Ouya, 6 milioni per costruire il futuro

Si inizia a concretizzare la console Android-based: ha stipulato accordi per i video musicali con Vevo e con la piattaforma di giochi in streaming OnLive

Roma – Ouya , la console videoludica disegnata da Yves Béhar, basata sul sistema operativo Android e dedicata a giochi casual e “free-to-play”, continua a fare passi verso il suo esordio atteso per marzo 2013: ha raggiunto 6 milioni di dollari in finanziamenti e sottoscritto un accordo con VEVO, attraverso cui ottiene la possibilità di distribuire i suoi video musicali, e con l’ azienda di cloud gaming OnLive.

Dal punto di vista finanziario, quella che già a poche ore dall’epifania sul sito di crowdfunding Kickstarter era una cifra record, è diventata l’invidiabile somma di 6 milioni di dollari di donazioni, molto di più dell’obiettivo prefissato di 950mila dollari.

Forte di questo, il progetto, che intende rappresentare una sorta di rivoluzione per il settore delle console videoludiche, ha tutte le risorse necessarie a proseguire e credibilità da spendere.

I primi passi , riguardano partnership strategiche: innanzitutto con l’azienda di giochi in streaming OnLive, per offrire giochi oltre a quelli gratuiti finanziati con l’advertising o le micro-transazioni in-game, poi con VEVO, per estendere l’intrattenimento ai video musicali.

Oltre a queste novità strategiche, Ouya ha presentato poi una nuova edizione speciale della sua console (in un elegante metallo con tonalità marrone) e il controller, i cui pulsanti assomigliano vagamente a quelli di PlayStation ma riproducono le lettere che compongono il suo nome.

ouya

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • attonito scrive:
    missili, caverne....
    Ma neanche lino banfi nei film sui "militari, scuola e ospedali" si abbassava a simili doppisensi.Certo che PI e' pronta a dare qualunque "canale" per un click in piu'...
  • prova123 scrive:
    Sì, ma per un computer ...
    è maggiore fonte di instabilità usarlo con videogiochi originali protetti da DRM ... StarForce, Securom & CO. :)...se dobbiamo parlare di attività ad uso non professionale.
  • ... scrive:
    Pero'
    ...almeno loro hanno avvertito.Qui da noi le società approfittano di queste cose per XXXXre via più dipendenti possibile, usandolo come motivo di giusta causa per licenziare
    • anon scrive:
      Re: Pero'
      - Scritto da: ...
      ...almeno loro hanno avvertito.
      Qui da noi le società approfittano di queste cose
      per XXXXre via più dipendenti possibile, usandolo
      come motivo di giusta causa per licenziareLa "giusta causa" ci sta se, e solo se, si è stati precedentemente avvertiti.Esattamente come hanno fatto quelli del Pentagono: prima avvertono, e poi se necessario, ricorrono ai provvedimenti disciplinari previsti.Non è che uno si sveglia una mattina e ti licenzia perché porti la camicia a righe (esempio assurdo), senza averti prima informato che tali camicie sono vietate dal regolamento.Se non si è stati precedentemente informati/avvisati di qualcosa, la "giusta causa" non sussiste.
      • edmondo dantes scrive:
        Re: Pero'

        Se non si è stati precedentemente
        informati/avvisati di qualcosa, la "giusta causa"
        non sussiste.Quando firmi il contratto di solito (nel pubblico lo fanno) ti danno una copia del codice di comportamento del dipendente, e quindi è implicito (anzi dovrebbe essere scritto nel contratto che hai preso visione del codice) che tu lo legga e ti attenga a quanto scritto. Questo è quello dei dipendenti pubblici italiani:http://tinyurl.com/cw6uxclPoi ovviamente non ci troverai mai scritto espressamente "è vietato vedere siti XXXXX in orario di lavoro", ma non penso che il dirigente ti debba avvisare che quell'attività contravviene al codice. Se non ci arrivi da solo, mi sembra che ci sia poco da lamentarsi se ti prendi, minimo, una settimana di sospensione senza paga.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Pero'
          - Scritto da: edmondo dantes

          Se non si è stati precedentemente

          informati/avvisati di qualcosa, la "giusta
          causa"

          non sussiste.

          Quando firmi il contratto di solito (nel pubblico
          lo fanno) ti danno una copia del codice di
          comportamento del dipendente, e quindi è
          implicito (anzi dovrebbe essere scritto nel
          contratto che hai preso visione del codice) che
          tu lo legga e ti attenga a quanto scritto. Questo
          è quello dei dipendenti pubblici
          italiani:
          http://tinyurl.com/cw6uxcl
          Poi ovviamente non ci troverai mai scritto
          espressamente "è vietato vedere siti XXXXX in
          orario di lavoro", ma non penso che il dirigente
          ti debba avvisare che quell'attività contravviene
          al codice. Se non ci arrivi da solo, mi sembra
          che ci sia poco da lamentarsi se ti prendi,
          minimo, una settimana di sospensione senza
          paga.Hmmm non direi.
  • becker scrive:
    non si gioca con i missili
    non si gioca con i "missili" per caso è un doppio senso? :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Carletto scrive:
    ....
    Sembra strano, nella maggior parte degli uffici pubblici i siti XXXXX sono bloccati mentre al pentagono ci si puo' - poteva "distrarre" liberamente. Qui qualcosa non quadra.
    • marco scrive:
      Re: ....
      - Scritto da: Carletto
      Sembra strano, nella maggior parte degli uffici
      pubblici i siti XXXXX sono bloccati mentre al
      pentagono ci si puo' - poteva "distrarre"
      liberamente. Qui qualcosa non
      quadra.Hai presente il concetto "ammazzarsi di pippe"?il loro firewall legge "ammazzarsi" e lascia passare
      • becker scrive:
        Re: ....
        - Scritto da: marco
        - Scritto da: Carletto

        Sembra strano, nella maggior parte degli
        uffici

        pubblici i siti XXXXX sono bloccati mentre al

        pentagono ci si puo' - poteva "distrarre"

        liberamente. Qui qualcosa non

        quadra.
        Hai presente il concetto "ammazzarsi di pippe"?
        il loro firewall legge "ammazzarsi" e lascia
        passareno i dipendenti cercano "caverna", "grotta" il firewall lascia passare perchè pensa che stanno cercando dei terroristi nascosti.
        • Carletto scrive:
          Re: ....
          - Scritto da: becker
          - Scritto da: marco

          - Scritto da: Carletto


          Sembra strano, nella maggior parte degli

          uffici


          pubblici i siti XXXXX sono bloccati mentre
          al


          pentagono ci si puo' - poteva "distrarre"


          liberamente. Qui qualcosa non


          quadra.

          Hai presente il concetto "ammazzarsi di pippe"?

          il loro firewall legge "ammazzarsi" e lascia

          passare

          no i dipendenti cercano "caverna", "grotta" il
          firewall lascia passare perchè pensa che stanno
          cercando dei terroristi
          nascosti.E cosi' facendo, fra caverne grotte e missili si beccano pure un bella mandria di cavalli(non di cavalle)... :D
          • becker scrive:
            Re: ....
            - Scritto da: Carletto
            - Scritto da: becker

            - Scritto da: marco


            - Scritto da: Carletto



            Sembra strano, nella maggior parte degli


            uffici



            pubblici i siti XXXXX sono bloccati
            mentre

            al



            pentagono ci si puo' - poteva "distrarre"



            liberamente. Qui qualcosa non



            quadra.


            Hai presente il concetto "ammazzarsi di
            pippe"?


            il loro firewall legge "ammazzarsi" e lascia


            passare



            no i dipendenti cercano "caverna", "grotta" il

            firewall lascia passare perchè pensa che stanno

            cercando dei terroristi

            nascosti.

            E cosi' facendo, fra caverne grotte e missili si
            beccano pure un bella mandria di cavalli(non di
            cavalle)...
            :Dnon mi riferivo alle caverne posteriori :Dredazione si prega di non cancellare, in un articolo del genere è ovvio che i commenti siano pieni di doppi sensi ;)
          • Nello scrive:
            Re: ....
            - Scritto da: becker
            - Scritto da: Carletto

            - Scritto da: becker


            - Scritto da: marco



            - Scritto da: Carletto




            Sembra strano, nella maggior parte
            degli



            uffici




            pubblici i siti XXXXX sono bloccati

            mentre


            al




            pentagono ci si puo' - poteva
            "distrarre"




            liberamente. Qui qualcosa non




            quadra.



            Hai presente il concetto "ammazzarsi di

            pippe"?



            il loro firewall legge "ammazzarsi" e lascia



            passare





            no i dipendenti cercano "caverna", "grotta" il


            firewall lascia passare perchè pensa che
            stanno


            cercando dei terroristi


            nascosti.



            E cosi' facendo, fra caverne grotte e missili si

            beccano pure un bella mandria di cavalli(non di

            cavalle)...

            :D

            non mi riferivo alle caverne posteriori :D

            redazione si prega di non cancellare, in un
            articolo del genere è ovvio che i commenti siano
            pieni di doppi sensi
            ;)Bisogna farsi anche una risata ogni tanto... (rotfl)
          • gerry scrive:
            Re: ....
            - Scritto da: Nello
            Bisogna farsi anche una risata ogni tanto...
            (rotfl)In effetti non puoi prendertela con un dipendente del Pentagono se cerca "come infilare il missile nella caverna" :D
Chiudi i commenti