistiche, credo che quelli che comprino dopo
            aver scaricato siano veramente
            pochi,

            salutiDomanda semplice semplice: secondo te quante probabilità ci sono che gli stessi che dicono di voler scaricare e non comprare, qualora avessero dovuto comprare *per forza* se non avessero avuto a disposizione il P2P, avrebbero comunque comprato?Risposta altrettanto semplice semplice: zero. Quindi, spostando l'attenzione sul business, su chi dovrebbero far conto le aziende? Su chi non comprerebbe comunque o chi alla fine i soldi li scucirebbe per un prodotto originale dopo l'assaggio in formato digitale? Prima del P2P c'erano le musicassette, le VHS e i DVD fasulli e lì era anche peggio perché tenevi in piedi un mercato del falso molto più massiccio. E le contraffazioni, al contrario del P2P, sono la vera "pirateria" che danneggia l'industria...Quindi ripeto: l'utente del file sharing è il miglior cliente che l'industria dei contenuti potrebbe mai avere. Chi scarica e poi non compra? Pesa "zero", conta "zero" tranne quando fa numero per l'utente che scarica e compra, scarica e compra, scarica e compra. Non sempre, non costantemente, ma lo fa. Io lo faccio da anni, e non sono il solo.
          • Lemon scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Domanda semplice semplice: secondo te quante
            probabilità ci sono che gli stessi che dicono di
            voler scaricare e non comprare, qualora avessero
            dovuto comprare *per forza* se non avessero avuto
            a disposizione il P2P, avrebbero comunque
            comprato?
            TUTTI! Lo avrebbero fatto TUTTI! Non dico che avrebbero comprato tutto quello che hanno scaricato, questo assolutamente no, ma qualcosa la avrebbero comprata
            Risposta altrettanto semplice semplice: zero.Non ne sono tanto convinto
            Quindi, spostando l'attenzione sul business, su
            chi dovrebbero far conto le aziende? Su chi non
            comprerebbe comunque o chi alla fine i soldi li
            scucirebbe per un prodotto originale dopo
            l'assaggio in formato digitale? Prima del P2P
            c'erano le musicassette, le VHS e i DVD fasulli e
            lì era anche peggio perché tenevi in piedi un
            mercato del falso molto più massiccio. E le
            contraffazioni, al contrario del P2P, sono la
            vera "pirateria" che danneggia
            l'industria...
            Io la vedo diversamente: prima c'era un mercato del falso perchè era più comodo comprare all'angolo della strada che trovare chi aveva un originale (o una copia) e farsela con il registratore a casa, adesso si fa tutto comodamente da casa, a cosa mi serve andare dal "marocchino"?? Almeno prima un pò di originali per città li vendevano, adesso basta UNO che rippa per primo e poi lo ha tutto il mondo!
            Quindi ripeto: l'utente del file sharing è il
            miglior cliente che l'industria dei contenuti
            potrebbe mai avere. Chi scarica e poi non compra?
            Pesa "zero", conta "zero" tranne quando fa numero
            per l'utente che scarica e compra, scarica e
            compra, scarica e compra. Non sempre, non
            costantemente, ma lo fa. Io lo faccio da anni, e
            non sono il
            solo.Sei tra i pochi. Tra l'altro il discorso avrebbe un significato con la musica, con i film già è difficile che uno paghi per averlo dopo che l'ha già visto, per i videogiochi non ne parliamo, se l'ho giocato è difficile che mi interessi rigiocarci.Comunque io rispetto la tua idea, come ho detto mi sembra un pò ottimistica, tutto qua.
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Sei tra i pochi. Tra l'altro il discorso avrebbe
            un significato con la musica, con i film già è
            difficile che uno paghi per averlo dopo che l'ha
            già visto, per i videogiochi non ne parliamo, se
            l'ho giocato è difficile che mi interessi
            rigiocarci.un giorno un amico mi consiglia un certo quadrupede per poter vedere un film di cui io non ero nemmeno a conoscenza e che, secondo lui, era assolutamente da vedere.Faccio amicizia col quadrupede, che gentilmente mi fornisce il film e... immediatamente dopo averlo visto corro a comprare il cofanetto V PER VENDETTA, COLLECTOR'S EDITION che mi rivedo con piacere piuttosto spesso. Inutile dire che a mia volta ho consigliato ad amici e conoscenti, che come me non ne erano nemmeno a conoscenza, sia l'amicizia con il caro muletto che il film di cui sopra.Cosa ci hanno rimesso i mafiosi delle major? Nulla!! Hanno venduto un cofanetto che altrimenti non avrebbero venduto e si sono beccati un sacco di pubblicità gratuita fatta da me verso amici e conoscenti.E per ringraziamento mi farciscono l'originale con gli spot antipirateria chiamandomi ladro!Per me possono morire anche subito.
          • pandarosso scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            NON E' VERO, altro modo di giustificare un furto e stare bene con la coscienzaA chi serve un gioco o un software, se non lo trova pirata, stai sicuro che scuce i soldi. Magari non compra tutti e 10 i giochi che avrebbe voluto scaricare, ma ne compra 2.Il P2P è un danno ENORME all'industria, punto.
          • angros scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            [yt]_izhwx2yWl0[/yt]...Non so' mica un delinquente, me vojo solo ribbellàPerò mo' io de st'industria, vojo falla tracollà...
          • The Bishop scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            Concordo in pieno con Alfonso (io sono uno di quegli "idioti" che acquistano legalmente materiale conosciuto tramite mulo et similia).A volte pero' l'industria dei contenuti si frega con le sue stesse mani.Mi spiego: per caso, vedo su $popolare_canale_televisivo un non meglio precisato episodio di una serie TV inglese. Mi sembra interessante e quindi recupero una versione non propriamente legale (in lingua originale) tramite un amico e il suo fido mulo. Decido che la serie in questione merita, quindi acquisto i due cofanetti originali per poi scoprire con sommo disappunto che: 1-trattasi di una versione censurata (solo al primo episodio mancavano tipo 10 minuti rispetto all'originale); 2- La visione in lingua originale forza irrimediabilmente i sottotitoli in italiano. Specificando che la versione recuperata dal mio amico via mulo non era una qualche edizione speciale bensi' la registrazione della versione trasmessa da $noto_canale_britannico, i maroni hanno preso a girare a v che tende a + infinito.Conclusione: non pare anche a voi un modo di fomentare la pirateria che tanto demonizzano ?P.S.: qualcuno sa se la versione venduta oltremanica e' censurata o conforme a quella trasmessa in origine ? (la serie in oggetto e' "Life on Mars")
          • panda rossa scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Pepito il breve

            Se mai un giorno creerai un tuo prodotto (libro,
            etc) e te lo
            vedrai
            piratato da una massa di ragazzini idioti mi
            darai
            ragione.Questa e' buona: massa di ragazzini idioti che piratano un libro!Ma magari lo facessero, basta che poi lo leggano pero'...P.S. Lo sai te che esistono cose chiamate biblioteche, dove puoi recarti a prendere un libro? Te lo lasciano per 15/20 giorni, lo puoi leggere, e poi lo riporti. Tutto gratis.Io mi sono letto i primi 4 Harry Potter dalla biblioteca.La Rowling finira' a mendicare sotto i ponti di Londra per colpa delle biblioteche.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: panda rossa
            P.S. Lo sai te che esistono cose chiamate
            biblioteche, dove puoi recarti a prendere un
            libro? Te lo lasciano per 15/20 giorni, lo puoi
            leggere, e poi lo riporti. Tutto
            gratis.E allora il divertimento dov'è? Il gusto del proibito...
          • gips scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            La Rowling finira' a mendicare sotto i ponti di
            Londra per colpa delle
            biblioteche.uhauahauhauhauahauhauhauhauahauhauhauhauahuahauhauh!!!!!!!!!!!grazie!
          • harvey scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            - Scritto da: Pepito il breve
            Se mai un giorno creerai un tuo prodotto (libro,
            etc) e te lo
            vedrai
            piratato da una massa di ragazzini idioti mi
            darai
            ragione.La gran parte della conoscenza e' basata sul copiare, tutta questa ossessione creata da gente avida (o incapace) e' solo un maleTe lo immagini cosa succederebbe se le creazioni degli ingegneri, architetti o altro diventassero al pari delle opere d'ingegno?Vuoi mettere che bello quando uno in casa non potrà mettere un tavolo al centro della sala da pranzo, perche' altrimenti "ruba" l'idea al architetto dal dei tali?
            Il peggior nemico del copyright e' chi come voi
            lo
            banalizza
            e demonizza rendendo la pirateria appetibile a
            mo' di "robin
            hood".Perche' al momento la legge e' ingiusta, quindi combatterlo non e' altro che un bene. Quando un giorno verranno eliminati i furti (equo compenso, sbilanciamento delle pene, ecc ecc) che ci sono in nome di qesta legge fasulla, magari le cose cambieranno.
          • angros scrive:
            Re: Ho qualche dubbio

            Se mai un giorno creerai un tuo prodotto (libro,
            etc) e te lo
            vedrai
            piratato da una massa di ragazzini idioti mi
            darai
            ragione.Io lo sto creando, insieme ad un mio amico, ed è in Creative Commons.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            benissimo ma ripeto la mia domanda : oltre ai WU MING, quanti altri conoscete in italia che da roba in CC o copyleft siano riusciti a farsi pubblicare da editori decenti ?
          • angros scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            Questi sono scaricabili gratuitamente:http://www.liberliber.it/biblioteca/g/grasso/http://www.liberliber.it/biblioteca/m/mongai/index.htmE i libri di Attivissimo sono in CC
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            Mah...!? Se sprecassi meno tempo a trollare su PI e facessi una semplice e velocissima googlata troveresti le risposte che (apparentemente) stai cercando.E' una semplice constatazione eh... quindi evita di partire ads annoiarci con i soliti sproloqui.http://it.wikipedia.org/wiki/Elogio_della_pirateriahttp://www.stampalternativa.it/liberacultura/books/elogio_pirateria.pdf
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            chiaramete non è riferito a te ma a pepito il brevissimo :)ho sbagliato a cliccare ciao
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ho qualche dubbio
            E' GIA' UNA MACCHIETTA.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ho qualche dubbio
        AC2 non è brutto come gioco, ha solo lo stesso difetto del primo: I nemici ti attaccano uno alla volta.
      • markoer scrive:
        Re: Ho qualche dubbio
        E perché mai? mi hanno detto che è molto belloCordiali saluti
  • angros scrive:
    E quindi...
    Quindi conviene di più scaricare il gioco craccato, piuttosto che comprarlo (potrebbero aver aggiornato la protezione)?Si sono dati la zappa sui piedi...
    • Shu scrive:
      Re: E quindi...
      - Scritto da: angros
      Quindi conviene di più scaricare il gioco
      craccato, piuttosto che comprarlo (potrebbero
      aver aggiornato la
      protezione)?Come praticamente sempre, quando ci sono protezioni invasive.
      • pentolino scrive:
        Re: E quindi...
        quoto in pieno, tutto ciò che è DRM-ato va a scapito solo di chi acquista il prodotto, chi lo scarica già raccato dal mulo o simili va sempre sereno... demenziale!
    • collione scrive:
      Re: E quindi...
      è diventato palesemente ovvio il giorno in cui il playstation network ha fatto crackin pratica se paghi sei fregato due volte
      • Jiraya scrive:
        Re: E quindi...
        cosa centra il psn ? (tra l'altro gratuito...)
        • collione scrive:
          Re: E quindi...
          il crack del psn ha impedito a molta gente di giocare a moltissimi titoliquelli ubisoft in particolaremi son visto bloccare assassin's creed con un bell'errore 8005vattelapesca
      • Andreabont scrive:
        Re: E quindi...
        Leggi bene, è il DRM per i videogiochi su piattaforma windows... Sul PSN non ci sono queste cose.
        • collione scrive:
          Re: E quindi...
          direi di si invece, visto che alcuni giochi ( quelli ubisoft in particolare ) non sono giocabili se non ti connetti al psn
          • Sgabbio scrive:
            Re: E quindi...
            da quando ?
          • Mikar scrive:
            Re: E quindi...
            - Scritto da: Sgabbio
            da quando ?in effetti su 360 l'ho giocato solo off-line. Che c'entra ora la connessione.
          • Sgabbio scrive:
            Re: E quindi...
            Infatti Oo Tra l'altro il problema appariva proprio quando ti connettevi per caricare i trofei vinti, non per il gioco in se.
          • collione scrive:
            Re: E quindi...
            non so se il problema è il drm, però sta di fatto che il gioco in questione è stato inutilizzabile per 48 ore a causa del blocco del psnho provato a resettare i dati del gioco sull'hard disk, eliminare i trofei, ma niente non voleva saperne
          • Andreabont scrive:
            Re: E quindi...
            Forse ti riferisci al bug della data che ha causato il blackout.Il blocco dei giochi non è avvenuto a causa della caduta del PSN, ma a causa della data sbagliata, usata per validare l'istallazione su hard-disk o i salvataggi di gioco.Per questo non funzionava più.Io ho giocato a molti giochi ubisoft anche offline, e non mi ha mai dato problemi.
      • aaaaaaaa scrive:
        Re: E quindi...
        - Scritto da: collione
        è diventato palesemente ovvio il giorno in cui il
        playstation network ha fatto
        crack

        in pratica se paghi sei fregato due voltema che caspio stai dicendo... non era un problema del psn ma di uno degli orologi della ps3 interni.
    • harvey scrive:
      Re: E quindi...
      Perche', avevi qualche dubbio?Non esiste una protezione che non possa essere bucata, e più e' invasiva, più danneggi i clientiSe sono contenti loro...
    • Funz scrive:
      Re: E quindi...
      - Scritto da: angros
      Quindi conviene di più scaricare il gioco
      craccato, piuttosto che comprarlo (potrebbero
      aver aggiornato la
      protezione)?Come sempre, si

      Si sono dati la zappa sui piedi...Come sempre, si
Chiudi i commenti