Palm ha un nuovo capitano

Dopo aver contribuito a plasmare il Pre, colui che contribuì a rifare grande Apple lancia la rincorsa dell'azienda verso nuovi successi. John Rubinstein è il nuovo CEO

Roma – La svolta di Palm, brand che ha registrato nel recente passato una difficile situazione economica, non passa solo per le glorie di Pre: stando a quanto comunicato dall’azienda, l’attuale CEO lascerà il suo posto a Jon Rubinstein , universalmente riconosciuto come uno dei personaggi chiave della crescita di iPod, già attivo nell’azienda dal 2007. Intanto, giungono altre notizie che suggeriscono come WebOS potrebbe far capolino in un nuovo smartphone.

Rubinstein, che già detiene la carica di executive chairman arriverà a ricoprire il ruolo di CEO dopo che questa carica è stata mantenuta per ben 16 anni da Ed Colligan. Una nomina che in molti si sarebbero aspettati, dal momento che Rubinstein vanta un curriculum invidiabile, avendo lavorato per anni sotto lo stemma della mela morsicata ed essendo uno degli artefici di quel progetto iPod che permesso ad Apple di avere l’egemonia sul mercato dei player multimediali.

“Sono davvero eccitato nell’accettare l’estensione del mio ruolo in Palm. Negli ultimi due anni abbiamo fatto molto per riportare l’azienda sulla strada del successo” ha esordito . Non mancano inoltre parole di elogio per il Pre, creatura che egli stesso ha orgogliosamente presentato allo scorso CES tenutosi a Las Vegas: “Pre è uno dei prodotti più hot dell’anno” commenta il nuovo CEO.

Comunque, secondo Rubinstein, la vera chiave dei successi futuri dell’azienda è l’introduzione del nuovo OS mobile, ovvero WebOS, piattaforma che ha entusiasmato pubblico consumer e addetti ai lavori sin dalle sue prime apparizioni: “Il nuovo sistema operativo ci porta ad oltre un decennio avanti nel settore dell’innovazione, consentendoci di crescere ulteriormente e di mirare verso altri successi” è stato il suo commento.

In effetti, a svelare quali saranno i progetti prossimi dell’azienda ci pensa proprio il neonato sistema operativo mobile, che confermerebbe quanto già si è detto circa un possibile successore di Pre a cui l’azienda starebbe già lavorando: in seguito al leak della ROM di WebOS, una dev community chiamata PreCentral ha avuto modo di sbirciare in lungo e in largo nel codice della piattaforma, scoprendo che la voce miniboot.sh fa riferimento a due dispositivi, ovvero castle e pixie . Per il momento l’azienda non ha confermato nulla, quindi bisognerà attendere ancora per avere informazioni e dichiarazioni più attendibili.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xspuOqafZNx pIpNxx scrive:
    gqZznvCkpHbT
    http://trac.research.cc.gatech.edu/GART/ticket/867 buy cipro
  • SLrOazJGYD scrive:
    guTprqkzeby
    http://wiki.oracle.com/account/ALBUTEROL-INHALER-43 albuterol inhaler
  • MulrkLpgehz D scrive:
    kayQceEjEmuxtei
    http://grou.ps/buynexium buy nexium
  • ZgHtgywQhOq cFe scrive:
    kdfxPgFBZemy
    http://www.playlist.com/blog/entry/12572763651 ipratropium albuterol
  • yAtrvBhqDDo sZ scrive:
    GhWMgbNolZgLR
    http://cheapcipro.socialgo.com/ cheap cipro
  • CUQDNavhQlo F scrive:
    TKnzBXIsuSEuiXBVT
    http://www.dmxzone.com/myZone.asp?userid=478391 cheap paxil
  • ELUioSLIg scrive:
    qNgCkcIHFZd
    http://www.1up.com/do/my1Up?publicUserId=6106495 pepcid ac
  • wzIzRPziKSH PsMdkWl scrive:
    vLsJRnUg
    http://www.1up.com/do/my1Up?publicUserId=6062810 buy exelonhttp://www.1up.com/do/my1Up?publicUserId=6062813 buy famvirhttp://www.1up.com/do/my1Up?publicUserId=6062817 buy feldenehttp://www.1up.com/do/my1Up?publicUserId=6062820 buy florinefhttp://www.1up.com/do/my1Up?publicUserId=6062825 buy floxinhttp://www.1up.com/do/my1Up?publicUserId=6062830 buy fludachttp://www.1up.com/do/my1Up?publicUserId=6062832 buy fosamax
  • hmmmm scrive:
    un paio di domande...
    "Dentro il nuovo 3GS batte un cuore rinnovato, un microproXXXXXre ARM che se confermato dovrebbe garantire un surplus di potenza non da poco al melafonino"Se non sbaglio sia nell'iPhone Ia gen. che nel 3G il proXXXXXre era gia' un ARM ( cosi' come in quasi la totalità dei pocketpc / smartphone ). Se mi sbaglio correggetemi."...200MHz guadagnati tra la precedente e la nuova versione..."Veramente l'iPhone 3GS ha una freq. di funzionamento MINORE dell'iPhone Ia gen. / 3G, i cui proci partivano da 412Mhz ma arrivavano a 625 sotto sforzo, mentre il nuovo arriva solo a 600."...al multitasking: pressoché assente nel primo..."Nell'iPhone come in tutti i proXXXXXri moderni il multitasking e' presente e ben sfruttato ( oltre che, ovviamente, gestito), semplicemente non e' data la possibilità agli sviluppatori esterni di utilizzarne le potenzialità; se abbiano o no fatto bene se ne puo' discutere, ma di certo non sulla presenza della meccanica del multitasking / multithreading.Se ho detto eresie vi prego illuminatemi :)
    • pierluigi scrive:
      Re: un paio di domande...
      Sì, hai detto un paio di eresie. Le prime due generazioni di iPhone hanno sempre un proXXXXXre ad architettura ARM ma di una generazione precedente rispetto al 3GS. La loro CPU ha una capacità massima di 625Mhz, ma è undercloccata a 412 per questioni di risparmio energetico, non esistono situazioni sotto sforzo oppure no, la CPU rimane sempre e comunque a 412.Per il 3GS si parla di un ARM Cortex A8 capace di 800Mhz, ma cloccato a 600.
      • hmmmm scrive:
        Re: un paio di domande...
        oh cavolo! (per questo e' sempre meglio chiedere) io sapevo che il proXXXXXre dell'iphone era capace di modificare la freq. di clock in base all'utilizzo, contrariamente alla versione per ipod touch che invece rimaneva fissa a ca 400Mhz.Grazie pierluigi!
        • pierluigi scrive:
          Re: un paio di domande...
          Di nulla. :-)Però per il touch le cose sono un po' diverse. Quello di prima generazione è sempre cloccato a 412; quello di seconda, vista la spinta di Apple verso la parte ludica, ha lo stesso proXXXXXre ma con frequenza a 500Mhz per avere performance migliori con i giochi. Non è improbabile che Apple faccia lo stesso con il prossimo touch, in uscita a settembre.
          • hmmmm scrive:
            Re: un paio di domande...
            Ahhhhhhh! ok in pratica non ne ho presa una ;) tra l'altro come fiero possessore di un touch di prima gen. scopro anche di essere un consmuatore poco informato, o almeno lo ero XDGrazie ancora per la correzione, e' bello trovare qualcuno competente ogni tanto!P.s. ogni addendum a quanto detto e' sempre gradito
  • nome e cognome scrive:
    Secondo la mia esperienza
    Almeno il 50% della velocità di un sistema è dato dalla potenza della scheda grafica.
  • LORENZO YE scrive:
    MA SI ABBASERA
    MA DAI SEMBRA DA LADRI IN ITALIA 600 EURO INVECE IN AMERICA 200 DOLLARI MA SI ABBASERA IN QST MESI ?
  • rolfi luca scrive:
    ciao
    ciao, grazie per la notizia, ma allora si può dire che è superiore al samsung omnia ora?
    • nicola scrive:
      Re: ciao
      Direi che ci si sta avvicinando dopo due anni. Ma forse farà tardi perkè a giugno uscirà l'omnia II :-P
    • OldDog scrive:
      Re: ciao
      - Scritto da: rolfi luca
      ciao, grazie per la notizia, ma allora si può
      dire che è superiore al samsung omnia
      ora?Dipende: superiore in cosa?Perché le gare "tecnologiche" al MHz e al MB/GB dovrebbero essere oramai un retaggio del passato o uno sfizio alla "Guinness World of Records".In una visione commerciale, direi che il volume di prodotti venduti (nella fascia di mercato del prodotto, ovviamente) dovrebbero essere un indicatore interessante del giudizio degli acquirenti.Personalmente non ho la più pallida idea del venduto di Samsung Omnia, quindi non pensiate che voglia scatenare flame pro o contro: mi limito a suggerire una chiave di lettura della domanda "è superiore a...?".
  • Nicola scrive:
    A che scuola andavate?
    @ Redazione: questa me la dovete spiegare:"200MHz non sono tantissimi, ma sono comunque il 50 per cento in più rispetto ai 412MHz di partenza della generazione precedente."BTW, viva la matematica!
    • ruppolo scrive:
      Re: A che scuola andavate?
      - Scritto da: Nicola
      @ Redazione: questa me la dovete spiegare:

      "200MHz non sono tantissimi, ma sono comunque il
      50 per cento in più rispetto ai 412MHz di
      partenza della generazione
      precedente."

      BTW, viva la matematica!Magari se non spezzi la frase capisci pure tu (di avere fatto una magra figura): Il rovescio della medaglia è la distanza tra le capacità e le specifiche del "vecchio" iPhone 3G e il nuovo 3GS: 200MHz non sono tantissimi... iPhone 3G 412MHz, iPhone 3GS 600MHz, circa 200 MHz separano i due.
    • Lorenzo scrive:
      Re: A che scuola andavate?
      50% di 400 Mhz sono 200 Mhz, che sommati ai 400 danno 600 Mhz! Non vedo nulla di strano!
    • jackphone scrive:
      Re: A che scuola andavate?
      Prima di far polemica impara tu a leggere.Hanno scritto che nel nuovo Phone la CPU gira a 600 Mhz che rispetto ai 412 di quello attuale rappresenta il 50% in più.Ciao
    • Ciobix scrive:
      Re: A che scuola andavate?
      Io pensavo ti lamentassi dell'approssimazione, dato che il 50% di 412 è 206 e non 200. E fin qui poteva anche starci, anche se troppo pignolo. Invece no, non avevi proprio capito un c---o ahuuhauhauha
  • TrollsArmyStrong scrive:
    Apple e il peso della libertà di scelta
    "La differenza fondamentale tra iPhone e Pre, tuttavia, resta l'approccio al multitasking: pressoché assente nel primo, cavallo di battaglia del secondo. Il risultato più ovvio di questa scelta potrebbe essere una capacità di iPhone di far girare applicazioni (soprattutto giochi) più complesse, a tutto beneficio di quanto è possibile fare con il terminale in termini di multimedialità."IPHONE_GUY

    "Grazie, Apple, per averci dato il dono della multimedialità senza compromessi!"REGULAR_DUDE

    "Non basta chiudere le applicazioni in background se ti serve la potenza di calcolo/memoria per giocare a Trackmania imbottigliato nel traffico?"IPHONE_GUY is O_OHappy trolling.
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Apple e il peso della libertà di scelta
      i prodotti Apple sono belli perchè sono loro che pensano al posto tuo, mica tenendo in considerazione l'adattabilità dei clienti?
    • ruppolo scrive:
      Re: Apple e il peso della libertà di scelta
      - Scritto da: TrollsArmyStrong
      "La differenza fondamentale tra iPhone e Pre,
      tuttavia, resta l'approccio al multitasking:
      pressoché assente nel primo, cavallo di battaglia
      del secondo. Il risultato più ovvio di questa
      scelta potrebbe essere una capacità di iPhone di
      far girare applicazioni (soprattutto giochi) più
      complesse, a tutto beneficio di quanto è
      possibile fare con il terminale in termini di
      multimedialità."

      IPHONE_GUY

      "Grazie, Apple, per averci dato il
      dono della multimedialità senza
      compromessi!"Grazie Microsoft per averci dato il computer multimediale, che riproduce audio e video contemporaneamente (taci tu, televisore, 'azzo vuoi?)
      REGULAR_DUDE

      "Non basta chiudere le
      applicazioni in background se ti serve la potenza
      di calcolo/memoria per giocare a Trackmania
      imbottigliato nel
      traffico?"
      IPHONE_GUY is O_OCerto che basta, come basta andare a piedi per risparmiare la benzina.
      Happy trolling.Happy trolling a te.
  • Andrea scrive:
    Sarà gestito...
    ...ma intanto al momento per avere un'applicazione per me fondamentale, cioè la notifica di chiamate od SMS persi, devo XXXXXXXXXkare il telefono perchè questa funzionalità ce l'hanno SOLO applicazioni non ufficiali (tipo Intelliborn Intelliscreen e MyProfiles).Spero che le applicazioni simil-multitasking comincino ad uscire presto.
    • Redfoxy scrive:
      Re: Sarà gestito...
      cioe' di che notifiche parli scusa?
    • ruppolo scrive:
      Re: Sarà gestito...
      - Scritto da: Andrea
      ...ma intanto al momento per avere
      un'applicazione per me fondamentale, cioè la
      notifica di chiamate od SMS persi, devo
      XXXXXXXXXkare il telefono perchè questa
      funzionalità ce l'hanno SOLO applicazioni non
      ufficiali (tipo Intelliborn Intelliscreen e
      MyProfiles).Evidentemente il tuo XXXXXXXXX deve aver XXXXto qualche funzione, visto che ciò che dici viene regolarmente eseguito dal sistema operativo dell'iPhone, versione non taroccata.
      Spero che le applicazioni simil-multitasking
      comincino ad uscire
      presto.Usciranno a valanghe nei prossimi giorni.
  • ruppolo scrive:
    Multitasking
    Cito dall'articolo: La differenza fondamentale tra iPhone e Pre, tuttavia, resta l'approccio al multitasking: pressoché assente nel primo, cavallo di battaglia del secondo. Al contrario, GESTITO nel primo, NON GESTITO nel secondo. Oltre a non essere cavallo di battaglia, dato che tale caratteristica ce l'hanno non solo tutti gli smartphone, ma tutti i cellulari, da sempre.Non a caso ho usato la parola "GESTITO". L'acqua che scorre in un torrente non è gestita, va dove vuole. L'acqua che scorre nell'acquedotto, invece, è gestita, va dove vuole chi ha costruito l'acquedotto. Il quale ha dimensionato i tubi in modo tale che arrivi l'acqua dove deve arrivare, usando tubi con diametri differenti a seconda della portata e della distanza. Questo perché si vuole raggiungere un risultato certo, non casuale.Il multitasking del Pre non è gestito. Quando l'utente apre un programma, in quel momento potrebbe non esserci sufficiente memoria per l'esecuzione dello stesso, con un risultato variabile tra la non apertura, la successiva chiusura inaspettata e il funzionamento a singhozzo. Come un torrente, a volte c'è acqua, a volte no. A volte c'è un rigagnolo, a volte una piena che trascina alberi con sè. Il rubinetto di casa, invece, garantisce sempre una portata costante, o poco variabile.Poi c'è il problema delle prestazioni.Più programmi vengono aperti, meno potenza di calcolo dispone ogni singolo programma. E ogni programma è una storia a sè per quanto riguarda il prelievo di potenza mentre è in esecuzione, anche se non sta facendo nulla agli occhi dell'utente. Questo significa che, a parte i programmi "di sistema" che potrebbero girare a priorità più elevata, tutte gli altre delle terze parti hanno eguale priorità, pertanto, ad esempio, il giochino basato su animazioni fluide può essere a volte fluido, a volte scattoso, a volte ingiocabile. Nel telefono infatti non ci sono CPU e GPU bulldozer che trascinano tutta la baracca senza tanti problemi, ma "motorini" calibrati per offrire un compromesso tra potenza e durata della minuscola batteria.Tutto ciò si traduce in una esperienza per l'utente per nulla amichevole, come le ADSL nostrane, a volte veloci, a volte lente, a volte non va nulla.Nell'iPhone invece il multitasking è GESTITO.O meglio, lo sarà tra 5 giorni, al rilascio della versione 3.0 di iPhone OS.La gestione prevede che il programma che abbisogna di stare aperto in background, ovvero mentre l'utente non interagisce con esso, resterà invece chiuso, ma ci sarà un sistema di supervisione che notificherà all'utente il momento in cui viene richiesto di interagire con tale programma. Un programma di chat, ad esempio, può restare chiuso, ma per il resto del mondo sarà come se fosse aperto e l'utente raggiungibile. Non appena qualcuno lo chiama, il sistema invia una notifica istantanea all'iPhone (testo, suono personalizzato, numerino sull'icona) e l'utente può aprire il programma con un solo tap, operando quindi come se tale programma fosse sempre stato aperto.Questo sistema non è la soluzione per il 100% dei programmi, ma lo è per la maggior parte parte di essi, e senza portare gli svantaggi di una soluzione non gestita.
    • Anelli scrive:
      Re: Multitasking
      Sì, hai ragione. Avresti ragione, anzi. Se fossimo ai tempi delle memorie con anelli in ferrite e valvole termoioniche.Però siamo nei tempi dove negli apparecchi c'è memoria da vendere, dove un sistema operativo sa esattamente la memoria a disposizione nelle varie aree, sa se far partire o no un'applicazione se la memoria non basta e amenità del genere. Anche sul mio cellulare Motorola Z3, che, ti assicuro, non ha anelli di ferrite né valvole termoioniche. Ma forse li hanno i nuovi modelli di smartphone (gli anelli e le valvole), forse. Sì, dev'essere così...
      • Tristan scrive:
        Re: Multitasking
        Anelli ha ragione: un sistema operativo decente non si deve fidare delle applicazioni, e fare preemption e paging in modo da lasciare ai processi in primo piano memoria libera e interattività.Questa cosa invece sembra quasi il "multitasking cooperativo" di Mac OS 9: se le applicazioni si comportavano bene, allora c'era pseudo-multitasking altrimenti ciccia.
        • rock3r scrive:
          Re: Multitasking
          e di windows 3.1 :D
        • ruppolo scrive:
          Re: Multitasking
          - Scritto da: Tristan
          Anelli ha ragione: un sistema operativo decente
          non si deve fidare delle applicazioni, e fare
          preemption e paging in modo da lasciare ai
          processi in primo piano memoria libera e
          interattività.Il paging non risolve il problema.

          Questa cosa invece sembra quasi il "multitasking
          cooperativo" di Mac OS 9: se le applicazioni si
          comportavano bene, allora c'era
          pseudo-multitasking altrimenti
          ciccia.Questa "cosa" non sembra nessun tipo di multitasking, visto che gira una e una sola applicazione terze parti alla volta.
      • ruppolo scrive:
        Re: Multitasking
        E dopo queste spiritosaggini l'applicazione che l'utente vorrebbe aprire non si apre comunque, se manca RAM.Punto e capo.
        • John103 scrive:
          Re: Multitasking
          Il tuo discorso, impostato sull'ipotesi del massimo consumo di risorse, trascura che non è corretto né utile per l'utente forzare il monotasking quando invece potrei avere bisogno di 3 applicazioni dai modestissimi requisiti di sistema aperte in contemporanea. E l'iphone non me lo permetterebbe comunque. Ciao.
          • ruppolo scrive:
            Re: Multitasking
            - Scritto da: John103
            Il tuo discorso, impostato sull'ipotesi del
            massimo consumo di risorse, trascura che non è
            corretto né utile per l'utente forzare il
            monotasking quando invece potrei avere bisogno di
            3 applicazioni dai modestissimi requisiti di
            sistema aperte in contemporanea. E l'iphone non
            me lo permetterebbe comunque.
            Ciao.E chi stabilisce, soggettivamente, quali sono le applicazioni con i modestissimi (e non noti) requisiti di sistema? Diamo a Apple l'onere di analizzare 400 nuove applicazioni al giorno per scoprire quali di queste hanno i modestissimi requisiti, quindi di stabilire una soglia, quindi di scartarle quasi tutte, senza che debba essere tacciata di non essere "corretta", come tu hai appena fatto? Ah, dimenticavo, dovrebbe stabilire il numero massimo di queste applicazioni modeste: 3? 5? 11? Ma a parte questi dettagli che susciterebbero le ire di sviluppatori e utenti, qualsiasi sia la combinazione scelta tra occupazione di RAM, consumo di CPU e numero massimo di applicazioni consentite, il tutto avrebbe come conseguenza che l'utente che apre una applicazione pensata per avere a disposizione tutta la RAM, non si apre. Quindi un risultato peggiore di prima.Comunque il fatto è che l'Phone non è uno smartphone, ovvero non è un mini pc. È un nuovo dispositivo con logiche di utilizzo totalmente differenti. Anche solo l'idea che l'utente debba gestire la chiusura di applicazioni è aberrante. Ti faccio l'esempio con il televisore: l'utente non deve chiudere i canali prima di aprirne altri. È proprio una questione concettuale.
        • Uby scrive:
          Re: Multitasking
          - Scritto da: ruppolo
          E dopo queste spiritosaggini l'applicazione che
          l'utente vorrebbe aprire non si apre comunque, se
          manca
          RAM.

          Punto e capo.Esatto: se manca RAM.iPhone preclude invece questa possibilità a prescindere.Sarebbe un multitasking gestito se l'iPhone ti permettesse di aprire applicazioni fino a quando non si raggiunga una soglia considerata massima di RAM consumata, per esempio.Al contrario iPhone semplicemente ti permette di aprire una singola applicazione ed amen.Credo sia l'unica cosa che mi manca sull'iPhone, anche se adesso con il sistema di notifiche la situazione migliorerà parecchio.Avrei preferito un sistema del genere come novità, al posto di quei maledettissimi MMS succhiasoldi :SSecondo me facevano bene a tenerli fuori, considerando quanto ha venduto l'iPhone sarebbe stata un'ottima occasione per liberarsene!
        • Learts scrive:
          Re: Multitasking
          - Scritto da: ruppolo
          l'applicazione che l'utente vorrebbe aprire
          non si apre comunque, se manca RAM.Mentre nell'attuale iPhone non si apre comunque, anche se il 95% per la RAM è libera.Ottimo! Almeno gli utenti non riceveranno delusioni inaspettate.
          • Fabrizio Cinti scrive:
            Re: Multitasking
            Però la logica dei fanboy Apple è incredibile: iphone apre una applicazione e basta, ed è meglio di tutti gli altri perché così funziona meglio.Impeccabile.
          • ruppolo scrive:
            Re: Multitasking
            Magari dico questo perché ho esperienza con altri smarphone...
          • Mauro GOGO scrive:
            Re: Multitasking
            tu sei un fanboy dell'ignoranza.
    • zzz scrive:
      Re: Multitasking
      - Scritto da: ruppolo
      Cito dall'articolo:
      La differenza fondamentale tra iPhone e Pre,
      tuttavia, resta l'approccio al multitasking:
      pressoché assente nel primo, cavallo di battaglia
      del
      secondo.

      Al contrario, GESTITO nel primo, NON GESTITO nel
      secondo. Oltre a non essere cavallo di battaglia,
      dato che tale caratteristica ce l'hanno non solo
      tutti gli smartphone, ma tutti i cellulari, da
      sempre.

      Non a caso ho usato la parola "GESTITO". L'acqua
      che scorre in un torrente non è gestita, va dove
      vuole. L'acqua che scorre nell'acquedotto,
      invece, è gestita, va dove vuole chi ha costruito
      l'acquedotto. Il quale ha dimensionato i tubi in
      modo tale che arrivi l'acqua dove deve arrivare,
      usando tubi con diametri differenti a seconda
      della portata e della distanza. Questo perché si
      vuole raggiungere un risultato certo, non
      casuale.

      Il multitasking del Pre non è gestito. Quando
      l'utente apre un programma, in quel momento
      potrebbe non esserci sufficiente memoria per
      l'esecuzione dello stesso, con un risultato
      variabile tra la non apertura, la successiva
      chiusura inaspettata e il funzionamento a
      singhozzo. Come un torrente, a volte c'è acqua, a
      volte no. A volte c'è un rigagnolo, a volte una
      piena che trascina alberi con sè. Il rubinetto di
      casa, invece, garantisce sempre una portata
      costante, o poco
      variabile.

      Poi c'è il problema delle prestazioni.
      Più programmi vengono aperti, meno potenza di
      calcolo dispone ogni singolo programma. E ogni
      programma è una storia a sè per quanto riguarda
      il prelievo di potenza mentre è in esecuzione,
      anche se non sta facendo nulla agli occhi
      dell'utente. Questo significa che, a parte i
      programmi "di sistema" che potrebbero girare a
      priorità più elevata, tutte gli altre delle terze
      parti hanno eguale priorità, pertanto, ad
      esempio, il giochino basato su animazioni fluide
      può essere a volte fluido, a volte scattoso, a
      volte ingiocabile. Nel telefono infatti non ci
      sono CPU e GPU bulldozer che trascinano tutta la
      baracca senza tanti problemi, ma "motorini"
      calibrati per offrire un compromesso tra potenza
      e durata della minuscola
      batteria.

      Tutto ciò si traduce in una esperienza per
      l'utente per nulla amichevole, come le ADSL
      nostrane, a volte veloci, a volte lente, a volte
      non va
      nulla.

      Nell'iPhone invece il multitasking è GESTITO.
      O meglio, lo sarà tra 5 giorni, al rilascio della
      versione 3.0 di iPhone
      OS.
      La gestione prevede che il programma che
      abbisogna di stare aperto in background, ovvero
      mentre l'utente non interagisce con esso, resterà
      invece chiuso, ma ci sarà un sistema di
      supervisione che notificherà all'utente il
      momento in cui viene richiesto di interagire con
      tale programma. Un programma di chat, ad esempio,
      può restare chiuso, ma per il resto del mondo
      sarà come se fosse aperto e l'utente
      raggiungibile. Non appena qualcuno lo chiama, il
      sistema invia una notifica istantanea all'iPhone
      (testo, suono personalizzato, numerino
      sull'icona) e l'utente può aprire il programma
      con un solo tap, operando quindi come se tale
      programma fosse sempre stato
      aperto.

      Questo sistema non è la soluzione per il 100% dei
      programmi, ma lo è per la maggior parte parte di
      essi, e senza portare gli svantaggi di una
      soluzione non
      gestita.Grazie di aver speso mezz'ora per scrivere un commento così inutile.
Chiudi i commenti