P2P, Logistep&C fermati anche in Germania

La Corte Costituzionale tedesca stronca certe indagini: basta con le perquisizioni antiutente. Nuovi severi limiti anche alla data retention. In Australia intanto alzano polvere le disconnessioni degli sharer che nuotano nei torrenti

Roma – A breve distanza dalla clamorosa decisione del Garante della Privacy italiano arriva una decisione di altrettanta importanza per gli utenti Internet dalla Corte Costituzionale tedesca. Questa ha infatti prescritto che le investigazioni sistematiche portate avanti sulle reti di sharing dalle major debbano essere fermate .

P2P, Logistep&C fermati anche in Germania Una posizione, quella espressa dai magistrati della Prima Sezione della Corte (più sotto nella foto), che nasce da una class action intentata contro le leggi sulla data retention da decine di migliaia di utenti tedeschi, sostenuti da esponenti politici e associazioni culturali. Come in Italia, anche in Germania è stata recepita la direttiva europea che determina una espansione notevolissima dei poteri di monitoraggio delle comunicazioni (e dunque di intercettazione ) da parte delle polizia. Ed emerge dal fatto che oggi in Germania le violazioni al diritto d’autore ricadano nell’orbita dei crimini penalmente rilevanti, cosa che costringe gli Internet Service Provider a fornire a tamburo battente alle major, non appena viene loro richiesto, i nomi degli abbonati “identificati” dalle major stesse tramite l’IP. L’ISP che non dovesse collaborare rischierebbe sanzioni di enorme rilievo. La Corte è andata a monte di tutto questo affermando che non è tollerabile che gli utenti vengano sottoposti ad indagine in questo modo, che cioè i loro computer vengano sottoposti a scansione automatica senza il loro consenso preventivo .

Secondo Christian Solmecke, avvocato che difende centinaia di utenti condivisori presi di mira dalle etichette discografiche, la decisione della Corte rappresenta uno stop decisivo per azioni come quelle condotte dalla svizzera Logistep . L’azienda, ben nota ai lettori di Punto Informatico , è stata citata anche dal Garante italiano in quanto ha messo a punto un software di monitoraggio delle reti del peer-to-peer per individuare file protetti dal diritto d’autore e distribuiti dagli utenti.

La Corte ha dunque stabilito che non sia più possibile chiedere ai provider i nomi associati a certi IP per questioni come quelle relative alla violazione del diritto d’autore. Secondo i massimi giudici federali tedeschi, infatti, questo genere di richiesta può arrivare solo dalle forze di polizia e soltanto in certi casi , nello specifico: indagini volte a garantire la sicurezza del paese, a debellare la minaccia del sovvertimento dell’ordine democratico e a colpire il terrorismo.

A rendere ancora più interessante la decisione è il fatto che non riguarda solo il P2P ma si estende a tutti gli ambiti della data retention . Ciò significa che è legittimo per le forze dell’ordine ottenere i dati delle comunicazioni (email, telefono ecc.) ma che questo può essere fatto esclusivamente per reati gravi . Una decisione accolta con applausi da più parti ma di certo indigesta al Governo, che ha subito reagito spiegando che la sentenza non vieta tout-court l’archiviazione dei dati e che, dunque, la Germania rimane in linea con i dettami della direttiva europea. Per la maggioranza guidata da Angela Merkel è uno smacco che arriva a breve distanza da un’altra decisione della Corte contraria alle scelte del Governo, quella con cui è stato deciso che i trojan di stato innestati nei computer dei criminali siano legali solo in casi eccezionali e non in tutti i casi di indagine giudiziaria.

Il fronte della grande battaglia sul diritto d’autore nell’era digitale certamente non è aperto soltanto in Europa: proprio in queste ore in Australia si fa un gran parlare delle policy di disconnessione degli utenti da parte dei provider. In particolare di quella di Exetel, un operatore già noto ai lettori di Punto Informatico e che non ha mai espresso pregiudizi, anzi , contro il traffico di file via BitTorrent e P2P. Un provider che però applica una policy di avvertimento e disconnessione dell’utente in caso di violazioni.

In particolare, la policy impedisce la navigazione web agli utenti che siano stati indicati dai rappresentanti legali dell’industria dei contenuti. Possono ancora utilizzare l’email ed altri applicativi Internet ma non possono navigare fino a quando non risolvono i propri problemi con le major. Major che sono spesso rappresentate da MIPI , organizzazione antipirateria che da anni sgomita per costringere i provider a fungere da poliziotti in rete. Una tesi fin qui respinta dagli altri provider ma che interessa molto da vicino il Governo australiano, che sta studiando la Dottrina Sarkozy , la strategia messa a punto in Francia per costringere educare gli utenti Internet ad evitare comportamenti considerati illegali dall’industria.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lucio piero carboni scrive:
    any dvd open source
    il testo è ben chiaro
  • lucio piero carboni scrive:
    anydvd oper source
    il testo è ben chiaro
  • korova scrive:
    Sky
    Guardate che L'NDS sky è stato aperto.Solo che non conviene perchè la scheda su cui mettere sky costa circa 100 euro.Ne ho testata più di una perfettamente funzionante perchè clone di un abbonamento esistente.E comunque non apre prima fila che era il punto di forza della vecchie crack di Tele + o di Stream. :o :p O)(anonimo)(idea) :-o :-o:'(
    • chojin scrive:
      Re: Sky
      - Scritto da: korova
      Guardate che L'NDS sky è stato aperto.

      Solo che non conviene perchè la scheda su cui
      mettere sky costa circa 100
      euro.

      Ne ho testata più di una perfettamente
      funzionante perchè clone di un abbonamento
      esistente.

      E comunque non apre prima fila che era il punto
      di forza della vecchie crack di Tele + o di
      Stream.

      :o :p O)(anonimo)(idea) :-o :-o:'(I moduli CAM come la Dragon di cui parli costano un 150 euro di media e non crackano un bel niente. Permettono solo di utilizzare la scheda NDS originale di Sky su altri decoder. L' NDS non è stato affatto crackato.
      • korova scrive:
        Re: Sky
        Non parlo dei moduli cam.Ma di schede vere e proprie che si trovano su un certo sito tedesco ma che ha anche un rivenditore palermitano.Il problema che tutti tengono nascosta la cosa perchè la gurdia di finanza, come al solito prona ai poteri forti, è estremamente sollecita in questo caso.In puglia ha fatto chiudere più di un rivenditore.(idea)(ghost) :p(idea) p)(cylon)(cylon)
        • JoJo79 scrive:
          Re: Sky

          Il problema che tutti tengono nascosta la cosa
          perchè la gurdia di finanza, come al solito prona
          ai poteri forti, è estremamente sollecita in
          questo caso.Mi sembra che la GF faccia solo il suo lavoro, no?!
          In puglia ha fatto chiudere più di un rivenditore.La GF non fa chiudere nessuno se quel nessuno fa le cose come si devono (leggasi "non è fuorilegge").
          • chojin scrive:
            Re: Sky
            - Scritto da: JoJo79

            Il problema che tutti tengono nascosta la cosa

            perchè la gurdia di finanza, come al solito
            prona

            ai poteri forti, è estremamente sollecita in

            questo caso.

            Mi sembra che la GF faccia solo il suo lavoro,
            no?!


            In puglia ha fatto chiudere più di un
            rivenditore.

            La GF non fa chiudere nessuno se quel nessuno fa
            le cose come si devono (leggasi "non è
            fuorilegge").Se fosse vero interviene solo su richiesta di Rupert Murdoch, che potrebbe comunque essere dietro la produzione di quelle schede così come Sony e Microsoft sono dietro la produzione dei modchip per le console. Invece di usare la Guarda di Finanza per favorire o sfavorire queste cose di mercato che a seconda degli interessi vengono fatte passare per legali o illegali, lo Stato dovrebbe usarla per perseguire i criminali veri. Altrimenti dovrebbero mandare la Guarda di Finanza in tutti gli uffici d' Italia ad arrestare e multare anche chi usa dei toner compatibili con modchip sprotetti per le stampanti... visto che molte hanno cartucce toner con chip DRM di controllo regionale/numero di copie stampate ed il 90% degli utenti usa quelli compatibili.. prodotti nelle stesse fabbriche cinesi di quelli originali ma "guarda caso" che vengono fuori con chip sprotetti.. che "magicamente appaiono" sul mercato.. ehh!
  • BBWalker scrive:
    seeeeeeeee
    concordo con chojinè tutto fumo negli occhi!vi siete visti troppe volte war games!
    • Davide Impegnato scrive:
      Re: seeeeeeeee
      Beh, sì. Vuoi mettere? loro hanno una platea vastissima e miliardi garantiti dalle varie SIAE nel mondo. Prova tu ad aprire una casa cinematografica, oggi. Servono dindini, tanti. Devi farti pagare i dischi, ma con la concorrenza "aggratis" fallirai molto presto. Se tutti pagassero, allora la concorrenza esisterebbe. Al contrario, se metto su una startup oggi, non solo vendo pochissimo, ma non ottengo nemmeno una briciola dei soldi che la SIAE, giusto per fare un esempio, raccoglie con la tassa sui supporti.Chi intercetta le tasse sui supporti, chi ha i cinema in cui far vedere i film, chi ha un posto d'onore nella vetrina di blockbuster fa i soldi, anche con la pirateria. Chi prova ad entrare in quel business non ha i mezzi, deve PAGARE la SIAE invece che ricevere, non vedrà i suoi prodotti al cinema né da Blockbuster e, se anche riesce ad avere un minimo di platea, la pirateria lo uccide.Chi entra nel mercato deve pagare, chi è già dentro riceve tutto. Vedi un po' te se non gli fa comodo la pirateria. Ovviamente, se poi la gente paga non è che si offendano, eh!?
      • Sgabbio scrive:
        Re: seeeeeeeee
        se una nuova casa cinematografica riesce a fare dei film di ottima fattura, non credo che fallirà.
        • Davide Impegnato scrive:
          Re: seeeeeeeee
          Per fare un film che piace (intendiamo questo per ottima fattura ) servono tanti soldi. Soldi che una startup difficilmente ha. Inoltre, soldi che potrebbe non essere in grado di recuperare, data la concorrenza di molti altri film di ottima fattura .Non basta la qualità per avere successo nel mercato, si deve avere marketing e visibilità, oltre ad una certa dose di fortuna. Domandalo a Cecchi Gori, che non faceva proprio film schifosissimissimi.
          • Sgabbio scrive:
            Re: seeeeeeeee
            cecchi gori ha fallito perchè l'hanno azzoppato, non perchè nessuno non guardava i suoi film.
          • brother punene scrive:
            Re: seeeeeeeee
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Per fare un film che piace (intendiamo questo per
            ottima fattura ) servono tanti soldi.clerks
  • Colonialism o francese per Alitalia scrive:
    Aumento di popolarità
    Così facendi AnyDVD non fa altro che aumentare la popolarità di BD
    • JoJo79 scrive:
      Re: Aumento di popolarità
      - Scritto da: Colonialism o francese per Alitalia
      Così facendi AnyDVD non fa altro che aumentare la
      popolarità di
      BDE dove sta il problema? Ormai è l'unico formato rimasto... e meno male direi (che sia il migliore o peggiore non lo so, ma almeno è uno solo).
    • Malcolm scrive:
      Re: Aumento di popolarità
      - Scritto da: Colonialism o francese per Alitalia
      Così facendi AnyDVD non fa altro che aumentare la
      popolarità di
      BDMa perchè, scusa, quale sarebbe il "rivale" di Blu-Ray?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Aumento di popolarità
        contenuto non disponibile
        • chojin scrive:
          Re: Aumento di popolarità
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Malcolm


          Ma perchè, scusa, quale sarebbe il "rivale" di

          Blu-Ray?

          oggi è il DVDNelle tue fantasie. Il DVD è un formato legacy, in via di dismissione. Con il continuo abbattimento dei prezzi di schermi HDTV 720p e 1080p, dei masterizzatori, dei supporti vergini e dei film il Blu-Ray entro il 2010 avrà sostituito nel 60% delle case i DVD, come minimo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            contenuto non disponibile
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: chojin


            Nelle tue fantasie.

            No. Nella realtà di tutte le classifiche odierne.
            Ho specificato *OGGI* se tu non fossi totalamente
            invasato dalla tua supponenza non faresti finta
            di non averlo
            letto.Veramente quello arrogante qui sei tu che ti professi esperto di qualsiasi cosa e scrivi banalità ed imprecisioni assurde. Dire "oggi è il DVD" il concorrente del Blu-Ray è dire una cosa ridicola che proprio non esiste. E' come dire che le VHS erano il concorrente dei DVD 7-8 anni fa... sarebbe stata una stupidaggino dirlo, le VHS erano diventate prodotti legacy nel momento stesso in cui l'industria aveva deciso di fare il grande passo verso il digitale di massa con il DVD. Per la stessa ovvia ragione i DVD oggi sono i prodotti legacy che l'industria ha deciso di rimpiazzare e mentre la migrazione da VHS a DVD, specie in paesi come l' Italia, ha richiesto un 5-7 anni, i Blu-Ray già oggi costano molto meno di quanto costavano i DVD all'inizio e nei prossimi 18/24 mesi i prezzi crolleranno di un buon 60% almeno, favorendone l'acquisto anche da parte dei più tirchi che si spendono magari cifre assurde in discoteche,viaggi,cellulari ma poi aspettano per comprarsi l' HDTV (che comunque più diventa diffuso e di moda e più anche quelli tirchi che comprano giusto per moda prima o poi compreranno--e non è certo un problema del costo dei prodotti in sè perchè al giorno d'oggi la gente fa debiti e paga a rate anche i viaggi.. quindi è solo una questione di pigrizia e di voler essere trascinati dagli altri quella di migrare verso i nuovi formati).
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            contenuto non disponibile
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: chojin


            Veramente quello arrogante qui sei tu che ti

            professi esperto di qualsiasi cosa e scrivi

            banalità ed imprecisioni assurde.

            Sentiamo le tue perle di saggezza allora:Il bello è che tu insulti e fai l'arrogante mostrando di non essere in grado di sostenere una discussione civile e poi fai pure l'irritato...

            Dire "oggi è il DVD" il concorrente del Blu-Ray
            è

            dire una cosa ridicola che proprio non esiste.


            Sai cosa è un concorrente?
            Il concorrente è cokui che ti porta via fette di
            mercato.Ma dai...! mah! Che avresti detto ? lo sai solo tu.
            Il DVD e il BD hanno lo stesso mercato (home
            video) ed è palese anche per un asino che se non
            esistesse il DVD, a quest'ora il mercato sarebbe
            interamente del
            BD.E' nato prima l'uovo o la gallina? Eh? Ehh! Ma vivi in una realtà tutta tua o nella vita reale? Ma di che cavolo stai parlando? Ma che discorsi fai ?
            Invece il BD oggi è molto indietro come vendite
            rispetto al
            DVD.
            Questo è un dato di incontrovertibile,
            classifiche ufficiali alla
            mano.Ma che stai dicendo? I Blu-Ray sono appena usciti sul mercato! C'è stata la guerra del formato voluta da Toshiba e Microsoft contro Sony... se non vi fosse stato l' HD-DVD ci sarebbe stata meno confusione, prezzi più bassi ed un maggior numero di titoli. Indietro come vendite rispetto al DVD ? Ma anche il DVD aveva all'inizio, per ovvia logica, meno pezzi venduti del VHS.. ma che vorrebbe dire? In che realtà sei stato negli ultimi 8 anni ? C'è da chiederselo.. Davvero, ma sei convinto di quello che hai detto? Ma un minimo di logica...no,eh?

            nei

            prossimi 18/24 mesi i prezzi
            [inizia a parlare di immaginare scenari futuri]

            Lo sai leggere il fottuto italiano o no?
            Io ho scritto *oggi* classifiche di vendita alla
            mano, non fra 18/24
            mesi...

            Non vado neppure avanti a leggerti...E' inutile che ti scaldi tanto, impara a discutere ed a ragionare piuttosto che insultare gli altri e poi fare l'offeso solo perchè dici cose senza senso. Non è colpa degli altri se prendi delle cantonate.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            contenuto non disponibile
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: chojin



            Sai cosa è un concorrente?


            Il concorrente è cokui che ti porta via fette
            di


            mercato.



            Ma dai...! mah! Che avresti detto ? lo sai solo

            tu.

            *TU* non lo sapevi perchè fai finta di non vedere
            che la gente *OGGI* compra più DVD che
            BD
            PUNTO e non vado avanti a leggere perchè da
            quando hai iniziato a scrivere su PI non hai
            scirtto *UNA* cosa
            sensata.? E continui ad insultare, ripetendo una banalità senza senso su cui ti ostini. Anche durante l'adozione dei DVD all'inizio tutti compravano più VHS.. anche le tv prima compravano tutti le tradizionali a tubo catodico CRT.. solo negli ultimi 2 anni c'è stata la totale dismissione dei CRT per mancanza di richiesta sul mercato e perchè tutti hanno comprato solo plasma ed LCD. Ed allora? Aveva senso, cosa che alcuni come te hanno fatto, dire che il CRT era il concorrente di LCD e plasma? C'era gente che si ostinava a dire che tutti volevano i CRT perchè superiori e che plasma ed LCD erano un fallimento, discorsi assolutamente senza senso smentiti dalla storia e nei fatti.
            edit: se il DVD non fa concorrenza al BD, mi
            spiegheresti *PER CORTESA* perchè nelle
            classifiche stanno
            insieme?Semplici analisi statistiche di mercato che servono ai responsabili del marketing per poter elaborare le statistiche di crescita in comparazione con l'adozione del DVD e vedere con che velocità la migrazione nel mercato di massa viene effettivamente attuata, in base a questi dati decidere se,come e quando incentivare gli acquisti con promozioni, sconti e riduzioni di prezzo specie nelle festività.
          • ciccio formaggio scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: chojin
            Aveva senso, cosa che alcuni come te
            hanno fatto, dire che il CRT era il concorrente
            di LCD e plasma? Certo che lo era.
            C'era gente che si ostinava a
            dire che tutti volevano i CRT perchè superiori e
            che plasma ed LCD erano un fallimento, discorsi
            assolutamente senza senso smentiti dalla storia e
            nei fatti.I CRT SONO superiori. Ovviamente, tu un CRT HD non l'hai mai visto manco pitturato, e quindi fai il classico errore degli ignoranti, che confrontano CRT SD con LCD HD, cioè pere con patate.Gli LCD fanno letteralmente pena. I plasma sono un "attimino" meglio, ma entrambi sono anni luce indietro ai CRT. Ripeto, quei pochi HD, che purtroppo tu non hai probabilmente mai visto, ma se entri in una QUALSIASI regia video, noterai che ancora OGGI, i monitor con cui si lavora per fare le trasmissioni TV, sono ANCORA CRT.Inoltre, LCD e Plasma SONO un fallimento, in quanto saranno presto ENTRAMBI superati dagli OLED, con buona pace dei poveracci che hanno fatto il mutuo per comprarli.
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: ciccio formaggio
            - Scritto da: chojin


            Aveva senso, cosa che alcuni come te

            hanno fatto, dire che il CRT era il concorrente

            di LCD e plasma?

            Certo che lo era.Sì, vabbè.

            C'era gente che si ostinava a

            dire che tutti volevano i CRT perchè superiori e

            che plasma ed LCD erano un fallimento, discorsi

            assolutamente senza senso smentiti dalla storia
            e

            nei fatti.

            I CRT SONO superiori. Ovviamente, tu un CRT HD
            non l'hai mai visto manco pitturato, e quindi fai
            il classico errore degli ignoranti, che
            confrontano CRT SD con LCD HD, cioè pere con
            patate.I CRT HD sono stati un esperimento fallito dell'industria. Troppo costosi, qualità pessima. Sei tu che non sai di che parli.
            Gli LCD fanno letteralmente pena. I plasma sono
            un "attimino" meglio, ma entrambi sono anni luce
            indietro ai CRT. Ripeto, quei pochi HD, che
            purtroppo tu non hai probabilmente mai visto, ma
            se entri in una QUALSIASI regia video, noterai
            che ancora OGGI, i monitor con cui si lavora per
            fare le trasmissioni TV, sono ANCORA
            CRT.Nei posti in cui non si fa investimento e non si comprano sistemi nuovi usano ancora i CRT. Ma guarda che anche in Italia vi sono alcuni che già usano il prossimo formato UHDV 4K per riprese digitali..e non lo vedono certo su schermi CRT vista l'enorme risoluzione... Sei tu che non hai mai visto un LCD Sony/Samsung o un plasma Panasonic configurato in maniera corretta, evidentemente.
            Inoltre, LCD e Plasma SONO un fallimento, in
            quanto saranno presto ENTRAMBI superati dagli
            OLED, con buona pace dei poveracci che hanno
            fatto il mutuo per
            comprarli.Sì, vabbè. Anche l' HDTV verrà superato dall' UHDV visto che la commercializzazione è prevista dal 2013-2015 , che H.265 dovrebbe essere finalizzato nel 2012, che la PS4 dovrebbe essere annunciata nel 2011, che i dischi olografici da 500GB e 1000GB che sostituiranno i Blu-Ray per contenere i film compressi H.265 UHDV 32MegaPixel saranno commercializzati nel 2012-2014... Ed allora ? Che vorresti dire ? Le tue affermazioni sono ridicole. Dire che gli LCD ed i Plasma attuali fanno schifo è negare la realtà. Dire che i CRT .. poi quelli HD sperimentali che solo qualche miliardario si è comprato nelle pochissime unità prodotte fossero migliori.. E' veramente vaneggiare. Dai semplicemente l'idea di uno frustrato dal fatto che tutti si stanno comprando LCD e Plasma per passare all' HDTV ed allora si mette a combattere contro i mulini a vento negando la realtà che tutti vedono.
          • stony scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            L'esempio del vhs non calza, quella fu una vera rivoluzione tra la gente comune perché da avere le cassette aveva i dvd, diversi proprio fisicamente, al tatto.Io i blu-ray li vedo solo come dvd più capienti e che per i film si vedono un po' meglio, e a dimostrazione del fatto che quest'idea è diffusa dico che mia sorella i "dvd" spesso li chiama "cd"...!!
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: stony
            L'esempio del vhs non calza, quella fu una vera
            rivoluzione tra la gente comune perché da avere
            le cassette aveva i dvd, diversi proprio
            fisicamente, al
            tatto.Ma che dici ? Ma che sei un feticista? No, davvero.. ma ci credi a quello che hai scritto o cosa ?Hai detto una cosa senza senso, davvero.
            Io i blu-ray li vedo solo come dvd più capienti e
            che per i film si vedono un po' meglio, e a
            dimostrazione del fatto che quest'idea è diffusa
            dico che mia sorella i "dvd" spesso li chiama
            "cd"...!!Ecco.. e qui siamo alla follia. Che la gente possa sbagliarsi sui termini tecnici non dimostra un bel niente, tutti sanno che un DVD non è un CD Audio e viceversa. E tutti sanno che un DVD ha più spazio di un CD. Così come un BD ha più spazio di un DVD. Ma di che cavolo parli ?
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            Un po' come dire che siccome esistono i dischi a stato solido, allora i dischi tradizionali sono legacy! :D
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Un po' come dire che siccome esistono i dischi a
            stato solido, allora i dischi tradizionali sono
            legacy!
            :DGli Hard Disk non potranno essere legacy per moltissimi anni ancora semplicemente perchè non vi è una tecnologia in grado di sostituirli per livelli di costo/prestazioni/densità. Le memorie flash non possono eguagliare gli HDU attuali, il loro costo è proibitivo ed anche le più costose restano lentissime rispetto agli HDU. In più Seagate, ma anche Hitachi hanno annunciato HDU da 300TeraByte entro il 2010.. che poi magari sarà il 2011-2012 .. ma a breve dovrebbero iniziare a tirar fuori HDU da 2TB a 10TB con aumenti continui di densità, stanno solo migliorando la tecnologia che hanno nei laboratori per la produzione di massa e facendo cassa con quella attualmente in produzione.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            non pensare, solo perchè c'è BD il DVD sia diventato di colpo LEGACY e quindi da buttare a priori. Accadrà come per le VHS. Ci vorranno anni prima che il BD prenderà piede.
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: Sgabbio
            non pensare, solo perchè c'è BD il DVD sia
            diventato di colpo LEGACY e quindi da buttare a
            priori. Accadrà come per le VHS. Ci vorranno
            anni prima che il BD prenderà
            piede.Guarda che i masterizzatori Blu-Ray sono già ora a 200-250euro di costo.. i supporti BD-R 25GB singolo strato scenderanno sotto i 3-5 euro nei prossimi mesi. Con i DVD ci sono voluti oltre 6 anni perchè i masterizzatori raggiungessero la soglia dei 200euro... L'adozione di massa del Blu-Ray è già iniziata ad un ritmo circa triplo rispetto al DVD. Tempo 2-3 anni ed il 60-70% degli utenti di DVD sarà migrata al Blu-Ray.. anche se è una percentuale cauta che sarà probabilmente superata dalla realtà perchè il costo dei dispositivi BD è già ora molto basso.
          • nessunissim o scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Sgabbio

            non pensare, solo perchè c'è BD il DVD sia

            diventato di colpo LEGACY e quindi da buttare a

            priori. Accadrà come per le VHS. Ci vorranno

            anni prima che il BD prenderà

            piede.

            supporti BD-R 25GB
            singolo strato scenderanno sotto i 3-5 euro nei
            prossimi mesi. ahahahahah aahhha ahhhha ahhhhaahhahahhahhhhahhahhaahhahahhahahahahahahahahahhaaaahahhhahahha
            L'adozione di massa del Blu-Ray è già iniziata ad
            un ritmo circa triplo rispetto al DVD. Tempo 2-3
            anni ed il 60-70% degli utenti di DVD sarà
            migrata al Blu-Ray.. ahhahhhahhahhaahhahahhahha ahahhahha aaaahhhhaa ahhahahahahahahahhha ahahahha ahahahhaahahahhahahaahahahahhaaahaahaaaahaahahhaahdai un'altra ti prego
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            Esistono i driver open per i dispositivi bluray sotto linux?
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Esistono i driver open per i dispositivi bluray
            sotto
            linux?http://fy.chalmers.se/~appro/linux/DVD+RW/http://linux.derkeiler.com/Mailing-Lists/Debian/2008-01/msg02895.htmlhttp://forum.blu-ray.com/showthread.php?t=1796http://www.ideastorm.com/article/show/102418/Put_BluRay_into_the_Linux_Version_of_the_XPS_M1330http://www.avsforum.com/avs-vb/showthread.php?t=938103
          • Darkat scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            Chojin in alcuni dei suoi post qui:'ma cosa stai dicendo?''ma di ke parli?''ma in ke mondo vivi?''ma ti rendi conto di quello ke stai dicendo?''ma ke c'entra?''ma ke vuol dire??'cioè i punti sono 2,o a PI sono tutti incapaci di parlare e di esprimere pareri sensati o tu hai gravi problemi di comprensione nella lettura...lol nn ti offendere xké io concordo con te ke il nuovo formato sia migliore dei precedenti xò il modo con cui ti poni ti fa facilmente passare nel torto...ma il fatto ke 1cosa sia migliore nn significa ke tutti la vogliono...xké poi ad esempio il formato in hd è molto migliore del divx ma xké quest'ultimo nn sparisce?ma secondo te la maggior parte della gente oggi preferisce comprare 1dvd originale di 1film con contenuti speciali o scaricare 'sul mulo' 1divx ke ha pure l'audio messo male con gli omini ke si alzano?il dvd contro la vhs vinse xké finalmente si poteva fare 1cosa:copiare! Farlo con il vhs era 1impresa...dovevi avere ben 2registratori(compatibili e con le prese giuste)!e la qualità peggiorava da copia in copia...il confronto col vhs legacy nn regge proprio...poi secondo te la gente comune preferisce comprare 1lettore blueray a 300euro o 1lettore/masterizzatore dvd a 150?e in italia quanti hanno davvero 1tv ke regga 'bene' l'hd?io chojin sono con te nel pensare ke le nuove tecnologie 'dovrebbero' sostituire le vekkie velocemente...ma nn è la realtà dei fatti...ad esempio xké il dvb ancora nn sostituisce l'analogico in italia?eppure è molto migliore e il governo li regalava i decoder!!xké?xké la gente nn comprende le piccole differenze...ke solo 1attento e interessato coglie...XKE' DEVO COMPRARE IL DVB SE QUI A CASA MIA NN PRENDONO SOLO 10CANALI E IL MIO TV FUNZIONA COSÌ BENE?ecco i ragionamenti della gente...la gente(comune italiana) del blueray ancora nn capisce ke nn può leggerlo sul lettore dvd...figuriamoci a capire cosa ha di meglio...quindi dire ke il dvd è 1concorrente(in vendite) del nuovo formato è lecito xké è 1dato di fatto nn 1vagheggiamento...ciò nn toglie ke il blueray sia imparagobile tecnologicamente...
          • chojin scrive:
            Re: Aumento di popolarità
            - Scritto da: Darkat
            Chojin in alcuni dei suoi post qui:
            'ma cosa stai dicendo?'
            'ma di ke parli?'
            'ma in ke mondo vivi?'
            'ma ti rendi conto di quello ke stai dicendo?'
            'ma ke c'entra?'
            'ma ke vuol dire??'

            cioè i punti sono 2,o a PI sono tutti incapaci di
            parlare e di esprimere pareri sensati o tu hai
            gravi problemi di comprensione nella
            lettura...lol nn ti offendere xké io concordo con
            te ke il nuovo formato sia migliore dei
            precedenti xò il modo con cui ti poni ti fa
            facilmente passare nel torto...ma il fatto ke
            1cosa sia migliore nn significa ke tutti la
            vogliono...xké poi ad esempio il formato in hd è
            molto migliore del divx ma xké quest'ultimo nn
            sparisce?ma secondo te la maggior parte della
            gente oggi preferisce comprare 1dvd originale di
            1film con contenuti speciali o scaricare 'sul
            mulo' 1divx ke ha pure l'audio messo male con gli
            omini ke si alzano?il dvd contro la vhs vinse xké
            finalmente si poteva fare 1cosa:copiare! Farlo
            con il vhs era 1impresa...dovevi avere ben
            2registratori(compatibili e con le prese
            giuste)!e la qualità peggiorava da copia in
            copia...il confronto col vhs legacy nn regge
            proprio...poi secondo te la gente comune
            preferisce comprare 1lettore blueray a 300euro o
            1lettore/masterizzatore dvd a 150?e in italia
            quanti hanno davvero 1tv ke regga 'bene' l'hd?io
            chojin sono con te nel pensare ke le nuove
            tecnologie 'dovrebbero' sostituire le vekkie
            velocemente...ma nn è la realtà dei fatti...ad
            esempio xké il dvb ancora nn sostituisce
            l'analogico in italia?eppure è molto migliore e
            il governo li regalava i decoder!!xké?xké la
            gente nn comprende le piccole differenze...ke
            solo 1attento e interessato coglie...XKE' DEVO
            COMPRARE IL DVB SE QUI A CASA MIA NN PRENDONO
            SOLO 10CANALI E IL MIO TV FUNZIONA COSÌ BENE?ecco
            i ragionamenti della gente...la gente(comune
            italiana) del blueray ancora nn capisce ke nn può
            leggerlo sul lettore dvd...figuriamoci a capire
            cosa ha di meglio...quindi dire ke il dvd è
            1concorrente(in vendite) del nuovo formato è
            lecito xké è 1dato di fatto nn
            1vagheggiamento...ciò nn toglie ke il blueray sia
            imparagobile
            tecnologicamente...Riguardo al passaggio al digitale terrestre è un problema politico creato dalla sinistra che con il governo Prodi ha bloccato la conversione al digitale solo perchè è stata progettata in concreto nei 5 anni del governo Berlusconi 2001-2006 , benchè in realtà fu la sinistra stessa nel 1996-2001 a stabilire le linee guide per la migrazione dall'analogico al digitale... Non è certo un problema tecnico ma di volontà politica. Le cose o si fanno e bene o non si fanno, se per volontà politica si bloccano pur essendo assolutamente necessarie, poi è ovvio che non funziona più niente.. ed ecco perchè il digitale terrestre sembra morto in Italia e manca effettiva copertura sui ripetitori (che attualmente trasmettono i segnali digitali in tutta Italia a potenze ridicole, bassissime). La migrazione dal DVD al Blu-Ray sta avvenendo molto velocemente, l'adozione dell' HDTV è molto veloce. Nel 2010-2012 il 70% delle persone avrà l' HDTV in casa, anche in Italia.
  • kattle87 scrive:
    Protezione inutile...
    "Come potete vedere, BD+ non vi offriva alcun beneficio sotto il punto di vista della sicurezza: ha solo causato fastidi ai consumatori dotati di vecchi lettori"Un po' come qualunque drm o lucchetto di vario tipo...
    • chojin scrive:
      Re: Protezione inutile...
      - Scritto da: kattle87
      "Come potete vedere, BD+ non vi offriva alcun
      beneficio sotto il punto di vista della
      sicurezza: ha solo causato fastidi ai consumatori
      dotati di vecchi
      lettori"
      Un po' come qualunque drm o lucchetto di vario
      tipo...I DRM sono estremamente complessi, essere così ingenui da credere che sia possibili violarli con tanta facilità come vogliono far credere in questi casi... ehh! Dietro c'è sempre la volontà delle aziende di fornire dei mezzi per permettere le copie, altrimenti potete stare certi che non apparirebbero crack, hack, sprotezioni di alcun tipo. Il mito creato del reverse-engineering e dei superhacker e tutte le varie cavolate.. sono solo marketing! La realtà è ben diversa e chiunque perdesse tempo a documentarsi sulla complessità delle cose capirebbe che non è pensabile che siano hackabili/crackabili sistemi progettati in maniera tanto complicata e sicura. Le falle non si trovano per caso! Le falle non si trovano con il reverse engineering! Sono miti di strada, sono miti per i film. Nella realtà le falle anche se ci sono non è possibile trovarle senza conoscerle a priori e solo i progettisti le conoscono!
      • poiu scrive:
        Re: Protezione inutile...
        Forse hai ragione sulla complessita' del DRM ma considera che per quanto possano criptare e incasinare il flusso video, affinche' possa essere riprodotto, il lettore BD+ deve avere le chiavi per decriptarlo memorizzate da qualche parte: basta cercarle.E non smitizzare il reverse engineering! Le protezioni del BD+ fanno na pippa a certi personaggi che hanno scardinato protezioni imbordellate come la FlexNet e le protezioni Hardlock e Sentinel delle USB Dongles.
        • chojin scrive:
          Re: Protezione inutile...
          - Scritto da: poiu
          Forse hai ragione sulla complessita' del DRM ma
          considera che per quanto possano criptare e
          incasinare il flusso video, affinche' possa
          essere riprodotto, il lettore BD+ deve avere le
          chiavi per decriptarlo memorizzate da qualche
          parte: basta
          cercarle.Fosse così semplice tutti gli algoritmi di criptazione sarebbero inutili. Fidati, è estremamente complesso trovare una chiave valida ed in più sistemi DRM quali AACS e BD+ sono estremamente dinamici. Così come lo sono anche sistemi quali l' NDS utilizzato da Sky.. che guarda caso nessuno ha hackato/crackato ad oggi.. ma chissà come mai,eh? Però quando Sky voleva comprare Stream e Tele+ per fondare il monopolio che è oggi in Italia, magicamente sono apparsi programmi, schede e codici di decriptazione di ogni tipo... ma guarda il caso.. ehhh!
          E non smitizzare il reverse engineering! Le
          protezioni del BD+ fanno na pippa a certi
          personaggi che hanno scardinato protezioni
          imbordellate come la FlexNet e le protezioni
          Hardlock e Sentinel delle USB
          Dongles.Quei personaggi sono solo miti del marketing. Sono costruiti a tavolino, specchietti per le allodole. Per fare reverse engineering servono squadre di decine di esperti in grado di lavorare al massimo dell'efficienza per lunghi periodi, il mito dell' hacker geniale che fa tutto da solo va bene per i film, nella realtà non è così. Altrimenti per scrivere i driver delle schede video, tanto per fare un esempio di estrema difficoltà, Nvidia ed ATI/AMD non avrebbero squadre di 100-200 programmatori esperti ma si limiterebbero ad assumere 2-3 "hacker geni" per fare il lavoro magari meglio, se questo fosse possibile. Ma così non è, le cose sono molto più complesse di quanto il marketing voglia far credere. I miti urbani vanno sfatati perchè è profondamente sbagliato crederci, possono essere simpatici visti nei film ma non sono la realtà.
          • vac scrive:
            Re: Protezione inutile...
            In ogni caso dovrebbero aver capito che non siamo disposti a cambiare HW ogni volta che inventano un nuovo DRMSe i BD+ sono illeggibili nel mio lettorer =
            non li compro.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protezione inutile...
            contenuto non disponibile
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: chojin


            Fosse così semplice tutti gli algoritmi di

            criptazione sarebbero inutili.

            Non hai capito granchè.

            Algoritmi di cifratura tradizionali si basano su
            una chiave che *NON* è scritta da nessuna
            parte.
            La conosce solo chi ha cifrato.

            es:
            dati in chiaro = 1,2,3

            uso crittografia con XOR e chiave lunga quanto i
            dati (è matematicamente non craccabile senza
            avere la
            password)

            chiave= 7,6,5

            dati cifrati= 6,4,6
            non c'è modo di tornare a 1,2,3 senza conoscere
            la chiave e la chiave viene data solo al
            legittimo destinatario del
            messaggio.

            Al contrario, per DVD/HD DVD/BR e compagnia
            bella, hai sia il file cifrato (il contenuto del
            disco) che il programma contenente (ed
            utilizzante) la
            chiave.

            La differenza è *macroscopica*, come può
            sfuggirti il fatto che che il BR lo *VEDI*
            decifrato sulla TV mentre un file crittografato
            tradizionale *NON LO APRI* a meno che non ti sia
            data la
            password?Sei tu che non hai le idee chiare.
          • ... scrive:
            Re: Protezione inutile...

            Sei tu che non hai le idee chiare.Nessuno ha le idee ben chiare qua :-)Il BD+ sara' una continua sfida, perche' permette di cambiare radicalmente l'algoritmo di cifratura.Ovviamente AnyDVD puntava agli HD-DVD per la loro semplicita' di cracking, invece il BD+ lo temono, tant'e' che molti titoli non sono ancora riusciti a sproteggerli. La societa' e' a forte rischio: se non riesce a sproteggere i futuri dischi, ha chiuso.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Protezione inutile...
            bhe, una buona protezione, però già il fatto che molti titoli possono essere copiati, vuole dire che dale protezione non rimarrà ancora inviolabile a lungo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protezione inutile...
            contenuto non disponibile
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protezione inutile...
            contenuto non disponibile
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: chojin


            Sei tu che non hai le idee chiare.


            le tue argomentazioni sono come la tua
            credibilità:
            inesistentiSì, vabbè.. sei bravissimo, sei geniale, sai tutto tu, ehh! Che pena.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protezione inutile...
            contenuto non disponibile
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: chojin
            esistenti



            Sì, vabbè.. sei bravissimo, sei geniale, sai

            tutto tu, ehh!

            Ascolta bambinetto, ti ho spiegato la differenza
            tra crittografia a tradizionale e protezione dei
            film tramite
            crittografia.
            Dalle tue parole era evidente che non l'avevi
            minimamente
            capita.Sei tu che non sai di che parli e con questa ennesima risposta lo dimostri.
            In tutta risposta tu senza argomentare nulla hai
            detto che ero io a non avere le idee chiare,
            senza dire nè dove nè
            perchè.
            Se non ti rendi conto che la figura del fesso la
            fai tu è un tuo
            problema.La figura.. l'immagine... E dai a me del puerile? Ripeto, non sai di che parli, ed il tuo atteggiamento dice tutto.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Protezione inutile...
            contenuto non disponibile
          • Annibale scrive:
            Re: Protezione inutile...
            chojin guarda che in questa discussione avvenuta in MS danno ragione ad "unaduralezione", finchè il sw dovrà contenere siala chiave sia il mesasggio nn sarà sicuro ed a prova di bomba, si trata solo di questione di tentatvi e tempo a disposizioen, e questa è una questione logica e non tecnica.http://www.craphound.com/msftdrm.txt posto quindi che uno riesca a trovare il luogo dove il sw mette la chiave non c'è cifratura che tenga se hai la chiave la apri (anche perchè il sistema è stato progettato per questo!)
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: Annibale
            chojin guarda che in questa discussione avvenuta
            in MS danno ragione ad "unaduralezione", finchè
            il sw dovrà contenere siala chiave sia il
            mesasggio nn sarà sicuro ed a prova di bomba, si
            trata solo di questione di tentatvi e tempo a
            disposizioen, e questa è una questione logica e
            non
            tecnica.

            http://www.craphound.com/msftdrm.txt

            posto quindi che uno riesca a trovare il luogo
            dove il sw mette la chiave non c'è cifratura che
            tenga se hai la chiave la apri (anche perchè il
            sistema è stato progettato per
            questo!)Veramente i migliori sistemi di criptazione garantiscono la sicurezza anche quando si hanno a disposizione chiave pubblica e messaggio.
          • Annibale scrive:
            Re: Protezione inutile...
            beh senti io non sono un esperto di crittazione e software atti allo scopo ma la testa ce l'ho e tutto quello che ho letto fino ad ora sembra dare ragione a unaduralezione, quindi o ci fornisci una spiegazione esauriente a suffragio delle tue tesi (magari anche qualche link) oppure fino ad ora l'unica tesi che ha un qualche valore è quella di UnaDuraLezione. Ovvero è solo questione di trovare sulla macchina dove è visualizzato il file criptato la chiave di decrittaggio stessa.prova semplicemente a spiegarci come questo sarebbe impossibile.
          • rockroll scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: Annibale
            beh senti io non sono un esperto di crittazione e
            software atti allo scopo ma la testa ce l'ho e
            tutto quello che ho letto fino ad ora sembra dare
            ragione a unaduralezione, quindi o ci fornisci
            una spiegazione esauriente a suffragio delle tue
            tesi (magari anche qualche link) oppure fino ad
            ora l'unica tesi che ha un qualche valore è
            quella di UnaDuraLezione.

            Ovvero è solo questione di trovare sulla macchina
            dove è visualizzato il file criptato la chiave di
            decrittaggio
            stessa.

            prova semplicemente a spiegarci come questo
            sarebbe
            impossibile.Quoto Annibale e "squoto" chojin (o come si chiama).Alla facia di ogni fervido e cieco entusiasmo per le discutibili soluzini intraprese dalle mjors dell'industria e dell'intrattenimento a scapito dei consumatori, la logica di chi ha una testa e la usa per ragionare (oltre che la realtà dei fatti) da comunque ragione ad Annibale ed a quelli che in base a tale logica si contrappongono al suddetto chojin.
          • newnemo scrive:
            Re: Protezione inutile...
            Cohjn : Hai le idee alquanto confuse, comi si evince anche dal tuo ultimo post. Accetta questo fatto e finiscila di fare brutte figure o dai proprio l'apparenza di un bamboccio testardo.
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: newnemo
            Cohjn :
            Hai le idee alquanto confuse, comi si evince
            anche dal tuo ultimo
            post.
            Accetta questo fatto e finiscila di fare brutte
            figure o dai proprio l'apparenza di un bamboccio
            testardo.Qui il puerile sei tu che cambi nickname per darti ragione. Insultandomi non hai ragione e quello che dici non diventa magicamente vero.
          • Albert1 scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin
            Veramente i migliori sistemi di criptazione
            garantiscono la sicurezza anche quando si hanno a
            disposizione chiave pubblica e
            messaggio.Tendo a non fidarmi di chi usa la parola CRIPTAZIONE invece di CIFRATURA.
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: Albert1
            - Scritto da: chojin


            Veramente i migliori sistemi di criptazione

            garantiscono la sicurezza anche quando si hanno
            a

            disposizione chiave pubblica e

            messaggio.

            Tendo a non fidarmi di chi usa la parola
            CRIPTAZIONE invece di
            CIFRATURA.E sbagli, è un tuo problema se sei ignorante nell'uso dei termini. "cripto-" e "critto-" possono essere usati entrambi con analogo significato nei termini composti con essi. Dal dizionario Garzanti Online: ----Lemma cripto-Sillabazione/Fonetica Etimologia Definizione o critto-, primo membro di parole composte di formazione moderna, dal gr. kryptós 'nascosto, coperto, oscuro' (criptolalia, crittografia).-------Lemma criptografiaSillabazione/Fonetica Etimologia Vedi {Rimandi}Definizione e deriv. -
            crittografia e deriv.------Lemma criptogrammaSillabazione/Fonetica Etimologia Vedi {Rimandi}Definizione -
            crittogramma.-------
          • Nome_e_cogn ome scrive:
            Re: Protezione inutile...
            Comunque anche senza andare nel tecnico la distizione tra crittografia e offuscazione mi sembra abbastanza ovvia... da una parte ci sono delle incognite.. dall'altra c'è solo un dispositivo che cerca di nascondere il suo funzionamento interno..Come dico da anni su PuntoInformatico.. il DRM è solo una pratica anti-concorrenziale.. non ha niente a che vedere col prevenire la copia.. (esempio banale dell'inutilità dei DRM: faccio andare un film sul mio proiettore HDMI e poi me lo registro con una CAM..)Ciao
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: Nome_e_cogn ome
            Comunque anche senza andare nel tecnico la
            distizione tra crittografia e offuscazione mi
            sembra abbastanza ovvia... da una parte ci sono
            delle incognite.. dall'altra c'è solo un
            dispositivo che cerca di nascondere il suo
            funzionamento
            interno..Le tecniche si usano praticamente sempre assieme. I sistemi DRM utilizzano varie tecniche per proteggere i dati e blindarli.
            Come dico da anni su PuntoInformatico.. il DRM è
            solo una pratica anti-concorrenziale.. non ha
            niente a che vedere col prevenire la copia..
            (esempio banale dell'inutilità dei DRM: faccio
            andare un film sul mio proiettore HDMI e poi me
            lo registro con una
            CAM..)

            Ciao?? Vorrai scherzare! Il DRM è nato per prevenire le copie prima di tutto. Su HDMI con il protocollo HDCP non puoi catturare i flussi perchè il segnale si interrompe se gli algoritmi scoprono che il flusso viene deviato su sorgenti non autorizzate. Registrarlo con una CAM .. intendi una videocamera? E che risultato puoi ottenere? Una copia amatoriale fortemente degradata e per nulla professionale. Molto peggio della registrazione analogica di una musica su un impianto hi-fi di qualsiasi tipo.
          • Nome_e_cogn ome scrive:
            Re: Protezione inutile...

            Le tecniche si usano praticamente sempre assieme. I sistemi DRM utilizzano varie tecniche per proteggere i dati e blindarli.Il fatto che alcune cose vengono utilizzate come componenti di altre non dice nulla sul risultato.. esempio banale: consideriamo la funzione f(x) = decritta(critta(x,k),k).. questa è una implementazione complicata di una cosa banale.. la funzione identica :pBlindare poi non vuol dire nulla nel contesto informatico.. il termine più utilizzato nei documenti scientifici che si occupano di queste cose è offuscamento.
            ?? Vorrai scherzare! Il DRM è nato per prevenire le copie prima di tutto. Su HDMI con il protocollo HDCP non puoi catturare i flussi perchè il segnale si interrompe se gli algoritmi scoprono che il flusso viene deviato su sorgenti non autorizzate.Anche catturare in questo contesto non vuole dire nulla. L'esempio con una CAM che ti facevo in precedenza è una "cattura" o no? E comunque la qualità è limitata dai tuoi strumenti, non dalla protezione dei contenuti..E per adesso non stiamo considerando attacchi che sfruttano le debolezze di tutti i vari componenti.. è universalmente noto che hardware "tamper-proof" non esiste se l'avversario è sufficientemente determinato.. e nel software è ancora più difficile visto che l'avversario può usare dei debugger/emulatori..E dopo che tale attaccante ha ottenuto la procedura di decrittazione può riutilizzarla a suo piacimento per tutti gli altri contenuti, cosi come fa AnyDVD.Conclusione: 1) DRM è offuscamento (che usa crittografia.. ma non è crittografia.. cosi come la funzione f(x) di prima)2) non previene la copia di chi ha strumenti di registrazione/proiezione sufficientemente di qualità3) non previene la copia di chi sa attaccare il funzionamento dell'hardware4) non previene la copia di chi sa attaccare il funzionamento del software.E fino qui il DRM sembrerebbe un componente perfettamente inutile e costoso.. se non fosse che..5) ogni lettore "legale" deve pagare un tot a chi ha sviluppato il sistema DRM.. che quindi fa un sacco di soldi vendendo aria fritta.
          • Nome_e_cogn ome scrive:
            Re: Protezione inutile...
            Hmm..
            2) non previene la copia di chi ha strumenti di
            registrazione/proiezione sufficientemente di
            qualità
            3) non previene la copia di chi sa attaccare il
            funzionamento
            dell'hardware
            4) non previene la copia di chi sa attaccare il
            funzionamento del
            software.
            Ad essere pignoli non ho definito il termine "attaccare" che ho usato in queste tre frasi.. anche se chiunque ha utilizzato un debugger sa benissimo di cosa parliamo..Comunque l'idea è semplice.. osservare il comportamento del componente nell'esecuzione di una operazione autorizzata.. poi osservare il comportamento nell'esecuzione di un operazione il più possibile simile ma non autorizzata.. poi vedere la prima differenza in ordine di tempo.. e già abbiamo trovato la primo cosa da modificare.. poi basta ripetere la procedura..Alla fine ottieni una copia del componente originale che però non sa più distinguere i due casi.. che è esattamente quello che ci serve..
          • Nome_e_cogn ome scrive:
            Re: Protezione inutile...
            Comunque l'ultimo post spiegava una cosa (come modificare il software in modo che si comporti come si vuole) più complicata di quella che ci serve per far fuori il DRM.Nel caso del DRM basta andare alla fine, dove il contenuto esce, e prenderlo in modo più accurato possibile.
          • Albert1 scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin

            Tendo a non fidarmi di chi usa la parola

            CRIPTAZIONE invece di

            CIFRATURA.

            E sbagli, è un tuo problema se sei ignorante
            nell'uso dei termini.Questa tua risposta ti qualifica ulteriormente. Mi potresti indicare dove ho scritto che è scorretto usarla?Se ti dai una calmata scoprirai che ho semplicemente scritto che non mi fido di chi usa la parola CRIPTAZIONE in luogo di CIFRATURA.Ti dico anche il perché; per esperienza la prima esce generalmente fuori dalla bocca (o dalla tastiera) di chi con la crittografia non ha nulla a che fare.
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: Albert1
            - Scritto da: chojin



            Tendo a non fidarmi di chi usa la parola


            CRIPTAZIONE invece di


            CIFRATURA.



            E sbagli, è un tuo problema se sei ignorante

            nell'uso dei termini.

            Questa tua risposta ti qualifica ulteriormente.
            Mi potresti indicare dove ho scritto che è
            scorretto
            usarla?
            Se ti dai una calmata scoprirai che ho
            semplicemente scritto che non mi fido di chi usa
            la parola CRIPTAZIONE in luogo di
            CIFRATURA.
            Ti dico anche il perché; per esperienza la prima
            esce generalmente fuori dalla bocca (o dalla
            tastiera) di chi con la crittografia non ha nulla
            a che
            fare.Sei tu quello agitato e che insulta gli altri. E continuare ad insultare non fa altro che provarlo. Non sono io che scrivo cose inesatte e fantasie su DRM e criptazione/crittografia, comunque tu voglia chiamarla. Oltretutto il tuo modo settario ed arrogante di giudicare le persone in base all'uso di termini tecnici che sono sempre corretti è veramente puerile. Sei tu che non sai di che cosa stai parlando, evidentemente.
          • Albert1 scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin(........]
            puerile. Sei tu che non sai di che cosa stai
            parlando,
            evidentemente.Si, come no... buona "criptazione".
          • UnoStudente scrive:
            Re: Protezione inutile...
            Certo, sono sicuri, ed inviolabili (complessità dell'algoritmo di decrittazione esponenziale), ma non stai tenendo conto di una cosa:Il player deve poter decifrare.Quindi, supponendo che il player abbia una chiave privata e che il video venga cifrato con la sua chiave pubblica (del player), hai reso inviolabile il video a tutti tranne che al player. Devi solo trovare dove sta la chiave privata del player e hai risolto. Ovviamente se fai nell'altro verso (player con chiave pubblica e video cifrato con la sua chiave privata) non ha senso, non avresti fatto altro che "firmare" il video.Ho appena fatto un esame su questo argomento, ti consiglio di leggere "Andrea Sgarro: Crittografia". Se vuoi possiamo andare avanti a discutere fin domani, ma stai sbagliando. :-)
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: UnoStudente
            Certo, sono sicuri, ed inviolabili (complessità
            dell'algoritmo di decrittazione esponenziale), ma
            non stai tenendo conto di una
            cosa:

            Il player deve poter decifrare.

            Quindi, supponendo che il player abbia una chiave
            privata e che il video venga cifrato con la sua
            chiave pubblica (del player), hai reso
            inviolabile il video a tutti tranne che al
            player. Devi solo trovare dove sta la chiave
            privata del player e hai risolto. Ovviamente se
            fai nell'altro verso (player con chiave pubblica
            e video cifrato con la sua chiave privata) non ha
            senso, non avresti fatto altro che "firmare" il
            video.

            Ho appena fatto un esame su questo argomento, ti
            consiglio di leggere "Andrea Sgarro:
            Crittografia". Se vuoi possiamo andare avanti a
            discutere fin domani, ma stai sbagliando.
            :-)Ed hai preso un voto alto con una raccomandazione, per caso?
          • wolf scrive:
            Re: Protezione inutile...
            mi pare che una volta si dicesse: "ciò che può essere letto, può essere copiato"Secondo me, pur non avendo argomenti tecnici da esibire, è ancora vero.ciao
          • UnoStudente scrive:
            Re: Protezione inutile...
            Eh? Cosa c'entra quello che hai risposto? Ma soprattutto, cosa ho scritto di sbagliato per meritarmi quella risposta?Io to ho spiegato chiaro e tondo perchè il tuo ragionamento è sbagliato. Non potrai mai cifrare se l'algoritmo di decifratura ce l'ha mezzo mondo incastonato nel software.. Perchè in realtà stai solo facendo "ofuscamento" della chiave.Te l'ho appena spiegato con l'esempio della chiave pubblica/privata, che hai tirato *tu* in ballo, e che a tua detta è il sistema più sicuro del mondo.Ed è vero, lo è, ma solo se la chiave privata è segreta. Ma, nell'ipotesi che si utilizzi questo sistema per cifrare un video, è chiaro che la chiave privata ce la deve avere qualsiasi player che deve poter decifrare il video, hardare o software che sia. E una volta che è là, beh, è solo questione di tempo. Come dice "wolf" nel post qui a fianco.Guarda che la crittografa è una scienza ben precisa, è molto logica, è matematica. Qui non ci stiamo scambiando opinioni, sei tu che stai sostenendo che 2 + 2 fa 5 e, peraltro, senza argomentare.Quindi, se devi ancora rispondere, argomenta, per favore, o non farai altro che darci ragione implicitamente ma facendo brutta figura.
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: UnoStudente
            Eh? Cosa c'entra quello che hai risposto? Ma
            soprattutto, cosa ho scritto di sbagliato per
            meritarmi quella
            risposta?

            Io to ho spiegato chiaro e tondo perchè il tuo
            ragionamento è
            sbagliato.

            Non potrai mai cifrare se l'algoritmo di
            decifratura ce l'ha mezzo mondo incastonato nel
            software.. Perchè in realtà stai solo facendo
            "ofuscamento" della
            chiave.

            Te l'ho appena spiegato con l'esempio della
            chiave pubblica/privata, che hai tirato *tu* in
            ballo, e che a tua detta è il sistema più sicuro
            del
            mondo.

            Ed è vero, lo è, ma solo se la chiave privata è
            segreta. Ma, nell'ipotesi che si utilizzi questo
            sistema per cifrare un video, è chiaro che la
            chiave privata ce la deve avere qualsiasi player
            che deve poter decifrare il video, hardare o
            software che sia. E una volta che è là, beh, è
            solo questione di tempo. Come dice "wolf" nel
            post qui a
            fianco.Ma sai di cosa stai parlando, "studente" ? Chissà perchè penso tu sia la stessa persona che usa nickname diversi per darsi ragione ad ogni costo solo perchè non sopporta che qualcuno, in questo caso io, gli abbia rotto le uova nel paniere mentre si pavoneggiava con affermazioni imprecise e sbagliate.Se trovi la documentazione, leggiti qualcosa riguardo al funzionamento dell' AACS e vedrai che non c'è nulla di banale nè di facilmente hackabile nel sistema come è progettato, e forse capirai che non è possibile trovare le chiavi senza sapere esattamente come fare sfruttando qualche bug/backdoor degli algoritmi lasciati dai progettisti... cose che solo gli addetti ai lavori sanno dove sono e come cercarle... In un Blu-Ray le chiavi sono criptate negli MKB che possono essere dinamicamente aggiornati con una blacklist dei lettori compromessi. La chiave reale del titolo, necessaria per la decriptazione viene rigenerata tramite la combinazione di vari elementi criptati, alcuni presenti nella ROM Mark. Ed AACS utilizza AES-G a 128-bit per la generazione delle chiavi.. che non è certo un algoritmo facilmente crackabile..
            Guarda che la crittografa è una scienza ben
            precisa, è molto logica, è matematica. Qui non ci
            stiamo scambiando opinioni, sei tu che stai
            sostenendo che 2 + 2 fa 5 e, peraltro, senza
            argomentare.Considerando che della matematica al giorno d'oggi se ne fa un uso fanatico e non produttivo... Anche il benchmarking è una scienza precisa, logica, matematica... ma è anche marketing. Dire "è logica e precisa quindi non c'è opinione nè discussione" è dire una cosa che non esiste. Gli algoritmi, le formule possono e devono essere studiate e confutate nella maniera corretta e guardando alla pratica, non essendo feticisti e considerandole perfette solo perchè sono formule matematiche.
            Quindi, se devi ancora rispondere, argomenta, per
            favore, o non farai altro che darci ragione
            implicitamente ma facendo brutta
            figura.E per fortuna che sarei io l'arrogante. Vi mettete sul podio, vi ritenete in grado di giudicare gli altri e fate affermazioni assurde.
          • Attilio scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin
            Considerando che della matematica al giorno
            d'oggi se ne fa un uso fanatico e non
            produttivo...Eh?La matematica è "semplicemente" un "linguaggio" e NON ha un uso "produttivo".Sono le altre discipline che utilizzano questo linguaggio (Fisica, Chimica, Informatica, Crittologia, Astronomia, etc.. etc... etc...) che possono farne un uso più o meno produttivo.
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: Attilio
            - Scritto da: chojin


            Considerando che della matematica al giorno

            d'oggi se ne fa un uso fanatico e non

            produttivo...

            Eh?
            La matematica è "semplicemente" un "linguaggio" e
            NON ha un uso
            "produttivo".
            Sono le altre discipline che utilizzano questo
            linguaggio (Fisica, Chimica, Informatica,
            Crittologia, Astronomia, etc.. etc... etc...) che
            possono farne un uso più o meno
            produttivo.Ma che dici ? Definire la matematica semplicemente un linguaggio potrà anche essere molto poetico e filosofico ma non è quello che è veramente. Ma anche volendo darti ragione... allora qualsiasi lingua comunque venga utilizzata sarà sempre una lingua e non avrà carenze o difetti secondo te? Quindi l'italiano ed un dialetto per te sono la stessa identica cosa ed hanno la stessa potenzialità espressiva e descrittiva ?
          • Attilio scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin
            Ma che dici ?
            Definire la matematica semplicemente un
            linguaggio potrà anche essere molto poetico e
            filosofico ma non è quello che è veramente.Allora dimmi (meno poeticamente) cos'è.
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: UnoStudente
            E' semplice: fra gli algoritmi di cifratura, gli
            unici impossibili da decrittare sono quegli a
            chiave pubblica/privata. Per gli altri, è solo
            questione di tempo. Siamo
            d'accordo?I fatti smentiscono l'impossibilità di crackare un algoritmo a chiave pubblica/privata. Ciò che li rende realmente non crackabili è la lunghezza della chiave prima di tutto, per questo vari analisti consigliano di utilizzare delle chiavi che siano il più possibile lunghe per scongiurare il pericolo che dei cluster di computer possano essere in grado di crackare l'algoritmo. Il DES fu crackato nel 1999, tanto per citare un esempio:--http://www.networkworld.com/news/1999/0120cracked.htmlThe distributed.net team, a non-profit organization of computer hobbyists, deciphered a DES-encoded message in just over 22 hours as part of the RSA Data Security's DES Challenge III.With an estimated 100,000 computers in the distributed.net network and a customized code-cracking computer from the Electronic Frontier Foundation (EFF), the crew smashed the previous record of 56 hours set back in July 1998 by EFF's "Deep Cracker." Therefore, security company RSA, the contest's sponsor, will award the group $10,000.Combined, the two systems were processing some 245 billion keys per second and had covered 22.2% of the available keyspace - some 72 quadrillion keys. Luck is somewhat involved in such a process, as the key could have been in the latter percentage of the keyspace, as it was in the first DES Crack contest when 91% of the keyspace had been tested before a solution was found, McNett says.--
          • UnoStudente scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin
            I fatti smentiscono l'impossibilità di crackare
            un algoritmo a chiave pubblica/privata. Ciò che
            li rende realmente non crackabili è la lunghezza
            della chiave prima di tutto, per questo vari
            analisti consigliano di utilizzare delle chiavi
            che siano il più possibile lunghe per scongiurare
            il pericolo che dei cluster di computer possano
            essere in grado di crackare l'algoritmo.Ma con questo non rispondi alla mia domanda principale: se la chiave è nel player è solo questione di tempo per tirarla fuori si o no?Poi, è logico che se parli di cifratura a chiave pubblica/privata intendi una che funzioni, ed onestamente non ho mai sentito di nessuno che si è sognato di usare una crittografia di questo tipo con una chiave troppo corta, visto che bastano decisamente pochi bit per far crescere esponenzialmente, oltre il numero (stimato) degi atomi dell'universo, le operazioni che richiederebbe un algoritmo di decriptazione.Quindi se il tuo appunto è una precisazione ok, altrimenti non capisco cosa c'entri con il discorso.
            Il DES fu crackato nel 1999, tanto per citare un
            esempio:Il DES non è a chiave pubblica/privata. Perchè lo citi come esempio in questo contesto? Per mostrare che la lunghezza della chiave è determinante? Ma perchè siamo finiti a parlare di questo? Il nostro discorso non partiva dalla domanda che ti ho rifatto qui sopra?
          • Pilade scrive:
            Re: Protezione inutile...
            E perché non avrebbe le idee chiare? Indicami, precisamente, dov'è che sbaglia nel suo ragionamento. E argomenta, altrimenti taci, grazie. :-o
          • kattle87 scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin
            Così come lo sono anche
            sistemi quali l' NDS utilizzato da Sky.. che
            guarda caso nessuno ha hackato/crackato ad oggi..
            ma chissà come mai,eh? Mah sarà mica che han fatto sparire dal commercio tutte le schede (cioè l'hardware) necessario alla decrittazione?E se te le trovano in casa te le sequestrano?
            Altrimenti per scrivere i driver delle schede
            video, tanto per fare un esempio di estrema
            difficoltà, Nvidia ed ATI/AMD non avrebbero
            squadre di 100-200 programmatori esperti ma si
            limiterebbero ad assumere 2-3 "hacker geni" per
            fare il lavoro magari meglio, se questo fosse
            possibile. Ma così non èOvvio, i 2 o 3 hackers ti servono solo per le raffinature (a proposito sai da dove viene la parola hacker? :)) sennò tutte quelle migliaia di righe di codice chi te le scrive? Anche il più bravo ha limiti fisici... (tipo più di 24 ore di lavoro al giorno in genere non si può ;))
          • Oggetto scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin

            Fosse così semplice tutti gli algoritmi di
            criptazione sarebbero inutili. Fidati, è
            estremamente complesso trovare una chiave valida
            ed in più sistemi DRM quali AACS e BD+ sononon hai capito una cippa:gli algoritmi di criptazione nelle solite applicazioni non sono inutili perchè mittente e destinatario condividono un segreto (la chiave simmetrica, che magari si possono scambiare con un meccanismo asimmetrico ma comunque la condividono) e chi attacca non è a conoscenza della chiave, quindi computazionalmente è estremamente difficile.MA nel caso del drm chi rice il messaggio (tu che compri il film) e l'attaccante solo la stessa persona è siccome la crittografia si basa sulla condivisione di un segreto, il drm è un concetto pateticamente rotto.perchè quella chiave dovrà essere da qualche parte o nel disco, o nel lettore ma comunque da qualche parte in qualcosa che l'acquirente/attaccante possiede.i crack che sono stati trovati fino adesso NON sono di rottura dell'algoritmo in se, ma semplicemente di chiavi trovate (di solito dall'analisi della ram usata da qualche player software tipo windvd)e al massimo dopo che sono state trovate verranno revocate, ma non penso che smetteranno di trovarle
          • chojin scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: Oggetto
            - Scritto da: chojin



            Fosse così semplice tutti gli algoritmi di

            criptazione sarebbero inutili. Fidati, è

            estremamente complesso trovare una chiave valida

            ed in più sistemi DRM quali AACS e BD+ sono
            non hai capito una cippa:
            gli algoritmi di criptazione nelle solite
            applicazioni non sono inutili perchè mittente e
            destinatario condividono un segreto (la chiave
            simmetrica, che magari si possono scambiare con
            un meccanismo asimmetrico ma comunque la
            condividono) e chi attacca non è a conoscenza
            della chiave, quindi computazionalmente è
            estremamente
            difficile.Letto Wikipedia e credi di essere un esperto?
            MA nel caso del drm chi rice il messaggio (tu che
            compri il film) e l'attaccante solo la stessa
            persona è siccome la crittografia si basa sulla
            condivisione di un segreto, il drm è un concetto
            pateticamente
            rotto.Ecco.. si capisce che hai letto Wikipedia o altri siti analoghi.. altrimenti non diresti una simile stupidaggine, perchè è una stupidaggine quello che hai detto che mostra che di DRM non sai nulla e ti basi solo su quello che alcuni scrivono, sbagliando o facendo propaganda basata su informazioni inesatte o errate, su alcuni siti web.
            perchè quella chiave dovrà essere da qualche
            parte o nel disco, o nel lettore ma comunque da
            qualche parte in qualcosa che
            l'acquirente/attaccante
            possiede.
            i crack che sono stati trovati fino adesso NON
            sono di rottura dell'algoritmo in se, ma
            semplicemente di chiavi trovate (di solito
            dall'analisi della ram usata da qualche player
            software tipo
            windvd)
            e al massimo dopo che sono state trovate verranno
            revocate, ma non penso che smetteranno di
            trovarleLe "troveranno" solo finchè i produttori vorrano che siano trovate. Non si trovano per caso. Pensi davvero che nei sistemi DRM tali chiavi cifrate siano lì belle e pronte e sia così semplice tirarle fuori? Non è affatto così. I meccanismi interni dei sistemi DRM sono molto più complicati. Non era neppure così semplice crackare il CSS benchè poi una volta apparso il crack sia sembrato anche agli esperti del settore tanto semplice.. ma se l'industria non avesse voluto divulgare le brecce del sistema CSS non vi sarebbe mai stato un crack. Il ragazzino che è stato decretato come scopritore dei difetti di progettazione dell'algoritmo è solo un prestanome, una comparsa del marketing, e non per nulla è figlio di uno che lavora nell'industria IT ad alti livelli--non era certo uno qualsiasi.. guarda caso.
          • Vihai Varlog scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: Oggetto

            non hai capito una cippa:Beh, insomma, stiamo attenti, certe frasi si potrebbero rivoltare contro.
            MA nel caso del drm chi rice il messaggio (tu che
            compri il film) e l'attaccante solo la stessa
            persona è siccome la crittografia si basa sulla
            condivisione di un segreto, il drm è un concetto
            pateticamente rotto.Dimentichi però che se la chiave è protetta dentro un dispositivo hardware che non ha vulnerabilità non la tiri fuori se non smontando fisicamente il chip, ed evitando l'antitamper che non è proprio così banale.E se è pur vero che lo stream prima o poi devi decrittarlo è anche vero che il poi può essere in corrispondenza del decoder video del MONITOR e quindi molto avanti nella catena.Il DRM ha delle vulnerabilità ma non sono quelle che hai evidenziato.Ciao,
      • Annibale scrive:
        Re: Protezione inutile...
        Bisogna fare alcuni distinguo:http://it.wikipedia.org/wiki/Paradox e questa è gente che è stata arrestata e processata.se poi invece mi parli di un modchip che deve essere ingenerizzato e prodotto in una fabbrica in milioni di unità ovviamente si tratta di una mossa commerciale.c'è da chiedersi quale sia quell'economia in cu iad unc erto punto i produttori hanno interesse a produrre tecnologie che limitano lafruizione dei loro prodotti ai soli paganti ed accetatnti certe norme per poi sviluppare e vendere i sitemi per aggirare tali protezioni/limitazioni...siamo sicuri si tratti di un modello capitalista?
        • mura scrive:
          Re: Protezione inutile...
          guarda da quel poco che so di protezioni e sistemi di crittazione posso dirti che imho una cosa è crakkare un software che puoi sempre disassemblare e "vedere cosa combina" (anche se può non essere sempre la cosa + facile del mondo), mentre un'altra è capire come decodificare un file che viene crittato 1000 volte su se stesso con formule algebriche complesse che farebbero impallidire un laureato in matematica.concordo che il mito del reverse engineering è tutta fiction con i sistemi attuali lo smanettone nolifer che in camera sua in una notte crakka protezioni complesse è + fantasia che realtà (anche se qualche caso ancora esiste)
      • kattle87 scrive:
        Re: Protezione inutile...
        - Scritto da: chojin
        Dietro c'è sempre la volontà
        delle aziende di fornire dei mezzi per permettere
        le copie, altrimenti potete stare certi che non
        apparirebbero crack, hack, sprotezioni di alcun
        tipo.[...]
        La realtà è ben diversa e chiunque
        perdesse tempo a documentarsi sulla complessità
        delle cose capirebbe che non è pensabile che
        siano hackabili/crackabili sistemi progettati in
        maniera tanto complicata e sicura. Le falle non
        si trovano per caso! Le falle non si trovano con
        il reverse engineering! [...] Nella realtà le falle anche
        se ci sono non è possibile trovarle senza conoscerle
        a priori e solo i progettisti le
        conoscono!Quindi secondo te eventi come il virus Sasser oppure l'hacking di vari sistemi di sicurezza e protezione (come per esempio il WEP) non sono fatti da hacker/cracker (chiamali come ti pare) ma dal tizio che vuole vendere Windows o nuovi router con il WPA?Oppure ad esempio lo sappiamo tutti che la M$ ci tiene affinchè si possa istallare linux su XBox e allora fornisce le specifiche del sistema di protezione ai pazzi che ci stanno lavorando su...Sì guarda stanno proprio così le cose...
        • chojin scrive:
          Re: Protezione inutile...
          - Scritto da: kattle87
          - Scritto da: chojin


          Dietro c'è sempre la volontà

          delle aziende di fornire dei mezzi per
          permettere

          le copie, altrimenti potete stare certi che non

          apparirebbero crack, hack, sprotezioni di alcun

          tipo.
          [...]

          La realtà è ben diversa e chiunque

          perdesse tempo a documentarsi sulla complessità

          delle cose capirebbe che non è pensabile che

          siano hackabili/crackabili sistemi progettati in

          maniera tanto complicata e sicura. Le falle non

          si trovano per caso! Le falle non si trovano con

          il reverse engineering! [...] Nella realtà le
          falle anche
          se ci sono non è possibile trovarle
          senza
          conoscerle

          a priori e solo i progettisti le

          conoscono!

          Quindi secondo te eventi come il virus Sasser
          oppure l'hacking di vari sistemi di sicurezza e
          protezione (come per esempio il WEP) non sono
          fatti da hacker/cracker (chiamali come ti pare)
          ma dal tizio che vuole vendere Windows o nuovi
          router con il
          WPA?Allora credi pure al mito che i markettari vogliono rifilarti. Credi pure che ci siano i genietti 12enni hacker che fanno quelle cose. Puoi fantasticare quanto vuoi, nessuno te lo vieta, ma la realtà è ben diversa.
          Oppure ad esempio lo sappiamo tutti che la M$ ci
          tiene affinchè si possa istallare linux su XBox e
          allora fornisce le specifiche del sistema di
          protezione ai pazzi che ci stanno lavorando
          su...
          Sì guarda stanno proprio così le cose...Sì, stanno così. Installare Linux sulla XBox è marketing per aumentare la domanda, creare il fenomeno, portare a sè i fanatici dell'open-source, far vedere che ciò che produce Microsoft non è necessariamente chiuso ma può essere usato in maniera anarchica... Ed in più visto che la PS3 l'installazione di Linux la supporta ufficialmente, il fatto di avere sprotezioni pubbliche che permettono l'installazione di Linux è una mossa di marketing necessaria, non potendo Microsoft supportare Linux ufficialmente per questioni di immagine---per quanto Linus Torvalds abbia ricevuto varie offerte da Gates e sembra abbia lavorato per Microsoft... O pensi che ad esempio i firmware hackati che appaiono in rete per la Sony PSP siano creati da hacker geni o simili? Pochi giorni dopo l'uscita di quelli ufficiali,che per la cronaca sono criptati con sistemi DRM molto complessi e le cui specifiche non sono pubbliche ma vengono date solo dopo la firma di contratti NDA, sistematicamente sulla rete appaiono le versioni hackate/crackate che aggiungono funzionalità non presenti nelle ufficiali o le anticipano... come l'overclock, come l'emulatore PS1 ... tutte cose che solo i programmatori originali di Sony o di società sussidiarie che lavorano per Sony possono essere in grado di fare.
          • kattle87 scrive:
            Re: Protezione inutile...
            - Scritto da: chojin
            Sì, stanno così. Installare Linux sulla XBox è
            marketing per aumentare la domanda, creare il
            fenomeno, portare a sè i fanatici
            dell'open-source, far vedere che ciò che produce
            Microsoft non è necessariamente chiuso ma può
            essere usato in maniera anarchica...Hahaha sì infatti alla M$ non aspettano altro che farsi deridere... infatti aggiornano subito il kernel appena si scopre un hack e tappano tutte le falle, e ci vuole una vita per trovarne altre...
            Ed in più
            visto che la PS3 l'installazione di Linux la
            supporta ufficialmente,Appunto, il fatto di poter "sproteggere" non centra nulla col supportare ufficialmente...
            O pensi che ad esempio i firmware hackati che
            appaiono in rete per la Sony PSP siano creati da
            hacker geni o simili?Non ho detto che TUTTO ciò che gira sia realmente frutto di reverser, tuttavia almeno una parte sì! Un firmware che esce 2 gg dopo quello ufficiale è sospetto, un hack di una console/sistema di protezione su cui si lavorava da 2 anni un po' meno, almeno questo me lo concedi?
    • rockroll scrive:
      Re: Protezione inutile...
      - Scritto da: kattle87
      "Come potete vedere, BD+ non vi offriva alcun
      beneficio sotto il punto di vista della
      sicurezza: ha solo causato fastidi ai consumatori
      dotati di vecchi
      lettori"
      Un po' come qualunque drm o lucchetto di vario
      tipo...Non ho mai avuto dubbi in proposito, e vorrei mantenere il merito di aver predetto la cosa da molto tempo su queste pagine. Nel frattempo alla notizio provo molto piacere, anzi godo (quasi più che a ... voi sapete cosa ).
Chiudi i commenti