Oracle Cloud: verso il futuro, in 8 passi

Il cloud è una risorsa fondamentale per l'azienda che intende evolvere la propria infrastruttura in questa fase delicata: la risposta è in otto webinar.
Il cloud è una risorsa fondamentale per l'azienda che intende evolvere la propria infrastruttura in questa fase delicata: la risposta è in otto webinar.

Il mercato sta cambiando, è innegabile: la risposta allo shock attuale non può che essere all’insegna della svolta. Dovrà essere una svolta rapida e repentina, una virata decisa alla ricerca di un nuovo vento che possa spingere le aziende. La soluzione, di fatto, è disponibile in tecnologie che già c’erano e oggi emergono in tutte le loro opportunità: abbracciare la trasformazione digitale nella direzione del cloud significa proiettare la propria azienda oltre gli ostacoli che l’attualità ha improvvisamente materializzato sotto forma di rischio immediato.

C’è però un rischio ulteriore di fronte, forse il più grave, forse quello dai maggiori effetti collaterali potenziali: l’approssimazione. Nessuna azienda può oggi permettersi questo lusso perché, sia pur nella fretta, sia pur nella necessità, in ballo ci sono questioni di sicurezza, privacy e integrità della proprietà intellettuale che non possono essere sottovalutate. Oggi il cloud è una tecnologia matura, ma spesso è la cultura aziendale a venir meno: occorre partire dal giusto progetto, dalla giusta infrastruttura e da policy chiare, quindi. Questa non è una pezza emergenziale: è una svolta storica, e come tale va approcciata.

Una risorsa fondamentale in tal senso è quella messa a disposizione da Oracle, che in questo frangente ha voluto dar vita ad una serie di workshop virtuali formativi che consentono di seguire, a titolo completamente gratuito, un vero e proprio percorso formativo e di assistenza sulle soluzioni Oracle Cloud. Il percorso è fatto di workshop, risorse, chat di confronto e opportunità di dialogo con gli esperti dell’azienda, elementi che consentono di far proprie fondamentali informazioni per mettere a punto la miglior soluzione per le aziende seguite. Non mera formazione fine a sé stessa, insomma, ma strumenti da metabolizzare immediatamente, quasi una sorta di assistenza mirata per affrontare le sfide immediate che l’attualità impone. Chiunque sia interessato può partire da qui.

Oracle Cloud in 8 passi

Otto workshop, otto appuntamenti, ma soprattutto otto tappe di un percorso che prevede anche un’assistenza continua, settimana per settimana, sulle nozioni trasmesse e sui dubbi emersi. Il tutto si snocciola sulle giornate di giovedì e venerdì per tutto il mese di maggio, con appuntamenti della durata di due ore (più un’ora di Q&A a distanza di una settimana) consentendo di avviare, se si desidera, un percorso di certificazione OCI. L’approccio è interattivo, concretizzando così la disponibilità del team Oracle a rispondere ai quesiti di quanti si stanno applicando in questo percorso di formazione tra demo, test, materiale informativo e sessioni di domande e risposte.

La piattaforma utilizzata è Zoom, la chat è disponibile durante la settimana su LinkedIn: tutto online, insomma, per appuntamenti fissati tra le 10 e le 12 del mattino (nonché tra le 15 e le 16 del giovedì successivo a ogni lezione, per il momento dedicato a domande e risposte degli esperti).

Oracle Cloud in 8 passi: come partecipare

A chi è rivolto il progetto?

I workshop sono pensati per professionisti del comparto che nelle risorse di Oracle Cloud vedono la migliore delle opportunità per evolvere l’infrastruttura aziendale, assicurarne identità e contenuti, perfezionarne le dinamiche collaborative e trovare nel cloud quella dimensione che possa realmente cambiare lo stato delle cose – così come le notizie di oggi ci impongono di immaginare il futuro prossimo venturo.

L’obiettivo non è soltanto quello di guidare la definizione del baricentro cloud futuro dell’infrastruttura aziendale, ma anche di accompagnarne la transizione: un approccio estremamente pragmatico, insomma, per far sì che le funzioni deputate a questa importante missione possano avere a disposizione tutto quanto necessario per poter gestire al meglio la transizione.

IT Manager e Architect, Cloud Manager e Architect, DBA, Security Manager e Architect, Operation Manager e Architect, Infrastructure Manager e Architect, Data Center Manager e Architectm Developer e DevOps: ogni workshop è pensato per un taglio tale da fornire risposte a queste figure, ognuna delle quali ha la necessità di avere consapevolezza dell’intero percorso evolutivo che l’azienda in trasformazione ha la necessità di affrontare. Le risorse messe a disposizione da Oracle hanno esattamente questo fine: consentire a tutti di poter capire come si possa tradurre una finalità in risultato nel giro di breve, seguendo un percorso di facilitazione e di formazione in grado di porre in evidenza come, tramite operazioni mirate ed un progetto finalizzato, Oracle Cloud possa consentire all’azienda di approdare a quell’orizzonte che già è possibile vedere oltre le difficoltà del momento.

Il programma

Questo il programma completo (dal 7 al 29 maggio), con tanto di relatori a firmare l’expertise messa a disposizione di questo percorso formativo di grande qualità e approfondimento:

Introduzione a Oracle Cloud
7 maggio 2020 – Matteo Sassi, Carlo Maione, Vincenzo Tricoci

Oracle Cloud propone una piattaforma in grado di fornire tutti i benefici tradizionali del Cloud (pay per use, self service, …), riprogettata dalla base con funzionalità innovative per fornire soluzioni native a queste tematiche. L’obiettivo è  aprire nuovi scenari nell’uso del Cloud, per applicativi sia Cloud-Native che performance-intensive e mission critical. Durante questo workshop esploreremo insieme gli elementi fondanti che realizzano questa piattaforma e vedremo come muovere i primi passi nel suo utilizzo.

Sicurezza e compliance di Oracle Cloud
8 maggio 2020 – Fabrizio Zarri, Domenico Catalano, Dimitri Manca

Il Cloud di Oracle offre soluzioni progettate secondo i principi di sicurezza. Questi principi includono l’isolamento di reti virtualizzate e l’implementazione di host fisici dedicati, che offrono un isolamento superiore, dei dati clienti, rispetto ai precedenti progetti di cloud pubblico che riducono il rischio derivante da minacce evolute.

Questa sessione presenta in dettaglio come il Cloud di Oracle soddisfa i requisiti di sicurezza di aziende e clienti che eseguono carichi di lavoro critici e sensibili. Illustra i servizi fondamentali per proteggere un’infrastruttura: dalla sicurezza di rete, alla protezione del dato ed esposizione dei servizi, includendo strumenti di governance e compliance.

Architetture in alta affidabilità su Oracle Cloud
14 maggio 2020 – Giancarlo Colla, Luigi Saetta, Andrea di Monaco

Tutte le organizzazioni aziendali basano la loro operatività e il loro business sui sistemi informatici che, per loro natura, sono soggetti a guasti improvvisi o manutenzioni programmate.

Oracle Cloud offre tutti gli strumenti per disegnare applicazioni mission critical che presentino il massimo livello di disponibilità e resilienza ad eventi improvvisi.

In questo workshop analizzeremo l’infrastruttura del Cloud Oracle ed illustreremo, con alcuni esempi pratici, come è semplice implementare applicazioni in alta affidabilità con i servizi disponibili.

Performance e ottimizzazione dei costi su Oracle Cloud
15 maggio 2020 – Francesco Burruano, Matteo Sassi, Giuseppe Iamele

Tra le principali promesse del mondo cloud troviamo l’ottimizzazione dei costi legati al mondo IT, implementando il concetto di pay-per-use; ma sempre più spesso il moltiplicarsi di ambienti, servizi e costi nascosti tradiscono questa promessa.

Durante questo workshop vedremo gli strumenti messi a disposizione da Oracle Cloud per un controllo dei costi a 360°, ottenendo al contempo il massimo delle prestazioni on demand per le proprie applicazioni.

L’efficienza nella gestione di Oracle Cloud
21 maggio 2020 – Carlo Maione, Matteo Sassi, Andrea Di Monaco

La gestione dei sistemi informatici (operations) è un’attività sulla quale tutte le aziende sono coinvolte per garantire la disponibilità dei servizi.

Oracle Cloud offre un approccio nativo per la gestione delle operations e delle attività di monitoraggio proattivo, semplificando ed automatizzando le attività di routine come la creazione dei servizi Cloud per l’esecuzione delle applicazioni.

In questo workshop analizzeremo gli strumenti messi a disposizione da Oracle in questo ambito ed alcuni esempi pratici di implementazione, con l’obiettivo di adottare un nuovo approccio per efficientare le attività di operations.

Database e migrazione dei dati su Oracle Cloud
22 maggio 2020 – Luca Caimi, Federico Bernardini e Diana Marcattili

Il workshop sarà un’introduzione ai servizi che vengono offerti da Oracle per la gestione del Database in cloud e le loro caratteristiche principali: dal database Oracle che tutti conoscono fino al Autonomous Database, l’unico database che si auto-governa grazie all’Artificial Intelligence. Verranno illustrate le funzionalità disponibili per la migrazione del dato con un focus particolare sugli strumenti che consentono di automatizzare il processo di caricamento, ci sarà infine una dimostrazione pratica di come portare un Database on-prem verso Autonomous Database.

Migrazione di applicazioni Enterprise su Oracle Cloud
28 maggio 2020 – Matteo Sassi, Francesco Burruano, Natale Paonita

In questo workshop vedremo come Oracle Cloud offra una soluzione elegante a questa sfida, grazie a dei servizi progettati per permettere una migrazione semplice delle applicazioni, siano esse mission critical o anche legacy.

Evoluzione Cloud-Native di applicazioni Enterprise su Oracle Cloud
29 maggio 2020 – Andrea di Placido, Ivan Benagiamo, Paolo Bellardone, Alessandro Bracchini

Oracle Cloud Infrastructure (OCI) offre una gamma di servizi di piattaforma nativa cloud con i quali è possibile realizzare architetture applicative scalabili dinamicamente e migrare architetture applicative esistenti.

In questa sessione descriveremo come sia semplice estendere ed integrare applicazioni enterprise, sfruttando le potenzialità e i servizi del cloud di seconda generazione di Oracle per realizzare nuovi servizi e componenti con architetture e modalità più moderne quali microservizi, container, CI/CD e molte altre ancora.

Il perimetro è pertanto estremamente ampio. Qualunque sia lo scenario, sia Cloud-Native che performance-intensive e mission critical, il percorso in 8 webinar si propone di offrire soluzioni immediate, tematiche mirate, risposte precise. Perché qui non si tratta di evolvere semplicemente un quadro di competenze già in essere: qui si tratta di offrire un supporto tecnico ed esperienziale affinché Oracle Cloud diventi davvero la risposta alle domande che molte aziende sono prossime a porsi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 04 2020
Link copiato negli appunti