Panasonic, in un chip la rete elettrica

Al prossimo CEATEC di Tokyo verranno mostrati alla stampa i prototipi che permettono di utilizzare le prese elettriche come nodi di una LAN domestica. Vecchia concezione, nuova realizzazione
Al prossimo CEATEC di Tokyo verranno mostrati alla stampa i prototipi che permettono di utilizzare le prese elettriche come nodi di una LAN domestica. Vecchia concezione, nuova realizzazione


Tokyo – Panasonic , celebre brand del gruppo Matsushita Electric Industrial Co., ha sviluppato un particolare chip che permetterà di sfruttare la linea elettrica comune, presente in ogni stabile, per creare LAN casalinghe . Inoltre, gli appartamenti dotati di accesso broadband, tramite fibra ottica, potranno disporre di più connettori semplicemente utilizzando le prese integrate nelle varie stanze. Attualmente, infatti, la fibra è normalmente disponibile solo da un unico accesso, e nel caso si voglia creare una rete domestica è necessario implementare una LAN fisica o wireless.

Sebbene la tecnologia in questione sia già disponibile sul mercato, con servizi come quelli forniti da iLight , Main.net o SMC Network , questa è la prima soluzione che permetterà un trasferimento massimo di dati di 170 Megabit/s, molto più veloce di una Ethernet standard.

Secondo Matsushita, lo sviluppo di gadget o periferiche con il nuovo chip integrato eliminerà non solo il problema del collegamento di prodotti diversi in LAN casalinghe, ma sposterà la frontiera della cosiddetta domotica . Lavatrici, frigoriferi, televisori, sistemi HT potranno essere messi in rete e, con tecnologie già presenti sul mercato, si potrà permetterne una gestione semplificata, magari tramite un’unica postazione PC.

Le prese e le reti elettriche sono già presenti in ogni casa: l’implementazione di una rete si dimostrerebbe anche economica. Nessuno esclude, infatti, che si possano realizzare degli adapter da posizionare fra le prese di alimentazione e le prese a muro. In questo modo, potenzialmente, ogni dispositivo casalingo disporrebbe di accesso broadband per trasmettere dati o scaricare file multimediali dal Web.

“Il nostro obiettivo è quello di integrare su ogni prodotto di elettronica di consumo questo chip, così che le persone non debbano più preoccuparsi di come creare una rete o sfruttare al meglio la connessione broadband”, ha dichiarato Tomiya Miyazaki, dirigente Matsushita.

Nei prossimi mesi saranno disponibili i prototipi per tutti i produttori. La presentazione ufficiale avverrà durante la prossima fiera CEATEC , che si terrà a Tokyo dal 4 all’8 ottobre.

L’aspetto curioso è che a detta di Matsushita questa tecnologia potrebbe riscuotere maggiori consensi in Europa e negli Stati Uniti, dove le regolamentazioni inerenti alle reti elettriche non sono troppo costrittive. In Giappone, infatti, Matsushita sta cercando di convincere il Governo a intervenire sulla legislazione per agevolare l’introduzione di questo tipo di innovazioni.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 10 2005
Link copiato negli appunti